News Robur

Tutte le News della NP Gordon Olginate
 
 
 
 
Campionato Serie B – Girone B UNA GRANDE SFIDA, TUTTI I N PIEDI ---- NP GORDON OLGINATE - ORZI BASKET

Dopo ben 4 trasferte nelle prime 6 giornate, NPO torna al PalaRavasio (domenica 11 Nov. Ore 18,00) e per una formazione rinnovata per 10/12, giovane ed ancora in cantiere dover giocare quasi sempre fuori casa non ha certo facilitato il cammino di assestamento e la propria crescita.
Olginate, dopo il doppio successo con Cremona e Desio e’ incappata in una serie di tre sconfitte con Bernareggio, inaspettata e incolore prestazione e nelle due difficilissime trasferte con le corazzate Vicenza e l’imbattuta Faenza (prima e seconda in classifica). Ma il calendario non lascia respiro ed al PalaRavasio arriva la fortissima Orzinuovi che, dopo la retrocessione dalla A2 ha deciso di cambiare pelle affidando la panchina all’esperto Salieri che arriva dal miracolo Crema dello scorso anno ed inserendo i migliori giovani del territorio nazionale accreditandosi tra le maggiori candidate a tornare immediatamente in A2.
Anche Orzinuovi, come tutte le formazioni che hanno subito un forte rinnovaento hanno avuto un inizio stagione balbettante perdendo ben 3 delle 4 partite interne contro Faenza, San Vendemiano e Vicenza e vincendo con grande autorita’ con Ozzano. Mentre fuori casa, non avendo il peso del proprio pubblico hanno regolato Bernareggio e soprattutto l’ex Crema di Salieri e Peroni.
Ben 11 sono i nuovi giocatori acquistati durante l’estate, tutti nati tra il 1994 e 1999 e tutti potrebbero giocare in quintetto in molte formazioni di Serie B a dimostrazione del valore del roster di Orzi.
Porprio il nostro grande Jack Siberna fu uno dei primi innesti e su cui coach Salieri fa grande affidamento. Poi troviamo Andrea Tassinari Play (SG Legnano – Serie B – ’96); Michele Peroni Guardia (Lecco-Crema – B - ’94); Tommaso Bianchi Play (Crema – B – ’96); Lorenzo Galmarini Centro (Montecatini – B - ’96); Mirko Turel Ala (Cagliari – B – ’95); Lazar Kekovic Ala (Vicenza – bB – ’99); Vincenzo Pipitone Centro ( Scafati – A2 – ’94); Bozidar Labovic Guardia (Ferrara – C Silver – ’00); Lorenzo Varaschin Ala (Matera – B – ’98); Marco Timperi Guardia/Ala (Mantova – A2 – ’97).
Orzi ha il miglior attacco con 78 punti di media e affrontera’ NPO che detiene la seconda miglior difesa con 68 punti subiti di media capace di tenere gli avversari al 27% dall’arco. Balisticamente Orzi tira con 54% da 2 , il 30% da 3 e il 66% dai liberi. Netto il divario a rimbalzo dove NPO ne cattura solo 30 contro i 38 dei prossimi avversari.
In questo avvio di stagione lo starting five preferito da Coach Salieri e’ Turel, Timperi, Siberna, Galmarini, Bianchi avendo dovuto rinunciare spesso a Pipitone infortunatosi ma pronto al rientro. Dalla panchina minuti e punti preziosi arrivano da Tassinari, Peroni, Varaschin.
Ben 5 giocatori sono in doppia cifra realizzativa dove Siberna con il suo 67% da 2 e i 30’ in campo e’ sicuramente uno dei giocatori piu’ pericolosi. Il miglior rimbalzista e’ Galmarini con 7,5 di media di cui ben 3,3 in attacco. Turel e’ precisissimo dalla lunetta con il 96% mentre Bianchi distribuisce 4,7 assist a partita.

Appuntamento Domenica 11 Novembre ore 18,00 al PalaRavasio
Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE
Addetto Stampa
canecaccia.com

08/11/2018 13:02

TRAMAROSSA VICENZA - NPO GORDON: 68-60 (13-19; 36-29; 53-39) ... NPO SI SVEGLIA TROPPO TARDI

Olginate, dopo un positivo inizio (13-19) si addormenta nei due quarti centrali (40-20) e quando decide di tornare a giocare dal -15 in 4’ arriva sul -2, Vicenza trema ma dall’alto dell’esperienza dei suoi giocatori negli ultimi 3’ si aggiudica l’incontro che gli permette di rimanere sul secondo gradino della classifica a ridosso delle prime. Per NPO tanto rimpianto per aver giocato la partita per solo 15’ dimostrando che con il giusto approccio in campo gli avversari non erano cosi’ distanti.
Al PalaGoldoni Coach Meneguzzo schiera contemporaneamente Cusinato e Tagliabue per contrastare il temibile pacchetto di lunghi dei veneti (Corral, Crosato, Campiello) completando lo starting five con De Bettin, Bugatto, Caversazio. Vicenza inizia con Demartini, Quartieri, Contrino, Corral, Crosato.
L’inizio partita e’ farcito da parecchi errori e per vedere il primo tiro si deve attendere ben 100 secondi con il canestro dei padroni di casa. Olginate pero’ e’ ben schierata in campo e con una difesa aggresiva mette in seria difficolta’ i veneti che trovano a fatica il ferro e quando i lecchesi accellerano anche in attacco riescono a fare male andando sul 6-11 del 5’ con  Coach Venezia che richiama i suoi per un time out. L’inserimento di Montanari porta 4 punti e maggior incisivita’ in attacco ma l’inerzia della partita rimane in mano agli ospiti che con il gioco da tre punti di Tagliabue alla prima sirena si e’ sul 13-19. 
Il secondo quarto inizia con Vicenza determinatissima e in 1’ e’ gia’ sorpasso con la tripla di Andrea Campiello per il 20-19. La Gordon subisce il colpo ed al 15’ il parziale e’ addirittura 14-1 con il tabellone che segna 27-20. I veneti nella frazione sono implacabili dall’arco con 4/5 mentre  i lecchesi trovano punti preziosi solo con de Bettin e Tagliabue riuscendo a ricucire a 30” dal riposo lungo sul -4 ma, ancora una volta e’ un positivo Montanari a segnare la tripla del 36-29 di meta’ partita.
Anche il secondo tempo riprende con Olginate poco convinta nei propri mezzi e con grosse difficolta’ nell’attaccare la zona avversaria. La palla ristagna nelle mani dei giocatori e le scelte di tiro sono sempre frutto di iniziative personali dell’ultimo istante mentre Campiello & Co pur senza incantare concretizzano al meglio la loro supremazia toccando per la prima volta il +14 (47-33) del 26’. La partita procede senza sussulti arrivando all’ultimo quarto sul 53-39 che significa un pesantissimo 40-20 per Vicenza nei due quarti centrali dell’incontro.
Coach Meneguzzo, decisamente contrariato per l’atteggiamento dei suoi butta nella mischia il giovanissimo Stolic che con la sua reattivita’ ha il merito di accendere la scossa difensiva dei suoi compagni e dal 57-42 del 32’ NPO si sveglia, cambia pelle difendendo come sa e attaccando in velocita’ e al 37’ si e’ sul 59-57 con super parziale di 15-2 che se non fosse stato per un canestro fortunoso di Contrino sarebbe arrivato addirittura il pareggio.
Al PalaGoldoni il pubblico ammutolisce e a Vicenza tremano le gambe per aver permesso ad Olginate di riaprire la partita. Ma in campo ci sono giocatori di grande esperienza come Corral che sanno creare spazi importanti e come sulla sirena del primo tempo Montanari (MVP con 14 punti e 5 rimbalzi) impietosamente mette un triplone decisivo del 62-57. Una mazzata per i sogni di rimonta NPO che a questo punto deve forzare per rientrare ma i tiri di Bartoli e Caversazio si fermano sul ferro mentre Campiello e Corral non si fanno scappare l’occasione di contabilizzare gli errori degli avversari chiudendo il conto sul 68-60.
Per Olginate un vero peccato aver giocato l’incontro per soli 15’ ed aver subito le scelte tattiche dei forti avversari. Questi sono errori che in questa categoria e contro roster cosi’ dotati non ci si puo’ permettere.
Adesso per i lecchesi ci sara’ ancora un turno esterno contro la capo classifica  Faenza per poi tornare al PalaRavasio domenica 11 Ottobre alle 18,00 contro l’altra corazzata Orzinuovi  di Jack Siberna. Saranno due incontri molto difficili dove NPO dovra’ cercare di acquisire esperienza senza disdegnare l’opportunita’ di giocarsersele fino in fondo come ha fatto nel finale di Vicenza.
Coach Meneguzzo commenta: “Non siamo stati capaci di mantenere la concentrazione giusta per tutto l’incontro, mi aspetto di piu’ dai miei ragazzi e soprattutto quelli conoscono gia’ questo campionato. Abbiamo subito troppo a rimbalzo. Quando abbiamo fatto quello che sappiamo fare la partita e’ cambiata”

Tabellini:
TRAMAROSSA VICENZA: Quartieri 3, Kedzo ne, Demartini 5, Montanari 14, Corral 14, Rigoni ne, Campiello U. 4, Mezzalira ne, Conte 4, Contrino 6, Campiello A. 10, Crosato 8,
All . Marco Venezia
NPO GORDON: Stolic 3, Bugatti 2, Errera ne, Tagliabue 15, Masocco ne, Marino’ 3, Bartoli 10, Delvecchio 2, Caversazio 10, Carella 3, Cusinato 3, De Bettin 9,
All. Massimo Meneguzzo

Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE”
Addetto Stampa 
canecaccia.com

29/10/2018 09:24

La Gordon non ha nemmeno il tempo per metabolizzare l’impresa di Desio che deve concentrarsi immediatamente sull big match di Mercoledi 24 Ottobre (20,30)

La Gordon non ha nemmeno il tempo per metabolizzare l’impresa di Desio che deve concentrarsi immediatamente sull big match di Mercoledi 24 Ottobre (20,30)

che si disputera’ al PalaRavasio contro Bernareggio che e’ una diretta concorrente per la salvezza.
Turno infrasettimanale per questa Serie B che inizia ad entrare nel vivo del campionato e che in 8 giorni si giocheranno 3 partite che serviranno a delineare il profilo delle formazioni e conseguenti ambizioni dopo il mercato estivo.
Coach Meneguzzo, nel dopo gara di Desio e’ stato chiaro, abbiamo disputato una buona partita come collettivo e tutti si sono fatti trovare pronti ma la nostra concentrazione deve andare immediatamente alla sfida con Bernareggio. Non possiamo permetterci di fare passi falsi in casa ed il pubblico deve aiutarci diventando la nostra arma in piu’ affinche’ giocare al PalaRavasio sia difficile per tutti.
La partita con Bernareggio sara’ importantissima ed Olginate, oltre nel cercare di lasciare a secco gli avversari, dovra’ ribaltare la doppia sconfitta dello scorso anno in cui proprio i brianzoli condannarono NPO ai Play Out per differenza canestri scaturita proprio nello scontro diretto.
La formazione di Coach Cardani, al suo terzo anno sulla panchina dei Red’s , arriva alla sfida del PalaRavasio ancora a zero punti avendo avuto un calendario in cui ha affrontato tre formazioni di fascia alta. Ecco i risultati:
Durante l’estate i Red’s si sono rinnovati perdendo giocatori importanti ma muovendosi bene sul mercato riuscendo ad inserire uno dei migliori realizzatori della serie cadetta Stefano Laudoni (classe ’89 - ex Palestrina – Urania) e coprendo il vuoto lasciato da De Bettin accapparrandosi il nostro ex Davide Todeschini. Nel ruolo di centro da Faenza e’ arrivato Giordano Pagani (classe ’98 - ex Cantu’); come guardia Marco Ruzzon (classe ’99 – ex Cantu’ C silver); Gabriele Tulumello (classe ’00 – Casale C Gold); Federico Finazzer Flory (classe ’00 – Olimpia Milano); Riccardo Ghedini (classe ’02 – San lazzero C Gold). Il roster si completa con la conferma di Baldini, Bossola, Restelli , Monina.

Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE
Addetto Stampa
canecaccia.com

24/10/2018 12:15

UNA GORDON CHE CRESCE - Serie B Girone B

UNA GORDON CHE CRESCE - Serie B Girone B

Al debutto al PalaRavasio, Olginate conquista una vittoria importantissima per la crescita e la motivazione della giovane formazione di Coach Meneguzzo.
La Gordon si aggiudica la gara solo nel finale e seppur il punteggio sia rimasto in bilico per tutto il secondo tempo i lecchesi nel secondo quarto hanno addirittura toccato il 30-13 che sembrava potesse chiudere l’incontro anzitempo.
Al fischio di inizio Coach Meneguzzo schiera De Bettin, Bartoli, Caversazio, Cusinato, Tagliabue mentre la Juvi, con Bona ancora fermo, schiera Belloni, Manini, Ndiaye, Esposito, Valenti.
Dopo 3 minuti di studio e tanta tensione con il punteggio sul 4-4 NPO trova slancio e riuscendo a velocizzre il gioco mette a segno il primo break andando sul 12-4 con Delvecchio artefice di una gran schiacciata.
Coach Brotto ferma il gioco con un time out correndo ai ripari e passa schierando una difesa a zona che non cambiera’ piu’ fino alla fine mettendo in seria difficolta’ la Gordon che, con un gioco troppo lento trova soluzioni solo dall’arco che si fermano immancabilmente sul ferro. Proprio l’1/12 da tre ed un misero 2/9 ai liberi permette alla Juvi di rientrare e chiudere la prima frazione sul minimo scarto 15-13, trascinati da Valenti che si dimostrera’ il vero leader dei cremonesi.
Il secondo quarto inizia con una brillantissima NPO che oltre a velocizzare il gioco trova proprio dall’arco le frecce per mettere in ginocchio gli avversari e con 3 bombe consecutive, di cui due di un incontenibile De Bettin, i lecchesi strodiscono la Juvi che per ben 6’ non trova piu’ la via del canestro subendo un parziale di 15-0 andando vicinissimi al KO sul 30-13.
Proprio quando sugli spalti ci si augura di assistere ad un partita in discesa la coppia Valenti, Veronesi in poco piu’ di 3’ rispondono con 14-0 che confermano che Olginate ha ottime qualita’ tecniche ma e’ ancora un cantiere aperto e al riposo lungo si va sul 30-27.
Si torna in campo con Olginate che non riesce a trovare l’antidoto alla zona cremonese che, viste le mani ghiacciate di Bartoli & co (NPO chiudera’ con 9/38 da 3), motiva ulteriormente Cremona a chiudersi nel pitturato lasciando praterie sul perimetro col risultato che la partita non decolla nel punteggio e si gioca punto a punto. A meta’ quarto arriva anche il sorpasso ospite che toccano il massimo vantaggio sul 41-44 che fa temere il crollo psicologico dei giovani olginatesi.
Il time out di Meneguzzo e la leaderhip in campo di un motivatissimo Tagliabue spronano i compagni a non mollare e alzare il ritmo difensivo mettendo a segno un 5-0 con la tripla di un ritrovato Bartoli che vale il controsorpasso e per chiudere la frazione ancora avanti sul 46-45.
Gli ultimi 10’ minuti sono caratterizzati da tanta tensione ed equilibrio con la posta in palio che e’ troppo importante per far giocare le due giovani formazioni con serenita’ e i canestri arrivano col contagocce. Cremona in un paio di occasioni riece a mettere la testa avanti di un punto ma Olginate ha uno strepitoso De Bettin - MVP, 23 punti, 3 assisti, 19 valutazione - che inventa prima una fortunosa tripla di tabella e poi a 17” dalla sirena segna in penetrazione fuori equilibrio che da’ 3 punti di vantaggio a cui la Juvi non riesce piu’ ad andare al tiro grazie ad una perfetta azione difensiva di Olginate.
Il commento di Coach Meneguzzo: “sono molto soddisfatto per l’atteggiamento mentale e la crescita dei miei ragazzi rispetto a Padova, questa sera avremmo anche potuto perdere ma nessuno avrebbe potuto dire che la squadra non ha giocato con la convinzione ed il cuore che vorremmo sempre vedere sul parquet. Potevamo chiuderla prima ma siffrendo oltremodo la loro zona ci siamo fatti riprendere. Bella la reazione quando abbiamo subito il sorpasso. Un grazie al pubblico per averci dimostrato di essere con noi. Domenica andiamo a Desio contro uno squadra forte e ben allenata, dovremo fare un altro step di crescita per poter metterli in difficolta’”
Tabellini:
NPO GORDON: Stolic ne, Bugatti, Errera ne, Tagliabue 7, Masocco, Marino’ 3, Bartoli 8, Delvecchio 6, Caversazio 9, Carella 2, Cusinato 2, De Bettin 23,
All. Massimo Meneguzzo
JUVI CREMONA: Manini 5, Ndiaye 5, Dolzam ne, Belloni 3, Vacchelli, Veronesi 13, Esposito 5, Sipala ne, Speronello 2, Contini 2, Valenti 20,
All. Pierluigi Brotto
canecaccia.com

14/10/2018 11:44

NPO SI RINFORZA - ARRIVA MIRKO CARELLA

NPO SI RINFORZA - ARRIVA MIRKO CARELLA

NPO GORDON torna a sorpresa sul mercato e a poche ore dall’inizio del campionato di Serie B allunga le proprie rotazioni tra le ali/guardie con l’ingaggio dell’ala Mirko Carella classe ‘98 . Nato a Genova ma cresciuto a Cesena, il giovane neo-acquisto NPO ha militato con la maglia della prestigiosa società Virtus Bologna sin dall’Under 15. Nelle partite rilevate con le giovanili della Virtus viaggia a 7.3 punti di media, con una stagione da 10.2 punti a gara nella competitiva Under 18 Eccellenza (2015/2016): nel corso della sua esperienza giovanile strappa anche delle convocazioni in raduno con la nazionale Under 17, a dimostrazione della gran considerazione del prospetto virtussino nello staff Azzurro. Nella stagione 2016/2017 Mirko partecipa stabilmente agli allenamenti dell’A2 Virtus, ma si vede anche in C Gold con la Polisportiva Pontevecchio, con cui disputa esclusivamente le partite: numeri discreti per lui, 7 punti di media con un best di 16 contro Montecchio Arena e sei partite comodamente sopra la doppia cifra.
Nell’ultima stagione ha esordito in A2 con la Bondi’ Ferrara disputando i Play Off, trovando anche alcuni scampoli di partita e facendo tanta esperienza allenandosi con giocatori di alto livello.
Mirko, da ieri fresco ventenne e’ pronto per una esperienza di primo livello in Serie B e trova in Olginate il palcoscenico perfetto per buttarsi subito nel basket giocato.
Il commento di Coach Meneguzzo: Abbiamo deciso di inserire Mirko per aumentare la nostra consistenza nel reparto delle guardie andando ad ampliare le nostre soluzioni di gioco Un entusiasta Mirko Carella commenta cosi’ il suo arrivo: “Anche se ho perso la prima parte di preparazione sono estremamente felice di essermi aggregato a questo gruppo ed in particolar modo ringrazio coach Meneguzzo che, dopo solo due giorni di allenamenti, mi ha dato fiducia e ha creduto in cio’ che potro’ dare alla NPO. Spero di migliorarmi il piu’ possibile per essere utile alla squadra soprattutto per dimenticare le difficolta’ dell’ultima stagione”
Benvenuto Mirko
Addetto Stampa NPO
Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE”
canecaccia.com

04/10/2018 23:21

 
 
 
 
Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved