News Bergamobasket2014
WithU Bergamo-Green Up Crema 87-80

Dell’Agnello lancia la WithU, ma Crema prende il comando con le triple di Esposito e Montanari (6-12 al 4’). Con i primi cambi Bergamo trova linfa da Bedini, auotre di sei punti, le difese salgono di livello ed i blu-arancioni restano in scia; sul finale di quarto è Ziviani che permette a Crema di riprendersi tre lunghezze di vantaggio (15-18 al 10’), la WithU mette il naso avanti con Savoldelli ma cinque punti filati di Venturoli danno a Crema il +6 (22-28 al 13’). Bergamo trova un ottimo Bedini, ma dall’altra parte Ziviani sa far male e Cagnardi si ritrova a dover gestire i tre falli di Ihedioha. Il coach di casa vara il quintetto piccolo, Ziviani e Montanari puniscono per il +13 esterno (24-37 al 17’), allora la mossa è inserire in campo Cagliani, che in difesa tiene alla grande e ripaga della scelta. Dell’Agnello dà la scossa con sei punti praticamente consecutivi, Sodero si iscrive decisamente al match e la WithU torna a -4, prima del sigillo di Savoldelli cha vale il 39-41 a metà gara.
La partita si infiamma sin dai primi posssessi della ripresa, Savoldelli sigla quattro punti in fila a cui risponde Esposito, Dell’Agnello e Savoldelli colpiscono dall’arco per il +5 Bergamo (49-44 al 25’). Crema non molla, Montanari e Venturoli ribaltano il risultato, Negri fa la voce grossa rimettendo la WithU avanti (56-50 al 28’) ed il break dei padroni di casa non si esaurisce, perché Savoldelli si conferma in stato di grazia e firma il +12 prima dell’ultimo riposo (64-52 al 30’). La WithU sigilla il suo successo nei primi 5’ della quarta frazione, dove la coppia Savoldelli-Dell’Agnello fa spellare le mani ai presenti al Palazzetto (75-58 al 35’). Crema però è dura a morire, e trova con Venturoli e Montanari le triple che la riportano addirittura a -7 con 1’30” da giocare. Ci sono però i liberi del capitano bergamasco a scacciare brutti pensieri, la WithU festeggia la settima vittoria in campionato chiudendo 87-80.
WithU Bergamo-Green Up Crema 87-80 (15-18, 39-41, 64-52)
WithU Bergamo: Savoldelli 29 (7/9, 2/6), Sodero 7 (1/3, 1/7), Negri 5 (0/1, 1/5), Dell’Agnello 22 (7/9, 2/3), Ihedioha 11 (3/6, 1/2); Bedini 9 (2/2), Manenti 2 (1/1), Isotta (0/2), Cagliani 2 (1/1), Rota n.e., Gherardi n.e., Piccinni n.e.. All. Cagnardi
Green Up Crema: Montanari F. 22 (2/8, 5/7), Cernivani 14 (5/5, 0/4), Venturoli 16 (2/3, 4/7), Esposito 9 (0/2, 2/4), Seck 6 (2/7); Konteh, Del Sorbo (0/2 da tre), Ziviani 13 (4/5, 1/3), Bianconi n.e., Russo n.e., Carinelli n.e., Mercado n.e.. All. Ghizzinardi
Tiri liberi: WithU Bergamo 22/25, Green Up Crema 14/19
Rimbalzi: WithU Bergamo 32 (Dell’Agnello, Sodero 6), Green Up Crema 30 (esposito, Seck 6)
Assist: WithU Bergamo 13 (Savoldelli 6), Green Up Crema 15 (Esposito 6)
Usciti per 5 falli: Del Sorbo, Esposito (Green Up Crema)
Spettatori: 200 circa
Un cordiale saluto.

canecaccia.com

13/12/2021 09:49

WithU Bergamo-Tenuta Belcorvo San Vendemiano 61-72

La WithU Bergamo non riesce ad imporsi contro San Vendemiano nell’11^ giornata di Serie B, venendo sconfitta 61-72 al termine di una gara dai due volti. I blu-arancioni partono bene, subiscono il rientro dei veneti che scappano a fine terzo quarto, poi la caparbietà di Savoldelli e compagni produce il rientro fino al -3, ma Verri e Vedovato chiudono i conti negli ultimi 4’. Impossibile imputare qualcosa ai ragazzi di Cagnardi, encomiabili sotto l’aspetto dell’impegno come sottolineato dal tecnico nel post-partita. Per la WithU l’occasione per tornare al successo davanti al proprio pubblico è già tra quattro giorni, quando a Bergamo arriverà Crema.
L’avvio gara è favorevole alla WithU, che cavalca Ihedioha sfruttando anche l’ottima difesa schierata (12-8 al 6’). I primi cambi sorridono a Bergamo, che trova punti da Isotta e Manenti e serra ulteriormente la difesa, chiudendo avanti la prima frazione (20-13 al 10’). San Vendemiano però non resta a guardare: finita sotto di 10 lunghezze, risale trascinata da Sanguinetti (25-24 al 14’), dando così vita ad un lungo testa a testa fino alla fine del quarto. Ci sono le triple di Negri e Sodero per la WithU che rispondono ai canestri di Gatto e Vedovato, per il 36-35 con cui le squadre vanno negli spogliatoi.
Nella ripresa i veneti prendono la testa della gara grazie alle triple di Gatto e Sanguinetti, ma c’è Sodero che tiene in corsa la WithU (43-43 al 25’). Da qui San Vendemiano piazza il break: Baldini, Gatto ed i tanti tiri liberi permettono ai bianconeri di scavare un solco di 11 punti (49-60 al 30’); Bergamo però non molla, ed inizia la sua paziente rimonta partendo dalla difesa. Per 5 minuti gli ospiti non vanno a bersaglio, Ihedioha, Sodero e Dell’Agnello ricuciono lo strappo fino al -3 (57-60 al 35’), ma dopo un time-out la gara si decide. Verri inchioda la tripla che sblocca i suoi, Vedovato catalizza i palloni sotto canestro e firma il +10 a poco più di due minuti dalla fine. La WithU è in riserva ma non smette mai di crederci, Ihedioha dà un barlume di speranza ma è troppo tardi. Finisce 61-72 in favore della Tenuta Belcorvo San Vendemiano.
WithU Bergamo-Tenuta Belcorvo San Vendemiano 61-72 (20-13, 36-35, 49-60)
WithU Bergamo: Savoldelli 7 (3/5, 0/2), Sodero 13 (0/3, 4/7), Negri 13 (1/6, 2/7), Dell’Agnello 6 (3/9, 0/1), Ihedioha 17 (5/10, 2/3); Bedini (0/2, 0/2), Isotta 3 (1/3), Manenti 2 (1/1), Cagliani (0/2 da tre), Piccinni n.e., Dembelè n.e., Ambrosio n.e... All. Cagnardi
Tenuta Belcorvo San Vendemiano: Sanguinetti 17 (2/3, 3/9), Baldini 10 (3/9, 1/2), Verri 13 (5/5, 1/6), Gatto 12 (2/3, 2/6), Vedovato 8 (4/7); Giacchè 4 (2/2, 0/4), Azzaro 4 (1/1), Zocca 1 (0/1), Borsetto 3, Nicoli n.e., Ballaben n.e., Guazzotti n.e.. All. Mian
Tiri liberi: WithU Bergamo 9/14, Tenuta Belcorvo San Vendemiano 13/19
Rimbalzi: WithU Bergamo 29 (Dell’Agnello 8), Tenuta Belcorvo San Vendemiano 44 (Vedovato 12)
Assist: WithU Bergamo 12 (Dell’Agnello 4), Tenuta Belcorvo San Vendemiano 13 (Sanguinetti, Vedovato 4)
Usciti per 5 falli: nessuno
Spettatori: 200 circa

canecaccia.com

09/12/2021 11:50

WithU Bergamo-Civitus Allianz Vicenza 75-78

Sconfitta in volata per la WithU Bergamo, che viene superata dalla Civitus Allianz Vicenza per 75-78. Una gara decisa appunto negli ultimi due minuti di gioco, dove gli uomini di Ciocca hanno saputo tenere il sangue freddo e resistere ai tentativi dei blu-arancioni. Dopo un primo tempo chiuso avanti, la WithU non è riuscita a replicare la fluidità offensiva nella ripresa contro la zona dei veneti; non basta la prova balistica di Sodero – 28 punti – e la gara a tutto tondo di Dell’Agnello, il migliore di Bergamo per valutazione. L’obiettivo riscatto passa quindi dalla gara di Bernareggio il prossimo 4 dicembre, prima di un trittico di partite in otto giorni nei quali i ragazzi di Cagnardi vorranno rialzare la testa.
Pronti via e Vicenza piazza un break di 0-10, dove vanno a segno tutti. La WithU si ridesta e torna in sella con il collettivo (12-12 al 5’), sfrutta il gran primo quarto di Sodero che manda a referto quattro triple per mantenersi a contatto con i veneti (22-23 al 10’). La WithU scappa ad inizio secondo quarto, trascinata da Isotta – 7 punti in un amen – e dalla difesa, che concede a Vicenza solo 5 punti in 6 minuti. La contromossa di Ciocca si chiama zona, e paga: i veneti tornano in scia grazie alle triple di Piccone, sorpassano con Chiti ma pagano dazio in chiusura di frazione, dove Bergamo riallunga fino al 47-42 del 20’.
Nel secondo tempo si assiste ad un lunghissimo testa a testa, perché Bergamo non riesce mai a piazzare l’allungo deciso (53-51 al 25’); le percentuali del primo tempo calano, Bastone firma il nuovo sorpasso ma la WithU non si scompone e resta lì. La parità del 30’ – 62-62 – perdura per larghi tratti dell’ultimo quarto, ed entrati nel clutch-time Vicenza allunga, guidata da Mazzucchelli (65-70 al 35’); Bergamo stringe i denti, chiude a doppia mandata la propria area e torna in parità con Savoldelli e Sodero, ma negli ultimi due minuti sono i veneti che si prendono il margine decisivo. Un 3/3 dalla lunetta della coppia Mazzucchelli-Bastone lancia Vicenza, Sodero fa -1 con un minuto da giocare, ma la tripla del sorpasso di Savoldelli non trova la retina. I liberi di Mazzucchelli e Piccoli non danno alla WithU la possibilità di replicare, finisce 75-78 in favore della Civitus Allianz Vicenza.
WithU Bergamo-Civitus Allianz Vicenza 75-78 (22-23, 47-42, 62-62)
WithU Bergamo: Savoldelli 9 (2/6, 1/6), Sodero 28 (6/8, 4/11), Negri 10 (0/3, 2/7), Dell’Agnello 7 (3/7, 0/1), Ihedioha 6 (2/5, 0/3); Bedini 4 (1/3), Isotta 11 (4/4, 1/4), Manenti (0/1), Cagliani, Piccinni n.e., Dembelè n.e., Rota n.e... All. Cagnardi
Civitus Allianz Vicenza: Mazzucchelli 21 (5/10, 2/6), Chiti (1/2, 2/7), Petracca 10 (2/5, 1/3); Bastone 18 (4/6, 1/3), Piccoli 7 (2/3, 0/2); Rigon (0/1), Piccone 11 (2/4, 2/11), Sebastianelli 3 (0/2, 1/2), Basso n.e., Massignan n.e., Ceecchetti n.e.. All. Ciocca
Tiri liberi: WithU Bergamo 15/23, Civitus Allianz Vicenza 19/21
Rimbalzi: WithU Bergamo 52 (Dell’Agnello 15), Civitus Allianz Vicenza 36 (Piccoli 9)
Assist: WithU Bergamo 14 (Dell’Agnello 6), Civitus Allianz Vicenza 10 (Petracca 3)
Usciti per 5 falli: nessuno
Spettatori: 280
canecaccia.com

29/11/2021 01:10

Antenore Energia Padova-WithU Bergamo 102-96

Niente tris per la WithU Bergamo, che esce sconfitta in volata dal Palazzetto di rubano per mano dell’Antenore Energia Padova. In un clima da corrida, i padroni di casa hanno la meglio per 102-96: una gara che Bergamo comanda per 25’ senza mai scrollarsi di dosso la compagnia di Ferrari e compagni, che sul finire del terzo quarto mettono la freccia, resistono al rientro bergamasco ed infilano la seconda vittoria consecutiva. “Ogni partita soprattutto fuori casa è sempre un tirar la monetina, ma complimenti a Padova per la partita disputata. Noi siamo mancati difensivamente, abbiamo accettato questo tipo di partita ma è una cosa che fuori casa non paga.”, così coach Cagnardi sintetizza l’andamento del match. Per la WithU non bastano le prestazioni del duo Ihedioha-Sodero per tenere il gruppetto al terzo posto in classifica; l’occasione per tornare al successo sarà domenica 28 novembre, quando a Bergamo arriverà la Vicenza di Ciocca, anch’essa desiderosa di riscatto dopo due k.o. consecutivi.
La partenza premia la WithU, che resta avanti grazie al collettivo (11-14 al 5’), anche se Padova è sempre in scia sfruttando il buon impatto di Ferrari. I primi cambi permettono ai padroni di casa di impattare a quota 16 ed aprire una fase di equilibrio, spezzata dai canestri di Dell’Agnello e Negri che permettono a Bergamo di prendersi un piccolo margine che si mantiene fino alla fine della prima frazione (22-26 al 10’). La WithU si fa trascinare da Dell’Agnello – 12 punti in meno di 11 minuti – Padova trova in Lovisotto il riferimento per rimanere a contatto ma paga dazio in difesa a turno da Negri e Ihedioha (32-39 al 14’). La gara si mantiene ad alto punteggio, Padova risale con due triple consecutive di De Nicolao e Pellicano, Bergamo replica con Savoldelli e Sodero (38-43 al 17’), ed i padroni di casa sprigionano un piccolo break che rimette la sfida in parità. Il finale è di Bergamo, due triple in rapida successione di Sodero e Negri regalano agli uomini di Cagnardi il +7 all’intervallo lungo (50-57 al 20’).
Il canovaccio non cambia, si segna molto anche in apertura di ripresa (60-66 al 24’); la WithU tiene la testa ma Padova non molla un centimetro e si riporta a-2 con Cecchinato (68-70 al 26’), obbligando Cagnardi al time-out. I padroni di casa trovano la nuova parità con Bocconcelli ed il vantaggio con Lovisotto con un break di 12-0, chiuso da Savoldelli. L’inerzia però è dei nero-verdi, che vanno a +7 ma subiscono il rientro della WithU a firma Sodero e Bedini, che fissano il parziale sull’81-79, prima dei decisivi ultimi 10 minuti. Padova scappa, si riprende sette lunghezze di vantaggio, ma nel momento di maggiore difficoltà la WithU si compatta e recupera con Dell’Agnello, Ihedioha e Sodero, che firmano l’86-86 del 35’. Il mini-supplementare è terreno dei veneti, che con Pellicano e Bocconcelli rimettono la freccia, sempre ben coadiuvati da Ferrari; la WithU tenta l’ultimo recupero con il solito Sodero, ma le speranze dei blu-arancioni si fermano sul ferro della tripla di Savoldelli a 25” dallo scadere del possibile -2, mentre i liberi di Pellicano sigillano il risultato. A Rubano vince l’Antenore Energia Padova 102-96.
Antenore Energia Padova-WithU Bergamo 102-96 (22-26, 50-57, 81-79)
Antenore Energia Padova: De Nicolao 11 (1/4, 2/4), Cecchinato 8 (1/2, 2/3), Bocconcelli 24 (7/12, 2/3), Ferrari 23 (8/13, 0/1), Lusvarghi 3 (1/4); Pellicano 17 (1/4, 3/4), Lovisotto 13 (4/6, 1/3), Schiavon 3 (1/2 da tre), Marangon, Balducci n.e., Zanetti n.e., Bedin n.e.. All. De Nicolao
WithU Bergamo: Savoldelli 6 (2/4, 0/1), Sodero 25 (5/8, 3/5), Negri 17 (2/3, 2/5), Dell’Agnello 14 (6/9, 0/1), Ihedioha (9/13, 1/1); Manenti, Isotta (0/1, 0/1), Bedini 6 (3/6, 0/2), Dembelè 2 (1/2), Cagliani n.e., Piccinni n.e., Ambrosio n.e.. All. Cagnardi
Tiri liberi: Antenore Energia Padova 23/31, WithU Bergamo 22/29
Rimbalzi: Antenore Energia Padova 38 (Ferrari 10), WithU Bergamo 27 (Ihedioha, Sodero 5)
Assist: Antenore Energia Padova 15 (De Nicolao 9), WithU Bergamo 12 (Savoldelli 5)
Usciti per 5 falli: Savoldelli (WithU Bergamo)
Spettatori: 150

Un cordiale saluto.
canecaccia.com

22/11/2021 09:26

Successo roboante della WithU Bergamo, che si impone di forza in casa dell’Allianz Bank Bologna con il punteggio di 77-106.

Una gara decisa nei primi 20’ di gioco, dove Savoldelli e compagni stritolano i padroni di casa, mettendo a referto 64 punti. Un festival blu-arancione, dove tutti i giocatori recitano la loro parte, a turno: da Sodero a Negri passando per Ihedioha, poi Dell’Agnello, Manenti ed Isotta, sempre guidati dalla lucidità di capitan Savoldelli. Con questo successo la WithU archivia le ultime due gare e si mantiene nel gruppetto delle terze dietro Mestre e Cividale: prossimo impegno per i ragazzi di coach Cagnardi la gara interna di sabato 13 novembre contro Desio.
Nei primi 150” è Sodero-show: otto punti del numero 21 danno il primo vantaggio alla WithU (4-13 al 4’), rafforzato anche da un paio di palle recuperate in difesa. Fucka è obbligato al primo time-out, ma la WithU non si ferma e Ihedioha è chirurgico nel portare i blu-arancioni a +12; Bologna si mette a zona, punita due volte nel giro di pochi secondi da Negri (10-25 al 7’), e nonostante il quintetto giovanissimo Bergamo resta in controllo del match. I padroni di casa accorciano solamente a fino primo quarto (17-29 al 10’), ma non danno l’idea di poter rientrare in partita, anche perché si mette in moto Dell’Agnello - con otto punti ad inizio quarto - che replica ad ogni canestro casalingo. La WithU ritocca il massimo vantaggio a metà frazione sul +19, sfruttando anche l’ottimo impatto di Manenti, e sfonda in maniera fragorosa con Savoldelli ed Isotta, anch’esso protagonista di una striscia di nove punti filati, che danno alla WithU il +30 all’intervallo lungo (34-64 al 20’).
Di fatto la gara si chiude qui, perché di rientro dagli spogliatoi Bergamo non vuole decelerare, anzi. Sodero è puntuale dall’arco ed i contropiedi si sprecano (45-78 al 25’); Cagnardi ruota i suoi che non perdono mai di intensità (57-90 al 30’), e nell’ultimo quarto il tecnico bergamasco dà spazio ai più giovani. Il margine non cala mai, e la WithU può navigare col pilota automatico fino al 40’. Al PalaSavena finisce 77-106 in favore dei blu-arancioni.
Allianz Bank Bologna-WithU Bergamo 77-106 (17-29, 34-64, 57-90)
Allianz Bank Bologna: Resca 5 (0/3, 1/2), Galassi 12 (2/4, 2/5), Graziani 22 (6/12, 1/3), Rossi 4 (1/4, 0/3), Beretta 7 (3/4); Fontecchio 7 (2/3, 0/2), Hidalgo 8 (2/6, 1/5), Tilliander 2 (1/3, 0/2), Felici 5 (1/2), Oyeh 5 (2/2), Lanzarini, Tripodi. All. Fucka
WithU Bergamo: Savoldelli 6 (2/3), Sodero 16 (1/1, 4/8), Negri 23 (3/6, 3/4), Dell’Agnello 14 (6/8), Ihedioha 6 (2/3); Bedini 6 (1/2), Isotta 9 (3/8, 1/3), Dembelè 7 (2/5), Cagliani 3 (1/1, 0/1), Manenti 16 (7/8), Piccinni, Mora n.e.. All. Cagnardi
Tiri liberi: Allianz Bank Bologna 22/34, WithU Bergamo 26/33
Rimbalzi: Allianz Bank Bologna 36 (Beretta 6), WithU Bergamo 38 (Negri, Isotta 7)
Assist: Allianz Bank Bologna 11 (Hidalgo 5), WithU Bergamo 27 (Dell’Agnello 10)
Usciti per 5 falli: nessuno
Spettatori: 70
canecaccia.com

08/11/2021 12:57

Brutta sconfitta per la WithU Bergamo, che rimedia un 101-76 in terra friulana per mano della Pontoni Monfalcone.

Una gara che i locali hanno sempre comandato, sfruttando un primo quarto da 33 punti segnati; la reazione della WithU si è vista nel secondo quarto, ma dopo essere andati all’intervallo lungo sul -8, Savoldelli e compagni non sono riusciti ad arginare le scorribande dei padroni di casa. Trascinata da Prandin, Monfalcone si prende la seconda vittoria stagionale, mentre per la WithU arriva il secondo k.o. in campionato. Il riscatto deve passare dalla gara di Bologna il prossimo 7 novembre.
Gli ospiti scattano bene, sfruttando l’energia di Naoni, la WithU però c’è e Dell’Agnello in contropiede firma il primo vantaggio esterno (9-10 al 4’). Monfalcone ribalta l’inerzia con sei punti consecutivi a firma Rezzano e Prandin, e apre il break con i colpi del proprio numero 88 (20-12 al 7’); Cagnardi ferma il gioco per parlarci su, ma Monfalcone tocca la doppia cifra di vantaggio con Medizza ed arriva al +15 con Coronica, mentre la WithU fa fatica ad arginare gli attacchi casalinghi, ed il solo Savoldelli cerca di limitare i danni (33-19 al 10’). Monfalcone resta in pieno controllo dopo essere stata anche a +18 (39-25 al 14’), Dell’Agnello aiuta la WithU a rimanere anche mentalmente nel match con nove punti consecutivi, e la coppia Bedini-Negri firma un mini-break di 0-5 che riporta Bergamo a -6 (41-35 al 17’). La WithU serra le maglie in difesa ed obbliga Monfalcone a soluzioni complicate, ma i padroni di casa trovano un nuovo allungo con i canestri di Prandin per andare a +12, aggiustato in chiusura di frazione da Savoldelli. (50-42 al 20’).
Neanche il tempo di tornare in campo che Monfalcone rimette il piede sull’acceleratore: Prandin comanda le operazioni, Rezzano mette il carico per il massimo vantaggio interno (63-44 al 23’). Cagnardi si fa sentire, la WithU cerca di non far scappare via definitivamente il match ma fatica a trovare il canestro (68-46 al 26’), Isotta e Bedini vanno a segno dall’arco ed il play è protagonista nel finale con i punti che fissano il 73-58 del 30’. La WithU non riesce ad accorciare ulteriormente, anzi è Monfalcone che trova punti da Bacchin ed Azzano per chiudere in anticipo il match (87-64 al 35’). Gli ultimi minuti servono solo per le statistiche, per la WithU Bergamo arriva la sconfitta in terra friulana.

Un cordiale saluto.


Vittorio Milesi
Ufficio Stampa

canecaccia.com

31/10/2021 14:17

Preview 4^ giornata Serie B WithU Bergamo-Pall. Fiorenzuola 1972

La WithU Bergamo torna tra le mura amiche del Palazzetto dello Sport di Bergamo per affrontare Fiorenzuola nella quarta giornata del girone B di Serie B Old Wild West. Dopo il bel successo ottenuto a Lumezzane, terza vittoria consecutiva, per gli uomini di Cagnardi un test probante: gli emiliani sono a quattro punti in classifica, ed arrivano a questo match sulle ali della larga vittoria ottenuta ai danni di Vicenza la scorsa domenica. Una gara, quindi, da prendere con le molle, contro un avversario che ben sta figurando in questo primo scorcio di stagione: Fiorenzuola ha esordito in campionato batttendo nettamente Padova, per poi cedere solo nel finale a Desio. Ci si aspetta quindi una bella partita, tra due formazioni in salute.
Coach Galetti, alla sua terza stagione sulla panchina di Fiorenzuola, può fare affidamento su un roster votato alla “freschezza”: un solo over 26, ovvero il centro Filippini, anche se tutti gli spot nel parco senior sono stati coperti. Il quintetto tipo delle prime uscite stagionali vede Rubbini in cabina di regia, con Cipriani ed Alibegovic (15 punti con 3 triple realizzate a partita) sugli esterni, mentre sotto canestro gravitano Ricci ed appunto Filippini. Fari puntati proprio sul lungo ex Faenza, che nelle prime tre gare di campionato sta viaggiando a 18 punti e 13.7 rimbalzi a gara. Dalla panchina le prime opzioni sono le guardie Galli e Livelli, mentre nel reparto lunghi tocca a Bracci dare respiro ai partenti. Possibile spazio anche per gli under Avonto e Jovanovic.
Il vice allenatore Nazareno Lombardi alla vigilia della sfida: "Siamo sicuramente felici di quanto fatto nelle prime tre partite, ma anche estremamente consapevoli di essere solo all'inizio di un processo di costruzione. Con la squadra completamente nuova il lavoro da fare è tanto e questo è sicuramente un gran bello stimolo per tutti a dare il massimo ogni giorno. La partita contro Fiorenzuola sarà sicuramente una gara difficile: loro sono un'ottima squadra, quadrata e che mostra sui due lati del campo un'ottima coesione grazie a giocatori fisici e talentuosi in tutti i ruoli. Sarà necessario fare un match estremamente solido, sia fisicamente che mentalmente per continuare nel nostro processo di crescita. I ragazzi stanno lavorando al meglio e giocare sul nostro campo di fronte al nostro pubblico sarà uno stimolo ulteriore."
Arbitrano l'incontro i signori Lanfranco Rubera di Bagheria (PA) e Andrea Parisi di Catania.
Palla a due sabato 23 ottobre alle ore 20.30 presso il Palazzetto dello Sport di Bergamo. Diretta prevista su LNP Pass per gli abbonati.

Un cordiale saluto.

Vittorio Milesi
Ufficio Stampa
canecaccia.com

23/10/2021 09:17

Tre su tre. La WithU Bergamo si impone anche in casa della LuxArm Lumezzane, conquista la terza vittoria consecutiva in questo inizio di campionato e si mantiene in testa alla classifica del girone B, unitamente a Mestre.

Tre su tre. La WithU Bergamo si impone anche in casa della LuxArm Lumezzane, conquista la terza vittoria consecutiva in questo inizio di campionato e si mantiene in testa alla classifica del girone B, unitamente a Mestre.

I blu-arancioni vincono 59-70 al PalaLumEnergia, dominando il primo tempo – dove subiscono solo 20 punti – e l’ultimo quarto, decisivo per le sorti dell’incontro dopo che i padroni di casa erano rientrati nel match nel terzo periodo. Il terzetto Ihedioha-Negri-Dell’Agnello è decisivo in attacco, ma è impossibile non sottolineare la prova difensiva di gruppo, che obbliga Lumezzane a tante conclusioni fuori misure e palle perse. Ora per la WithU c’è la sfida casalinga sabato 23 ottobre contro Fiorenzuola, reduce dal roboante successo contro Vicenza.
Ihedioha si prende tutto l’avvio e con sei punti consecutivi lancia la WithU, ma dopo il primo time-out Lumezzane rinviene. Bergamo si sistema soprattutto in difesa (4-8 al 5’), e prende di nuovo margine dopo un antisportivo fischiato a Dilas. Lumezzane batte un colpo con Mastrangelo ed Agostini per tornare in scia, la WithU dopo un paio di minuti di sbandamento si rianima trascinata da Dell’Agnello, le cui incursioni sotto il ferro valgono il 11-17 di fine primo quarto. La WithU si prende la doppia cifra di vantaggio con Isotta, Lumezzane replica con Mastrangelo e forza il terzo fallo proprio del giovane playmaker bergamasco; si gioca a strappi, ma i blu-arancioni tengono la testa ed allungano con Negri e Savoldelli fino al massimo vantaggio sul +12 (18-30 al 17’). La difesa degli orobici è asfissiante, dall’altra parte Bedini e Negri colpiscono ed ampliano ulteriormente il gap fino al 20-37 dell’intervallo lungo.
Lumezzane esce con più cattiveria dagli spogliatoi, forza le soluzioni offensive della WithU ed accorcia (30-40 al 24’); Sodero toglie le castagne dal fuoco dall’arco ma i locali lucrano dalla lunetta per riportarsi a -8 (39-47 al 27’). Negri è in serata, Ihedioha sdottora nel pitturato ma Lumezzane sfrutta l’energia di questo periodo e con i liberi di Mastrangelo si riporta a sole sei lunghezze di distacco (47-53 al 30’). A togliere un po’ di paura ci pensa Ihedioha, che si carica i compagni sulle spalle e trascina la WithU; il lungo blu-arancione segna sei punti consecutivi per il +11 esterno (48-59 al 34’), Mastrangelo e Borghetti riportano Lumezzane a -6 ma sarà l’ultimo sussulto dei padroni di casa. Le maglie difensive della WithU si stringono, Dell’Agnello e Savoldelli dettano i tempi in attacco, e sono loro due a chiudere la partita con i canestri che rendono vani gli ultimi secondi di gioco. La WithU sbanca il PalaLumEnergia, e resta al comando della classifica.
LuxArm Lumezzane-WithU Bergamo 59-70 (11-17, 20-37, 47-53)
LuxArm Lumezzane: Origlia 5 (1/3, 0/3), Borghetti 8 (3/6, 0/1), Scanzi 4 (2/6, 0/2), Fossati 12 (5/7, 0/2), Dilas 4 (2/3); Mastrangelo 21 (2/4, 3/5), Ciaramella 1 (0/2, 0/2), Agostini 2 (0/4, 0/1), Strautmanis, Dalcò 2 (1/2), Bordone n.e., Arrighini n.e.. All. Saputo
WithU Bergamo: Savoldelli 7 (3/8, 0/3), Sodero 3 (0/3, 1/3), Negri 16 (4/11, 1/4), Dell’Agnello 16 (5/9, 0/3), Ihedioha 22 (9/13, 1/3); Bedini 3 (1/1 da tre), Isotta (1/1 da tre), Cagliani (0/1), Manenti (0/1), Dembelè n.e., Piccinni n.e., De Martin n.e.. All. Cagnardi
Tiri liberi: LuxArm Lumezzane 18/22, WithU Bergamo 13/15
Rimbalzi: LuxArm Lumezzane 36 (Fossati 10), WithU Bergamo 38 (Dell’Agnello 12)
Assist: LuxArm Lumezzane 14 (Scanzi 7), WithU Bergamo 12 (Savoldelli 5)
Usciti per 5 falli: Borghetti, Dilas (LuxArm Lumezzane)
Spettatori: 250

Un cordiale saluto.

Vittorio Milesi
Ufficio Stampa
canecaccia.com

18/10/2021 09:32

WithU Bergamo-UEB Gesteco Cividale 82-62

La WithU Bergamo si impone nettamente sulla UEB Gesteco Cividale, infliggendo ai friulani un pesante -20 finale. Savoldelli e compagni scrivono a tabellone un eloquente 82-62, frutto di un secondo e di un quarto periodo giocato con una ferocia difensiva di altissimo livello, corroborata da un attacco che spesso e volentieri ha trovato il fondo della retina. Coach Cagnardi sottolinea, nel post-partita, l’importanza del gruppo (5 uomini in doppia cifra), in cui però spicca la prestazione di Sodero – 27 punti con 7 triple a bersaglio – un incubo per i difensori friulani. Molto bene capitan Savoldelli, autore di un primo tempo coi fiocchi, e la coppia Bedini-Isotta, usciti dalla panchina ed autori di 26 punti. Impressiona lo svizzero classe 2003, inserito nella contesa nel primo quarto e mai levato da Cagnardi, sintomo di grande fiducia e soprattutto di una condotta di gara impeccabile. Nel prossimo turno i blu-arancioni faranno visita a Lumezzane, con l’intento di proseguire in questo momento estremamente positivo.
Cagnardi conferma il classe 2003 Cagliani in quintetto, ma ad uscire meglio dai blocchi è Cividale, che si prende il primo vantaggio; la WithU si mette in moto ma le triple di Chiera, Battistini e Rocchi aprono il divario (7-16 al 7’). Cagnardi ci parla su, la reazione arriva per mano di Sodero, le cui triple scuotono i blu-arancioni, e con Savoldelli la WithU si riporta a -3 (19-22 al 10’); il buon Bedini di questo momento impatta ad inizio secondo quarto, e da qui la WithU controlla il match. Savoldelli sigla il +5 con un paio di volate al ferro (29-24 al 14’), Sodero ha sempre il carico pesante ed in coppia con Savoldelli spinge il +11 interno. Cividale è in difficoltà, Pillastrini rimette i suoi senatori ma paga ulteriore dazio da Ihedioha, che chiude il primo tempo con la tripla che vale il +14 WithU all’intervallo (46-32 al 20’)
Cividale esce dagli spogliatoi intenzionata a ribaltare la gara, ed i primi giri di orologio confermano la sensazione: il duo Battistini-Rocchi si carica la squadra sulle spalle, con alcuni canestri di quest’ultimo ai limiti della fisica, i friulani ricuciono il gap (49-45 al 25’) e Bergamo soffre. Cagnardi sa toccare le corde giuste durante un time-out, e la reazione arriva: Ihedioha ed Isotta rimettono luce tra le due squadre, ma Cividale ormai è lì ed arriva fino al -2 con Miani, prima che ricompaia Sodero con la tripla del +5 (62-57 al 30’). Chi si aspetta un finale in volate rimane deluso: la WithU studia l’avversario, lo costringe a brutti attacchi, e poi colpisce. Sodero ne mette cinque in fila, Bedini fa il protagonista e scava il solco che chiude la gara anzitempo (77-59 al 36’). Gli ultimi 4’ di gioco sono di fatto garbage, giusto il tempo per la standing-ovation a Sodero, Savoldelli e Ihedioha, per l’esordio in serie B di Rota, altro giovanissimo prodotto di Bluorobica (2004), e per assistere ad un paio di magie di Isotta, che fanno spellare le mani ai presenti. Finisce 82-62 per la WithU Bergamo, che fa 2/2 in campionato.
WithU Bergamo-UEB Gesteco Cividale 82-62 (19-22, 46-32, 62-57)
WithU Bergamo: Savoldelli 14 (4/8, 2/7), Sodero 27 (3/7, 7/13), Cagliani, Dell’Agnello 2 (1/4), Ihedioha 11 (2/11, 1/1); Isotta 11 (4/5, 1/4), Bedini 15 (5/6, 1/2), Manenti, Dembelè 2 (0/1), Piccinni, Rota, Negri n.e.. All. Cagnardi
UEB Gesteco Cividale: Rota 6 (0/4, 1/9), Chiera 8 (1/3, 2/3), Rocchi 17 (5/7, 2/7), Battistini 19 (7/10, 1/3), Miani 12 (4/7, 1/3); Micalich (0/2), Paesano (0/2, 0/1), Balladino, Cassese n.e., Furin n.e., Cuccu n.e., Laudoni n.e.. All. Pillastrini
Tiri liberi: WithU Bergamo 8/8, UEB Gesteco Cividale 7/13
Rimbalzi: WithU Bergamo 40 (Ihedioha 12), UEB Gesteco Cividale 38 (Battistini 9)
Assist: WithU Bergamo 11 (Savoldelli 8) UEB Gesteco Cividale 13 (Chiera, Rota 4)
Usciti per 5 falli: nessuno
Spettatori: 400

Un cordiale saluto.
Vittorio Milesi
Ufficio Stampa
canecaccia.com

11/10/2021 11:17

Preview 2^ giornata WithU Bergamo-UEB Gesteco Cividale

L’esordio casalingo della WithU Bergamo nel campionato di Serie B vede gli uomini di coach Cagnardi affrontare la UEB Gesteco Cividale. Dopo la vittoriosa prima uscita ad Olginate, per i blu-arancioni è tempo di affrontare un esame probante: i friulani sono una delle più serie candidate a recitare un ruolo da protagonista in questo campionato. Già la scorsa stagione la formazione allenata da Stefano Pillastrini ha sfiorato la promozione in Serie A2, cedendo solo in gara-5 di finale contro Fabriano, ed il sodalizio presieduto da Davide Micalich ha tutte le carte in regola per arrivare lontano anche in questa stagione, come testimoniato dalla finale di Supercoppa raggiunta due settimane fa. La WithU, dal canto suo, vuole proseguire nel proprio percorso di crescita: i più giovani hanno già dimostrato di poter reggere l’urto con la nuova categoria, e si stanno ben amalgamando con il gruppo di “senatori”.
Cividale ha di fatto confermato l’ossatura della scorsa stagione: sono rimasti in Friuli gli esterni Rota, Micalich, Cassese e Chiera, ai quali si sono aggiunti Rocchi da Civitanova Marche e Laudoni da Bernareggio (quest’ultimo non dovrebbe essere del match), mentre sotto canestro, oltre a Battistini, Miani ed Ohenhen, c’è Paesano, ala/centro proveniente da Ancona. Un roster ricco, che nella prima uscita ha battuto nettamente Bologna Basket 2016.
Coach Cagnardi alla vigilia della sfida: "Arriviamo a questa prima partita casalinga dopo una settimana di discreto lavoro, dove i ragazzi hanno messo il massimo impegno anche se la qualità è stata discontinua ed è un aspetto sul quale dovremo migliorare. Dobbiamo purtroppo segnalare la terza settimana consecutiva di stop per Negri, che sarebbe dovuto rientrare a breve per un risentimento muscolare ed invece dovremo ancora privarci di un giocatore così importante, a maggior ragione per una squadra come la nostra davvero giovane e corta nelle rotazioni. Faremo di necessità virtù e proveremo a giocare un'altra solida partita, sapendo che arriverà a Bergamo la squadra da tutti designata come la legittima pretendente al salto di categoria. Sappiamo che non basterà una buona partita ma ci sarà bisogno di una vera e propria impresa, anche solo per impensierire i nostri avversari, ma abbiamo la volontà e l'ambizione di mettere tutta la nostra energia e attenzione in campo e con l'aiuto dei nostri tifosi lotteremo su tutti i palloni!"
Arbitrano l'incontro i signori Fabrizio Suriano di Torino e Mauro Ferrero Regis di Torino.
Palla a due sabato 9 ottobre alle ore 20.30 presso il Palazzetto dello Sport di Bregamo. Diretta prevista su LNP Pass per gli abbonati.
Un cordiale saluto.

Vittorio Milesi
Ufficio Stampa
canecaccia.com

09/10/2021 12:45

Preview 1^ giornata, Caffè Agostani Olginate-WithU Bergamo

Si parte. Scatta domani, sabato 2 ottobre, il campionato di Serie B per la WithU Bergamo, ospite della Caffè Agostani Olginate nell'esordio del girone B. I ragazzi di coach Cagnardi, chiusa positivamente la pre-season, vogliono partire col piede giusto contro i lecchesi, alla quinta stagione consecutiva nel terzo campionato nazionale. Per i blu-arancioni c'è la consapevolezza che negli ultimi giorni la condizione e l'amalgama siano cresciute: il primo appuntamento sarà subito un termometro della bontà del lavoro svolto in palestra nelle sei settimane di preparazione.
Di fronte c'è Olginate, che presenta anch'esso un roster largamente rinnovato rispetto alla scorsa stagione: in cabina di regia c'è l'ex di giornata, Giacomo Bloise (a Bergamo nella stagione 2015/16), sugli esterni Negri e Baparapè, mentre sotto canestro agiranno Maspero ed il lungo italo-montenegrino Okiljevic. Dalla panchina le prime opzioni sono gli esterni Ambrosetti, Brambilla (assente domenica scorsa nel match disputato a Desio) e Clerici, con il lungo Tomcic possibile innesto nel reparto lunghi. Chiudono il roster gli under Castagna, Natalini e Martinalli, impiegati in pre-season e che quindi potrebbero trovare spazio nelle rotazioni di coach Cilio. Da valutare le condizione del play Cucchiaro, fuori in pre-campionato e quindi in dubbio per la sfida.
Coach Cagnardi alla vigilia: "Dopo tanto lavoro, e dopo un mese e mezzo di allenamenti che ci sono serviti per conoscerci e per aumentare il più possibile il feeling tra di noi, finalmente inizia il campionato! Lo approcciamo con tanta emozione positiva ma anche con la sana curiosità di capire che squadra saremo. Abbiamo già detto tante volte di essere un gruppo nuovo, praticamente per la sua totalità, e sappiamo di essere inizialmente un roster disomogeneo per quella che è la sua costruzione, con sei senior ed una schiera di ragazzini che stiamo pian piano integrando e intersecando con i giocatori più esperti. Siamo ancora alla ricerca della migliore versione di noi stessi, ma sicuramente avremo tanta carica agonistica, tanta energia e la voglia di portare in campo quello che è stato il nostro percorso tecnico fin qui intrapreso, seppur limitato nel tempo ma affrontato quotidianamente con grande disponibilità e abnegazione dalla squadra. Colgo l'occasione per augurare ad i miei giocatori, al mio staff, alla società, agli sponsor e partners vari, ai nostri tifosi ed a tutti gli avversari un campionato che ci riporti a gioire di questo fantastico spettacolo che è la pallacanestro!"
Arbitrano l'incontro i signori Marcello Martinelli di Brescia e Lorenzo De Ascentiis di Cremona.
Palla a due sabato 2 ottobre alle ore 20.30 presso il Palazzetto Iginio Ravasio di Olginate. Diretta prevista su LNP Pass per gli abbonati.
Un cordiale saluto.

Vittorio Milesi
Ufficio Stampa

canecaccia.com

01/10/2021 16:41


Copyright 2010 canecaccia.com
All Rights Reserved