News Argomm Basket Iseo
 
Il Basket Iseo perde dopo un supplementare sul parquet della Pallacanestro Milano 1958

PALLACANESTRO MILANO 1958 81-74 dts ARGOMM ISEO
(16-08; 19-20; 18-17; 15-23; 13-06)

Pallacanestro Milano 1958: Cappellari, Bellotti 13, M.P. Cattaneo 14, Furlanetto 2, T. Cattaneo 8, Paleari 17, Reali 3, Menezes Crissaf Bolelli 11, Scroccaro 8, Arioli 5, Binaghi ne, Massafra. All.: R. Petitti – Vice: M. Premier.

Basket Iseo: Mensah 3, Baroni 6, Caramatti 12, Giorgini ne, Medeghini, Boccafurni 18, Tedoldi 5, Veronesi 13, R.E. Staffiere, De Guzman 17, Modenese ne. All.: M.S. Mazzoli – Vice: G. Consoli.

Arbitri: A. Fiannaca di Pavia (PV) e F. Mainetti di Daverio (VA).

Note – 16-08; 35-28; 53-45; 68-68 e 81-74. Tiri da due: Pallacanestro Milano 1958 24/41 - Basket Iseo 20/43. Tiri da tre: Pallacanestro Milano 1958 06/17 - Basket Iseo 05/19. Tiri liberi: Pallacanestro Milano 1958 15/24 - Basket Iseo 19/26. Rimbalzi: Pallacanestro Milano 1958 36 - Basket Iseo 37. Assist: Pallacanestro Milano 1958 19 - Basket Iseo 09. Palle perse/recuperate: Pallacanestro Milano 1958 19/11 - Basket Iseo 17/10. Stoppate fatte: Pallacanestro Milano 1958 01 - Basket Iseo 01. Falli fatti: Pallacanestro Milano 1958 25 - Basket Iseo 20. Usciti per falli: Scroccaro (PM) al 38’58” (68-68), Boccafurni (BI) al 44’02” (79-74) e De Guzman (BI) al 44’22” (80-74). Spettatori presenti 200 circa.

Il Basket Iseo perde dopo un supplementare (81-74) sul parquet della Pallacanestro Milano 1958 e si stacca dalla vetta della classifica. I gialloblu nel primo quarto faticano a trovare la via del canestro, per tutta la partita la rincorsa sembra vana fino al forcing di metà ultimo quarto che regala anche il profumo di vittoria, ma sul più bello finisce la benzina e nel supplementare la squadra di casa ha la meglio. L’Argomm, che si presenta alla sfida non al meglio (Cuelho out e Tedoldi senza allenamento), alla palla a due si schiera con De Guzman, Caramatti, Tedoldi, Boccafurni e Baroni mentre coach Petitti risponde con Michele Paolo Cattaneo, Furlanetto, Scroccaro, Reali e Paleari. Si parte con l’1/2 di Baroni e il canestro di M.P. Cattaneo a cui segue il 2+1 di Caramatti (2-4 dopo un giro di lancette). L’inizio spumeggiante e ricco di canestri dura poco, la partita a questo punto va a singhiozzo con tanti errori al tiro (dalla lunetta M.P. Cattaneo e Baroni fanno 0/2). Dopo quasi quattro minuti si smuove il punteggio col canestro di Paleari a cui risponde subito Boccafurni (8-8 del 05’30”). Lo scatenato Paleari e Scroccaro allungano per i biancoblu di casa prima di un altro momento in cui le due squadre litigano con il canestro. I secondi finali del quarto sono tutti di Bellotti, il suo 4-0 doppia il Basket Iseo per il 16-08 del decimo. Mensah inaugura il secondo periodo con una tripla (la prima di serata per l’Argomm), gialloblu che continuano però a fare una certa fatica in attacco e al tredicesimo il distacco rimane così invariato (21-13). Con la tripla di De Guzman e il 2/2 di Veronesi il Basket Iseo prova a rifarsi sotto ma grazie a Bellotti e a Menezes Crissaf Bolelli i locali ritrovano il più otto (25-17 a poco da metà quarto). Tanti errori al tiro ma tante anche palle perse, da una di queste arriva il più dieci milanese con Bellotti ben servito da Cappellari e dopo il canestro di Tommaso Cattaneo c’è il time out di coach Mazzoli (29-17 del 15’35”). Al rientro si registra il 4-0 Argomm, Bellotti però continua ad imperversare; Boccafurni e Tedoldi sono i più positivi del momento e provano ad imbastire l’ennesimo tentativo di rimonta. Il 2/2 di De Guzman per il meno cinque a novanta secondi dal lungo riposo, ma il canestro di Paleari manda le due squadre negli spogliatoi con la Pallacanestro Milano 1958 avanti 35-28.

Alla ripresa ci sono Veronesi per Baroni tra i gialloblu e Arioli per Reali nella squadra di casa poi gli stessi uomini della palla a due. Proprio Arioli dalla lunga inaugura la seconda metà, Boccafurni e Veronesi per il mini parziale sebino. Basket Iseo però che non riesce a dare continuità alle sue azioni e vede svanire sul nascere ogni tentativo di aggancio ai milanesi, infatti con l’1/2 di M.P. Cattaneo e l’entrata di Furlanetto la Pallacanestro Milano 1958 torna ad avere nove punti di vantaggio (41-32 del 22’37”). Scroccaro infila la tripla che mette paura, ma ecco l’8-0 Argomm con Boccafurni (due canestri), Caramatti e De Guzman che al 25’32” (44-40) rimette in pista la squadra di coach Mazzoli. Bellotti interrompe il momento gialloblu e il canestro di Reali (il primo di serata!) riporta in doppia cifra il distacco (50-40 a poco più di due minuti dalla fine del periodo). Veronesi e Baroni dalla lunetta accorciano nuovamente ma al trentesimo si arriva sul 52-45 con il contropiede di M.P. Cattaneo. Gli ultimi dieci minuti si aprono con lo 0/2 di Paleari, poi il botta e risposta tra Baroni e Menzes Crissaf Bolelli. A De Guzman e Veronesi replicano Paleari e Menezes Crissaf Bolelli per il 59-52 del 34’00”. Caramatti colpisce e con l’aiuto di De Guzman rosicchia lo svantaggio fino al 59-59 del 34’11”. La Pallacanestro Milano 1958 è in bambola e i gialloblu nell’azione dopo trovano anche l’incredibile vantaggio con Veronesi (sempre Caramatti nella versione assistman). Dopo il time out di coach Petitti la squadra di casa torna a segnare ma Boccafurni e Baroni tengono avanti l’Argomm. La tripla di De Guzman fa sognare il clamoroso colpaccio (63-68 a circa tre minuti dalla fine), ma le rotazioni ridotte si fanno sentire nei muscoli. Il Basket Iseo non segna più, con i liberi di Scroccaro e Paleari i biancoblu accorciano fino ad arrivare al 68-68 di M.P. Cattaneo che costringe al supplementare. I cinque minuti aggiuntivi si aprono con il canestro di Caramatti, le triple di Scroccaro e T. Cattaneo in una serata fin lì difficile per i milanesi dalla lunga distanza sono un macigno (74-70 del 42’20”). Il triplice viaggio in lunetta di M.P. Cattaneo peggiora ulteriormente la situazione, con De Guzman e Boccafurni l’ultimo sussulto Argomm mentre il 2+1 di Paleari chiude in anticipo la questione. L’1/2 di M.P. porta all’81-74 della sirena finale. Basket Iseo infila il secondo KO consecutivo e deve meditare sull’incapacità di dare continuità al proprio gioco. Sabato si torna al PalAntonietti dove, alle 21:00, arriva la Libertas Cernusco dell’ex Guffanti.
canecaccia.com


Il Basket Iseo conosce la prima sconfitta della stagione 2019/2020

ARGOMM ISEO 53-65 IMPRESA TEDESCHI CREMONA
(11-11; 15-25; 23-15; 04-14)

Basket Iseo: Mensah 2, Cuelho 9, Baroni 11, Caramatti 13, Giorgini ne, Medeghini 2, Boccafurni 5, Tedoldi, Veronesi 4, R.E. Staffiere, De Guzman 7, Modenese ne. All.: M.S. Mazzoli – Vice: G. Consoli.
Sansebasket Cremona: Marenzi 10, Trunic 21, Cocchi 2, Spoldi ne, Strautmanis 2, Musso 11, Ariazzi 5, Feraboli, Ragagnin 7, Farioli 5, Cazzaniga 2, Bandera. All.: G. Baiardo – Vice P. Vencato.

Arbitri: V. Di Deo di Sesto San Giovanni (MI) e S. Quaranta di Pavia (PV).

Note – 11-11; 26-36; 49-51 e 53-65. Tiri da due: Basket Iseo 15/27 – Sansebasket Cremona 16/31. Tiri da tre: Basket Iseo 05/25 – Sansebasket Cremona 05/23. Tiri liberi: Basket Iseo 08/14 – Sansebasket Cremona 18/21. Rimbalzi: Basket Iseo 34 - Sansebasket Cremona 36. Assist: Basket Iseo 08 – Sansebasket Cremona 05. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 25/08 – Sansebasket Cremona 21/10. Stoppate fatte: Basket Iseo 00 – Sansebasket Cremona 01. Falli fatti: Basket Iseo 23 – Sansebasket Cremona 22. Usciti per falli: Baroni (BI) al 33’43” (49-54) e Boccafurni (BI) al 36’13” (51-59). Spettatori presenti 300 circa.

Il Basket Iseo perde (53-65) al PalAntonietti contro la Sansebasket Cremona, si ferma così la striscia positiva di inizio campionato e si abbandona anche la vetta della classifica. I gialloblu giocano una partita piuttosto opaca e meritano la sconfitta: approccio e atteggiamento da rivedere, attacco fin qui arma vincente che non riesce quasi mai ad impensierire i biancoverdi cremonesi autori di una prova davvero brillante. Alla palla a due l’Argomm si schiera con De Guzman, Caramatti, Tedoldi, Boccafurni e Baroni mentre coach Baiardo propone Musso, Ragagnin, Marenzi, Strautmanis e Cazzaniga. Gli ospiti sprecano il primo attacco e De Guzman sul ribaltamento di fronte li punisce con una tripla frontale, sempre lui poco dopo dall’angolo mette un canestro dall’alto tasso di difficoltà. Per il Basket Iseo sembra l’inizio di una partita in discesa, ma così non sarà perché l’Impresa Tedeschi reagisce subito con Marenzi che al 01’54” impatta sul 5-5. Tedoldi a due falli si accomoda in panchina per Cuelho, con Ragagnin e Cazzaniga i biancoverdi mettono la freccia (5-9 di metà quarto) e costringono al time out coach Mazzoli. Il Basket Iseo prova a reagire ma spreca dalla lunetta (nel frangente si registra l’1/4 di Cuelho), ci pensa ancora De Guzman a segnare su azione mentre Boccafurni con l’1/2 trova il 9-9 ad un minuto dalla fine del periodo. Argomm nuovamente avanti con Veronesi ben servito da Caramatti in versione assistman ma al decimo si arriva sull’11-11 grazie alla bella conclusione di Trunic. Il secondo quarto si apre con il 2/2 di Cuelho poi per qualche minuto è solo Sansebasket mentre il Basket Iseo litiga in modo incredibile con il canestro avversario. Trunic (tripla), Musso (penetrazione) e ancora Trunic (2+1) per il 13-19 del 12’01”. Il momento di rottura dei gialloblu non si interrompe e Ariazzi allunga ulteriormente. Cuelho dopo quasi quattro minuti senza canestri torna a segnare per il Basket Iseo, ma la Sansebasket Cremona al 14’30” trova il vantaggio in doppia cifra (15-26). Con le due squadre in bonus il punteggio si muove prevalentemente dalla lunetta, su azione segnano solo Veronesi, Boccafurni e Trunic e proprio dalla linea della carità Baroni porta i suoi sul meno sette (23-30) quando mancano novantadue secondi dalla lunga pausa. Caramatti infila la prima tripla personale e l’aggancio sembra possibile ma un paio di errori nelle ultime battute costano tantissimo. Prima arriva la tripla fortunosa di Trunic lasciato però troppo libero poi Ragagnin subisce un inutile fallo sul tiro da tre. Negli spogliatoi si va quindi con la Sansebasket Cremona avanti 26-36.
Alla ripresa c’è Cuelho per Tedoldi (nel frattempo salito a tre falli) poi nel Basket Iseo gli stessi uomini di inizio partita. Caramatti prova ad accendere l’opaco ed asfittico attacco ma il 4-0 ospite caccia i gialloblu a meno dodici (28-40 del 21’55”), Baroni mette un’altra tripla ma è pronta la replica dall’arco dei 6,75 di Marenzi. Dopo un altro time out chiamato da coach Mazzoli si vede finalmente un Basket Iseo più reattivo e produttivo: Baroni e Boccafurni nel pitturato riescono a perforare la difesa biancoverde. La Sansebasket Cremona trova il 2/2 di Ragagnin ma dopo il canestro di Baroni si scatena Cuelho che grazie a due recuperi difensivi si invola in contropiede per il 41-45 del 27’03”. Dopo il canestro di Trunic c’è la tripla di Caramatti, il bomber gialloblu è scatenato e con un’altra tripla porta a contatto il Basket Iseo per il 49-51 del trentesimo. Negli ultimi dieci minuti ci si aspetta l’assalto decisivo ma tutto questo rimarrà solo nelle speranze dei tifosi gialloblu, per quasi tre giri di lancette non si segna tra una serie incredibile di errori al tiro. A sbloccarsi per prima purtroppo è la Sansebasket Cremona con la tripla di Trunic mentre capitan Baroni lascia la contesa per aver commesso il quinto fallo. Si prova anche la difesa a zona ma dall’altra parte Musso sciorina lezioni di basket (eloquente il più ventisette biancoverde con lui in campo!) e per il Basket Iseo la strada si fa sempre più impervia. A metà quarto arriva il canestro di Mensah che subisce anche fallo ma gli arbitri non fischiano nulla (da notare che nella seconda parte il Basket Iseo non è mai andato in lunetta), il solito Musso dalla lunga trova il canestro del 51-59 con l’Argomm che è costretta a salutare anche Boccafurni (al 36’13”). Senza lunghi e con le polveri bagnate dalla lunga distanza la rimonta resta una chimera, Marenzi e Trunic allungano ulteriormente e il canestro di Medeghini sigilla il 53-65 della sirena. Sconfitta meritata per il Basket Iseo che deve suonare da monito per il futuro perché le partite vanno sempre giocate con la giusta cattiveria e mentalità. I gialloblu sabato prossimo, palla a due alle ore 21:00, sono attesi dalla difficile trasferta sul parquet della Pallacanestro Milano 1958.
canecaccia.com


Argomm Basket Iseo - Virtus Lumezzane 96 - 87 Parziali 25-25, 53-41, 78-65

Basket Iseo: Mensah 3, Cuelho 8, Baroni 11, Caramatti 28, Giorgini ne, Medeghini 2, Boccafurni 15, Tedoldi 6, Veronesi 9, R.E. Staffiere ne, De Guzman 14, Modenese ne. All.: M.S. Mazzoli – Vice: G. Consoli.
Basket Virtus Lumezzane: Fossati 9, M. Borghetti 5, Malagutti 10, Bordone ne, L. Borghetti 2, Gamazo 15, Ciaramella 2, Mastrangelo 13, Rinaldi, Brajkovic 24, Nebuloni, Contini 7. All.: A. Crotti – Vice N. Scrigna e S. Ardesi.

Arbitri: S. Scarparo di Mariano Comense (CO) e A. D’Amico di Legnano (MI).

Note – 25-25; 53-41; 78-65 e 96-87. Tiri da due: Basket Iseo 22/36 – Basket Virtus Lumezzane 22/36. Tiri da tre: Basket Iseo 08/24 – Basket Virtus Lumezzane 08/23. Tiri liberi: Basket Iseo 28/35 – Basket Virtus Lumezzane 19/31. Rimbalzi: Basket Iseo 44 - Basket Virtus Lumezzane 23. Assist: Basket Iseo 12 – Basket Virtus Lumezzane 11. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 09/04 – Basket Virtus Lumezzane 08/03. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 – Basket Virtus Lumezzane 00. Falli fatti: Basket Iseo 30 – Basket Virtus Lumezzane 29. Usciti per falli: Baroni (BI) al 23’57” (60-51) e Boccafurni (BI) al 38’35” (94-85). Fallo antisportivo a Cuelho (BI) al 34’00” (88-72). Fallo tecnico a Baroni (BI) al 23’57” (60-51) e a Gamazo (VL) al 27’48” (71-61). Al 39’40” (96-87) Fossati (VL) è uscito per infortunio senza più fare ritorno sul parquet. Prima della palla a due è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Sveva Piattelli. Spettatori presenti 400 circa.

Il Basket Iseo vince il derby (96-87) con la Virtus Lumezzane e prosegue il positivo cammino di questo avvio di stagione. I gialloblu giocano una partita gagliarda e dalla grande volontà, soffrendo a tratti la qualità individuale degli ospiti ma la squadra di coach Mazzoli piazza a metà secondo quarto, con lo scatenato Caramatti, il parziale che difende fino alla sirena. L’Argomm, che nell’allenamento di venerdì recupera Cuelho e Mensah, si presenta alla palla a due con De Guzman, Caramatti, Tedoldi, Boccafurni e Baroni mentre coach Crotti risponde con Ciaramella, Mastrangelo, Brajkovic, Gamazo e Rinaldi. La partita fin dall’inizio si gioca su ritmi alti: 2-0 di Boccafurni in schiacciata ma con Ciaramella e Brajkovic (bella l’azione che porta al 2+1 del bosniaco) l’Idrosanitaria Bonomi è avanti 5-2. De Guzman mette la tripla del pareggio (5-5 al 02’30”) con le due squadre che hanno già esaurito il bonus falli. La Virtus Lumezzane fa lo scatto che viene sempre rintuzzato dall’Argomm, a metà quarto il 2/2 di Cuelho vale l’11 a 12. Ospiti che ancora provano l’allungo, i canestri di Gamazo, Brajkovic e del neoentrato Contini costringono al time out coach Mazzoli (17-22 del 07’29”). Il Basket Iseo si scuote ed ecco il 6-2 interno firmato da Caramatti, Cuelho e Boccafurni mentre per gli ospiti c’è il 2/2 di Fossati. Nelle battute finali dopo l’1/2 di Malagutti arriva il canestro da sotto di Veronesi per il 25-25 del decimo. Secondo periodo che si apre con il 4-0 biancorossoblu, il 2+1 di Veronesi rimette in moto l’Argomm mentre alla tripla di Fossati risponde Tedoldi con il 2/3. Anche in questo quarto gli arbitri fischiano al minimo contatto, le due squadre esauriscono in un amen il bonus faticando ad adattarsi al metro dei due grigi. Con cinque punti Brajkovic, giocatore di indubbio talento, regala nuovamente cinque punti di vantaggio ai suoi (32-37 a poco da metà periodo). Tedoldi e Baroni accorciano mentre i giocatori della Virtus Lumezzane sono poco lucidi dalla lunetta. Dall’altra parte invece Baroni si mostra più freddo e i suoi due viaggi in lunetta producono il 100% che vale il nuovo vantaggio Argomm (40-39 del 16’24”). I gialloblu sono scatenati: Boccafurni, Caramatti e Baroni ampliano il vantaggio con coach Crotti che si rifugia nel time out (46-39 a meno di due minuti dal lungo riposo). Il minuto di sospensione non basta perché Caramatti con una tripla che manda in visibilio il PalAntonietti regalando il primo vantaggio in doppia cifra al Basket Iseo. Solo con i tiri dalla lunetta di Malagutti la Virtus Lumezzane torna a segnare, Caramatti e Medeghini (bel canestro sulla linea di fondo) proseguono il lavoro e le due squadre vanno negli spogliatoi con il Basket Iseo avanti 53-41.

Si riprende con l’Argomm che ha Veronesi per Boccafurni (già a tre falli) poi gli stessi uomini di inizio partita. La Virtus Lumezzane parte forte, in difesa mette la museruola alle bocche di fuoco gialloblu e dall’altra parte piazza un 6-0 che mette i brividi ai tifosi sebini. È la schiacciata di Tedoldi, bello l’assist di Baroni, che interrompe il difficile momento del Basket Iseo. Infatti dopo il canestro di Fossati arrivano la tripla di Baroni (allo scadere dei 24”) e l’entrata di Caramatti così l’Argomm torna ad avere il vantaggio in doppia cifra (60-49). A complicare le cose c’è il fallo in attacco di Baroni, il capitano gialloblu si lamenta e arriva il tecnico che per lui significa partita finita con grande anticipo. L’Idrosanitaria Bonomi non ha il tempo di approfittarne perché il Basket Iseo colpisce con due missili, il primo di De Guzman dall’angolo il secondo con Caramatti da quasi metà campo. I gialloblu sono una furia e l’ennesimo recupero difensivo manda in contropiede De Guzman che serve Veronesi per il 68-52 di metà quarto. Dopo il canestro di Fossati arriva un’altra tripla di Caramatti, ma la Virtus Lumezzane non si dà per vinta e piazza un 7-0 con Gamazo e Brajkovics sugli scudi. Al 27’48” arriva il tecnico per Gamazo che frena il buon momento dei valgobbini, De Guzman (1/1) e Boccafurni (schiacciata in entrata) fanno respirare il Basket Iseo. Anche il positivo Mensah infila la retina dalla lunga distanza, dalla linea di fondo Caramatti mette il 79-61 ma Fossati con un tiro dalla propria area mette l’incredibile tripla per il 79-64 del trentesimo. Gli ultimi dieci minuti si aprono con il botta e risposta tra Boccafurni, Cuelho e De Guzman da una parte mentre Gamazo, Marco Borghetti e Malagutti dall’altra. Caramatti sulla rimessa dal fondo appoggia la palla sulla schiena di un avversario e segna il più sedici (88-72 del 33’40”). Al 34’00” c’è l’antisportivo fischiato a Cuelho, dopo l’0/2 dalla lunetta la Virtus Lumezzane trova il 2+1 di Contini ma il Basket Iseo non si scompone. De Guzman risponde colpo su colpo al disperato tentativo di rimonta degli ospiti (92-77 a poco più di due minuti dalla fine). Brajkovic e Mastrangelo si caricano la squadra sulle spalle, Boccafurni esce per cinque falli ma è troppo tardi. L’Idrosanitaria Bonomi arriva a meno sette, ma il 2/2 di Veronesi porta al 96-87 della sirena. Vittoria di prestigio per il Basket Iseo che sconfigge una delle candidate al salto di categoria, ma l’aspetto più positivo è l’atteggiamento e la voglia che non si vedevano da tempo. Sabato prossimo appuntamento ancora al PalAntonietti dove arriva la Sansebasket Cremona che si trova in vetta alla classifica con i gialloblu.
canecaccia.com


Sesa BK Sustinente - Argomm Basket Iseo 59 - 84 Parziali 15-23, 31-39, 45-65

Basket Sustinente: Prati 11, Lo 1, Bianchi ne, Piccinocchi 4, Cattini 4, Nizzola 6, Campostrini 10, Pasquino 5, Ferrari 2, Basaglia 6, Piccolboni 2, Tognoni 8. All.: F. Brentegani – Vice: I. Ferrari.
Basket Iseo: Mensah ne, Baroni 13, Caramatti 16, Giorgini 2, Medeghini 6, Boccafurni 17, Tedoldi 19, Veronesi 4, De Guzman 7, Modenese. All.: M.S. Mazzoli – Vice: G. Consoli.

Arbitri: U.A. Baviera di Pavia (PV) e L. Orlandi di Broni (PV).

Note – Parziali: 15-23; 31-39; 45-65 e 59-84. Tiri da due: Basket Sustinente 15/48 - Basket Iseo 23/43. Tiri da tre: Basket Sustinente 04/10 - Basket Iseo 03/22. Tiri liberi: Basket Sustinente 17/20 - Basket Iseo 29/35. Rimbalzi: Basket Sustinente 31 - Basket Iseo 36. Assist: Basket Sustinente 07 - Basket Iseo 08. Palle perse/recuperate: Basket Sustinente 26/05 - Basket Iseo 16/01. Stoppate fatte: Basket Sustinente 00 - Basket Iseo 00. Falli fatti: Basket Sustinente 31 - Basket Iseo 19. Usciti per falli: Giorgini (BI) al 35’36” (54-79) e Nizzola (BS) al 36’21” (56-81). Spettatori presenti 150 circa.

Il Basket Iseo inizia la nuova stagione con la vittoria (59-84) sul parquet del Basket Sustinente. I gialloblu faticano due quarti prima di sbarazzarsi della resistenza dei giovani e coriacei mantovani, dopo la lunga pausa i ragazzi di coach Mazzoli alzano l’intensità difensiva e mettono a segno il parziale che regala il definitivo allungo. Alla palla a due l’Argomm senza Cuelho, Mensah (in panca per onor di firma) e Staffiere si schiera con De Guzman, Caramatti, Tedoldi, Boccafurni e Baroni mentre coach Brentegani (che deve fare a meno di Colussa ed Epifani) propone Pasquino, Cattini, Nizzola, Ferrari e Basaglia. Il primo canestro è di Baroni, dopo il pareggio di Pasquino è sempre il capitano gialloblu a segnare però i locali impattano nuovamente con Basaglia. Il Sesa ha la tripla del vantaggio ma il ferro sputa il tiro di Pasquino, il Basket Iseo prova a sfruttare la maggior presenza nel pitturato mentre i mantovani causa difesa aggressiva esauriscono il bonus falli dopo 02’35” di gioco. De Guzman e Boccafurni dalla lunetta allungano mentre Caramatti con un tiro dalla media regala ai suoi il più sette (04-11). L’Argomm sembra poter imprimere la svolta: Boccafurni, Caramatti e Baroni portano al primo vantaggio in doppia cifra di serata (08-18 poco metà quarto) che costringe al time out coach Brentegani. Al rientro ecco l’1/2 di De Guzman però poi arriva la fiammata Sesa con Campostrini (tripla) e Basaglia (penetrazione). I meccanismi si inceppano e i lacustri proseguono segnando solo dalla lunetta con Veronesi e Medeghini per il 15-23 del decimo. Il secondo periodo si apre con il 2/2 di Piccolboni, l’Argomm continua a faticare nel costruire gioco e regalando qualche rimbalzo di troppo ai mantovani non smuove il punteggio. Al 13’13” ecco il 20-25 grazie all’1/2 di Pasquino, coach Mazzoli non ci sta e chiama il minuto di sospensione per dare la giusta carica ai propri giocatori. Alla ripresa ecco il break sebino con Baroni, Medeghini, De Guzman e Tedoldi per il 23-37 a poco più di due minuti dal lungo riposo. Ma nuovamente la squadra di casa reagisce con caparbietà ed ecco il parziale di 8-2 (grande protagonista è lo sgusciante Patti) con Baroni che mette a segno gli unici due punti gialloblu. De Guzman ad un secondo dalla fine del periodo esce per una storta alla caviglia destra e le due squadre vanno negli spogliatoi con il Basket Iseo avanti 39 a 31.

Si ritorna sul parquet con Giorgini per l’acciaccato De Guzman poi nel Basket Iseo ci sono gli stessi uomini della palla a due. L’atteggiamento finalmente è quello giusto, la strigliata di coach Mazzoli negli spogliatoi ha dato il suo effetto e ora si vede una squadra aggressiva in difesa che recupera palloni su palloni. Boccafurni è indemoniato e va più volte in contropiede, Tedoldi trova la prima tripla di serata (dopo dodici tentativi andati a vuoto) e pure un positivo Giorgini infila la retina. Al 22’25” il canestro di Boccafurni vale il 33-50, subito dopo Tedoldi ruba palla e si invola tutto solo appoggiando al tabellone per il 33-52. Fuga decisiva? Per niente perché le due triple di Nizzola accendono nuovamente la squadra di casa e sul 41-52 ecco il nuovo time out chiamato da coach Mazzoli. Veronesi e Caramatti provano a rilanciare le ambizioni dei lacustri, ma Piccinocchi e Tognoni replicano grazie a giocate personali con il Basket Sustinente che propone anche la difesa a zona. Un nuovo parziale del Basket Iseo firmato da Caramatti (tripla in precario equilibrio) e Boccafurni porta al 45-65 del trentesimo. Ultimi dieci minuti che si aprono con gli stessi protagonisti: Boccafurni e Caramatti ampliano il gap per il 45-72 del 31’30”. La resistenza del Sesa è finalmente scardinata, torna sul parquet De Guzman e con lui ci sono anche Modenese e Medeghini. Coach Mazzoli decide di dare spazio a tutti i giocatori a referto con Tognoni e Patti che rispondono colpo su colpo ai canestri di Baroni e Tedoldi. Il 2+1 del quattordici in gialloblu mantiene i venticinque punti di vantaggio (54-79) al 35’25”. I ritmi inesorabilmente calano e le percentuali al tiro crollano vertiginosamente. Intanto abbandonano la contesa per raggiunto limite falli Giorgini da una parte e Nizzola dall’altra, Tedoldi (2+1) e Medeghini (appoggio dopo rimbalzo offensivo) allungano. Mentre Campostrini dall’angolo infila la tripla per il 59-84 della sirena. Il Basket Iseo doveva vincere e i due punti sono arrivati, prestazione non brillantissima ma ci sarà modo per oliare i meccanismi e smussare i difetti. Sabato esordio al PalAntonietti dove arriva la Virtus Lumezzane, sfida gustosa e ardua contro una delle candidate al salto di categoria.
canecaccia.com



 

 
 
 
Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved