News Team ABC Gorla Cantù
TEAM ABC GORLA CANTU 85 A.S. DIL. MORBEGNO70 63 (35-17, 48-33, 67-44)

Team ABC Gorla Cantù: Caglio ne, Lanzi 11, Moscatelli 12, Terragni 7, Ronchetti 8, Pozzi 5, Borsani 6, Castelli, Redaelli 2, Brembilla 15, Elli 2, Bresolin 17. All. Borghi, Vice All. Costacurta, Pozzoli.
A. S. Dil. Morbegno 70: Paduano 4, Valli 5, Rapposelli 6, Bonfanti 10, Manni 4, Rusconi 22, Lavizzari, Diop 2, Martinalli 6, Pontiggia, Folzani 2. All. Ronconi, Vice All. Bianchi.

Torna subito alla vittoria il Team ABC Gorla Cantù che, dopo i due punti lasciati a Novate Milanese, si dimostra più che mai concreta nella gara infrasettimanale contro Morbegno. I canturini rimangono concentrati per tutta la durata dell’incontro, e conquistano senza troppi patemi il referto rosa, mantenendo ampie distanze che non mettono mai in dubbio il risultato finale.

Inizio di gara molto equilibrato, con i padroni di casa che sfruttano le bombe di Brembilla e Borsani e i ganci di Bresolin, mentre i morbegnesi rispondono mettendo in campo la precisione di Valli e Rapposelli. Lo show personale di Moscatelli, che insacca cinque punti consecutivi e serve a Brembilla un assist d’oro, consente ai biancorossi di volare sul +7 al 4’ (18-11). Rusconi è preciso in arresto e tiro, Borsani sgancia un’altra bomba, quindi Moscatelli aggiunge un ulteriore tiro dalla distanza; i due contropiedi di Bresolin e Lanzi allungano quindi il passo dei padroni di casa (28-13 al 7’). Manni cerca un po’ di respiro per i suoi, ma i ragazzi di Coach Borghi sono incontenibili: Ronchetti dall’arco, e poi Lanzi e Bresolin infilano un break di 7-0 che fissa il punteggio al 10’ sul 35-17.
Il tiro dalla distanza di Lanzi inaugura la seconda frazione; Rusconi replica con un fade away da manuale, poi anche Pozzi si iscrive a referto con tre punti personali. Elli è preciso dalla lunetta, Paduano si alza dall’arco, poi Rusconi e Martinalli riavvicinano Morbegno 43 a 26 al 17’. Terragni corre in contropiede per i suoi, Rusconi è ancora un cecchino da tre, Martinalli si serve della tabella per infilare i due punti che valgono il -14 esterno; Rapposelli segna da sotto, ma ci pensa Terragni a infilare la tripla che manda tutti negli spogliatoi sul parziale di 48-33.
Dopo quasi due minuti senza canestri, è Bonfanti a sbloccare la situazione del dopo intervallo con cinque punti personali; Ronchetti interrompe il digiuno dei canturini, poi Bresolin allunga sul +14 interno al 24’ (52-38). Capitan Ronchetti è una macchina da sotto, Rusconi insacca un tap-in su libero sbagliato di Manni, Lanzi è glaciale dalla lunetta, quindi ancora Bresolin da sotto batte ogni avversario e tiene i suoi avanti di 17 lunghezze. Martinalli sfrutta un rimbalzo in attacco per portare la palla al ferro, Lanzi capitalizza il giro ai liberi, Pozzi vola da solo in contropiede, quindi le occasioni di tiri liberi per il Gorla tengono la compagine di Coach Borghi saldamente al comando. Il canestro di Brembilla chiude quindi il terzo periodo sul punteggio di 67-44.
Gli ultimi 10’ cominciano con i 6 punti consecutivi firmati da Brembilla; Bonfanti replica con un tiro dall’angolo, quindi Rusconi porta Morbegno sul 73-51 al 33’. Moscatelli è un cecchino dalla lunetta, Rusconi replica da sotto, Bonfanti capitalizza il contropiede per il -20 esterno al 35’. Castelli recupera un rimbalzo e consegna a Brembilla l’assist per due punti facili, quindi Moscatelli aggiunge due punti alla sua già vasta collezione; Rusconi tenta il tutto per tutto dall’arco, ma con soli 3’ rimasti sul cronometro, Morbegno non può far nulla per recuperare terreno: la vittoria è del Team ABC Gorla Cantù, che chiude i conti con il punteggio finale di 85-63.
canecaccia.com


OSL GARBAGNATE 80 TEAM ABC GORLA CANTU’ 81 (17-30, 37-41, 58-59)

OSL Garbagnate: Vismara 6, Gozo 23, Ripamonti 5, Barbieri 13, Carcano 9, Radice 12, Giboni, Basso 1, Attolini, Costa, Gianoli 8, Picozzi. All. Gandini, Vice All. Marrapodi, Longoni.
Team ABC Gorla Cantù: Caglio 7, Lanzi 18, Moscatelli 9, Terragni, Ronchetti 7, Pozzi, Borsani 5, Trombetta, Brembilla 11, Elli 12, Bresolin 12, Maduka. All. Borghi, Vice All. Costacurta, Pozzoli.

Gara da cardiopalma a Desio: i ragazzi di Coach Borghi, infatti, cominciano la gara con percentuali importanti, prendendo il largo in più occasioni. Dal secondo periodo, però i padroni di casa cominciano a dare ai canturini del filo da torcere, e il verso della partita si risolve solo negli ultimi secondi, con un Tommy Lanzi glaciale ai liberi.

Ottimo inizio di gara per i biancorossi, che partono in volata con la schiacciata di Elli e il tiro da sotto di Bresolin. Vismara prende subito le redini per i suoi, Brembilla sgancia un tiro da tre, ma Gozo dall’altra parte del campo risponde prontamente dalla distanza, e Radice agguanta il pareggio al 3’ (7-7). I canturini, guidati da Bresolin, ingranano la quinta con un break di 0-7; Vismara interrompe il filotto avversario, Elli è un cecchino dalla distanza, quindi Gianoli e Radice riaccorciano le distanze con 5 punti consecutivi. Ma la premiata ditta Moscatelli-Ronchetti decide di mettere in campo il suo show dall’arco, e i ragazzi di Coach Borghi volano sul +8 al 7’ (14-22). Gozo mette una pezza per i suoi con un arresto e tiro, Lanzi sfrutta l’occasione da 2+1, Brembilla realizza da sotto; è quindi la tripla di Borsani a fissare il punteggio sul 17-30 alla fine del primo periodo.

E’ il canestro di Lanzi a inaugurare la seconda frazione, quindi Barbieri trova un arresto e tiro allo scadere che sblocca il digiuno dei padroni di casa. Carcano sfrutta un contropiede per inanellare il -11 interno, Borsani gli risponde per le rime, poi la penetrazione di Caglio sulla linea di fondo regala al Gorla il 23-36 al 16’. Ma Garbagnate non ha intenzione di stare a guardare, e spronata da Radice dall’arco e da Gianoli in contropiede, si rimette subito in scia, riavvicinandosi a sole 8 lunghezze di distanza. Caglio da lontanissimo riporta i suoi in sicurezza, ma Ripamonti e un concretissimo Gozo riavvicinano pericolosamente la Pizzoli a -5 al 18’ (34-39); Ripamonti mette solo uno dei due liberi a disposizione, ma i padroni di casa riconquistano il rimbalzo e finalizzano con Radice il -2 interno. I due punti di Elli da sotto mandano quindi le due compagini negli spogliatoi sul punteggio di 37-41.

Si ricomincia con il libero di Elli e il contropiede finalizzato da Brembilla; Radice sblocca la situazione per la Pizzoli, poi Gianoli accorcia ulteriormente le distanze per l’ennesimo -3 dei padroni di casa. Gozo da sotto aggancia il Gorla a -1, Ronchetti risponde con un gancio da manuale, Carcano fa 2/2 ai liberi, Bresolin segna da sotto e Lanzi infila in contropiede i due punti che valgono il 45-50 esterno al 25’. Carcano e Ripamonti capitalizzano ancora i giri in lunetta, ma Elli e Lanzi salgono in cattedra per i canturini, e dall’arco ricacciano i padroni di casa a -7 (49-56 al 27’). Vismara realizza un solo libero, Capitan Ronchetti va fino in fondo, Gozo si alza da lontanissimo e Carcano rimette la Pizzoli ancora a -3 con 37” rimanenti sul cronometro; Lanzi infila solo un libero, ma la bomba di Carcano allo scadere è pesantissima per il Gorla, e la terza frazione termina sul 58-59 in favore del Team ABC.

Il tiro libero di Barbieri consente a Garbagnate di impattare nei primi secondi dell’ultimo periodo; Ronchetti è glaciale dalla lunetta, Lanzi corre come un treno verso il ferro, Gozo schiaccia per il 61-63 al 34’. Moscatelli realizza una tripla importantissima, Elli aggiunge due punti personali, Gozo sfrutta la tabella, quindi Brembilla attacca il ferro per l’ennesimo +7 esterno; ma Gozo sprona i suoi con una tripla, e Vismara accorcia ulteriormente sul 68-70. Bresolin consegna a canestro l’assist di Lanzi, Vismara fa 1/2, Bresolin è imbattibile in area, Barbieri dalla lunetta regala alla Pizzoli l’ennesimo -1 della serata (73-74 al 38’). Caglio tiene botta ai liberi, ma dalle mani di Barbieri esce la tripla del pari 74, e il contropiede di Gozo vale il sorpasso interno con 80” da giocare. Lanzi guadagna il fallo ma mette solo uno dei due liberi a disposizione, Barbieri non sbaglia l’arresto e tiro e tiene Garbagnate 80-77 quando mancano 25”; Lanzi sfrutta il giro in lunetta e riporta i biancorossi a -1, poi la Pizzoli sbaglia la rimessa e regala l’ultimo possesso al Gorla con soli 13” sul cronometro: Lanzi prende fallo e manda a bersaglio entrambi i tiri a disposizione, lasciando solo 7” che non bastano a Gabagnate per vincere la gara. Il Team ABC Gorla Cantù torna quindi a casa con il terzo referto rosa della stagione, battendo la Pizzoli con il punteggio finale di 80-81.
canecaccia.com


TEAM ABC GORLA CANTU’ 85 - NUOVA ARGENTIA GORGONZOLA 83 (19-14, 33-26, 59-47)

Team ABC Gorla Cantù: Caglio 25, Moscatelli 16, Terragni 7, Ronchetti 6, Sacripanti, Borsani 2, Castelli, Milici 4, Brembilla 9, Bresolin 14, Tarallo 2, Maduka. All. Borghi, Vice All. Costacurta, Pozzoli.
Nuova Argentia Gorgonzola: Dedè 4, Trassini 3, Morse 3, Pirola 4, Parlato 12, Pietrobon 4, Casati 7, Ruzzon 6, Pizzul 19, Gianella, Benadduce 17, Pirotta. All. Scaltrito, Vice All. Benetti, Corino.


Buono anche il bis per il Team ABC, che contro Gorgonzola dà un’altra prova di solidità. Dopo essere stati davanti tutta la gara, sul finale i canturini subiscono gli attacchi dalla distanza di Benadduce e Pizzul, ma rimangono comunque concentrati per tenere la vittoria ben stretta.
Ottima la partenza dei padroni di casa, che sfruttano la coppia Caglio-Brembilla per mettere subito fieno in cascina e volare 11-4 al 6’. Gorgonzola prova a rimettersi in carreggiata grazie a Pizzul, ma un Caglio ispiratissimo prima schiaccia dopo un rimbalzo, poi insacca la tripla che vale il +8 interno. Sul finale, Pirola non fallisce l’occasione da 2+1, Moscatelli infila una bomba, ma Pirola risponde con la stessa moneta dall’altra parte del campo, fissando il punteggio al 10’ sul 19-14.
Il canestro da sotto di Dedè e il libero di Pirola riavvicinano pericolosamente gli ospiti all’inizio del secondo periodo; Terragni mette solo uno dei due liberi a disposizione, Borsani è preciso in arresto e tiro, quindi Trassini dall’arco porta i Milanesi a sole due lunghezze di distanza (22-20 al 14’). Ma i biancorossi sono bravi a ristabilire subito le giuste misure, e con 10 punti consecutivi firmati da Terragni, Milici, Caglio e Bresolin si riportano immediatamente +10 al 18’ (32-22). I botta e risposta proseguono fino alla pausa lunga, che vede le due squadre tornare negli spogliatoi sul parziale di 33-26.
Si riprende con due punti di Ruzzon, l’arresto e tiro di Moscatelli e la tripla di Parlato; poi i ragazzi di Coach Borghi inanellano un break di 7-0 che ricaccia i milanesi a -11 al 23’ (42-31). Pizzul dalla distanza e poi dalla lunetta ricuce lo strappo, quindi un’altra bomba di Benadduce riporta la Nuova Argentia pericolosamente a -3; la palla rubata da Moscatelli e il successivo contropiede segnano quindi il 44-39 al 25’. Pizzul non sbaglia in appoggio, Brembilla infila una bomba pesantissima, quindi Terragni corre fino in fondo per servire a Bresolin l’assist per il gancio dell’ennesimo +8 interno. Bresolin replica immediatamente sfruttando la tabella, Pietrobon è preciso ai liberi, Terragni capitalizza il contropiede, poi anche Moscatelli in appoggio allunga sul +12 per il Gorla. Casati tenta il tutto per tutto, ma i due ganci di Bresolin chiudono la terza frazione sul 59-47.
Cinque punti consecutivi all’inizio dell’ultimo periodo sembrano ridare vigore a Gorgonzola, ma ci pensa Bresolin a fermare immediatamente ogni ricorsa. Benadduce non ci sta e si alza dalla distanza, Tarallo fa 1/2 dalla lunetta, Benadduce è ancora un cecchino, ma Terragni gli risponde da sotto, tenendo i suoi avanti di 6 lunghezze al 33’. Comincia un gioco di risposte dall’arco, con Benadduce e Parlato che dall’arco riescono ad ottenere la parità (70-70 al 35’). La tripla di Caglio è provvidenziale, poi Ronchetti infila il canestro del 75-70; Pizzul realizza solo uno dei due liberi, Moscatelli sgancia una bomba che scotta, Benadduce non sbaglia da sotto, quindi ancora Moscatelli si alza dalla distanza per il +8 dei canturini. Ma la Nuova Argentia è sempre in scia grazie a Parlato, e si riporta a -3; Caglio è chirurgico sotto il ferro, Ruzzon appoggia a canestro, ma Caglio ha la freddezza necessaria per fare 2/2 ai liberi, e a niente può la tripla allo scadere di Ruzzon: il Team ABC Gorla Cantù
canecaccia.com


SERIE C GOLD - REFERTO ROSA PER IL TEAM ABC CONTRO CALOLZIO

CARPE DIEM CALOLZIOCORTE 78
TEAM ABC GORLA CANTU’ 89

(24-15, 39-38, 58-66)


Carpe Diem Calolziocorte: Butti, Zambelli 25, Meroni 4, Pirovano, Bonacina 10, Ferrario 7, Rusconi 6, Allevi, Galli, Floreano 14, Perego 12. All. Mazzoleni, Vice All. Puglisi, Cocco.
Team ABC Gorla Cantù: Arienti 18, Lanzi 10, Carpani 16, Sacripanti ne, Ronchetti 8, Molteni 9, Ballarate 9, Di Giuliomaria, Ziviani 12, Bresolin ne, Scuratti 3, Marazzi 4. All. Borghi, Vice All. Di Giuliomaria, Costacurta.

Non verrà ricordata tra le migliori prestazioni del Team ABC quella contro Carpe Diem Calolziocorte: i ragazzi di Coach Borghi subiscono senza motivo il ritmo imposto dai padroni di casa, e riescono a ribaltare il punteggio e riprendere la gara nelle loro mani solo dopo la giusta riflessione negli spogliatoi. Una gara forse non entusiasmante, ma due punti portati a casa davvero importanti per i biancorossi.

Inizia all’insegna dell’equilibrio la partita a Olginate, con i padroni di casa che trovano il canestro grazie a Perego e Zambelli, e il Team ABC che rimane in scia con Lanzi e Carpani. Calolziocorte inanella poi un 13-0 davvero pesante, con i canturini che reagiscono solo a pochi secondi dal termine della frazione con Ziviani e Arienti. Il tap-in di Ziviani sulla sirena chiude quindi al 10’ sul 24-15.
Marazzi da sotto e Rusconi dall’arco aprono il secondo periodo; Molteni replica immediatamente dalla distanza, Perego schiaccia in contropiede, Arienti sigla il -7 esterno al 14’. Ferrario non sbaglia l’arresto e tiro, Marazzi appoggia al ferro il rimbalzo offensivo, ma Zambelli e Ferrario tengono Carpe Diem ben davanti. Carpani e Ronchetti danno un po’ di respiro ai biancorossi, Meroni e Molteni si rispondono a tono sotto canestro, quindi il canestro di Lanzi mette il punteggio sul 37-33 al 18’. La bomba di Ronchetti porta il Gorla a una sola lunghezza di distanza, Bonacina segna da sotto, poi Ronchetti è pronto subito dall’altra parte del campo per mandare tutti negli spogliatoi sul 39-38.
La tripla di Arienti alla ripresa completa il sorpasso dei canturini, che vengono però subito raggiunti a causa del canestro di Perego. Carpani fa 2/2, Bonacina non sbaglia l’appoggio da sotto, Molteni consegna al ferro l’assist di Arienti, Perego tiene tutto ancora in equilibrio; Carpani dalla distanza firma quindi il 45-48 di metà frazione. Zambelli si alza dall’arco, poi il Team ABC mette in cascina un importantissimo parziale di 0-11 e vola 48-61 al 28’; Zambelli è preciso in arresto e tiro, Arienti sfrutta il giro in lunetta, ma Calolzio si riporta in fretta a -7 con Zambelli e Pirovano. Lanzi fa 2/2, Pirovano e Scuratti appoggiano al ferro e fissano il punteggio sul 58-66 al 30’.
La lunetta di Ferrario e i cinque punti di Ballarate inaugurano gli ultimi 10’; Zambelli si alza dall’arco, Ballarate e Scuratti fanno il loro dovere ai liberi, Meroni e Floreano portano Calolzio a 6 lunghezze di distanza. Arienti e Perego si rispondono sotto canestro, ancora Arienti capitalizza in contropiede, Floreano è glaciale dalla lunetta, e il tabellone dice 71-77 al 35’. Negli ultimi minuti, i canturini fanno muro in difesa per proteggere a tutti i costi il vantaggio conquistato, e tengono botta fino al 40’, tornando a casa con un importante referto rosa guadagnato sul punteggio finale di 78-89.
canecaccia.com


Team ABC Gorla Cantù - Basketball Gallarate 60 - 74 Parziali 12-23, 24-45, 40-70

Team ABC Gorla Cantù: Arienti 13, Lanzi 12, Carpani 10, Ronchetti 7, Molteni, Ballarate 1, Di Giuliomaria, Ziviani 11, Bresolin 2, Olgiati, Scuratti 2, Marazzi 2. All. Borghi, Vice All. Di Giuliomaria, Costacurta.
Basketball Gallarate: Battilana ne, Canavesi 4, Hidalgo 14, Marusic 9, Luoni, Clerici 2, Ciardiello 13, Picotti 2, Ferrario 4, Moraghi 14, Freri 12. All. Sassi, Vice All. Pozzati.

Sconfitta amara in quel del Parini per il Gorla Cantù, che ospita i varesini di Basketball Gallarate. La gara si rivela fin dall’inizio a senso unico, con i padroni di casa che subiscono già dai primi minuti il ritmo partita degli avversari i quali, dal canto loro, proseguono dritti per la loro strada, occupandosi solo di incrementare il vantaggio un’azione dopo l’altra.

Partenza in salita per il Team ABC che, dopo la penetrazione di Lanzi, subisce un mini-break di 0-11 che costringe Coach Borghi a richiamare immediatamente i suoi all’ordine. Ronchetti sfrutta il giro in lunetta, Moraghi segna da sotto, poi Arienti sgancia la bomba del 7-13 di metà frazione; Hidalgo non sbaglia l’arresto e tiro, Arienti punisce ancora dalla distanza, ma Ciardiello è prontissimo a replicare con la stessa moneta per il + 8 esterno. Sul finale, Ronchetti risponde a Clerici, e Freri dall’arco fissa il punteggio sul 12-23 al 10’.
La ripartenza è tutta biancoblù, con Ferrario e Freri a tenere avanti gli ospiti e i canturini che rimangono a secco per più di 6 minuti, consentendo a Gallarate di volare sul +22. La bomba di Ziviani sblocca il digiuno dei padroni di casa, Canavesi fa 1/2 dalla lunetta, Moraghi è preciso ai liberi e Lanzi sigla un arresto e tiro da manuale, poi Scuratti riavvicina i biancorossi (19-37 al 27’). Picotti sfrutta il ferro, Ciardiello non sbaglia dalla linea della carità, Lanzi insacca il contropiede, quindi gli ospiti continuano a fare man bassa di tiri da un punto per andare comodamente negli spogliatoi sul +21 alla pausa lunga (24-45).
Lo spogliatoio non è foriero di soluzioni per i biancorossi, che continuano a subire le incursioni offensive di Gallarate senza riuscire a trovare una tattica per controbattere; solo la tripla di Ronchetti è uno spiraglio di luce in mezzo alla nebbia fitta del 29-54 di metà frazione. Marazzi porta a canestro l’assist di Lanzi, Marusic e Ciardiello sono due cecchini dall’arco, Carpani insacca entrambi i liberi a disposizione, quindi Ciardiello e Moraghi proseguono l’allungo dei varesini (35-64 al 28’). Carpani non ci sta e punisce dalla distanza, Arienti realizza in arresto e tiro, ma gli ospiti continuano a sfruttare le occasioni dalla lunetta per chiudere il terzo periodo sul 40-70.
Le corse solitarie in contropiede di Ziviani e Arienti aprono l’ultima frazione, poi Bresolin aggiunge due punti al carnet dei padroni di casa. Moraghi realizza da sotto, Carpani risponde con una bomba dall’angolo, e con la successiva tripla di Ziviani le lunghezze di distanza tornano ad essere 20 al 35’ (52-72). Ma il tempo per cambiare le carte in tavola non è abbastanza: a Gallarate non resta che amministrare con tranquillità il vantaggio accumulato, chiudendo i conti al 40’ sul 60-74 finale.
canecaccia.com


SERIE C GOLD - REFERTO GIALLO CASALINGO PER IL TEAM ABC CONTRO

TEAM ABC GOLRA CANTU’ 68
OVERNET NERVIANO 86

(13-18, 33-40, 55-63)

Team ABC Gorla Cantù: Arienti 19, Lanzi 2, Carpani 13, Molteni 7, Ballarate 2, Caglio 4, Di Giuliomaria 4, Quarta, Ziviani 10, Olgiati 5, Scuratti 2, Marazzi. All. Borghi, Vice All. Di Giuliomaria, Costacurta.
Overnet Nerviano: Pogliana, Ceppi 5, Binaghi, Cozzoli 18, Nuclich 10, Bandera 6, Viganò 1, Frontini 27, Biraghi 11, Aceti 2, Guzzetti, Priuli 6. All. Mandrillo, Vice All. Piccolo.

Partita davvero combattuta al Parini, con una Nerviano molto aggressiva e i padroni di casa che faticano a imporre il proprio ritmo di gioco. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, il match si colora di fughe dei milanesi e rocamboleschi riagganci da parte dei canturini, che però non riescono a firmare il successo finale.
Inizio decisamente al rallentatore per il Team ABC, che non riesce a segnare per più di quattro minuti; al contrario, gli ospiti spingono grazie ai canestri di Nuclich e Biraghi. Finalmente i biancorossi si sbloccano con la penetrazione di Olgiati e l’arresto e tiro di Ballarate, che valgono la parità al 5’; Lanzi segna da sotto, Frontini fa 2+1, Ziviani non sbaglia dall’area e tiene i suoi a +1. Priuli e Frontini riportano Nerviano davanti, Ziviani sgancia la bomba, ma i punti di Cozzoli e Nuclich sono pesanti; il contropiede lanciato da Carpani all’ultimo secondo vale quindi il 13-18 al 10’.
Il libero di Arienti e l’arresto e tiro seguente tengono il Gorla in scia a -2; Biraghi segna da sotto, Arienti si alza da lontanissimo, Biraghi fa 1/2 e poi appoggia a canestro, e Nerviano è ancora +4 al 15’ (19-23). Di Giuliomaria sfrutta il giro in lunetta e Carpani ci aggiunge un libero, poi i due punti di Arienti consentono al Gorla di completare nuovamente il sorpasso. Frontini dalla linea di carità aggancia i biancorossi, Molteni realizza solo uno dei due liberi, Priuli invece è preciso, e insieme alla tripla di Cozzoli riporta gli ospiti a +4. Arienti non se lo fa ripetere due volte e replica con una tripla che scotta, Molteni ci aggiunge un libero e poi corona il tutto con la bomba del +3 interno; Aceti è preciso dalla lunetta e Frontini consente a Nerviano di impattare a pochi secondi dalla pausa lunga. L’espulsione di Ballarate regala ancora due occasioni ai liberi per i milanesi, Cozzoli firma una tripla pesantissima e Frontini insacca allo scadere i due punti che mandano le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 33-40.
La penetrazione di Arienti inaugura la terza frazione, Ceppi riesce a infiltrarsi nella difesa canturina, Molteni si gira e infila il 37esimo punto dei padroni di casa; Cozzoli vola in contropiede, Nuclich allunga il vantaggio esterno, Carpani in arresto e tiro tiene i suoi 39-46 al 24’. Frontini non sbaglia i liberi, Ziviani penetra fino al ferro, Priuli vince il duello a rimbalzo, poi Arienti insacca la bomba del -6. Carpani risponde a Frontini, Di Giuliomaria è un cecchino dal pitturato, Caglio appoggia a canestro e porta i canturini a due lunghezze di distanza quando mancano 3 minuti. Arienti corre fino in fondo per guadagnare la parità per i suoi, Nuclich segna da sotto, Ceppi fa 2+1, Cozzoli è glaciale ai liberi; Carpani dall’angolo non sbaglia, Nuclich risponde a tono, poi il libero di Viganò conclude il terzo periodo sul punteggio di 55-63.
Gli ultimi dieci minuti si aprono con la penetrazione di Caglio e l’arresto e tiro di Frontini; Frontini fa 2/2 ai liberi, Bandera sgancia una tripla e Biraghi vola in contropiede per il 57-72 esterno. Il resto del quarto serve agli ospiti per allungare il divario, mentre il Team ABC non riesce mettere il turbo necessario per ribaltare le sorti dell’incontro, che termina 68-86 in favore di Nerviano.
canecaccia.com


SERIE C GOLD - PRIMO SUCCESSO STAGIONALE PER IL TEAM ABC

TEAM ABC GOLRA CANTU’ 58
BASKET VALCERESIO ARCISATE 53

(13-14, 30-33, 41-45)

Team ABC Gorla Cantù: Arienti 11, Lanzi 3, Carpani 9, Ronchetti 2, Molteni 2, Ballarate 13, Di Giuliomaria 6, Quarta 3, Ziviani 1, Olgiati, Scuratti 8, Marazzi. All. Borghi, Vice All. Di Giuliomaria, Costacurta.
Basket Valceresio Arcisate: Cadario 12, Gardini 6, Palazzi, Bianchi, Zattra ne, Florio 14, Giglio, Rimoldi 3, Cesani 2, Puricelli 7, Gaye 9, Mancuso ne. All. Bianchi, Vice All. Mai, Lazzari.

Vittoria davvero importante per il Team ABC in una terza giornata piuttosto equilibrata in quel del Parini, dove a vedersela con Cantù c’è Arcisate di Coach Bianchi. Gli ospiti sono bravi a dettare fin da subito le regole del gioco, riuscendo a chiudere i primi 30’ sempre in vantaggio. L’ultima frazione è però quella decisiva: i biancorossi trovano la reazione d’orgoglio necessaria per agganciare e poi superare i varesini, portandosi a casa il primo referto rosa di stagione.
Partenza sul filo del rasoio, con Cantù che scappa grazie alla bomba di Carpani e al canestro di Scuratti, e Arcisate che aggancia subito per il 5-5 al 4’. Florio firma il primo vantaggio esterno, Scuratti segna da sotto, Carpani si alza dalla distanza, ma Cadario replica con la stessa moneta per il 10-10 al 7’; Puricelli punisce dall’arco, Carpani porta al ferro l’assist di Scuratti, quindi i due liberi di Cadario e Ziviani chiudono la prima frazione sul 13-14.
La tripla di Di Giuliomaria inaugura il secondo periodo, Cesani appoggia a canestro, Florio non sbaglia in arresto e tiro, poi i tre punti di Gardini consentono agli ospiti di volare in vantaggio di 5 lunghezze. Arienti non sbaglia dal pitturato, poi serve a Ronchetti l’appoggio per il -1 interno; ma la schiacciata di Gaye e il libero di Gardini rimettono Arcisate sul 20-24 al 15’. E’ ancora Arienti a tenere i biancorossi a ruota, Gardini infila due punti difficilissimi, Puricelli allunga ulteriormente per i biancoverdi, quindi Di Giuliomaria e Molteni spezzano il ritmo degli avversari dalla lunetta. Prima della pausa lunga, Ballarate trasforma il contropiede innescato da Arienti, Arienti dalla linea della carità riporta il Gorla in vantaggio, ma Gaye riequilibra subito i conti; le incursioni di Florio negli ultimi secondi sono però mortifere, e si va negli spogliatoi sul punteggio di 30-33.
Si riprende con l’arresto e tiro di Florio e la bomba di Di Giuliomaria; Ballarate rimette tutto in parità, ma Cadario e Puricelli sono subito pronti a staccare ancora Arcisate di 5 lunghezze (35-40 al 25’). Ballarate è preciso dall’area, Florio sfrutta il giro in lunetta, Cadario sigla la tripla del +8 esterno; sul finire del quarto, Quarta e Arienti consentono ai canturini di rientrare a -4 al 30’ (41-45). 
L’ultima frazione si apre con il tiro di Scuratti e la penetrazione di Gaye; Quarta mette solo uno dei due liberi a disposizione, Gaye segna da sotto e Ballarate dalla lunetta riconquista il -3 per i suoi (46-49 al 35’). Scuratti e il contropiede di Ballarate consentono finalmente al Gorla di rimettere il naso avanti quando mancano solo 3 minuti sul cronometro, Cadario replica immediatamente da sotto, Ballarate infila un arresto e tiro da manuale e tiene il punteggio sul 52-51 al 39’, poi la bomba di Lanzi fa esplodere il Parini. Arienti fa 1/2 ai liberi, Gaye realizza da sotto, Arienti dalla lunetta conserva in cassaforte le 5 lunghezze di distanza per i padroni di casa, che portano a casa il primo referto rosa sul punteggio finale di 58-53.
canecaccia.com


SERIE C GOLD - NIENTE DA FARE PER CANTU’ IN TRASFERTA A BUSTO ARSIZIO

BASKET BUSTO ARSIZIO 65
TEAM ABC GOLRA CANTU’ 57

(12-19, 23-37, 44-45)



Basket Busto Arsizio: De Franco F. 6, Grampa 10, Croci 8, Caggiano, Azzimonti 3, Atsur 26, De Franco R. ne, Vai 3, Ferrario, Novati 2, Chiesa ne. All. Nava, Vice All. Ippolito, Bertoglio.
Team ABC Gorla Cantù: Arienti 22, Lanzi 5, Carpani 2, Ronchetti 6, Molteni 6, Ballarate 8, Caglio 4, Di Giuliomaria 1, Bresolin ne, Olgiati, Scuratti 1, Marazzi 2. All. Borghi, Vice All. Di Giuliomaria, Costacurta.

E’ un Team ABC dai due volti quello che si presenta domenica sera in quel di Busto Arsizio per il secondo impegno della stagione. Un ottimo Gorla nei primi 20’, che impone il proprio ritmo di gioco e scappa dai padroni di casa grazie a delle finalizzazioni intelligenti. Una Cantù irriconoscibile, invece, subito dopo la pausa lunga: i biancorossi riescono infatti a farsi recuperare tutto il vantaggio conquistato, e Busto è brava a sferrare il colpaccio nel momento decisivo.
Buon inizio dei biancorossi che, sospinti dalla tripla di Lanzi, dal canestro di Ronchetti e dal contropiede di Ballarate, volano subito 2-7, costringendo i padroni di casa al time out. Molteni e Ballarate rincarano la dose, quindi Busto reagisce solo al 6’ grazie a due canestri di De Franco per il 6-12. Ronchetti rovescia al ferro, Tagliabue non sbaglia i liberi, po sono ancora Ronchetti e Arienti a tenere davanti il Gorla alla fine del primo quarto (12-19).
Si ricomincia con i 4 punti di Grampa e Arienti e Ballarate a tenere alto il ritmo dei canturini: al 15’ il punteggio è ancora in favore dei biancorossi (16-25). Di Giuliomaria e Azzimonti fanno 1/2 ai liberi, Arienti sgancia due bombe micidiali che fanno scappare il Gorla sul +13. Molteni non sbaglia in arresto e tiro, Caglio conquista due punti difficilissimi, poi il libero di Atsur fissa il punteggio al 20’ sul 23-37.
La terza frazione si apre con il canestro di Croci e i tre punti di Atsur, ma ci pensa Arienti dalla distanza a mettere subito un freno al ritmo dei padroni di casa. Tagliabue capitalizza due occasioni da 2+1 e riporta i suoi a -7 al 25’; Scuratti realizza solo uno dei due liberi a disposizione, Atsur segna in arresto e tiro e poi sfrutta il giro in lunetta e la successiva penetrazione per far rientrare Busto 41-43 al 28’. I padroni di casa completano il sorpasso grazie alla tripla di Vai, ma il vantaggio dei varesini dura un solo istante, con lanzi a riportare il +1 per il Gorla sul finire del terzo periodo (44-45). 
Il 2/2 di Caglio inaugura gli ultimi dieci minuti, De Franco consegna al ferro l’assist di Azzimonti, quindi Grampa segna in contropiede per l’ennesimo rovescio dei giochi. Tocca a Molteni metterci una pezza con un terzo tempo da manuale, ma Azzimonti replica immediatamente dall’altra parte del campo: il punteggio dice 50-49 con 5 minuti ancora sul cronometro. Croci fa 2+1, Ballarate segna da sotto, poi Grampa infila due triple consecutive che spezzano le gambe ai canturini, ricacciandoli a -8. Arienti è un cecchino dal pitturato, Atsur non sbaglia da sotto, ancora Arienti replica con due punti importanti: ma il tempo è tiranno, e non c’è tempo per i canturini per ricucire lo strappo subito a partire dalla ripresa. Busto Arsizio conquista così la seconda giornata di campionato con il punteggio conclusivo di 65-57.
canecaccia.com


SERIE C GOLD COMINCIA CON UN REFERTO GIALLO LA STAGIONE DEL GORLA

TEAM ABC GOLRA CANTU’ 57
PALLACANESTRO LISSONE 63
(9-17, 25-38, 39-46)

Team ABC Gorla Cantù: Lanzi 6, Carpani 19, Ronchetti 4, Ballarate 10, Caglio 5, Di Giuliomaria 3, Quarta, Mirkovski ne, Ziviani 2, Bresolin ne, Scuratti 6, Marazzi 2. All. Borghi, Vice All. Di Giuliomaria, Costacurta.
Pallacanestro Lissone: Villa ne, Meregalli 7, Ruzzon, Collini 7, Meroni 7, Fiorito 19, Marinò 10, Morandi, Aliprandi 5, Tedeschi, Ventura 8, De Piccoli ne. All. Fumagalli, Vice All. Santolini, Grazioli.

Inizio di stagione amaro per il Team ABC Gorla Cantù, che tra le mura amiche del Parini è costretta a cedere il passo agli ospiti di Lissone.
Lissone è brava a conquistare subito terreno, tenendosi sempre a distanza fino alla pausa lunga. Ma i canturini escono dagli spogliatoi con rinnovato vigore, e riescono finalmente a dare al gioco l’inerzia necessaria per riavvicinarsi: in un finale concitato, però, gli ospiti possono fare leva su un impeccabile Fiorito, che con i suoi tiri dalla distanza tiene in cassaforte il risultato per i suoi.
La prima giornata di campionato comincia all’insegna dell’equilibrio, con i padroni di casa che spingono in attacco con Scuratti e Lanzi, e gli ospiti che si portano in vantaggio per la prima volta solo al 5’ grazie alla tripla di Fiorito e all’appoggio di Collini (6-9). Meregalli non sbaglia dalla distanza, Ballarate replica immediatamente con la stessa moneta, quindi la tripla di Fiorito e il canestro di Collini chiudono la prima frazione sul 9-17 in favore di Lissone.
Le bombe di Di Giuliomaria e Ventura aprono il secondo periodo; Carpani realizza in arresto e tiro, ma Ventura ha la mano calda e consente a Lissone di scappare sul +9 al 14’. Aliprandi sfrutta l’opportunità da 2+1, Marazzi segna da sotto, Meroni infila il 16-28 in favore di Lissone e Ventura non sbaglia i due liberi a disposizione. Lanzi fa 2/2 dalla lunetta, Aliprandi risponde a Carpani e Marinò allarga il divario sul 22-36 al 18’. Caglio sigla il 2+1, poi i due liberi di Marinò mandano tutti negli spogliatoi sul punteggio parziale di 25-38.
Si riparte con il tiro dalla distanza di Carpani e i quattro punti di Ballarate per il -6 interno al 24’; la replica di Lissone arriva con l’arresto e tiro di Fiorito e la successiva bomba, che ricaccia il Gorla a 32-43 a metà frazione. Lanzi e Ballarate tengono Cantù a ruota, poi il contropiede di Carpani accorcia le distanze a sole sei lunghezze. Meregalli ai liberi è preciso, Ballarate porta la palla fino al ferro, poi l’1/2 di Collini fissa il punteggio al 30’ sul 39-46.
Meroni dalla lunetta inaugura gli ultimi dieci minuti di gioco; Scuratti accompagna a canestro l’assist di Ronchetti, i tre punti di Fiorito sono un pugno nello stomaco, ma Ronchetti risponde immediatamente con il tiro del 43-50 al 34’. Scuratti sigla in arresto e tiro, Fiorito punisce ancora dall’arco, Ronchetti realizza da sotto; Ziviani è glaciale ai liberi, Carpani replica a tono alla bomba di Marinò, Marinò è preciso ai liberi. Il tiro di Carpani sulla sirena tiene il Gorla a -5 con un solo minuto da giocare, ma la palla rubata da Meroni e il successivo contropiede chiudono di fatto i conti, e la tripla di Carpani arriva troppo tardi per fare in modo che la vittoria rimanga tra le mura di casa: Lissone vince la prima di campionato con il risultato finale di 57-63.
canecaccia.com



 

Copyright 2010 canecaccia.com
All Rights Reserved