News Robur

Tutte le News della Argomm Iseo
 
 
 


ARGOMM ISEO 74-83 AMALPLAST GAZZADA SCHIANNO (19-26; 26-18; 12-15; 17-24) Iseo perde ma fa soffrire 7 Laghi Gazzada

Basket Iseo: Valenti 3, Ghitti 2, Baroni 15, Marelli 8, Furlanis 18, Dalovic 9, Franzoni 7, Pelizzari ne, Veronesi 6, Staffiere ne, Mori 6, Medeghini. All.: M.S. Mazzoli.
Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno: Tonani ne, Bolzonella 15, Santambrogio 15, Pitarresi ne, E. Somaschini, T. Somaschini 6, Gorla 14, Matteucci 17, Menezes Crissaf Bolelli 5, Bialkowski 5, Trentini, Ravazzani 6. All.: R. Biffi.

Arbitri: G. Molteni di Cantù (CO) e A. Robbiani di Rovello Porro (CO).

Note – Parziali: 19-26; 45-44; 57-59 e 74-83. Tiri da due: Basket Iseo 14/29 - Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 14/37. Tiri da tre: Basket Iseo 08/25 - Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 09/21. Tiri liberi: Basket Iseo 22/28 - Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 28/37. Rimbalzi: Basket Iseo 36 - Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 37. Assist: Basket Iseo 12 - Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 12. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 18/07 - Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 14/06. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 - Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 00. Falli fatti: Basket Iseo 29 - Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 23. Uscito per falli Gorla (BG) al 39’33” (73-71). Fallo tecnico a coach Mazzoli (BI) all’08’48” (15-20) e a Dalovic (BI) al 18’34” (44-40). Fallo antisportivo a Dalovic (BI) al 33’00” (59-64). Espulso Dalovic (BI) al 33’00” (59-64). Spettatori presenti 250 circa.

Il Basket Iseo, al termine di quaranta minuti intensi, perde (74-83) davanti al proprio pubblico contro il Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno. I gialloblu giocano una partita di carattere contro l’Amalplast che ha chiuso la Fase di Qualificazione al primo posto nel Girone Ovest, la qualità dell’avversario che è tra i candidati al salto di categoria e qualche discutibile scelta arbitrale hanno portato ad un KO che comunque ha lasciato note positive. Alla palla a due l’Argomm, senza Tedoldi che in settimana saprà quando dovrà farsi operare per il problema all’ernia inguinale che lo tormenta da qualche mese, si schiera con Valenti, Dalovic, Marelli, Franzoni e Baroni mentre coach Biffi propone Santambrogio, Bolzonella, Gorla, Matteucci e Bialkowski. Valenti con una conclusione dalla linea di fondo inaugura la sfida, dopo il 2/2 di Matteucci c’è il nuovo vantaggio Argomm con Baroni. Gli ospiti però sono più fluidi in attacco e dopo quattro minuti di gioco sono avanti di otto punti (04-12 con Matteucci e Bolzonella dalla lunga distanza, Bialkowski e Bolzonella nel pitturato). Coach Mazzoli prova ad affidarsi a Furlanis e Mori, l’attacco torna così a fare il suo ed al 05’40” i gialloblu si trovano ad un solo possesso di distanza (09-12). C’è un botta e risposta con l’Amalplast che prova ad allungare grazie a Santambrogio e Gorla ma dall’altra parte arriva la pronta replica di Mori e Ghitti (bel canestro con accelerata che lascia sul posto la difesa ospite). Il 2/2 di Baroni a circa due minuti dalla fine del quarto vale il 15-19, il tecnico fischiato a coach Mazzoli ferma l’altalena e il 3/3 di Santambrogio lancia nuovamente avanti i varesini (15-24 del 09’20”). Marelli dalla lunetta torna a segnare per l’Argomm, mentre Gorla e Mori chiudono la prima frazione per il 26-19 Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno. Il secondo periodo è scoppiettante: i cinque punti di Furlanis trovano la replica del giovane Menezes Crissaf Bolelli (24-31 dell’11’40”). Franzoni prova a riportare sotto i gialloblu, Mori dopo una pallonata al volto deve uscire ma il Basket Iseo ha un’altra marcia e il canestro di Veronesi vale il 29-31 del 13’20”. I gialloblu falliscono la bomba del sorpasso, Tommaso Somaschini ferma il digiuno offensivo dei gialloazzurri ma i liberi di Franzoni e Marelli riportano avanti la squadra di casa (33-32 del 14’19”). Baroni prova ad allungare però Tommaso Somaschini e Bolzonella (implacabile dalla lunga distanza) portano al 37-37 del 16’10”. Le due triple di Dalovic sembrano essere il segnale giusto (44-40 a circa due minuti dal lungo riposo), ma la partita è nervosa e le proteste del numero undici gialloblu portano al tecnico che ferma il tentativo di fuga sebino (nel frangente però gli arbitri sorvolano sui ripetuti gestacci di Menezes Crissaf Bolelli verso il pubblico di casa). Ravazzani riporta sotto i varesini e dopo l’1/2 di Furlanis sempre Ravazzani realizza il tap-in che manda le due squadre negli spogliatoi con il Basket Iseo avanti 45 a 44.

Alla ripresa è l’Amalplast che parte meglio, a dire il vero è il Basket Iseo che non si vede. Gli ospiti senza fare troppa fatica piazzano un 11-0 che ai più fa temere una seconda metà rinunciataria dei gialloblu, sembra non bastare nemmeno il time out di coach Mazzoli (al 22’18” sul 45-53) perché al rientro Bolzonella con l’arresto e tiro allunga il parziale esterno fino al 45-55. Ospiti che già da qualche minuto devono fare a meno di Bialkowski per una scavigliata ma il quintetto piccolo (Gorla da ala grande e Matteucci da centro) proposto da coach Biffi sembra dare i suoi frutti. Finalmente al 24’21” l’Argomm torna a segnare e lo fa con il 2+1 di Dalovic, il 2/2 di metà quarto firmato da Baroni accende il pubblico di casa. Arriva anche la tripla di Furlanis e la rimonta si completa con l’acrobazia sotto canestro di Veronesi che riporta in perfetta parità la sfida (55-55 del 26’34”). Questa volta a chiamare time out è coach Biffi, l’effetto è quello di interrompere il buon momento sebino ma la sfida si spegne di colpo e la via del canestro diventa impervia. Bolzonella muove il punteggio dopo un paio di minuti con Marelli che dalla lunetta impatta (57-57 del 28’59”) e il 2/2  di Tommaso Somaschini chiude il terzo quarto con gli ospiti avanti 59 a 57. Gli ultimi dieci minuti si aprono con l’appoggio di Veronesi per quello che sarà l’ultima situazione di parità, infatti Santambrogio piazza subito un 5-0 che spezza l’equilibrio. Al 33’00” Dalovic dopo una persa ferma in modo evidente un contropiede dei gialloazzurri, arriva il giusto antisportivo che sommato al tecnico del secondo quarto porta all’espulsione dell’esterno sebino. Santambrogio fa 1/2 poi ecco i canestri di Bialkowski e Mori (nel frattempo tornati a disposizione dopo gli infortuni patiti precedentemente) ma l’Argomm fatica a trovare la via del canestro e a ricucire il gap. La tripla di Matteucci (per lui 4/4 dall’arco dei 6,75) amplia la forbice (61-70), oltre agli arbitri (fallo offensivo fischiato a Franzoni quando nello schiacciare subisce contatto dal difensore ospite fermo nello smile) ci si mette pure il tavolo che si addormenta e non fa suonare la sirena dei 24” dopo che una palla scagliata allo scadere picchia sul tabellone. Il rimbalzo è dei varesini, Tommaso Somaschini subisce fallo e l’1/2 vale il primo svantaggio in doppia cifra (61-71 di metà quarto). L’Argomm butta in modo opinabile un paio di rimesse offensive, con la tripla di Furlanis ed il libero di Marelli si tenta la disperata rimonta. Gorla replica con quattro punti consecutivi ma le due bombe gialloblu (Baroni e Furlanis) riaprono una partita che pareva compromessa (71-75 a circa cento secondi dalla fine). L’esperienza di Bolzonella e Gorla è l’arma in più a disposizione di coach Biffi, Marelli e Furlanis sono gli ultimi ad arrendersi ma il 2/2 di Matteucci porta al 74-83 della sirena. Il Basket Iseo esce sconfitto dopo una partita ben giocata in cui si sono potuti ammirare voglia e carattere spesso venuti meno nel girone di ritorno della prima fase. Sabato prossimo gialloblu in trasferta: ore 21:00 palla a due sul parquet dell’US Nervianese 1919.
canecaccia.com

18/03/2019 10:51

C GOLD POOL PROMOZIONE, Hydrotherm Busto Arsizio - Argomm Basket Iseo 73 - 65 Parziali 12-13, 40-26, 58-45

Basket Busto Arsizio: De Franco 4, Marotto 3, Sartori ne, De Vita 4, Preatoni 7, Azzimonti ne, Atsür 10, Tagliabue 7, Pariani 10, Vai 17, Ferrario, Arui 11. All.: G. Nava.
Basket Iseo: Valenti 7, Ghitti, Baroni 10, Marelli 10, Furlanis 4, Dalovic 19, Franzoni 6, Tedoldi 2, Pelizzari ne, Veronesi 2, Mori 5, Medeghini. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: F. di Pilato di Paderno Dugnano (MI) e A. D’Amico di Legnano (MI).

Note – Parziali: 12-13; 40-26; 58-45 e 73-65. Tiri da due: Basket Busto Arsizio 12/32 - Basket Iseo 14/38. Tiri da tre: Basket Busto Arsizio 09/31 - Basket Iseo 06/17. Tiri liberi: Basket Busto Arsizio 20/31 - Basket Iseo 19/24. Rimbalzi: Basket Busto Arsizio 38 - Basket Iseo 37. Assist: Basket Busto Arsizio 16 - Basket Iseo 10. Palle perse/recuperate: Basket Busto Arsizio 15/11 - Basket Iseo 21/07. Stoppate fatte: Basket Busto Arsizio 02 - Basket Iseo 02. Falli fatti: Basket Busto Arsizio 26 - Basket Iseo 29. Usciti per falli: De Franco (BB) al 33’33” (63-52), Furlanis (BI) al 35’18” (65-59) e Dalovic (BI) al 39’56” (72-65). Tecnico alla panchina del Basket Busto Arsizio al 13’55” (19-16), a Tagliabue (BB) al 27’01” (49-39), a Vai (BB) e a Marelli (BI) al 28’18” (53-41). Fallo antisportivo a De Franco (BB) al 21’56” (43-26) e a Preatoni (BB) al 38’10” (68-59). Prima della palla a due è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Alberto Bucci. Spettatori presenti 200 circa.

Il Basket Iseo inizia la Poule Promozione con una sconfitta (73-65) sul campo de Basket Busto Arsizio. I gialloblu vincono tre quarti ma nell’unico perso il parziale (28-13) segna in modo decisivo la sfida, restano comunque progressi per impegno e atteggiamento rispetto all’inopinato KO di settimana scorsa contro la Gilbertina Soresina. Alla palla a due quintetto inedito per l’Argomm che parte con Valenti, Furlanis, Marelli, Franzoni e Baroni mentre coach Nava (con capitan Azzimonti in panca per onor di firma) propone Atsür, Arui, Vai, De Franco e Tagliabue. Dopo due tiri sbagliati per parte è la tripla di Vai ad accendere la sfida, Marelli segna dalla lunetta poi ancora Vai e Marelli che vanno a canestro allo stesso modo. Sempre Marelli al 03’40” impatta su azione mentre il recupero di Valenti porta al contropiede che lo stesso numero uno sebino concretizza per il primo vantaggio esterno. Arriva il time out dei bustocchi, al rientro l’attacco dell’Hydrotherm continua a faticare e Franzoni allunga dalla lunetta (06-10 al 05’50”). La partita però fatica a decollare e la terza tripla di Vai vale l’11-11 a poco più di due minuti dalla fine del periodo, con Tedoldi l’Argomm torna subito avanti, purtroppo i recuperi difensivi non sempre vengono sfruttati a dovere ma sull’altro fronte i tanti rimbalzi offensivi non portano a nulla. Pariani accorcia con l’1/2 per il 12-13 del decimo. Secondo periodo che si apre con la persa gialloblu e il canestro del sorpasso firmato da Tagliabue, De Vita allunga ma la prima tripla sebina con Dalovic riporta la sfida in perfetta parità (16-16 dell’11’20”). Dopo il 2+1 di Marotto il Basket Iseo si blocca e trova solo un punto con Dalovic per il tecnico fischiato alla panchina bustocca, a poco da metà quarto arriva il canestro di Tagliabue (22-17) che costringe al time out coach Mazzoli. Dalovic da tre sembra rimettere in moto l’attacco iseano ma il bonus falli esauriti consente all’Hydrotherm di mantenere due possessi di vantaggio (25-20 al 16’40”). Il botta e risposta tra Vai e Marelli lascia inalterata la situazione, ma a poco meno di due minuti dal lungo riposo arriva la tripla di Atsür che spezza l’equilibrio (30-22). Infatti subito dopo c’è un’altra tripla dei varesini con Vai e l’Argomm arranca, la squadra di casa continua a colpire dalla lunga distanza e allunga mentre il Basket Iseo è in balia dei soliti pericolosi black out. Il 2/2 di Baroni su fallo di Vai sembra chiudere il secondo quarto ma all’ultimo arriva il canestro di De Franco per il 40-26 Basket Busto Arsizio che manda le due squadre negli spogliatoi.

Si riparte con Pariani per Tagliabue tra i biancoblu invece nell’Argomm ci sono Mori, Dalovic e Veronesi per Valenti, Furlanis e Franzoni. Il 2+1 di Arui inaugura la seconda metà, il Basket Iseo continua a segnare col contagocce ma almeno ha il merito di contenere le folate offensive dei locali. I cinque punti di Mori trovano la replica di Tagliabue e Arui (48-32 del 23’50”), dopo metà quarto inizia il parziale gialloblu con Baroni e Dalovic per il 49-39 del 26’40” che costringe al time out coach Nava. Il tecnico fischiato a Tagliabue permette all’Argomm di ridurre ulteriormente, dopo quasi quattro minuti i locali tornano a segnare e la rimonta viene stoppata. La partita si innervosisce col doppio tecnico a Vai e Marelli, ad approfittarne è l’Hydrotherm che grazie a De Vita e a Preatoni allunga nuovamente. Al trentesimo si arriva sul 58-45 con il 2/2 di Valenti. Lo scambio di triple tra Valenti (altra partita positiva per lui) e Preatoni sono il prologo degli ultimi dieci minuti, Franzoni si fa notare per la presenza difensiva (alla sirena per lui 7 rimbalzi e 2 stoppate) e da un suo recupero arriva un nuovo parziale sebino. L’8-2 firmato da Furlanis, Franzoni e Dalovic (per i locali De Franco) riapre la contesa con il 63-57 del 34’20”. A Pariani risponde lo scatenato Dalovic (19 punti col 50% dal campo), per un paio di minuti non si segna più e la squadra di coach Mazzoli può mordersi le mani per le troppe occasioni buttate malamente. A due minuti dalla fine l’antisportivo a Preatoni lascia qualche speranza, ma dopo l’1/2 di Baroni arriva la stoppata di Atsür che poi si mostra implacabile dalla lunetta e infila i punti che chiudono la partita. E dopo il canestro di Dalovic arriva l’1/2 di Preatoni per il 73-65 della sirena. Sconfitta per il Basket Iseo ma prestazione comunque da apprezzare, purtroppo il black out di fine secondo quarto (13-04 in nemmeno due minuti per la squadra di casa) è un macigno troppo pesante per sperare nella vittoria. Sabato prossimo si torna al PalAntonietti dove arriva il Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno che ha chiuso la Fase di Qualificazione al primo posto nel Girone Ovest.
canecaccia.com

10/03/2019 22:56

Nonostante la sconfitta di sabato a Soresina il Basket Iseo è approdato alla Poule Promozione

complice il concomitante KO della Pallacanestro Lissone. Chiusa la Fase di Qualificazione all’ottavo posto con 28 punti, alla fase successiva i gialloblu porteranno i punti fatti esclusivamente contro le squadre già incontrate nel proprio girone (per l’Argomm quindi 6 punti cioè quelli frutto delle vittorie nel girone d’andata con Pallacanestro Gardonese, New Basket Prevalle e Gilbertina Soresina) e dovranno affrontare, in un turno unico, le prime otto del Girone Ovest. Si parte domenica 10 Marzo alle 18:00 sul parquet del Basket Busto Arsizio e si chiuderà il 27 Aprile alle 21:00 con la partita casalinga contro il Basketball Gallarate, la Poule Promozione prevede la sosta nella settimana di Pasqua e il turno infrasettimanale per il 25 Aprile. Di seguito il calendario ufficiale reso noto da FIP Lombardia:

I giornata: domenica 10/03/2019 ore 18:00 Basket Busto Arsizio – Basket Iseo
II giornata: sabato 16/03/2019 ore 21:00 Basket Iseo – Basket Club 7 Laghi Gazzada Schianno
III giornata: sabato 23/03/2019 ore 21:00 US Nervianese 1919 – Basket Iseo
IV giornata: sabato 30/03/2019 ore 21:00 Basket Iseo – Robur Basket Saronno
V giornata: sabato 06/04/2019 ore 21:00 Basket Iseo – Milan3 Basket Basiglio
VI giornata: sabato 13/04/2019 ore 21:00 Virtus Pallacanestro Cermenate – Basket Iseo
VII giornata: mercoledì 25/04/2019 ore 18:00 Basket Valceresio Arcisate – Basket Iseo
VIII giornata: sabato 27/04/2019 ore 21:00 Basket Iseo – Basketball Gallarate

Al termine della Poule Promozione verrà stilata una classifica unica con la composizione di due distinti tabelloni (1^ vs 16^, 8^ vs 9^, 4^ vs 13^ e 5^ vs 12^ da una parte, 2^ vs 15^, 7^ vs 10^, 3^ vs 14^ e 6^ vs 11^ dall’altra). Verranno quindi disputati tre turni play off con gare al meglio delle tre (eventuale bella in casa della miglior classificata) per determinare le due squadre promosse in Serie B.

Infine la classifica di partenza della Poule Promozione:

1. Corona Platina Piadena 24
2. Basket Ball Club 7 Laghi Gazzada Schianno 20
3. Basket Team 1995 Pizzighettone 18
4. Milano3 Basket Basiglio 16
5. Gilbertina Soresina 16
6. Virtus Basket Lumezzane 16
7. Robur Basket Saronno 16
8. New Basket Prevalle 14
9. Virtus Pallacanestro Cermenate 14
10. US Nervianese 1919 14
11. Basketball Gallarate 12
12. Romano Basket 10
13. Basket Busto Arsizio 10
14. Basket Valceresio Arcisate 10
15. Pallacanestro Gardonese 08
16. Basket Iseo 06
canecaccia.com

04/03/2019 21:28

FARMACIA SEGALINI SORESINA 74-47 ARGOMM ISEO (21-06; 15-12; 18-11; 20-18)

Gilbertina Soresina: Bandera, Pala, Roljic 20, Del Sorbo 10, Cazzaniga 7, Massari 7, Tolasi 4, Rappoccio 2, Knezevic 6, Banic 5, Maghet 13. All.: P. Castellani.
Basket Iseo: Valenti 9, Ghitti 3, Baroni 4, Marelli 2, Furlanis 3, Dalovic, Franzoni, Tedoldi, Pelizzari 2, Veronesi 13, Mori 9, Medeghini 2. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: U.A. Baviera di Pavia (PV) e A. Magnani di Mortara (PV).

Note – Parziali: 21-06; 36-18; 54-29 e 74-47. Tiri da due: Gilbertina Soresina 13/40 - Basket Iseo 15/47. Tiri da tre: Gilbertina Soresina 09/23 - Basket Iseo 03/20. Tiri liberi: Gilbertina Soresina 23/28 - Basket Iseo 08/12. Rimbalzi: Gilbertina Soresina 42 - Basket Iseo 44. Assist: Gilbertina Soresina 12 - Basket Iseo 05. Palle perse/recuperate: Gilbertina Soresina 14/01 - Basket Iseo 15/00. Stoppate fatte: Gilbertina Soresina 04 - Basket Iseo 00. Falli fatti: Gilbertina Soresina 20 - Basket Iseo 25. Uscito per falli Baroni (BI) al 28’37” (51-28). Fallo antisportivo a Mori (BI) al 12’55” (21-12). Spettatori presenti 250 circa.

Il Basket Iseo perde la sfida (74-47) contro la Gilbertina Soresina ma raggiunge ugualmente la Poule Promozione. I gialloblu dovevano vincere per non dipendere dai risultati favorevoli dagli altri parquet, entrare in campo con la grinta e la giusta rabbia per mettere in difficoltà una squadra che veniva da nove successi consecutivi invece l’avvio è stato a dir poco disastroso (17-0 dopo sei minuti) e praticamente la sconfitta è arrivata con largo anticipo rispetto alla sirena finale. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Castellani (senza Chiacig e Martinelli) propone Massari, Roljic, Del Sorbo, Maghet e Cazzaniga. Dopo il 2-0 alla prima azione di Del Sorbo le retine rimangono inviolate per oltre sessanta secondi, ma appena la Farmacia Segalini riprende a segnare dall’altra parte si continua a litigare con il ferro. Al 04’33” il tabellone dice 11-0 (due volte Roljic, Del Sorbo e Massari) per i gialloverdi e la panchina sebina chiama time out per riprendere una sfida che rischia già di sfuggire. Al rientro dal minuto di sospensione non c’è più Tedoldi (out per il problema all’inguine) e la sfuriata di coach Mazzoli non dà gli effetti sperati: tripla di Cazzaniga e 2+1 di Roljic. Al 06’30”, dopo tredici tentativi a vuoto!, il neoentrato Valenti riesce finalmente ad infilare la retina di casa, dopo la tripla di Roljic c’è il 2/2 di Veronesi. Ultime battute del quarto che vedono l’1/2 di Roljic e l’entrata di Valenti per il 21-06 del decimo. Seconda frazione che si apre con le triple gialloblu di Furlanis e Veronesi (21-12 del 12’10”), il Basket Iseo prova a stringere le maglie in difesa e colpire in attacco ma l’antisportivo fischiato a Mori ferma sul nascere la rimonta. Massari e Del Sorbo dalla lunetta, Cazzaniga dalla media ricacciano indietro a metà quarto i gialloblu (26-12). Mori dalla lunga distanza e Baroni da sotto replicano il 5-0 e l’Argomm torna sotto la doppia cifra di distacco, Roljic con la sua velocità continua però a fare male e la Farmacia Segalini scappa di nuovo (30-17 del 16’40”). Al rientro dal secondo time out gialloblu con i liberi di Massari e Del Sorbo i cremonesi doppiano gli ospiti (34-17 a poco più di due minuti dal lungo riposo), il 2/2 di Maghet e l’1/2 di Veronesi mandano le due squadre negli spogliatoi con la Gilbertina Soresina avanti 36 a 18.

Alla ripresa la Gilbertina Soresina ha lo stesso quintetto dell’inizio mentre nel Basket Iseo ci sono Marelli, Furlanis, Franzoni, Medeghini e Veronesi con coach Mazzoli che dà largo spazio alla panchina (alla sirena saranno solo sei i punti del quintetto partente). L’Argomm inizia con i canestri di Veronesi e Marelli ma la squadra di casa non sta a guardare e colpisce sia dalla lunga distanza (Maghet e Roljic) sia nel pitturato (Massari, Maghet e Del Sorbo). Poco dopo la metà arriva il canestro di Baroni che vale il 48 a 24, un distacco incredibile ma a far più male è l’atteggiamento di molti giocatori in maglia Argomm. Sul parquet rientra Valenti dopo l’infortunio patito alla testa a fine primo quarto, il numero uno in maglia gialloblu e Mori per i canestri del 51-28 a due minuti dalla fine del terzo periodo. Subito dopo Baroni esce per cinque falli, il punteggio si muove solo dalla lunetta con le conclusioni di Knezevic da una parte e Valenti dall’altra per il 54-29 del trentesimo. Gli ultimi dieci minuti non hanno nulla da dire, ad ogni canestro gialloblu è pronta la replica degli uomini in maglia Farmacia Segalini. Veronesi e Valenti sono tra i più attivi nel Basket Iseo (con Ghitti tra i pochi da salvare nella trasferta in terra cremonese) mentre nella squadra di casa trova i primi punti il neoarrivato Banic (che settimana scorsa aveva affrontato il Basket Iseo con la maglia della Pallacanestro Milano 1958). Al 34’36” da sotto Pelizzari per il 63 a 38, lo scambio di canestri (Rappoccio, Tolasi e Banic da una parte, Valenti, Mori e Medeghini dall’altra) avvicinano la sfida alla fine (71-44 del 36’40”). Con la partita decisa l’attenzione si sposta sul campo della Pallacanestro Milano 1958 che dopo un lungo inseguimento ha sorpassato la Pallacanestro Lissone, Reali e compagni resistono all’assalto finale e la sconfitta della Galvi regala clamorosamente all’Argomm la Poule Promozione. A Soresina restano da giocare ancora un paio di minuti, con i canestri di Maghet e Ghitti si arriva lentamente al 74-47 della sirena. Basket Iseo sconfitto ma che accede ugualmente alla Poule Promozione, traguardo forse non meritato per quanto mostrato nella sfida di questa sera e nel girone di ritorno (solamente cinque vittorie). Il cammino dell’Argomm ora prosegue con la sfida alle prime otto del Girone Ovest che determineranno la griglia play off, si parte settimana prossima con la trasferta sul parquet del Basket Busto Arsizio. Fuori casa si giocherà anche contro US Nervianese 1919, Virtus Pallacanestro Cermenate e Basket Valceresio Arcisate mentre al PalAntonietti arriveranno Basket Club 7 Laghi Gazzada Schianno, Basket Robur Saronno, Milano3 Basket Basiglio e, per l’ultima giornata della seconda fase, il Basketball Gallarate.
canecaccia.com

03/03/2019 23:41

ARGOMM ISEO 79-56 PALLACANESTRO MILANO 1958 (20-20; 17-18; 24-11; 18-07)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti, Baroni 17, Marelli 9, Furlanis 2, Dalovic 18, Franzoni 4, Tedoldi 9, Pelizzari, Veronesi 7, Mori 13, Medeghini. All.: M.S. Mazzoli.
Pallacanestro Milano 1958: Banic 6, Perego 8, Furlanetto 2, T. Cattaneo, Pizzul 4, Bazzoli 12, Reali 11, Saini 2, Arioli 7, Visnjic, M.P. Cattaneo 4, Massafra ne. All.: D. Muzzolon.

Arbitri: A. Faraoni di Brescia (BS) e F. Lera di Brescia (BS).

Note – Parziali: 20-20; 37-38; 61-49 e 79-56. Tiri da due: Basket Iseo 23/47 – Pallacanestro Milano 1958 15/34. Tiri da tre: Basket Iseo 08/23 – Pallacanestro Milano 1958 06/25. Tiri liberi: Basket Iseo 09/17 – Pallacanestro Milano 1958 08/10. Rimbalzi: Basket Iseo 45 – Pallacanestro Milano 1958 33. Assist: Basket Iseo 15 – Pallacanestro Milano 1958 08. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 11/08 – Pallacanestro Milano 1958 15/07. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 – Pallacanestro Milano 1958 02. Falli fatti: Basket Iseo 15 – Pallacanestro Milano 1958 16. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo tecnico a Saini (PM) al 37’22” (69-54) e a Reali (PM) al 37’22” (70-54). Spettatori presenti 200 circa.

Il Basket Iseo batte a domicilio (70-56) la Pallacanestro Milano 1958 e, complici i risultati dagli altri campi, torna a sperare nella qualificazione alla Poule Promozione. Dopo un primo tempo giocato alla pari i gialloblu svoltano nel terzo quarto, proprio nella frazione che spesso in questa stagione è stata avara di soddisfazioni, l’attacco fa il suo con Baroni nel pitturato e Dalovic dalla lunga distanza sugli scudi ma l’arma in più è stata la grande difesa che nella seconda metà ha concesso solamente diciotto punti agli avversari. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Muzzolon propone Michele Paolo Cattaneo, Banic, Bazzoli, Arioli e Saini. A partire meglio sono i milanesi con uno scatenato Bazzoli (2/2 da tre) e Michele Paolo Cattaneo, mentre per i sebini a segno Marelli e Tedoldi (4-8 al 02’30”). La Pallacanestro Milano 1958 gioca in modo veloce e va al tiro dopo pochi secondi dall’inizio dell’azione, il Basket Iseo sembra non trovare le giuste contromisure e al 05’50” l’ennesimo canestro di Bazzoli (già a quota dieci) costringe al time out coach Mazzoli (10-16). Al rientro c’è il canestro da sotto di Baroni, ma la prima svolta arriva con il secondo fallo di Saini perché con l’uscita del totem milanese si accende Baroni. I suoi cinque consecutivi punti valgono il sorpasso a poco più di un minuto dal lungo riposo (18-16), a Reali risponde ancora Baroni e Perego in penetrazione chiude il primo quarto sul 20-20. Secondo periodo che si apre con la bomba di Baroni, il 2/2 di Marelli è illusorio perché con Pizzul, Perego e Reali al 13’00” la Pallacanestro Milano 1958 sorpassa (25-27). Nuovo scatto del Basket Iseo con Tedoldi e Franzoni ma a metà quarto il canestro di Reali vale il 29 a 29, la partita fin qui vivace rallenta di colpo e in quasi tre minuti si vedono i soli canestri di Mori e Furlanetto. A due minuti dal lungo riposo la rubata e successivo appoggio di Mori scalda il pubblico di casa ma ancora una volta gli ospiti reagiscono: Perego due volte e Reali con una delle sue veloci triple ribaltano la situazione. Dalovic con la bomba da distanza considerevole manda le due squadre negli spogliatoi con la Pallacanestro Milano 1958 a condurre per 38 a 37.

Alla ripresa il Basket Iseo torna sul parquet con lo stesso quintetto iniziale mentre nella Pallacanestro Milano 1958 c’è Pizzul per Saini. Il 2/2 di Bazzoli inaugura la seconda metà, Dalovic colpisce dall’arco dei 6,75 con il Basket Iseo che alza l’intensità difensiva per gli ospiti ora si fa dura trovare la via del canestro. Infatti dopo l’entrata di Michele Paolo Cattaneo si vedono solo i gialloblu: Baroni, Franzoni e Marelli per il 5-0 Argomm. Dalovic implacabile dalla lunga distanza (alla sirena sarà 6/8 da tre) e Marelli (a canestro dopo due rimbalzi offensivi) per il 50-42 del 25’20”. Dalovic, ovviamente con una bomba, regala il primo vantaggio in doppia cifra, tra gli ospiti l’unico a farsi notare è Arioli ma non basta perché Marelli, Furlanis e Veronesi allungano prepotentemente (59-45 a novanta secondi dalla fine del periodo). Gli ospiti interrompono il parziale gialloblu con l’1/2 di Arioli, Veronesi da sotto non si fa pregare ma con i liberi di Banic e Reali la Pallacanestro Milano 1958 riduce fino al 61-49 del trentesimo. Negli ultimi dieci minuti il canovaccio non cambia, anzi il Basket Iseo pigia sull’acceleratore per evitare spiacevoli sorprese. Baroni e Veronesi indirizzano definitivamente l’incontro, dopo il canestro di Arioli i gialloblu allungano ulteriormente con Tedoldi e Mori. Il canestro di Bazzoli al 35’44” (69-54) serve solo ad interrompere il monologo dei ragazzi di coach Mazzoli, al 37’22” Mori subisce fallo mentre va alla conclusione e le proteste di Saini portano in dote l’aggiuntivo per il fallo tecnico. Dopo il primo libero arriva un altro tecnico, questa volta fischiato a capitan Reali. Mori è implacabile e sempre lui con l’arresto e tiro regala all’Argomm i venti punti di vantaggio (74-54 a meno di due minuti dalla fine). E dopo il botta risposta tra Mori e Pizzul c’è la tripla di Dalovic su assist di Pelizzari per il 79-56 della sirena. Il Basket Iseo vince e fa dieci su dieci contro le squadre destinate alla Poule Salvezza, ma le buone notizie arrivano anche dagli altri campi con le contemporanee sconfitte di Pallacanestro Gardonese, Pallacanestro Lissone e Romano Basket. Il destino torna quindi nelle mani dei gialloblu, nell’ultima partita della prima fase (palla a due sabato alle ore 21:00) per ottenere l’accesso alla Poule Promozione sarà però imperativo vincere sull’ostico parquet della Gilbertina Soresina.
canecaccia.com

24/02/2019 09:38

ARGOMM ISEO 65-81 EVOLUT ROMANO LOMBARDO (15-22; 20-15; 10-26; 20-18)

Basket Iseo: Valenti 3, Ghitti 2, Baroni 6, Marelli 6, Furlanis 4, Dalovic 13, Franzoni 13, Tedoldi 5, Veronesi 6, Staffiere, Mori 5, Medeghini 2. All.: M.S. Mazzoli.
Romano Lombardo Basket: Duci 3, Gamba ne, N. Foresti, Deleidi 7, Ferri 12, Buzzini 11, Biasich 12, Chiarello 12, Villa 8, M. Foresti 12, Carrera 4. All.: E. Maioli.

Arbitri: S. Scarparo di Mariano Comense (CO) e S. Mariotto di Cassano Magnago (VA).

Note – Parziali: 15-22; 35-37; 45-63 e 65-81. Tiri da due: Basket Iseo 10/39 – Romano Lombardo Basket 15/37. Tiri da tre: Basket Iseo 06/24 – Romano Lombardo Basket 10/21. Tiri liberi: Basket Iseo 27/32 – Romano Lombardo Basket 21/34. Rimbalzi: Basket Iseo 46 – Romano Lombardo Basket 41. Assist: Basket Iseo 10 – Romano Lombardo Basket 13. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 16/04 – Romano Lombardo Basket 12/10. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 – Romano Lombardo Basket 00. Falli fatti: Basket Iseo 29 – Romano Lombardo Basket 21. Nessun giocatore uscito per falli. Al 27’01” (43-56) Baroni (BI) e al 33’11” (48-66) Villa (RB) sono usciti per infortunio senza più fare ritorno sul parquet. Spettatori presenti 300 circa.

Il Basket Iseo perde la delicata sfida casalinga (65-81) contro il Romano Lombardo Basket e vede allontanarsi la qualificazione alla Poule Promozione. I gialloblu dopo un primo quarto in difficoltà reagiscono e riprendono gli ospiti, ma nel terzo periodo l’attacco si ferma (una costante della stagione) mentre quello degli avversari è infallibile creando il solco impossibile da colmare. Alla palla a due l’Argomm propone Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Maioli (senza i lungodegenti Mazzanti e Turelli) replica con Buzzini, Biasich, Ferri, Villa e Chiarello. Dopo il 2-0 di Tedoldi è Chiarello (accettato il ricorso urgente della società orobica contro le due giornate di squalifica) a mettere in moto l’attacco biancoblu, al 04’09” l’Evolut è avanti 9 a 4 (grazie ai canestri di Ferri, Villa e Buzzini) con coach Mazzoli che chiama subito time out. Al rientro i gialloblu reagiscono con Dalovic (cinque punti consecutivi) e il 2/2 di Baroni vale l’11-14 del 06’30”. Il Romano Lombardo Basket continua a fare male dalla lunga distanza e non basta il canestro da sotto di Baroni perché Villa e Deleidi ampliano la forbice. Il primo quarto si chiude con il 2/2 di Furlanis per il 22-15 Evolut. Il secondo periodo si apre con i liberi segnati da Deleidi, il Basket Iseo però ora è più attento in difesa con tante palle recuperare e questo rende più fluido l’attacco. Mori ricuce, Biasich risponde ma con Franzoni e Veronesi l’Argomm è distante un solo possesso (23-26 del 12’37”). Il minuto di sospensione chiamato da coach Maioli non cambia la sostanza, il sottomano di Veronesi riduce ulteriormente il distacco e la tripla di Tedoldi vale il sorpasso al 13’44” (28-26). La sfida ora è equilibrata fatta di sorpassi e controsorpassi con Veronesi costretto ad uscire dopo aver commesso il terzo fallo però i gialloblu perdono slancio, con le due squadre in bonus il punteggio si muove prevalentemente dalla lunetta. A due minuti dal lungo riposo con il 2/2 di Franzoni l’Argomm rimette nuovamente avanti il naso (33-32), ma dura poco perché Matias Foresti riporta in vantaggio i suoi. Su un tiro dalla lunga distanza Franzoni subisce fallo da Villa, per gli arbitri è tutto regolare e sul ribaltamento di fronte arriva la tripla di Biasich. Negli spogliatoi si va sul 35-37 grazie al 2/2 di Ghitti proprio allo scadere della frazione.

Alla ripresa le due squadre si ripresentano sul parquet con gli stessi quintetti iniziali, si parte con il 2/2 di Franzoni che pareggia la situazione. Lo scambio di bombe tra Biasich e Franzoni fa pensare ad un terzo quarto con i due attacchi protagonisti ma così non sarà. Purtroppo il Basket Iseo smette quasi subito di segnare (i black-out al rientro dagli spogliatoi sono una costante difficile da comprendere) mentre dall’altra parte del campo l’Evolut è implacabile: Biasich, Chiarello e Foresti siglano il parziale di 6-0 che fa suonare il primo campanello d’allarme. Con i liberi di Franzoni e Baroni l’Argomm prova a resistere (43-46 del 24’00”), ma è un fuoco di paglia perché dopo il canestro di Biasich arrivano le due triple dall’angolo di Ferri che regalano il primo vantaggio in doppia cifra al Romano Lombardo Basket (43-54 del 26’47”). Il time out chiamato da coach Mazzoli questa volta serve a poco perché al rientro una palla persa in modo banale a metà campo regala a Matias Foresti un facile contropiede, piove sul bagnato perché nell’azione si infortuna Baroni che è costretto ad abbandonare la contesa con largo anticipo. Mori dalla lunetta ferma l’emorragia offensiva ma la sensazione è che il Basket Iseo sia vittima dei soliti problemi in attacco ma anche di una crisi di fiducia. Matias Foresti e Chiarello non stanno a guardare e aumentano il distacco, con l’1/2 di Buzzini e Deleidi si arriva al 45-63 del trentesimo. Gli ultimi dieci minuti sono un lento e inesorabile avvicinamento ad una sconfitta che rischia di condannare il Basket Iseo alla Poule Salvezza, l’attacco torna a fare il suo ma il distacco è difficile da colmare anche perché l’Evolut risponde colpo su colpo. Al 33’11” esce per infortunio Villa ma la squadra di coach Maioli non ne risente e mantiene il Basket Iseo a distanza di sicurezza, la tripla di Dalovic poco dopo metà quarto lascia l’Argomm sotto di quattordici punti (55-69). I due coach danno spazio ai diversi under in panchina, il primo a trovare la via del canestro è Medeghini con un bel tiro dalla media distanza (57-74 a tre minuti esatti dalla fine). Con Marelli e Dalovic si ricuce ulteriormente il distacco ma è impossibile sperare nella clamorosa rimonta, Duci fa 2/2 dalla lunetta mentre dall’altra parte Valenti fa 1/2  e poi realizza in sospensione. Il canestro di Carrera e l’1/2 di Duci conducono al 65-81 della sirena. Pesante stop che relega il Basket Iseo al nono posto, ora per agguantare la Poule Promozione non basta più vincere ma serve sperare anche nel KO di qualche diretta avversaria. Sabato prossimo ultimo appuntamento casalingo della prima fase, palla a dure alle ore 21:00, contro la Pallacanestro Milano 1958.
canecaccia.com

18/02/2019 00:27

IMBAL CARTON PREVALLE 74-56 ARGOMM ISEO (20-19; 18-23; 19-08; 17-06)

New Basket Prevalle: De La Cruz 10, Lanfredi 3, Porretti, Brunelli 1, Delibasic 8, Pinic 2, Raskovic 14, Scekic 7, Saresera 2, Scazzola 2, Azzola 25. All.: A. Scaroni.
Basket Iseo: Valenti, Ghitti ne, Baroni 8, Marelli 7, Furlanis 5, Dalovic 9, Franzoni 2, Tedoldi 4, Pelizzari ne, Veronesi 17, Mori 4, Medeghini ne. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: S. Maccagni di Erba (CO) e D. Vita di Olgiate Olona (VA).

Note – Parziali: 20-19; 38-42; 57-50 e 74-56. Tiri da due: New Basket Prevalle 20/36 - Basket Iseo 16/41. Tiri da tre: New Basket Prevalle 04/27 - Basket Iseo 04/26. Tiri liberi: New Basket Prevalle 22/36 - Basket Iseo 12/19. Rimbalzi: New Basket Prevalle 43 - Basket Iseo 45. Assist: New Basket Prevalle 12  - Basket Iseo 05. Palle perse/recuperate: New Basket Prevalle 11/12 - Basket Iseo 18/02. Stoppate fatte: New Basket Prevalle 03 - Basket Iseo 02. Falli fatti: New Basket Prevalle 23 - Basket Iseo 23. Usciti per cinque falli: De la Cruz (BP) al 33’39” (64-50) e Franzoni (BI) al 34’01” (64-51). Fallo tecnico a Scekic (BP) al 10’00” (20-19) e Franzoni (BI) al 34’01” (64-51). Fallo antisportivo a Baroni (BI) al 16’52” (28-36). Spettatori presenti 400 circa.

Continua l’andamento altalenante del Basket Iseo che dopo la vittoria di settimana scorsa torna alla sconfitta (74-56) nel derby con la New Basket Prevalle. Dopo un primo tempo ben giocato e quasi sempre condotto l’attacco gialloblu si ferma, solamente quattordici i punti segnati nella seconda metà e lo stop è una logica e malinconica conseguenza. Entrambe le squadre si presentano con i roster al completo seppure con qualche giocatore non al meglio, alla palla a due l’Argomm propone Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Scaroni (uno dei tanti ex di serata) replica con Lanfredi, De La Cruz, Azzola, Brunelli e Raskovic. Il Basket Iseo sotto la spinta di Baroni parte bene e dopo due minuti è avanti 7-0 (cinque punti del capitano più canestro dalla media di Tedoldi), la squadra di casa sembra ancora negli spogliatoi ma l’entrata di De La Cruz accende l’attacco biancorossonero. Lanfredi recupera un paio di palloni che innescano Azzola e il gap si riduce, non basta il canestro di Marelli perché la tripla fortunosa di Raskovic al 04’10” (palla che arriva al lungo dell’Imbal Carton dopo la stoppata di Dalovic) vale il 9 a 9. Azzola dopo la prestazione negativa dell’andata vuole mettersi in mostra: tripla e arcobaleno per il più quattro New Basket Prevalle, a tre minuti dalla fine del primo quarto però la sfida è nuovamente in parità con i canestri di Furlanis e Veronesi (14-14). Nuovo allungo locale propiziato da Azzola con Scekic che infila la retina per il 20-14, la tripla di Dalovic e il 2/2 Marelli portano al 20-19 del decimo. Il secondo periodo si apre con il viaggio in lunetta di Furlanis per il tecnico fischiato a Scekic, Mori riporta avanti i gialloblu con Scazzola che da sotto prova a fermare il buon momento dell’Argomm. Però l’inerzia è a favore dei ragazzi di coach Mazzoli che scappano con Marelli e Tedoldi (22-26 all’11’34” e time out dell’Imbal Carton). La squadra di casa muove il punteggio solamente dalla lunetta, i quattro punti dello scatenato Veronesi valgono il 24-30 del 13’58”. Dopo un paio di minuti con le triple di Dalovic e Baroni ecco il più dieci visto che la New Basket Prevalle trova solamente il 2/2 di Saresera (26-36). I gialloblu falliscono la tripla per allungare ulteriormente e l’antisportivo fischiato a Baroni ferma la foga offensiva, De La Cruz è l’uomo del momento in casa Imbal Carton. Sono suoi infatti i canestri che riducono lo svantaggio, solo Veronesi prova a rispondere ma il 2+1 di Delibasic a circa un minuto dal lungo riposo dimezza il gap (35-40). Le ultime battute portano al 2/2 di Dalovic e la penetrazione di De La Cruz per il 37-42 con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

Alla ripresa il Basket Iseo ha lo stesso quintetto dell’inizio mentre la squadra di casa ha Delibasic per Brunelli. I ragazzi di coach Scaroni ora sono più precisi in attacco e si chiudono meglio in difesa, al 21’59” il tabellone dice 44-42 con i canestri di Delibasic e di un Raskovic (due volte) fin lì piuttosto sottotono. Coach Mazzoli prova a rifugiarsi nel time out ma gli effetti sono piuttosto modesti, arriva il pareggio di Veronesi però al 25’57” Raskovic firma il 51-44. Il Basket Iseo continua a faticare in fase di costruzione e su azione segna solamente con Veronesi, mentre Mori e Franzoni lo fanno dalla lunetta. La squadra di casa non fa molto di più ma tanto basta per conservare il vantaggio di sette punti al trentesimo (57-50). La speranza è quella di cambiare marcia negli ultimi dieci minuti, purtroppo così non è perché il digiuno in attacco prosegue mentre dall’altra parte De La Cruz è un mastino in difesa con il duo Azzola-Raskovic implacabile con le folate offensive. Il 7-0 firmato Azzola e Scekic (tripla da quasi metà campo propiziata dall’assist di Azzola che aveva un piede fuori dal parquet) è una mazzata, al 33’39” De La Cruz esce per falli ma pochi secondi dopo lo imita Franzoni che commette il quarto fallo e per proteste si vede fischiare il tecnico. L’Imbal Carton fa 0/3 dalla lunetta ma la sostanza non cambia perché il Basket Iseo ha solamente Veronesi (per lui alla fine 17 punti e 15 rimbalzi), troppo poco per sperare nella clamorosa rimonta come successo a Sustinente (65-53 al 36’00”). Quando Furlanis torna a segnare è tardi perché Raskovic e Azzola hanno creato il solco (69-55 a circa due minuti dalla fine), dopo il 2/2 di Lanfredi c’è il canestro da sotto del giovane Pinic che in mezzo a tre gialloblu raccoglie il rimbalzo e appoggia al tabellone per il 74-56 della sirena. Per il Basket Iseo una sconfitta che rallenta la rincorsa ai primi otto posti e soprattutto ripropone quei problemi in attacco che rischiano di essere determinanti sul prosieguo della stagione. E sabato prossimo al PalAntonietti arriva il Romano Basket per una sfida decisiva in chiave Poule Promozione.
canecaccia.com

12/02/2019 08:19

Argomm Basket Iseo - Libertas Cernusco 81 - 55 Parziali 24-8, 48-27, 66-41

Basket Iseo: Valenti 2, Ghitti, Baroni 7, Marelli 4, Furlanis 16, Dalovic 19, Franzoni 2, Tedoldi 9, Pelizzari, Veronesi 15, Mori 7, Medegnini. All.: M.S. Mazzoli.

Libertas Cernusco: Paveri 1, Beretta 5, De Conto 8, Mercante 4, Siccardo 14, Riva, Antelli 7, Parma 5, Guffanti 5, Franco 6, Corbelli, Luisari. All.: M. Cornaghi.

Arbitri: V. Di Deo di Sesto San Giovanni (MI) e L. Rodighiero di Cremona (CR).

Note – Parziali: 24-08; 48-27; 66-41 e 81-55. Tiri da due: Basket Iseo 21/39 – Libertas Cernusco 12/35. Tiri da tre: Basket Iseo 08/25 – Libertas Cernusco 04/19. Tiri liberi: Basket Iseo 15/20 – Libertas Cernusco 19/28. Rimbalzi: Basket Iseo 47 – Libertas Cernusco 32. Assist: Basket Iseo 13 – Libertas Cernusco 11. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 17/06 – Libertas Cernusco 18/07. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 – Libertas Cernusco 00. Falli fatti: Basket Iseo 27 – Libertas Cernusco 24. Uscito per cinque falli Beretta (LC) al 37’09” (75-49). Fallo tecnico a Baroni (BI) al 13’21” (30-14) e Siccardo (LC) al 36’59” (74-49). Fallo antisportivo a Guffanti (LC) al 28’10” (61-39). Spettatori presenti 200 circa.

Dopo due stop consecutivi il Basket Iseo torna a muovere la classifica con la vittoria casalinga (81-55) contro la Libertas Cernusco. I gialloblu sono al completo per la prima volta nel 2019, dopo sei partite out per infortunio torna capitan Baroni e gli effetti si notano con i ragazzi di coach Mazzoli che scappano già nel primo quarto senza più voltarsi aggiudicandosi in modo netto la sfida con i biancorossi milanesi. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Cornaghi (senza Binaghi e Sirtori) risponde con Mercante, Siccardo, Guffanti, Parma e Beretta. E’ proprio Baroni a firmare i primi punti di serata con una conclusione da sotto, Parma impatta nell’azione successiva ma il Basket Iseo al 03’20” è avanti 8-2 con i canestri di Dalovic (tripla) e Tedoldi (tap-in e 1/2). Gli ospiti con Beretta e Parma (per una delle poche bombe biancorosse di serata) provano a rientrare ma i due canestri in fotocopia di Marelli regalano al Basket Iseo il 14-07 poco dopo metà quarto. La difesa gialloblu non abbassa l’intensità e la forbice si allarga, dall’arco dei 6,75 Baroni e Furlanis non sbagliano e a poco meno di tre minuti dalla fine del quarto il tabellone dice 20-07. I milanesi continuano a faticare ad infilare la retina di casa, Mori allunga mentre l’1/2 di Franco smuove il punteggio della Libertas Cernusco dopo oltre cinque minuti di digiuno. Al decimo si arriva sul 24-08 con un appoggio di Furlanis proprio allo scadere. Il secondo periodo si apre con il bel canestro di Veronesi servito al meglio da Mori, tra gli ospiti Siccardo e Beretta provano a costruire qualcosa ma con Veronesi e Furlanis l’Argomm mantiene inalterate le distanze (30-14 del 12’40”). Arriva il tecnico per proteste a Baroni ma il Basket Iseo, che in regia ha da diversi minuti Ghitti, non ne risente tanto che il duo Veronesi-Dalovic porta a venti i punti di vantaggio (37-17 di metà quarto). Arriva poi il 5-0 di Furlanis e per la Libertas Cernusco il compito è sempre più difficile, il 2/2 di Mercante e la tripla di Siccardo danno il via al buon momento dei biancorossi. Il contropiede dell’ex Guffanti vale il 44-25 a circa due minuti dal lungo riposo, Mercante ancora dalla lunetta accorcia ulteriormente ma i canestri di Franzoni e Furlanis mandano le due squadre negli spogliatoi con l’Argomm avanti 48 a 27.

Alla ripresa il Basket Iseo ha lo stesso quintetto della palla a due mentre nella Libertas Cernusco c’è De Conto per Parma, dall’ottima circolazione di palla arriva l’assist di Dalovic per la tripla di Tedoldi. Guffanti replica dalla lunga distanza, poi arrivano le felici conclusioni di Siccardo (alla fine il migliore dei suoi) e De Conto per il 51-34 che costringe al time out coach Mazzoli. Dopo il minuto di sospensione ci pensa Dalovic da tre ad interrompere la positiva striscia della Libertas Cernusco, nell’azione successiva c’è il quarto fallo di Baroni (più che positivo il suo rientro). Al 26’30” i canestri di Dalovic valgono il 58 a 35, Tedoldi dall’angolo mette un’altra tripla e l’antisportivo fischiato a Guffanti ampliano ulteriormente la forbice (62-39 a meno di due minuti dalla fine del quarto). Al 2/2 di Siccardo risponde sempre dalla lunetta Mori per il 66-41 del trentesimo. La partita è praticamente decisa e gli ultimi dieci minuti sono di pura accademia con i due coach a ruotare al massimo il roster, Antelli firma dalla lunga distanza i primi punti del periodo. Dopo quasi quattro minuti di gioco il Basket Iseo infila la retina con Furlanis (68-44), i gialloblu non hanno più nessun interesse a pigiare sull’acceleratore ma la bomba di Mori e il 2+1 di Veronesi valgono il massimo vantaggio di serata (73-46 di metà quarto). Al 36’59” c’è il tecnico fischiato a Siccardo e subito dopo il quinto fallo di Beretta, Dalovic dalla lunetta è implacabile mentre dall’altra parte ci sono le risposte di Antelli che non vuole arrendersi, Franco e del giovane Paveri. Dopo un veloce coast to coast Valenti va in lunetta e fa 2/2, sono gli 1/2 di Franco e Antelli a portare l’incontro sull’81-55 della sirena. Fondamentale vittoria per il Basket Iseo, per la Libertas Cernusco c’è invece il probabile addio alla Poule Promozione ma le altre dirette rivali non sbagliano un colpo e la lotta rimane aperta e incerta. Domenica prossima alle 18:00 un’altra partita di grande importanza infatti in programma c’è il derby contro la New Basket Prevalle.

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

03/02/2019 23:15

Pallacanestro Gardonese - Argomm Basket Iseo 73 - 65 Parziali 19-14, 38-25, 53-38

Pallacanestro Gardonese :   Fada ne, Tinto 5, Atienza 5, Accini 13, Rakic 4, Di Dio 9, Cancelli 22, Poli 3, Prestini 10, Saletti 2. All. E.V. Lovino    
Argomm Basket Iseo :   Valenti, Ghitti ne, Baroni ne, Marelli 2, Furlanis 7, Dalovic 17, Franzoni 17, Tedoldi 4, Pelizzari, Veronesi 6, Mori 12. All. M.S. Mazzoli     

Arbitri: S. Gurrera di Vigegano (PV) e A. D’Amico di Legnano (MI).

Note – Parziali: 19-11; 38-25; 53-38 e 73-65. Tiri da due: Pallacanestro Gardonese 24/46 - Basket Iseo 13/41. Tiri da tre: Pallacanestro Gardonese 03/17 - Basket Iseo 07/23. Tiri liberi: Pallacanestro Gardonese 16/19 - Basket Iseo 18/21. Rimbalzi: Pallacanestro Gardonese 52 - Basket Iseo 30. Assist: Pallacanestro Gardonese 19 - Basket Iseo 09. Palle perse/recuperate: Pallacanestro Gardonese 17/05 - Basket Iseo 09/09. Stoppate fatte: Pallacanestro Gardonese 02 - Basket Iseo 01. Falli fatti: Pallacanestro Gardonese 22 - Basket Iseo 20. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo tecnico a Prestini (PG) all’08’50” (15-08). Spettatori presenti 300 circa.

Pesante stop per il Basket Iseo che perde (73-65) il derby in trasferta contro la Pallacanestro Gardonese. I gialloblu sono costretti ad inseguire fin dall’inizio e per trenta minuti giocano una partita dalla scarsa efficacia offensiva, sotto di venti punti inizia la riscossa ma la disperata rimonta si ferma sul meno sei a circa quaranta secondi dalla fine. Alla palla a due l’Argomm (con Baroni in panca ma ancora inutilizzabile e Meneghini out per febbre) schiera Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Veronesi mentre coach Lovino propone Tinto, Accini, Rakic, Prestini e Cancelli. Dopo un minuto la partita si sblocca con il 2+1 di Tinto, lo spettacolo fatica a decollare per le tante perse e il punteggio resta fermo. Cancelli da sotto allunga ma la tripla di Franzoni regala i primi punti ai gialloblu. A metà quarto i locali sono avanti 7-5 con i canestri di Prestini da una parte e Dalovic dall’altra. Il Basket Iseo si affida tanto, ma con scarsi risultati, al tiro da fuori, la Mi.Ga.L. invece con Prestini e Accini trova nel pitturato l’11-05 del 06’20”. Cancelli continua a colpire e dopo quasi quattro minuti di digiuno Dalovic torna a segnare per i gialloblu con un 2+1, ma la squadra di casa è più brillante e reattiva. Nemmeno il tecnico fischiato all’ex Prestini (che lascia il posto a Saletti perché a tre falli) serve ad accendere un Basket Iseo che denota i soliti limiti offensivi (17-09 a circa un minuto dalla fine del quarto). I cinque punti consecutivi di Furlanis riportano sotto l’Argomm ma il canestro di Cancelli conduce al minuto dieci con la Pallacanestro Gardonese avanti 19 a 14. Secondo periodo che si apre con un altro canestro di Cancelli, Mori prova a reggere l’urto ma la tripla di Atienza vale il primo vantaggio locale in doppia cifra (26-16 del 13’00”). Accini subito dopo lo imita e coach Mazzoli si rifugia nel time out con la speranza di fermare la fuga dei biancoblu. Al rientro Furlanis muove il punteggio con il 2/2 dalla lunetta, ma Poli con la terza consecutiva tripla gardonese e Di Dio dalla media cacciano sempre più indietro il Basket Iseo (34-18 poco dopo metà quarto). Le difficoltà offensive continuano e a poco più di tre minuti dal lungo riposo il canestro di Atienza doppia l’Argomm (36-18). La squadra di coach Mazzoli prova a reagire: tripla Dalovic, 2/2 Tedoldi e contropiede Marelli dopo rubata a cui i locali replicano col solo Di Dio per il 38-25 con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

Sul parquet ritorna il Basket Iseo della palla a due mentre dall’altra parte c’è Di Dio per Rakic, Cancelli subito segna per la Pallacanestro Gardonese. A Franzoni replicano Accini e Rakic così al 24’00” la squadra di casa conduce 44-27, coach Mazzoli prova a ruotare gli uomini a sua disposizione ma gli effetti sono modesti perché i problemi offensivi sono evidenti e la retìna biancoblu viene violata solo dalla lunetta. A tre minuti dalla fine del quarto il 2+1 di Cancelli e l’arresto-tiro di Di Dio portano ad un meno venti (51-31) che è una grossa ipoteca di successo per i triumplini. Nei minuti restanti l’Argomm piazza un 7-2 firmato da Mori e Veronesi (due volte) a cui i locali oppongono il solo canestro di Cancelli per il 53-38 del trentesimo. Ultimi dieci minuti che si aprono con il canestro di Rakic, Dalovic e Franzoni colpiscono dalla lunga distanza riaccendendo qualche speranza (58-46 al 31’50”). Ma la Pallacanestro Gardonese trova importanti giocate da Cancelli, i gialloblu hanno anche il torto di non approfittare delle rotazioni ridotte della Mi.Ga.L. che venerdì ha perso Zeneli. Un’altra tripla di Dalovic può essere la scossa ma ancora Cancelli in serata monstre e Prestini respingono l’assalto, anche Franzoni inizia ad infilare con continuità il canestro biancoblu e i suoi quattro punti valgono il meno dieci (63-53 del 34’10”). Purtroppo l’attacco sebino si blocca nuovamente e la Pallacanestro Gardonese pur senza strafare mantiene il vantaggio. La tripla di Mori a due minuti dalla fine è un brivido per i tifosi di casa (67-59), con Tedoldi e Dalovic si arriva anche a meno sei (69-63 del 39’40”) ma ci pensano Cancelli e Accini a spegnere qualsiasi sogno per il 73-65 della sirena. Per il Basket Iseo una sconfitta che complica di molto la rincorsa alla Poule Promozione, la Pallacanestro Gardonese agguanta in classifica i gialloblu ma grazie alla differenza canestri è in vantaggio. Mancano cinque partite alla fine e quasi tutte (tranne con la Pallacanestro Milano 1955) sono contro squadre che ambiscono alle prime otto posizioni, sfide delicate a partire da quella di sabato prossimo al PalAntonietti contro la Libertas Cernusco.
canecaccia.com

27/01/2019 23:46

ARGOMM ISEO 60-76 MG.K VIS PIADENA (12-22; 15-20; 18-21; 15-13)

Basket Iseo: Valenti 3, Ghitti, Baroni ne, Marelli 6, Furlanis 10, Dalovic 13, Franzoni 6, Tedoldi 3, Pelizzari 2, Veronesi 7, Mori 8, Medeghini 2. All.: M.S. Mazzoli.

Corona Platina Piadena: Leone 11, Corno 5, Belluco, Tinsley 6, Lorenzetti 17, Sereni 2, Vignali 11, Olivieri 11, Marenzi 7, Mascadri 6. All.: A. Tritto.

Arbitri: F. Di Pilato di Paderno Dugnano (MI) e M. Rossini di Manerbio (BS).

Note – Parziali: 12-22; 27-42; 45-63 e 60-76. Tiri da due: Basket Iseo 14/42 – Corona Platina Piadena 24/59. Tiri da tre: Basket Iseo 09/24 – Corona Platina Piadena 03/18. Tiri liberi: Basket Iseo 05/05 – Corona Platina Piadena 19/25. Rimbalzi: Basket Iseo 44 – Corona Platina Piadena 52. Assist: Basket Iseo 16 – Corona Platina Piadena 10. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 24/07 – Corona Platina Piadena 14/16. Stoppate fatte: Basket Iseo 00 – Corona Platina Piadena 02. Falli fatti: Basket Iseo 21 – Corona Platina Piadena 11. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo antisportivo a Mori (BI) al 29’01” (45-59). Spettatori presenti 250 circa.

Niente da fare per il Basket Iseo che al PalAntonietti è costretto ad alzare bandiera bianca (60-76) contro la capolista Corona Platina Piadena. I gialloblu provano a reggere l’urto contro la migliore squadra del girone, ma la forma non eccelsa complice gli infortuni e l’assoluto valore della squadra ospite fanno sì che già nel terzo quarto la partita fosse indirizzata a favore dei cremonesi. Alla palla a due l’Argomm che ha Baroni in panca per onor di firma si schiera con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Veronesi mentre coach Tritto propone Leone, Tinsley, Marenzi, Lorenzetti e Olivieri. La bomba di Dalovic, recuperato all’ultimo dal problema fisico patito contro la Blu Orobica Bergamo, inaugura l’incontro e subito dopo arriva l’arresto-tiro vincente di Leone. Al minuto tre gli ospiti sono avanti (5-7) e tutti i punti sono dell’ex capitano gialloblu Leone mentre per il Basket Iseo a segno Franzoni, alla metà il distacco è invariato grazie ai canestri di Lorenzetti da una parte e Marelli dall’altra. I tanti rimbalzi offensivi concessi, la difesa aggressiva dell’MG.K Vis che porta a diversi recuperi innescano l’attacco ospite. L’Argomm fatica e con tre viaggi in lunetta (Lorenzetti, Leone e Vignali) la squadra di coach Tritto scappa sul più dieci (07-17 a circa due minuti dalla fine del quarto). Veronesi torna a segnare per i gialloblu, ma Vignali e Tinsley allungano sempre più però al decimo si arriva sul 12-22 grazie alla tripla di Furlanis. I primi minuti del secondo periodo vivono su un incerto equilibrio: Mori, Medeghini e Furlanis per l’Argomm, Mascadri e Corno per l’MG.K Vis (18-27 del 13’00”). Ma dopo il canestro in contropiede di Mascadri arriva il time out di coach Mazzoli scontento per le difficoltà offensive della sua squadra, purtroppo il minuto di sospensione sortisce pochi effetti perché Mascadri e Marenzi non sbagliano un colpo. La tripla di Furlanis riporta a meno dieci il Basket Iseo (23-33 del 15’51”), ma appena i cremonesi pigiano con insistenza sull’acceleratore sono guai e due perse consecutive portano ai facili canestri di Corno e Mascadri. A circa due minuti dal lungo riposo l’entrata di Leone vale il meno sedici (23-39), le ultime battute portano ai canestri di Marelli, Lorenzetti (2+1) e Dalovic per il 27-42 con cui le due squadre si dirigono negli spogliatoi.

Alla ripresa sul parquet si ripresentano gli stessi quintetti della palla a due, si spera in un avvio sprint del Basket Iseo ma a partire bene sono gli ospiti con il 6-0 firmato Olivieri (2/2) e Lorenzetti (un demonio nel pitturato). Franzoni dalla media e Tedoldi dalla lunga provano a rispondere ma dopo il botta e risposta tra Marenzi e Franzoni i canestri di Olivieri e Lorenzetti cacciano il Basket Iseo a meno ventitré (34-57 poco dopo la metà). Gli otto punti di Dalovic (con due consecutive tripla) ridanno un po’ di interesse su una partita che a dire il vero ha già un padrone (42-57 del 27’00”). Dopo l’ennesimo canestro di Olivieri c’è il 2+1 di Veronesi, a peggiorare la situazione in casa Argomm arriva l’antisportivo fischiato a Mori. Dopo il 2/2 di Olivieri c’è il canestro di Vignali che punisce l’ennesima persa gialloblu per il 45-63 del trentesimo. Gli ultimi dieci minuti sono senza storia, coach Mazzoli già dal terzo periodo ha deciso di concentrarsi sulla trasferta di Gardone Val Trompia dando spazio (con buone risposte) a tutti gli under presenti a referto. Al 32’54” la tripla dall’angolo di Valenti vale il 50 a 69, subito dopo c’è un altro canestro dalla lunga distanza con Mori ma i quattro consecutivi punti di Olivieri spezzano il parziale sebino. Anche coach Tritto dà spazio ai suoi under e Sereni si inventa un bel canestro da sotto, dall’altra parte c’è il 2/2 di Pelizzari per il 55-75 a circa due minuti dalla fine. Olivieri firma l’ultimo punto del Corona Platina Piadena mentre Veronesi da sotto e Mori dalla lunga distanza riducono il divario per il 60-76 della sirena. Il Basket Iseo lotta ma poco può contro la corazzata Corona Platina Piadena che conferma di essere la candidata numero uno al salto di categoria. La classifica si fa sempre più corta e il margine sulla nona ora è di soli due punti, domenica c’è la delicata sfida in chiave Poule Promozione con la trasferta sul parquet della Pallacanestro Gardonese.
canecaccia.com

26/01/2019 01:10

ARGOMM ISEO 71-65 BLU OROBICA BERGAMO (23-21; 14-22; 23-10; 11-12)

Basket Iseo: Valenti 4, Ghitti 2, Marelli 3, Furlanis 20, Dalovic 5, Franzoni 4, Tedoldi 12, Pelizzari, Veronesi 12, Staffiere ne, Mori 7, Medeghini 2. All.: M.S. Mazzoli.
Blu Orobica Bergamo: Pirovano 6, Moretti 18, Buttarelli 2, Nani 3, Corini ne, Boccafurni 9, Perego ne, Seguenti Monacelli 6, Stucchi 4, Signore 7, Bonacina 10. All.: F. Longano.

Arbitri: V. Castoldi di Gorgonzola (MI) e A.E. Piotti di Casciago (VA).

Note – Parziali: 17-17; 39-37; 54-46 e 65-70. Tiri da due: Basket Iseo 19/47 – Blu Orobica Bergamo 19/37. Tiri da tre: Basket Iseo 07/17 – Blu Orobica Bergamo 06/17. Tiri liberi: Basket Iseo 12/16 – Blu Orobica Bergamo 09/16. Rimbalzi: Basket Iseo 42 – Blu Orobica Bergamo 28. Assist: Basket Iseo 12 – Blu Orobica Bergamo 09. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 15/07 – Blu Orobica Bergamo 14/10. Stoppate fatte: Basket Iseo 02 – Blu Orobica Bergamo 02. Falli fatti: Basket Iseo 18 – Blu Orobica Bergamo 18. Nessun giocatore uscito per falli. Al 22’31” (44-45) Dalovic (BI) è uscito per infortunio senza più fare ritorno sul parquet. Spettatori presenti 250 circa.

Dopo due consecutive trasferte il Basket Iseo torna al PalAntonietti e batte (71-65) la Blu Orobica Bergamo. Partita dai due volti quella dei gialloblu, dopo un primo tempo caratterizzato dalla scarsa vena difensiva i ragazzi di coach Mazzoli recuperano nel terzo quarto e nonostante la cronica sfortuna (leggasi infortunio di Dalovic) riescono a mantenere l’esiguo vantaggio fino al quarantesimo. Alla palla a due l’Argomm, sempre senza Baroni, si schiera con Marelli, Dalovic, Tedoldi, il recuperato Franzoni e Veronesi mentre coach Longano propone Nani, Seguenti Monacelli, Boccafurni, Signore e Bonacina. Si parte con la stoppata di Franzoni ma la palla vagante è recuperata dall’ex Boccafurni che appoggia al tabellone per il 2-0 ospite. Il Basket Iseo però è presente e con Dalovic (tripla), Veronesi (tiro nel pitturato) e Tedoldi (anche per lui tripla) al 02’42” è avanti 8-2 e coach Longano chiama immediatamente time out. Al rientro i gialloblu si fermano in attacco così i bergamaschi con Signore, Boccafurni e Bonacina si rifanno sotto (8-7 del 03’35”). Dalovic rimette in moto l’attacco sebino, Marelli e Franzoni lo imitano per il 14-07 di metà quarto. Al parziale Argomm segue quello della Blu Orobica Bergamo, con Veronesi che prova a mettere freno alle folate offensive di Boccafurni, Signore e Bonacina ma a circa tre minuti dalla fine del quarto il vantaggio è nuovamente minimo (16-15). Si va avanti a break e controbreak: al 5-0 casalingo firmato dal neoentrato Furlanis segue il 4-0 ospite con Boccafurni e Moretti. I canestri di Mori e Stucchi portano così al 23-21 del decimo. Secondo periodo che si apre con le due bombe di Moretti, al 12’11” Ghitti segna i primi punti del quarto per l’Argomm ma il successivo canestro di Buttarelli obbliga al time out coach Mazzoli. La strigliata sembra sortire gli effetti sperati perché ai canestri di Furlanis, Veronesi e Mori in risposta c’è la sola tripla di Nani per il 31-32 del 15’20”. L’attacco del Basket Iseo si ferma di nuovo mentre dall’altra parte del campo Seguenti Monacelli, Signore e Pirovano innescano la fuga della Blu Orobica Bergamo (31-38 del 16’30”). I gialloblu faticano a trovare la giusta via e con i liberi di Bonacina e Pirovano gli ospiti trovano meritatamente il vantaggio in doppia cifra (31-41 a circa due minuti dal lungo riposo). Medeghini da sotto interrompe il digiuno offensivo, Valenti dall’angolo mette la tripla che riaccende il PalAntonietti mentre l’indemoniato Moretti riallunga per i suoi. E dopo l’1/2 di un positivo Valenti le due squadre vanno negli spogliatoi con la Blu Orobica Bergamo a condurre per 43 a 37.

Alla ripresa tra i gialloblu c’è Furlanis al posto di Franzoni (già a tre falli) poi gli stessi uomini della palla a due. Ed è buono lo spunto iniziale dell’Argomm che proprio grazie a Furlanis e a Tedoldi in poche batture riaggancia gli ospiti che vanno a canestro una sola volta con Signore (44-45 del 22’00”). La difesa torna a fare il suo dovere ma si materializza nuovamente la sfortuna con l’infortunio alla caviglia di Dalovic che è costretto ad abbandonare la contesa. Veronesi mette la freccia però il vantaggio dura poco, per un paio di minuti si assiste ad una serie di sorpassi (per la Blu Orobica a segno Pirovano e Stucchi) e controsorpassi (per l’Argomm invece Tedoldi e Furlanis) che rendono elettrizzante la sfida. A metà quarto arriva la tripla frontale di Tedoldi che spezza l’equilibrio, Moretti dall’altra parte fa 1/2  e il Basket Iseo prova a fuggire con i canestri di un indomito Tedoldi (58-50 del 27’00”). Gli ospiti continuano a litigare con il ferro ma i gialloblu ne approfittano parzialmente, con l’1/2 di Marelli e Mori ecco il vantaggio in doppia cifra (60-50) quando mancano novanta secondi alla fine del quarto. Al trentesimo si arriva sul 60-53 grazie alla tripla, proprio allo scadere del tempo, scagliata da lunghissima distanza da Moretti. Gli ultimi dieci minuti si aprono con il 2/2 di Mori, a Bonacina risponde Veronesi (64-55 del 31’55”). La tripla di Seguenti Monacelli e l’1/2 di Bonacina riportano prepotentemente sotto la Blu Orobica Bergamo, Furlanis prova a respingere l’assalto ospite ma con i canestri di Seguenti Monacelli e Moretti il vantaggio è di un solo possesso (66-63 del 34’20”). La tensione si fa sentire e gli errori spesso gratuiti aumentano, Furlanis con l’arresto e tiro regala il più cinque all’Argomm ma una entrata di Boccafurni riporta a contatto i bergamaschi (68-65 a poco più di due minuti dalla fine). I liberi di Furlanis creano il solco che però non dà nessuna sicurezza (71-65 del 38’25”), la Blu Orobica Bergamo si fa prendere dalla frenesia di recuperare ed è poco lucida in attacco mentre l’Argomm non ha la forza di chiudere la sfida. Ma alla sirena i ragazzi di coach Mazzoli possono festeggiare il 71-65 che consente al Basket Iseo di proseguire la rincorsa alla Poule Promozione. Mercoledì ultimo appuntamento infrasettimanale, al PalAntonietti arriva il Corona Platina Piadena l’incontrastata capolista del girone Est.
canecaccia.com

20/01/2019 08:53

SESA SUSTINENTE 65-70 ARGOMM ISEO (17-17; 22-20; 15-09; 11-24)

Basket Sustinente: Doddi 6, Tomic 22, Cerniz 3, Ghidoli ne, Guerra 12, Buzzi 10, Lanza ne, Bordato, Ferrari, Albertini 2, Faccioli 10. All.: I. Boskovic.

Basket Iseo
: Valenti ne, Ghitti 3, Marelli 11, Furlanis 15, Dalovic 9, Franzoni ne, Tedoldi 11, Pelizzari ne, Veronesi 2, Staffiere ne, Mori 16, Medeghini 3. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: M. Padovano di Arcore (MB) e G. Audino di Milano (MI).

Note – Parziali: 17-17; 39-37; 54-46 e 65-70. Tiri da due: Basket Sustinente 19/49 - Basket Iseo 15/38. Tiri da tre: Basket Sustinente 05/20 - Basket Iseo 10/23. Tiri liberi: Basket Sustinente 12/16 - Basket Iseo 10/14. Rimbalzi: Basket Sustinente 49 - Basket Iseo 28. Assist: Basket Sustinente 09 - Basket Iseo 02. Palle perse/recuperate: Basket Sustinente 21/04 - Basket Iseo 10/08. Stoppate fatte: Basket Sustinente 01 - Basket Iseo 02. Falli fatti: Basket Sustinente 19 - Basket Iseo 14. Uscito per cinque falli Tomic (BS) al 39’38” (65-70). Fallo antisportivo ad Albertini (BS) al 10’26” (17-20) e a Furlanis (BI) al 26’52” (47-44). Spettatori presenti 100 circa.

Il Basket Iseo torna alla vittoria sbancando (65-70) il palazzetto del Basket Sustinente al termine di una partita mozzafiato. I gialloblu sempre alle prese con i tanti problemi fisici (Baroni fermo, Franzoni costretto ad alzare bandiera bianca dopo nemmeno tre minuti mentre Tedoldi e Furlanis presenti seppure non al meglio) riescono ad agguantare il successo grazie ad un finale incredibile: a quattro minuti dalla fine i ragazzi di coach Mazzoli erano sotto di dieci punti ma il 15-0 propiziato da un intenibile Mori ha completamente ribaltato la situazione. Alla palla a due l’Argomm si presenta con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Veronesi mentre coach Boskovic schiera Guerra, Buzzi, Bordato, Tomic e Faccioli. Si parte con il 2-0 di Tomic poi il 2+1 di Faccioli e dopo nemmeno due minuti di gioco è 5-0 Sesa. I primi punti gialloblu arrivano con l’1/2 di Tedoldi, mentre Franzoni esce per il riacutizzarsi del problema al polpaccio la squadra di casa continua a far male. Con la penetrazione di Marelli e la tripla di Furlanis i gialloblu provano a rifarsi sotto ma la risposta dalla lunga di Guerra doppia l’Argomm (12-06 alla metà). Passa nemmeno un minuto e grazie a Tedoldi (tre punti) e Dalovic (2+1) la sfida torna in perfetta parità (12-12 del 05’55”). La squadra di casa prova più volte a scappare ma è sempre ripresa dai sebini: con la tripla di Ghitti per il 15-15 a due minuti dalla fine del quarto e con Dalovic per il 17-17 del decimo. Il secondo periodo si apre al meglio per l’Argomm con il 2+1 di Medeghini e l’antisportivo di Albertini, all’1/2 di Tedoldi segue il tiro in sospensione di Dalovic (17-23 del 10’40”). A Buzzi risponde Marelli, la sensazione è quella di un Basket Iseo in grado di rispondere colpo su colpo all’attacco mantovano ma così non è perché al 24’20” la tripla di Cerniz vale il 24-24. Il Basket Iseo torna a muovere il punteggio con il 2/2 di Furlanis, all’ennesimo pareggio della squadra di casa coach Mazzoli chiama time out preoccupato dai tanti errori spesso gratuiti che limitano fortemente i tentativi di fuga (29-29 del 16’20”). Al rientro c’è il botta e risposta tra Veronesi e Tomic, mentre il 2/2 di Buzzi riporta avanti i locali (33-32 a poco più di due minuti dalla lunga sirena). Con Dalovic e Marelli l’Argomm rimette la freccia ma il vantaggio dura poco, infatti nei secondi finali a farsi preferire è il Sesa che grazie a Faccioli va negli spogliatoi avanti 39 a 37.

Si ritorna sul parquet con Furlanis per Franzoni nei gialloblu e Doddi per Bordato nei biancoblu. La tripla di Tedoldi dà il via alla seconda parte, per qualche minuto la partita viene sospesa con il tabellone che fa le bizze. Si riprende con l’1/2 di Doddi e la tripla di Buzzi, il Basket Iseo è costretto ad inseguire e il 2+1 di Tomic complica ulteriormente i piani di coach Mazzoli (46-40 del 23’20”). Con Furlanis e Marelli l’Argomm prova a reagire tornando ad un solo possesso di distacco (47-44 del 26’43”), ma l’antisportivo fischiato a capitan Furlanis spegne sul nascere la rimonta. Faccioli e Tomic dettano legge nel pitturato, prosegue il momento difficile per il Basket Iseo e la conclusione dalla media di Guerra vale il massimo vantaggio Sesa (54-46 a circa novanta secondi dalla fine del quarto). L’attacco iseano è incapace di costruire pericoli per la difesa di casa ma fortunatamente non succede più nulla e con questo punteggio si arriva al trentesimo. Ultimi dieci minuti che si aprono con l’arresto-tiro di Mori, ma i due canestri di Tomic e la tripla di Guerra sanno di mazzata per i gialloblu che al 32’16” scivolano a meno tredici (61-48). Il Basket Iseo è in affanno tra rotazioni ridotte e difficoltà a trovare la via del canestro, coach Mazzoli chiama time out con l’intento di ridestare i suoi giocatori. Appena rientrato Tedoldi infila la retina di casa dalla lunga distanza, dalla rimessa di fondo campo Mori accorcia ulteriormente e questa volta a rifugiarsi nel minuto di sospensione è la squadra di casa (61-53 del 33’12”). Si prova anche la difesa a zona ma Faccioli riesce a perforarla, a Tedoldi risponde Guerra e al 36’00” la sfida sembra indirizzata a favore della squadra di casa (65-55). Mori dalla lunga distanza e Furlanis in contropiede non ci stanno, un’altra tripla di Mori riapre di fatto l’incontro. Il clamoroso sorpasso viene firmato da Furlanis, sempre con una bomba, a due minuti dalla sirena (65-66), Mori è indemoniato e allunga con un tiro dall’angolo. I mantovani ora sono in totale confusione tra palle perse e conclusioni affrettate, dalla lunetta Mori fa 2/2 e mette il sigillo su un ultimo quarto incredibile. Il Basket Sustinente perde per falli Tomic e non riesce più ad infilare la retina avversaria così la sirena suona con il 70-65 Argomm. Il Basket Iseo vince un solo quarto ma tanto basta per tornare a casa con i due punti, successo sofferto ma prezioso nella difficile rincorsa alla Poule Promozione. Sabato si torna al Palantonietti dove alle 21:00 arriva la Blu Orobica Bergamo.

canecaccia.com

13/01/2019 23:31

GALVI LISSONE 60-51 ARGOMM ISEO 20-22; 15-10; 10-09; 15-10)

Pallacanestro Lissone: Gatti 12, Meregalli 11, Collini 5, Riva, Meroni 3, Danelutti 6, Morandi ne, Aliprandi 9, Tedeschi 6, Ventura 5, Giardini 3. All.: C. Grassi.

Basket Iseo
: Valenti, Ghitti, Marelli 12, Furlanis 6, Dalovic 16, Franzoni ne, Tedoldi 2, Pelizzari 4, Veronesi 7, Staffiere ne, Mori 4, Medeghini. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: S. Nespoli di Carate Brianza (MB) e S. Mariotto di Cassano Magnago (VA).

Note – Parziali: 20-22; 35-32; 45-41 e 60-51. Tiri da due: Pallacanestro Lissone 15/41 - Basket Iseo 15/43. Tiri da tre: Pallacanestro Lissone 03/18 - Basket Iseo 06/23. Tiri liberi: Pallacanestro Lissone 21/38 - Basket Iseo 03/09. Rimbalzi: Pallacanestro Lissone 48 - Basket Iseo 41. Assist: Pallacanestro Lissone 12 - Basket Iseo 09. Palle perse/recuperate: Pallacanestro Lissone 15/10 - Basket Iseo 17/06. Stoppate fatte: Pallacanestro Lissone 04 - Basket Iseo 03. Falli fatti: Pallacanestro Lissone 16 - Basket Iseo 28. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo antisportivo a Marelli (BI) al 35’27” (53-45). Spettatori presenti 150 circa.

Il Basket Iseo non riesce a dare seguito al successo di giovedì contro la Sansebasket Cremona perdendo (60-51) in trasferta contro la Pallacanestro Lissone. I gialloblu alle prese con l’infermeria piena (Baroni out, Franzoni in panca per onor di firma e Tedoldi a referto non al meglio per il problema all’inguine) dopo un positivo primo quarto si vedono sorpassare dalla squadra di casa, nonostante la difficile serata al tiro riescono però a restare a contatto degli avversari fino all’allungo decisivo firmato a metà ultimo quarto da Gatti. L’Argomm alla palla a due si schiera con un quintetto obbligato: Marelli, Furlanis, Dalovic, Tedoldi e Veronesi mentre coach Grassi replica con Giardini, Gatti, Meregalli, Aliprandi e Danelutti. Passano pochi secondi e Marelli dall’angolo mette la tripla sfruttando al meglio lo scarico di Veronesi, dopo il canestro in appoggio di Gatti c’è il 5-0 Argomm grazie a Dalovic (2-8 al 01’50”). Con Gatti, Giardini e Meregalli i locali provano a reagire ma Marelli  e Veronesi tengono avanti il Basket Iseo, gli sforzi della squadra di casa vengono però premiati e con i liberi di Aliprandi e Collini arriva il pareggio (13-13) al 06’39”. Veronesi e Tedoldi commettono il secondo fallo così coach Mazzoli si affida a Medeghini e Pelizzari, dopo la tripla di Furlanis è proprio Pelizzari a mettersi in mostra con due canestri che regalano il massimo vantaggio all’Argomm (15-22 a poco meno di un minuto dalla fine del primo quarto). Però gli ultimi secondi del periodo sono di marca lissonese: Collini e Aliprandi riducono il gap per il 20-22 del decimo. Il secondo periodo si apre con il pareggio di Collini, l’Argomm rimette il naso avanti con la penetrazione di Marelli (22-24 al 11’50”). La partita fino a questo momento vivace vede crollare le percentuali al tiro, si deve arrivare a metà quarto per i canestri di Tedeschi e Meregalli che valgono il nuovo vantaggio Galvi (26-24). Dopo il canestro del rientrato Veronesi i locali provano a scappare con i liberi di Meregalli e Ventura, ma l’Argomm seppure in difficoltà ha la forza di reagire e trovare il 30-30 (al 17’00”) con Veronesi e Dalovic con conseguente time out chiamato da coach Grassi.  Al rientro c’è l’1/2 di Meroni, il sorpasso in penetrazione di Marelli dura poco perché il 2+1 Ventura riporta avanti (34-32) i locali a circa novanta secondi dal lungo riposo. Il Basket Iseo non riesce più a segnare mentre la Pallacanestro Lissone lo fa dalla lunetta con l’1/2 di Danelutti per il 35-32 Pallacanestro Lissone che manda le due squadre negli spogliatoi.

Il Basket Iseo ritorna sul parquet con lo stesso quintetto della palla a due, se possibile la sfida si fa ancora più brutta e gli errori al tiro aumentano. Si deve infatti arrivare al 21’21” per vedere il primo canestro con Furlanis che davanti alla panchina ospite mette la bomba del 35 a 35. Danelutti riporta immediatamente avanti i suoi, la partita non riesce a trovare continuità con i tanti fischi che spezzettano il gioco e a risentirne è soprattutto lo spettacolo. Dopo l’1/2 di Ventura passano quasi novanta secondi tra perse e tiri sbilenchi fino al contropiede di Dalovic che da sotto subendo fallo mette il canestro del 38-37 (25’37”). L’esterno gialloblu non infila l’aggiuntivo del pareggio e dallo scampato pericolo la Galvi allunga con i canestri di Danelutti e Meregalli (due volte) per il 44-37 a poco più di due minuti dalla fine del quarto. L’1/2 di Dalovic ferma l’emorragia offensiva sebina, sempre Dalovic mette poi la tripla che riporta ulteriormente sotto l’Argomm ma il periodo si chiude sul 45-41 Galvi con l’1/2 di Aliprandi. Gli ultimi dieci minuti si aprono con i canestri di Aliprandi da una parte e Mori dall’altra, al 33’40” il tabellone dice 47-43 a conferma della pessima serata al tiro delle due contendenti. Dopo il canestro di Tedeschi il cronometro continua ad andare avanti con la retina che rimane inviolata, ci pensa Gatti con una improvvisa fiammata (1/2 e tripla frontale) a regalare il primo vantaggio in doppia cifra alla Pallacanestro Lissone (53-43 del 34’30”). Marelli con due canestri prova a reagire ma la squadra di casa replica con i viaggi in lunetta di Danelutti e Meroni, a circa due minuti dalla fine arriva la tripla di Dalovic a lasciare accesa qualche speranza (56-49). La partita però scivola dalle mani e quanto meno si prova a difendere la differenza canestri (all’andata vittoria gialloblu per 68 a 64), ma dopo il canestro di Mori c’è la risposta di Gatti che porta al 60-51 della sirena. Per il Basket Iseo una brutta serata ma quello che più preoccupa è la situazione infortuni che rischia di condizionare anche le prossime giornate. Sabato alle 21:00 i gialloblu sono attesi dalla trasferta sul parquet del Basket Sustinente.
canecaccia.com

06/01/2019 22:01

ARGOMM ISEO 66-60 IMPRESA TEDESCHI CREMONA (25-19; 16-16; 07-08; 18-17)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti 2, Baroni ne, Marelli 6, Furlanis 13, Dalovic 18, Franzoni 2, Tedoldi 6, Pelizzari, Veronesi 9, Mori 8, Medeghini 2. All.: M.S. Mazzoli.

Sansebasket Cremona: Bonazzoli, Sanogo 3, Feraboli 14, Cocchi, Bilotta 21, Bodini 6, Diop Gaye 8, Garini 2, Labovic 6, Baggi. All.: G. Baiardo.

Arbitri: D. Vita di Olgiate Olona e M. Santoro di Malgrate (LC) di Malgrate (LC) di Malgrate (LC).

Note – Parziali: 25-19; 41-35; 4-43 e 66-60. Tiri da due: Basket Iseo 16/43 – Sansebasket Cremona 11/38. Tiri da tre: Basket Iseo 06/23 – Sansebasket Cremona 10/28. Tiri liberi: Basket Iseo 16/25 – Sansebasket Cremona 08/09. Rimbalzi: Basket Iseo 54 – Sansebasket Cremona 39. Assist: Basket Iseo 13 – Sansebasket Cremona 10. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 15/07 – Sansebasket Cremona 17/10. Stoppate fatte: Basket Iseo 02 – Sansebasket Cremona 04. Falli fatti: Basket Iseo 16 – Sansebasket Cremona 26. Uscito per cinque falli Sanogo (SC) al 34’36” (53-53). Fallo antisportivo a Baggi (SC) al 38’00” (60-56). Spettatori presenti 400 circa.

Il Basket Iseo torna a fare punti grazie alla vittoria casalinga (66-60) contro la Sansebasket Cremona. Come nel girone d’andata dopo le sconfitte contro Basket Team 1995 Pizzighettone e Virtus Lumezzane i gialloblu trovano il primo successo del girone contro i cremonesi targati Impresa Tedeschi, in una serata resa complicata dalla precaria condizione fisica di diversi giocatori e in una altalena di emozioni i ragazzi di coach Mazzoli trovano il guizzo decisivo grazie alle giocate di Dalovic. Alla palla a due l’Argomm, senza Baroni per un problema muscolare alla coscia, si schiera con Marelli, Furlanis, Tedoldi, Franzoni e Veronesi mentre coach Baiardo propone Bilotta, Bodini, Labovic, Diop Gaye e Sanogo. Labovic inaugura la sfida e pronta è la replica iseana con Franzoni ma al 02’40” gli ospiti sono avanti 7-2 con i canestri di uno scatenato Bilotta. Con la tripla di Furlanis e la conclusione da sotto di Tedoldi i sebini impattano, però al 03’11” anche Franzoni è costretto ad alzare bandiera bianca per un risentimento muscolare al polpaccio sinistro. Con Veronesi e Dalovic l’Argomm prova a scappare, la terza tripla di Furlanis vale il più cinque (17-12 a circa tre minuti dalla fine del quarto). Con Garini e Diop Gaye gli ospiti tornano a segnare ma Dalovic e Veronesi mantengono inalterate le distanze, dopo la tripla di Feraboli ancora Dalovic e Veronesi a segno per il 25-19 del decimo. Secondo periodo che si apre con il 5-0 ospite firmato da Feraboli e Bilotta, ma al 12’58” l’Argomm si trova avanti nuovamente di sei punti grazie alla penetrazione di Ghitti e alla tripla di Dalovic (30-24). La squadra di casa fallisce un paio di ghiotte occasioni e appena abbassa l’intensità difensiva viene puntualmente punita, Bodini e Bilotta impattano mentre la rubata di Bilotta vale il sorpasso dell’Impresa Tedeschi con conseguente time out chiamato da coach Mazzoli (30-32 16’26”). Quando si ritorna sul parquet Furlanis trova subito il pareggio, per quasi tre minuti poi non si segna e dopo il botta risposta tra Marelli e Sanogo la situazione è sempre in perfetto equilibrio (34-34 a due minuti dal lungo riposo). Le ultime battute sono solo del Basket Iseo che trova il 7-0 firmato da Mori, Marelli (1/2 dalla lunetta), Veronesi e ancora Mori per il 41-35 Basket Iseo che manda le due squadre negli spogliatoi.

Alla ripresa troviamo Dalovic per Franzoni da una parte e Feraboli per Labovic dall’altra poi gli stessi atleti di inizio partita. Proprio Feraboli prova ad accendere la sfida che dopo la sosta di dieci minuti si è intorpidita, la sua tripla trova la replica nel pitturato di Furlanis (43-38 al 22’00”). L’incontro fatica a decollare tra tanti errori al tiro e palle perse in modo ingenuo, il tabellone si muove solo grazie ai tiri liberi: 1/2  di Tedoldi, 2/2 di Ferraboli e 2/2 di Marelli per il 46-40 del 26’35”. Il Basket Iseo sovrasta i cremonesi a rimbalzo (un indomabile Veronesi ne raccoglierà ben 18!) e allunga ulteriormente con un altro paio di viaggi in lunetta che Tedoldi e Furlanis sfruttano solo in parte. Il contropiede che potrebbe portare al primo vantaggio in doppia cifra viene sprecato e sul ribaltamento di fronte Bodini trova il 2+1 per il 48-43 del trentesimo. Gli ultimi dieci minuti si aprono con il canestro di Labovic a cui risponde Mori, dopo la tripla di Bilotta ecco l’1/2 di Marelli e il bel canestro di Medeghini (53-48 del 33’00”). L’Argomm sembra in grado di controllare la partita ma Labovic e Bilotta al 34’02” mettono i canestri del 53-53. Subito dopo esce per cinque falli Sanogo e Mori ne approfitta immediatamente, però il gioco da quattro punti (tripla e aggiuntivo per fallo subìto) dell’interessante Feraboli mettono paura al pubblico di casa (55-57 a tre minuti dalla fine).  Lo stoico Tedoldi, in campo nonostante problemi all’inguine, impatta dalla lunetta e subito dopo serve l’assist a Dalovic che infila la tripla frontale per il 60-57 Basket Iseo. Sempre Tedoldi ruba palla e subisce fallo da Baggi che viene punito con l’antisportivo, purtroppo dopo lo 0/2 dell’ala gialloblu arriva una persa e Bilotta mette la bomba che vale il 60-60. Il finale thrilling viene evitato da Dalovic, infatti dopo l’1/2 di Veronesi l’atleta di origine serba infila la tripla dall’angolo e sul fallo sistematico degli ospiti ecco il 2/2 che sancisce il 66-60 della sirena. Per il Basket Iseo era fondamentale muovere la classifica dopo i KO che hanno chiuso il 2018 e, al termine di quaranta minuti non bellissimi, i due punti sono arrivati nonostante le difficoltà. Ora il doppio turno in trasferta: si inizia sabato alle ore 21:00 sul parquet della Pallacanestro Lissone.
canecaccia.com

05/01/2019 07:58

Il Basket Iseo perde il derby contro la Virtus Lumezzane (Serie C Gold girone Est)

IDROSANITARIA BONOMI LUMEZZANE 88-73 ARGOMM ISEO
(24-21; 30-19; 17-14; 17-19)

Virtus Basket Lumezzane: Fossati ne, M. Borghetti 8, Molenius 8, L. Borghetti 1, Ciaramella 4, Gandoy 14, Arici 11, Gaibotti ne, Rinaldi 15, Caramatti 16, Mora 11. All.: A. Crotti.

Basket Iseo
: Valenti ne, Ghitti 3, Baroni 7, Marelli 18, Furlanis 10, Dalovic 12, Franzoni 8, Tedoldi 7, Pelizzari ne, Veronesi 6, Mori 2, Medeghini ne. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: R. Rusconi di Pavia (PV) e A. Faraoni di Brescia (BS).

Note – Parziali: 24-21; 54-40; 71-54 e 88-73. Tiri da due: Virtus Basket Lumezzane 29/51 - Basket Iseo 23/38. Tiri da tre: Virtus Basket Lumezzane 06/23 - Basket Iseo 03/20. Tiri liberi: Virtus Basket Lumezzane 12/19 - Basket Iseo 18/26. Rimbalzi: Virtus Basket Lumezzane 43 - Basket Iseo 30. Assist: Virtus Basket Lumezzane 18 - Basket Iseo 11. Palle perse/recuperate: Virtus Basket Lumezzane 09/08 - Basket Iseo 15/03. Stoppate fatte: Virtus Basket Lumezzane 02 - Basket Iseo 02. Falli fatti: Virtus Basket Lumezzane 22 - Basket Iseo 22. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo tecnico a Gandoy (VL) al 05’36” (20-14), a Baroni (BI) al 34’40” (79-61) e a coach Mazzoli (BI) al 34’47” (81-61). Fallo antisportivo a Mora (VL) al 30’39” (71-56). Spettatori presenti 400 circa.

Il 2018 del Basket Iseo si chiude con la sconfitta (88-73) sul parquet della Virtus Lumezzane. I gialloblu giocano alla pari tre quarti con l’Idrosanitaria Bonomi, nel secondo periodo però si palesano le differenze tra le due squadre con i locali che mettono in campo tutta la qualità che li contraddistingue creando il solco che di fatto decide le sorti della sfida. Alla palla a due l’Argomm, con Mori non al meglio causa febbre, si presenta con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Crotti propone Ciaramella, Caramatti, Gandoy, Molenius e Rinaldi. I primi punti sono dell’ex Caramatti con Gandoy che firma l’immediato 4-0, il Basket Iseo trova risposte solamente da Dalovic e al 02’50” il tabellone dice 8-7 Virtus Lumezzane. In nemmeno sessanta secondi i sebini collezionano perse che costano molto, Molenius 2+1 e Caramatti da tre doppiano il Basket Iseo che si rifugia nel time out (14-07 del 03’40”). Al rientro arriva la tripla di Tedoldi, ma l’Argomm continua ad evidenziare problemi in difesa (Rinaldi e Molenius per il 18-10 di metà quarto). La stoppata di Franzoni dà il via alla rimonta ospite che si concretizza con i quattro consecutivi punti di Furlanis (20-18 a circa tre minuti dalla fine del quarto). La scarsa vena dalla linea della carità non permette l’aggancio, Mora e Arici non stanno a guardare per il 24-21 Virtus Lumezzane del minuto dieci. Il secondo quarto si apre con il canestro di Arici, Molenius colpisce dall’arco mentre Mora nel pitturato. Il Basket Iseo fatica su entrambi lati del campo, la tripla Molenius del 12’15” vale il primo svantaggio in doppia cifra (34-23 con Mori a segnare gli unici punti gialloblu). Dopo il canestro di Marelli c’è il 5-0 di Caramatti e l’Idrosanitaria Bonomi può allungare senza troppa fatica. Veronesi e Dalovic sono gli unici che riescono ad infilare la retina della squadra di casa e a metà quarto i biancoblu sono avanti 41 a 34. Dopo il canestro di Rinaldi segnano Marelli e Veronesi così il Basket Iseo sembra potersi rifare davvero sotto. Al 17’29” Dalovic, fin lì perfetto anche in difesa, sbaglia il primo tiro di serata e la Virtus Lumezzane scappa di nuovo con Arici e Rinaldi (47-38 a poco più di due minuti dal lungo riposo). Tedoldi torna a segnare per l’Argomm mentre Gandoy colpisce dalla lunga distanza, ma è Arici, l’altro ex di serata, a fare male con il 5-0 che porta al 54-40 Virtus Lumezzane che manda le due squadre negli spogliatoi.

Alla ripresa c’è Furlanis per Tedoldi poi gli stessi uomini della palla a due, dopo il canestro di Franzoni la partita vede calare i ritmi con tanti errori al tiro. Ciaramella fa 1/2 poi arriva il 2+1 di Rinaldi, al 22’14” il canestro di Franzoni vale il 58-44. Si va avanti a strappi e a metà partita lo scambio di canestri tra Furlanis e Rinaldi lasciano invariata la situazione (62-48). L’ennesima persa in attacco dà modo a Gandoy di infilare una tripla, lo spettacolo però stenta a decollare con l’Idrosanitaria Bonomi che controlla piuttosto facilmente l’andamento dell’incontro. Con entrambe le squadre in bonus si segna solamente dalla lunetta: Caramatti e Marco Borghetti da una parte, Ghitti e Franzoni dall’altra non sbagliano per il 69-54 a due minuti dalla fine del terzo periodo. Quarto che si chiude con il canestro su azione di Marco Borghetti per 71-54 Virtus Lumezzane. Gli ultimi dieci minuti si aprono con il canestro di Tedoldi, al 30’39” c’è l’antisportivo fischiato a Mora. Ghitti fa 1/2 a cui segue il canestro in sospensione di Marelli, Mora e Marco Borghetti fermano però sul nascere la possibile rimonta iseana. Dopo il 2/2 di Marelli arrivano i canestri che portano ancora la firma di Marco Borghetti e Mora così per il Basket Iseo è notte fonda (79-61 del 34’00”). A poco da metà quarto arrivano il tecnico a Baroni e quello a coach Mazzoli, con i liberi di Ciaramella e Luca Borghetti l’Idrosanitaria Bonomi trova il massimo vantaggio di serata (82-61 al 34’47”). Marelli e Baroni firmano l’ultimo sussulto sebino (84-70 del 36’30”), Marelli e Furlanis provano a rendere meno pesante il passivo ma Gandoy e Ciaramella replicano colpo su colpo per l’88-73 della sirena. Per il Basket Iseo le sfide con Basket Team 1995 Pizzighettone e Virtus Lumezzane portano zero punti come nel girone d’andata, purtroppo i cali di tensione e i black out contro certe squadre non sono permessi. Il prossimo turno vedrà i gialloblu sfidare la Sansebasket Cremona, appuntamento a giovedì 3 Gennaio alle ore 21:00.
canecaccia.com

24/12/2018 07:52

ARGOMM ISEO 65-67 MAZZOLENI PIZZIGHETTONE (20-16; 22-16; 10-17; 13-18)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti ne, Baroni 6, Marelli 6, Furlanis 8, Dalovic 14, Franzoni 13, Tedoldi 5, Veronesi 4, Mori 9, Medeghini ne. All.: M.S. Mazzoli.

Basket Team 1995 Pizzighettone
: Foti 20, Roberti 2, Pedrini 8, Parmigiani ne, Bertuzzi 2, Severgnini 5, Terpstra ne, Montanari 3, Casali 9, Lugic 16, Gerli 2, Tolasi ne. All.: M. Giubertoni,

Arbitri: A. Fiannaca di Pavia (PV) e F. Cassina di Desio (MB).

Note – Parziali: 20-16; 42-32; 52-49 e 65-67. Tiri da due: Basket Iseo 14/38 – Basket Team 1995 Pizzighettone 16/41. Tiri da tre: Basket Iseo 08/25 – Basket Team 1995 Pizzighettone 02/17. Tiri liberi: Basket Iseo 13/16 – Basket Team 1995 Pizzighettone 29/38. Rimbalzi: Basket Iseo 42 – Basket Team 1995 Pizzighettone 27. Assist: Basket Iseo 13 – Basket Team 1995 Pizzighettone 04. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 16/04 – Basket Team 1995 Pizzighettone 12/04. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 – Basket Team 1995 Pizzighettone 04. Falli fatti: Basket Iseo 31 – Basket Team 1995 Pizzighettone 22. Uscito per falli Baroni (BI) al 39’01” (65-65). Fallo tecnico a coach Giubertoni (BP) al 24’18” (44-38), a Severgnini (BP) al 25’01” (45-38), alla panchina del Basket Team 1995 Pizzighettone al 36’23” (62-60) e a Franzoni (BI) al 38’23” (65-63). Fallo antisportivo a Montanari (BP) al 28’23” (48-45). Spettatori presenti 250 circa.

Il Basket Iseo inizia il girone di ritorno con una sconfitta casalinga (65-67) contro il Basket Team 1995 Pizzighettone. I gialloblu giocano una partita completamente diversa rispetto a quella dello scorso 29 Settembre, dopo un primo tempo ben condotto la squadra di coach Mazzoli soffre la reazione della Mazzoleni e l’ultimo quarto è caratterizzato da sorpassi e controsorpassi fino al canestro di Tedoldi che avrebbe mandato la sfida ai supplementari ma gli arbitri, in una serata no, decidono sorprendentemente di non convalidare. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Giubertoni propone l’ex Foti, Casali, Lugic, Gerli e Pedrini. Il primo canestro della serata è una schiacciata di Lugic, il Basket Iseo piazza il parziale con i punti di Franzoni (2+1), Marelli e Baroni per il 7-2 del 03’40”. I Grifoni, che nel frattempo sostituiscono Gerli già a due falli, tornano ad infilare la retina della squadra di casa con Lugic ma l’Argomm allunga ulteriormente con Baroni, Marelli e ancora Baroni (13-04 al minuto quattro e time out ospite). I biancoblu provano a reagire ma la tripla di Tedoldi a metà quarto vale il 16-08, il secondo fallo di Baroni e Marelli toglie certezze all’attacco sebino e i rivieraschi ne approfittano per rifarsi sotto con la tripla di Foti (18-15 a circa un minuto dalla fine del primo quarto). Al 2/2 di Tedoldi segue l’1/2 di Foti per il 20-16 di fine primo quarto. Seconda frazione che si apre con il botta e risposta tra Mori e Pedrini, i ritmi si abbassano ma la folata di Dalovic e Franzoni porta al primo vantaggio in doppia cifra (28-18 del 13’30”). Ancora una schiacciata di Lugic, ben servito da Foti, prova a rimettere in moto l’attacco della Mazzoleni però l’Argomm pare avere una marcia in più e con le triple di Franzoni mantiene il vantaggio. Il forcing ospite si fa più pressante, reazione che vive sulle veloci giocate di Montanari e i tanti rimbalzi offensivi raccolti da Severgnini e Pedrini. Ci pensa Veronesi con due canestri a riportare la doppia cifra di vantaggio (36-26 del 17’00”) con nuovo time out di coach Giubertoni, al rientro Franzoni per il più tredici e l’Argomm ha il grosso demerito di fallire un paio di canestri per dare un colpo al morale della squadra ospite. Dopo la scampato pericolo Foti si carica la squadra sulle spalle e approfittando anche dei tanti viaggi in lunetta riduce di molto lo svantaggio, l’attacco gialloblu è in apnea ma proprio allo scadere arriva la tripla di Dalovic per il 42-32 Basket Iseo che manda tutti negli spogliatoi.

Alla ripresa c’è Severgnini per Gerli poi gli stessi uomini della palla a due, il lungo riposo ha fatto bene ai ragazzi di coach Giubertoni che ora sono più reattivi e precisi in attacco. Lugic, Casali e Severgnini per il 6-0 cremonese, il Basket Iseo trova il primo canestro al 24’00” con il 2/2 di Mori. In poche battute arrivano il tecnico a coach Giubertoni e a Severgnini, Dalovic mette il primo libero mentre sbaglia il secondo (45-38 a metà quarto). L’Argomm continua  a palesare problemi in attacco mentre gli ospiti con la difesa a zona e la forza mentale costruita grazie ai tanti successi si riportano ulteriormente sotto fino al canestro di Foti che di fatto riapre la contesa (45-44 del 26’35”). La tripla di Furlanis fa respirare i sebini, dopo l’1/2 di Pedrini arriva l’antisportivo a Montanari con Furlanis che capitalizza al massimo l’occasione (50-45 a cento secondi dalla fine del periodo). Con le due squadre in bonus si segna solo dalla lunetta:  Furlanis, Gerli e Foti non sbagliano per il 52-49 del trentesimo. Gli ultimi dieci minuti si aprono con il 2+1 di Lugic, il Basket Iseo prova lo scatto con Mori e Marelli ma Roberti e Bertuzzi tengono lì la Mazzoleni. A metà quarto l’arresto e tiro di Foti vale il sorpasso rivierasco, Mori replica ma ancora Foti per l’ennesimo ribaltone. Le giocate di Dalovic paiono lanciare definitivamente l’Argomm (65-61 del 37’30”), ma i canestri di Casali portano nuovamente la sfida in perfetto equilibrio a cento secondi dalla fine(65-65). I gialloblu non riescono a capitalizzare un paio di occasioni mentre Baroni esce per falli e Foti mette il 2/2 per il 65-67. Prima sbaglia l’attacco di casa e poi quello ospite rimane così l’ultima azione con la tripla di Furlanis che viene respinta dal ferro, la palla giunge a Tedoldi che forse subendo anche fallo infila il canestro del supplementare. Incredibilmente gli arbitri annullano sicuri che il tiro sia giunto fuori tempo massimo, per il Basket Iseo un finale con beffa ma resta la convinzione di una squadra che ora gioca spirito diverso ed è cresciuta molto rispetto ad inizio stagione. Domenica ultima partita del 2018, in programma la trasferta contro la Virtus Lumezzane per il difficile derby contro una delle principali candidate al salto di categoria.

canecaccia.com

16/12/2018 18:16

ARGOMM ISEO 76-55 FARMACIA SEGALINI SORESINA (22-11; 19-19; 17-13; 18-12)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti, Baroni 9, Marelli 8, Furlanis 10, Dalovic 13, Franzoni 8, Tedoldi 5, Veronesi 11, Staffiere 3, Mori 9, Medeghini. All.: M.S. Mazzoli.

Gilbertina Soresina: Bandera ne, Roljic 2, Del Sorbo 21, Cazzaniga 5, Martinelli 4, Massari 5, Tolasi 1, Chiacig 1, Rappoccio 10, Charles Pena ne, Knezevic, Maghet 6. All.: G. Sabbia.

Arbitri: A. Coffetti di Bergamo (BG) e  G. Vincenzi di Curtatone (MN).

Note – Parziali: 22-11; 41-30; 58-43 e 76-55. Tiri da due: Basket Iseo 21/41 – Gilbertina Soresina 13/41. Tiri da tre: Basket Iseo 07/20 – Gilbertina Soresina 03/19. Tiri liberi: Basket Iseo 13/16 – Gilbertina Soresina 20/25. Rimbalzi: Basket Iseo 48 – Gilbertina Soresina 32. Assist: Basket Iseo 15 – Gilbertina Soresina 03. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 17/08 – Gilbertina Soresina 15/05. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 – Gilbertina Soresina 02. Falli fatti: Basket Iseo 22 – Gilbertina Soresina 21. Uscito per falli Maghet (GS) al 38’51” (73-51). Fallo tecnico alla panchina della Gilbertina Soresina al 12’05” (24-11) e a Del Sorbo (GS) al 27’52” (53-42). Spettatori presenti 400 circa.

Il Basket Iseo chiude il girone d’andata con la vittoria casalinga (76-55) contro la Gilbertina Soresina. I gialloblu dopo le schermaglie iniziali prendono il comando dei giochi e già nel primo quarto trovano la doppia cifra di vantaggio, i cremonesi provano a tenere aperta la contesa fino ad inizio ultimo periodo quando i canestri di Dalovic e Veronesi creano il solco impossibile da rimontare. Alla palla a due l’Argomm si presenta con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Sabbia (che recupera all’ultimo bomber Roljic) propone Massari, Rappoccio, Del Sorbo, Maghet e Cazzaniga. Franzoni vince la palla a due e dopo lo scambio con Marelli mette la tripla, al 01’35” la Gilbertina Soresina è avanti 3-5 con i canestri di Del Sorbo e Rappoccio. Per quasi cinque minuti la sfida vive su un sostanziale equilibrio con i canestri da una parte di Dalovic, Tedoldi e Furlanis mentre ci sono quelli di Rappoccio, Maghet e Roljic dall’altra (10-10 al 05’56”). A rompere l’equilibrio è l’Argomm che piazza il parziale di 9-0 (Marelli e Furlanis dalla lunetta, Baroni da sotto e Tedoldi dalla lunga distanza) per il 19-10 a circa due minuti dalla fine del quarto che costringe al time out coach Sabbia. Al rientro sul parquet c’è Chacig che interrompe il digiuno gialloverde con l’1/2 dalla lunetta, mentre Furlanis infila la sua seconda tripla per il 22-11 del decimo. Secondo periodo che si apre con la rubata ed il contropiede vincente di Veronesi, subito dopo arriva il tecnico alla panchina della Farmacia Segalini e l’1/1 di Furlanis (25-11 del 12’05”). Martinelli prova a rimettere in moto l’attacco della Gilbertina Soresina, dopo il 2+1 di Mori il Basket Iseo si ferma e gli ospiti provano ad accorciare fino al 28-18 di Cazzaniga poco dopo metà quarto. Al 2+1 di Baroni segue la tripla di Del Sorbo, la partita è ora fatta di continui scambi di colpi con gli attacchi protagonisti nonostante qualche errore di mira. Con Rappoccio e Cazzaniga i gialloverdi tornano a meno sette (32-25) quando mancano due minuti dal lungo riposo, l’entrata di Dalovic dà la carica ai compagni. Del Sorbo prova a resistere ma Franzoni (schiacciata con tiro aggiuntivo) e Marelli riportano l’Argomm avanti in doppia cifra (39-27). I canestri di Del Sorbo, l’unico avversario a trovare con continuità il fondo della retina gialloblu, e Marelli mandano le due squadre negli spogliatoi con il Basket Iseo a condurre 41-30.

Le due squadre ritornano sul parquet con i quintetti di inizio partita, il Basket Iseo parte con il giusto piglio ed è ancora Franzoni ad inaugurare la contesa questa volta con un gioco di prestigio nel pitturato. Al 22’02” i canestri di Marelli e Baroni regalano all’Argomm il 47-30 che costringe ad un nuovo time out la squadra ospite. Al rientro però le cose non sembrano cambiare perché c’è il 2/2 di Baroni, dopo quasi quattro minuti di gioco ecco il primo canestro cremonese ed ovviamente il merito è di Del Sorbo. Dalovic segna dalla media ma il 2+1 di Del Sorbo e quello di Massari (in entrambi i casi il fallo è di Marelli che sale a quota quattro) riportano prepotentemente sotto la Farmacia Segalini. Anche perché subito dopo arriva il 51-40 (al 25’25”) di Martinelli con il time out di un preoccupato coach Mazzoli. A Veronesi risponde il solito Del Sorbo che poi si vede rifilare un tecnico per proteste, all’1/1 di Furlanis segue il canestro di Veronesi. La difesa gialloblu torna a mordere e la Gilbertina Soresina trova solo l’1/2 di Tolasi mentre l’arresto e tiro di Mori vale il 58-43 del trentesimo. Gli ultimi dieci minuti si aprono con la tripla di Dalovic che riavvicina l’Argomm al massimo vantaggio di serata, Maghet raccoglie un rimbalzo offensivo tramutandolo nel 61-45 del 32’15”. Per oltre due minuti il punteggio non si smuove e a guadagnarci è solo il Basket Iseo che può amministrare il largo vantaggio, la tripla da distanza siderale di Dalovic e il 2+1 dello scatenato Veronesi sono la pietra tombale sulla sfida (67-45 di metà quarto). Per due volte Mori risponde ai canestri di Del Sorbo e Maghet, in velocità Veronesi infila la retina ospite sfruttando al meglio l’assist di Marelli (73-51 a due minuti dalla fine). Staffiere dall’angolo mette la tripla tra il tripudio dei tifosi gialloblu mentre il 2/2 di Rappoccio chiude la contesa sul 76-55 Basket Iseo. Vittoria meritata per l’Argomm che chiude l’andata con nove vittorie e quattro sconfitte, ottimo bottino in considerazione soprattutto delle due sconfitte iniziali. Sabato ancora appuntamento casalingo, alle ore 21:00 palla due con il Basket Team 1995 Pizzighettone che in terra cremonese si impose in modo piuttosto evidente.
canecaccia.com

09/12/2018 09:20

PALLACANESTRO MILANO 1958 64-83 ARGOMM ISEO (18-21; 19-20; 16-21; 11-21)

Basket Milano 1958: Perego 8, Furlanetto 6, T. Cattaneo 4, Pizzul 8, Bazzoli 11, Reali 15, Soldati ne, Saini 10, Saccomandi ne, Marchetto, M.P. Cattaneo 2, Massafra ne. All.: R. Petitti.

Basket Iseo
: Valenti ne, Ghitti 1, Baroni 19, Marelli 15, Furlanis 5, Franzoni 16, Tedoldi 7, Veronesi 6, Mori 6, Medeghini. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: U.A. Baviera di Pavia (PV) e A.E. Piotti di Casciago (VA).

Note – Parziali: 18-21; 37-41; 53-62 e 64-83. Tiri da due: Pallacanestro Milano 1958 16/37 - Basket Iseo 26/50. Tiri da tre: Pallacanestro Milano 1958 07/23 - Basket Iseo 07/17. Tiri liberi: Pallacanestro Milano 1958 11/13 - Basket Iseo 10/12. Rimbalzi: Pallacanestro Milano 1958 34 - Basket Iseo 34. Assist: Pallacanestro Milano 1958 19 - Basket Iseo 17. Palle perse/recuperate: Pallacanestro Milano 1958 09/04 - Basket Iseo 05/01. Stoppate fatte: Pallacanestro Milano 1958 01 - Basket Iseo 01. Falli fatti: Pallacanestro Milano 1958 17 - Basket Iseo 17. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo tecnico a Furlanetto (PM) al 39’29” (62-82). Spettatori presenti 100 circa.

Pronto riscatto del Basket Iseo che si rifà della sconfitta di sabato scorso andando a vincere (64-83) sul parquet della Pallacanestro Milano 1958. I gialloblu, che recuperano all’ultimo Dalovic e Baroni (alla fine il capitano sarà l’MVP con 19 punti -3/3 dalla lunga distanza- e 7 rimbalzi), conducono quasi sempre le danze ma al lungo riposo il distacco è minimo, tra fine terzo ed inizio ultimo periodo il portentoso allungo a cui i milanesi non sono in grado di rispondere. Alla palla a due l’Argomm si presenta con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Petitti risponde con Perego, Michele Paolo Cattaneo, Bazzoli, Pizzul e Saini. Il Basket Iseo si porta subito avanti grazie alla buona difesa e ai veloci contropiede (0-4 dopo un minuto con Marelli e Tedoldi). Con Perego arrivano i primi punti locali e appena si scalda Bazzoli ecco il sorpasso milanese (5-4 al 2’00”), il botta e risposta tra Baroni e Bazzoli riporta avanti l’Argomm ma a metà quarto si arriva con la Pallacanestro Milano sul più tre (12-09) grazie ai canestri di Pizzul e Saini. I gialloblu si rifanno sotto con Baroni e Franzoni, con Tedoldi (recupero e contropiede) arriva il nuovo sorpasso (14-15) ma poco dopo l’ala gialloblu commette il secondo fallo di serata e si accomoda in panchina. Dopo i 2/2 di Bazzoli vanno a segno Franzoni e Marelli, il Basket Iseo potrebbe aumentare il gap ma la mira non è delle migliori così al canestro di Pizzul segue quello di Veronesi per il 18-21 del decimo. Secondo periodo che si apre con Reali che da sotto infila la regina gialloblu, dopo un paio di minuti equilibrati il Basket Iseo tenta nuovamente l’allungo con Furlanis e Baroni. Reali e Saini provano a resistere la tripla frontale di Baroni vale il 26-30 del 15’20”, ma appena cala l’attenzione difensiva ecco il 7-0 Pallacanestro Milano de 16’50” (33-30 con Furlanetto, Tommaso Cattaneo e Reali protagonisti). Dopo il canestro di Marelli c’è l’ennesima tripla di Reali per il più quattro biancazzurro (37-33 a circa due minuti dal lungo riposo), ma le ultime battute del quarto sono di marca gialloblu: Marelli con la solita penetrazione, Baroni e Franzoni dalla lunga firmano il parziale sebino che manda le due squadre negli spogliatoi con l’Argomm avanti 41-37.

Le due squadre si ripresentano sul parquet con Furlanetto per M.P. Cattaneo poi gli stessi uomini della palla a due. Bazzoli inizia subito con una tripla, Franzoni dopo un rimbalzo offensivo risponde ma il 4-0 meneghino con Pizzul e Saini vale il 44-43 del 23’00”. Tedoldi prima stoppa poi si invola in contropiede per il sorpasso iseano, da questo episodio parte il break gialloblu con Baroni, Franzoni e Dalovic per il 44-52 del 26’00”. La squadra milanese sembra alle corde e in attacco trova qualcosa da Saini, ma è troppo poco per rimettere in equilibrio la sfida e la tripla di Furlanis vale il 50-59 a due minuti dalla fine del quarto. Con l’1/2 di Tedoldi c’è il primo vantaggio in doppia cifra, la bomba di Perego nata da un rimbalzo offensivo in cui i sebini sono stati a guardare non fa troppo male perché proprio allo scadere arriva il canestro di Marelli che in entrata sigla il 53 a 62. Le difficoltà per la squadra di casa continuano anche negli ultimi dieci minuti: Veronesi tutto solo da sotto, Franzoni dalla lunetta e Mori con due canestri in fotocopia per il 53-70 del 32’57”. Quando Perego mette la tripla dall’angolo è troppo tardi per temere la rimonta anche perché i due canestri di Veronesi portano al 56-74 di metà quarto. Ai canestri di Furlanetto e Reali risponde Mori, la partita oramai non ha più nulla da dire e viene definitivamente chiusa dalle due triple di Dalovic (60-82 a novanta secondi dalla fine). Dopo il canestro da sotto di Reali arriva il tecnico a Furlanetto, Ghitti mette il libero mentre il 2/2 di Tommaso Cattaneo chiude la sfida per il 63-82 della sirena. Brillante vittoria del Basket Iseo che vince e si mantiene nel gruppo dietro le prime tre in classifica, la difesa ancora una volta ha fatto la differenza ma buone risposte anche dall’attacco (tre u in doppia cifra). Sabato appuntamento al PalAntonietti, alle 21:00 in programma la sfida con la Gilbertina Soresina per l’ultima giornata di andata.
canecaccia.com

02/12/2018 23:49

EVOLUT ROMANO LOMBARDO 74-52 ARGOMM ISEO (26-11; 25-15; 11-13; 12-13)

Romano Lombardo Basket: Duci, Gamba, Deleidi 2, Ferri 20, Buzzini 6, Biasich 14, Chiarello 4, Villa 9, Foresti 6, Turelli 2, Carrera 11. All.: E Maioli.

Basket Iseo
: Valenti, Ghitti, Baroni 6, Marelli 15, Furlanis 12, Franzoni 3, Tedoldi 4, Veronesi 9, Mori, Medeghini 3. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: G. Molteni di Cantù (CO) e R.P. Giudici di Bergamo (BG).

Note – Parziali: 26-11; 51-26; 62-39 e 74-52. Tiri da due: Romano Lombardo Basket 15/30 - Basket Iseo 18/49. Tiri da tre: Romano Lombardo Basket 12/30 - Basket Iseo 03/15. Tiri liberi: Romano Lombardo Basket 08/13 - Basket Iseo 07/12. Rimbalzi: Romano Lombardo Basket 41 - Basket Iseo 37. Assist: Romano Lombardo Basket 16 - Basket Iseo 06. Palle perse/recuperate: Romano Lombardo Basket 16/09 - Basket Iseo 18/05. Stoppate fatte: Romano Lombardo Basket 02 - Basket Iseo 01. Falli fatti: Romano Lombardo Basket 16 - Basket Iseo 17. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo antisportivo a Villa (RB) al 22’40” (54-31) e a Chiarello (RB) al 22’52” (52-31). Al 22’52” (52-31) Baroni è uscito per infortunio senza più fare ritorno sul parquet. Spettatori presenti 250 circa.

Amara trasferta per il Basket Iseo che a Treviglio perde in modo netto (74-52) contro il Romano Lombardo Basket. I gialloblu si avvicinano alla partita non al meglio con gli infortuni di Dalovic (distorsione alla caviglia) e Pelizzari (dito rotto) oltre agli acciacchi di Tedoldi e Veronesi, l’avvio spumeggiante lascia ben sperare ma i bergamaschi si sono confermati bestia nera dei sebini dominando una partita caratterizzata dalla grande intensità e dall’alta percentuale realizzativa proprio l’opposto di quanto fatto dai ragazzi di coach Mazzoli (33% dal campo!). L’Argomm alla palla a due si schiera con Marelli, Furlanis, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Maioli propone Buzzini, Biasich, Ferri, Villa e Chiarello. Il canestro di Tedoldi inaugura la serata, il Basket Iseo allunga con Baroni ma dopo 01’18” c’è il secondo fallo di Furlanis. Dalla lunetta Buzzini non è perfetto e con Franzoni gli ospiti restano avanti di quattro punti (2-6), ma con il tiro dalla media di Chiarello e l’ennesima entrata di Buzzini ecco il 6-6 al 02’08”. In pratica il Basket Iseo finisce qui anche perché entra in scena Ferri con le sue triple e l’Evolut scappa, al minuto sei il canestro di Chiarello vale il vantaggio in doppia cifra (19-08, per l’Argomm i due punti sono di Tedoldi). Veronesi prova a risollevare l’asfittico attacco gialloblu ma Villa (3/3 dalla lunetta), Carrera in entrata e Foresti da sotto chiudono il primo quarto con il Romano Lombardo Basket avanti 26 a 11. Secondo periodo che si apre con un altro canestro di Foresti, cinque punti filati di Furlanis rimettono in moto l’attacco gialloblu. Ogni volta che i sebini provano a ridurre il gap però i tiri dalla lunga distanza dell’Evolut rimettono le cose a posto, Villa  e Ferri rispondono ai canestri di Marelli (36-20 a circa metà quarto). Al 2+1 di Marelli segue il 2+1 di Baroni, in mezzo a tanta confusione un canestro di Foresti ed ecco il 38-26 a centocinquanta secondi dal lungo riposo. Sembra concretizzarsi la possibilità di riaprire una partita compromessa, si spera di arrivare alla svelta negli spogliatoi per rivedere con calma schemi e schiarirsi le idee ma il Romano Lombardo Basket piazza un 13-0 che annichilisce i giocatori e i tifosi gialloblu. Assoluti protagonisti sono Biasich e Ferri che colpiscono con tre triple (53% al riposo) e due penetrazioni, al ventesimo il tabellone dice 51-26 Evolut.

Alla ripresa le due squadre si schierano con gli stessi quintetti di inizio partita e la sfida non cambia andamento: altra tripla di Ferri. La partita oramai ha ben poco da dire con un Romano Lombardo Basket che non abbassa la guardia voglioso di non farsi sfuggire la vittoria dopo quattro consecutivi KO. Nonostante tutto la partita si incattivisce, l’antisportivo fischiato a Villa lascia qualche dubbio non così quello a Chiarello per un brutto gesto nei confronti di Baroni (piede sotto col gialloblu in caduta dopo un tiro). Il capitano dell’Argomm è costretto ad uscire per il colpo subito alla caviglia (non rientrerà anche perché la sfida è ampiamente decisa), Veronesi in lunetta al suo posto fa 2/2 (54-33 al 22’52”). Marelli e Furlanis provano a dare qualche segnale ma sull’altro fronte Biasich e Ferri non si fermano con le loro triple. E a Turelli risponde Furlanis per il 62-39 del trentesimo. Ultimi dieci minuti che non hanno più nulla da dire e vengono giocati velocemente, i due coach danno grande spazio ai diversi under in panchina e tra i gialloblu Ghitti e Valenti sono quelli che accumulano più minuti. A Deleidi, Villa e Carrera il Basket Iseo risponde con Furlanis, Veronesi e Franzoni per il 70-45 di metà quarto. Un voglioso e propositivo Medeghini mette la terza tripla gialloblu di serata, Carrera infila due canestri a cui l’Argomm risponde con Marelli e Veronesi per il 74-52 della sirena. Battuta d’arresto inaspettata soprattutto per le dimensioni con il Basket Iseo che torna a mostrare affanni creduti oramai alle spalle. Sabato altra trasferta, ore 21:15 a Brugherio contro la Pallacanestro Milano 1958 nella speranza di dimenticare alla svelta questa serata storta.
canecaccia.com

25/11/2018 21:43

ARGOMM ISEO 76-57 IMBAL CARTON PREVALLE (22-16; 16-07; 14-19; 24-15)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti, Baroni 14, Marelli 11, Furlanis 11, Dalovic 2, Franzoni 7, Tedoldi 9, Pelizzari ne, Veronesi 8, Mori 14, Medeghini ne. All.: M.S. Mazzoli.

New Basket Prevalle: De La Cruz, Pezzali, Lanfredi 3, Brunelli ne, Delibasic 12, Raskovic 16, Scekic 10, Saresera 2, Scazzola 2, Azzola 12. All.: A. Scaroni.

Arbitri: L.V.F. Magrì di Milano (MI) e I. Nardello di Castello Cabiaglio (VA).

Note – Parziali: 22-16; 38-23; 52-42 e 76-57. Tiri da due: Basket Iseo 21/41 – New Basket Prevalle 16/37. Tiri da tre: Basket Iseo 06/18 – New Basket Prevalle 04/23. Tiri liberi: Basket Iseo 16/21 – New Basket Prevalle 13/18. Rimbalzi: Basket Iseo 38 – New Basket Prevalle 40. Assist: Basket Iseo 12 – New Basket Prevalle 11. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 14/07 – New Basket Prevalle 16/08. Stoppate fatte: Basket Iseo 04 – New Basket Prevalle 04. Falli fatti: Basket Iseo 15 – New Basket Prevalle 21. Uscito per falli Scazzola (BP) al 34’25” (61-45). Fallo tecnico a Raskovic (BP) al 32’12” (56-42). Spettatori presenti 400 circa.

Altro foglio rosa per il Basket Iseo che nel terzo derby stagionale ha la meglio (76-57) della New Basket Prevalle. I gialloblu dopo una settimana tribolata (problemi fisici per Dalovic, Furlanis e Tedoldi) giocano una grandissima partita limitando il temuto attacco ospite (solo 57 punti segnati, ben 20 in meno della media stagionale) e conducono le danze fin dal via, la sfida rischia di aprirsi col 12-0 Imbal Carton di fine terzo periodo ma gli ultimi dieci minuti sono un nuovo assolo iseano che garantisce il successo ai ragazzi di coach Mazzoli. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Marelli, Furlanis, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Scaroni (uno dei tanti ex di serata) propone Saresera, Azzola, Delibasic, Scekic e Raskovic. Dopo il canestro di Raskovic il Basket Iseo mette la freccia con Baroni e Furlanis ma Azzola impatta sul 6-6, al 04’05” i gialloblu sono già in fuga (11-06) grazie ai canestri di Furlanis e Marelli con il time out della panchina ospite. Al rientro Furlanis aumenta il distacco ma con Raskovic e Delibasic l’Imbal Carton prova a rientrare, ora gli ospiti rispondono colpo su colpo approfittando anche del bonus falli già esaurito dalla squadra di casa. Dopo la tripla di Franzoni c’è il 2/2 di Scazzola e al decimo si arriva sul 22-16 con il canestro in entrata di Mori. Nel secondo periodo i ritmi si abbassano e si segna con il contagocce, o meglio il Basket Iseo segna poco mentre la New Basket Prevalle per nulla. Al 14’28” i canestri di Mori, Veronesi e Tedoldi regalano ai tifosi di casa il primo vantaggio in doppia cifra (28-16) che porta ad un nuovo time out di coach Scaroni. L’attacco ospite continua a faticare e il Basket Iseo può allungare con Veronesi, al 16’09” finalmente si smuove il punteggio dell’Imbal Carton con Saresera bravo ad infilare la retina della sua ex squadra. Coach Mazzoli non ci sta arrabbiandosi per i cinque rimbalzi concessi ai valsabbini e chiama a sua volta il minuto di sospensione che dà i frutti sperati perché il Basket Iseo aumenta ulteriormente la pressione difensiva. Dopo la tripla di Scekic (prima ospite dopo nove tentativi andati a vuoto) infatti i gialloblu trovano la via del canestro con Veronesi e Baroni per il più quindici (36-21) a novanta secondi dal lungo riposo. Ultime battute che vedono il 2/2 di Furlanis e il canestro da sotto di Raskovic (l’unico ospite davvero in grado di creare pericoli) per il 38-23 Argomm con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

Al rientro le due squadre si presentano con gli stessi quintetti di inizio partita. La tripla da distanza siderale di Azzola fa temere il risveglio del bomber fin lì in ombra probabilmente per la troppa pressione nel primo incrocio da ex, ma è capitan Baroni con la tripla frontale e un appoggio dopo rimbalzo offensivo a rilanciare le ambizioni iseane. Anche Franzoni e Tedoldi colpiscono e il vantaggio assume dimensioni inaspettate (47-26 del 23’50”), anche perché subito dopo Baroni lo amplia ulteriormente. Sembra fatta ma l’Imbal Carton non si arrende e con la difesa a zona toglie certezze ai gialloblu, Raskovic e Scekic piano piano ma in modo inesorabile rosicchiano punto su punto fino al 49-36 del 27’05”. Dopo il time out di coach Mazzoli ancora Raskovic però il Basket Iseo si rimette a segnare con i liberi di Mori e Dalovic, il peggio sembra alle spalle ma il 4-0 di Delibasic vale il 52-42 del trentesimo. I presupposti per assistere agli ultimi dieci minuti infuocati ci sono tutti, la tripla di Lanfredi fa venire qualche brivido ma il ferro la respinge. E da questo momento per quasi metà periodo si assiste ad un assolo del Basket Iseo, dopo l’1/2 di Baroni arriva la tripla di Tedoldi. Il tecnico per proteste a Raskovic viene capitalizzato al massimo da Mori che all’1/1 fa seguire l’arresto e tiro dall’angolo. Marelli ruba palla e va in contropiede, dopo il 2+1 di Lanfredi ecco l’1/2 di Marelli e la tripla di Mori che portano al 65-45 di circa metà quarto. La partita è oramai incanalata per il verso giusto, ancora Mori risponde dalla lunga distanza ad Azzola mentre sull’asse Mori-Tedoldi arriva il canestro che manda in visibilio il pubblico di casa (70-50 del 36’00”). Scekic e Delibasic provano a rendere meno pesante il KO ma Marelli e Veronesi non ci stanno firmando i canestri che conducono al 76-57 della sirena. Vittoria meritata per il Basket Iseo che sale così al terzo posto in classifica, ora per i gialloblu sono in programma due consecutive trasferte: la prima sabato alle 21:00 a Treviglio contro il Romano Lombardo Basket.

canecaccia.com

18/11/2018 23:46

LIBERTAS CERNUSCO 54-68 ARGOMM ISEO (13-10; 08-24; 17-18; 16-16)

Libertas Cernusco: Paveri ne, Beretta 4, De Conto 4, Mercante 4, Kuntic 9, Sirtori 9, Parma 2, Guffanti 2, Franco 13, Binaghi 7, Airoldi ne. All.: M. Cornaghi.

Basket Iseo
: Valenti ne, Ghitti, Baroni 10, Marelli 9, Furlanis 13, Dalovic 13, Franzoni 5, Tedoldi 5, Pelizzari ne, Veronesi 3, Mori 10, Medeghini ne. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: F. Di Pilato di Paderno Dugnano (MI) e A. D’Amico di Legnano (MI).

Note – Parziali: 13-10; 21-34; 38-52 e 54-68. Tiri da due: Libertas Cernusco 20/41 - Basket Iseo 19/43. Tiri da tre: Libertas Cernusco 02/19 - Basket Iseo 06/19. Tiri liberi: Libertas Cernusco 08/15 - Basket Iseo 12/16. Rimbalzi: Libertas Cernusco 39 - Basket Iseo 41. Assist: Libertas Cernusco 15 - Basket Iseo 13. Palle perse/recuperate: Libertas Cernusco 14/05 - Basket Iseo 09/05. Stoppate fatte: Libertas Cernusco 02 - Basket Iseo 01. Falli fatti: Libertas Cernusco 17 - Basket Iseo 19. Uscito per falli Franzoni (BI) al 34’15” (45-59). Fallo tecnico a Kuntic (LC) al 28’05” (30-49). Spettatori presenti 200 circa.

Il Basket Iseo vince in trasferta sul parquet della Libertas Cernuso (54-68) e trova così il sesto successo stagionale. I gialloblu dopo un avvio balbettante e confuso trovano le giuste contromisure operando il sorpasso ad inizio secondo periodo, i ragazzi di coach Mazzoli effettuano l’immediato allungo e conducono senza troppi affanni fino alla sirena finale ottenendo una meritata vittoria. Alla palla a due l’Argomm schiera l’inedito quintetto composto da Marelli, Furlanis, Dalovic, Franzoni e Veronesi mentre coach Cornaghi che ha il bomber Kuntic non al meglio propone Mercante, Guffanti, Franco, De Conto e Beretta. Dopo tre azioni andate a vuoto il punteggio si smuove con il canestro di Dalovic, poi c’è l’1/2 di Marelli ma al 02’16” la squadra di casa è avanti grazie a due canestri di De Conto. La confusione è padrona in avvio di partita con tanti errori al tiro su entrambi i fronti, Franco dalla media allunga per i suoi ma Dalovic dalla lunga distanza impatta al 06’24” (6-6). Il Basket Iseo concede qualche rimbalzo di troppo e perde in modo banale molti palloni, la Libertas Cernusco con i neoentrati Kuntic e Sirtori (due volte) ne approfitta per il 13-06 a poco meno due minuti dalla fine del quarto. Coach Mazzoli con i cambi trova il modo per arginare la vena offensiva dei milanesi, Tedoldi stoppa un avversario mentre sull’altro lato del campo Baroni e Franzoni mettono i punti per il 13-10 Libertas Cernusco del decimo. Secondo periodo che si apre con l’immediato canestro di Mori, i biancorossi replicano con Sirtori ma Mori e Furlanis (dalla lunetta) portano nuovamente avanti l’Argomm (15-16 dell’11’43”). La difesa continua a mettere la museruola alle bocche di fuoco della squadra di casa, Mori e Baroni invece possono aumentare il gap. Al 13’48” il canestro volante di Tedoldi vale il 15-22 che costringe al time out coach Cornaghi. Al rientro Binaghi torna a segnare per i suoi ma con Veronesi e Franzoni la fisionomia dell’incontro non cambia, anzi la tripla di Dalovic in uscita dai blocchi consente all’Argomm di trovare il primo vantaggio in doppia cifra (17-28 del 16’00”). La Libertas Cernusco prova a ridurre il distacco con le conclusioni dalla lunetta di Guffanti, Sirtori e Kuntic ma la mano calda da tre di Furlanis manda le due squadre negli spogliatoi con il Basket Iseo a condurre 34 a 21.

Dopo la lunga pausa l’Argomm torna sul parquet con Tedoldi per Furlanis poi gli stessi uomini della palla a due. La Libertas Cernusco parte bene con la tripla frontale di Kuntic e il canestro da sotto di Beretta che però non mette l’aggiuntivo (26-34 del 21’10”). E’ Franzoni a segnare i primi punti Argomm del quarto, al 22’24” i gialloblu hanno già esaurito il bonus falli ma la difesa non abbassa la guardia e con le rubate di Marelli e Dalovic ecco il 26-40. Sono ancora loro due ad infilare la retina della squadra di casa che fatica l’inverosimile dalla lunga distanza, dopo il canestro di Binaghi c’è la tripla di Tedoldi (30-49 del 27’50”). Le proteste per un presunto fallo subìto portano al tecnico di Kuntic e il libero di Dalovic regala il massimo vantaggio di serata (30-50). Purtroppo nella parte rimanente del quarto il Basket Iseo si rilassa disunendosi in difesa e i biancorossi milanesi ne approfittano trovando la via del canestro con Parma, Mercante, Franco e Kuntic a cui l’Argomm replica solo con Furlanis per il 38-52 del trentesimo. Ultimi dieci minuti si aprono con l’arresto e tiro di Mercante, dopo qualche attacco non andato a buon fine ecco il 5-0 Argomm con Veronesi e Furlanis per il 40-57 del 31’27” che porta ad un altro time out locale. Coach Cornaghi trova risposte solo da Binaghi e Franco ma il Basket Iseo risponde colpo su colpo con Mori e Marelli (48-63 del 36’10”). Sirtori e ancora Binaghi provano l’ultimo sussulto ma a circa due minuti dalla fine il 2+1 di Baroni sa di sentenza in anticipo, la squadra di casa continua a litigare con il ferro per sperare nel clamoroso recupero come accaduto lo scorso campionato e dopo il 2+1 di Binaghi c’è il canestro di Baroni che sancisce la vittoria gialloblu per 68 a 54. Importante successo per i sebini che consolidano la posizione nelle parti nobili della classifica, ancora ottimi segnali dalla difesa ma note liete dall’attacco che ha operato l’affondo decisivo grazie alle triple di Dalovic e Furlanis. Sabato alle 21:00 si torna al PalAntonietti dove arriva la New Basket Prevalle tra le grandi sorprese di questa prima parte di campionato.
canecaccia.com

11/11/2018 07:52

ARGOMM ISEO 67-63 MI.GA.L. GARDONESE (19-16; 18-19; 14-22; 16-06)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti ne, Baroni 13, Marelli 1, Furlanis 10, Dalovic 6, Franzoni 2, Tedoldi 18, Pelizzari ne, Veronesi 3, Mori 14, Medeghini ne. All.: M.S. Mazzoli.

Pallacanestro Gardonese: Rotundo 5, Atienza 1, Accini 16, Rakic, Di Dio 17, Berzinss ne, Zeneli 15, Cancelli, Poli, Prestini 9, Saletti. All.: E.V. Lovino.

Arbitri: C.M.A. Vanzini di Milano (MI) e L. Rodighiero di Cremona (CR).

Note – Parziali: 19-16; 37-35; 51-57 e 67-63. Tiri da due: Basket Iseo 17/51 – Pallacanestro Gardonese 18/41. Tiri da tre: Basket Iseo 06/19 – Pallacanestro Gardonese 03/16. Tiri liberi: Basket Iseo 15/21 – Pallacanestro Gardonese 18/24. Rimbalzi: Basket Iseo 33 – Pallacanestro Gardonese 49. Assist: Basket Iseo 09 – Pallacanestro Gardonese 08. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 10/12 – Pallacanestro Gardonese 22/06. Stoppate fatte: Basket Iseo 03 – Pallacanestro Gardonese 01. Falli fatti: Basket Iseo 20 – Pallacanestro Gardonese 23. Uscito per falli Prestini (PG) al 39’13” (62-63). Fallo antisportivo a Baroni (BI) al 25’40” (43-49). Spettatori presenti 500 circa.

Il Basket Iseo fa suo il derby battendo in una sfida tirata ed equilibrata (67-63) la Pallacanestro Gardonese. In un PalAntonietti col pubblico delle grandi occasioni (buona  e rumorosa la presenza dei tifosi triumplini) i gialloblu all’avvio faticano per poi condurre fino ad inizio terzo periodo quando gli ospiti sembrano mettere le mani sulla partita, ma negli ultimi dieci minuti i ragazzi di coach Mazzoli con grinta e tanta difesa recuperano e al fotofinish operano il sorpasso che porta alla vittoria. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Lovino replica con Rotundo, Accini, Di Dio, Prestini e Zeneli. La palla contesa premia la Mi.Ga.L. che trova subito la via del canestro con Rotundo, sfruttando la velocità e la fisicità nel pitturato di Zeneli gli ospiti allungano. Per il Basket Iseo c’è solamente il canestro dalla lunga distanza di Dalovic e al 04’57” il 03-10 firmato dall’ex Prestini costringe al time out coach Mazzoli. Al rientro Tedoldi infila la tripla dall’angolo a cui segue il canestro in entrata di Franzoni, Zeneli e Di Dio provano a riallungare ma con Tedoldi, Veronesi e Furlanis si arriva al 16-16 quando manca un minuto circa alla fine del primo quarto. Ultime battute piuttosto confuse e proprio alla scadere arriva la tripla di Baroni per il 19-16 Basket Iseo del decimo. Secondo periodo che si apre con il canestro di Di Dio, continua però il momento asfittico dei due attacchi: ai canestri di Mori e Veronesi risponde Di Dio che dopo una rubata si involta tutto solo per il 26-26 del 13’08”. Nuovo time out di coach Mazzoli e anche in questa occasione pronta risposta dei suoi ragazzi, infatti Furlanis, Tedoldi (tripla pazza dopo rimbalzo offensivo) e Marelli portano al più sei l’Argomm (28-22 del 24’45”). Passano però un paio di minuti e la sfida è nuovamente in equilibrio (28-28) per le felici conclusioni di Accini, Di Dio e Zeneli. Dalovic dalla lunga distanza prova ad interrompere il buon momento della Mi.Ga.L. ma con il 5-0 firmato Accini vede materializzarsi il sorpasso ospite (31-33 a due minuti dal lungo riposo). A Mori risponde Prestini poi ecco i canestri di Baroni e Mori che stampano il 37-35 che manda le due squadre negli spogliatoi.

Si ritorna sul parquet con i quintetti della palla a due, il primo a segnare è il Basket Iseo che infila la retina con Tedoldi dalla mano calda. La Pallacanestro Gardonese però ha un piglio diverso e trova in poche battute il pareggio grazie ai canestri di Zeneli ed Accini, con Prestini e Zeneli ecco anche il tentativo di fuga. Il Basket Iseo non riesce più a costruire buone azioni in attacco e gli ospiti possono allungare ulteriormente, la tripla allo scadere dei 24” di Accini vale il 39-47 del 24’00”. Il time out della squadra di casa serve a risistemare i piani ed interrompere il break biancoblu, Baroni e Tedoldi tornano a segnare per l’Argomm. L’antisportivo fischiato a Baroni consente alla Mi.Ga.L. di mantenere inalterato il gap, ma gli ospiti hanno il demerito di non approfittare del bonus falli esaurito perché dalla lunetta la precisione è rivedibile. Con Tedoldi e Mori il Basket Iseo arriva a meno tre (47-50 del 26’00”), ma Zeneli e Di Dio rilanciano i biancoblu che raggiungono il massimo vantaggio di serata (47-56 a poco più di due minuti dal trentesimo). Mori e Furlanis provano a riportare sotto l’Argomm ma l’1/2 di Atienza vale il 51-57 di fine terzo quarto. Negli ultimi dieci minuti le percentuali al tiro crollano, al 33’49” il Basket Iseo è distante un solo punto (56-57) grazie ai canestri di Mori e Baroni. Accini in contropiede segna il primo canestro ospite ma alla metà Tedoldi mette il tiro in sospensione che vale il 58 a 59. L’Argomm non sa approfittarne del bonus falli esaurito velocemente dagli ospiti, la frenesia di operare il sorpasso porta a conclusioni affrettate e pochi 1vs1. Ma sull’altro fronte le tante palle perse e un paio di canestri falliti in modo clamoroso (Accini e Cancelli) lasciano la partita ancora aperta. In quattro minuti il punteggio si muove a rilento, ad ogni canestro ospite pronta è però la replica dei sebini: da una parte ci sono i punti di Di Dio, mentre dall’altra quelli di Furlanis e Baroni (62-63). A meno di sessanta secondi dalla fine Prestini commette il quinto fallo ed il 2/2 di Baroni permette all’Argomm di operare il tanto sospirato sorpasso. La Pallacanestro Gardonese non trova il modo di scardinare la difesa gialloblu che recupera palloni su palloni e con i tiri dalla lunetta di Mori e Furlanis arriva il 67-63 della sirena. Vittoria importante che consente al Basket Iseo di risollevarsi dopo la debacle di Piadena, cuore e difesa le armi in più dei gialloblu nella speranza di ritrovare la vena offensiva. Sabato alle 18:30 è in programma la trasferta contro la Libertas Cernusco altra diretta rivale per la Poule Promozione.
canecaccia.com

04/11/2018 19:39

MG.K VIS PIADENA 92-69 ARGOMM ISEO (36-11; 14-17; 20-20; 22-21)

Corona Platina Piadena: Leone 17, Maresca, Corno 9, Bellucco ne, Tinlsey 15, Lorenzetti 18, Piazza ne, Sereni 2, Vignali 9, Olivieri 15, Marenzi 5, Mascadri 2. All.: A. Tritto.

Basket Iseo
: Valenti, Ghitti 5, Baroni 8, Marelli, Furlanis 7, Dalovic 1, Franzoni 17, Tedoldi 11, Pelizzari 2, Veronesi 9, Mori 9, Medeghini. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: F. Cassina di Desio (MB) e S. Nespoli di Carate Brianza (MB).

Note – Parziali: 36-11; 50-28; 70-48 e 92-69. Tiri da due: Corona Platina Piadena 28/52 - Basket Iseo 24/49. Tiri da tre: Corona Platina Piadena 07/16 - Basket Iseo 05/24. Tiri liberi: Corona Platina Piadena 15/21 - Basket Iseo 06/13. Rimbalzi: Corona Platina Piadena 43 - Basket Iseo 38. Assist: Corona Platina Piadena 19 - Basket Iseo 10. Palle perse/recuperate: Corona Platina Piadena 14/08 - Basket Iseo 15/05. Stoppate fatte: Corona Platina Piadena 03 - Basket Iseo 03. Falli fatti: Corona Platina Piadena 14 - Basket Iseo 24. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo tecnico a coach Mazzoli (BI) al 31’50” (72-54). Spettatori presenti 250 circa.

Si ferma a quattro la striscia positiva del Basket Iseo che nella trasferta di Piadena incappa in una pesante sconfitta (92-69). Per i gialloblu sfida in salita fin dall’avvio (8-0 dopo nemmeno due minuti) in un primo quarto disastroso e a senso unico a favore dell’MG.K Vis, tra i pochi a provare qualcosa i soliti Franzoni e Tedoldi ma la reazione è flebile con la squadra di casa che può gestire tranquillamente il vantaggio e il KO così si materializza ben prima della sirena. L’Argomm dopo la trasferta di Bergamo torna al collaudato quintetto delle precedenti uscite: Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre dall’altra parte coach Tritto replica con Leone, Tinsley, Marenzi, Lorenzetti e Olivieri. I locali partono forte, i canestri di Lorenzetti, Marenzi, Olivieri e Tinsley valgono l’8-0 dopo soli novata secondi, un avvio che ben fa capire quale serata attenderà il Basket Iseo che si fa notare solo per le palle perse. L’assist di Franzoni porta ai primi punti gialloblu con Tedoldi, l’attacco però fatica a costruire tiri puliti mentre dall’altra parte la supremazia fisica che si manifesta nei tanti rimbalzi offensivi consente all’MG.K Vis di allungare (10-02 al terzo e time out chiamato da coach Mazzoli). Lorenzetti continua a dettare legge, i cremonesi con l’ex Leone e Tinsley iniziano a segnare anche dalla lunga distanza e a metà quarto la situazione è già compromessa (23-06). Coach Mazzoli prova a ruotare al massimo il quintetto, con Marelli che non rivedrà più il parquet complice il problema fisico che lo ha condizionato negli ultimi giorni. Però la situazione non cambia e nemmeno dalla lunetta si riesce a smuovere il punteggio, Tinsley invece è una sentenza e a poco più di due minuti dalla fine del primo quarto l’Argomm è sotto 30 a 7! Nella parte rimanente del periodo il trend non cambia e il botta risposta tra Mori e Lorenzetti porta al 36-11 del decimo. Ci pensa Corno ad infilare il primo canestro del secondo quarto, il Basket Iseo che ha praticamente già utilizzato tutti gli uomini a disposizione prova ad affidarsi ai giovani Ghitti e Medeghini ma la via del canestro resta stregata. Con quattro punti di Olivieri si arriva ad un emblematico meno trentuno (43-12 del 14’00”). Il parziale gialloblu firmato da Baroni su assist di Valenti, Franzoni e Mori porta al 43-20 del 16’47”. Se sugli esterni si palesano evidenti problemi nel pitturato ora l’Argomm produce gioco e gli effetti si vedono, per la squadra di casa arriva la tripla di Olivieri ma i gialloblu con Franzoni e Tedoldi accorciano per il 50-28 che manda le due squadre negli spogliatoi.

Dopo il lungo riposo il Basket Iseo propone Ghitti e Veronesi per Marelli e Baroni poi gli stessi giocatori schierati alla palla a due. L’ennesima persa sebina porta alla schiacciata in contropiede di Marenzi, Dalovic con l’1/2 mette a segno quello che sarà l’unico suo punto di serata. Il Corona Platina Piadena è il medesimo apprezzato nei primi dieci minuti: aggressivo e fisico in difesa, veloce e infallibile in attacco e il gap torna inevitabilmente ad ampliarsi (56-29 del 22’00”). Dopo dodici tentativi andati a vuoto finalmente si infila la retina dalla lunga distanza e il merito è di Franzoni che poi una volta spezzato l’incantesimo mette altre due bombe per il 60 a 38 di metà quarto. Anche Ghitti segna tre punti, Lorenzetti dalla lunetta interrompe il buon momento del Basket Iseo ma con il 2+1 di Veronesi si arriva al meno diciotto del 27’30” (62-44). Ancora Veronesi e Pelizzari accorciano sempre più ma le ultime azioni sorridono al Corona Platina Piadena che grazie al 6-0 di Leone chiude sul 70 a 48 del trentesimo. Ultimi dieci minuti che si aprono con il canestro di Corno e la risposta di Baroni poi arriva il 4-0 Basket Iseo con Furlanis (72-54 del 31’40”). Il fallo tecnico fischiato a coach Mazzoli al 31’50” manda in lunetta Leone che fa 2/3. Lorenzetti e Corno prolungano il parziale cremonese con l’Argomm che torna a colpire dalla lunga distanza con Furlanis e dalla media con Mori (81-61 di metà quarto). Veronesi e Tedoldi da una parte, Mascadri e Vignali dall’altra per l’87-65 a poco più di due minuti dalla fine. Dopo il 2/2 di Sereni ci sono i canestri di Tedoldi e Ghitti ma è il 2+1 di Vignali a sancire il 92-69 della sirena. Sconfitta senza attenuanti per il Basket Iseo che contro una delle candidate al salto di categoria sbaglia l’approccio senza ma imbastire una vera reazione. Si torna in campo tra tre giorni, al PalAntonietti arriva la Pallacanestro Gardonese per un delicato e importante derby.

canecaccia.com

01/11/2018 21:19

Il Basket Iseo vince anche sul parquet della Blu Orobica Bergamo (Serie C Gold girone Est).

BLU OROBICA BERGAMO 79-90 ARGOMM ISEO
(17-19; 22-31; 22-23; 18-17)

Blu Orobica Bergamo: Pirovano 3, Andreini 8, Buttarelli, Nani 5, Agazzi 6, Boccafurni 9, Perego 8, Stucchi 13, Signore 10, Bonacina 17. All.: F. Longano.

Basket Iseo: Valenti, Ghitti 3, Baroni 17, Marelli 5, Furlanis 11, Franzoni 15, Tedoldi 11, Pelizzari, Veronesi 12, Mori 14, Medeghini 2. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: D. Zuccarello di Maccagno con Pino e Veddasca (VA) e A. Fiannaca di Pavia (PV).

Note – Parziali: 17-19; 39-50; 61-73 e 79-90. Tiri da due: Blu Orobica Bergamo 19/41 - Basket Iseo 23/45. Tiri da tre: Blu Orobica Bergamo 08/18 - Basket Iseo 04/12. Tiri liberi: Blu Orobica Bergamo 17/30 - Basket Iseo 32/37. Rimbalzi: Blu Orobica Bergamo 31 - Basket Iseo 38. Assist: Blu Orobica Bergamo 18 - Basket Iseo 14. Palle perse/recuperate: Blu Orobica Bergamo 11/03 - Basket Iseo 12/08. Stoppate fatte: Blu Orobica Bergamo 02 - Basket Iseo 01. Falli fatti: Blu Orobica Bergamo 23 - Basket Iseo 23. Uscito per falli Signore (BO) al 38’17” (69-88).” (“” Fallo antisportivo a Signore (BO) e Baroni (BI) al 19’58” (39-50). Fallo tecnico a Perego (BO) al 13’44” (27-27). Spettatori presenti 100 circa.

Continua la marcia del Basket Iseo che vincendo (79-90) sul parquet della Blu Orobica Bergamo raggiunge il gruppone delle squadre al quarto posto. I gialloblu, senza Dalovic fermato all’ultimo da un attacco febbrile, parte bene con un Franzoni ancora una volta sugli scudi, ma nel secondo quarto i bergamaschi recuperano e trovano il vantaggio per una partita che i ragazzi di coach Mazzoli riprendono definitivamente in mano negli ultimi dieci minuti. Alla palla a due l’Argomm si presenta con Marelli, Furlanis, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Longano propone Nani, Stucchi, Boccafurni, Signore e Perego. C’è subito lo 0-5 con Baroni da sotto e Franzoni dalla lunga, Stucchi per il primo canestro locale ma altri quattro punti dello scatenato Franzoni portano al 2-9 dopo nemmeno due minuti di gioco. Baroni e Franzoni sono gli unici marcatori gialloblu, così come dall’altra parte segnano solamente Perego e Stucchi la cui tripla vale l’11-13 del minuto quattro e il conseguente time out di coach Mazzoli. Al rientro Franzoni si becca il secondo fallo, Ghitti e Pelizzari vengono già messi sul parquet ed ecco arrivare il primo canestro di uno degli esterni sebini con Marelli che infila l’11-15. Mori è abile ad allungare per l’11-19 del 07’00”, poi si vede solo la Blu Orobica Bergamo con due canestri del neo entrato Bonacina e il tiro in sospensione di Boccafurni per il 19-17 Basket Iseo del minuto dieci. Secondo quarto che si apre con il canestro di Veronesi che diventa il nuovo  terminale offensivo dell’Argomm ma dall’altra parte Bonacina risponde colpo su colpo così la squadra di casa può rimanere a contatto. Signore dopo una stoppata segna il 24-25 del 12’30” e nell’azione successiva sempre lui mette il canestro del primo vantaggio locale. Al 13’44” arriva l’antisportivo fischiato a Perego, al 2/2 di Mori segue l’appoggio di Medeghini (primo canestro in C Gold per il classe 2000) e il time out chiamato da coach Longano. Al rientro Boccafurni e Pirovano ribaltano immediatamente la situazione con un’Argomm che gioca a sprazzi e subisce dalla lunga distanza. Questa volta a chiamare il minuto di sospensione è coach Mazzoli e gli effetti si vedono subito, infatti le triple di Tedoldi (due) e Furlanis consentono al Basket Iseo di scappare sul più otto (34-42) a poco meno di tre minuti dal lungo riposo. Stucchi dall’arco dei 6,75 prova a resistere ma Baroni da sotto e Furlanis dalla lunetta respingono il tentativo locale, con Marelli in entrata a firmare il 39-50 con cui le due squadre si incamminano negli spogliatoi.

Si riparte con il Basket Iseo che ha lo stesso quintetto della palla a due, immediata rubata di Tedoldi che subisce fallo e va in lunetta facendo 1/2. Per la Blu Orobica Bergamo arrivano i punti di Signore e Bonacina nel pitturato ma sull’altro fronte c’è la replica di Baroni. Adesso la squadra di coach Longano pare più aggressiva e concreta così Stucchi e Bonacina infilano i canestri del meno sei  (47-53 del 22’10”) che costringono al time out la panca gialloblu. Al rientro Bonacina e Signore si vedono fischiare il terzo fallo ma l’Argomm dalla lunetta non è precisa con l’1/2 di Marelli e di Baroni. Mori trova nuovamente il vantaggio in doppia cifra però Signore mette a segno la tripla che vale il 50-57 a poco da metà quarto. I punti di Veronesi conducono al nuovo massimo vantaggio sebino (53-65 del 26’40”), gli ultimi minuti del periodo sono spezzettati dai tanti fischi e dai continui viaggi in lunetta per entrambe le squadre. Alla fine del terzo quarto si arriva sul 59-70 dopo il 2/2 di Furlanis. Gli ultimi dieci minuti si aprono con diversi errori al tiro fino al 61-75 di Veronesi, con Mori ed il redivivo Franzoni il vantaggio aumenta sempre più (33’33” 61-79). Signore dalla lunetta mette il primo punto del quarto per i locali ma il Basket Iseo sente che il momento è decisivo e con il duo Baroni-Tedoldi sfonda il muro dei venti punti di vantaggio (62-83 poco dopo metà quarto). La Blu Orobica Bergamo non vuole alzare bandiera bianca e prova ad accorciare con Nani e l’ex Boccafurni, ma Ghitti e Tedoldi ristabiliscono le distanze. Signore saluta in anticipo dopo aver commesso il quinto fallo, Baroni dalla lunetta fa il 69-90 a novanta secondi dalla fine. Anche Valenti trova spazio mentre Andreini (due triple), Boccafurni e Bonacina ne approfittano per rendere meno pesante il passivo fino al 79-90 della sirena. Per il Basket Iseo un ulteriore passo in avanti alla ricerca della forma migliore, mercoledì è in programma la difficile trasferta contro l’imbattuta Corona Platina Piadena degli ex Leone e Lorenzetti.
canecaccia.com

29/10/2018 00:37

ARGOMM ISEO 66-55 SESA SUSTINENTE (20-07; 15-22; 17-11; 14-15)

ARGOMM ISEO 66-55 SESA SUSTINENTE  (20-07; 15-22; 17-11; 14-15)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti 2, Baroni 2, Marelli 8, Furlanis 10, Dalovic 8, Franzoni 12, Tedoldi 6, Pelizzari ne, Veronesi 7, Mori 11, Medeghini ne. All.: M.S. Mazzoli.
Basket Sustinente: Doddi 6, Tomic 18, Filic 8, Ghidoli, Guerra, Buzzi 2, Lanza ne, Bordato 7, Ferrari ne, Albertini ne, Faccioli 9, Monzardo 5. All.: N. Della Chiesa.

Arbitri: R. Rusconi di Pavia (PV) e L. Orlandi di Broni (PV).

Note – Parziali: 20-07; 35-29; 52-40 e 66-55. Tiri da due: Basket Iseo 18/43 – Basket Sustinente 17/47. Tiri da tre: Basket Iseo 05/20 – Basket Sustinente 00/18. Tiri liberi: Basket Iseo 15/21 – Basket Sustinente 21/30. Rimbalzi: Basket Iseo 53 – Basket Sustinente 41. Assist: Basket Iseo 09 – Basket Sustinente 03. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 17/09 – Basket Sustinente 17/07. Stoppate fatte: Basket Iseo 06 – Basket Sustinente 02. Falli fatti: Basket Iseo 25 – Basket Sustinente 19. Usciti per falli: Tedoldi (BI) al 35’00” (57-43) e Baroni (BI) al 35’16” (57-45). Fallo antisportivo a Marelli (BI) al 17’18” (31-24). Spettatori presenti 250 circa.

Il Basket Iseo al termine di una partita condotta dall’inizio batte (66-55) il Basket Sustinente e sale a sei punti in classifica. Dopo un buon inizio sotto l’impulso di un ottimo Franzoni (alla fine per lui 12 punti e 12 rimbalzi), che porta al più quindici di inizio secondo quarto, i gialloblu smettono di segnare e la sfida torna in equilibrio fino a metà terzo quarto quando il nuovo parziale firmato Furlanis e Mori porta all’allungo decisivo. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Della Chiesa replica con Filic, Buzzi, Bordato, Tomic e Faccioli. Si parte con la tripla dall’angolo di Tedoldi e la penetrazione di Buzzi, al 02’10” il canestro dalla lunga di Dalovic vale il 06-02 Argomm. I gialloblu sono più manovrieri e trovano la via del canestro con Franzoni e Dalovic mentre per gli ospiti si vede quasi solo Tomic per l’11-06 del 06’30”. Due canestri di Marelli costringono al time out la panchina ospite, ma al rientro l’andamento non cambia infatti dopo l’1/2 di Tomic arriva il canestro di Veronesi per il vantaggio in doppia cifra (17-07 a circa un minuto dal decimo). E la penetrazione di Mori porta al 2+1 che a fine primo quarto vale il 20-07 Basket Iseo. Il secondo periodo si apre con un canestro di Tomic dopo una sciagurata persa gialloblu sulla rimessa da metà campo, poi c’è l’appoggio di Bordato ma Ghitti dalla lunetta e due canestri di Mori regalano il più quindici Argomm al 12’04” (26-11). La partita pare in controllo per la scarsa vena offensiva dei mantovani e il dominio a rimbalzo dei sebini ma appena cala l’intensità dei gialloblu ci sono Tomic e Faccioli pronti ad approfittarne con l’8-0 Sesa che al 14’30” significa 26-19. Furlanis torna a segnare per il Basket Iseo, i suoi punti sembrano sufficienti per respingere l’assalto ospite però il fallo numero tre di Baroni e Marelli (per lui anche l’antisportivo) consente al Basket Sustinente di arrivare a meno sei (31-25 a 02’42” dal lungo riposo). La tripla di Franzoni fa respirare l’Argomm ma Monzardo e Bordato ricuciono ulteriormente con l’1/2 di Veronesi che manda le due squadre negli spogliatoi con il Basket Iseo avanti 35-29. Vantaggio risicato per quanto mostrato dai ragazzi di coach Mazzoli.

Si ritorna sul parquet con Veronesi per Baroni poi gli stessi uomini della palla a due. Ai canestri di Faccioli e Bordato il Basket Iseo risponde solamente con l’1/2 di Franzoni per il 36-33 del 22’35”. Il Basket Sustinente è distante un solo possesso, se l’attacco sebino balbetta la difesa fa sempre la voce grossa con le stoppate di Tedoldi (alla fine saranno tre) e Veronesi. Marelli con la sua classica entrata e Tedoldi con l’1/2 ricacciano indietro il Sesa ma a fare davvero male è la tripla di Furlanis a metà quarto (42-33). Gli ospiti si aggrappano alla verve di Filic però dalla lunga distanza la mano del Sesa è gelida (0/18 alla sirena!), con Marelli, Baroni (al primo canestro di serata) e Furlanis ecco il più dieci Argomm (48-38) del 27’30”. Mori allunga ulteriormente, a Monzardo risponde Furlanis sempre dalla lunetta per il 52-40 del trentesimo. Gli ultimi dieci minuti si aprono con l’1/2 di Monzardo da una parte e di Franzoni dall’altra, Mori infila due canestri (il secondo dopo aver fallito tutto solo l’appoggio). A metà quarto l’Argomm è avanti 57 a 43, l’uscita per falli di Tedoldi e  Baroni riaccende le speranze del Basket Sustinente che prova la difficile rimonta con Filic. Ci pensa Veronesi con quattro punti a mettere in anticipo il sigillo (61-47 a 02’30” dalla fine), nelle battute conclusive i mantovani provano a rendere meno pesante il KO con i liberi di Doddi, Filic e Faccioli. Franzoni (MVP di serata, nella foto) e Dalovic firmano gli ultimi punti Argomm mentre Doddi anticipa di poco la sirena con il canestro del 66 a 55. Vittoria meritata per un Basket Iseo che mostra segnali di crescita, la difesa fa il suo mentre in attacco continuano a mancare fluidità e buone percentuali dalla lunga distanza. Domenica prossima alle 18:00 è in programma la trasferta contro la Blu Orobica Bergamo dell’ex Boccafurni.
canecaccia.com

21/10/2018 23:38

ARGOMM ISEO 68-64 GALVI LISSONE (20-17; 17-22; 15-12; 16-13)

ARGOMM ISEO 68-64 GALVI LISSONE (20-17; 17-22; 15-12; 16-13)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti, Baroni 12, Marelli 7, Furlanis 12 (nella foto), Dalovic 11, Franzoni 12, Tedoldi 2, Pelizzari ne, Veronesi 6, Mori 6, Medeghini ne. All.: M.S. Mazzoli.

Pallacanestro Lissone: Gatti 8, Meregalli 12, Collini 12, Riva 8, Meroni, Danelutti 6, Morandi ne, Aliprandi, Tedeschi 3, Ventura 6, Giardini 9. All.: C. Grassi.

Arbitri: U.A. Baviera di Pavia (PV) e F. Mainetti di Daverio (VA).

Note – Parziali: 20-17; 37-39; 52-51 e 68-64. Tiri da due: Basket Iseo 16/34 – Pallacanestro Lissone 17/47. Tiri da tre: Basket Iseo 04/18 – Pallacanestro Lissone 06/22. Tiri liberi: Basket Iseo 24/29 – Pallacanestro Lissone 12/18. Rimbalzi: Basket Iseo 45 – Pallacanestro Lissone 37. Assist: Basket Iseo 07 – Pallacanestro Lissone 08. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 21/03 – Pallacanestro Lissone 11/10. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 – Pallacanestro Lissone 01. Falli fatti: Basket Iseo 21 – Pallacanestro Lissone 25. Usciti per falli: Aliprandi (PL) al 35’16” (56-56) e Baroni (BI) al 39’54” (67-64).” (“” Spettatori presenti 250 circa.

Il Basket Iseo infila la seconda vittoria consecutiva battendo (68-64) al PalAntonietti la Pallacanestro Lissone. I gialloblu partono bene con un Baroni implacabile, poi la manovra si inceppa e la paura appesantisce le mani e la testa dei giocatori di coach Mazzoli così la partita torna in equilibrio fino allo scatto definitivo a poco dalla sirena firmato Dalovic e Mori. Alla palla a due l’Argomm si presenta con Marelli, Dalovic, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Grassi replica con Giardini, Gatti, Meregalli, Aliprandi e Danelutti. Dopo un paio di conclusioni che non raggiungono nemmeno il ferro è Baroni ad aprire la contesa con una tripla frontale, i gialloblu chiudono bene le maglie in difesa e sono precisi in attacco per l’8-0 del 03’05” (Tedoldi da sotto in acrobazia e ancora Baroni dalla lunga). Il libero di Danelutti regala il primo punto alla Galvi, ma l’Argomm continua a macinare gioco e il vantaggio aumenta con i canestri di Dalovic e Baroni (14-05 alla metà). Poco dopo il capitano sebino commette il secondo fallo e si accomoda in panchina, la Pallacanestro Lissone ne approfitta e prova a rifarsi sotto con Collini e Gatti ma la tripla di Furlanis lascia i gialloblu avanti di otto punti (19-11) a 02’30” dalla fine del primo quarto. L’attacco di casa però ora mostra evidenti problemi e i brianzoli riescono a ricucire in un amen con Collini (due volte) e Tedeschi. Al decimo si arriva sul 20-17 con l’1/2 di Furlanis. Anche il secondo periodo si apre come il primo, cioè con un Basket Iseo pimpante e sugli scudi. Mori, Marelli e ancora Mori per il 26-17 del 22’23”. Deve passare ancora un minuto per vedere il primo canestro dal campo degli ospiti con Collini, poi Furlanis risponde a Riva. Il terzo fallo di Baroni complica i piani di coach Mazzoli ma il colpo lo assesta Ventura con due triple per il 28-27 del 25’30”. Dalla lunetta Franzoni torna a muovere il punteggio per i gialloblu ma la Pallacanestro Lissone oramai è lì e dopo il canestro di Collini arriva il time out locale (30-29 del 16’37”). Al rientro però le cose non cambiano, Riva trova il pareggio con l’1/2 e dopo il 2+1 di un positivo Franzoni arriva il sorpasso ospite con i canestri di Riva e Giardini. Riva continua a colpire e la sua tripla dall’angolo vale il 33-37 a circa un minuto dalla lunga pausa. Negli spogliatoi si va sul 39-37 Pallacanestro Lissone dopo il canestro in entrata di Marelli che con le lunghe leve brucia i difensori brianzoli.

Alla ripresa il Basket Iseo si presenta con gli stessi uomini della palla a due, il primo canestro è di Franzoni (sicuramene l’uomo più in palla del momento) che mette anche l’aggiuntivo per il 40-39 Basket Iseo. Si assiste al botta risposta tra Collini e Baroni prima dello scatto gialloblu firmato da Franzoni e Veronesi ma con Gatti e Collini si materializza il nuovo pareggio a poco da metà quarto (46-46). L’Argomm perde diverse palle in modo banale, le percentuali al tiro crollano così la partita diventa piuttosto scialba. Pure gli arbitri si adeguano all’andazzo e con un paio di fischi dubbi infiammano il pubblico di casa, dopo il 2/2 di Veronesi arriva la tripla di Meregalli che riporta avanti la Pallacanestro Lissone (48-49 del 26’00”). Per quasi tre minuti non si segna più, ci pensa Furlanis a rompere il digiuno ma Giardini (ottima prova per il classe 2000) sempre dalla lunetta opera l’ennesimo sorpasso. Al trentesimo però a condurre è il Basket Iseo 51-50 grazie al tiro in sospensione di Furlanis grande protagonista nel finale del terzo periodo. Gli ultimi dieci minuti si aprono con il canestro di Baroni (già a quattro falli) a cui  la Galvi replica con il 2+1 di un vivace Giardini. Per quasi quattro minuti i due attacchi si fermano, tra palle perse in modo sciagurato da una parte (alla sirena saranno 21 per il Basket Iseo) e canestri falliti in modo clamoroso (un paio di facili appoggi che parevano già dentro per la Pallacanestro Lissone). Si deve arrivare al 34’17” per 54-56 firmato Meregalli che costringe al time out coach Mazzoli, dopo il minuto di sospensione c’è il pareggio di Furlanis e il quinto fallo di Aliprandi. Dalovic torna a segnare da tre per l’Argomm (non succedeva da fine primo quarto!) ma Meregalli lo imita nell’azione successiva e tutto resta in perfetto equilibrio, con la Galvi in bonus Franzoni e Dalovic allungano per il 65-59 quando mancano poco meno di due minuti dalla fine. Sembra fatta ma così non è perché Meregalli fa 2/3 dalla lunetta e Danelutti dalla lunga distanza trova il 65-64 al 39’20”. Mori appena dentro l’area infila un bel canestro dall’importanza vitale, sul 67-64 la Pallacanestro Lissone spreca un paio di occasioni per riacciuffare il pareggio mentre il Basket Iseo non riesce a mettere il sigillo decisivo. Dopo tanto spreco, a molti sorge il dubbio che nessuno voglia aggiudicarsi i due punti, ci pensa Marelli a infilare il libero che certifica il 68-64 della sirena. Il Basket Iseo vince e sale a quattro punti per una classifica che ora si fa più interessante, il gioco tra qualche sprazzo continua a soffrire ma prima di tutto c’è da ritrovare la solidità mentale. E sabato si gioca ancora al PalAntonietti dove arriva il neopromosso Basket Sustinente.
canecaccia.com

14/10/2018 17:40

ARGOMM ISEO 75-83 IDROSANITARIA BONOMI LUMEZZANE (19-17; 17-21; 19-19; 20-26)

ARGOMM ISEO 75-83 IDROSANITARIA BONOMI LUMEZZANE (19-17; 17-21; 19-19; 20-26)

Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti, Baroni 6, Marelli 16, Furlanis 7, Dalovic 14, Franzoni 19 (nella foto), Tedoldi 10, Pelizzari ne, Veronesi 1, Mori 2, Medeghini ne. All.: M.S Mazzoli.
Virtus Basket Lumezzane: M. Borghetti ne, Molenius 15, Castrianni ne, L. Borghetti ne, Ciaramella 9, Gandoy 20, Arici 9, Gaibotti ne, Mora 4, Caramatti 26. All.: A. Crotti.

Arbitri: S. Gurrera di Vigevano (PV) e D. Vita di Olgiate Olona (VA).

Note – Parziali: 19-17; 36-38; 55-57 e 75-83. Tiri da due: Basket Iseo 21/41 – Virtus Basket Lumezzane 20/37. Tiri da tre: Basket Iseo 07/21 – Virtus Basket Lumezzane 07/21. Tiri liberi: Basket Iseo 12/18 – Virtus Basket Lumezzane 22/29. Rimbalzi: Basket Iseo 34 – Virtus Basket Lumezzane 37. Assist: Basket Iseo 17 – Virtus Basket Lumezzane 11. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 14/01 – Virtus Basket Lumezzane 10/06. Stoppate fatte: Basket Iseo 01 – Virtus Basket Lumezzane 00. Falli fatti: Basket Iseo 27 – Virtus Basket Lumezzane 19. Usciti per falli Arici (VL) al 33’31” (59-65) e Marelli (BI) al 39’46” (73-79). Fallo antisportivo a Marelli (BI) al 33’45” (59-65). Spettatori presenti 400 circa.

Il Basket Iseo resta fermo a zero punti in classifica dopo il KO al PalAntonietti (75-83) nel derby contro la Virtus Lumezzane. I gialloblu, pur mostrando miglioramenti per approccio e voglia rispetto alla sconfitta della prima giornata, non riescono ad avere la meglio di una Idrosanitaria Bonomi che presentatasi ad Iseo con pesanti assenze è stata più continua ed ha giocato meglio i momenti chiave dell’incontro. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Marelli, Furlanis, Dalovic, Franzoni e Baroni mentre coach Crotti (senza i due Borghetti, Fossati e Rinaldi) propone Ciaramella, Caramatti, Gandoy, Mora e Molenius. Il derby si accende con Gandoy a cui la squadra di casa replica con il canestro da sotto di Baroni e la tripla di Franzoni, il Basket Iseo pare più in palla contro una Virtus Lumezzane che inizialmente ha risposte solo da Gandoy (suoi i primi sette punti dei biancoblu). A metà quarto l’Argomm conduce 10-04 con i canestri di Baroni e Dalovic, gli ospiti biancoblu trovano le contromisure e si rifanno sotto con Ciaramella per l’11-09 che porta al time out di coach Mazzoli. Al rientro Gandoy pareggia ma il Basket Iseo prova nuovamente a scappare con Marelli e la pazza tripla di Tedoldi (16-12 a circa due minuti dalla fine del periodo). A questo punto entra in partita l’ex Caramatti che prima fa 2/2 e poi mette il 2+1 che vale il 17-17. Il quarto si chiude però con il Basket Iseo avanti perché nell’ultima azione proprio sulla sirena Tedoldi viene fermato fallosamente, l’ala gialloblu tutto solo sul parquet è glaciale nell’infilare i due punti per il 19-17 del decimo. Il secondo quarto si apre con un altro canestro dello scatenato Tedoldi, mentre Ciaramella e Caramatti trovano l’immediato 21-21.  Dalovic e Franzoni riportano subito avanti l’Argomm ma con i canestri di Arici (altro ex di serata) e Mora al 24’30” arriva il nuovo sorpasso ospite (26-27). Si assiste ad un botta e risposta continuo che porta a sorpassi e controsorpassi, protagonisti del frangente sono Marelli da una parte e Caramatti dell’altra. I canestri di Arici e Ciaramella, contropiede dopo una brutta persa gialloblu a metà campo, rompono l’equilibrio per il 31-33 del 17’38” che costringe al time out coach Mazzoli. Al rientro dal minuto di sospensione Furlanis e Franzoni riportano avanti i gialloblu, ma Caramatti (altro 2+1) e Arici puniscono implacabilmente la loro ex squadra mandando tutti negli spogliatoi con la Virtus Lumezzane avanti 38 a 36.

Alla ripresa troviamo Tedoldi per Furlanis poi gli stessi uomini della palla a due. Il primo canestro è di Molenius, fin qui piuttosto in ombra, che sfrutta al meglio la bella azione confezionata da Caramatti e Mora. Dalovic con il 2+1 che tiene a contatto l’Argomm ma l’Idrosanitaria Bonomi si sveglia dalla lunga distanza dopo il 0/9 dei primi venti minuti ed è proprio Molenius a spezzare il digiuno. Baroni dalla media e Franzoni con una fantastica entrata impattano per il 43-43 del 23’37”. Per un paio di minuti si va avanti con canestri su entrambi i fronti quando Caramatti con due bombe spezza l’equilibrio (48-53 del 25’40”). Franzoni prova a resistere ma ogni black out viene puntualmente punito così Gandoy e Molenius allungano ulteriormente (51-57 a circa due minuti dal trentesimo), l’attacco dei valgobbini però si ferma e l’Argomm ne approfitta per rientrare con Franzoni e Mori (55-57 di fine terzo quarto). Gli ultimi dieci minuti si aprono con due triple di Molenius, la Virtus Lumezzane aggiunge anche un viaggio in lunetta di Gandoy a cui il Basket Iseo replica solamente con due canestri in fotocopia di Furlanis. Gli ospiti nonostante le rotazioni ridotte si fanno preferire anche per la migliore circolazione di palla che spesso lascia tutto solo un proprio giocatore, al 33’31” Arici commette il quinto fallo ma il Basket Iseo non sa sfruttare il momento e anzi nell’azione dopo arriva l’antisportivo a Marelli. Gandoy fa 1/2 e dalla successiva rimessa da metà campo Caramatti infila altri due punti. L’attacco del Basket Iseo fatica e in difesa concede qualche rimbalzo di troppo, da uno di questi arriva la terza tripla del quarto di Molenius per il 59-71 del 34’30”. Ancora una volta sono Tedoldi, Marelli e Franzoni a suonare la carica, Caramatti segna in ogni modo e prova a respingere il disperato assalto dei gialloblu ma il canestro di Dalovic a due minuti dalla fine riaccende le speranze dei tifosi iseani (71-75). Il fallo sistematico diventa il grande protagonista, al 39’20” il Basket Iseo con palla in mano è sotto di cinque punti (72-77) purtroppo una persa in modo banale chiude di fatto il derby. Molenius dalla lunetta non sbaglia e mette i punti della staffa, l’ultimo canestro è di Caramatti l’MVP di serata che trova una incredibile tripla per il 75-83 della sirena. Il Basket Iseo nonostante qualche incoraggiante progresso è costretto a rimandare l’appuntamento con la prima vittoria stagionale, ci riproverà giovedì nella trasferta contro la Sansebasket Cremona in una sfida d’alta tensione visto che pure i cremonesi sono a zero punti.
canecaccia.com

07/10/2018 23:04

 
 
 
 
Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved