News Robur

Tutte le News della Robur Varese
 
 
 
 
 

La Robur conquista due punti importanti in chiave playoff Robur et Fides Coelsanus Varese La Sovrana Pulizie Siena 61- 55 ( 15-13, 33-23, 46-38, 61-55 )

La Robur et Fides trova due importanti punti in chiave playoff nella 24° giornata di campionato contro La Sovrana Pulizie Siena. Varese soffre in alcuni tratti di partita ma alla fine dei 40 minuti regolamentari riesce a conquistare il match per 61 a 55 in una gara fatta di alti e bassi, con continui inseguimenti e parziali da entrambe le parti. Varese va in campo senza il suo play titolare, Simone Ferrarese, definitivamente fuori dopo l’infortunio subito nella partita contro Cecina del 4 febbraio scorso.
La squadra di coach Vescovi trova la vittoria grazie ad una difesa aggressiva che ha messo spesso in difficoltà i portatori di palla di Siena, anche se non è poi sempre riuscita a convertire in punti le palle recuperate, tirando con percentuali non eccellenti (14/36 da due, 5/19 da tre).
La Robur parte forte nel primo quarto andando 7-0 dopo due minuti di gioco. Siena rientra in partita sul 9-7, con Varese che resta a secco di canestri per 2 minuti fino alla tripla di Passerini che porta la Coelsanus avanti di 5 (12-7) al 6’.
E’ poi Siena a risalire la china arrivando al sorpasso (12-13) a meno di due minuti dalla fine del quarto. In casa gialloblu ci pensa prima Rosignoli e a seguire Caruso con un libero a siglare il parziale vantaggio del quarto per 15 a 13.
La Virtus apre il secondo quarto con una tripla di Bianchi che riporta i toscani avanti di 1 (15-16), vantaggio subito recuperato dalla Coelsanus con un tiro dall’arco di Maruca (17-16) al 2° minuto. Varese entra nel suo secondo black-out realizzativo rimanendo a 17 punti per oltre 3 minuti e sbloccandosi solo al 5’ con un tiro libero di Rosignoli e lasciando così ai senesi un vantaggio di 3 punti (18-21).
Varese arriva di nuovo a condurre con una tripla di Passerini (24-23) al 6’ e finalmente riesce ad imporre il suo gioco che la porta dritta alla pausa lunga conducendo per 10 lunghezze (33-23) con tiro allo scadere di Maruca.
Nel terzo periodo Varese riesce a mantenere il vantaggio acquisito e arrivando a condurre di 12 punti (46-34) al 7’ con una difesa che mette Siena in difficoltà e permettendole di chiudere il terzo periodo per 46-38 con Siena che rosicchia 4 punti sul finale.
In apertura dell’ultimo periodo Siena si riavvicina nuovamente ai gialloblu arrivando a -3 (46-43) con la Coelsanus che resta impalata a quota 46 per i primi due minuti di gioco fino a quando Matteo Maruca non da il via al successivo parziale con due canestri di fila che innescano anche Bruno con due liberi che portano i varesini avanti di 9 (52-43) a meno di 5’ di gioco sul tabellone.
Siena non è ancora domata però e si riporta nuovamente sotto ai padroni di casa con i canestri di Pucci e Imbrò che infila la tripla del -4 all’ottavo minuto.

A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51
canecaccia.com

11/03/2019 23:27

Varese affonda nel derby con Omegna -- Paffoni Omegna - Robur et Fides Coelsanus Varese 84 - 58 ( 25-16, 48-28, 71-46, 84-58 )

Pesante sconfitta per la Pallacanestro Robur et Fides nel derby contro la Paffoni Omegna giocato sabato 23 febbraio al PalaBattisti di Verbania. Il risultato finale di 84-58 rispecchia l’andamento di una partita sempre a favore dei piemontesi, che hanno dimostrato fin dal primo quarto di gioco la loro superiorità e voglia di riscattarsi dalle ultime tre gare perse. Varese paga a caro prezzo la mancanza di tre giocatori di punta come Planezio, Ferrarese e Passerini (3/5 del quintetto), tutti fuori per infortuni, che la costringono a soluzioni di rattoppo. Ai gialloblu è mancata inoltre una lucidità nel gioco che si è tradotta nelle 18 palle perse e nelle basse percentuali di tiro (18/40 da 2 e 5/18 da 3).
Omegna va in campo con la determinazione di chi vuole vincere e lo dimostra subito con una schiacciata di Balanzoni che apre la partita e continua mettendo a segno tre contropiedi su altrettante palle perse di Varese arrivando a condurre 21-6 al 6’, con Varese che fatica a trovare il canestro e concede troppo all’attacco omegnese.
La rimonta gialloblu inizia con un bel canestro di Caruso che sblocca l’attacco varesino fermo da oltre tre minuti di gioco (21-8) e prosegue con due realizzazioni di fila di Ivanaj (23-12) e altrettante di Maruca (23-16) che segnano il break di 8-0 per Varese al 9’ Omegna ferma il gioco con un time-out ed al rientro mette a segno un altro contropiede, sulla 7° palla persa della Robur, che chiude il primo periodo 25 a 16.
Maruca apre il secondo quarto con un contropiede per Varese che però viene fermato dalla difesa di Omegna. Poi è di nuovo la Paffoni a riprendere la conduzione del gioco con un canestro da sotto ed una tripla che la portano a +15 (31-16) al 2’.
La Robur riesce a restare agganciata agli avversari ancora con Maruca (migliore in campo al termine della gara con 18 punti), con 3 punti dalle mani dei suoi lunghi, Rosignoli da sotto e libero di Assui e da un contropiede firmato Calzavara-Rosignoli che la riavvicinano agli avversari a -11 (34-23) a metà periodo.
La speranza di Varese si spegne presto visto che la Paffoni affonda il piede sull'acceleratore con Balanzoni (22 p.ti +9 rimbalzi), Scali (15 p.ti) e Grande (12p.ti, 5 recuperate e 7 assist) toccando +20 (46-26) a meno di due minuti dalla fine e chiudendo poi 48 a 28.
Varese è spenta in attacco e fatica a costruire azioni trovando spesso tiri improvvisati, mentre in difesa concede troppo spazio a penetrazioni e tiri da fuori non riuscendo a completare le necessarie rotazioni difensive.
Maruca apre il terzo periodo mettendo la tripla del 48-31 con Omegna che risponde subito con 2 punti di Balanzoni dall’area. Varese concede l'ennesimo contropiede ai piemontesi, dopo una palla persa su rimessa, con il tabellone che indica 52-31.

A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51- Tel.: 0332 284475
canecaccia.com

25/02/2019 08:59

Cronaca 21° gara di campionato nazionale serie B La Coelsanus riconquista il Campus con cuore -- Robur et Fides Coelsanus Varese - LT S. Giorgio su Legnano 68 - 67 ( 20-18, 37-35, 55-50, 68-67 )

Varese ritrova la vittoria, e con essa il sorriso, conquistando sul campo di casa la 21esima gara di campionato contro la LTC di San Giorgio su Legnano per 68 a 67 in una partita giocata con tanto cuore. E’ stata una gara intensa e con le due squadre sempre a rincorrersi e intervallata da molti errori da entrambe le parti soprattutto negli ultimi minuti del finale, dove si è rischiato di arrivare all’ennesimo overtime (spesso non favorevole a Varese). Questa volta la squadra di Cecco Vescovi, nonostante le difficoltà dovute ad un roster senza il suo play titolare Simone Ferrarese, fuori per almeno 4 settimane dopo l’infortunio di domenica scorsa contro Cecina, e con altri giocatori non in completa forma, ha messo in campo tutte le sue energie e la voglia di
conquistare questi due punti fondamentali per la corsa ai playoff.
Varese inizia il primo quarto andando sotto di 8 punti (8-16) dopo 5 minuti di gioco, prospettando una partita in netta salita, con la LTC che sfrutta bene il gioco di pick-and-roll. Al
rientro dal time-out, chiamato da coach Vescovi per riordinare le idee in campo, la Coelsanus ritrova fiducia e con due triple di fila (Planezio e Caruso) sigilla l’inizio della rimonta che si protrae fino alla chiusura del periodo che vede i gialloblu in vantaggio di due lunghezze (20-18).
Varese continua a tenere il campo anche nel secondo quarto e incrementa il vantaggio arrivando a +8 (30-22) al 5’ con Planezio a guidare il team varesino. San Giorgio con 4 liberi di fila di Colombo e Fioravanti e poi con un ulteriore tiro da due ed una tripla azzera in un batter d’occhio il vantaggio della Coelsanus e si porta a ridosso del team di casa fino al sorpasso (30-31) ad opera di Roveda a meno di due minuti dal termine del quarto, con Varese ferma al palo dei 30 punti da oltre 3’.
Si continua con questo ritmo, con le due formazioni a condurre alternativamente, fino al fischio della sirena, con Varese che riesce a riportarsi davanti, seppur di una sola lunghezza (36-35) con due liberi segnati da Caruso.
Il terzo quarto si apre con un libero del giovane Calzavara che fa ripartire la Coelsanus fino a +7 (47-40) a metà del tempo. San Giorgio tenta il riavvicinamento ma la difesa varesina non si fa sorprendere e riesce a mantenere il vantaggio fino al termine del periodo, chiuso con Varese a +5 (55-50) grazie alle migliori percentuali da 2 (6/8) rispetto all’avversaria.
L’ultimo periodo vede San Giorgio ritornare al comando con due triple nei primi due minuti che la portano avanti di uno, mentre la Coelsanus cilecca ben tre tiri di fila dall’arco dei 6,25.
In casa gialloblu è ancora Marco Planezio a tenere vivo il gioco di Varese andando a segno con un tiro da fuori area e con due liberi che portano le due formazioni in perfetta parità (59-59) a 33’ di gioco.

A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51
canecaccia.com

11/02/2019 20:08

Basket Cecina ASD - Robur Et Fides Varese 79 - 62 Parziali 28-18, 42-35, 62-45 ---- Cecina affonda la Coelsanus col tiro da tre

Basket Cecina ASD : Bianco, Murolo 15, Mennella 9, Gaye Serigne 9, Biancani 9, Spera 2, Cicchetti 14, Salvadori 21, Filahi, Guerrieri. All. Russo   
Robur Et Fides Varese : Mercante 11, Ferrarese 14, Rosignoli 4, Passerini, Assui 4, Mottini ne, Planezio 8, Caruso 10, Maruca 11, Ivanaj, Dal Ben ne. All. Vescovi    

Varese perde un
altra decisiva partita contro un Basket Cecina che trova nel tiro da tre larma vincente (13/24 54%) e fa scivolare i varesini fuori dalla zona playoff, al 10 posto, nella fascia cuscinetto che separa le 8 aspiranti alla promozione e la pericolosa zona playout.
Cecina parte subito in quarta con 5 triple nei primi 5 minuti di gioco che mettono subito in chiaro lo spirito con cui
è scesa in campo. Varese è in difficoltà nel contenere lattacco toscano e nel trovare punti (5/12 nel primo quarto, contro 11/18 di Cecina).
I rossoblu arrivano a toccare il +12 (23-11) al 7
, poi una piccola fiammata di Ferrarese, che mette in sequenza un tiro dallarco ed una tripla, riportano la Coelsanus a -7. Punti che non bastano però ai varesini per invertire la rotta della partita. E sempre Cecina a condurre il gioco e a chiudere il periodo con una tripla e segnando ben 28 punti contro i 18 di Varese.
Cecina continua a macinare punti anche nel secondo periodo arrivando a +17 (39-22) al 4
di gioco. In casa varesina ci provano Planezio e Maruca (6 e 9 punti rispettivamente nel quarto) a riportare la Coelsanus nellorbita dei toscani e a tenere viva una Robur troppo imprecisa al tiro e poco fluida nel gioco. Varese riesce a recuperare lo svantaggio subìto e a tornare a -7 al fischio della sirena per la pausa lunga col tabellone che segna 42-35 per i toscani.
Varese sembra poter ricucire lo strappo con Cecina e arriva a -4 (44-40) al secondo minuto di gioco con una tripla di Ferrarese che da fiducia ai gialloblu.
La Coelsanus si mantiene nell
orbita di Cecina fino al 23° minuto di gioco (-8), poi una serie di errori in attacco e linfortunio di Ferrarese, che abbandonerà definitivamente il campo, consentono ai toscani di rimettere ampiamente la testa avanti arrivando a +19 (62-43) a meno di due minuti dalla fine del periodo. La Robur tira ancora con percentuali troppo basse per riuscire a stare nella scia di Cecina (4/12 con 3/6 da 2 e 1/6 da 3). I rossoblù chiudono ancora ampiamente in vantaggio il terzo periodo (62-45) mettendo a segno ben 4 triple sulle 7 tentate e 3 su 10 da due.
I ragazzi di coach Vescovi tornano in campo per l
ultimo periodo di gioco con 17 punti da recuperare, con Cecina che può in tutta tranquillità arrivare al fischio della sirena governando il vantaggio acquisito.
E infatti non si fa sorprendere da una Coelsanus che, nonostante metta a segno 17 punti, non riesce a contenere l
attacco toscano che pareggia il periodo anchessa con 17 punti e chiude il match 79 a 62. Cecina trova così unimportante vittoria in chiave salvezza, anche se le servono ancora diversi punti per uscire dalla zona playout. Ma la classifica è molto corta con 7 squadre racchiuse nellarco di 8 punti con ancora 10 giornate da giocare.

A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51
canecaccia.com

04/02/2019 20:29

Varese spreca all’overtime e perde in casa contro Pavia

Robur et Fides Coelsanus Varese - Winterass Omnia Basket Pavia 65 - 71dts
( 14-20, 26-27, 43-45, 61-61, 65-71 )
Varese spreca l’occasione di una vittoria casalinga per restare nella zona playoff senza timore di guardarsi alle spalle. Con questa sconfitta scivola infatti all’ottavo posto (ultimo valido per giocarsi la promozione) con due inseguitrici (Empoli e la stessa Pavia) a 18 punti e pronte a tentare l’assalto alla zona alta della classifica.
Primo tempo di studio per le due squadre che faticano entrambe a trovare il canestro. Varese va a segno con Rosignoli che trova prima due punti dall’area e poi si improvvisa tiratore
mettendo la tripla del 5-0 per Varese. Punteggio che resterà inalterato fino al 4° minuto quando Pavia sblocca la situazione con un tiro di Mascherpa che portano gradualmente la Omnia a prendere il comando della gara arrivando a condurre col distacco massimo di 16-9 al 7’.
I gialloblu faticano in attacco, gravati anche da numerosi falli fischiati dalla coppia arbitrale, e subiscono le penetrazioni delle guardie pavesi Benedussi e Mascherpa che guidano Pavia a condurre il primo quarto di gioco avanti di 6 lunghezza (20-14).
Nel secondo periodo Varese è ancora in black-out realizzativo ed arriva a toccare il -13 con Pavia che invece è più fluida nel gioco e trova più facilmente il canestro.
E’ poi Rosignoli a segnare l’inversione di rotta varesina mettendo a segno due liberi, sui 4 tentati, che innescano il compagno di squadra Ferrarese che con due bombe ed un tiro da due riportano la Coelsanus a -1 (26-27) a una manciata di secondi dalla pausa lunga.
Dopo la rimonta operata nel 2° quarto Varese continua a tallonare la Omnia che però è piùprecisa e sfrutta bene il gioco di pick-and-roll coi suoi lunghi.
Le due squadre si rincorrono per buona parte del quarto mantenendosi sempre a poche lunghezze una dall’altra. Pavia riesce ad allungare e a portarsi fino al +7 (38-45) a due minuti dalla sirena, ma la Robur non demorde e con due liberi di Planezio ed una tripla di Passerini riagguanta la Winterass a -2 a chiusura del periodo (43-45).
Varese torna in parità nell’ultimo quarto con un ottimo assist di Ivanaj per Mercante e si mantiene sempre allineata con la Omnia Basket finchè non trova uno spunto con i punti di Mercante che le danno un vantaggio provvisorio di 4 lunghezze (57-53) al 38° minuto di gioco.
Vantaggio che dura il tempo di un paio di azioni, con Pavia che si rifà sotto con una tripla di Torgano che spegne temporaneamente l’entusiasmo dei gialloblu, perchè è poi Passerini a riaccendere nuovamente il pubblico del Campus con una tripla che porta Varese avanti di 4 (60-56) a un minuto dalla fine della partita. Pavia si riavvicina con un canestro di Spatti, mentre la Coelsanus rosica un punto ai liberi con Ferrarese e continua a condurre il gioco di 3 lunghezze a 40’’ dalla sirena (61-58).
A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51-
canecaccia.com

31/01/2019 19:46

Robur et Fides fa il colpaccio a Montecatini Terme

Montecatiniterme Basketball - Robur et Fides Coelsanus Varese 60 - 63 ( 20-18, 41-32, 55-50, 60-63 )

Importante successo della Coelsanus sul campo di Montecatini Terme, e seconda vittoria di fila per il team varesino, che va ad espugnare il PalaTerme contro la Montecatiniterme Basketball per 63 a 60.
La partita parte in modo molto equilibrato, con la squadra di coach Vescovi che guida il gioco ma senza riuscire a concretizzare i molti tiri “aperti” dall’arco. I padroni di casa si trovano in difficoltà nel contenere le giocate di Varese che si porta a +6 (4-10) al 5’.
Montecatini reagisce e chiude in vantaggio il primo quarto di due lunghezze (20-18).
Varese fatica in difesa e in attacco il gioco e rallentato dall’intensità difensiva di Montecatini che ne approfitta per portarsi a +10 (28-18) lasciando i gialloblu a secco di punti per i primi 4 minuti di gioco del secondo quarto, quando una bomba di Maruca rompe il digiuno di canestri.
Montecatini continua ad essere aggressiva in difesa e questo concede ai toscani di andare al riposo per la pausa lunga sul 41-32, con Varese ancora troppo imprecisa al tiro.
Al rientro dagli spogliatoi la situazione non cambia ed i padroni di casa riescono a mantenere il vantaggio vicino alla doppia cifra grazie ad una difesa molto ruvida ma concreta. il primo riavvicinamento per la  Coelsanus avviene intorno al 26’ quando l’ottimo Mercante sigla due liberi e il tabellone segna il punteggio di 50-46.
Sale l’intensità della gara e la Coelsanus riesce ad avvicinarsi a -3 punti dai padroni di casa (51-48), ma due palle perse consecutive riportano la distanza a meno 7 lunghezze chiudendo il periodo 55-50.
la partita è riaperta ma Varese continua ad inseguire i padroni di casa che riescono a tenersi in vantaggio per buona parte del quarto, fino all'auspicato pareggio (62 pari) su libero di Rosignoli al 38’. Il sorpasso varesino arriva ad un minuto dalla fine con una bomba pesantissima di Ferrarese (65-62) che gela il PalaTerme. Marengo trova solo un tiro libero dopo un fallo subito da Planezio e Maruca fa altrettanto nell’azione successiva, mettendo 3 punti di distacco (63-66) tra Varese e i rossoblu. Passerini ha un’ulteriore chance di allungare dalla lunetta a 8” dal termine e il suo 0/2 lascia un lume di speranza ai toscani che però vedono spegnersi i sogni di recupero contro il tabellone.
“Siamo stati bravi a non mollare mai” commenta coach Vescovi. “E’ stata una partita a tratti dura, ma i ragazzi avevano un solo obiettivo e con grande tenacia hanno continuato ad inseguirlo per tutti i 40 minuti fino all’epilogo finale. Complimenti a tutti”

A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51
canecaccia.com

29/01/2019 12:37

La Coelsanus ritrova la vittoria dopo 4 partite --- Robur et Fides Coelsanus Varese - Use Basket Computer Gross Empoli 73 - 70 ( 24-11, 41-32, 54-52, 73-70 )

Prima gara dellanno sul campo di casa, diciassettesima di campionato e seconda del girone di ritorno per la Robur et Fides che finalmente interrompe la serie negativa di 4 sconfitte nelle ultime cinque gare con un meritato successo sulla Computer Gross di Empoli per 73 a 70.
Coelsanus ancora senza Ferrarese, presente solo in panchina, e con Mercante non completamente ripresosi dall'infortunio alla caviglia patito in settimana.
Varese inizia il primo quarto con due triple di fila, una di Planezio ed una di Mercante, che indicano subito lo spirito con cui i ragazzi di coach Vescovi sono scesi in campo.
E lo show continua infatti nei minuti successivi, con ottima circolazione di palla e intensità difensiva. Empoli fatica molto a trovare il canestro (resta a 3 punti per oltre 5 minuti di gioco) mentre la Coelsanus non si risparmia, soprattutto con Planezio che nellarco dei primi 10 infila 15 punti e con lottima regia di Caruso.
Varese conduce il gioco e al 7
° minuto arriva a toccare +17 (22-5) chiudendo il quarto 24 a 11 con 5 triple.
Empoli apre le danze del secondo periodo con due triple di Sesoldi nellarco di 3 minuti che ricuciono le distanze con Varese (26-17 al 7).
La squadra toscana mette pressione e crea difficolt
à alla Coelsanus che spreca diversi possessi con una circolazione di palla troppo prevedibile. Ci pensa poi Caruso a ristabilire le debite distanze con una tripla di tabella che riporta i varesini a +10 (29-19) a metà periodo.
La Computer Gross
è comunque in partita e, nonostante il divario, continua ad inseguire con tenacia conquistando il parziale del 2° quarto (21-17), grazie a 5 triple che la portano a -9 (41-32) a metà gara. Varese invece sfrutta bene il gioco a due (Caruso-Ivanaj) e fa correre molto la palla trovando degli ottimi canestri in contropiede con Passerini e col tiro dalla media distanza.
Empoli parte molto aggressiva alla ripresa del gioco e recupera due palle in difesa ad una Coelsanus che fatica a trovare i primi punti del quarto.
Una tripla di Giannini riporta Empoli a -4 (41-37) con ancora a 8 da giocare mentre Varese trova i due punti con un ottimo passaggio per Planezio che da sotto non sbaglia e riporta la Robur a due possessi(43-37) al 7’.
Varese spreca ancora in attacco e nonostante la buona difesa, subisce lennesima tripla dei toscani (10° della serata) consentendo alla Computer Gross di arrivare a -1 (43-42) al 5’.
La Robur sente il fiato sul collo degli avversari e reagisce riportandosi avanti di 8 lunghezze nel giro di 4 minuti. Inizia Caruso con una tripla e segue Ivanaj da sotto con unottima entrata. Poi è il turno del duo Rosignoli-Maruca che infilano due canestri da manuale e fermano il punteggio 54-46 a un minuto dalla fine.
Empoli si riavvicina nuovamente con una tripla di Antonini, e su palla persa di Varese per infrazione di 24
’’, segna un tiro da oltre 8 metri che vale il -2 in chiusura del terzo periodo (54-52).
Quarto nettamente a favore dei toscani che segnano 20 punti contro i 13 della Coelsanus trovando canestri facili da 3 e aggredendo maggiormente in difesa.
La Use aggancia il pareggio (54-54) ad apertura del quarto periodo ma un monumentale Caruso rimette Varese con la testa avanti con la tripla del 57 a 54. E guerra aperta tra le due squadre a colpi di triple. E nuovamente Empoli infatti a segnare col giovane Corbinelli (3/6 da tre a referto per lui) e a riportare in parità le formazioni.
La frazione di gioco prosegue con le due squadre sempre molto vicine che si alternano al comando. E
ancora il giovane play varesino Caruso (mvp della serata insieme a Planezio) a portare la Robur avanti segnando uno dei due liberi a disposizione per fallo subito (67-66) a meno di 3 minuti dalla fine.
I toscani perdono una palla decisiva in attacco e Varese vola in contropiede con Planezio che, fermato fallosamente, segna anche lui un libero su due mettendo due punti tra Varese ed Empoli a 1 minuto scarso dal termine.
La Computer Gross non
è ancora sconfitta e aggancia nuovamente il pareggio, pareggio che dura il tempo di unazione condotta magnificamente da Caruso che infila la bomba del 71 a 68 a 46 secondi dalla fine.
Gli ospiti hanno il possesso del pareggio che vanificano perdendo palla (recuperata da Mercante), e lasciano alla Robur la chance di incrementare il vantaggio che spreca anch
essa mandando poi in lunetta Empoli nellazione difensiva che segue. I toscani non sbagliano i liberi e si portano a un punto (71-70) dai gialloblu col tabellone che segna 10’’ di gioco. Il timeout tattico di Varese le consente di ripartire nella metà campo di Empoli che commette subito fallo per fermare il tempo. In lunetta va Planezio che glaciale segna entrambi i liberi portando il suo personale bottino a 28 punti e sigillando la vittoria della Coelsanus per 73 a 70.
Grande la soddisfazione di Cecco Vescovi che esalta la prova della sua squadra:
Ci siamo finalmente tolti il peso delle 4 partite perse e, anche se ancora con una rosa incompleta, abbiamo dimostrato di riuscire ad affrontare e vincere contro formazioni del calibro di Empoli con grinta e determinazione e con un gioco di squadra, condotto stasera da un ottimo Caruso”. canecaccia.com

21/01/2019 20:28

Robur Et Fides Varese - Nuova Pall. Vigevano 1955 84 - 74 Parziali 30-12, 47-30, 60-60, D1ts

Robur Et Fides Varese : Mercante 12, Ferrarese 24, Rosignoli 2, Passerini 19, Assui 8, Mottini ne, Planezio 5, Maruca, Ivanaj 14, Dal Ben ne, Iaquinta ne, Calzavara ne. All. Vescovi    
Nuova Pall. Vigevano 1955 : Verri 17, Birindelli 13, Benzoni 10, Minoli 5, De Gregori, Panzini 4, Bassi 5, Petrosino 8, Vecerina 3, Ferri 14. All. Piazza    

La Coelsanus vince e raggiunge in classifica a quota 8 punti la ELAchem Vigevano alla fine di una gara ricca di emozioni, che ha visto le due squadre lottare senza esclusione di colpi per tutti i 40 minuti di gara.
Col Campus gremito in ogni ordine di posti, i varesini hanno messo in atto un vero e proprio
show balistico (14/27 da tre). Nei primi venti minuti dalla contesa i protagonisti sono stati Passerini e Mercante (6/13 da tre in totale), che con i loro canestri hanno capitalizzato l'ottimo lavoro difensivo di tutta la squadra. Il parziale del primo quarto (30 a 12) parla chiaro e i padroni di casa volano anche a più venti durante il secondo periodo (chiuso 47 a 30), nel quale si è controllato il ritmo di gioco, dando spazio ad un ottimo Ivanaj che con due bombe e delle ottime letture sopperisce più che degnamente a qualche leggerezza difensiva.
Purtroppo qualche problema di falli e una bassa percentuale ai tiri liberi sono il preludio ad un terzo periodo a
luci spente che, complice la reazione degli ospiti, genera un parziale per  Vigevano di 20 a 2 che riapre la gara quando sembrava già chiusa (60 pari a fine 3° quarto).
Inizia il quarto periodo con le due squadre a stretto contatto di gomito per niente decise a concedere un centimetro di spazio agli avversari.
Varese deve inoltre rinunciare a Planezio per un doppio fallo che lo toglie prematuramente dai giochi al 4
° minuto di gioco, quando la partita era ancora tutta da giocare (Robur 71, Elachem 64).
E' proprio nelle difficolt
à che esce il carattere delle squadre e Varese riprende a macinare gioco grazie alla difesa di Mercante (13 rimbalzi), Rosignoli (6 rimbalzi) e Assui (4/4 e 7 rimbalzi) e agli spunti di un ritrovato Passerini, ma grazie soprattutto a Ferrarese che si erge a MVP assoluto della partita con un'ottima regia e una prova balistica di tutto rispetto (5/10 da tre per lui) che guidano la Coelsanus alla vittoria finale (84 - 74).
Il finale
è un tripudio, con i tifosi varesini in festa e quelli ospiti che con grande sportività continuano a incitare la loro squadra malgrado il risultato negativo.
Per la Coelsanus va registrata la terza vittoria di fila e l
ottima prova di squadra che danno fiducia per il bel gioco ed il carattere dimostrato soprattutto nei momenti clou della partita. E questo grazie alla coralità dell'impianto offensivo messo in atto da coach Vescovi e non meno perchè in ogni gara riesce ad emergere un protagonista differente che trascina tutto il gruppo.
Unica nota negativa da annoverare nelle statistiche di casa, su cui si dovr
à lavorare e migliorare, è la percentuale ai tiri liberi (10/18), che in certe situazioni possono essere lago della bilancia tra la vittoria e la sconfitta.
A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51
canecaccia.com

13/11/2018 13:32

Sangiorgese S. Giorgio L. - Robur Et Fides Varese 86 - 88 Parziali 20-22, 39-42, 59-65 , Serie B Sesta Giornata

E una Robur battagliera quella vista nella trasferta di domenica 4 novembre a San Giorgio su Legnano dove, nel fortino della capolista Sangiorgese, è riuscita a sbancare il campo per 88 a 86, guadagnando due importantissimi e meritati punti.
Parte subito forte la Coelsanus azzannando gli avversari con le sue armi migliori: tiro e velocit
à.
Ci pensano Passerini e Planezio ad aprire le danze e a realizzare nei primi cinque minuti di gioco i 16 punti che portano Varese a condurre 16 a 6.
Distacco che viene mantenuto fino al 6
(19 a 9) quando Legnano si sveglia dal suo torpore e nel giro di 4 minuti, con Bocconcelli in prima linea, rifila un parziale di 11 a 2 riuscendo a recuperare buona parte del distacco e a chiudere il quarto sotto di 2 (20 - 22).
Continua anche nel secondo quarto l
intensità di Varese che non si fa intimorire dal clima infuocato del Pala Bertelli. Prima con Planezio da tre, poi con Rosignoli e Maruca da sotto e infine con unaltra bomba da tre di Ferrarese ristabilisce le debite distanze e va nuovamente a +9 (33 - 24) a 643’’ dallintervallo. La LTC non è ancora domata e, complice qualche défaillance in difesa varesina, si riporta a -4 a metà 2° quarto (37 -33).
Vantaggio che Varese continua a mantenere nonostante Legnano riesca ad agganciare il pareggio con un paio di triple (39 pari) a 20
’’ dalla sirena. Ci pensa però Mercante con un tiro da distanza siderale a riportare a 3 i punti di vantaggio alla pausa lunga (39 - 42).
Vantaggio che Varese perde nel giro di 4 minuti del 3
° periodo, con Legnano che affila le armi e infila la tripla del sorpasso (47 - 46) con Cozzoli che fa scoppiare il pubblico del palasport di San Giorgio.
E
in questi frangenti che deve saltare fuori il carattere di una squadra e la Robur lo dimostra riprendendo il controllo del gioco e segnando ben quattro bombe (1 di Mercante, 2 di Planezio, 1 di Ferrarese) nel giro di tre minuti, riportandosi con determinazione a +8 (52 - 60) a 145 dalla fine del terzo quarto, chiuso 65 a 59.
Nell
ultimo tempo Varese non demorde e continua a giocare di squadra segnando canestri importanti e recuperando ottime palle e rimbalzi in difesa. A 350 dal termine la Robur conduce di 10 punti (71 - 81) con un Planezio spettacolare (30 punti per lui a referto con 5/6 da tre) e un ottimo Rosignoli che recupera rimbalzi e dispensa palle ai compagni.
Se Varese pensa di aver gi
à la vittoria in mano, al contrario Legnano crede ancora nel recupero e infatti nei successivi 2 di gioco si avvicina pericolosamente ai gialloblu arrivando a -1 (86 - 87) con 49’’ da giocare.
Il finale di partita sembra un film gi
à visto con palla in mano a Varese che spreca un importantissimo canestro a 30’’ dalla fine. Anche Legnano non riesce a concretizzare lazione e commette un fallo su Planezio che mette solo uno dei due liberi (86 - 88).
Finale ancora da brividi con Varese che recupera una palla
infuocata su rimbalzo ma la perde per uninfrazione di campo. Lultima azione è di Legnano che tenta il tutto per tutto con un tiro da tre che però esce e spegne così ogni speranza di vittoria.
La Robur riesce perci
ò ad espugnare il campo della Sangiorgese e a portare a casa un ottimo risultato, come commentato da coach Cecco Vescovi al termine dellincontro: Siamo stati bravi a rispettare il piano partita, anche se con qualche piccola sbavatura, che comunque ci sta contro una squadra come Legnano. Abbiamo trovato buone soluzioni in attacco e difeso con intensità. Ottima e meritata vittoria e da domani si pensa alla prossima gara ”.
Gara che si disputerà Sabato 10 Novembre alle 20.30 al Campus di via Pirandello contro la quotata Vigevano, squadra neopromossa ma con molte ambizioni.

Tabellini:
LTC S. Giorgio su Legnano - Coelsanus Varese 86-88 ( 20-22, 39-42, 59-65, 86-88 )
Varese : Ivanaj (0/0, 0/0), Dal Ben ne, Passerini 11 (4/5, 1/4), Planezio 30 (5/9, 5/6), Ferrarese 15 (2/6, 3/8), Assui 1 (0/2), Mercante 9 (1/3, 2/3), Maruca 10 (3/3, 1/4), Calzavara ne, Mottini ne, Rosignoli 12 (4/8), All. Vescovi.
S. Giorgio su Legnano : Parlato 13 (2/3, 3/5), Cozzoli 11 (1/2, 3/7), Colombo 11 (5/7), Rota 10 (2/5, 2/5), Bocconcelli 10 (5/6), Toso 9 (3/4), Di ianni 9 (1/2, 2/3), Scali 8 (2/5, 1/6), Roveda 5 (1/2, 0/1), Plebani ne, Milini ne, Fasani ne. All. Quilici
canecaccia.com

06/11/2018 14:23

Robur Et Fides Varese - Basket Cecina ASD 71-69 Parziali 12-20, 33-36, 48-54

Robur Et Fides Varese : Ferrarese 20, Planezio 16, Maruca 12, Mercante 10, Passerini 6, Rosignoli 5, Ivanaj 2, Assui, Dal Ben ne, Iaquinta ne Mottini ne, Caruso ne. All. Vescovi   
Basket Cecina ASD :  Gigena 16, Spera 11, Gaye Serigne 11, Mennella 10, Forti 9, Biancani 6, Salvadori 5, Bianco 1, Barontini, Guglielmi ne, Del Monte ne. All. Montemurro  

Quinta gara di campionato per la Coelsanus Robur et Fides che sabato 27 ottobre sul campo di casa di via Pirandello ha superato il Basket Cecina per 71 a 69 con un finale al cardiopalma degno di un film d’azione americano, dove, mantenendo la parafrasi in chiave cinematografica, nell’azione che ha chiuso la partita, Matteo Maruca è l’eroe che salva tutti e la sua mano è l’arma che uccide il nemico (Cecina) a filo di sirena.
La Robur si aggiudica così due importanti punti per la classifica che la vedono al momento in zona salvezza ma appaiata a molte altre squadre, visto che sono ben nove i team raggruppati a 4 punti, partendo dalla 5° posizione della Fiorentina per arrivare appunto alla Coelsanus in undicesima.
Varese inizia male il primo periodo trovandosi dopo dopo 4 minuti di gioco sotto di 8 (10 a 2), con Cecina che sbaglia pochissimo, mentre i varesini faticano molto a trovare il canestro e perdono Assui fuori per tre falli.
Ci vuole l’esperienza di Rosignoli che guadagna importanti rimbalzi e falli (con liberi) e un paio di canestri dal pitturato di Mercante e Planezio per riavvicinarsi ai toscani, ancora avanti di 6 lunghezze (17-11) a 2’ dal termine. Quarto che si chiude 20 a 12 con percentuali di tiro per Varese molto basse.
Nel secondo periodo la Coelsanus rialza la testa e infila subito un 5 a 0 prima con un tiro in acrobazia di Maruca, che guadagna anche un extra libero, e poi con Ferrarese che mette la prima tripla della serata (20-18). In casa Cecina non si fanno intimorire e riprendono il controllo della partita con  Biancani che segna 5 punti di fila e riporta gli ospiti a +7 (25-18) al 3’ di gioco.
Varese fatica a realizzare in azione e trova qualche punto ai liberi con Rosignoli, Ferrarese e con un recupero di Passerini che la porta a -4 al 6’ (29-25). Anche in difesa si concede troppo con i toscani che spesso riescono ad avere un secondo tiro sulla stessa azione e sfruttano bene il gioco di pick and roll in attacco.
Nel finale di quarto Varese ha un sussulto che la porta a segnare 6 punti negli ultimi due minuti. Prima con Ivanaj che si impone da sotto, poi con Planezio che segna con extra libero e infine con Maruca che recupera palla in difesa e su contropiede subisce fallo e dalla lunetta infila uno dei due tiri liberi.
Nonostante le percentuali al tiro di Varese (9/20 da 2, 1/11 da 3) condizionino il gioco, la Coelsanus riesce a stare agganciata a Cecina che, a differenza, ha qualche punto in più da fuori che le consente di mantenere il vantaggio di 3 punti a metà gara (36-33)
A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51
canecaccia.com

29/10/2018 00:21

Serie B, Terza Giornata - Robur Et Fides Varese - Montecatini Basketball 86 - 69 Parziali 15-12, 35-26, 59-41

Serie B, Terza Giornata - Robur Et Fides Varese - Montecatini  Basketball     86 - 69     Parziali  15-12, 35-26, 59-41

Ottima vittoria casalinga per la Coelsanus Robur et Fides Varese che guadagna i primi due punti in classifica battendo una Montecatini che non è riuscita a contenere i tiratori varesini (16/33 da tre e 13/23 da due) ed ha subito invece una difesa forte e attenta. Si sblocca in questo modo il campionato di Varese che nelle prima gara aveva perso di misura, dopo un
supplementare, contro Alba mentre nella seconda era stata sconfitta sul campo di Empoli dopo un’estenuante trasferta.
Primo tempo da “osservazione” con entrambe le squadre molto imprecise da tutto l’arco. I primi due punti arrivano per mano di Planezio dopo quasi due minuti di gioco ed a metà gara il punteggio indicava ancora 6 a 4 per Varese.
Varese che prova ad allungare con Ferrarese ed Assui sotto canestro e con una tripla di Passerini all’ottavo minuto che porta la Coelsanus a +7, mentre in casa toscana è l’ala italo/argentina Migliori a tenere su il punteggio della propria squadra (suoi 10 dei 12 punti segnati).
In ripresa di quarto il ritmo è ancora lento fino ad un mini break di Montecatini che segna due canestri di fila per mano del n.1 Bolis e porta avanti la sua squadra di 3 lunghezze (20 a 17) al 5’. Varese però non si lascia sorprendere e inizia la controffensiva che nel giro di 3 minuti la portano su di 11 a 1.30 dalla fine e chiudendo il secondo periodo + 9 (35 a 26).
Parte ancora bene Varese con giocate precise in attacco ed una solida difesa che la trascinano rapidamente a +19 al 25’ di gioco con tutti i giocatori in campo concentrati e determinati a portare a casa il risultato. In casa Montecatini tiene il passo ancora Migliori (22 punti) coadiuvato da Samuele Moretti (8). La partita sembra aver preso la piega giusta per
Varese che anche nell’ultimo quarto non ha problemi a governare il gioco (+22 al 37’) e può in tutta tranquillità permettersi di buttare in campo il terzetto di giovani Trentini, Dal Ben e Mottini e portare a casa meritatamente questa partita (finale 86 a 69) ed i primi due punti del campionato 2018/19.
“Stasera abbiamo giocato come sappiamo fare” commenta il vice allenatore Alberto Barbarossa dopo la partita “Abbiamo corso, difeso e segnato tanto da fuori limitando i giocatori pericolosi di Montecatini. E’ una bella soddisfazione vincere la prima gara in casa in questo modo. Ora ci aspetta un’altra gara importante contro Pavia a metà settimana.
Dobbiamo perciò mantenere alta la concentrazione e continuare a giocare a questo livello”.

Tabellini:
Coelsanus Varese- Montecatiniterme Basketball 86-69 (15-12, 35-26, 59-41, 86-69)
Varese : Dal Ben, Planezio 19 (3/6, 4/7), Assui 3 (3/4 liberi), Mercante 17 (5/7, 2/4), Ferrarese 13 (1/4, 3/8), Maruca 12 (1/1, 3/6), Trentini, Rosignoli ne, Caruso 2 (2/2 liberi),
Passerini 12 (1/2, 3/4), Mottini, Ivanaj 8 (2/3, 1/3). All. Vescovi.
Montecatiniterme : Meini 10 (2/3, 2/3), Giorgi 4 (1/2), Migliori 22 (5/11, 0/3), Ciervo 2 (1/1), Cipriani, Maresca 6 (3/5), Bolis 7 (2/4), Galli 6 (2/3), Moretti 8 (4/11), Zanini 4 (2/2). All. Tonfoni.
canecaccia.com

21/10/2018 12:34

US Empolese ASD - Robur Et Fides Varese 87 - 69 Parziali 22-20, 38-34, 62-53

US Empolese ASD - Robur Et Fides Varese     87 - 69  Parziali 22-20, 38-34, 62-53

US Empolese ASD - Robur Et Fides Varese     87 - 69  Parziali 22-20, 38-34, 62-53

Prima trasferta di campionato per la Robur et Fides Coelsanus sul campo della Use Basket Computer Gross Empoli e purtroppo prima sconfitta per 87 a 69 dopo 40 minuti in cui i varesini sono stati in gioco per tre dei quattro tempi e cedendo solo nel finale di partita.
Partita iniziata con oltre un’ora di ritardo a causa di un grave incidente sulla A1 nella zona di Reggio Emilia che ha bloccato il pullman di Varese per diverso tempo ed ha messo a rischio lo svolgimento della gara. Encomiabile lo spirito dei varesini che hanno fatto il possibile per rispettare l’impegno, malgrado le sette ore e più di viaggio, di cui almeno tre sono state
passate immobili incolonnati, senza la possibilità nemmeno di scendere dal bus.
Se il viaggio è partito male, al contrario la partita Inizia bene per la Coelsanus che si porta già 11 a 3 nei primi tre minuti e mezzo di gioco con Planezio e Mercante che colpiscono il canestro avversario a più riprese.
Varese tiene la testa del gioco conducendo la gara fino al 7’, quando subisce un parziale di 7-0 che fa rientrare Empoli in parità (17-17) e sprona i toscani a chiudere il quarto 22 a 20
Alla ripresa del quarto è Giarelli a guidare la carica della Use basket segnando i primi 5 punti in due minuti, mentre Varese trova il primo canestro con Ivanaj (27-22) e con Ferrarese che con due belle bombe, riporta in vantaggio la Robur di una lunghezza (27-28) al terzo minuto.
Le due squadre sprecano molto in attacco restando a secco di canestri per oltre un minuto e mezzo, quando Botteghi trova un canestro dall’area che sblocca il punteggio: e’ il 5’ e la USE rifila un parziale di 8 a zero (35-28) a metà gara.
Se in casa varesina sono Passerini e Assui e tenere vivo il gioco segnando i canestri del -3,Empoli non si lascia intimidire e risponde con una tripla di Stefanini che ristabilisce il +6 (38-32) al settimo minuto del cronometro. Punteggio pressoché invariato fino alla fine deltempo (38-34) con le squadre molto imprecise al tiro sia dal pitturato che da fuori.
Inizia il terzo tempo con 0 su tre al tiro Varese che non riesce ancora a trovare buone percentuali ma anche Empoli fatica. Poi con un guizzo di Passerini e uno di Planezio la Coelsanus riaggancia la Use basket (38 pari) riuscendo a mantenersi sempre a un paio dipunti di scarto di media dai toscani fino all’ottavo minuto con due liberi di Rosignoli (53-50),
liberi che non danno il necessario respiro a Varese che nei successivi 2’ subisce un nuovo passivo con Giarelli (2/2 ai liberi) e il giovane Corbinelli che, con due liberi ed una bombariporta ancora Empoli a +9 alla fine del terzo tempo (62-53).
Quarto tempo decisivo per Varese che deve recuperare 9 lunghezze. Si riparte invece ancora con Empoli che trova subito due canestri con Botteghi e Perin e allunga ancora il vantaggio. La squadra di coach Vescovi ci prova con tutti i suoi giocatori in campo, ma le percentuali stasera sono davvero molto basse (Varese chiuderà con un 40.6 totale di tiri realizzati ed è un libero di Assui a sbloccare il suo punteggio dopo un minuto di gioco. La stanchezza del viaggio si fa sentire decisamente, tanto che al quarto minuto Varese è sotto di sedici punti, con Empoli che allunga la distanza arrivando a +20 (75-58). In casa Robur prova a metterci una pezza Planezio che trova una tripla al 6’ ma non basta a spaventare Empoli che forte dei suoi 17 punti può tranquillamente gestire la partita fino alla fine, partita terminata 87 a 69 per i toscani.
Le brutte percentuali in attacco di Varese hanno segnato questa partita che “Non siamo mai riusciti a dominare” commenta Cecco Vescovi “Subendo il loro gioco in transizione. Si riparte a lavorare sodo da settimana prossima per preparare la nuova partita di sabato contro Montecatini”
Tabellini:
Use Computer Gross Empoli - Coelsanus Varese 87-69 (22-20, 38-34, 62-53, 87-69)
Empoli : Raffaelli 16 (5/7, 2/6), Stefanini 4 (0/2, 1/4), Botteghi 6 (3/6, 0/3), Perin 9 (2/3, 1/2), Sesoldi 10 (1/2, 2/2), Giannini 9 (3/5, 0/1), Landi, Corbinelli 11 (3/5 da 3), Falaschi, Berti,
Giarelli 19 (6/10, 1/2), Antonini 3 (1/1 da 3). All. Bassi.
Varese : Dal Ben, Planezio 23 (nella foto) (7/10, 2/7), Assui 5 (2/4), Mercante 8 (2/5, 0/4), Ferrarese 10 (2/3, 2/8), Maruca (0/1, 0/2), Calzavara ne, Rosignoli 3 (0/2), Caruso 2 (1/2), Passerini 16
(5/9, 2/4), Mottini ne, Ivanaj 2 (1/3). All. Vescovi.

A.P.D. ROBUR ET FIDES - 21100 Varese Via Marzorati 51
canecaccia.com

14/10/2018 16:46

Coelsanus Varese – Witt Acqua S. Bernardo Alba 88-90 d.t.s. (25-26, 43-45, 57-58, 77-77)

Coelsanus Varese – Witt Acqua S. Bernardo Alba 88-90 d.t.s. (25-26, 43-45, 57-58, 77-77)

Esordio amaro per la Robur et Fides Coelsanus che nella prima giornata di campionato di sabato 6 ottobre cede contro la Witt Acqua S. Bernardo di Alba per 88 a 90, dopo un tempo supplementare, una partita intensa e combattuta fino all'ultimo secondo.
Ottimo primo quarto per Varese che parte in quarta infilando nei primi cinque minuti di gioco ben 5 bombe con Passerini (3/3), Mercante ed Ivanaj. Assalto che prosegue con il duo Planezio-Ferrarese e ancora con la mano infuocata di Passerini che mette la sua quarta tripla e sigla il 23 a 10 per la Coelsanus al 6° minuto.
In casa piemontese è Dell’Agnello a fare la differenza e a tenere viva Alba andando a canestro facilmente da sotto e con un paio di triple di squadra che fanno rientrare il punteggio e la portano a +1 (26-25) a fine del quarto.
Alla ripresa del gioco è ancora Alba a mettere in difficoltà Varese che non riesce a tenere a freno il n.77 (Dell’Agnello) e fatica inoltre a trovare il canestro (+7 Alba al 4° minuto).
A 2 minuti e 30 dal termine Varese perde una pedina importante come Planezio pescato in fallo tecnico per simulazione di sfondamento che sommato ad un antisportivo del primo quarto lo manda a riposo forzato.
Quattro liberi di Ferrarese e un canestro da fuori di Ivanaj avvicinano ancora la Coelsanus alla Witt che chiude però il quarto ancora sopra di due (45 - 43).
Nel terzo periodo si vede un po’ di stanchezza in entrambe le squadre che faticano di più a costruire azioni efficaci e alzano invece l’intensità difensiva. Molti canestri infatti arrivano da liberi a gioco fermo. Alba ancora avanti di una lunghezze a fine tempo con canestro di Maruca da tre che accorcia le distanze (58-57).
Nell'ultimo quarto la gara è ancora caratterizzata da continui ribaltamenti di fronte:
se da un lato Varese colpisce con le bombe di Maruca e Passerini sotto l'attenta regia di Ferrarese, Alba segue a ruota con l'incontenibile Dell'Agnello supportato da un ottimo Danna e dall’esterno Terenzi.
L'epilogo finale vede Varese avanti di 3 punti a 37’’ dal termine con palla in mano per sigillare la vittoria. La Coelsanus perde incredibilmente palla e Alba tenta l'ultimo assalto con un primo tiro da tre uscito, conquistando il successivo rimbalzo e andando stavolta a segno da tre con Danna che trova così il pareggio.
L'ultima palla in mano a Varese si infrange di poco fuori dal ferro con un tiro di Passerini che manda perciò le squadre ai supplementari
Si continua con lo stesso ritmo anche all’overtime con Maruca e Ivanaj che bucano dall’angolo il canestro avversario con due triple nei primi due minuti di gioco e Alba sempre vicina con Dell’Agnello e Danna.
A un minuto scarso dal termine Varese è sotto di un punto (86-85) con palla in mano agli avversari che vanno a +3 dopo un fallo in attacco di Ivanaj. E’ ancora Passerini però a riportare le squadre in parità con un’altra tripla (88 - 88) a 12 sec dalla sirena.
Non si fa attendere la risposta della Witt con Dell’Agnello (36 per lui a referto con 14/19 da due) che va troppo facilmente a canestro e riporta avanti di due lunghezze Alba.
L’ultima palla in mano Robur pesa come un macigno, soprattutto perchè ci sono solo 5 secondi scarsi per andare a canestro. Ci prova Mercante con un tiro dall’angolo che si ferma però sul tabellone. Alba riesce ad espugnare il Campus per 90 a 88 nella prima di campionato e si dimostra la “bestia nera” della Coelsanus.
Le parole di coach Vescovi non nascondono l’amarezza per questa partita che “Poteva essere chiusa nei tempi regolamentari ma abbiamo peccato di un po’ di ingenuità. Anche l’assenza di un giocatore importante come Planezio ci ha condizionati nei giochi, a volte poco lucidi. Dobbiamo lavorare ancora per migliorare la difesa e per restare concentrati in momenti cruciali come quelli visti stasera”.
canecaccia.com

08/10/2018 21:16

 
 
 
 
Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved