LA PREVIEW DI URANIA - CANTU’

Inizia con una gara dal prestigio assoluto la quarta stagione consecutiva di Urania in serie A2, all’Allianz Cloud arriva la corazzata Cantù, palla a due sabato alle 20.30. 
Derby che si rinnova dopo la gara di SuperCoppa che vedrà i milanesi impegnati contro una delle grandi favorite alla promozione finale. Tanti stimoli e motivi di interesse per la truppa di coach Villa che analizza con noi il prepartita: “Avremo di fronte una squadra allestita per fare un grande torneo, a mio parere forse la vera favorita per la promozione. Cantù ha un roster lungo, costruito con equilibrio e ricco di talento, oltre ad una dose importante di esperienza. Un pacchetto lungo versatile e di assoluto valore a cui hanno aggiunto un giocatore di categoria superiore come Baldi Rossi. Per noi la sfida arriva molto presto in termini di difficoltà assoluta, dato il valore dell’avversario ma anche dei nostri piccoli problemi di rodaggio, complici anche gli infortuni che hanno rallentato la nostra crescita. Ci sono però anche i grandi stimoli che arrivano dall’affrontare una squadra storica e blasonata come quella di coach Sacchetti, una spinta emotiva che cercheremo di utilizzare”. 
Stimoli e carica che non mancano certamente mai a capitan Giorgio Piunti: “Sappiamo della difficoltà di affrontare una squadra forte e completa come Cantù. Siamo anche consapevoli del fatto che dobbiamo ancora affinare intesa e meccanismi ma abbiamo voglia di fare un bell’esordio, e di giocare con grande energia ed intensità questo derby davanti al nostro pubblico”.

Pubblico rossoblu che, oltre al derby, avrà una serata davvero ricca di appuntamenti imperdibili all’Allianz Cloud.
    • Un grande ospite aprirà gli eventi della giornata: prima della palla a due verrà consegnata una maglietta celebrativa a centrocampo a CHUCK JURA, leggendario giocatore della Pallacanestro Milano che furoreggiò proprio nella cornice dell’allora PalaLido.
    • Si continua con la presentazione. nell’intervallo tra 1° e 2° quarto, della squadra di Baskin di Opera.
    • Durante l’ intervallo Lungo avrà luogo una sfilata di moda
    • Si chiuderà, nell’intervallo tra il 3° ed il 4° periodo, con le premiazioni del torneo di minibasket disputato nel pomeriggio.

UFFICIO STAMPA URANIA MILANO


Pall. Cabiate - Civatese 52 - 54 Parziali 10-17, 26-29, 42-42

Pall. Cabiate :  Mazzola Jonathan  11, Minotti Filippo 8, De Feo Francesco 7, Bloise Mattia 6, Granato Vincenzo 6, Marchetti Federico 4, Nobili Andrea 3, Orsi Mattia 3, Scotti Andrea 3, Tagliabue Samuele 1, Cibinetto Riccardo 0, Rota Lorenzo ne, All. Orsi Paolo  
Civatese :  Castagna Daniele 19, Galli Daniele 12, Butta Simone 7, Lomasto Marco 5, Corti Andrea 4, Negri Alessandro 4, Panzeri Fabio 3, Boselli Dario 0, Bosso Pierpaolo 0, Brusadelli Riccardo 0, Frigerio Stefano 0, Maver Andrea 0, All. Lazzari Fausto, vice: Aldeghi Umberto

L'Edilcasa civatese porta a casa la prima vittoria su un campo ostico.
Civate parte bene nel primo quarto con difesa forte creando spazi e buon tiri.
Nel secondo quarto le squadre si equivalgono solo con un tiro sulla sirena Cabiate agguanta il meno 3.
Nel terzo quarto Cabiate chiude le maglie in difesa e si porta in vantaggio per la prima volta civate reagisce agguantando il pareggio.
Ultima frazione tirata punto a punto,civate si schiera a zona condizionando l'attacco di Cabiate con un parziale di 7 a zero civate si porta a più cinque a 3 dal termine mantenendo il vantaggio.
Negli ultimi due minuti il gioco rimane spezzettato per la fatica ma civate riesce a mantenere i possessi vincendo


C Silver - Provvedimenti disciplinari - Prima Giornata

GIRONE VERDE NIENTE

GIRONE ROSSO
Cryo Service ROBUR ET FIDES SOMAGLIA ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie [art. 40,1a RG] Display 24'' non funzionante

GIRONE BLU

GIUSEPPE STEFANO BRAMBILLA (POL. RONDINELLA) Add. Arb. GIUSEPPE STEFANO BRAMBILLA inibizione determinata dal 27/09/2022 al 04/10/2022 per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 32,3 RG,art. 21,5a RG] 
970 FORTITUDO BUSNAGO ammonizione per utilizzo di un marchio di sponsorizzazione non autorizzato [art. 38,1a RG] 
975 ANDREA MOSCHINI (DI. PO. VIMERCATE) 1° Ass. ANDREA MOSCHINI squalifica tesserato per 2 gare per comportamento minaccioso, intimidatorio e/o violento a livello di tentativo nei confronti di altri tesserati per fatti non attinenti al gioco [art. 33,3/1c RG]


Mandello Lario - Italcontrol Team 86 Villasanta 61 - 81 Parziali 12-18, 28-44, 44-64

Mandello Lario :  Longhi Omar 12, Papa Niang Ibrahim 11, Combi Stefano 9, Balatti Daniele 8, De Gregorio Thomas 6, Ratti Andrea 6, Marrazzo Giacomo 5, Lanfranconi Samuele 2, Melzi Sebastiano 2, Invernizzi Alessio 0, Lanfranconi Leonardo 0, Puglisi Francesco 0, All. Tocalli Federico, ass: Triboli Marco  
Italcontrol Team 86 Villasanta :  Castiglioni Julian 18, Leggiero Michele 13, Mladenovic Marko 12, Bettoschi Bogdan 10, Morse Demerik 9, Moscatelli Marco 7, Monguzzi Francesco 6, Dellavalle Daniele 3, Marchisio Alessandro 3, Brambilla Cristian 0, Colombo Mirko 0, Urso Andrea ne, All. Bonfio Andrea, ass: Merlo Alberto, Assi Roberto.

Commento Villasanta:
Partenza con il turbo per i ragazzi del TEAM86 che nel primo incontro ufficiale della stagioni affrontano fuori casa Mandello dominando l'intero incontro.
Ottimo l'approccio alla gara, sicuramente ben preparato dallo staff tecnico e con i ragazzi di Villasanta che fin dalle prime battute dimostrano una buona concentrazione ed anche di essere in giornata positiva al tiro da fuori, cosa che evidentemente invece non riesce alla squadra di casa con un notevole differenziale nella percentuale di realizzazione. Il +6 del primo quarto diventa un +16 all'intervallo lungo. La musica non cambia nemmeno nella seconda parte dell'incontro con i Villasantesi che prendono il largo fino anche ad un +25 a due minuti dal termine.
Ottima prestazione per tutti i componenti della squadra Brianzola, guidata dal top scorer del match Julian Castiglioni, che aveva in panchina anche Andrea Urso, impossibilitato a giocare per un grave infortunio patito nell'ultima amichevole e che lo costringerà ad una lunga assenza dai campi di gioco, ha comunque partecipato con i compagni all'esordio e gioito con loro al termine dell'incontro.
Piuttosto sotto tono invece i padroni di casa, con qualche assenza di rilievo e con il lungo Papa Niang che è stato limitato nel secondo tempo da un infortunio alla caviglia che non gli ha impedito di stare in campo ma non certo al meglio delle sue possibilità.


L’AZ Robur Basket Saronno

ancora protagonista in Serie C Gold, con rinnovate ambizioni. Parte sabato sera, alle 21, al PalaRonchi, il nuovo campionato 2022/2023 e la squadra di coach Renato Biffi giocherà ancora per il vertice. Questa volta con un significato in più, perché per la prima volta in tanti anni, per via dell’attesa riforma dei campionati, duellare per i piani alti della classifica dà l’occasione di un immediato salto di categoria. Dalla stagione 2023/2024, infatti, sarà reintrodotta quella che una volta veniva chiamata Serie B2. La C Gold 2022/2023 è stata suddivisa in due gironi, le prime due classificate di entrambi i raggruppamenti saranno automaticamente ammesse al futuro torneo interregionale, mentre fino al decimo posto ci saranno playoff per stabilire altre sei promozioni. Per raggiungere l’obiettivo, la squadra è stata parecchio rinnovata: in estate è stato dato l’addio alla vecchia guardia protagonista negli ultimi anni, Jack Mariani, Max Politi, Marcello Cozzoli, Andrea Marusic e Lollo Gergati, mentre Gabriele Pellegrini è andato a giocare in B per continuare a crescere e la speranza è di riabbracciare al più presto possibile Ale Gurioli. Il nuovo gruppo è fresco, rampante, energico e pieno di talento. Si riparte dai giovani veterani cresciuti in casa, il nuovo capitano Davide Tresso, il centro Andrea Quinti e l’esterno Francesco De Capitani. Con loro, giocatori che hanno già vinto in maglia roburina come la guardia Matteo Beretta, il centro Pietro Fusella ed il playmaker Luca Bellotti. I primi due hanno vinto il campionato 2021, Beretta ha centrato il bersaglio grosso anche nel 2022 con Busto, mentre il terzo è stato protagonista nella vittoria del 2016. Ci sono poi le nuovissime acquisizioni, l’ala di altra categoria Shaggy Negri e l’ala della nazionale di San Marino Pietro Ugolini. Entrambi reduci da campionati di Serie B, alzano il tasso tecnico e fisico della squadra. A completare il roster tanti giovani sfornati nelle fucine del PalaRonchi: l’ala Giacomo Motta e le guardie Filippo Cova, Tommaso Banfi, Ale Fabbian e Leonardo Figini, tutti campioni regionali Under19 nel 2022. In panchina ovviamente le leggende viventi roburine Renato Biffi ed Ezio De Piccoli, coadiuvati dal preparatore Frank Giandomenico e dall’assistente Gianni Bettoni. In programma alla prima giornata subito l’incrocio importante nel derby con Gazzada, squadra esperta, pronta e di alto livello che giocherà per i medesimi obbiettivi; subito uno scontro diretto che dirà qualcosa ma non tutto, perché la stagione sarà lunghissima e intensa come non mai.



Copyright 2010 canecaccia.com
All Rights Reserved