News Bergamobasket2014
PREVIEW 7^ GIORNATA REALE MUTUA TORINO-BERGAMO

Bergamo viaggia in Piemonte per la 7^ giornata di Serie A2 Old Wild West, dove affronterà la Reale Mutua Torino. La formazione torinese è una delle candidate al salto di categoria, avendo costruito un roster profondo e di qualità in ogni reparto. Torino si trova nel gruppetto di squadre a 8 punti immediatamente dietro la capolista Casale Monferrato, ed è reduce dal k.o. patito in volata a Latina; gli uomini di Cavina cercheranno quindi il riscatto, così come lo cerca Bergamo, desiderosa di mettere la parola fine alla striscia di risultati negativi maturati nelle ultime tre gare. Una gara complicata per i gialloneri, che però nelle ultime due trasferte hanno dimostrato di poter combattere ad armi pari con i rispettivi avversari.
Il gruppo allenato da Demis Cavina è un gruppo dalle spiccate qualità, ad esempio sugli esterni, dove il trio Cappelletti-Marks-Alibegovic garantisce punti e spettacolo (insieme i tre giocatori producono quasi 40 punti a gara). Sotto le plance fari puntati su Pinkins, ala-pivot vista lo scorso anno a Casale Monferrato, giocatore dalla doppia dimensione (15.2 punti e 7.4 rimbalzi a gara con il 42% dall’arco), e su Campani, pivot ex Avellino. Dalla panchina pronti il playmaker Traini, l’ala Toscano e l’altro lungo Cassar. Non sarà del match Diop, il talento classe 2000 fermo per infortunio, chiude il roster la guardia italo-macedone Jakimovski.
Coach Calvani parla alla vigilia: "Dobbiamo guardare esclusivamente a noi stessi, abbiamo bisogno di uscire da questo empasse di giocare le partite 'a pezzi'. Non dobbiamo concedere ciò che abbiamo concesso a Rieti, per questo dobbiamo guardare prima a noi stessi che agli avversari. Torino è una squadra solida, ma - come detto - vogliamo evitare di commettere gli errori; andiamo a giocarci una gara con fiducia, come fatto a Latina, a Casale Monferrato.”
Arbitri dell’incontro i signori Marco Pierantozzi di Ascoli Piceno, Michele Centonza di Grottammare (AP) e Simone Patti di Montesilvano (PE). Palla a due sabato 9 novembre 2019 alle ore 20.30 presso il PalaRuffini di Torino. Diretta prevista su LNP TV per gli abbonati a LNP TV PASS.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


SERIE A2 OLD WILD WEST | 6^ GIORNATA BERGAMO-ZEUS ENERGY GROUP RIETI 74-80

Bergamo è di nuovo beffata in volata, e deve cedere i due punti alla Zeus Energy Group Rieti. Per la priva volta in campionato il PalaAgnelli viene violato, e sono gli amaranto-celesti ad alzare le braccia al cielo grazie al 74-80 con il quale ottengono il loro quarto successo stagionale. Una gara dai due volti, dove Bergamo gioca bene per 17’, prima di avere un lungo black-out che cambia completamente la partita in favore degli ospiti; l’assalto dei gialloneri arriva fino al -1, prima che il solito finale da nervi saldi premi gli uomini di Rossi. Rieti trova nei suoi lunghi – Cannon, Vildera e Zucca – le armi per prendersi la partita, mentre per Bergamo non basta la miglior prestazione stagionale di Zugno, ben supportato da Allodi e Carroll. Ora per Bergamo c’è la trasferta in casa di Torino, una delle corazzate del girone, nell’anticipo della 7^ giornata di Serie A2 Old Wild West sabato 9 novembre. Si gioca su ritmi altissimi sin dai primi possessi, dove gli attacchi brillano su difese un po’ assenti (11-10 al 3’). Zugno è protagonista con 6 punti, dall’altra parte c’è il buon inizio di Cannon e Stefanelli, Bergamo resta avanti con Carroll mettendosi a zona in difesa (18-14 al 8’) e chiude anche meglio il primo quarto con i canestri di Marra e Dieng (25-17 al 10’). Rieti si rianima ad inizio secondo quarto, grazie alla zona-press ordinata da Rossi (25-23 al 12’); Calvani ferma il gioco sistemando i suoi, che tengono la testa grazie alle triple di Allodi e Lautier-Ogunleye (33-29 al 16’), e tocca la doppia cifra di vantaggio con Costi. Rieti rialza subito la testa, confezionando uno 0-10 con il solito Cannon e Stefanelli negli ultimi 2’30”, in cui Bergamo non trova il canestro, e trovando la parità a fine primo tempo (40-40 al 20’). Rieti non esaurisce il suo break, mette la freccia con Vildera e Cannon sfruttando il momento di prolungata rottura di Bergamo (40-48 al 24’). Calvani ripropone la zona fronte pari, Bozzetto interrompe il lungo break dei laziali con cinque punti filati, buoni per tenere Bergamo a contatto (48-52 al 27’). Rieti però si è già presa l’inerzia della gara e chiude avanti la frazione, nonostante la tripla di Costi a fil di sirena (53-56 al 30’). I laziali si affidano ai loro totem sotto canestro, Vildera e Cannon, per respingere ogni tentativo di Bergamo, e sono i protagonisti dell’ennesimo allungo ospite fino al +9. Bergamo trova difficoltà ad entrare nel pitturato, ma in suo soccorso arrivano le triple in successione di Carroll, Bozzetto ed Allodi; Zugno si inventa il canestro del -1 a 2’ dalla sirena, dall’altra parte Cannon è glaciale dalla lunetta al contrario di Lautier-Ogunleye (74-76 al 39’), e proprio l’inglese viene fermato dalla difesa reatina nel possesso che sarebbe potuto valere la parità. Sul ribaltamento di fronte Stefanelli infila il jumper del +4, Bergamo non trova la conclusione per riaprire il match e Pastore chiude la contesa con due tiri liberi. Al PalaAgnelli finisce 74-80 in favore della Zeus Energy Group Rieti. Bergamo-Zeus Energy Group Rieti 74-80 (25-17, 40-40, 53-56) Bergamo: Zugno 15 (6/9, 1/3), Lautier-Ogunleye 12 (2/3, 1/5), Carroll 14 (2/4, 3/5), Allodi 11 (2/4, 2/2), Bozzetto 8 (2/5 da tre); Parravicini 2 (0/1 da tre), Costi 7 (1/3, 1/3), Marra 2 (1/2, 0/2), Dieng 3 (1/2 da tre), Crimeni n.e.. All. Calvani Zeus Energy Group Rieti: Fumagalli 6 (3/7, 0/1), Brown 6 (1/2, 1/4), Stefanelli 12 (2/5, 2/5), Cannon 19 (6/14, 0/1), Vildera 14 (7/12); Zucca 10 (4/4, 0/1), Passera 6 (1/1, 1/1), Filoni 2 (1/1, 0/1), Pastore 5 (1/5 da tre), Nikolic n.e.. All. Rossi Tiri liberi: Bergamo 13/18, Zeus Energy Group Rieti 15/20 Rimbalzi: Bergamo 30 (Allodi 8), Zeus Energy Group Rieti 39 (Cannon 12) Assist: Bergamo 15 (Zugno 5), Zeus Energy Group Rieti 13 (Vildera 3)
Usciti per 5 falli: Bozzetto (Bergamo) Spettatori: 937
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


PREVIEW 3^ GIORNATA SERIE A2 – BERGAMO-ZEUS ENEERGY GROUP RIETI

Dopo la doppia trasferta consecutiva tra Latina e Casale Monferrato, Bergamo ritrova il pubblico amico del PalaAgnelli per la 6^ giornata del Campionato di Serie A2 Old Wild West. Di fronte ai gialloneri c’è la Zeus Energy Group Rieti, anch’essa situata nella pancia della classifica dopo un buon inizio di stagione, fatto di tre vittorie e due sconfitte. I laziali, che al PalaSojourner viaggiano spediti, hanno qualche difficoltà in più fuori casa, ma non per questo sono un avversario da sottovalutare, anzi. Il gruppo plasmato da coach Rossi è uno dei più solidi della categoria, come già dimostrato ampiamente la scorsa stagione, dove Rieti si è spinta fino ai quarti di finale dei Play-Off. Bergamo, dal canto suo, vuole proseguire nel trend positivo casalingo, e dare seguito ai successi ottenuti contro Scafati ed Eurobasket Roma.
Come detto alla guida degli amaranto-celesti c’è Alessandro Rossi: il coach originario di Napoli, alla terza stagione a Rieti, si affida ad un roster votato alla freschezza, ma che presenta il giusto mix con elementi più esperti. Uno su tutti il playmaker Passera, classe 1982, un califfo della categoria, al quale fanno compagnia – nel quintetto tipo – l’eclettica guardia americana Brown, le ali Filoni (classe 2001) e Cannon, altro elemento di grande solidità, ed il pivot Vildera, uno dei pochi giocatori rimasti nel Lazio dopo la scorsa stagione. Dalla panchina spazio per Fumagalli, playmaker pescato in serie B a Faenza, la guardia Pastore, ed i lunghi Nikolic e Zucca, quest’ultimo lo scorso anno protagonista al PalaAgnelli in maglia giallonera. Sarà del match Stefanelli, giocatore in grado di ricoprire più ruoli sugli esterni, che ha recuperato da un infortunio ed ha esordito lo scorso mercoledì in campionato.
Coach Calvani alla vigilia del match: “Si chiude un trittico di partite all’interno di una settimana complessa, con il viaggio a Latina e la trasferta a Casale Monferrato. Siamo consapevoli della forza di Rieti ma vogliamo mantenere la nostra imbattibilità casalinga; i laziali hanno dimostrato di aver giocato partite importanti, sono una squadra esperta che sa dove arrivare, hanno molto ben chiari gli obiettivi in attacco e presentano una certa imprevedibilità nei loro giocatori. Noi dovremo essere ancora più costanti: ci siamo, siamo stati competitivi contro tutte le squadre finora incontrate. Abbiamo bisogno di un risultato importante, non solo per la classifica ma per darci ulteriore morale, e provare a giocarci le nostre carte anche lontani dal PalaAgnelli.”
Arbitri dell’incontro i signori Gianfranco Ciaglia di Caserta, Marco Catani di Pescara e Alberto Morassutti di Sassari. Palla a due sabato 2 novembre 2019 alle ore 18.00 presso il PalaAgnelli di Bergamo. Diretta prevista su LNP TV per gli abbonati a LNP TV PASS.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


SERIE A2 OLD WILD WEST | 5^ GIORNATA NOVIPIÙ CASALE MONFERRATO-BERGAMO 78-74 D.T.S.

Una Bergamo tutto cuore sfiora l'ennesimo colpaccio esterno, venendo sconfitta solo dopo un tempo supplementare dalla Novipiù Casale Monferrato con il punteggio di 78-74. Una gara di grande solidità per gli uomini di Calvani, capaci di giocare ad armi pari contro i quotati padroni di casa piemontesi; non basta la splendida prestazione di Lautier-Ogunleye, salito alla ribalta nell'ultimo quarto con 17 punti (20 totali), né le prove più che positive di Carroll, Zugno, Costi e Parravicini. Casale Monferrato riesce ad avere la meglio nel concitato finale del supplementare, sigillando la vittoria con la tripla di Tomasini ad una manciata di secondi dalla sirena. Non c'è tempo per leccarsi le ferite: sabato si torna in campo per la 6^ giornata di campionato: al PalaAgnelli arriva la Zeus Energy Group Rieti, una sfida già importante contro un avversario in salute.
L'equilibrio di inizio gara viene spezzato da un break di 7-0 dei padroni di casa (13-6 al 5'), Bergamo ci impiega qualche istante a prendere le misure e trae beneficio dall'ingresso in campo di Zugno, protagonista insieme a Carroll. I gialloneri tornano sotto, ma i canestri di Battistini e Cesana ridanno margine ai padroni di casa (20-13 al 10'). Bergamo non commette l'errore di quattro giorni prima a Latina, e serra i ranghi in difesa: arriva un contro-parziale che rimette la gara in parità a quota 23, ma la spinta non si esaurisce ed Allodi firma dall'arco il +5 esterno (27-32 al 17'). Ferrari richiama i suoi, che rispondono presente nel frastuono del PalaFerraris: altro parziale interno di 12-1 per chiudere il primo tempo, con la tripla a fil di sirena di Denegri che fa saltare il pubblico di casa e fissa il punteggio sul 39-33 al 20'.
La partita si imbruttisce ad inizio ripresa, dove gli errori non si contano, Bergamo però è concentrata e ritrova l'aggancio a metà frazione con il solito Carroll. Si segna poco e si gioca già sui nervi, Zugno e Parravicini colpiscono dalla lunga distanza per tenere Bergamo a contatto, ma i gialloneri devono fare i conti con Sims (50-46 al 30'). Casale trova il massimo vantaggio quando inizia l'ultimo quarto, ma qui appare Lautier-Ogunleye, silente fino a quel momento: l'inglese sigla 5 punti veloci, e con Costi rimette Bergamo a -1 (54-53 al 33'), lo stesso numero 23 giallonero è protagonista di un gioco da quattro punti e di un'altra tripla che valgono il +7 Bergamo a 3'30" dalla sirena. Casale, dopo un momento di bambola, si rialza con Sims e Valentini, che rimettono le cose a posto (65-65 al 38'); ancora Valentini spara la tripla del +3 interno a meno di un minuto da giocare, ma anche in questo caso Bergamo non cede. I liberi di Lautier-Ogunleye fissano il 68-68, e l'ultimo tentativo di Tomasini non va, rimandando il verdetto all'overtime.
Bergamo annusa il colpaccio, Carroll e Costi fanno 71-73, ma i padroni di casa non hanno intenzione di lasciare la posta in palio. Sims pareggia, Tomasini sorpassa ad un minuto dal 45', poi Carroll ha i due liberi della nuova parità ma fa solo 1/2 dalla lunetta. Con 28" da giocare Bergamo deve difendere senza spendere fallo, Casale gioca per Tomasini che inchioda la tripla che vale il +4 e la vittoria finale. Al PalaFerraris finisce 78-74 in favore della Novipiù Casale Monferrato.
Novipiù Casale Monferrato-Bergamo 78-74 d.t.s. (20-13, 39-33, 50-46, 68-68)
Novipiù Casale Monferrato: Denegri 12 (1/2, 3/4), Roberts 6 (0/4, 1/6), Tomasini 13 (5/9, 1/3), Martinoni 12 (4/6), Sims 20 (4/14, 2/3); Cesana 3 (1/4, 0/1), Battistini 3 (1/1, 0/1), Valentini 9 (0/1, 3/5), Piazza, Sirchia n.e., Da Campo n.e., Galluzzi n.e.. All. Ferrari
Bergamo: Marra (0/4, 0/1), Lautier-Ogunleye 20 (2/8, 3/6), Carroll 18 (7/10, 0/1), Allodi 8 (0/2, 2/6), Bozzetto 2 (1/1, 0/1); Costi 4 (2/5, 0/1), Parravicini 8 (0/1, 2/3), Zugno 11 (3/7, 1/4), Dieng 3 (0/1, 1/3), Crimeni n.e.. All. Calvani
Tiri liberi: Novipiù Casale Monferrato 16/27, Bergamo 17/26
Rimbalzi: Novipiù Casale Monferrato 46 (Battistini, Martinoni 10), Bergamo 39 (Lautier-Ogunleye, Allodi 6)
Assist: Novipiù Casale Monferrato 12 (Tomasini 8), Bergamo 12 (Lautier-Ogunleye 4)
Usciti per 5 falli: Valentini (Novipiù Casale Monferrato), Bozzetto (Bergamo)
Spettatori: 1600
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


PREVIEW 5^ GIORNATA SERIE A2 – NOVIPIÙ CASALE M.-BERGAMO

Seconda trasferta consecutiva per Bergamo, ospite della Novipiù Casale Monferrato nella 5^ giornata di Serie A2 Old Wild West. I gialloneri, dopo aver sfiorato il successo a Latina al termine di un’incredibile rimonta, trovano sulla loro strada i lanciatissimi rossoblu piemontesi, reduci da tre successi consecutivi ed issatisi in cima alla classifica con 6 punti, al pari di Torino e proprio Latina. Una gara difficile, in un contesto – quello del PalaFerraris – che sa trasformarsi in vero e proprio sesto uomo: i padroni di casa non perdono una partita tra le mura amiche in regular season dallo scorso 10 febbraio. Bergamo vuole ripartire dal secondo tempo di Latina, mettendo pressione in difesa ed intensità sui 28 metri del parquet.
Casale Monferrato ha mantenuto uno zoccolo duro rispetto alla scorsa stagione: confermati capitan Martinoni, le guardie Denegri, Cesana e Valentini – infortunato, non sarà del match – e l’altro lungo Battistini. I volti nuovi sono rappresentati dal play-guardia ex Rieti Tomasini, dal lungo scuola Virtus Bologna Camara (anch’egli assente per infortunio) e dalla coppia a stelle e strisce Roberts-Sims: il primo, ex Treviglio, viaggia a 15.8 punti di media con il 46.7% dall’arco, il secondo è uno dei migliori rimbalzisti del girone, dietro solo a Taylor (10 rimbalzi di media fin qui, a cui aggiunge 17.8 punti, miglior realizzatore dei suoi). Coach Ferrari, altro confermato rispetto alla scorsa stagione, ha poi a disposizione il play Piazza, arrivato a fine settembre in Piemonte per sostituire momentaneamente l’infortunato Valentini.
Coach Calvani parla alla vigilia: “A Casale servirà migliorare – rispetto alla gara di Latina – l’approccio iniziale. I ragazzi sono stati bravi nella seconda parte di gara, ma non è stato sufficiente. Affrontiamo una squadra che ha fatto un percorso importante in queste prime gare di campionato, in assoluta salute, prima nella valutazione complessiva del nostro girone. Dobbiamo avere un forte impatto difensivo, specialmente in trasferta, e legato a questo il controllo dei possessi in attacco: più raziocinio, più bilanciamento per non permettere agli avversari di giocare in contropiede.”
Arbitri dell’incontro i signori Gabriele Gagno di Spresiano (TV), Luca Maffei di Preganziol (TV) e Moreno Almerigogna di Trieste. Palla a due mercoledì 30 ottobre 2019 alle ore 20.30 presso il PalaFerraris di Casale Monferrato. Diretta prevista su LNP TV per gli abbonati a LNP TV PASS.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


SERIE A2 OLD WILD WEST | 4^ GIORNATA BENACQUISTA LATINA-BERGAMO 66-64

Bergamo accarezza il successo esterno in casa di Latina, uscendo sconfitta di stretta misura dal PalaBianchini per 66-64. Una gara dai due volti per gli uomini di Calvani, che disputano un primo tempo sotto tono, lasciando ai pontini il pallino del gioco (42-25 a metà partita), ed un secondo tempo fatto di intensità difensiva e voglia di rimontare il passivo. Sotto anche di 19 punti, Bergamo recupera fino al -1, e con Lautier-Ogunleye ha il tiro della vittoria, ma questa volta la fortuna non aiuta i gialloneri. Latina vince grazie alla prestazione da 20 punti di Musso e ad un primo tempo in cui asfissia letteralmente Bergamo, salvo poi complicarsi la vita dal terzo quarto in poi. Per i gialloneri, che dovranno ripartire da quanto messo in campo dopo l'intervallo, c'è una nuova trasferta nel turno infrasettimanale: Bozzetto e compagni faranno visita alla Novipiù Casale Monferrato nella 5^ giornata di Serie A2 Old Wild West (palla a due mercoledì 30 ottobre alle ore 20.30 al PalaFerraris).
Latina parte subito col piglio giusto: Musso ed Ancellotti sono già in partita, e danno ai padroni di casa il primo allungo (11-6 al 5'). Bergamo si perde in troppi errori e in mancanza di intensità, viene tenuta a galla da Carroll, Zugno ed i liberi di Lautier-Ogunleye (l'inglese chiuderà con un perfetto 12/12), ma cade a -11 alla fine del primo quarto (24-13 al 10'). Latina non cala la sua spinta offensiva, e a turno colpiscono Pepper, Bolpin e McGaughey (33-17 al 13'), Bergamo è un pugile alle corde e Calvani cerca tutti i quintetti possibili per cercare di arginare i pontini. C'è poca partita, Latina tocca il +19 con Ancellotti, prima degli ultimi squilli di Carroll e Parravicini che fissano il 42-25 all'intervallo lungo.
Dal 20' in poi la musica cambia. Bergamo è un'altra squadra, solida in difesa e più disciplinata in attacco, e non a caso il divario si accorcia. Latina comunque sembra ancora in controllo, ma Bergamo piazza un parziale di 0-13 impreziosito dalla tripla di Carroll che vale il -2 e rimette in partita i gialloneri (47-45 al 27'). Latina ritrova l'abbrivio affidandosi ai suoi califfi, ed è Musso che sigla sei punti consecutivi a fine periodo a dare respiro ai padroni di casa (57-52 al 30'). Bergamo sa di potersela giocare fino in fondo, Calvani si affida alla zona che paga alti dividendi in difesa ed i suoi ragazzi rispondono presente: Zugno scrive il -3 con un gioco da tre punti (60-57 al 33'), Bozzetto replica alla tripla di Bolpin dopo una sequenza di errori da ambo le parti, e Carroll - con meno di un minuto da giocare - mette il 65-64. Latina non chiude il match perché si impigrisce troppo, Lautier-Ogunleye ha il pallone della vittoria, ma il suo tiro a 3" dalla sirena non trova il fondo della retina. Musso la chiude dalla lunetta, e non c'è tempo per l'ultima preghiera. Al PalaBianchini finisce 66-64 in favore della Benacquista Latina.
Benacquista Latina-Bergamo 66-64 (24-13, 42-25, 57-52)
Benacquista Latina: Cassese 2 (1/1, 0/1), Pepper 9 (3/7, 1/4), Musso 20 (4/6, 2/7), Raucci 3 (1/2), Ancellotti 8 (4/11); McGaughey 8 (3/3, 0/5), Romeo 4 (2/5, 0/1), Di Pizzo (0/2), Bolpin 12 (3/5, 2/4), Di Prospero n.e.. All. Gramenzi
Bergamo: Marra 9 (3/7, 1/2), Lautier-Ogunleye 19 (2/6, 1/4), Carroll 14 (4/8, 2/3), Costi 6 (2/4), Bozzetto 5 (0/3, 1/3); Allodi (0/2), Parravicini 4 (2/2, 0/2), Zugno 7 (3/5, 0/2), Dieng, Crimeni n.e.. All. Calvani
Tiri liberi: Benacquista Latina 9/13, Bergamo 17/17
Rimbalzi: Benacquista Latina 37 (Pepper, McGaughey 7), Bergamo 33 (Costi 7)
Assist: Benacquista Latina 12 (Musso 3), Bergamo 10 (Zugno 3)
Usciti per 5 falli: nessuno
Spettatori: 800
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


PREVIEW 4^ GIORNATA SERIE A2 – BENACQUISTA LATINA-BERGAMO

Doppia trasferta consecutiva per Bergamo all’orizzonte. I gialloneri inaugurano il trittico di gare in 8 giorni andando a fare visita alla Benacquista Latina nella 4^ giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West. Le due formazioni hanno entrambe 4 punti in classifica, e cercano di dare continuità alle loro prestazioni. Latina ha esordito nel migliore dei modi in stagioni, vincendo in casa contro Capo d’Orlando e violando il PalaBarbuto di Napoli, prima di cedere solo al supplementare contro Biella. I pontini restano una formazione altamente competitiva, in grado di puntare in alto in stagione, come fatto lo scorso campionato. Dall’altra parte Bergamo vorrà ripetere la solida prestazione offerta contro l’Eurobasket Roma, partendo dalla difesa, vera chiava del successo di sette giorni fa.
Anche per Latina si è trattato di rivoluzione, in estate: nel Lazio è rimasto il solo playmaker Cassese, oltre al confermatissimo coach teramano Gramenzi (quinta stagione consecutiva con i neroblu). Lo schieramento-tipo vede in cabina di regia Romeo, classe 1998 ex Scafati, e sugli esterni la coppia Pepper-Musso, arrivata da Casale Monferrato (16.3 e 12 punti di media rispettivamente). I due già lo scorso anno hanno fatto le fortune dei piemontesi, e quest’anno vorranno ripetersi anche a queste latitudini. Sotto canestro l’altro americano, Mcgaughey, tiratore da 10 punti di media nelle prime due uscite (assente a Biella, resta in dubbio per la gara) ed Ancellotti, centro ex Treviso, con la maglia di Pesaro la scorsa stagione in Serie A (13.7 punti e 8 rimbalzi finora). Dalla panchina escono Cassese e Bolpin a dare man forte sugli esterni, mentre Raucci e Di Pizzo sono i cambi nel reparto lunghi. Da valutare l’utilizzo dell’altro lungo, Di Ianni, fermo dalle gare di Supercoppa.
Coach Calvani parla alla vigilia: “Latina poteva essere a punteggio pieno, questo dimostra che i pontini sono altamente competitivi, sia nel quintetto che nei cambi. La loro forza deve essere di stimolo per fare sempre meglio, per fare risultato fuori casa. Non guardo i singoli giocatori, chiaro che ci siano riferimenti specifici, ma non voglio porre l’attenzione su un giocatore in particolare; noi dovremo essere in partita, più dei 35’ in cui siamo stati in partita a Tortona. Abbiamo capito che non è sufficiente, quindi rispetto a quel match mi aspetto un passo avanti dai miei ragazzi.”
Arbitri dell’incontro i signori Stefano Ursi di Livorno, Nicholas Pellicani di Ronchi dei Legionari (GO) e Marco Marzulli di Pontedera (PI). Palla a due sabato 26 ottobre 2019 alle ore 20.00 presso il PalaBianchini di Latina. Diretta prevista su LNP TV per gli abbonati a LNP TV PASS.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


SERIE A2 OLD WILD WEST | 3^ GIORNATA BERGAMO-EUROBASKET ROMA 77-71

Bergamo mantiene l’imbattibilità casalinga, battendo 77-71 l’Eurobasket Roma. Trascinati dai due stranieri, i gialloneri si prendono i due punti al termine di una gara molto equilibrata, risoltasi solo nel consueto finale punto a punto. Carroll e Lautier-Ogunleye mettono a referto 46 punti combinati, e grazie ad un’attenta difesa nel secondo tempo Bergamo ottiene la seconda vittoria stagionale. Coach Calvani – in conferenza stampa – elogia il lavoro dei suoi, in particolare di Allodi e Costi, veri e propri stopper negli ultimi 3’ di gioco. Ora per Bozzetto e compagni doppia trasferta: si comincia sabato 26 ottobre al PalaBianchini di Latina, nell’anticipo della 4^ giornata di campionato. Tocca a Carroll inaugurare il match con una tripla frontale, Bergamo resta avanti nei primi minuti grazie a Costi e all’ala americana, che replicano a Miles e Loschi (13-10 al 5’). La prima girandola di cambi non cambia il risultato, Carroll arriva presto alla doppia cifra personale, permettendo ai gialloneri di tenere il vantaggio a fine primo quarto (23-20 al 10’). Roma esce bene dal primo mini-intervallo, Fanti regala il sorpasso ai suoi obbligando Calvani al time-out, e lo stesso capitano romano firma il +5 esterno. Allodi e Carroll rialzano Bergamo nel giro di un amen (32-31 al 13’), prima di un lungo punto a punto dove Miles da una parte e Carroll dall’altra sono assoluti protagonisti. Roma chiude avanti il primo tempo grazie al solito Miles e ad un’ottima difesa negli ultimi possessi (39-42 al 20’). Bergamo entra con un altro piglio dagli spogliatoi, soprattutto nella propria metà campo, e trova in Lautier-Ogunleye il referente in attacco: la guardia inglese sigla 11 punti nella terza frazione, permettendo a Bergamo il controsorpasso (58-54 al 27’, 61-58 al 30’). Sale in cattedra anche Costi, che ad inizio di ultimo quarto piazza quattro punti buoni per tenere a distanza Roma, con Carroll che scrive il massimo vantaggio interno con la tripla del +8 (72-64 al 36’). Roma è in difficoltà, ma ha la forza di non cedere: Viglianisi e Miles rimettono i capitolini a -3 prima della volata finale, dove Bergamo erige un muro davanti al proprio canestro con Allodi e Costi, che stoppano tutti i tentativi di rimonta. Proprio il numero 18 giallonero sigilla il match con i tiri liberi del +7 a 25” dalla sirena, prima degli ultimi canestri di Lautier-Ogunleye e di Miles. Al PalaAgnelli finisce 77-71 in favore di Bergamo. Bergamo-Eurobasket Roma 77-71 (23-20, 39-42, 61-58) Bergamo: Zugno 2 (1/3, 0/2), Lautier-Ogunleye 21 (4/8, 3/7), Carroll 25 (5/8, 3/5), Costi 9 (4/5, 0/2), Bozzetto 2 (0/4, 0/1); Parravicini 3 (1/3, 0/6), Allodi 10 (2/3, 1/3), Dieng 3, Marra 2 (1/4, 0/1), Crimeni n.e.. All. Calvani Eurobasket Roma: Miles 24 (8/12, 1/5), Loschi 14 (0/1, 3/8), Viglianisi 9 (2/3, 1/3), Fattori (0/5, 0/4), Taylor 10 (5/11, 0/1); Fanti 4 (2/5), Cicchetti 4 (2/2), Graziani 2 (1/1), Chinellato, Sacchettini 4 (2/3). All. Nunzi Tiri liberi: Bergamo 20/27, Eurobasket Roma 12/17 Rimbalzi: Bergamo 42 (Lautier-Ogunleye 10), Eurobasket Roma 41 (Taylor 11) Assist: Bergamo 14 (Zugno 4), Eurobasket Roma 11 (Taylor 5) Usciti per 5 falli: Bozzetto (Bergamo), Viglianisi, Loschi (Eurobasket Roma) Spettatori: 793
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


PREVIEW 1^ GIORNATA SERIE A2 – BERGAMO-EUROBASKET ROMA

Terza giornata di campionato per Bergamo, che ospita al PalaAgnelli l’Eurobasket Roma. Negli occhi dei tifosi c’è ancora l’incredibile canestro con cui Dwayne Lautier-Ogunleye ha deciso la sfida di due settimane fa contro Scafati, per cui i ragazzi di Calvani vogliono proseguire nella loro striscia interna positiva. Di fronte a Bozzetto e soci la squadra capitolina, reduce dal k.o. maturato all’ultimo secondo in casa di Casale Monferrato, che presenta tra le sua fila il grande ex di turno: Giovanni Fattori, 71 partite spalmate in due anni con la divisa giallonera, uno dei protagonisti della rimonta-salvezza di due stagioni fa e della cavalcata dello scorso campionato. Ci si aspetta una sfida aperta, dove chi prenderà il comando delle operazioni avrà buone chances di portarsi a casa i due punti.
Il confermato coach Nunzi, in occasione dell’esordio dei suoi (Roma giocherà martedì 22 ottobre il recupero contro Tortona della prima giornata di campionato), ha schierato l’americano Miles in cabina di regia – 12 punti di media in Supercoppa e 19 in Piemonte – l’esperto duo Loschi e Viglianisi nel reparto esterni, mentre sotto canestro ha dato spazio a Fattori e all’altro americano Taylor, pivot di 206 cm, che in Supercoppa è stato il migliore dei suoi con 18.6 punti di media. Dalla panchina entrano le guardie Fanti, Graziani e Chinellato (gli ultimi due classe 2000), completano le rotazioni i lunghi Sacchettini e Cicchetti.
L’assistant coach Gabriele Grazzini parla alla vigilia: “In questo momento è importante testarci contro una formazione che può essere una nostra pari. Roma è una squadra che durante il campionato può crescere, per cui i due punti in palio saranno molto importanti. Sulla carta può sembrare che il loro quintetto sia sbilanciato rispetto alla panchina, ma chi entra a gara in corso sa farsi trovare pronto, nonostante la giovane età.”
Arbitri dell’incontro i signori Fabio Ferretti di Nereto (TE), Jacopo Pazzaglia di Pesaro e Andrea Agostino Chersicla di Oggiono (LC). Palla a due sabato 19 ottobre 2019 alle ore 17.00 presso il PalaAgnelli di Bergamo. Diretta prevista su LNP TV per gli abbonati a LNP TV PASS.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


PREVIEW 2^ GIORNATA SERIE A2 – BERTRAM TORTONA-BERGAMO

Dopo l’incredibile – per come è maturata – vittoria ottenuta all’esordio contro la Givova Scafati, Bergamo è ospite della Bertram Tortona nella seconda giornata di Serie A2 Old Wild West. I gialloneri si trovano di fronte un’altra serie candidata alla promozione, reduce dal trionfo in Supercoppa LNP; i piemontesi hanno costruito un roster profondo e di qualità in tutti i reparti, per provare ad arrivare il più lontano possibile in questo campionato. Tortona ha osservato un turno di riposo “forzato” nella prima giornata (Mascolo era impegnato con la Nazionale Under23 3x3), per cui la gara contro Bergamo è l’esordio per Pullazi e soci.
Tortona ha rivoluzionato in toto il proprio pacchetto giocatori in estate. L’unico punto fermo è la guida tecnica – affidata a Marco Ramondino – che può scegliere tra Tavernelli, Mascolo, Formenti, l’americano Gaines e Martini sugli esterni, e sui lunghi De Laurentiis, Pullazi (ex di turno) ed il lettone Gražulis. Dietro di loro gli under Buffo, playmaker classe 2001, e l’ala italo-montenegrina Cepic. Dalla Supercoppa emerge che Tortona si vanta di una difesa eccellente (71.5 punti subiti in 6 gare), e fa affidamento sulla forza dell’intero collettivo, costruito per vincere.
Coach Calvani parla alla vigilia: “Sappiamo del valore di Tortona, certificato dal risultato della Supercoppa. Noi arriviamo a questo appuntamento reduci da un risultato importante contro Scafati: dovremo ripetere la prestazione difensiva messa in campo contro i campani, e se possibile migliorarla. Dobbiamo dimostrare di avere competitività per giocarcela fino al 40’, ripetendo l’atteggiamento aggressivo visto la scorsa domenica. Abbiamo consapevolezza di avere delle qualità, pur essendo una squadra giovane e magari non sotto la luce dei riflettori.”
Arbitri dell’incontro i signori Nicola Beneduce di Caserta, Luca Bonfante di Lonigo (VI) e Angelo Valerio Bramante di San Martino Buon Albergo (VR). Palla a due domenica 13 ottobre 2019 alle ore 18.30 presso il PalaOltrepò di Voghera. Diretta prevista su LNP TV per gli abbonati a LNP TV PASS.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


SERIE A2 OLD WILD WEST | 1^ GIORNATA BERGAMO-GIVOVA SCAFATI 65-63

La Stagione di Bergamo comincia nel modo più dolce ed incredibile possibile. Al PalaAgnelli i ragazzi di Calvani battono 65-63 la Givova Scafati, grazie ad un pazzesco canestro sulla sirena di Lautier-Ogunleye, che lancia la preghiera da 20 metri trovando il fondo della retina. Un epilogo che ha fatto saltare di gioia i gialloneri ed il pubblico di casa, un déjà-vu molto simile a ciò che è successo lo scorso anno, proprio alla prima giornata contro i campani. Una gara a tratti brutta, con troppi errori da ambo le parti, ravvivata nella ripresa e incendiata in un finale concitato. Menzione d’obbligo per il numero 23 di casa (19 punti a referto), che ha replicato alla grande prova offerta da Frazier (28 punti per il folletto americano); Bergamo riparte da dove aveva lasciato, e nella prossima giornata andrà a far visita alla Bertram Tortona, altra squadra candidata ad un ruolo da protagonista in questo girone Ovest. Avvio gara caratterizzato – come detto – da molti errori, da una parte e dall’altra, ed il punteggio resta bassissimo (2-3 al 5’). Bergamo perde momentaneamente Bozzetto per un colpo alla caviglia, Scafati prova a prendersi l’inerzia allungando la difesa ma i gialloneri non si scompongono; è Frazier che sul finale sale in cattedra per dare il vantaggio esterno con un gioco da tre punti (10-14 al 10’). Le difese restano protagoniste anche in avvio di seconda frazione, Allodi impatta dall’arco a quota 17 e dopo il gioco da tre punti di Carroll la gara sale di livello e di intensità (20-19 al 15’). Scafati riprende la testa con 5 punti consecutivi di Rossato, ma Bozzetto ed Allodi tengono Bergamo a contatto, prima del contropiede a fil di sirena di Marra che vale il minimo vantaggio interno all’intervallo (27-26 al 20’). Frazier inaugura il secondo tempo con sei punti in fila, a cui Bergamo fatica a rispondere, e Rossato ci mette il carico dall’arco per il +8 esterno. Calvani ferma il gioco vedendo i suoi in difficoltà, Zugno stoppa l’emorragia con due tiri liberi (29-35 al 24’), ma prima Crow e poi Rossato ristabiliscono le distanze con due triple. Bergamo si affida a Lautier-Ogunleye e Zugno per non staccarsi dai gialloblu, Lupusor chiude la frazione con la tripla del 41-46 al 30’. Nonostante qualche errore di troppo Bergamo ha la tenacia di non cedere mai, prima Allodi poi Lautier-Ogunleye firmano il -1 (47-48 al 32’); Bozzetto ed il solito inglese danno a Bergamo il vantaggio, arrotondato dalla tripla di Costi e dal gioco da tre punti di Carroll (60-54 al 37’), ma da qui la luce giallonera si spegne. Scafati resiste, Frazier è immarcabile e sigla 7 punti consecutivi che valgono il contro-sorpasso a 23” dalla sirena sul 60-61: da qui inizia una partita nella partita. Carroll realizza il +1 in penetrazione a 11” dalla fine, il solito Frazier è glaciale e risponde alla grande con 5” sul cronometro. Bergamo si affida a Lautier-Ogunleye ma la guardia inglese commette fallo in attacco; i gialloneri mandano in lunetta Frazier con 3”34 da giocare, che però sbaglia entrambe le conclusioni, Lautier-Ogunleye si avventa sul rimbalzo e da 20 metri lascia partire la parabola che finisce dritta nel canestro dei campani, per il più pazzesco dei successi. Al PalaAgnelli finisce 65-63 in favore di Bergamo. Bergamo-Givova Scafati 65-63 (10-14, 27-26, 41-46) Bergamo: Zugno 6 (2/10, 0/2), Lautier-Ogunleye 19 (6/11, 1/4), Carroll 10 (4/11, 0/2), Costi 8 (0/2, 2/3), Bozzetto 8 (1/4, 2/3); Allodi 10 (3/5, 1/1), Parravicini 2 (1/3, 0/1), Marra 2 (1/3), Crimeni n.e., Dieng n.e., Aristolao n.e.. All. Calvani Givova Scafati: Frazier 28 (10/17, 0/3), Rossato 17 (2/3, 4/8), Crow 3 (0/3, 1/5), Putney 3 (1/2, 0/4), Fall 2 (1/2); Contento 3 (0/1, 1/4), Tommasini (0/3 da tre), Lupusor 5 (0/1, 1/1), Markovic n.e., Ammannato n.e.. All. Griccioli Tiri liberi: Bergamo 11/16, Givova Scafati 14/18 Rimbalzi: Bergamo 44 (Bozzetto 13), Givova Scafati 32 (Fall 9)
Assist: Bergamo 12 (Zugno 5), Givova Scafati 9 (Frazier 4) Usciti per 5 falli: Zugno (Bergamo) Spettatori: 814
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


PREVIEW 1^ GIORNATA SERIE A2 – BERGAMO-GIVOVA SCAFATI

Bergamo si presenta ai nastri di partenza del suo terzo campionato di Serie A2 Old Wild West, ospitando nell’esordio stagionale la Givova Scafati. I gialloneri, reduci dalla strabiliante cavalcata della scorsa annata, hanno rivoluzionato e ringiovanito il loro organico in estate. Sotto le mura sono arrivati giovani in rampa di lancio, vogliosi di dimostrare il loro valore, mentre in panchina siede Marco Calvani: il coach romano non ha bisogno di presentazioni, a lui è affidata la guida tecnica dei gialloneri, pronti a dare battaglia sin dalla prima di campionato. Una stagione “lunga”, già iniziata con le gare di Supercoppa LNP e che proseguirà con le 26 gare di regular season e le 6 gare della fase ad orologio. Si arriva al 19 aprile 2020, quasi sette mesi di grande basket prima della post-season.
Proprio la prima uscita è un deja-vù: come lo scorso anno, anche questa stagione l’avversario all’esordio è la Givova Scafati. In Campania Bergamo passò grazie al canestro a fil di sirena di Benvenuti, al PalaAgnelli ci aspetta un’altra battaglia. I gialloblu, allenati da Griccioli, hanno riconfermato il nucleo degli italiani composto da Tommasini, Contento, Rossato e capitan Ammannato. Al loro fianco il cavallo di ritorno Crow ed i lunghi Lupusor e Fall, mentre il duo straniero è formata dalla coppia a stelle e strisce Frazier-Putney, un duo che promette di dare spettacolo in questo campionato, come già fatto nell’antipasto della Supercoppa LNP.
Coach Calvani parla alla vigilia: “La squadra ha sempre cercato di trasformare in campo le nostre richieste. Abbiamo un gruppo di giocatori nuovi, che mai avevano giocato insieme prima; sono soddisfatto per quanto fatto dai ragazzi per arrivare pronti. Mi aspetto che i miei giochino sui 40 minuti, fino alla fine, qualsiasi cosa accada: questa deve essere una nostra caratteristica, mai mollare di testa. Vogliamo dare un segnale a noi stessi, vogliamo che ci sia distribuzione delle responsabilità, così da togliere punti di riferimento agli avversari. Tutti quanti devono avere la possibilità di prendersi la scena.”
Arbitri dell’incontro i signori Calogero Cappello di Porto Empedocle (AG), William Raimondo di Scicli (RG) e Umberto Tallon di Bologna. Palla a due domenica 6 ottobre 2019 alle ore 18.00 presso il PalaAgnelli di Bergamo. Diretta prevista su LNP TV per gli abbonati a LNP TV PASS.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


PRE-SEASON BERGAMO-AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 77-80

Ultimo test pre-campionato per Bergamo, che al PalaAgnelli incrocia l’Agribertocchi Orzinuovi. Il risultato finale, 77-80 (tabellone azzerato dopo ogni quarto, parziali 22-22, 25-20, 7-19, 23-19) sorride agli orceani, che sfruttano il passaggio a vuoto degli uomini di Calvani nel terzo periodo. Una gara comunque equilibrata nella sua prima metà, con Bergamo brava a prendersi il vantaggio all’intervallo e a reagire nell’ultimo periodo, sfiorando più volte l’aggancio. Si conclude il periodo di avvicinamento al campionato, che scatterà domenica 6 ottobre con la sfida interna alla Givova Scafati, fresca di semifinali di Supercoppa LNP.
Il primo quarto è il regno di Lautier-Ogunleye da una parte e di Mekowulu dall’altra: otto punti per la guardia americana, tredici per il lungo di passaporto nigeriano. Bergamo ha buone indicazioni da Marra e dalla panchina, Orzinuovi trova i punti di Perin e Siberna per chiudere la prima frazione in parità (22-22 al 10’). Il secondo quarto si apre con sette punti consecutivi di Bossi, Bergamo spezza il break con i liberi di Zugno e Lautier-Ogunleye, e torna sotto con Carroll. Bergamo mette la freccia sfruttando il bonus speso presto da Orzinuovi, Zugno è preciso e permette ai suoi di chiudere il primo tempo avanti 47-42.
Nella ripresa gli ospiti partono ancora una volta con il piede sull’acceleratore, Galmarini è protagonista nel nuovo break esterno mentre Bergamo fatica in attacco. Calvani mischia le carte alla ricerca di un quintetto che dia le risposte giuste, ma l’inerzia è ormai passata nelle mani degli orceani, bravi a prendersi il vantaggio (54-61 al 30’). Bergamo reagisce con Carroll, autore di 13 punti negli ultimi 10’, si avvicina più volte a Orzinuovi senza mai trovare l’aggancio definitivo (77-80 al 40’).
Tabellino: Zugno 11, Lautier-Ogunleye 19, Carroll 22, Costi 3, Bozzetto 2; Marra 8, Parravicini 5, Allodi 3, Dieng 4, Crimeni n.e., Signore n.e.. All. Calvani
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


PRE-SEASON BERGAMO-GOYANG ORIONS 83-74

Seconda amichevole nel giro di 24 ore per Bergamo, che dopo la prova contro la Tezenis Verona, batte 83-74 i coreani del Goyang Orions (punteggio azzerato dopo ogni quarto, parziali 21-12, 25-19, 18-22, 19-21). Un test probante contro un avversario che ha dato filo da torcere ai gialloneri con tanto pressing e tanta aggressività, un ulteriore step per proseguire nell’avvicinamento al campionato, distante ormai solo due settimane. Per coach Calvani le note positive arrivano dal solito Carroll – immarcabile a tratti – e dal reparto guardie, ma l’intero collettivo ha dato segnali incoraggianti per atteggiamento ed applicazione. Bergamo affronterà nel prossimo test l’Agribertocchi Orzinuovi sabato 28 settembre al PalaAgnelli (annullato lo scrimmage contro la Reale Mutua Torino, in programma mercoledì 25 settembre)
Bergamo, dopo i primi possessi, prende in mano il match grazie ai canestri di Carroll, Parravicini ed Allodi. La difesa dei gialloneri è precisa e concede poco ai coreani, aggressivi ma imprecisi al tiro. Il primo quarto si chiude con il canestro sulla sirena di Lautier-Ogunleye (21-12 al 10’). Gli ospiti subiscono i colpi della guardia inglese, ma girano la gara grazie a tre triple praticamente consecutive; Bergamo si affida a Carroll, che piazza 10 punti in poco più di un minuto per rimettere a posto il gap, Dieng rincara la dose sul finale per il 46-31 con cui si chiude il primo tempo.
Gli Orions rientrano meglio dagli spogliatoi, e guidati da Landry trovano un importante break per tornare a -3. Calvani risistema i suoi, un po’ in difficoltà contro il pressing dei coreani, che riprendono la solita confidenza sul finale di frazione (64-53 al 30’). Bergamo scappa nuovamente con i canestri di Lautier-Ogunleye e le folate di Zugno, gli Orions hanno un guizzo negli ultimi minuti di gara ed accorciano il divario, fino all’83-74 finale.
Tabellino: Parravicini 11, Marra 2, Carroll 23, Bozzetto 6, Allodi 4; Dieng 5, Zugno 12, Lautier-Ogunleye 18, Crimeni, Signore 2, Costi n.e.. All. Calvani
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


PRE-SEASON BERGAMO-TEZENIS VERONA 61-65

Altra prova decisamente positiva per Bergamo, che nello scrimmage disputato al Centro Sportivo Italcementi lotta ad armi pari fino al 40’ contro la quotata Tezenis Verona. Il finale, 61-65 (tabellone azzerato dopo ogni quarto, parziali 22-18, 10-15, 19-17, 10-15), parla di una partita equilibrata per tutti i 40’, in cui coach Calvani ha potuto oliare ulteriormente i meccanismi del suo gioco. Bene la coppia Carroll-Lautier-Ogunleye ed il reparto lunghi, che ha tenuto botta contro avversari di taglia importante come Candussi ed Udom. Bergamo torna subito in campo domenica 22 settembre per un altro test contro i coreani del Goyang Orions (PalaBorgo, palla a due alle ore 16.00).
Bergamo tiene bene nei primi 6’ di gioco, Verona prova l’allungo con Severini ma la zona-press chiamata da Calvani produce il controbreak interno. Severini resta in striscia, Bergamo aggancia con Dieng e sorpassa con Lautier-Ogunleye in chiusura di primo quarto (22-18 al 10’). Verona si riprende la testa della gara con Candussi, anche se la gara è quanto mai equilibrata anche nella seconda frazione; Calvani ruota parecchio i suoi, mischiando i quintetti, e trova risposte positive da Parravicini (8 punti all’intervallo), ma Verona ritrova verve grazie a Rosselli (32-33 al 20’).
Il canovaccio non cambia neppure nel terzo quarto, per lo meno fino al mini-break sprigionato dalla coppia Lautier-Ogunleye-Carroll che permette a Bergamo di tornare avanti. La difesa di casa si attesta su buoni livelli, Bozzetto e Dieng rispondono a Rosselli lanciando i gialloneri a +6, prima del rientro ospite (51-50 al 30’). Carroll è protagonista in avvio di ultimo quarto, Verona si affida all’onnipresente Rosselli che ispira i suoi; la gara resta in bilico fino alla fine, Rosselli dà il +2 a Verona con 1’30” da giocare, ed Hasbrouck chiude la gara con il +4 ad una manciata di secondi dalla sirena.
Tabellino: Zugno 3, Lautier-Ogunleye 13, Carroll 14, Dieng 5, Bozzetto 5; Marra 4, Parravicini 8, Allodi 9, Crimeni n.e., Signore n.e, Costi n.e.. All. Calvani
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


PRE-SEASON BERGAMO-EDILNOL BIELLA 75-70

Bergamo supera l’Edilnol Biella 75-70 in uno scrimmage disputato al PalaAgnelli. Un’altra buona prova per gli uomini di Calvani, che sin dalle prime battute hanno comandato il gioco grazie all’apporto di tutto il collettivo (il solo Costi non è sceso in campo in via precauzionale per un affaticamento muscolare). Da rimarcare le prestazioni di Carroll, autore di alcuni canestri di assoluto livello, e di Allodi sotto le plance, entrami a referto con 19 punti. Per gli ospiti, privi di Polite jr. e del lungodegente Lombardi, da segnalare i 22 punti di Bortolani, faro dei piemontesi. Prossimo test per Bergamo la sfida di sabato 21 settembre contro la Tezenis Verona (Centro Sportivo Italcementi, ore 16.45).
Bergamo prende la testa della gara grazie al buon impatto di Bozzetto, che sfrutta un paio di assist con il contagiri di Zugno. Carroll spinge il +9 interno, Biella rientra ma Allodi chiude la prima frazione con la tripla del 23-16. Più equilibrato il secondo quarto: Allodi prosegue nel suo prezioso lavoro in attacco, Biella è però più incisiva e tiene bene la scia dei gialloneri, portandosi a -3 all’intervallo (41-38 al 20’).
Il terzo quarto è il Carroll-show: tripla, doppio gioco da tre punti consecutivo e la ciliegina di un gioco da quattro punti, che permettono a Bergamo di allungare. I piemontesi hanno risorse per ritornare sotto, grazie ai canestri di Bortolani ed Omogbo, fino al 61-56 del 30’. Nell’ultimo quarto regna l’equilibrio, si fanno notare i soliti Allodi e Carroll, ma importante risulta l’apporto di Lautier-Ogunleye e di Parravicini. Bozzetto chiude la gara con qualche secondo di anticipo, con Bergamo che si impone con il risultato di 75-70.
Tabellino: Zugno 9, Lautier-Ogunleye 13, Carroll 19, Dieng 4, Bozzetto 6; Marra, Parravicini 5, Allodi 19, Crimeni, Signore, Costi n.e.. All. Calvani
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


SUPERCOPPA LNP | 3^ GIORNATA BERGAMO-BCC TREVIGLIO 61-72

Nel primo derby stagionale, una sorta di spareggio per il passaggio del turno in Supercoppa LNP, Bergamo cede nell’ultimo quarto alla BCC Treviglio, che stacca il pass per i quarti di finale della manifestazione. I gialloneri giocano 30’ alla pari con i cugini, dando buona prova di solidità, ma si trovano con la spia della riserva accesa quando ci si gioca la partita. Il finale, 61-72, premia gli ospiti, che capitalizzano un ultimo quarto da 29 punti segnati. Decisamente buona la prova di Carroll, top scorer di Bergamo con 21 punti; i segnali positivi arrivano anche dalla difesa - di qualità per tre quarti - in una sfida ad alta intensità, un test probante a tre settimane dall’inizio del campionato. Ora si torna ai test di pre-season, con la gara che vedrà opposta Bergamo a Biella il prossimo mercoledì 18 settembre (PalaAgnelli, ore 17.00). Sono gli ospiti a scattare meglio, Ivanov fa male sin da subito, ben supportato da Borra (2-9 al 3’). Calvani mischia le carte, e Bergamo risponde: Carroll e Lautier-Ogunleye sprigionano il 9-0 con cui i gialloneri si prendono la testa della gara, testa che mantengono anche in chiusura di frazione con l’allungo a firma di Carroll (20-14 al 10’). Il buon momento di Bergamo non si interrompe neppure dopo il primo break, anche se Calvani perde Zugno per un colpo al ginocchio. Bozzetto e Carroll tengono a distanza Treviglio (32-25 al 17’), gli ospiti si rialzano con Borra, autore di sei punti consecutivi e vanno al riposo sotto di quattro lunghezze (37-33 al 20’). La gara cresce ulteriormente di intensità nella ripresa, nel terzo quarto si segna col contagocce. Treviglio trova il sorpasso con il solito Borra (42-43 al 25’), Parravicini si iscrive al match con la tripla del nuovo +2, prima che le due squadre restino a secco per quasi 5’ (45-43 al 30’). Treviglio accentua la pressione, Pacher opera il controsorpasso e Palumbo inchioda la tripla del +7 (47-54 al 33’). Bergamo si ritrova con il fiato un po’ corto, Dieng tiene i gialloneri ancora in partita ma Caroti e D’Almeida mettono il +14 e di fatto la parola fine alla gara. Carroll non molla ma non c’è tempo per abbozzare la rimonta. Al PalaAgnelli finisce 61-72 in favore della BCC Treviglio. Bergamo-BCC Treviglio 61-72 (20-14, 37-33, 45-43) Bergamo: Zugno (0/1 da tre), Lautier-Ogunleye 15 (4/10, 1/3), Carroll 21 (6/8, 3/6), Costi 5 (1/2, 1/1), Allodi 2 (1/2); Bozzetto 7 (1/2, 1/2), Parravicini 4 (0/2, 1/3), Marra 2 (1/2), Dieng 5 (1/5, 1/3), Crimeni n.e., Augeri n.e., Bertuletti n.e.. All. Calvani BCC Treviglio: Caroti 6 (1/2, 0/5), Palumbo 12 (1/2, 2/7), Ivanov 9 (3/8, 1/4), Pacher 13 (4/9, 0/2), Borra 18 (9/11); D’Almeida 5 (1/1, 1/1), Reati 9 (3/4, 0/3), Taddeo (0/1 da tre), Nani n.e., Manenti n.e., Cagliani n.e., Amboni n.e.. All. Vertemati Tiri liberi: Bergamo 7/16, BCC Treviglio 16/22 Rimbalzi: Bergamo 33 (Bozzetto 7), BCC Treviglio 34 (Borra 9) Assist: Bergamo 9 (Marra 3), BCC Treviglio 13 (Caroti 5) Usciti per 5 falli: Marra, Bozzetto (Bergamo) Spettatori: 1342
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


SUPERCOPPA LNP | 2^ GIORNATA AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI-BERGAMO 83-84

Nell’ennesimo finale poco adatto ai deboli di cuore, Bergamo si prende anche lo scalpo dell’Agribertocchi Orzinuovi nella seconda giornata di Supercoppa LNP, confermandosi a punteggio pieno nel girone giallo, in coabitazione con la BCC Treviglio. Gli uomini di Calvani espugnano il PalaGeorge di Montichiari con il minimo scarto, 83-84, al termine di una partita combattuta ed equilibrata per larga parte dei 40’ di gioco. Protagonista nelle file dei gialloneri lo statunitense Carroll, autore di 30 punti, bravo a replicare al mattatore degli orceani Mekowulu, che mette a referto una prova-monstre da 34 punti e 13 rimbalzi. Domenica 15 settembre la resa dei conti al PalaAgnelli: nel primo derby bergamasco stagionale, Bergamo e Treviglio si giocheranno il passaggio del turno di questa manifestazione (palla a due alle ore 18.00). Pronti via, e le due squadre innestano le marce alte: Bergamo va con il collettivo, mentre Orzinuovi si appoggia al suo faro sotto canestro. Carroll è in palla, ben supportato dagli altri esterni gialloneri, e propizia il primo vantaggio esterno (9-13 al 6’, 18-21 al 10’). Bergamo si compatta in difesa ed allunga fino a toccare la doppia cifra di vantaggio in apertura di secondo periodo (19-29 al 13’), ma non capitalizza perché il solito Mekowulu, Siberna e Ferraro riportano i suoi a -4. Dopo il nuovo allungo firmato Marra e Bozzetto, i padroni di casa piazzano un break di 8-0 per chiudere il primo tempo, e portarsi avanti all’intervallo 40-39. Nella ripresa il canovaccio non cambia: Bergamo trova in Carroll il suo go-to-guy, Lautier-Ogunleye è utilissimo in entrambe le metacampo ed i gialloneri tengono un piccolo vantaggio (47-51 al 24’). Zugno ed Allodi salgono in cattedra sul finale di frazione dopo il nuovo controsorpasso interno di Mekowulu, Parrillo ricuce (63-65 al 30’), ma quando compare Dieng con cinque punti praticamente consecutivi Bergamo è scappata nuovamente (66-75 al 34’). Carroll sigla il +11 concretizzando un gioco da tre punti a 4’ dalla fine, Orzinuovi non molla e trova con Burks e Bossi i canestri del -3 a 2’30” dalla sirena. Carroll e Lautier-Ogunleye spingono Bergamo, Siberna e Bossi fanno male e mettono i padroni di casa a -1, e nel finale Zugno fa 0/2 dalla lunetta, ma l’ultimo tentativo di Bossi non trova la gloria. Al PalaGeorge finisce 83-84 in favore di Bergamo. Agribertocchi Orzinuovi-Bergamo 83-84 (18-21, 40-39, 63-65) Agribertocchi Orzinuovi: Bossi 12 (0/4, 3/5), Burks 15 (5/9, 1/1), Siberna 10 (2/4, 2/2), Ferraro 5 (1/3, 1/4), Mekowulu 34 (13/19, 0/1); Negri 2 (1/2), Parrillo 5 (1/1, 1/2), Galmarini n.e., Galassi n.e., Guerra n.e.. All. Salieri Bergamo: Zugno 9 (3/7, 1/4), Lautier-Ogunleye 13 (3/6, 0/4), Carroll 30 (7/11, 4/6), Costi 5 (1/2, 1/3), Bozzetto 2 (2/2, 1/2); Allodi 6, (2/2) Dieng 5 (1/2, 1/3), Parravicini 2 (0/1), Crimeni, Marra 8 (2/3, 1/3), Aristolao n.e., Augeri n.e.. All. Calvani Tiri liberi: Agribertocchi Orzinuovi 13/24, Bergamo 16/26 Rimbalzi: Agribertocchi Orzinuovi 30 (Mekowulu 13), Bergamo 35 (Lautier-Ogunleye 8) Assist: Agribertocchi Orzinuovi 14 (Burks 5), Bergamo 18 (Lautier-Ogunleye 5) Usciti per 5 falli: Mekowulu (Agribertocchi Orzinuovi), Bozzetto (Bergamo) Spettatori: 200
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


SUPERCOPPA LNP | 1^ GIORNATA BERGAMO-URANIA MILANO 71-70

Una Bergamo mai doma vince la prima partita ufficiale della stagione, battendo di stretta misura l’Urania Milano con il punteggio di 71-70 nella prima giornata del girone giallo di Supercoppa LNP. Gli uomini di Calvani dimostrano di avere carattere, giocando viso a viso contro un avversario ricco di elementi esperti e di talento come Milano; nemmeno a -9 con tre minuti da giocare, Bozzetto e compagni si sono dati per vinti, e hanno ribaltato la gara grazie ad un incredibile finale al cardiopalma. Decide il match il lay-up di Lautier-Ogunleye, il migliore per Bergamo con i suoi 24 punti a referto, a meno di due secondi dal 40’. Ora per Bergamo arriva la trasferta di Montichiari, casa momentanea dell’Agribertocchi Orzinuovi (palla a due mercoledì 11 settembre al PalaGeorge, ore 21.00) nella seconda giornata di Supercoppa.
La partita è viva sin dalle prime battute: Lautier-Ogunleye si prende responsabilità in attacco e trova punti dalla lunetta, Milano replica con l’impatto fisico di Lynch sotto i tabelloni. Bergamo c’è, attacca fluida e trova le triple dei suoi stranieri per spingersi avanti (18-15 al 7’), prima che Raivio ribalti la situazione per i suoi con un paio di soluzioni di puro talento. Marra e Dieng in chiusura scrivono il 24-24 del 10’, e dal primo break escono bene con un 6-0 che dà loro il massimo vantaggio (30-24 al 12’). Milano si rialza in fretta con il solito Raivio, la gara è sempre vibrante anche se si segna meno (33-33 al 16’), gli ospiti allungano sul finale grazie a Sabatini e Benevelli per il 39-43 con cui le squadre vanno negli spogliatoi.
Bergamo rientra dall’intervallo lungo concentrata e tiene botta, trovando il sorpasso con Lautier-Ogunleye (47-46 al 24’), vantaggio corroborato dallo stesso inglese con un altro paio di canestri. Milano non cede perché ha tante frecce al proprio arco, la gara stagna a seguito di qualche errore di troppo, Benevelli dall’arco firma il controsorpasso (53-54 al 30’), ed è sempre il capitano dei biancorossi a fare male dalla lunga distanza. Bergamo paga ad inizio di ultima frazione un po’ di stanchezza e fatica a trovare soluzioni pulite in attacco, Milano scappa sul +7 (53-60 al 34’) e tiene il pallino. Piunti fa male con la tripla del +9, Carroll risponde con la stessa moneta prima del rush finale, dove gli uomini di Villa commettono l’errore di alzare troppo presto le mani dal manubrio. Bozzetto fa -3 dalla lunetta (67-70 a 38” dal termine), Raivio non chiude i conti e con 13” sul cronometro inizia, di fatto, un’altra partita. Raivio si vede fischiato un fallo antisportivo su Carroll, il quale è preciso dalla linea a mette Bergamo a -1; sul possesso seguente Zugno trova lo spiraglio per far arrivare la palla a Lautier-Ogunleye che segna il lay-up del sorpasso interno a 1”90 dalla sirena. Dopo il time-out ospite, tocca a Costi vedersi fischiato un fallo tecnico per interferenza sulla rimessa in gioco, ma Montano trema e sbaglia il libero del pareggio, e l’ultima preghiera di Benevelli si spegne sul ferro, per l’esultanza dei gialloneri. Al PalaAgnelli finisce 71-70 in favore di Bergamo. Bergamo-Urania Milano 71-70 (24-24, 39-43, 53-54) Bergamo: Zugno 3 (1/5, 0/2), Lautier-Ogunleye 24 (4/9, 2/4), Carroll 12 (1/5, 2/5), Costi 12 (1/2, 2/3), Bozzetto 8 (1/4, 1/2); Allodi 4 (2/3), Marra 4 (2/5, 0/1), Dieng 4 (1/2, 0/2), Crimeni, Aristolao n.e., Augeri n.e., Bertuletti n.e.. All. Calvani Urania Milano: Sabatini 13 (4/8, 0/5), Raivio 16 (3/7, 3/4), Negri (0/1 da tre), Benevelli 20 (3/6, 3/8), Lynch 7 (3/9); Montano 7 (3/5, 0/6), Piunti 5 (1/3, 1/1), Pagani, Giardini 2 (1/1, 0/1), Bianchi n.e., Piatti n.e.. All. Villa Tiri liberi: Bergamo 24/29, Urania Milano 13/18 Rimbalzi: Bergamo 34 (Carroll 8), Urania Milano 40 (Raivio 13) Assist: Bergamo 14 (Zugno 6), Urania Milano 11 (Raivio 4)
Usciti per 5 falli: Allodi, Marra (Bergamo) Spettatori: 550
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


PRE-SEASON ASSIGECO PIACENZA-BERGAMO 80-80

Finisce con un inusuale punteggio di parità, 80-80, il secondo test stagionale di Bergamo, impegnata al PalaBanca di Piacenza contro i pari categoria dell'Assigeco. Gli uomini di Calvani dimostrano di aver innestato una marcia in più rispetto alla sfida di sabato scorso a Bernareggio, giocando alla pari contro un avversario di livello. Bene la coppia Carroll&Lautier-Ogunleye: 27 punti il primo - all'esordio - 20 punti il secondo. Al di là delle cifre, la sensazione è che l'amalgama stia procedendo nei tempi e nei modi giusti. Ora spazio alla Supercoppa LNP: Bergamo esordirà al PalaAgnelli domenica 8 settembre alle ore 18.00 contro l'Urania Milano.
Bergamo parte bene, trascinata da Carroll e da una buona attitudine difensiva. L'ala americana chiude il primo quarto con il 100% dal campo e 11 punti a referto, con Bergamo che si prende il vantaggio (19-26 al 10'). I padroni di casa si rifanno sotto ad inizio di seconda frazione, ma c'è sempre Carroll a stoppare i tentativi di aggancio dei biancorossi. Si fanno notare Dieng e Lautier-Ogunleye, Zugno è in palla e Bergamo chiude la prima metà di gara avanti 35-41.
Piacenza cambia atteggiamento nel terzo quarto, piazza un break a metà periodo grazie alle folate di Ferguson ed ai canestri di Ogide, Molinaro e Piccoli (57-51 al 30'). Bergamo non ci sta, e dopo il passaggio a vuoto torna ad essere più solida e sciolta. Il solito Carroll ispira, ma è Lautier-Ogunleye, con un ultimo quarto da 14 punti - tripla del pareggio sulla sirena compresa - a concretizzare la rimonta fino all'80-80 finale.
Tabellino:
Zugno 7, Lautier-Ogunleye 20, Carroll 27, Dieng 10, Allodi 5; Costi 2, Marra 5, Bozzetto 2, Crimeni 2, Augeri n.e., Aristolao n.e., Signore n.e.. All. Calvani
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


PRE-SEASON PALL. BERNAREGGIO 99-BERGAMO 59-60

Nel primo test amichevole stagionale, Bergamo supera la Pall. Bernareggio 99 con il punteggio di 59-60. La fatica dei primi dieci giorni di allenamento è protagonista in questa prima uscita degli uomini di Calvani, che – nonostante l’assenza di Carroll, fermo precauzionalmente – dimostrano di avere buoni sprazzi di gioco, intervallati da logiche pause ed errori. Buona prova per l’inglese Lautier-Ogunleye, cresciuto alla distanza, e di Zugno, unici giocatori in doppia cifra (rispettivamente 16 e 12 punti). Prossimo impegno il test in casa dell’Assigeco Piacenza, in programma mercoledì 4 settembre al PalaBanca di Piacenza (palla a due alle 18.30).
Primo quarto contraddistinto più dagli errori – soprattutto dalla lunetta – delle due squadre, con Bergamo che impiega qualche minuto a prendere il ritmo (12-14 al 10’). Nella seconda frazione i gialloneri provano a sciogliersi, spinti da un intraprendente Zugno (7 punti all’intervallo), anche se Bernareggio resta in scia grazie ai canestri di Quartieri (29-33 al 20’).
Di rientro dagli spogliatoi Bergamo trova un paio di buone giocate da Lautier-Ogunleye, subito replicate dal solito Quartieri, faro dei brianzoli. Bergamo resta avanti anche se Bernareggio non perde mai di vista i gialloneri (44-48 al 30’). I padroni di casa non cedono mai, e nel finale hanno pure il tiro per vincere la gara, ma Costi stoppa l’ultimo tentativo dei biancorossi.
Tabellino:
Zugno 12, Marra 4, Lautier-Ogunleye 16, Costi 7, Bozzetto 5; Dieng, Parravicini 9, Allodi 7, Carroll n.e., Crimeni n.e., Augeri n.e., Aristolao n.e., Bertuletti n.e.. All. Calvani
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


JEFFREY CARROLL, BERGAMO HA IL SUO AMERICANO

JEFFREY CARROLL, BERGAMO HA IL SUO AMERICANO

Bergamo piazza l’ultimo colpo in entrata del suo mercato: dagli States sbarca in giallonero l’ala Jeffrey Carroll, 25 anni. Carroll arriva a Bergamo dopo la stagione da rookie in G-League con la maglia dei South Bay Los Angeles; la sua firma chiude il roster giovane e promettente a disposizione di coach Calvani per la stagione 2019-2020.
Nativo della Virginia, Carroll – 198 cm per 99 kg – frequenta il college nella prestigiosa Oklahoma State: nella sua stagione da junior con la canotta dei Cowboys viene inserito nel Second-Team della All-Big 12 (17.5 punti e 6.6 rimbalzi a gara), mentre nella stagione da senior è nominato nel Third-Team (15.4 punti e 6.2 rimbalzi a gara). I Los Angeles Lakers lo inseriscono nel loro roster per la Summer League del 2018, e lo firmano con un Exhibit-10 contract. Carroll viene mandato ai South Bay Los Angeles in G-League, franchigia affiliata ai Lakers, dove gioca nella stagione 2018-2019 viaggiando a 9.7 punti in poco più di 20 minuti in campo (24 partite giocate).
Coach Calvani descrive così l’ala americana: “Una ricerca lunga, complessa, dove sono stati analizzati e visti molti profili. Tutto questo perché dovevamo integrare un giocatore in uno scheletro di squadra ben definito, omogeneo, giovane. Da qui la necessità di trovare un giusto equilibrio tra esperienza, qualità e voglia di crescere all’interno di un contesto di squadra. Jeffrey ha già maturato esperienze importanti, sia al College che in G-League: caratteristiche da esterno pure, con grande preponderanza nel tiro da tre, ama giocare in campo aperto ma sa stare all’interno di un sistema di squadra, attacca bene il canestro e ci completerà dal punto di vista tecnico. Come tutti i giocatori scelti, anche Jeffrey ha una predisposizione difensiva per quello che dovrà essere l’aspetto-chiave del nostro percorso in campionato.”
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


MATTEO PARRAVICINI, LINFA VERDE PER BERGAMO

Bergamo ufficializza l’arrivo in giallonero del playmaker Matteo Parravicini, 18 anni compiuti lo scorso 4 luglio, che approda al club del presidente Lentsch con la formula del prestito dalla Pall. Varese. Parravicini cresce nel settore giovanile della Pall. Varese, con cui percorre tutta la trafila fino all’Under18. Disputa una stagione in C Silver (2016-2017), viene aggregato alla prima squadra di Varese, in Serie A, dove esordisce nella stagione 2017-2018. Lo scorso anno passa ad Oleggio in serie B (8.5 punti in 22.4 minuti sul parquet), dove raggiunge i playoff. Inserito nella nazionale Under18 3x3, la scorsa settimana conquista da protagonista il pass per gli Europei di categoria che si disputeranno il prossimo settembre. Le prime impressioni di Parravicini: “Sono molto felice di essere riuscito a salire di categoria, e ancor di più di poterlo fare a Bergamo. Una società che crede nella pallacanestro, una situazione ideale per me. Ho visto molta fiducia da parte del coach nei miei confronti, ed è quello di cui necessito in questa parte della mia carriera.” Il pensiero di coach Calvani: “Siamo contenti della scelta di Matteo per un ruolo così importante come quello del playmaker. Ha già maturato esperienze significative, soprattutto lo scorso anno, pur essendo molto giovane. Bergamo rappresenta un ulteriore step per lui, per la sua formazione: ci aspettiamo applicazione e disponibilità come “contropartita” della fiducia riposta in lui.”
CONTATTI: VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


FEBBRE GIALLONERA PARTE LA CAMPAGNA ABBONAMENTI 2019/2020 DI BERGAMO

Scatta mercoledì 7 agosto la Campagna Abbonamenti al Campionato di Serie A2 Old
Wild West 2019-2020 di Bergamo Basket 2014.
Febbre Giallonera è lo slogan scelto che accompagnerà i ragazzi di coach Calvani in questa
terza stagione di Serie A2 per la società giallonera. Uno slogan che vuole cavalcare l'onda della
straordinaria stagione scorsa, chiusa con il quarto posto in regular season, la semifinale di
Coppa Italia e la semifinale Playoff.
Febbre Giallonera, perché il calore crescente del pubblico ha trascinato i ragazzi in campo
dalla prima all'ultima partita. Un continuo crescendo di emozioni, una passione che ha tutti i
connotati della malattia.
La novità di quest’anno è rappresentata dalla possibilità di aggiungere al proprio abbonamento
anche l'abbonamento a LNP Pass, che offre l’opportunità di seguire Bergamo ovunque,
semplicemente collegandosi con uno smartphone, un tablet od un pc. LNP Pass viene offerto
a soli 20,00€ per tutta la stagione, invece del prezzo intero di 67,95 €.
La campagna abbonamenti si svolgerà in due fasi:
• 1^ fase – Prelazione posti numerati abbonati 2018/2019
Dal 7 al 14 agosto gli abbonati 2018/2019 ai posti numerati potranno avvalersi del diritto di
prelazione sul posto a sedere.
• 2^ fase – Vendita libera
Dal 19 agosto al 15 ottobre vendita libera di tutti gli abbonamenti.
? TARIFFE ABBONAMENTI:
PARTERRE (+AREA HOSPITALITY ED EXPERIENCE)
ADULTI | 11/19 ANNI-OVER65 | UNDER11: 400 €
TRIBUNA CENTRALE NUMERATA OVEST (FRONTE PANCHINE)
ADULTI | 11/19 ANNI-OVER65 | UNDER11: 125 €
POSTO NUMERATO OVEST (FRONTE PANCHINE)
ADULTI: 190 € | 11/19 ANNI-OVER65: 125 € | UNDER11: 125 €
POSTO NON NUMERATO SETTORE EST (RETRO PANCHINE)
ADULTI: 170 € | 11/19 ANNI-OVER65: 100 € | UNDER11: 100 €
POSTO NON NUMERATO CURVA NORD-SETTORE OVEST-TRIBUNA ALTA EST
ADULTI: 140 € | 11/19 ANNI-OVER65: 90 € | UNDER11: GRATUITO
______________________________
RIDUZIONI
Abbonamenti a tariffa ridotta per ragazzi 11-19 anni (nati dal 31.12.2008 al 01.01.2000), over 65
(nati entro il 31.12.1953) e studenti universitari presentando il badge al momento della
sottoscrizione dell’abbonamento (solo per i settori non numerati Curva Nord, Curva Sud,
Tribuna Est, Settore Ovest).
RIDUZIONI FAMIGLIA
Valido per nucleo famigliare composto da almeno 3 persone paganti. Viene applicato uno sconto
del 20% sul costo complessivo degli abbonamenti acquistati, presentando il certificato di stato
di famiglia o il modulo di autocertificazione scaricabile dal sito www.bb14.it/
biglietteria/abbonamenti.
INGRESSO GRATUITO
Under 11 anni nei settori non numerati (nati dal 01.01.2009) e persone disabili con accesso alle
aree attrezzate.
EXPERIENCE
Shooting fotografico precampionato con la squadra
LNP PASS
Scegliendo l’abbonamento “+LNP Pass” potrai seguire tutta la Serie A2 da smartphone, tablet e
pc ad un prezzo speciale. Con l’abbonamento “+LNP Pass” vivrai le emozioni delle gare di
regular season e le sfide dei playoff.
A soli 20,00 € in più anziché 67,95 € (www.lnppass.legapallacanestro.com)
_____________________________
SOTTOSCRIZIONE ABBONAMENTI | DATE ED ORARI
È possibile sottoscrivere l’abbonamento presso:
Sede operativa BB14 (Piazzale Goisis 6 – Interno 66, c/o Lazzaretto):
? tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle 12.00 alle 14.00 (chiuso i giorni 15 e 16 agosto)
La campagna abbonamenti chiuderà martedì 15 ottobre. Le modalità di ritiro delle tessere
verranno comunicate successivamente.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


ENRICO CRIMENI CONFERMATO NEL ROSTER DI BERGAMO

Bergamo continua la costruzione del suo roster, e conferma per la stagione 2019/2020 l’ala Enrico Crimeni – prodotto del vivaio giallonero – già inserito in prima squadra nella scorsa stagione.
Giocatore in grado di poter giocare in entrambi gli spot di ala, Crimeni – 19 anni compiuti lo scorso maggio – è reduce da un infortunio al ginocchio che l’ha tenuto fuori per larga parte della scorsa stagione. La società giallonera punta forte su di lui, per questo è arrivata la conferma; Crimeni sarà agli ordini di coach Marco Calvani all’inizio della stagione 2019/2020.
“Sono molto contento di questa riconferma, che non era assolutamente scontata dopo l’infortunio della scorsa stagione. Le aspettative per la stagione che sta per cominciare sono alte, sono pronto a lavorare sodo e sono sicuro che ci potremo togliere delle belle soddisfazioni.” Le parole del giovane Crimeni.
Il commento di coach Calvani: “Il club quest’anno ha dimostrato la volontà di allestire una squadra giovane e quindi Crimeni, prodotto del vivaio, sarà una pedina nel roster. Da parte mia c’è la massima disponibilità nel migliorare le sue qualità. Alla luce di questa fiducia, Enrico dovrà dimostrare con impegno di aver meritato questa chance.”
Parla Sergio Zonca, consigliere dell’area tecnica di Bergamo: “La scorsa stagione doveva essere l’anno di lancio per Enrico, a causa dell’infortunio occorsogli dovrà sfruttare la suaopportunità quest’anno. Ha lavorato molto bene per recuperare, abbiamo notato la sua voglia di tornare in campo e questo ha fatto sì che Enrico sarà nei 10 nella stagione che sta per iniziare. Una riconferma che dimostra la volontà del club di puntare sui giovani bergamaschi, un segnale di sviluppo e continuità.”
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


BERGAMO ANNUNCIA UN ALTRO GIOVANE TALENTO: OMAR DIENG

Bergamo inserisce nel proprio roster Omar Dieng, ala italiana di 201 cm, che arriva a Bergamo dopo un’esperienza biennale alla Tezenis Verona.
Nato nel 2000 nella vicina Ponte San Pietro, Dieng si fa notare dagli osservatori dell’Olimpia Milano, che lo accolgono nel loro settore giovanile nel 2012. Nel 2016 arriva la chiamata dalla Spagna: Dieng si trasferisce nella cantera del Barcellona dove gioca per una stagione. È Verona che riporta in Italia il ragazzo nel 2017: con la canotta gialloblu Dieng disputa le ultime due stagioni in serie A2. Giocatore talentuoso, che ha percorso la trafila delle nazionali giovanili azzurre (ha partecipato agli Europei Under16 nel 2016, Under18 nel 2017, Under18 ed Under20 nel 2018), Dieng ha ricevuto il premio come MVP al prestigioso “Basketball Without Borders” nell’edizione del 2017 tenutasi in Israele, manifestazione che riunisce i più promettenti giovani talenti del mondo. Le parole di Dieng: “Sono veramente grato per l’opportunità che Bergamo mi ha dato. Mi sento pronto per fare bene quest’anno, che è l’unica cosa che conta.”
Il commento di coach Calvani: “Omar è un giocatore di indubbio talento, e pur essendo in giovane età oggi sta a lui fare il passo decisivo, per dare una svolta a quella che potrà - e dovrà - essere la sua carriera da giocatore professionista.”
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


BERGAMO HA IL SUO NUOVO TEAM MANAGER: MAICOL PANZINI

BERGAMO HA IL SUO NUOVO TEAM MANAGER: MAICOL PANZINI

Bergamo inserisce nel proprio organico Maicol Panzini, che svolgerà il ruolo di Team Manager all’interno dello staff tecnico giallonero per la stagione 2019/2020.
Panzini, 28 anni, arriva a Bergamo dopo una pluriennale esperienza da Team Manager all’Urania Milano, ruolo ricoperto dal 2014 al 2018, prima di passare – la scorsa stagione – a Bernareggio, dove aggiunge anche la carica di Responsabile della Comunicazione.
<<Poter lavorare con un general manager come Gianluca Petronio ed un coach come Marco Calvani è ben oltre quelle che erano le mie aspettative, e di questo ringrazio la società di aver scelto me per un ruolo così delicato. Felicissimo di essere arrivato a Bergamo, un sogno che diventa realtà.>>, il primo commento di Panzini.
Gianluca Petronio sul nuovo arrivo nello staff giallonero: << Sono compiaciuto dell'inserimento di una nuova figura nello staff organizzativo della nostra Società. Questa significativa aggiunta testimonia la volontà di creare una struttura e di proiettarla verso il futuro. Maicol porta dinamismo ed entusiasmo al nostro gruppo di lavoro.>>
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA
canecaccia.com


BERGAMO PUNTA SUL TALENTO DI COSIMO COSTI

BERGAMO PUNTA SUL TALENTO DI COSIMO COSTI

Bergamo inserisce linfa verde al proprio roster. La società giallonera ufficializza l’accordo con l’ala Cosimo Costi, MVP della scorsa finale del campionato Under18 Eccellenza.
Costi, classe 2000 (19 anni da compiere il prossimo 4 dicembre), è uno dei prospetti più interessanti della sua età. 203 cm di altezza, il ragazzo toscano esce dalle giovanili del SanCat Firenze, dove gioca nell’Under16 e nell’Under18. Nel 2016/2017 la prima esperienza a livello senior a Firenze in Serie B, sdoppiandosi sempre con l’Under18, e nel 2017/2018 esordisce in Serie A2 con la maglia di Siena. Contestualmente si piazza al quarto posto nel campionato Under18 Eccellenza con la società biancoverde. Nella scorsa stagione passa all’HSC Roma, con cui disputa il campionato di Serie B ed il campionato Under18. Tra i “grandi” Costi totalizza 28 presenze, con una media di 10.7 punti e 5.3 rimbalzi in quasi 27 minuti di utilizzo in campo, disputando anche due gare di playoff, e con i pari-età si toglie la soddisfazione di alzare il titolo italiano di categoria e di essere nominato MVP della finale.
“Salire di categoria è un grosso stimolo per me, ho sentito subito la fiducia del club e dell’allenatore. Sono felicissimo di arrivare a Bergamo per mettermi in gioco. Farò di tutto per farmi trovare pronto.”, queste le parole di Costi.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI
canecaccia.com


BERGAMO ANNUNCIA L’ARRIVO DI ALESSANDRO MARRA

BERGAMO ANNUNCIA L’ARRIVO DI ALESSANDRO MARRA

Bergamo ufficializza un altro colpo in entrata: si tratta di Alessandro Marra, play/guardia di 23 anni.
Giocatore tenace, gran lottatore, Marra esordisce a livello senior nella natia Napoli a 18 anni in Serie C, dove nella prima stagione viaggia a 15 punti di media con la maglia del Megaride Basket Napoli. L’anno dopo sale in Serie B con Martina e nel 2016/2017 affronta la prima esperienza in Serie A2 con Agropoli; successivamente passa a Matera in Serie B e sempre in Serie B gioca la stagione scorsa ad Olginate. Per lui 12.5 punti di media nelle 8 gare disputate con i lecchesi.
Marra parla del suo arrivo a Bergamo: <<Sicuramente coach Calvani, con cui ho già lavorato, è stato fondamentale per la mia decisione. Ho scelto questa opportunità per fare bene e per mettere al servizio della squadra tutto il mio entusiasmo. Voglio inoltre prendermi una piccola rivincita personale rispetto alla sfortunata stagione scorsa, e dimostrare di poter giocare a questi livelli.>>
<<Alessandro è un giocatore, di fatto, alla prima esperienza di A2 – attacca coach Calvani – sono assolutamente soddisfatto del fatto che il club abbia assecondato la mia richiesta di averlo in squadra. Ha una grande attitudine al lavoro, mette sempre tanta energia e ciò si specchia nelle caratteristiche dei giocatori che abbiamo e stiamo firmando. Può giocare in più ruoli, ha un grande impatto a livello difensivo grazie ad una struttura fisica importante che gli permette di poter reggere il confronto con i pari-ruolo, ovvero le guardie americane.>>
CONTATTI:
VITTORIO MILESI
canecaccia.com


DWAYNE LAUTIER-OGUNLEYE, UN INGLESE PER BERGAMO

DWAYNE LAUTIER-OGUNLEYE, UN INGLESE PER BERGAMO

Il primo straniero di Bergamo per la stagione 2019-2020 è la guardia inglese Dwayne Lautier-Ogunleye.
23 anni, londinese, Lautier-Ogunleye è un prodotto della Bradley University. Guardia di 193 cm, Lautier-Ogunleye ha chiuso la scorsa primavera il suo percorso al college: per lui quella di Bergamo sarà la prima esperienza fuori dagli USA. Nei suoi quattro anni universitari, si è distinto con la canotta dei Braves: nell’ultima stagione, quella da senior, il ragazzo inglese ha disputato 35 partite (9.7 punti, 5.5 rimbalzi, 2.2 assist in quasi 30 minuti di gioco), e con i compagni ha conquistato il titolo nella Missouri Valley Conference, titolo che ha permesso loro l’accesso al gran ballo del Torneo NCAA. Eccellente difensore, Lautier-Ogunleye è stato insierito nel 2017-2018 nell’All Defensive Team della Missouri Valley Conference. Con la nazionale inglese ha partecipato agli Europei Under18 ed Under20.
Coach Calvani inquadra il neo-arrivato in maglia giallonera: <<Un giocatore che esce dal college, quindi con una formazione universitaria. Per Dwayne è la prima esperienza fuori dagli States: è un giocatore che ci ha sorpreso per la sua capacità di leggere bene le situazioni di gioco – nonostante la giovane età – e con un margine di esperienza sufficiente per giocare in Serie A2. È una guardia dalla struttura fisica importante, necessaria per poter competere con i pari-livello. Sa fare mediamente tutto con grande qualità, e questo è uno degli aspetti che ci ha facilitato la scelta.>>
CONTATTI:
VITTORIO MILESI
canecaccia.com


GIOVANNI ALLODI, ALTRO INNESTO SOTTO CANESTRO PER BERGAMO

GIOVANNI ALLODI, ALTRO INNESTO SOTTO CANESTRO PER BERGAMO

Bergamo aggiunge un altro lungo al suo roster: sbarca in maglia giallonera Giovanni Allodi, centro di 206 cm proveniente da Latina.
Allodi, classe 1994 nato a Parma, è un giocatore che sin dalle prime esperienze a livello senior calca i campi della Serie A2: cresciuto nelle giovanili della Magic Basket Parma, passa nelle fila della Pallacanestro Reggiana (under 17 e under 19), prima di arrivare nel mondo dei “grandi” a Mantova nel 2013/2014. Allodi si trasferisce a Ferentino l’anno dopo e nella stagione 2015/2016 gioca a Legnano e Recanati (dal gennaio 2016), sempre in Serie A2. Nel 2016 viene ingaggiato da Latina, e con la società pontina disputa tre campionati di Serie A2, sempre in crescendo. Nell’ultima stagione Allodi viaggia a 8.4 punti di media in quasi 21 minuti di utilizzo, annata chiusa con il 63% da due punti, uno dei dati più alti dell’intera categoria.
<<Molto contento di venire a Bergamo, me ne hanno parlato tutti bene sia come società che come città, che so essere veramente bella. Mi fa molto piacere avere come coach Marco Calvani: mi conosce come giocatore e come persona, mi ha convinto, so che è un allenatore molto competente e può far crescere il giocatore – come singolo – in un contesto di squadra. Punto molto su questo aspetto, per crescere insieme ai miei compagni.>>, questo il commento di Allodi in vista della nuova stagione.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI
canecaccia.com


DAVIDE BOZZETTO TORNA A BERGAMO

DAVIDE BOZZETTO TORNA A BERGAMO

Bergamo riabbraccia Davide Bozzetto. Il ventinovenne centro friulano torna a vestire la canotta giallonera dopo aver trascorso a Bergamo la stagione 2017-2018, ed essere stato uno dei protagonisti dell’incredibile rimonta finale fatta di sette vittorie consecutive, culminata con la salvezza diretta. Nella scorsa stagione Bozzetto ha vestito la maglia di Legnano, con cui ha ottenuto un’altra salvezza, stavolta passando per i play-out. Giocatore di eccellenti doti atletiche, Bozzetto è stato uno dei migliori rimbalzisti dello scorso campionato (9.5 rimbalzi in 33 minuti di media).
Le parole di Bozzetto dopo l’ufficializzazione del suo ritorno a Bergamo: <<Non posso che essere contentissimo di tornare in una squadra dove mi sono trovato molto bene, sia con i tifosi che con tutto l’ambiente. Sono sicuro che Bergamo costruirà un roster competitivo; ho una grandissima voglia di cominciare.>>
CONTATTI:
VITTORIO MILESI
canecaccia.com


BERGAMO CONFERMA NEL PROPRIO ROSTER RUBEN ZUGNO

BERGAMO CONFERMA NEL PROPRIO ROSTER RUBEN ZUGNO

Ruben Zugno è il primo tassello di Bergamo per la stagione 2019/2020. Si tratta di una graditissima conferma: Zugno ha disputato il campionato 2018/2019 con la canotta giallonera, chiudendo la stagione – 42 partite tra regular season, Coppa Italia e playoff – a poco meno di 6 punti di media in 20 minuti di utilizzo sul parquet. Da sottolineare le cifre in regular season: 54% da due punti e 44% da tre punti per il playmaker classe 1996 originario di Caltanissetta.
<<Sono estremamente contento di essere ancora un giocatore di Bergamo. Lo scorso anno mi sono trovato benissimo, sia con la società che con l’ambiente fuori dal rettangolo di gioco. Felice che il club e coach Calvani abbiano puntato di nuovo su di me. Ho già avuto modo di parlare con il coach: non vedo l’ora di ricominciare a lavorare.>>, questo il pensiero di Zugno subito dopo l’ufficialità della sua conferma a Bergamo.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI
canecaccia.com


MARCO CALVANI È IL NUOVO ALLENATORE DI BERGAMO

MARCO CALVANI È IL NUOVO ALLENATORE DI BERGAMO

Bergamo Basket 2014 comunica di aver ingaggiato Marco Calvani quale capo allenatore per la stagione sportiva 2019-2020.
Marco Calvani, 56 anni, romano di nascita, ha alle spalle una lunga carriera di capo allenatore tra Serie A e Serie A2: dopo aver fatto la trafila nel settore giovanile della Blue Star/Stella Azzurra, diventa vice allenatore della Virtus Roma, prima di essere nominato allenatore nella stagione 1998-1999 dalla società capitolina. Il suo percorso prosegue in Serie B a Montecatini (2002-2005), dove siede per tre stagioni ed ottiene la promozione in Serie A2 al primo anno e la finale di Coppa Italia, nonché la semifinale playoff per la promozione in Serie A1. Da qui arriva la chiamata di Pesaro (2005-2007), dove i marchigiani ottengono la promozione in Legadue e la vittoria della Coppa Italia; di seguito la tappa di Scafati in Serie A, poi Trapani, ancora Scafati e Casalpusterlengo (2007-2011). Nel 2012 torna nella “sua” Virtus Roma, dove resta per due stagioni raggiungendo la finale Scudetto nel 2012-2013. Calvani è consulente alla Loyola University di Chicago nel 2013 – esperienza trimestrale – poi allena a Barcellona Pozzo di Gotto e Napoli in Serie A2; nell’estate 2015 Calvani è negli USA per un aggiornamento di due mesi tra i college di Boston e Princeton prima di ritrovare la Serie A con Sassari nella stagione 2015-16. Le sue ultime esperienze sono in cadetteria a Recanati (2016-2017), Reggio Calabria (2017-2018) e Scafati lo scorso anno.
Le prime parole di Calvani: “Non posso che ringraziare il club per aver deciso di puntare su di me, questo è motivo di grande soddisfazione. Nello specifico ringrazio Valeriano d’Orta che mi ha fortemente voluto e mi ha sponsorizzato sin dall’inizio, e ringrazio Sergio Zonca, che in questo momento di passaggio di consegne a livello manageriale mi sta dando una grande mano per tutte le questioni di cui stiamo parlando.”
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com


BERGAMO RILANCIA LA SUA ATTIVITÀ SPORTIVA

La Società Bergamo Basket 2014 ha svolto nel pomeriggio di oggi, mercoledì 4 luglio 2019, una riunione per fare il punto della situazione in vista della chiusura della stagione sportiva 2018/2019.
<<Abbiamo avuto bisogno di incontrarci e con estrema sincerità abbiamo fatto un resoconto a 360 gradi di quella che è stata la stagione appena conclusa – dice il Presidente Massimo Lentsch. Siamo tutti imprenditori e come tali abbiamo una visione più ampia del semplice risultato sportivo. Vogliamo essere certi di poter far fronte agli impegni che prendiamo - pur godendo dei risultati sul campo - ed impostare la nuova stagione fondando i nostri principi sul rafforzare la struttura, in particolar modo il ramo commerciale e marketing. Nel frattempo il nostro General Manager Valeriano D'Orta ha avuto mandato per concretizzare le trattative che in questo periodo ha coltivato per la costruzione della nuova BB14.>>
In questo modo è stata messa la parola fine alle voci che si sono inseguite negli ultimi giorni circa la possibilità di cessione del titolo sportivo. La società giallonera si iscriverà regolarmente al campionato 2019/2020 di Serie A2 Old Wild West.
canecaccia.com



 

Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved