News Oleggio

Tutte le News della Oleggio Basket Magic
 
 
 
 
 


OLEGGIO MAGIC BASKET 11^ GIORNATA DI CAMPIONATO GLI SQUALI LOTTANO MA CEDONO NEL FINALE

Ancora quaranta minuti di battaglia con la resa soltanto sulla sirena finale. Nell’11^ giornata di
campionato l’Oleggio Magic Basket cede alla Robur et Fides Varese
65-71 e incassa la quarta sconfitta
consecutiva. Il parziale di 15-0 nel terzo periodo ha tenuto accese le speranze poi sfumate da episodi
dell’ultimo quarto.
Mamy in campo con Valentini, Hidalgo, Pilotti, Bertocchi e Marusic al rientro dall’infortunio; Varese
con Ferrarese, Planezio, Mercante, Passerini e Rosignoli. Gli Squali provano a far sentire in due azioni la
loro voce (5-2), poi Varese si lancia in un parziale di 0-9 che vale il 5-11 e il time out di coach Remonti e
anche il riposo forzato di Marusic per due falli. Valentini attacca il ferro e in lunetta è preciso (9-13),
Ferrarese allunga con la tripla, Hidalgo dentro al traffico e poi Bertocchi si appende al ferro (13-16).
Parravicini scappa in contropiede e accorcia, Maruca preciso in lunetta (
15-20). Mercante prima spara
da tre poi approfitta di una palla persa e coach Remonti richiama time out (17-25). Spinta di energia
degli Squali che con il duo Pilotti/Valentini firmano un mini parziale di 6-0 che vale il 23-25. I canestri
arrivano da entrambe le parti, poi è ancora Ferrarese dall’arco a punire, ma Valentini in lunetta e Pilotti
consegnano il primo pareggio (30-30). All’intervallo è
33-37 con tripla di Marusic.
Al rientro è parziale 0-7 Robur e primo vantaggio in doppia cifra (33-44), Marusic carica la squadra e fa
voce grossa sotto canestro e gira in lunetta, per Bertocchi due punti preziosi (38-46). La rimonta
biancorossa inizia con Parravicini che toglie la doppia cifra di vantaggio (40-49) e lancia i compagni in
un parziale di 15-0 (11 punti tutti suoi tra palle rubate, tiri dall’area e corse in mezzo alla difesa) che
vale il
53-49 al termine del terzo periodo. Planezio mette un sassolino alla corsa dei padroni di casa
prima dall’arco e poi facendo 2/3 per i liberi di un antisportivo e tecnico a capitan Gallazzi che deve
lasciare il campo (53-54). Hidalgo rimette testa avanti, gli Squali lottano contro ogni sfortuna,
Parravicini riposa nel suo momento migliore perché carico di 4 falli, Marusic sfrutta benissimo il gioco
da tre punti (58-54), ma Pilotti riceve un colpo al naso ed è costretto a star fuori qualche minuto per le
medicazioni. Varese ritorna in vantaggio con parziale di 0-9 che vale il 58-64. Pilotti e Bertocchi
tengono accesa la speranza (61-64), arriva una tripla, Valentini non smette non lottare ed è lui l’ultimo
ad andare al ferro dopo i giri in lunetta ospiti:
65-71.
Oleggio Magic Basket Coelsanus Robur et Fides Varese: 65-71 (15-20; 33-37; 53-49)
Oleggio: Hidalgo 6, Al Rubeai ne, Valentini 17, Barcarolo ne, Parravicini 13, Pilotti 12, Marusic 11,
Gallazzi, Bertocchi 6, Ponzelletti, Corti ne, Franchini ne. All. Remonti.

Varese: Ivanaj 2, Passerini 6, Planezio 19, Ferrarese 15, Assui, Mercante 15, Maruca 8, Iaquinta ne,
Trentini ne, Mottini ne, Rosignoli 6, Calzavara ne. All. Vescovi.
Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

10/12/2018 00:13

OLEGGIO MAGIC BASKET 10^ GIORNATA DI CAMPIONATO A PAVIA UNA CONTINUA RINCORSA

Un timido vantaggio iniziale e poi una rincorsa che si è fatta sempre più difficile. Nella decima giornata
di campionato l’Oleggio Magic Basket si arrende al PalaRavizza contro Pavia 89-61. Giornata no per gli Squali, in difficoltà in entrambi le parti del campo e senza la giusta cattiveria agonistica.
Pavia in campo con Mascherpa, Manuelli, Benedusi, Spatti e Iannilli, Oleggio con Valentini, Hidalgo, Pilotti, Gallazzi e Bertocchi. È l’ex Spatti dalla lunetta a sporcare la prima retina, poi risponde Gallazzi dall’area e i primi minuti minuti sono di equilibrio (8-7 con Valentini a metà dalla lunetta). Manuelli e Spatti mettono la freccia (12-7), gli Squali rispondo dalla lunetta ma non sono precisi (prima Pilotti e poi Parravicini per il 14-9). Sono Mascherpa e Benedusi a firmare un parziale di 8-0 che vale il 22-9 dei primi dieci minuti con gli Squali che non riescono a trovare la via del canestro. Parravicini riparte da tre, dall’altra parte Mascherpa non sbaglia dalla lunetta, spara da tre anche Ponzelletti e Hidalgo toglie la doppia cifra di vantaggio (26-17); in difesa gli Squali provano a ostacolare, ma Pavia trova il ferro sia dalla distanza sia ancora dalla lunetta sfruttando il gioco sotto canestro (36-19). Coach Remonti richiama i suoi, Bertocchi comincia a ferire da sotto canestro e sempre in quella zona è protagonista per più azioni di seguito (38-25) con anche una stoppata dall’altra parte del campo. Sono le triple a riallungare le distanze, Pilotti è sempre garanzia (41-27), il finale è un giro in lunetta di Manuelli e Pilotti (42-29). Hidalgo e Bertocchi provano ad accorciare (47-36), poi il secondo è costretto al riposo carico di quattro falli e Mascherpa trasforma in punto un tecnico dato a Remonti (51-38). Benedusi allunga da tre e poi dalla lunetta (56-38), nel frattempo quarto fallo anche per Valentini e Pilotti, che poi interrompe il lungo digiuno suo e dei compagni (56-39), ma è solo un istante perché i padroni di casa firmano il massimo vantaggio (60-41). Le ultime azioni sono a suon di triple, ma da entrambe le parti, il divario non si accorcia (68-47). Gli ultimi dieci minuti, per gli Squali in campo 3 giocatori carichi di cinque falli, sono di gestione dei padroni di casa con gli Squali sempre in difficoltà dall’una e dall’altra parte del campo senza mai però smettere di lottare. Pilotti infila la prima e unica tripla di serata, gli risponde Benedusi con un parziale di Pavia di 8-0 (76-50). Parravicini prova a prendere per
mano la squadra, scappa in contropiede e spara da tre (81-57, sono tutti suoi i 7 punti biancorossi).
Fuori Valentini e Bertocchi per cinque falli, coach Remonti fa riposare anche gli altri e dà spazio ai giovani della formazione sempre con Parravicini a salire in cattedra fra i suoi. Il finale dice 89-61.
Winterass Omnia Basket Pavia – Oleggio Magic Basket: 89-61 (22-9; 42-29; 68-47)
Pavia: Vai, Spatti 11, Benedusi 11, Mascherpa 19, Crespi 10, Iannilli 6, Manuelli 12, Di Bella ne, Guaccio
5, Visigalli 3, Fazioli 12. All. Baldiraghi.
Oleggio: Hidalgo 11, Valentini 1, Piccio ne, Barcarolo, Parravicini 17, Pilotti 13, Marusic ne, Gallazzi 2,
Bertocchi 11, Ponzelletti 6, Corti, Franchini. All. Remonti.

Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

03/12/2018 00:07

OLEGGIO MAGIC BASKET 9^ GIORNATA UNA BATTAGLIA E IL FINALE CONDANNA GLI SQUALI

Un continuo botta e riposta durato un’intera partita e poi gli episodi “fatali” nelle ultime azioni. Nella nona giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket cede a Montecatiniterne perdendo 72-78.
Coach Remonti ritrova due dei tre giocatori fermi ai box la scorsa settimana e schiera il quintetto solito con Valentini, Hidalgo, Gallazzi, Pilotti e Bertocchi; Montecatini in campo con Meini, Bolis, Moretti, Maresca e Migliori. Avvio di assoluto equilibrio con Pilotti e Gallazzi a firmare i primi punti e tentare il primo allungo (14-8), parziale toscano di 0-5 (14-13), Gallazzi fa a metà dalla lunetta ma poi intercetta una palla in difesa e scappa a canestro (17-13). Maresca ciuffa da tre, Migliori dal pitturato (17-18).
Pilotti prova il gioco da tre punti, ma il libero non entra, Valentini fa chiudere avanti (
21-20). È scambio di canestri fra Valentini e Meini (25-22), che poi infila la tripla del pareggio, ma Ponzelletti lo copia e supera (28-25). Gli Squali non riescono però a dare la scossa, Bolis mette testa avanti e coach Remonti chiama time out (28-29). Tutto il quarto procede a strappi con Hidalgo in mezzo al traffico, Pilotti anche e Gallazzi a rubare ancora palla e fuggire a canestro (35-31). Sono il capitano e Pilotti a firmare il massimo vantaggio (38-33), ma Bolis e Galli ricuciono subito e Remonti chiama di nuovo i suoi (38-37).
Ponzelletti dall’area, Bolis preciso dalla linea della carità (
40-39).
Hidalgo al ferro e poi dalla distanza consegna un nuovo massimo vantaggio agli Squali (45-39), che
però non approfittano di un attimo di confusione degli ospiti per scappare ancora un po’ e arriva il
rientro con Meini e Bolis da tre (45-44). Pilotti e poi Hidalgo che ruba e scappa provano a rimettere i paletti (49-44), ma il vantaggio dura veramente poco. Nella seconda parte del quarto è Pilotti a
trascinare gli Squali firmando da solo un parziale di 7-0, dalla lunetta e da sotto con palle preziose
servite da Hidalgo (57-49). È ancora lui a firmare il massimo vantaggio, stavolta in doppia cifra (59-49).
Montecatini si risveglia con quattro bombe consecutive, di Galli che chiude il quarto (
59-52) e lo riapre con altre due e Bolis (59-61). Pilotti, che finora dalla lunga aveva bisticciato la infila e riconsegna quel timidissimo vantaggio (62-61) che riaccende la battaglia del punto a punto dei primi due quarti.
Hidalgo corre in contropiede e Ponzelletti è prontissimo e poi ci pensa Pilotti (68-65), Maresca fa il suo dalla lunetta e Migliori dall’area (68-69). Sul 69-69 di Valentini arriva il parziale toscano 0-6 e gli Squali tentano fino alla fine di riaprire il match ma devono fare i conti con il tabellone ormai agli sgoccioli:
72-78.

Oleggio Magic Basket Montecatiniterme Basketball: 72-78 (21-20; 40-39; 59-52)
Oleggio: Hidalgo 11, Valentini 11, Piccio ne, Bacarolo, Parravicini, Pilotti 27, Marusic, Gallazzi 15,
Bertocchi, Ponzelletti 8, Corti ne. All. Remonti.
Montecatini: Ciervo ne, Bolis 18, Meini 10, Mucci ne, Galli 11, Zanini 4, Moretti 8, Cipriani, Maresca 4, Migliori 23. All. Tonfoni.

Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB

canecaccia.com

25/11/2018 21:49

OLEGGIO MAGIC BASKET 8^ GIORNATA DI CAMPIONATO DERBY VA ALLA GESSI MA SQUALI PIU’ VIVI CHE MAI

Derby consegnato alle Aquile. L’Oleggio Magic Basket, incerottata senza Gallazzi, Marusic e Valentini, cede alla Gessi Valsesia 73-61. Gli Squali, dopo essere sprofondati sul -20, hanno fatto sentire cuore e grinta ricucendo a una sola cifra di svantaggio, poi la percentuale al tiro, soprattutto da tre (2/26), hafatto il suo. Una sconfitta che fa male ma che dà segnali fortemente positivi a tutto il gruppo.
Gessi in campo con Cernivani, Quartuccio, Brigato, Dessì e Panzieri, Oleggio con Parravicini, Marusic, Pilotti, Ponzelletti e Bertocchi. I padroni di casa danno il benvenuto con tre bombe e Pilotti a tenere a galla (9-2), anche se poi perdono Brigato per un infortunio. Bertocchi e Hidalgo ricuciono e coach Bolignano chiama time out (9-6); Bertocchi recupera un pallone prezioso a rimbalzo e Pilotti lo trasforma in punti (9-8). Sono Pilotti e Hidalgo a darsi battaglia con Panzieri e Cernivani e i due Squali e un minuto e 50 dalla fine pareggiano (14-14). Ancora testa avanti per la Gessi, Bertocchi consegna il vantaggio, ma chiude Quartuccio con una bomba allo scadere (
20-18). Secondo quarto da dimenticare per gli Squali a segno con soli sei punti, due che arrivano subito con Pilotti cecchino in lunetta.
Bolignano chiama il secondo time out, Hidalgo con un tiro in rovesciata sta lì (23-22), poi è parziale
delle Aquile 9-0 (31-22), coach Remonti richiama i suoi, Barcarolo e Corti si fanno trovare pronti, Pilotti dalla lunetta interrompe il digiuno ma fa a metà come Hidalgo (31-24), la tripla di Ambrosetti segna per la prima volta il vantaggio in doppia cifra e Panzieri e Quartuccio aumentano con gli Squali a bisticciare da tre (tre tentativi dopo rimbalzi offensivi, tutti sbagliati):
39-24.
Dopo l’intervallo sporca subito la retina Criconia, ma è reazione biancorossa con Bertocchi che inizia a far voce grossa sotto canestro (41-26); la Gessi è chirurgica dall’arco ma il solito Pilotti tiene insieme il gruppo precisissimo dalla lunetta e dal pitturato (48-31). Ci si mette anche Ourobagna a ciuffare da tre e a firmare il massimo vantaggio casalingo (51-31), la coppia Pilotti/Hidalgo si carica i compagni in spalla e mette gas (52-37), Bertocchi bene al ferro, Ourobagna ancora dalla distanza (57-42), il finale è tutto biancorosso con Bertocchi a correggere un tiro di Hidalgo, poi Parravicini e ancora Bertocchi e per un soffio non entra anche un altro tiro a Hidalgo (
57-48). Gli Squali hanno in mano l’inerzia del match ma non arriva quel canestro che può dare la svolta, Criconia e Cernivani puniscono da tre (66-52), Remonti chiama time out, botta e risposta fra Bertocchi e Panzieri (68-54), è ancora Pilotti a dare fiducia a tutto il gruppo con uno 0-4 per il 68-58, ma è ancora Cernivani a sparare da tre e chiudere di fatto il match con poco più di un minuto di gioco, anche se gli Squali lottano fino alla fine con la tripla di Barcarolo (73-61).
ufficiostampa@oleggiobasket.org
Gessi Valsesia Oleggio Magic Basket: 73-61 (18-20; 39-24; 57-48)
Valsesia: Criconia 7, Cernivani 28, Brigato, Robino ne, Dessì 3, Gloria ne, Vercelli ne, Ambrosetti 5, Pisoni 3, Ourobagna 6, Quartuccio 6, Panzieri 15. All. Bolignano.
Oleggio: Hidalgo 15, Valentini ne, Piccio, Barcarolo 3, Parravicini 2, Pilotti 21, Marusic, Gallazzi ne, Bertocchi 13, Ponzelletti 7, Corti, Franchini ne. All. Remonti.

Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB

canecaccia.com

19/11/2018 00:08

OLEGGIO MAGIC BASKET 7^ GIORNATA DI CAMPIONATO SQUALI IN GAS PROTEGGONO IL FORTINO DA EMPOLI!

Un altro finale quasi da cardiopalma con esito meraviglioso. Nella settima giornata di campionato dopo quasi 38 minuti di equilibrio l’Oleggio Magic Basket torna a vincere nel proprio fortino battendo Use Basket Empoli 92-86. Due punti che valgono oro con un solido Pilotti da 36 punti, circondato dall’apporto di tutti gli altri che hanno sempre fatto la scelta migliore nel momento più opportuno.
Mamy in campo con Valentini, Hidalgo, Gallazzi, Pilotti e Bertocchi, Use con Raffaelli, Giannini, Giarelli, Antonini e Botteghi. Pilotti dà un assaggio di show (5-2), Antonini pareggia, Bertocchi e Hidalgo firmano un mini break di 6-0 (11-5) e Pilotti la spiega dall’arco (14-7). In un amen Giarelli fa 0-5 e Raffaelli impatta 14-14, poi Pilotti fa gioco da tre punti, Gallazzi in “rovesciata” consegna la palla perfetta a Parravicini e Hidalgo scappa sul 21-14 e time out di casa. Un po’ troppo permissivi gli Squali che consentono a Perin, Botteghi e Corbinelli di pareggiare (
21-21). Corbinelli ancora da tre fa mettere a Empoli testa avanti, Ponzelletti pareggia, si giocano dieci minuti di assoluto equilibrio con gli Squali a provare a scappare ed Empoli a riacciuffare (32-32). E’ un botta e risposta da entrambe le parti con Raffaelli e Pilotti a dare spettacolo dall’arco (35-35), Parravicini a rubare palla e andare dritto a canestro (41-39), gli ultimi due tiri sono ancora due triple, Stefanini e Pilotti (46-42).
Alla ripresa continua la battaglia con entrambe le squadre troppo generose in difesa. Giarelli prende un tecnico e Pilotti fa il cecchino, ma gli Squali non sfruttano il possesso e Giarelli dall’altra parte ne approfitta per star lì (47-46). Due giocate in mezzo al traffico di Hidalgo e Valentini consentono anche i tiri in più (55-48 e time out Empoli). Il vantaggio ancora una volta dura poco con Antonini e Giarelli (55- 54). Pilotti in completo gas la infila da tre e non fa neanche tremare la retina, anche Giannini si accende (58-57) ed è l’unico toscano ad andare a segno per tre azioni in fila; Hidalgo e Valentini continuano la loro opera fra gli spiragli della difesa avversaria (64-61), Valentini e Raffaelli sono bravi play dalla lunetta (
69-67). Pilotti centra due triple in fila (75-72), Giarelli fa andare avanti i suoi (75-76), Marusic, finora solido in difesa, si fa sentire con una delle sue magie da sotto canestro e poi dall’arco (80-76), Botteghi è libero dall’altra parte (80-79), Valentini dà ossigeno, capitan Gallazzi si sblocca da tre e la mette nel momento più importante (85-79), Stefanini e Giarelli trovano il modo di accorciare (85-84), il risultato si decide negli ultimi due minuti: Marusic si sacrifica e spende il quinto fallo, Pilotti attacca il ferro e anche Valentini, Giarelli va tranquillo a canestro, un’ottima circolazione di palla, il rimbalzo offensivo e la tripla sul quasi “gong” di Valentini chiudono la partita: 92-86.

Oleggio Magic Basket Use Basket Empoli: 92-86 (21-21; 46-42; 69-67)
Oleggio: Hidalgo 14, Valentini 17, Piccio ne, Barcarolo ne, Parravicini 6, Pilotti 36, Marusic 7, Gallazzi 3, Bertocchi 6, Ponzelletti 3, Corti ne, Franchini ne. All. Remonti.
Empoli: Falaschi ne, Giannini 15, Sesoldi 3, Giarelli 19, Stefanini 10, Raffaelli 16, Landi ne, Botteghi 7, Corbinelli 6, Calugi ne, Perin 2, Antonini 8. All. Bassi.

Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB

canecaccia.com

11/11/2018 11:36

OLEGGIO MAGIC BASKET QUINTA GIORNATA DI CAMPIONATO SQUALI SOTTOTONO CEDONO AD ALBA

Fatica ad approcciare e a trovare il giusto il ritmo. Nella quinta giornata di campionato l’Oleggio MagicBasket cade sul parquet dell’Olimpo Basket Alba 71-53. Ancora un avvio in rincorsa, ma questa volta, pur avendo toccato il -6 dopo uno svantaggio di quasi venti lunghezze, l’inerzia del match non è cambiata.
Alba in campo con Danna, Terenzi, Pollone, Dell’Agnello e Antonietti; Oleggio con il solito quintetto targato Valentini, Hidalgo, Gallazzi, Pilotti e Bertocchi. La prima retina si agita dopo quasi due minuti di gioco con Terenzi e Danna (4-0), Gallazzi dall’arco accorcia, dopo il 6-5 firmato Bertocchi, Dell’Agnello prova a sfruttare il gioco da tre punti e lo stesso fa Antonietti (11-5), Pilotti e Valentini rimangono a contatto, Pollone da tre e Danna dall’area portano coach Remonti al time out (18-11), al rientro Ponzelletti è preciso dalla lunetta, chiude Antonietti (20-13). In attacco gli Squali non riescono a sbloccarsi e ne approfittano i padroni di casa con Coltro, Terenzi e Ielmini per il 25-13 (5-0 di parziale), Gallazzi prova a guidare il recupero prima in mezzo alla difesa, poi in netto contropiede e poi ancora con un tiro a 2 secondi dallo scadere dell’azione (29-19). I padroni di casa piazzano un altro parziale che vale il 35-19 e altro time out per gli Squali. Ritmo interrotto da tanti fischi, Hidalgo e Valentini riducono un po’ (35-23), Ielmini punisce da tre, Pilotti si fa trovare sotto canestro (38-25).
Ripresa come l’avvio di gara, pasticcio in attacco da entrambe le parti e poi ancora Alba a punire (42-25), fiammata di Pilotti e Hidalgo che accorciano (42-31) e Marusic quasi allo scadere (44-34), dall’altra parte però Coltro punisce da tre, Parravicini e Pilotti perfetti in lunetta tolgono la doppia cifra di vantaggio (47-38), che però dura un attimo (49-38). Hidalgo fa gioco da tre punti, poi recupera una palla persa e finisce in lunetta (49-42), Antonietti riallunga, ma la prima tripla di Pilotti è una boccata pura di ossigeno (51-45) con coach Jacomuzzi a chiamare time out. L’inerzia della gara non si sposta, Terezi prima va in lunetta e poi spara da tre (56-45), Gallazzi in contropiede riceve una palla preziosa da Hidalgo (58-47), dall’altra parte del campo Alba non è mai impreparata e Antonietti e Dell’Agnello tengono le distanze (62-47), il capitano ci prova, poi per Marusic è riposo forzato con cinque falli, Pilotti ne ha quattro. Dopo il 64-51 con due liberi di Pilotti i momenti finali sono di gestione casalinga con gli Squali che si arrendono solo sulla sirena finale: 71-53.
Olimpo Basket Alba – Oleggio Magic Basket: 71-53 (20-13; 28-23; 49-38)
Alba: Antonietti 13, Danna 7, Ielmini 5, Tarditi 6, Terenzi 11, Ndour ne, Pollone 8, Gioda, Coltro 7, Colli ne, Dell’Agnello 14. All. Jacomuzzi.
Oleggio: Hidalgo 12, Valentini 5, Barcarolo ne, Parravicini 2, Pilotti 15, Marusic 2, Gallazzi 13, Bertocchi 2, Ponzelletti 2, Corti ne, Franchini ne. All. Remonti

Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

29/10/2018 08:41

OLEGGIO MAGIC BASKET QUARTA GIORNATA DI CAMPIONATO IN RIMONTA UNA VITTORIA DI CARATTERE!

L’esempio di una squadra che deve fare della difesa il suo marchio di fabbrica. E a questa si aggiunga l’unione del gruppo. Dopo una partenza al rallentatore e dieci minuti al buio, nella quarta giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket batte Elachem Vigevano 1955 63-60 in un finale da cardiopalma.
Mamy in campo con Valentini, Hidalgo, Gallazzi, Pilotti e Bertocchi, Vigevano con Verri, Ferri, Panzini, Benzoni e Petrosino. Benzoni regala subito una delle quattro triple di serata (tutte nei primi dieci minuti) e Ferri lo copia, ma due giocate di Valentini mantengono l’equilibrio (4-6). Pilotti prima sotto canestro poi dall’arco mette la testa avanti e Hidalgo firma un timido vantaggio (11-8). Benzoni in gas da tre fa anche il bis, Verri fa esattamente lo stesso e in un amen gli Squali si trovano sotto in doppia cifra (13-24), Marusic accorcia, ma Benzoni usa la quarta cartuccia e Pilotti dalla lunetta può solo provare a ridurre (17-27). Hidalgo fa a metà dalla lunetta, fra gli avversari salgono in cattedra Panzini e poi Petrosino e Verri che firmano un parziale di 0-7 che dopo il time out di coach Remonti diventa 0-9 (20-39). Bertocchi in lunetta ne infila solo uno, Vigevano dalla distanza è micidiale e Panzini regala il massimo possesso ai compagni (21-42). E’ da qui che prende il via la rimonta, gli Squali che finora pur cambiando qualche assetto non erano riusciti a far molto in difesa cominciano a chiudere le bocche di fuoco e con parziale di 8-0 (nel frattempo coach Piazza chiama due volte time out) si avvicinano un po’ (28-42).
Alla ripresa Hidalgo e Pilotti continuano l’opera di avvicinamento (34-44), dall’altra parte Vecerina
ridisegna le distanze, subito accorciate da Ponzelletti (36-46). Coach Piazza richiama i suoi, al rientro girano in lunetta Hidalgo e Pilotti (39-46), Vigevano non trova più la via da tre e quella più semplice dal pitturato si fa in realtà difficile. Benzoni ci prova dalla lunetta, Valentini nel traffico, Pilotti da tre ricuce a un solo possesso, Birindelli allunga, Parravicini riduce e per un soffio non arriva il canestro del -1 (46-
49). L’ultimo quarto è fatto di continui botta e risposta, Marusic e Ponzelletti mettono la testa avanti (50-49), risponde Birindelli e poi ancora Ponzelletti al posto giusto nel momento giusto, sotto canestro, Verri e Gallazzi (54-53). E’ il capitano, dopo la gran giocata di Pilotti, a sganciare la prima tripla fondamentale (59-56) con ancora due minuti di gioco; stoppata di qualità di Marusic su Ferri, ma di là non arriva il tiro che potrebbe dare una svolta al match. Ancora Gallazzi da tre (62-57); con 52 secondi di gioco tutto può ancora succedere, Birindelli facile a canestro e Remonti richiama i suoi, la palla in lunetta scotta e Verri e Hidalgo ne fanno solo uno (63-60). Nel finale Verri non ciuffa, Gallazzi non sentenzia dalla lunetta ma il tempo è scaduto.

Oleggio Magic Basket – Elachem Vigevano 1955: 63-60 (17-27; 28-42; 46-49)
Oleggio: Hidalgo 9, Valentini 6, Barcarolo ne, Parravicini 2, Pilotti 21, Marusic 6, Gallazzi 12, Bertocchi 1, Ponzelletti 6, Corti ne, Franchini ne. All. Remonti.
Vigevano: Verri 7, Ferri 13, Panzini 10, Minoli 5, Vecerina 2, Petrosino 2, De Gregori ne, Bassi, Birindelli 6, Benzoni 15. All. Piazza.

Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

25/10/2018 08:55

OLEGGIO MAGIC BASKET PRE PARTITA QUARTA GIORNATA DI CAMPIONATO VIGEVANO? SERVE LA CARICA DI PILOTTI!

OLEGGIO MAGIC BASKET PRE PARTITA QUARTA GIORNATA DI CAMPIONATO VIGEVANO? SERVE LA CARICA DI PILOTTI!

Appuntamento con un’altra neopromossa. Nel turno infrasettimanale di campionato, valevole per la quarta giornata, l’Oleggio Magic Basket ospita domani, mercoledì 24 alle 21 al PalaEolo, la Elachem
Vigevano 1955. Sfida fra due pari punti con l’avversaria ad aver ribadito proprio domenica la sua forza fra le mura di casa battendo Empoli. Tra i lombardi anche un ex: il centro Lorenzo Petrosino, squalo
nella stagione 2016/2017.
A lanciare la carica Andrea Pilotti: «Più di un derby per me e la motivazione sarà doppia: sia per i due punti sia per me stesso. Lo scorso anno è stato perfetto e fa strano perché sono passati appena quattro
mesi, ma ora la mia famiglia è Oleggio e sto bene qui».
Neopromossa, metà rinnovata, una squadra per cui stare attenti: «Pur avendo inserito nuovi elementi, Vigevano conta comunque sette giocatori senior tutti di esperienza ed è assolutamente una squadra
costruita per puntare ai play off e ci può arrivare. Il Leader del gruppo? Benzoni, senza dubbio. Ma non dimentichiamo Panzini, che arriva dalla serie B, o Birindelli da Piacenza, giusto per citarne “solo”
qualcuno. Noi dovremo essere in campo con il solito mix di determinazione, umiltà, voglia di dare il massimo fino alla fine».
Domani sera ci sarà anche un momento speciale: durante l’intervallo verrà consegnato alla Associazione italiana per la lotta al Neuroblastoma il maxi assegno frutto del ricavato del primo Memorial Luciano Giani.
Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

24/10/2018 12:19

OLEGGIO MAGIC BASKET PRE PARTITA TERZA GIORNATA DI CAMPIONATO DETERMINATI E CAUTI VERSO LA CORTE DI OMEGNA

OLEGGIO MAGIC BASKET PRE PARTITA TERZA GIORNATA DI CAMPIONATO DETERMINATI E CAUTI VERSO LA CORTE DI OMEGNA

Dopo solo due giornate il calendario ha già fissato l’appuntamento con la pretendente alla serie A2.
Domani sera, sabato 20 alle 21 al PalaBattisti di Verbania (via Brigata Cesare Battisti), l’Oleggio Magic Basket è ospite della Paffoni Omegna. Avversaria di altissimo livello che arriva da due vittorie, l’ultima ottenuta dopo un tempo supplementare contro San Miniato.
A lanciare la carica Shaquille Hidalgo: «
Domani andremo a Verbania carichi, ma allo stesso tempo consapevoli di giocare contro la squadra più forte del girone. Dobbiamo ripartire dall’ultima vittoria contro Piombino, che non ci dava certo tra i favoriti, ma allo stesso tempo mettercela alle spalle perché è cosa passata e pensare solo alla prossima sfida. Non sarà facile, ma dobbiamo avere l’atteggiamento di chi ci crede fino alla fine».
Shaq, insieme a Gallazzi, il “veterano” del gruppo: «
Contento di essere ancora qua, siamo un bellissimo gruppo, che ogni anno aumenta in qualità. Quest’anno? Tanto ancora da lavorare, ma possiamo dire la nostra, è come se avessimo quella giusta “cazzimma” per fare bene, stiamo dimostrando che ciascuno di noi, ogni volta che entra in campo, dà sempre il 100%».
Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

19/10/2018 10:28

OLEGGIO MAGIC BASKET 2^ GIORNATA DI CAMPIONATO CHE SERATA CON PIOMBINO: DUE PUNTI IN CASSAFORTE

OLEGGIO MAGIC BASKET 2^ GIORNATA DI CAMPIONATO CHE SERATA CON PIOMBINO: DUE PUNTI IN CASSAFORTE

Una leggera confusione iniziale e poi una corsa continua. Nella seconda giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket fa scintille nel proprio fortino e batte Solbat Basket Golfo Piombino 86-68. Un
break importante nel secondo quarto, replicato poi tra la fine e l’avvio dell’ultimo per scavare un solco definitivo. E anche la serata perfetta ai liberi: 100%. Due punti preziosi in vista della sfida importante della prossima settimana contro Omegna e soprattutto della settimana di fuoco con il primo turno infrasettimanale.
Oleggio in campo con Valentini, Hidalgo, Gallazzi, Pilotti e ertocchi; Piombino con Pedroni, Procacci, Mazzantini, Fratto e Persico. Dopo il 3-2 iniziale con gioco di Pilotti da tre punti, Fratto mette la testa avanti (3-6) e gli Squali fanno la parte degli inseguitori. Ci vuole qualche azione per prendere le misure e coach Remonti chiama time out sul 5-12 (parziale di 0-6). Al rientro tre colpi da tre: Pilotti, Bianchi eGallazzi (11-15). Pilotti fa gioco da tre punti per stare agganciato, Fratto realizza il
14-18. Mazzantini continua l’opera (16-20), Marusic dal pitturato fa pregustare la cavalcata biancorossa: dopo il 16-22 di Fratto arriva il primo break pesante, 12-0, che vede sugli scudi Pilotti, Hidalgo che poi fa l’assist perfetto a Gallazzi e Bertocchi, cecchino anche dalla lunetta (28-22). Persico fa a metà ai liberi, Mazzantini viene stoppato dal capitano e Hidalgo scappa, seguito da Marusic che con la tripla obbliga Andreazza a richiamare i suoi (33-25), poi però ne segna un altro che vale il vantaggio in doppia cifra e Bertocchi si appende al ferro (37-25). Bianchi accorcia, ma la serata degli Squali in lunetta è d’oro (43-30).
Valentini ciuffa anche da tre (46-30), Piombino si aggrappa a Persico che sotto canestro prova a dire la sua e alle triple di Mazzantini e Pedroni (50-40). Gli Squali però non concedono troppo, Persico sbaglia allo scadere e Hidalgo in contropiede in mezzo al traffico trova al posto giusto Parravicini (56-44).
Bertocchi segna il +14 (60-46), Piombino si affida ancora all’arco con Bianchi e Mazzantini, Persico ricuce a una cifra di svantaggio ma Valentini trova i falli che dalla lunetta fruttano sempre (
64-54).
Stavolta il parziale biancorosso è di 16-0: gli Squali non danno respiro in difesa e intercettano tutte le palle possibili, dall’altra parte Parravicini si fa apprezzare anche da tre, sempre da lì Pilotti è garanzia e Valentini quando si intrufola nell’area fora sempre la retina (78-54). Bianchi prova a trascinare i suoi, Hidalgo segna il massimo vantaggio (83-56), poi Bianchi infila anche due bombe di fila (83-62), Bertocchi fa gioco da tre punti. Minuti anche per i più giovani Squali, le triple di Iardella danno ossigeno ma il finale è netto (
86-68).

Oleggio Magic Basket Solbat Basket Golfo Piombino: 86-68 (14-18; 43-30; 64-54)
Oleggio: Hidalgo 10, Valentini 19, Piccio ne, Barcarolo, Parravicini 7, Pilotti 23, Marusic 11, Gallazzi 6,
Bertocchi 10, Ponzelletti ne, Corti, Franchini ne. All. Remonti.
Piombino: Riva, Pedroni 5, Iardella 9, Procacci 6, Bazzano ne, Persico 17, Molteni 1, Fratto 6,
Mazzantini 13, Bianchi 11. All. Andreazza.
Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

14/10/2018 11:40

OLEGGIO MAGIC BASKET PRIMA GIORNATA DI CAMPIONATO UN DEBUTTO DA RICORDARE: SQUALI CORSARI A DOMO!

OLEGGIO MAGIC BASKET PRIMA GIORNATA DI CAMPIONATO UN DEBUTTO DA RICORDARE: SQUALI CORSARI A DOMO!

Il primo derby della stagione è biancorosso. Nella prima giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket batte la Vinavil Cipir Domodossola 77-90. Vittoria ancora più dolce perché in cinque anni è il primo referto rosa alla prima giornata. Se la percentuale dalla lunetta non è stata quella delle grandi serate, la difesa e il gioco di squadra hanno dato il giusto premio alla formazione di coach Paolo Remonti, all’esordio da head coach.
Domodossola in campo con Tommei, Tempestini, Di Meco, Serroni e Zaharie, Remonti schiera Valentini, Hidalgo, Gallazzi, Pilotti e Bertocchi. Di Meco è il primo ad andare a segno, lo segue a ruota
Valentini e Hidalgo a metà dalla lunetta (2-3); Serroni sentenzia da tre, Tempestini scappa (7-3) e Di Meco mantiene il vantaggio (9-5). Bertocchi si appende al ferro e recupera, Gallazzi impatta sul 9-9 e
da solo in contropiede costringe Valli al primo time out (9-11). Regna l’equilibrio per tutto il quarto, Valentini si crea un’autostrada fra gli avversari e va a canestro, Ballabio impatta dalla lunetta e
Avanzini allo scadere dà il vantaggio a Domo (
18-15). Momento triple con Pilotti per il pareggio e poi Serroni e Zaharie a rimanere avanti (24-20). Da qui la rimonta biancorossa: Domodossola ferma
immobile davanti a un parziale di 0-16 che per gli Squali vale il 24-36 con Valentini a mettere a segno la metà dei punti seguito da Bertocchi, Parravicini, Hidalgo e Marusic e Ponzelletti alla conquista di ogni rimbalzo. Tommei dalla lunetta interrompe il digiuno di casa, con lui Di Meco e Tempestini riaccorciano
(28-36), ci pensa Parravicini a tenere le distanze (32-40). Serroni fa il cecchino dalla lunetta sfruttando un fallo dall’arco, Marusic nel traffico fora la retina, poi ci riprova e sbava un po’ ma Pilotti corregge (35-44), l’ultimo tiro è di Serroni (
37-44).
Alla ripresa Domodossola prova a ridire la sua con Avanzini che fa gioco da tre punti e accorcia a poco più di un possesso (42-46). Con con Pilotti e Hidalgo gli Squali non si fanno trovare impreparati (45-53), Tempestini spara da tre, dall’altra parte gliela restituisce Pilotti caldissimo dalla distanza e Marusic prima ruba palla, poi va al ferro e si prende anche il tiro in più per il vantaggio in doppia cifra (45-56).
Pilotti ancora da tre, capitan Gallazzi allo scadere fa pieno centro (48-61). Di Meco e Tempestini dalla lunetta provano a rimanere a galla, Hidalgo ha la meglio nel match con Tempestini e una giocata piena di esperienza firmata Pilotti dà agli Squali il massimo vantaggio (50-67). Tempestini dalla lunetta, Squali in attacco sbagliano ma Marusic sbuca “dal nulla” a rimbalzo e serve Barcarolo per due punti preziosi; Di Meco accorcia (
56-69). Hidalgo spara la sua tripla di serata e poi fa gioco da tre punti, Zaharie prova a stare lì (60-75). Due giocate velocissime di Ballabio portano coach Remonti al time out (64-75). E’ sempre Ballabio ad accorciare ancora e Pilotti a dare ossigeno (67-78). Rovere fa gioco da tre punti e toglie la doppia cifra di vantaggio e sempre lui va a segno per un tecnico fischiato alla panchina biancorossa (71-78). Con cinque minuti sul tabellone la partita è ancora completamente aperta, Pilotti va a segno, Serroni fa un 4-0 annullato quasi subito da Pilotti che ridà la doppia cifra di vantaggio e Valli richiama i suoi (75-85). Gli Squali non fanno fruttare al meglio un antisportivo subito da Marusic, ma il rimbalzo dall’altra parte è biancorosso e Hidalgo fa a metà dalla lunetta (75-86). Tommei ci prova fino
alla fine, Hidalgo e Gallazzi chiudono definitivamente i giochi (
77-90). Vinavil Cipir Domodossola Oleggio Magic Basket: 77-90 (18-15; 37-44; 56-69)
Domodossola: Ferraris ne, Ballabio 9, D’Andrea ne, Di Meco 10, Tempestini 15, Serroni 15, Carone ne,
Rovere 7, Bellia ne, Avanzini 9, Zaharie 8, Tommei 4. All. Valli.
Oleggio: Hidalgo 16, Piccio ne, Valentini 16, Barcarolo 2, Parravicini 6, Pilotti 23, Marusic 11, Gallazzi 6,
Bertocchi 10, Ponzelletti, Corti ne, Franchini ne. All. Remonti.
Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

08/10/2018 09:13

 
 
 
 
Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved