canecaccia.com
 







Video On Demand
NP Gordon Olginate - Aurora Desio, SErie B - 4 giornata di ritorno

NP Gordon Olginate - Aurora Desio, SErie B - 4 giornata di ritorno

Interviste di Alberto Casati

28/01/2018 01:55

Pall. Milano - Lumezzane, C Gold IXX Giornata

Pall. Milano - Lumezzane, C Gold IXX Giornata

Interviste

14/01/2018 21:52

Pall. Milano - Lumezzane, C Gold IXX Giornata

Pall. Milano - Lumezzane, C Gold IXX Giornata

Breve video

14/01/2018 21:52

JUVI Cremona - Evolut Romano, C Gold IXX Giornata

JUVI Cremona - Evolut Romano, C Gold IXX Giornata

Interviste di Marco Carrara

14/01/2018 21:46

Evolut Romano - CSA Agrate

Evolut Romano - CSA Agrate

Sintesi

08/01/2018 19:43

Evolut Romano - CSA Agrate

Evolut Romano -  CSA Agrate

interviste di Marco Carrara

07/01/2018 17:59

Incidente Benassi

Incidente Benassi

06/01/2018 21:36

Pall. Lissone - Evolut Romano Basket, 3 Giornata di Ritorno

Pall. Lissone - Evolut Romano Basket, 3 Giornata di Ritorno

interviste di Marco Carrara

30/12/2017 07:02

Gilbertina Soresina - Lic Verolanuova - C Silver XIII Giornata

Gilbertina Soresina - Lic Verolanuova - C Silver XIII Giornata

interviste di Mario Iacomelli

19/12/2017 14:19

Mazzoleni BT Pizzighettone - Evolut Basket Romano

Mazzoleni BT Pizzighettone - Evolut Basket Romano

C Gold - XIV Giornata - intervista a coach Sabbia

11/12/2017 01:39

Agribertocchi Orzinuovi - Bergamo

Agribertocchi Orzinuovi - Bergamo

Serie A2 XI giornata, interviste di Mario Iacomelli

11/12/2017 01:33

Team 86 Villasanta - ASD Lesmo 2004, C Silver XI Giornata

Team 86 Villasanta - ASD Lesmo 2004, C Silver XI Giornata

interviste di Gianni Favalessa

04/12/2017 08:41

Evolut Romano Basket - Sanse Tedeschi Cremona, C Gold XIII Giornata

Evolut Romano Basket - Sanse Tedeschi Cremona, C Gold XIII Giornata

interviste di Marco Carrara

03/12/2017 22:35

Bocconi Mi - Team 86 Villasanta, C Silver X Giornata

Bocconi Mi - Team 86 Villasanta, C Silver X Giornata

interviste di Gianni Favalessa

27/11/2017 13:05

Agribertocchi Orzinuovi - Unieuro Forlì, Serie A2 IX giornata

Agribertocchi Orzinuovi - Unieuro Forlì, Serie A2 IX giornata

interviste di Mario Iacomelli

27/11/2017 00:10

Argomm Iseo - Romano Basket, XII Giornata

Argomm Iseo - Romano Basket, XII Giornata

interviste di Marco Carrara

26/11/2017 18:17

Team 86 Villasanta - ASD Morbegno, C Silver Girone A, IX Giornata

Team 86 Villasanta - ASD Morbegno, C Silver Girone A, IX Giornata

interviste di Gianni Favalessa

21/11/2017 23:38

Evolut Romano Basket - Manerbio Basket, C Gold XI Giornata

Evolut Romano Basket - Manerbio Basket, C Gold XI Giornata

Interviste di Marco Carrara

19/11/2017 23:39

Lic Verolanuova - Lions Asola, C Silver IX Giornata

Lic Verolanuova - Lions Asola, C Silver IX Giornata

interviste di Mario Iacomelli

19/11/2017 13:24

Corona Piadena - Evolut Romano Basket, C Gold Girone A, X giornata

Corona Piadena - Evolut Romano Basket, C Gold Girone A, X giornata

interviste di Marco Carrara

14/11/2017 09:11

Lumezzane - Lic Verolanuova, C Silver Girone C, VIII Giornata

Lumezzane - Lic Verolanuova, C Silver Girone C, VIII Giornata

Interviste di Claudio Canini

12/11/2017 08:35

Caccia Mista n° 2 - ospite Riccardo Piccinini, coach Basket Lions Del Chiese

Caccia Mista n° 2 - ospite Riccardo Piccinini, coach Basket Lions Del Chiese

Caccia Mista n° 2, condotta da Claudio Canini e Maurizio Tomasini

10/11/2017 07:35

Team 86 Villasanta - Gamma Bk Segrate, C Silver Girone A - Settima Giornata

Team 86 Villasanta - Gamma Bk Segrate, C Silver Girone A - Settima Giornata

interviste di Gianni Favalessa

08/11/2017 09:47

Opera Basket Club - Virtus Cermenate, IX Giornata di Andata

Opera Basket Club - Virtus Cermenate, IX Giornata di Andata

interviste di Vittorio Velardo

06/11/2017 10:06

Evolut Romano Basket - Pall. Milano, C Gold Girone A, IX Giornata

Evolut Romano Basket - Pall. Milano, C Gold Girone A, IX Giornata

interviste di Marco Carrara

06/11/2017 10:44

Basket Sarezzo - Liv Verolanuova, C Silver Girone C - Sesta Giornata

Basket Sarezzo - Liv Verolanuova, C Silver Girone C - Sesta Giornata

Interviste di Mario Iacomelli

02/11/2017 23:40

Serie A 2 V Giornata, AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI - UDINE

Serie A 2   V Giornata, AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI - UDINE

Interviste di Mario Iacomelli

29/10/2017 23:15

Evolut Romano Basket - Juvi Cremona, C Gold Girone A - VI Giornata

Evolut Romano Basket - Juvi Cremona, C Gold Girone A - VI Giornata

Interviste di Marco Carrara

22/10/2017 18:01

Caccia Mista Prima puntata 2017

Caccia Mista Prima puntata 2017

Condotta da Claudio Canini e Maurizio Tomasini

18/10/2017 08:54

Tean 86 Villasanta - Fortitudo Busnago, C Silver Girone A, III Giornata

Tean 86 Villasanta - Fortitudo Busnago, C Silver Girone A, III Giornata

Interviste di Gianni Favalessa

16/10/2017 19:35

CSA Agrate - Evolut Romano, C Gold Girone A V Giornata

CSA Agrate - Evolut Romano, C Gold Girone A V Giornata

interviste di Marco Carrara

16/10/2017 08:26

Serie A2 Est, Terza Giornata, AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI - ROSETO

Serie A2 Est, Terza Giornata, AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI - ROSETO

interviste di Mario Iacomelli

15/10/2017 22:54

Ome 01 - Lic Verolanuova, C Silver Girone C, III Giornata di Andata

Ome 01 - Lic Verolanuova, C Silver Girone C, III Giornata di Andata

Interviste di Mario Iacomelli

14/10/2017 16:26

Argomm Iseo - Juvi Cremona, C Gold Girone A, IV Giornata di andata

Argomm Iseo - Juvi Cremona, C Gold Girone A, IV Giornata di andata

interviste di Marco Carrara

12/10/2017 17:39

Opera Basket Club - Cistellum Cislago, C Gold Girone B, IV giornata di andata

Opera Basket Club - Cistellum Cislago, C Gold Girone B, IV giornata di andata

Interviste di Vittorio Velardo
audio precario

12/10/2017 09:02

Villasanta - Novate, C Lombardia Girone A, Seconda Giornata di Andata

Villasanta - Novate, C Lombardia Girone A, Seconda Giornata di Andata

interviste di Gianni Favalessa

10/10/2017 09:28

Evolut Romano - Pall. Lissone, C Gold Girone A, III Giornata di Andata

Evolut Romano - Pall. Lissone, C Gold Girone A, III Giornata di Andata

Interviste di Marco Carrara

08/10/2017 21:55

Lic Verolanuova - Bellini Virtus Gorle, C Silver Girone C, II Giornata di andata

Lic Verolanuova - Bellini Virtus Gorle, C Silver Girone C, II Giornata di andata

Sintesi
riprese di Maurizio Tomasini

08/10/2017 19:07

Orzinuovi - Trieste - Serie A2, prima giornata di andata

Orzinuovi - Trieste - Serie A2, prima giornata di andata

interviste di Mario Iacomelli

04/10/2017 14:42

Seriana Basket - Lic Verolanuova - C Silver Girone C - I Giornata di andata

Seriana Basket - Lic Verolanuova - C Silver Girone C - I Giornata di andata

sintesi
ripresa di Maurizio Tomasini

01/10/2017 21:23

Opera Basket Club - Arcisate Valceresio - C Gold - Prima Giornata di Andata

Opera Basket Club - Arcisate Valceresio - C Gold - Prima Giornata di Andata

intervista a coach Telesi e coach Bianchi
di Vittorio Velardo

24/09/2017 09:08

Video Live
Pall. Le Bocce Erba - Opera Basket Club, XXIV Giornata

Pall. Le Bocce Erba - Opera Basket Club, XXIV Giornata

Live ultimato alle ore 19:45 del 11/02/2018

11/02/2018 23:53

Manerbio - Evolut Romano Basket, C Gold XXIV Giornata

Manerbio - Evolut Romano Basket, C Gold XXIV Giornata

interviste di Marco Carrara

11/02/2018 23:52

Lic Verolanuova - Basket Bottanuco, C Silver XX Giornata

Lic Verolanuova - Basket Bottanuco, C Silver XX Giornata

interviste di Claudio Canini

11/02/2018 23:50

Evolut Romano Basket - Corona Piadena, C Gold XXIII Giornata

Evolut Romano Basket - Corona Piadena, C Gold XXIII Giornata

Interviste di Marco Carrara

05/02/2018 17:55

Pall. Milano - Evolut Romano, C Gold XXII Giornata

Pall. Milano - Evolut Romano, C Gold XXII Giornata

Interviste di Marco Carrara

29/01/2018 14:47

NP Gordon Olginate - Aurora Desio, 4 giornata di Ritorno - Seri B

NP Gordon Olginate - Aurora Desio, 4 giornata di Ritorno - Seri B

Live del 28/01/2018  ore 21:00

28/01/2018 01:53

Seriana Basket . Bottanuco Basket, C silver 3 giornata di ritorno

Seriana Basket . Bottanuco Basket, C silver 3 giornata di ritorno

Live del 28 gennaio ore 20:30

28/01/2018 01:51

Bellini Gorle - Lic Verolanuova, C Silver XVII Giornata

Bellini Gorle - Lic Verolanuova, C Silver XVII Giornata

Live ultimato alle ore 20:00 del 20 gennaio 2018

20/01/2018 21:41

Bottanuco - Pall. Quistello, C Silver XV Giornata

Bottanuco - Pall. Quistello, C Silver XV Giornata

Live ultimato il 07/01/2018  ore 19:45

07/01/2018 20:09

Bellini Gorle - Olimpia Lumezzane

Bellini Gorle - Olimpia Lumezzane

LIVE ultimato il 06/01/2018  ore 20:00

06/01/2018 21:36

Opera Basket Club - Milano3 - C Gold - XV Giornata

Opera Basket Club - Milano3 -  C Gold - XV Giornata

Il grande Derby vinto da OPERA con 18 punti di distacco guarda il LIVE

17/12/2017 09:47

Bellini Virtus Gorle - New Basket Prevalle, C Silver XII Giornata

Bellini Virtus Gorle - New Basket Prevalle, C Silver XII Giornata

Live ultimato alle ore 19:45 del 09/12/2017

10/12/2017 11:12

NP Gordon Olginate - Basket Lecco, Serie B X Giornata

NP Gordon Olginate - Basket Lecco, Serie B X Giornata

Le interviste  post partita del " Grande Derby" a cura di Alberto Casati. Video in modalità live.

26/11/2017 01:34

NP Gordon Olginate - Basket Lecco, Serie B X Giornata

NP Gordon Olginate - Basket Lecco, Serie B X Giornata

Il grande Derby , video in modalità LIVE con il commento di Aberto Casati

26/11/2017 01:35

Musica insieme

Musica insieme

Gemellaggio, Angelini - Collecini
Live integrale 1 ora 57 minuti
Almenno San Bartolomeo  24/11/2017

24/11/2017 07:53

Musica insieme

Musica insieme

Gemellaggio, Angelini - Collecini
Live parziale 28 minuti
Almenno San Bartolomeo  24/11/2017

24/11/2017 07:53

Opera Basket Club - Casa Gioventù Erba, XI Giornata

Opera Basket Club - Casa Gioventù Erba, XI Giornata

LIVE Ultimato alle ore 19:45 con intervista finale a Carmelo Iurato

19/11/2017 23:55

Bellini Virtus Gorle - Gilbertina Soresina, C Silver Girone C, VIII Giornata

Bellini Virtus Gorle - Gilbertina Soresina, C Silver Girone C, VIII Giornata

LIVE concluso alle ore 20:15 del 11/11/2017

12/11/2017 08:31

Opera Basket Club - Virtus Cermenate, IX Giornata di Andata

Opera Basket Club - Virtus Cermenate, IX Giornata di Andata

Live del 06/11/2017 ore 18:00

06/11/2017 10:46

XXL Bluorobica - Persico Seriana Basket, C Silver Girone C V Giornata

XXL Bluorobica - Persico Seriana Basket, C Silver Girone C V Giornata

Partita sospesa nel terzo parziale per problemi illuminazione campo da gioco

29/10/2017 23:20

Persico Seriana Basket - Gilbertina Soresina, C Silver Girone C, IV Giornata

Persico Seriana Basket - Gilbertina Soresina, C Silver Girone C, IV Giornata

Live del 22/10/2017 ore 20:25
riprese, regia e commento di Vittorio Velardo

22/10/2017 01:59

NP Gordon Olginate - Tramarossa Vicenza, Serie B Girone B III Giornata di Andata

NP Gordon Olginate - Tramarossa Vicenza, Serie B Girone B III Giornata di Andata

LIVE HD, commento di Alberto Casati

15/10/2017 10:40

Opera Basket Club - Cistellum Cislago, C Gold Girone B, IV giornata di andata

Opera Basket Club - Cistellum Cislago, C Gold Girone B, IV giornata di andata

LIVE....Primo video
per problemi linea sono stati effettuati 2 video

12/10/2017 09:07

Opera Basket Club - Cistellum Cislago, C Gold Girone B, IV giornata di andata

Opera Basket Club - Cistellum Cislago, C Gold Girone B, IV giornata di andata

LIVE....Secondo video
per problemi linea sono stati effettuati 2 video

12/10/2017 09:07

Bellini Virtus Gorle - Pall. Quistello, C Silver Girone C Prima giornata di Andata

Bellini Virtus Gorle - Pall. Quistello, C Silver Girone C Prima giornata di Andata

Live Streaming del 30/09/2017 ore 18:15

30/09/2017 23:51

Opera Basket Club - Arcisate Valceresio - C Gold - Prima Giornata di Andata

Opera Basket Club - Arcisate Valceresio - C Gold - Prima Giornata di Andata

Live Streaming del 24 settembre ore 18
by Vittorio Velardo
OPERA BASKET CLUB - ARCISATE VALCERESIO

24/09/2017 23:48




US Dil. Indipendente - BK Cusano Milanino 60 - 51 Parziali 11-15, 23-37, 47-42

US Dil. Indipendente :   Chittaro 1, Gorni 12, Rossi 10, Ferloni 10, Bettini, Bottinelli 8, Rovelli, Felizietti 7, Campeggi 12, Rimoldi, Belloni ne, Bottani ne. All. Delfinetti
BK Cusano Milanino :   Marchese 2, Casanova, Frigerio 3, Bienati 1, Scartezzini 23, De Castro Lu. 2, Morosini 6, Riverso 3, Merlo 7, De Castro Le. 4. All. Meszeli  

Appiano Gentile – La Novacaritas fa suo lo scontro al vertice del girone battendo Cusano al termine di una gara molto combattuta e dal volto completamento diverso tra primo e secondo tempo.
Parte meglio Appiano che si porta sull’11 a 8 dopo sette minuti di gara ma gli ospiti, con un parziale devastante di 21 a 2 a cavallo dei due quarti, si portano avanti sul 13 a 29 chiudendo la prima parte di gara sul 23 a 37 con 18 punti di un super Scartezzini.
La partita, a questo punto sembra in totale controllo di Cusano.
Appiano, però, rientra dall’intervallo lungo con altro spirito rispetto al primo tempo e, con un terzo quarto magistrale da 24 a 5, con Cusano che segna l’unico canestro dal campo a 20 sec. dalla fine, riapre completamente la gara chiudendo avanti di 5 sul 47 a 42.
L’ultimo periodo vede la Novacaritas sempre avanti con allungo finale fino al +9 di fine gara.
Tra le fila appianesi il migliore è Campeggi ben coadiuvato da Ferloni e Gorni ma tutta la squadra, specialmente nel secondo tempo, ha disputato un’ottima gara.
Per Cusano, che si è dimostrata una buonissima squadra, il migliore è stato Scartezzini.
canecaccia.com

17/02/2018 17:14

SBT Treviglio - Edilcasa Civatese 59 - 55 Parziali 22-10, 33-24, 37-36

SBT Treviglio :   Rinaldi 0, Erba 16, Riva ne, Taormina 2, Pirrone 3, Invernizzi 5, Grioni 10, Beretta 5, Tadolti 6, Codevilla 12, Resmini 0. All. L. Gamba
Edilcasa Civatese :  Castagna 25, Panzeri 9, Galli 8, Corti 7, Capovilla 4, Bosso 2, Valsecchi 0, Negri A., Brusadelli, Castelnuovo. All. Brusadelli  

Dopo la vittoria di settimana scorsa acciuffata ai supplementari contro Visconti Brignano, all’Edilcasa non riesce la seconda rimonta contro un’altra bergamasca. Non basta l’ennesima prestazione super del capitano Daniele Castagna (25 punti) per domare Treviglio che vince con merito e costringe i civatesi alla sconfitta.
Senza Negri influenzato il Civitz parte ancora male e nel 1^ quarto è sotto per 22-10, complice una difesa poco attenta. Nella seconda frazione coach Brusadelli schiera la zona che da i suoi frutti, mentre Castagna con due bombe dall’arco dei tre punti scuote i suoi in attacco. Si va al riposo sul 33-24 per i bergamaschi.
Al rientro dagli spogliatoi la difesa a zona dell’Edilcasa continua a pagare importanti dividendi e costringe i bergamaschi a segnare soltanto 4 punti. In attacco Civate pur con fatica segna canestri importanti che la portano a -1 alla fine della frazione.
Nell’ultimo quarto Treviglio trova gli unici tiri dalla distanza di tutta la gara e torna a +9 in poco più di un minuto. L’Edilcasa non ci sta e trascinata ancora una volta da capitan Castagna torna a -1 a un minuto e 30” dal termine. I bergamaschi sono però bravi  a trasformare in oro le palle perse dei civatesi che non riescono a concludere l’ennesima rimonta.

Brusadelli commenta così:”Peccato, sapevamo sarebbe stata dura. La difesa a zona ha pagato ma in attacco non siamo riusciti ad avere fluidità. Complimenti comunque a Treviglio che ha meritato la vittoria”
canecaccia.com

17/02/2018 00:44

Ombriano Basket 2004 - S. Pio X Mantova 65 - 76 Parziali 17-21, 38-47, 60-61

Ombriano Basket 2004 :   Bissi 6, Dedè 7, Guglielmetto, Mainardi 7, Nodari 2, Manenti 9, Tiramani 11, Gamba 12, Salinelli ne, Guarnieri 10, Gritti, Basso Ricci 1. All. Bergamaschi
S. Pio X Mantova :  Piccinocchi 2, Altimani 15, Spagnolo ne, Salardi 2, Padovani, Montresor 16, Fiozzi ne, Morello 18, Simeoni 10, Cassinerio, Borretti 13. All. Tosetti  

OMBRIANO - Un coriaceo Ombriano, con il neo acquisto Dedè all'esordio, regge per 38 minuti l'urto della corazzata San Pio Mantova, capace alla fine di interrompere la striscia di 4 vittorie consecutive della sorpresa cremasca (65-76). Il grave infortunio occorso a Cassinerio apre una gara in cui Morello e Altimani sembrano troppo superiori per i pari ruolo rossoneri. L'OB4 però non molla e rosicchia punto su punto agli ospiti, chiudendo il periodo con 7 consecutivi di Mainardi sul 17-21. L'apertura del secondo parziale mette a nudo la differenza di esperienza e tonnellaggio dei giocatori di Tosetti su quelli di Bergamaschi e San Pio vola incontrastata fino al 24-40 del 17'. Il proverbiale carattere di Guarnieri e compagni però rimette in equilibrio la gara grazie alle triple di Tiramani (2), Gamba (2) e Guarnieri stesso. Montresor, però, da distanza siderale, ricaccia indietro i coraggiosi padroni di casa sul 38-47.
Mantova cerca l'allungo al rientro dagli spogliatoi e appare i grado di chiudere il match con Morello e Simeoni (45-59). L'ennesima fiammata dell'attacco ombrianese, guidato da Bissi, rimescola ancora una volta le carte e Ombriano mette a segno un ragguardevole 15-2 firmato Tiramani-Manenti (60-61 al 30'). Qui, però, la benzina nelle gambe dei ragazzi di coach Berga scarseggia all'improvviso; vengono così sprecati sei attacchi consecutivi per il sorpasso con le triple di Morello e Montresor a sbloccare Salardi e soci. Dedè accorcia sul 65-69 ma 8 splendidi punti del veterano Borretti mettono il sigillo al successo virgiliano. Ombriano resta comunque salda al quinto posto in classifica, prima dell'abbordabile impegno sul campo del fanalino di coda Castelcovati.
canecaccia.com

17/02/2018 00:42

Basket Ome 01 - Sesa BK Sustinente 77 - 80 Parziali 19-18, 44-44, 62-57

Basket Ome 01 :  Marmaglio, Orsatti 4, Bianchi 12, Fall, Valenti 12, Garofalo 8, Zotti, Beltran 9, Giotto 2, Salvetti 21, Foschetti L, Foschetti M 4. All. Foschetti 
Sesa BK Sustinente :  Buzzi 17, Tomic 16, Filic 7, Ghidoli, Zanini 3, Doddi 2, Ronzani 11, Steccanella 19, Mantovani, Nizzola, Albertini 5, Marchiori. All. Della Chiesa  

Il Sesa coglie una importantissima vittoria sul difficile campo di Ome01, la squadra del capocannoniere del campionato Bianchi, che nelle ultime due partite aveva steso altre due mantovane, Asola e Quistello. I ragazzi di Della Chiesa hanno giocato una partita intensa, patendo per larghi tratti la voglia e l'aggressività dei bresciani. Ottimo l'apporto di Ronzani e Buzzi, ma soprattutto da rimarcare un grande Steccanella e la buona prestazione sotto i tabelloni di Albertini. Il primo quarto vede le squadre sul filo della parità, con Ome avanti 19-18. Nei secondi dieci minuti si prosegue punto a punto e all'Intervallo lungo perfetta parità 44-44, dopo che Ome sembrava aver preso le redini dell'incontro, ma la reazione dei falchi è stata immediata. Il terzo quarto vede Ome cercare ancora di prendere il volo, ed il parziale è 62-57 per i padroni di casa. Ma i ragazzi mantovani non mollano e sorpassano sul 66-67 dominando,  dall'alto di una ottima condizione fisica, supportata da rotazioni lunghe, gli ultimi minuti. Finisce 80-72 per i falchi che mettono un bel mattone per costruire un finale di stagione importante. Avanti così!
canecaccia.com

16/02/2018 22:48

C Silver - presentazione Ome01 vs Sesa Sustinente

Per la sesta giornata di ritorno della C Silver, i falchi di coach della Chiesa salgono a Ome, venerdì 16 alle 21, (Polivalente ''Giordani'' - Via Breda 1, Ome) per disputare un match molto delicata contro una compagine che fino a due giornate fa sembrava ormai fuori dalla lotta playoff. Le ambizioni di post season di Ome sono decollate nuovamente grazie alla doppia vittoria a spese di Asola prima e Viadana poi, andando ora a caccia dell tris contro un'altra mantovana.
All'andata la vittoria dei falchi di coach della Chiesa fu piuttosto netta al termine di una gara condotta sempre con buon vantaggio. Ome01 tuttavia è però in questo momento un team che gioca con fiducia, guidata dal suo condottiero, il capocannoniere della C Silver Claudio Bianchi, guardia giovane che ne mette 20 a partita. Il resto della squadra ben distribuisce i punti tra l'ala Salvetti ed i play Valenti ed Orsatti. In panchina il timoniere Alfredo Foschetti, al secondo anno alla guida dei bresciani.
Il Sesa affronta questo match consapevole che questo girone di ritorno si sta avvicinando agli scontri conclusivi, e che è necessario difendere il terso posto attuale in classifica per avere una buona posizione playoff. Coach della Chiesa confida che “la partita vittoriosa in casa con Gorle ci ha permesso di mettere in campo alcuni meccanismi nuovi e di continuare nell'inserimento di Nikola Filic. Continuiamo ad essere una squadra che si esprime al meglio in velocità e dobbiamo avere sempre fiducia nel nostro gioco, che pure è ad alto rischio. Ma abbiamo le qualità per farlo. Ome01 è una squadra che sta lottando molto bene alla sua prima stagione in C Silver, e farà di tutto per fermarci e continuare a sperare nei playoff. Noi ora siamo terzi da soli e vorremmo rimanerci.”

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

14/02/2018 20:20

7 LAGHI GAZZADA vs ATLANTIS PUNTOEBASKET NERVIANO 71-61

Usciamo sconfitti dalla trasferta sul campo di Gazzada, seconda forza del girone, al termine di una sfida estremamente equilibrata, che i padroni di casa riescono ad indirizzare a proprio vantaggio (complice anche, ahi noi, una clamorosa svista arbitrale) solo nel quarto periodo.

Apriamo la contesa con un parziale di 5-0 firmato da Nuclich (3) e Gatto, interrotto dai due tiri liberi messi a segno da Matteucci. La gara procede con un continuo botta e risposta, all’interno del quale Gazzada trova il suo primo vantaggio grazie al 2/2 dalla lunetta di Bolzonella (12-11 a 4:22’); arriva immediato, tuttavia, il nostro contro sorpasso grazie ai due punti di Bandera seguito a ruota da Gatto.
Gli ultimi minuti scorrono sulla falsa riga dei precedenti, con la squadra di coach Zambelli che chiude il periodo in vantaggio per 22-20 beneficiando dei due liberi realizzati da Moraghi.
Da sottolineare il dato relativo ai falli commessi nell’arco dei primi 10’: sono ben nove i fischi a nostro carico, a fronte di tre sole segnalazioni a scapito dei nostri avversari...
Alla ripresa del gioco, Frontini pareggia i conti prima che Moraghi e Somaschini portino Gazzada sul +5 (27-22 a 8:35’).
Sul punteggio di 29-24, piazziamo un parziale di 6-0 (Vantini 1, Nuclich 2, Corno 3) che ci consente il momentaneo sorpasso, giusto il tempo per Dejace di firmare la tripla che riporta avanti i padroni di casa (32-30 a 4:15’).
Segue l’ennesimo botta e risposta, al termine del quale andiamo negli spogliatoi in vantaggio di un punto (38-39, chiusura con il 2/2 ai liberi di Corno).
Rientrati in campo, tentiamo di aggredire la partita con un parziale lampo di 7-0 (cinque punti di Corno ai quali si sommano i due di Gatto) che ci lancia a +8 (38-46 a 8:35’). Successivamente, però, sprechiamo alcune buone chance di incrementare tale distacco, finendo col subire un contro-parziale di 0-8 che ristabilisce la parità (46-46 a 5:11’).
Reagiamo subito con la “bomba” di Nuclich, cui Gazzada risponde con un gioco da tre punti (canestro più fallo commesso proprio dal nostro numero 10) di Bolzonella.
In quel che resta da giocare del terzo quarto si assiste ad una sola realizzazione, la tripla di Dejace, che fissa il punteggio sul 52-49 a 10’ dal termine.
Il quarto periodo si apre con le conclusioni dall’arco di Angiolini da una parte e Corno dall’altra, quindi accorciamo le distanze grazie al 2/2 dalla lunetta di Priuli (55-54 a 8:31’).
A 8:03’ l’episodio chiave: Corno tira in sospensione e Dejace intercetta la palla quando la parabola di questa è già in fase discendente.
Da regolamento, dunque, andrebbe concesso il canestro, ma gli arbitri lasciano incredibilmente proseguire, tra l’incredulità generale e le veementi proteste dei nostri ragazzi; Moraghi, abile ad approfittare della situazione, pesca con un lancio lungo Angiolini che, tutto solo nella sguarnita metà campo avversaria, non ha la benché minima difficoltà ad insaccare (57-54).
I gialloblù allungano andando +7 (61-54 a 6:46’), Frontini da due accorcia, ma da lì in poi non riusciremo più a risalire oltre il -5: la partita si concluderà, infine, col risultato di 71-61.

Abbiamo tenuto testa per oltre trenta minuti alla seconda della classe, finendo poi per cedere con il medesimo scarto che rifilammo ai varesotti nella gara di andata (al Pala Da Vinci finì 79-69).
Quella di Sabato è stata solo la terza sconfitta di un girone di ritorno nel complesso assai positivo, alla cui conclusione mancano ancora due gare, vincendo le quali potremmo terminare  la regular season in quinta posizione: consapevolezza e concentrazione, questi gli ingredienti per chiudere al meglio il primo capitolo di una stagione che sta per entrare nella sua fase più “calda”!

Ufficio stampa Atlantis Puntoebasket Nerviano.


canecaccia.com

14/02/2018 10:41

C Gold XXIV Giornata - Provvedimenti disciplinari

GIRONE A
ILLESO
 
GIRONE B
663 ALESSANDRO GURIOLI (I.M.O.ROBUR SARONNO) ALESSANDRO GURIOLI deplorazione per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione [art. 32,3 RG]

canecaccia.com

13/02/2018 10:01

C Silver XXI Giornata - Provvedimenti disciplinari

GIRONE A
83
2 PAOLO TASSI (DI.PO. VIMERCATE) PAOLO TASSI deplorazione per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1a RG.]
833 U.S.S.A. NOVA ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
833 PEZZINI MORBEGNO 70 ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
833 MATTEO BERETTA (U.S.S.A. NOVA) MATTEO BERETTA squalifica tesserato per 1 gara per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri [art. 33,1/1b RG]
835 FORTITUDO BUSNAGO ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie [display 24" in posizione invertita] [art. 40,1a RG]
GIRONE B
1070 FILIPPO AROSIO (ABA LEGNANO) All. FILIPPO AROSIO squalifica tesserato per 1 gara per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione e per non aver immediatamente abbandonato il terreno di gioco, dopo essere stato espulso [art. 32,3 RG.,art. 36 RG rec.]
1071 POL. DAVERIO ammenda di Euro 100.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri [art. 27,4a RG rec.]
1071 POL. DAVERIO ammonizione per violazione delle norme relative alle caratteristiche del campo di gioco, sopravvenute rispetto alla omologazione dello stesso campo [assenza di passaggio protetto imposto da DOAR][art. 38,1d RG]
1072 BIONICS BUCCINASCO ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
1072 MAURIZIO CONTARDI (BIONICS BUCCINASCO) MAURIZIO CONTARDI deplorazione per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1a RG.]
1072 LORENZO PRATAVIERA (BIONICS BUCCINASCO) LORENZO PRATAVIERA squalifica tesserato per 1 gara per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1a RG rec.]
1072 NICHOLAS ANELLI (BIONICSBUCCINASCO) NICHOLAS ANELLI squalifica tesserato per 1 gara per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1a RG rec.]
GI
RONE C
13
10 VIRTUS BRESCIA ammonizione per violazione delle norme relative alle caratteristiche del campo di gioco, sopravvenute rispetto alla omologazione dello stesso campo [assenza di passaggio protetto imposto da DOAR] [art. 38,1d RG rec.]
1312 MASSIMO PIZZETTI (ECOLOGY SYSTEM VIADANA) Dir. MASSIMO PIZZETTI inibizione determinata dal 12/02/2018 al 02/03/2018 per proteste avverso decisioni arbitrali conseguente espulsione e per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 32,3 RG,art.  3,1/1b RG,art. 21,5a RG]
 
 
Ma
urizio Tumi Tomasini

GIRONE A
832 PA
OLO TASSI (DI.PO. VIMERCATE) PAOLO TASSI deplorazione per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1a RG.]
833 U.S.S.A. NOVA ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
833 PEZZINI MORBEGNO 70 ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
833 MATTEO BERETTA (U.S.S.A. NOVA) MATTEO BERETTA squalifica tesserato per 1 gara per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri [art. 33,1/1b RG]
835 FORTITUDO BUSNAGO ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie [display 24" in posizione invertita] [art. 40,1a RG]
GIRONE B
1070 FILIPPO AROSIO (ABA LEGNANO) All. FILIPPO AROSIO squalifica tesserato per 1 gara per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione e per non aver immediatamente abbandonato il terreno di gioco, dopo essere stato espulso [art. 32,3 RG.,art. 36 RG rec.]
1071 POL. DAVERIO ammenda di Euro 100.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri [art. 27,4a RG rec.]
1071 POL. DAVERIO ammonizione per violazione delle norme relative alle caratteristiche del campo di gioco, sopravvenute rispetto alla omologazione dello stesso campo [assenza di passaggio protetto imposto da DOAR][art. 38,1d RG]
1072 BIONICS BUCCINASCO ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
1072 MAURIZIO CONTARDI (BIONICS BUCCINASCO) MAURIZIO CONTARDI deplorazione per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1a RG.]
1072 LORENZO PRATAVIERA (BIONICS BUCCINASCO) LORENZO PRATAVIERA squalifica tesserato per 1 gara per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1a RG rec.]
1072 NICHOLAS ANELLI (BIONICSBUCCINASCO) NICHOLAS ANELLI squalifica tesserato per 1 gara per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1a RG rec.]
GIRONE
C
1310 V
IRTUS BRESCIA ammonizione per violazione delle norme relative alle caratteristiche del campo di gioco, sopravvenute rispetto alla omologazione dello stesso campo [assenza di passaggio protetto imposto da DOAR] [art. 38,1d RG rec.]
1312 MASSIMO PIZZETTI (ECOLOGY SYSTEM VIADANA) Dir. MASSIMO PIZZETTI inibizione determinata dal 12/02/2018 al 02/03/2018 per proteste avverso decisioni arbitrali conseguente espulsione e per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 32,3 RG,art.  3,1/1b RG,art. 21,5a RG]
 
 
Ma
urizio Tumi Tomasini

canecaccia.com

13/02/2018 10:00

C GOLD - ROMANO PASSA A MANERBIO

Manerbio Basket - Evolut Romano Basket     54 - 77     Parziali  16-14, 29-36, 49-60  
Manerbio Basket :  Calasso 10, Rakic 24, Brunelli 4, Agazzi 3, De Guzman 8, Cipriani 2, Atienza 3, Bonassi 0, Lazzari ne, Pisoni ne, Bettio 0. All. Lovino  
Evolut Romano Basket :  Ferri 17, Buzzini 6, Chiarello 6, Carrara 7, Mazzanti 6, Rottoli 0, Macchi 1, Benassi 16, Ferrari 0, Deleidi 7, Turelli 11. All. Maioli
Due Punti dovevano arrivare dalla trasferta a Manerbio e due punti sono arrivati, quindi missione compiuta.
Alla palla a due i rispettivi coach schierano per i locali Calasso, Rakic, Agazzi, Brunelli e DeGuzman e per gli ospiti Ferri, Buzzini, Chiarello, Carrara e Mazzanti. I padroni di casa sono schierati praticamente senza lunghi visto le partenze di Natali e Salafia mentre per Romano c è Carrera in tribuna a scontare la squalifica.
Parte subito Romano, che forse la fa più facile di quel che sarà, almeno per i primi 20 minuti, con Mazzanti e Ferri ai quali rispondono Calasso e uno scatenato Rakic ( miglior marcatore con 24 punti)  che sembra indiavolato e si avventa su tutti i palloni. Come dicevo forse Romano la prende calma e dopo l 8 a 11 dei primi 5 minuti si fa prendere e superare dai manerbiesi che chiudono il primo quarto in vantaggio 16 a 14.
Nel secondo periodo Maioli striglia i suoi e i risultati arrivano, si alza la difesa e Manerbio fatica ad arrivare al ferro, L' ingresso di Benassi  mette fisicità nel pitturato e il lungo romanese mette 10 punti che cominciano a far viaggiare in salita i ragazzi di Lovino che ottengono qualcosa da Calasso e De Guzman, mentre Romano macina punti con anche Turelli e Deleidi.  Con un parziale di 9 a 0  Romano chiude il secondo periodo in vantaggio 29 a 36
Al rientro dagli spogliatoi Manerbio ritrova verve con Atienza e il solito Rakic ma trova sulla sua strada Ferri, Buzzini e Carrara che dilatano il risultato arrivando anche a 15 punti di vantaggio poco dopo la metà del periodo e chiudendo in vantaggio di 11 lunghezze 49 a 60.
L'ultimo quarto si gioca solo per fissare il risultato, Manerbio non ne ha più, ha speso tutto per tentare di rimanere attaccato  alla partita, è solo Rakic che mette in tutto il quarto i 5 punti dei locali mentre per Romano Turelli e Benassi banchettano nel pitturato, dopodiché nei minuti finali spazio ai giovani Rottoli, Macchi e Ferrari che, messo dai compagni a tirare il libero del tecnico alla panchine locale, lo sbaglia, forse volutamente( scherziamo dai) , per non portare le paste ai compagni. Minuti che scorrono per arrivare al quarantesimo col risultato di 54 a 77.......... due punti servivano e due punti ottenuti, anche se con una prestazione non all'altezza di un Romano che ora dovrà affrontare due finali se vuole centrare l obbiettivo playoff. Si comincia sabato alle 21 al palaFacchetti incontrando la forte compagine di Iseo, battuta all'andata con una bella prova corale dei cinghiali mannari........ Serve assolutamente ripetersi
FORZA CINGHIALI MANNARI
Ufficio Stampa Romano Basket
canecaccia.com

12/02/2018 18:58

Ussa Nova Milanese - ASD Morbegno 69 - 73 Parziali 14-23, 31-35, 48-47

Ussa Nova Milanese :  Capelli 19, Beretta 18, D'apolito 3, Meroni 11, Velez, Colombo 3, Ventura 4, Ravasi, Pandolfi 5, Torchio 2, Pozzi 4. All. Cogliati 
ASD Morbegno :  Bongio 0, Lucchina 0, Gottari 2, Zambelli 16, Feloj 10, Crippa 1, Ronconi A. 10, Favero 31, Pontiggia 3, Maspero Ronconi G. ne. All. Busi   

Occasione persa per la USSA
Contro una diretta concorrente per la salvezza la USSA nova getta al vento la partita dopo averla raddrizzata e con l’inerzia tutta dalla sua parte.
I giovani novesi si fanno prendere dal nervosismo , ( cosa purtroppo frequente in questa stagione ), e non sanno reagire positivamente alle avverse decisioni arbitrali.
Tecnici, espulsione penalizzano la rimonta con allungo della USSA Nova che perde lucidità nei minuti finali permettendo l’allungo decisivo degli ospiti Valtellinesi.
Peccato perché era una ghiotta occasione per migliorare l’autostima dei giocatori e di ossigenare la deficitaria  classifica.
canecaccia.com

12/02/2018 13:51

Sesa Sustinente - Serie C Silver dopo la quinta di ritorno

Squadra ⬆: OME01, seconda vittoria contro una mantovana e torna a sperare nei playoff.
Squadra ⬇: ASOLA, seconda sconfitta consecutiva e tante domande.
Tema della giornata: GORLE: da terza a fuori zona playoff in poche settimane.
MVP: ZAMBELLI (DALMINE), con una super prestazione spinge Dalmine a continuare la sua corsa.
Altra giornata di risultati non tutti prevedibili. Le due capoliste PREVALLE e SORESINA continuano la loro fuga a due, ma è VIADANA che sorprende in negativo terminando la lunga striscia di vittorie cadendo in casa contro OME01, che vince la seconda in fila con una mantovana e riprende a lottare per i playoff. DALMINE guidata da Zambelli in gran spolvero infligge una sconfitta pesante a QUISTELLO, con polemiche finali sull'arbitraggio (un classico di QUISTELLO), che si interroga sulle molte partite perse nell'ultimo quarto ed una zona playoff lontana ora quattro punti. SUSTINENTE, ora terza in solitaria fa il suo dovere in tranquillità con una GORLE in caduta libera e fuori in questo momento dal post season. VEROLANUOVA chiude forse definitivamente le speranze di BOTTANUCO, continuando a lottare per un posto al sole.
In una stagione che comincia ad avvicinarsi al fotofinish e in cui ogni partita ora è importante, nella prossima giornata GORLE-VIADANA è una “last call” forse per Gorle, CRAL DALMINE-ASOLA è scontro apertissimo tra squadre a pari punti al quarto posto, VEROLANUOVA-SAREZZO bel match, OME01-SUSTINENTE, che vede i bresciani in gran forma, tentare lo sgambetto alla capofila delle mantovane.

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

12/02/2018 13:45

Basketball Gallarate - Robur Saronno 63 - 80 Parziali 16-27, 36-47, 53-63

Basketball Gallarate : Tomasini 4, Fogato 7, Pariani 8, Puricelli 12, Ferrario 2, Tognati, Picotti 2, Baracchi, Bellotti 7, Ciardiello 13, Fedrigo 8. All. Ferri  
Robur Saronno :  Politi 19, Cacciani 17, Gurioli 13, Mariani 6, Leva 9, Tresso 2, Banfi 1, De Piccoli 2, Novati, Pigliafreddo 2, Degrada 9. All. Bianchi  

Gallarate - Torna con due punti buoni per la corsa al terzo posto la iMO Robur Basket Saronno dalla trasferta di Gallarate. Le migliori impressioni del match le lascia Giacomo Mariani che, alle prime partite in maglia saronnese, sta cercando il suo posto per essere efficace nel roster a disposizione di coach Massimo Bianchi; sabato è partito in quintetto e ha decisamente mostrato le sue qualità, specialmente sotto il piano delle scelte dei ritmi e delle assistenze, chiudendo con 6 punti in 4 tiri ma soprattutto 7 passaggi vincenti. Pronti via e Saronno scappa sullo 0-9 con 7 punti di Cacciani in neanche tre minuti. Gli ospiti sono sempre in controllo e nonostante qualche folata offensiva gallaratese rimangono in controllo sino alla fine di un primo tempo chiuso con 47 punti segnati. Dall'altra parte la squadra di coach Ale Ferri ha qualche difficoltà difensiva e, anche se in attacco può far leva sulla classica sfuriata di Ciardiello (13 punti con 4/16) e la solidità di Puricelli, non riesce mai ad accorciare sotto la doppia cifra di svantaggio, nemmeno dopo l'espulsione di Gurioli per doppio tecnico. Nel quarto quarto la iMO aumenta definitivamente il volume di gioco servendo a dovere Politi (19+11 con 8/10 al tiro) a due passi dal canestro e concede solo 10 punti per il 63-80 finale. Sabato alle 21 al PalaRonchi si giocherà lo scontro diretto per la posizione in classifica con Cermenate, sfida importante anche per accumulare punti in ottica poule promozione.
canecaccia.com

12/02/2018 13:44

Ebro Basket - Team 86 Villasanta 76 - 59 Parziali 16-13, 35-28, 52-45

Ebro Basket :   Ardizzone 14, Borroni 13, Piovani 16, Fontana 4, Usuardi 2, Binaghi, Martini 6, Piva 2, De Simone 6, Galletta 13, All. Derivo
Team 86 Villasanta :  Fajoui ne, Moscatelli 0, Passoni M. 7, Favalessa F. 13, Favalessa M. 5, Mungiovì 9, Pagani 9, Vivian 0, Malberti 6, Carolo 8, El Saharawi ne, Grillo 2. All. Silvestri  

MILANO – Giù il cappello davanti alla capolista! I ragazzi del Team 86, come ogni domenica, scendono in campo pronti per strappare il foglio rosa della vittoria, ma questa volta sono costretti a farsi da parte e lasciare i due punti a Ebro. Rientrato Pagani dopo l’influenza, nella panchina biancoblu manca solo Saini, ma bisognerà aspettare ancora un paio di settimane prima del suo rientro.
Certamente non una delle migliori prestazioni quella dei ragazzi di coach Silvestri che si trovano difronte una squadra ben organizzata e compatta. Il divario finale di 17 punti è in realtà frutto degli ultimi dieci minuti di gioco, in cui i villasantesi hanno lasciato scappare gli avversari.
La partita è stata per i primi tre tempi abbastanza aperta, Ebro in attacco fa canestro con maggiore facilità, togliendo invece le soluzioni congeniali ai villasantesi. I biancoblu non riescono a scappare in contropiede e sono costretti ogni volta a costruire azioni a difesa schierata. Nonostante le difficoltà rimangono a distanza ravvicinata fino a fine terzo quarto. Dal -7 del trentesimo minuto, si arriva al -17 del risultato finale. “Purtroppo abbiamo fatto troppa fatica nella fase offensiva, dobbiamo ricominciare a giocare i nostri schemi e a trovare le soluzioni migliori” ha commentato coach Silvestri, “Loro sono un’ottima squadra e noi, commettendo qualche errore di troppo in difesa, abbiamo concesso troppo. Ora bisogna solo lavorare in vista della prossima settimana”. Una prova non brillante per i villasantesi, che domenica prossima al PalaVilla devono assolutamente rimettersi sulla giusta carreggiata per affrontare l’importante match contro l’Ussa Nova.
canecaccia.com

12/02/2018 09:33

OLEGGIO MAGIC BASKET 22^ GIORNATA DI CAMPIONATO CHE VITTORIA CONTRO MONTECATINI!

Un finale indimenticabile e due punti più che preziosi dopo quattro giornate di digiuno. Nella 22^ giornata di campionato, settima del girone di ritorno, l’Oleggio Magic Basket interrompe la striscia positiva degli avversari: battuta Montecatini 71-70.
Mamy in campo con Hidalgo Shaq, Calzavara, Marusic, Gallazzi e Canavesi, Montecatini con Meini, Centanni, Artioli, Petrucci e Galmarini. Dopo Petrucci Shaq impatta subito sul 2-2 e Canavesi e Marusic scappano (7-2). Centanni subisce fallo e fa gioco da tre punti, Gallazzi
infila subito due triple che portano al time out avversario (15-7). Galmarini in contropiede ricuce, ormai anche per Shaq le triple sono “di casa”, risponde Petrucci (18-12), Canavesi bene da sotto, ancora Petrucci si prende un tiro difficile e poi accorcia da tre e Centanni
pareggia 20-20 facendo metà dalla lunetta. Metà anche per Penny che fa chiudere in vantaggio (21-20). De Vita e poi Colombo a segno con il contropiede di Penny (25-20), Montecatini prova a stare lì con qualche disattenzione in attacco degli Squali, ma dall’altra
parte la difesa è solida, Gallazzi scarica a Colombo che è chirurgo da sotto (31-26); sono due bombe, di Centanni e Petrucci, a riaprire tutti i conti (33-32) ed Evotti dà il primo vantaggio ai compagni al settimo minuto (33-34). Il capitano firma un 5-0 con contropiede e ciuff
dall’arco (38-34), Galmarini pareggia e Centanni dalla lunetta va avanti; con 22 secondi gli Squali possono almeno pareggiare, ma pasticcio in attacco e Shaq perde palle (38-40).
Alla ripresa gli Squali vanno un po’ in confusione in attacco e gli ospiti provano ad approfittarne (38-44), Gallazzi dà ossigeno da tre (41-44), poi la retina non si muove per quasi quattro minuti; anche in difesa qualche pasticcio, ma per fortuna Montecatini dalla linea della carità
fa digiuno e non coglie nemmeno l’occasione dell’antisportivo fischiato a Gallazzi. Colombo e Hidalgo accorciano (48-50), è un finale a strappi con gli ospiti a portarsi sul 50-55, ma Marusic si cerca il tiro e lo mette (52-55). Botta e riposta da tre di Meini e Gallazzi, Canavesi
fa 4-0 e accorcia al 59-60, poi Meini da solo in contropiede, ma dall’altra parte fa lo stesso Marusic e Shaq ruba palla e corre da solo al canestro per il 63-62 con cinque minuti abbondanti ancora sul tabellone e time out toscano. Shaq si prende responsabilità e prima
va al ferro, poi dalla lunetta non fa tremare nemmeno la retina dalla precisione (69-64).
Artioli fa uno ai liberi, Marusic infila un tiro senza quasi guardare neanche il canestro (71- ufficiostampa@oleggiobasket.org 65). Al rientro dal time out ospite è un battito di cuore unico: Centanni e Petrucci
approfittano delle sviste biancorosse e si trovano sul 71-70 e 10 secondi da giocare. Coach Passera richiama i suoi, al rientro la difesa è serrata ma non chiude su Meini che ha tutto lospazio per infilare la tripla decisiva: la palla “stecca” sul ferro. Finisce 71-70.
Oleggio Magic Basket - Montecatini Terme: 71-70 (21-20; 38-40; 52-55)
Oleggio: Hidalgo S. 13, Hidalgo P. 3, Marotto ne, Barcarolo ne, De Vita 4, Calzavara, Marusic 16,Colombo 4, Gallazzi 18, Corti ne, Canavesi 10, Lo Biondo 3. All. Passera.
Montecatini: Centanni 17, Artioli 5, Meini 9, Mucci, Galmarini 12, Petrucci 21, Callara 2, Evotti 2, Soriani, Bolis 2. All. Campanella.
Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

11/02/2018 23:33

SERIE B - CON LECCO, UN KO PIENO DI RECRIMINAZIONI PER LA REKICO

Rekico 68
Gimar  71
(11-14; 27-32; 50-50)

FAENZA: Aromando 1, Neri ne, Perin 13, Silimbani, Petrini ne, Benedetti, Venucci 37, Iattoni 8, Pagani, Milosevic ne, Chiappelli 7, Brighi 2. All.: Regazzi.
LECCO: Costa, Vitelli ne, Fabi 7, Calò ne, Solazzi 3, Riva, Balanzoni 23, Quartieri ne, Spera 12, Cacace 9, Albenga ne, Maccaferri 17. All.: Meneguzzi.
ARBITRI: Zangrando – Marzo
USCITO PER FALLI: Chiappelli

Cade a pochi passi dal traguardo la Rekico nel big match con Lecco, uscendo comunque tra gli applausi di un gremitissimo PalaCattani. Gli episodi non sorridono ai faentini, vistisi punire nel finale dal ferro che ha respinto il tiro della vittoria di Perin e da un fallo non sanzionato a Venucci. La Gimar merita comunque i complimenti per essersi aggiudicata una gara emozionante in stile play off. Menzione particolare per Venucci, autore di 37 punti.

La Rekico parte con una difesa troppo morbida sui lunghi avversari, ed infatti i primi canestri di Lecco sono tutti in fotocopia, poi riordina gli equilibri, ma purtroppo inizia a litigare con il canestro. I troppi errori permettono a Lecco di portarsi sul 28-16, ma i lombardi non fanno i conti con Venucci che si carica sulle spalle la squadra: otto suoi punti consecutivi regalano il 27-32 all’intervallo. I Raggisolaris sono ormai usciti dal momento negativo e trovano la parità con Perin (40-40 al 28’), bravissimo a sfruttare un assist di Chiappelli, nato da un suo tuffo sul parquet per recuperare il pallone. La gara diventa ancora più agguerrita e a salire in cattedra questa volta è Iattoni, prima con due triple consecutive, poi servendo l’assist a Venucci che realizza il tiro da tre del 50-50 di fine terzo quarto. Il playmaker si ripete ad inizio ultimo periodo firmando il sorpasso 53-50. Tra rimbalzi, triple e agonismo si arriva a 48’’ dalla fine, quando ancora Venucci dalla lunetta porta i suoi avanti 68-67. Balanzoni sigla il 69-68 poi nell’azione successiva la Rekico perde palla, ma recrimina per un fallo non sanzionato ai danni di Venucci, fatto cadere per terra dalla pressione difensiva troppo aggressiva degli avversari. Regazzi ordina il fallo sistematico e in lunetta si presenta Fabi realizzando un solo libero: 70-68. Con 22’’ sul cronometro la Rekico ha il possesso della vittoria: il tiro è ben costruito, ma la Sfortuna ci mette lo zampino e il pallone finisce sul ferro. Un libero di Fabi chiude poi i conti.

PROSSIMO TURNO La Rekico ritornerà in campo domenica 18 febbraio alle 18 in casa della Virtus Padova, poi riceverà la Tramarossa Vicenza domenica 25 febbraio alle 18.
Per maggiori informazioni
Luca Del Favero
Capo ufficio stampa Rekico Raggisolaris Faenza
canecaccia.com

11/02/2018 23:29

ARGOMM ISEO 98-103 d3ts GALVI LISSONE (30-20; 15-19; 19-22; 18-21; 08-08; 06-06; 02-07)

Basket Iseo: Ghitti 5, Permon 5, Baroni 28, Furlanis 21, Boccafurni 12, Tedoldi 9, Arici 14, Azzola ne, Pelizzari, Veronesi 4, Alibrandi ne. All.: M.S. Mazzoli.

Pallacanestro Lissone: Gatti 13, Morse, Collini 9, Riva, Cogliati 24, Mladjenovic, Danelutti 14, Meroni 12, Squarcina 12, Morandi 2, Tedeschi 2, Meregalli 15. All.: A. Bommartini.

Arbitri: M. Cassago di Bovezzo (BS) e L. Sensi di Sesto San Giovanni (MI).

Note – Parziali: 30-20; 45-39; 64-61; 82-82; 90-90; 96-96 e 98-103. Tiri da due: Basket Iseo 25/48 – Pallacanestro Lissone 25/58. Tiri da tre: Basket Iseo 10/37  – Pallacanestro Lissone 12/35. Tiri liberi: Basket Iseo 18/31  – Pallacanestro Lissone 11/22. Rimbalzi: Basket Iseo 63 – Pallacanestro Lissone 49. Assist: Basket Iseo 25  – Pallacanestro Lissone 16. Palle perse/recuperate: Basket Iseo 23/07 – Pallacanestro Lissone 13/11. Stoppate fatte: Basket Iseo 06  – Pallacanestro Lissone 01. Falli commessi: Basket Iseo 23  – Pallacanestro Lissone 28. Usciti per falli Collini (PL) al 32’48” (67-66), Squarcina (PL) al 43’58” (86-90), Meroni (PL) al 47’42” (91-96) e Boccafurni (BI) al 53’40” (98-101). Fallo tecnico a Danelutti (PL) al 36’15”, a Squarcina (PL) al 38’00” (79-75) e a coach Mazzoli (BI) al 53’46” (98-101). Al 53’56” (98-101) Danelutti (PL) è uscito per infortunio senza più fare ritorno sul parquet. Spettatori presenti 200 circa.

Il Basket Iseo perde (98-103) al PalAntonietti con la Pallacanestro Lissone e per la prima volta in questa stagione infila due consecutivi KO. Si preannunciava come una sfida con pochi stimoli per via della particolare formula di questo campionato, in realtà l’incontro è stato emozionante e dall’andamento pazzo con i gialloblu che han sprecato più volte l’occasione di vincere e dopo ben tre supplementari a prevalere sono stati gli ospiti. Alla palla a due l’Argomm si presenta con Arici, Furlanis, Tedoldi, Veronesi e Baroni mentre coach Bommartini schiera Cogliati, Gatti, Meroni, Collini e Danelutti. Dopo 01’17” il tabellone dice 8-0 Basket Iseo grazie ai sei punti di Furlanis e al canestro da sotto di Veronesi, il time out ospite dà la carica solamente a Meroni che al rientro è l’unico a trovare la via del canestro per la Pallacanestro Lissone. Così l’Argomm può allungare ulteriormente trovando il 17-04 con Tedoldi poco prima di metà quarto. La Galvi pare in confusione, Danelutti fa anche un autocanestro nel tentativo di prendere un rimbalzo e i sebini scappano (26-08 a circa tre minuti dalla fine del periodo). Grazie a Cogliati la Pallacanestro Lissone inizia a rosicchiare lo svantaggio e proprio un canestro del play biancoblu chiude il primo quarto sul 30-20 Basket Iseo. L’inizio della seconda frazione vede grande protagonista Boccafurni con due canestri dopo una stoppata e un recupero difensivo, Meregalli prova a contenere la sfuriata gialloblu ma Baroni e Ghitti portano nuovamente l’Argomm avanti di diciotto punti (40-22 del 13’12”). Questa volta il minuto di sospensione sveglia la squadra brianzola: Collini (tre canestri), Danelutti e Meregalli portano lo svantaggio della Galvi sotto la doppia cifra. L’Argomm torna a segnare con il 2+1 Arici per il 44-33 quando mancano due minuti dal lungo riposo, ma i biancoblu continuano a spingere sull’acceleratore e il 6-0 firmato Collini, Squarcina e Meroni manda le due squadre negli spogliatoi con il Basket Iseo avanti 45 a 39.

Si riparte con il 5-0 Basket Iseo con i canestri di Tedoldi ed Arici (in entrambi le giocate c’è l’assist di Boccafurni), la Galvi con Danelutti e Gatti risponde lasciando inalterato il distacco (50-44 del 22’30”). Doppio Baroni e Furlanis, così l’Argomm prova  nuovamente a scappare (56-44 del 23’54”) e nuovo time out di coach Bommartini. L’8-2 ospite (per i gialloblu c’è il solo Baroni) riaccende la sfida, alla tripla di Furlanis c’è la replica sempre dalla lunga distanza dello scatenato Cogliati. Tedoldi prova a fermare la rimonta dei brianzoli ma arrivano altre due bombe di Cogliati e al trentesimo il Basket Iseo ha un solo possesso di vantaggio (64-61). Gli ultimi dieci minuti si aprono con il 2+1 di Cogliati, poi ecco il primo vantaggio Galvi con Squarcina. Collini esce per cinque falli, un continuo sorpasso-controsorpasso lascia avanti l’Argomm al 35’15” per 69 a 68. Con Permon e Baroni (superlativa la sua prova: 28 punti, 12 rimbalzi e 45 di valutazione!) rompono l’equilibrio, il tecnico a Danelutti sembra essere la svolta perché il Basket Iseo capitalizza al massimo l’episodio con l’1/1 di Furlanis e la tripla di Arici (77-68 a tre minuti e mezzo dalla fine). Danelutti e Gatti con la tripla dall’angolo non demordono, l’Argomm si aggrappa a Baroni e Furlanis e con le unghie mantiene un vantaggio di sicurezza (80-75 del 38’00”). Boccafurni spreca clamorosamente un contropiede che a novanta secondi dalla fine poteva essere la sentenza, la Pallacanestro Lissone si galvanizza e rimonta fino al 2/2 di Squassina per l’82-82 che manda l’incontro al supplementare. Gli ospiti partono subito forte con Danleutti e Meregalli, i gialloblu sono costretti ad inseguire con il solito Baroni e Furlanis (tripla dall’angolo) ecco il 90-90 che porta al secondo time out. E’ ancora la Pallacanestro Lissone ad andare in vantaggio, a meno di due minuti dalla fine il canestro di Danelutti vale il 91-96. Le energie sono al limite e il Basket Iseo non segna dal campo ma dalla lunetta si rifà sotto sprecando però qualche occasioni di troppo e l’1/2 di Boccafurni al 49’57” costringe le due squadre ad un altro supplementare (96-96). Questa volta è la Galvi a smuovere il punteggio solo dalla lunetta, il canestro da sotto di Boccafurni è un sussulto in mezzo ad evidenti e ovvie difficoltà (98-101 del 43’20”). L’entrata di Gatti è la giocata decisiva, infatti il canestro del giovane esterno biancoblu fissa il 98-103 della sirena. Partita che si chiude dopo ben cinquantacinque minuti, per il Basket Iseo una sconfitta comunque indolore. Sicuramente le ultime due giornate della prima fase hanno maggiore importanza in vista della Poule Promozione: sabato la trasferta contro il Romano Basket poi il derby al PalAntonietti contro la Virtus Lumezzane.

canecaccia.com

11/02/2018 23:00

Edilcasa Civatese - Visconti Basket Brignano 73 - 65 Parziali 8-26, 26-42, 36-46

Edilcasa Civatese :  Panzeri 18, Castagna D. 17, Galli 8, Bosso 8, Corti 8, Capovilla 6, Negri L. 5, Valsecchi 3, Negri A. 0, Castagna P., Castelletti, Brusadelli. All. Brusadelli 
Visconti Basket Brignano :  Lecchi 17, Longo 16, Daz 13, Bonardi 7, Finardi 5, Dogadi 2, Possenti 2. All. Devicenzi  

Al Palacivitz va in scena per la 5^ giornata del girone di ritorno la sfida tra Edilcasa CIVATESE e Visconti Brignano. Il Civitz deve replicare la vittoria dell’andata per mantenere la seconda posizione in classifica, mentre i bergamaschi sono al 11^ posto in classifica in piena lotta salvezza, ma nelle ultime 7 gare hanno vinto ben 5 volte.
E infatti i primi  15 minuti di Brignano sono perfetti, ogni tiro da 3 punti è un canestro, l’Edilcasa sprofonda addirittura a -28 a metà secondo quarto.
Ma è da questo momento, quando la partita è praticamente persa, che il Civitz svolta, soprattutto in difesa. Azione dopo azione I grigiorossi recuperano e all’intervallo il punteggio è di 27-42.
Il gap è ancora ampio ma la faccia dei grigiorossi è diversa. Brignano segna solo 4 punti nella terza frazione e l’Edilcasa si avvicina (34-46) trascinata da Panzeri, Corti e Capovilla, oltre che dai propri tifosi.
Nel quarto periodo l’Edilcasa completa incredibilmente la rimonta partita dal -30. Bosso e Galli (in campo con un taglio al sopracciglio rimediato a inizio gara) sono perfetti in attacco e a pochi secondi dal termine il Civitz riesce ad arrivare a -3.
L’ultimo tiro è di capitan Castagna, in ombra fino a quel momento, ma decisivo quando conta. Il tiro entra e si va ai supplementari. Il Civitz non vuole più andare sotto e 12 punti in fila di un ritrovato Castagna, assieme ai rimbalzi di Corti consegnano al popolo grigiorosso un incredibile vittoria.

Brusadelli commenta così: “ Ci siamo scavati la fossa da soli nei primi 15 minuti, poi quando sembrava impossibile i ragazzi hanno dimostrato di avere grande personalità rimontando dal -30 e portando a casa una grande vittoria”
canecaccia.com

11/02/2018 22:59

NPO GORDON – Green Palermo: 59 – 70 (19-16; 30-29; 46-44) ALTRI DUE PUNTI BUTTATI

Olginate dimostra di poter giocare alla pari con la settima forza del campionato mettendola in seria difficoltà nel corso dei 40’ e lo dimostra il fatto che per 23’ ha condotto nel punteggio.
Purtroppo i meccanismi offensivi si inceppano a -2’30” quando complice anche un non fischio sulla schiacciata di Tagliabue che grida vendetta!!. Da questo momento NPO perde di vista l’obiettivo mentre i romagnoli che avevano tirato con un pessimo 1/14 dall’arco trovano dal cilindro magico un 4/5 da tre con De Fabritiis che ne mette 4/4 e per la Gordon si spegne la luce con un parziale di 11-2 che manda fuori strada I lecchesi
La cronaca: Olginate parte subito sul pezzo e con un 5-0 fa tremare i Tigers che reagiscono subito trascinati da Sacchettini (8 punti nel quarto) e si porta in vantaggio sul 14-9. Ma questa sera NPO e’ concreta e ha un gran Siberna che risponde con 11 punti nel quarto andando al primo riposo avanti sul 19-16.
Nel 2 quarto la musica non cambia e le due squadre pur segnando poco rimangono incollate anche per l’ottimo apporto di uno scatenato Fadilou Seck che,  prima distribuisce stoppate e poi va a schiacciare in transizione. Positivo anche l’inserimento di Moretti che con la sua tripla al riposo lungo si arriva ancora avanti sul 30-29.
Nella terza frazione la Gordon da’ il meglio di se’ aumentando l’intensità difensiva e trascinata dalla vena realizzativa di Siberna tocca il massimo vantaggio sul 40-31 con Forli che sembra in ginocchio .
Proprio nel momento migliore arrivano alcune rotazioni nel quintetto lecchese che fanno perdere l’inerzia positiva con i romagnoli che con costanza tornano sotto e all’ultimo riposo si va sul 46-44
Nell’ultima frazione Olginate si affida alle mani di Tagliabue che ricambia la fiducia dei compagni con 11 punti di fila e proprio sulla sua tripla arriva l’ultimo sorpasso 55-54 del 36’.
Forli ci crede e con quel maledetto fallo non fischiato a favore di Tagliabue del 37’ si spegne la luce e in 90” Olginate subisce un pesantissimo 0-10 per il 57-69 e con solo 60” da giocare.
La partita e’ segnata e NPO si lecca le ferite prolungando la sua striscia negativa che nel girone di ritorno la vede a un solo successo su 7 partite.
Un vero peccato perche’ ancora una volta NPO dimostra di poter affrontare e competere alla pari con  formazioni situate ben piu’ avanti in classifica ma alla fine manca sempre qualcosa per tagliare il traguardo. Lo scotto da pagare per una neopromossa?

Tabellini:
NPO GORDON:  Siberna 21, Todeschini 2, Tagliabue 17, Rota, Colnago 2,  Bassani 2, Marinò ne,   Maver ne, Seck 4, Dessi 1, Cardellini 7, Moretti 3,  All. Galli.
TIGERS FORLI’:   Zani, Papa 14, Carpanzano 7, Battisti 6, Cicchetti 8, De Fabritiis 17, Rossi, Antonaci 2, Sacchettini 16, Agatensi, All. Di Lorenzo

Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE”
Addetto Stampa
canecaccia.com

11/02/2018 11:44

US Dil. Indipendente - ASD Playground Team 64 - 62 Parziali 12-16, 31-28, 49-42

US Dil. Indipendente :  Chittaro 2, Gorni 8, Rossi 10, Moraca ne, Ferloni 16 Bettini 2, Rovelli 7, Felizietti 10, Rimoldi 3, Belloni 6, All. Delfinetti   
ASD Playground Team :  Arnaboldi ne, Colombo 16 Porro 1, Spinelli 2, Seregni 22 Proserpio, Martinelli 3, Noseda,Todeschini 4, Erba 14, All. Marcantonio  

Appiano Gentile – Vince faticosamente la Novacaritas contro un Playground che lotta generosamente fino alla fine.
Appiano si presenta senza Bottinelli e all’inizio fatica a trovare il canestro, infatti gli ospiti conducono per i primi due quarti e sono superati dai padroni di casa solo negli ultimi secondi del secondo quarto grazie ai canestri di Felizietti, su palla rubata, e di Ferloni.
Nel terzo periodo c’è un primo allungo appianese ma gli ospiti rimangono sempre in scia grazie ai canestri di Seregni.
Ultimo quarto con la Novacaritas che allunga decisamente fino al 60 a 46 di metà quarto; la gara sembra in ghiaccio ma il Sidergorla riesce a recuperare fin al 61 a 60 a un minuto dalla fine con palla in mano ad Appiano.
Due falli subiti da Ferloni con conseguente 3 su 4 dalla lunetta chiudono la gara, inutile il canestro a fil di sirena di Colombo.
Per la Novacaritas i migliori sono stati Ferloni. Felizietti e Rossi.
Per il Sidergorla su tutti Seregni con Colombo e d Erba.
canecaccia.com

10/02/2018 23:48

S. Pio X Mantova - A. Dil. Basket Casalmaggiore 56 - 62 Parziali 10-17, 27-31, 41-43

S. Pio X Mantova :  Piccinocchi 2, Altimani 15, Spagnolo, Salardi 1, Padovani, Montresor 4, Morello 9, Simeoni 4, Sissa, Borretti 8, Cassinerio 13. All. Tosetti 
A. Dil. Basket Casalmaggiore :  Lombardi 9, Cavaliere, Antozzi 10, Parizzi F. 2, Grazzi 11, Silocchi 7, Zani, Marchini 7, Osuru, Parizzi R. 9, Donzelli, Pisacane 7. All. Vencato - Setti 

Uscito per falli Altimani; antisportivo a Pisacane, tecnico ad Altimani

La sfida tra la prima della classe, San Pio X, e la terza nella graduatoria, l'E'Più Casalmaggiore, non ha deluso il folto pubblico presente sugli spalti. Partita dal punteggio basso, pochi canestri, ma questo per merito di entrambe le squadre che si sono sacrificate in difese attente ed aggressive. San Pio parte meglio di Casalmaggiore e trova un vantaggio iniziale di 6 a 2 firmato Altimani e Morello . L'E'Più non si disunisce ed anzi recupera e sorpassa con Marchini e Grazzi. La difesa di Casalmaggiore tiene sugli esterni ma subisce la fisicità dei lunghi: non sono ammessi contatti e i viaggi dalla lunetta dei mantovani si fanno numerosi; i tiri vengono respinti dal ferro e così Casalmaggiore mantiene il vantaggio che arriva al più 8 con la bomba di Antozzi. 10-18 il finale di frazione. San Pio non ci sta e dimezza lo svantaggio grazie al solito Altimani e Cassinerio. Casalmaggiore sembra subire lo slancio dei biancorossi ma è solo un'impressione: i biancoblu non si arrivano al ferro ma colpiscono dalla media con Parizzi F, Pisacane e Silocchi ed il vantaggio, seppur esiguo rimane. San Pio, che fino al minuto 17 non ha trovato canestri dalla lunga riesce a bucare la retina con le due triple consecutive di Borretti e Morello, ma le penetrazioni di Lombardi fermate fallosamente dalla difesa mantovana portano il play dei Thunder in lunetta; la sua precisione permette a Casalmaggiore di chiudere il secondo quarto avanti di 4: 27-31. San Pio, come fatto nella seconda frazione, accorcia ed impatta con Cassinerio e Simeoni; l'EPiù fatica a trovare il canestro per qualche minuto ma poi Parizzi R piazza la tripla ed il successivo canestro in acrobazia ridanno il +1 agli ospiti. La partita prosegue punto a punto con Simeoni, Borretti e Cassinerio da una parte e Grazzi, Pisacane e Silocchi dall'altra: anche la terza frazione si chiude con Casalmaggiore in vantaggio seppure di 2 punti, 41-43. La partita è apertissima: San Pio riesce a mettere la testa avanti sul 47-45 ma Silocchi dalla lunga riporta sopra Casalmaggiore. Ancora una volta i mantovani trovano il vantaggio grazie a Montresor e Altimani ma l'E'Più non molla e con Parizzi R e Grazzi piazza un break che la riporta avanti sul 51-55. Altimani accorcia ma Antozzi risponde. Nell'azione successiva la difesa di Casalmaggiore recupera palla ma non trova la via del canestro; appena prima che scadano i 24" un fallo su Parizzi portano il capitano in lunetta tra le proteste di Altimani che prende tecnico. I Thunder ne approfittano per allungare e a meno di un minuto dalla fine il punteggio è 53-60 per gli ospiti. Partita virtualmente chiusa se Borretti non trovasse la tripla del -4. Grazzi però rimane freddo gestendo la palla e centrando il ferro dal pitturato per il 56-62 finale.
canecaccia.com

10/02/2018 18:12

Ombriano Basket 2004 - Basket Bancole 91 - 60 Parziali 29-12, 53-50, 73-41

Ombriano Basket 2004 :  Basso Ricci 4, Mainardi 8, Manenti 8, Bissi 8, Gritti 10, Guarnieri 10, Tiramani 15, Gamba 13, Guglielmetto 7, Salinelli, Nodari 8. All. Bergamaschi  
Basket Bancole :   Ligabò 2, Ferriani 17, Panzarini 7, Modenini 1, Rizzi 3, Araldi 4, Iaquinta 22, Turina 2, Rabbi 2, Mezzadri. All. Ruffo 


Arbitri: Giuppono e Zanotti
Note: nessun uscito per fdalli. Fallo tecnico a Rizzi. Spettatori 100 circa.
OMBRIANO - Un Ombriano concreto e sicuro dei propri mezzi vendica la bruciante sconfitta dell'andata e asfalta senza mezzi termini un Bancole remissivo, che cede di schianto dopo pochi minuti fino ad accumulare ben 31 punti di svantaggio alla sirena finale (91-60). Il passivo avrebbe potuto anche essere peggiore per i ragazzi di Ruffo, già sotto 29-12 al 10' e attaccati alla vena del solo Iaquinta, immarcabile nella prima parte di gara (20 all'intervallo). Gamba e Tiramani trascinano i compagni al probante più 17 della prima pausa, con i rossoneri capaci di mettere a segno ben 6 triple nel quarto di apertura. I due atleti di coach Bergamaschi, già in doppia cifra dopo pochi minuti, esaltano un collettivo che giunge così alla quarta W consecutiva e allunga addirittura a più 4 in classifica sulle seste.
Un breve appannamento offensivo, con i mantovani a tornare a meno 14, fa scattare l'allarme in casa ombrianese. Dopo un provvidenziale timeout però i padroni di casa, guidati dall'ottima regìa di Manenti e Bissi, si rimettono in carreggiata. Prima Gritti e poi capitan Guarnieri siglano così le triple del 53-30 che sa di resa per Ferriani e soci. Ben 9 su 16 tentativi i tiri dalla lunga distanza insaccati dai locali al 20'.
La ripresa non ha storia e permette ai locali di ergersi fino al più 32 del 30'. Buone le prove di Mainardi, Guglielmetto e Nodari, che nel finale rimpinguano il bottino in attesa del ben più complicato impegno di venerdì prossimo, sempre al PalaCremonesi, al cospetto della co-capolista San Pio.
canecaccia.com

10/02/2018 14:38

Davanti ad un palazzetto pieno e caloroso il Sesa coglie due importantissimi punti, piegando Gorle col punteggio di 83-64.

Sustinente gioca una partita matura contro una Gorle scesa nella bassa con oggettive difficoltà, dopo l'uscita di Boccafurni, che paga il pessimo rendimento dell'americano Manifold. I falchi partono a rilento e sono costretti a rincorrere per buona parte del primo quarto. L’aggancio arriva a quota 12, grazie ad una bella giocata personale di Tomic: è il preludio al definitivo sorpasso, che arriva sul finale di un primo quarto che termina poi sul 17-14. Nella prima parte del secondo parziale va in scena un vero e proprio show con i ragazzi di coach Della Chiesa che piazzano un terrificante parziale di 22-8 arrivando a condurre per 39-22 trascinati da un sontuoso Tomic. Un leggero calo di concentrazione nel finale del primo tempo, permette a Gorle di rientrare sino al -8 con le squadre che vanno al riposo sul 39-31. Nel terzo periodo i ragazzi di casa alzano drasticamente il livello dell’intensità difensiva, riuscendo a correre maggiormente in contropiede. Ne beneficia il divario che si allarga sino al 64-39 al 30'. Nell’ultimo quarto il Sesa si diverte e, scaldando il pubblico con le grandi giocate di Mantovani, tocca i 30 punti di vantaggio. Alla sirena conclusiva il “Pala Susti” applaude convinto i “falchi” che chiudono la contesa sul 83-64.
Il Sesa dimostra di essere difficilmente arginabile quando viene lasciato giocare in velocità. Con i due punti colti contro Gorle il Sesa sale a quota 26 punti in classifica consolidando il proprio terzo posto e mantenendo il passo della capolista Soresina, vittoriosa anche in casa del Sarezzo. Venerdì prossimo, ad Ome, i “falchi” saranno chiamati ad un'altra grande prova di carattere per consolidare la terza fondamentale posizione in chiave playoff.


TABELLINO

Sesa Sustinente: Buzzi 12, Tomic 23, Filic 8, Ghidoli, Zanini, Doddi 10, Ronzani 4, Steccanella 11, Mantovani 15, Nizzola, Albertini, Marchiori.
Gorle: Locatelli 6, Santinelli 10, Beretta 11, Poloni, Parsani 12,Turani 7, Ciani, Tontini 2, Manifold 3, Widell 12.

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

10/02/2018 10:49

Team ABC Cantù - Aironi Pallacanestro Robbio 65 - 53 Parziali 17-5, 36-23, 49-34

Team ABC Cantù :  Tremolada 4, Carpani 6, Molteni M. 13, Molteni T. 7, Ruzzon, Bet 2, Di Giuliomaria 12, Pifferi 2, Castelli ne, Pedalà 9, Borsani ne, Olgiati 10. All. Borghi, Vice All. Alberio     
Aironi Pallacanestro Robbio :   Gallina 6, Ilic 11, Werlich ne, Colombo 6, Luoghlimi 6, Campana 8, Ratti, Di Paola 2, Ferrara ne, Buzzin 5, Kam 9. All. Sguazzotti, Vice All. Manzini      

È inarrestabile il Team ABC targato Gorla, che davanti al pubblico del Parini chiude con agio la pratica Robbio e si avvicina sempre più spedita all’obiettivo di stagione. La gara contro gli Aironi non brilla certo per fantasia e percentuali, e i ritmi rimangono piuttosto bassi per tutti i 40’; ma ciò che conta per i canturini è essere concreti, e la vittoria del Gorla è la lampante dimostrazione di una squadra coesa e determinata nei momenti in cui viene chiamata all’azione.
Prima frazione al rallentatore per le due compagini che, complici le difese aggressive e la poca precisione nella fase di finalizzazione, segnano davvero poco, e si fermano a 7-5 al 7’. Poi Cantù sfrutta i viaggi in lunetta di Molteni e Di Giuliomaria per raggranellare distanza, chiudendo al 10’ con la tripla di Molteni Marco sul 17-5.
I due punti con giravolta di Tremolada inaugurano il secondo periodo, poi Ilic realizza da sotto e Kam sigla il canestro del -10 esterno al 13’ (19-9). Carpani non sbaglia l’arresto e tiro, quindi Robbio infila un break di 0-9 che costringe Coach Borghi al time out sul 21-18 per richiamare i suoi all’ordine. L’appello sembra cogliere nel segno perché i biancorossi, rientrati in campo, prima si fanno raggiungere (22-22 al 17’), ma poi sono bravi a infilare una trittico di bombe firmate Olgiati e Molteni Marco, canestri che, uniti ai cinque punti consecutivi di Tommi Molteni, consentono ai biancorossi di volare 36-23 alla pausa lunga.
Al rientro in campo, gli Aironi provano a dire la loro con Kam e Campana, ma le bombe di Olgiati e Di Giuliomaria sono più eloquenti, e tengono i padroni di casa saldamente in vantaggio di 15 lunghezze al 25’ (42-27). Buzzin segna da sotto, Pifferi e Tommi molteni non sbagliano i liberi a disposizione, quindi Di Giuliomaria infiocchetta a canestro il perfetto assist di Molteni. Sul finale, gli ospiti hanno una reazione con Di Paola e Campana, ma al termine della frazione il punteggio dice 49-34 a favore del Gorla.
Gli ultimi dieci minuti si aprono con il libero di Kam, seguito dal tiro dall’arco di Carpani e dai quattro punti di Gallina. Tremolada realizza in arresto e tiro, Loughlimi insacca la bomba del 54-43 al 34’; Bet e Pedalà fanno scappare nuovamente il Gorla, ma Loughlimi e Ilic sono bravi a tenere Robbio in scia e a ridurre a -9 lo svantaggio esterno al 38’. Pedalà si alza dalla distanza, Ilic segna dall’area, poi la schiacciata firmata da Di Giuliomaria dà il via ai titoli di coda della gara, che si conclude sul risultato di 65-53.
canecaccia.com

10/02/2018 00:05

Sesa Sustinente -Virtus Gorle 83-64 (17-14, 39-32, 64-39)

Sesa Sustinente: Buzzi 12, Tomic 23, Filic 8, Ghidoli, Zanini, Doddi 10, Ronzani 4, Steccanella 11, Mantovani 15, Nizzola, Albertini, Marchiori.

Gorle: Locatelli 6, Santinelli 10, Beretta 11, Poloni, Parsani 12,Turani 7, Ciani, Tontini 2, Manifold 3, Widell 12.

Sustinente gioca una partita matura contro una Gorle scesa nella bassa con oggettive difficoltà dopo l'uscita di Boccafurni, e che paga il pessimo rendimento dell'americano Manifold. I falchi partono un po' deconcentrati e sono indietro per buona parte del primo quarto, sorpassando sul finale, quarto che termina 17-14. Sustinente comincia il secondo parziale con.piglio diverso, e sale fino a 39-22 con un sontuoso Tomic, ma i ragazzi di coach Della Chiesa perdono qualche pallone e il primo tempo finisce 39-31. Nel terzo periodo i ragazzi di casa alzano la difesa e corrono molto bene in contropiede, il divario si allarga e siamo 64-39 al 30'. Si va alla fine con il distacco che tocca i trenta punti, la partita finisce 83-64. Sesa dimostra che se riesce a correre è difficilmente fermabile. Prossima partita ad Ome per prendere una solida posizione in chiave playoff.
canecaccia.com

09/02/2018 22:56

NP GORDON OLGINATE - Archiviato il primo successo del 2018 contro Palermo che ha ridato un po’ di morale ai ragazzi NPO e della sconfitta infrasettimanale contro la proibitiva capolista Cento (20V-1P)

e’ gia’ tempo di pensare ad un altro scontro ostico come quello contro i Tigers Forlì.
I romagnoli, forti dei play-off ottenuti la scorsa stagione, hanno iniziato il campionato con chiari obiettivi di entrare nelle prime otto del girone.  Dei senior sono solo due i superstiti della scorsa stagione: gli esterni Luca Agatensi (’95) e Christian Villani (’82). A loro però si sono aggiunti molti ottimi giocatori giovani e talentuosi recrutati da diverse zone dell’Italia: il lungo Francesco Papa (’95, da Teramo - B), la guardia Gianluca Carpanzano (’95, da Catanzaro - B), il playmaker Matteo Battisti (’93, da Jesi A2), l’altra guardia Antonio de Fabritiis (’90, da Valmontone - B) e il centro Michael Sacchettini (’95, da Legnano – A2). Tra gli under, confermato il playmaker Gabriele Rossi (’99), che aveva già esordito la scorsa stagione, sono arrivati due giovani lunghi dalla A2: Alexander Cicchetti (’98, dall’Eurobasket in A2), che ha esordito con Roma nella scorsa stagione, e Riccardo Zani (’97, da Ferrara in A2), che ha calcato il parquet della serie superiore con la maglia della Bondi Ferrara, Riccardo Puntolini (ala grande del ’99, dalle giovanili di Bologna San Lazzaro) e Andrea Plachesi (ala piccola del ’99, cresciuto nei Tigers).
Forlì al momento con 22 punti e’al settimo posto in classifica che la vede quasi impeccabile in casa con 7 vinte e solo 4 perse di cui una proprio contro la Gordon, mentre in trasferta incontra qualche difficolta’ in piu avendone vinte solo 2, contro Reggio Emilia e Vicenza  e perse 8.
Guardando le statistiche troviamo ben 5 giocatori in doppia cifra : Sacchettini con 13,3 pp e 5,7 rimbalzi in 23’ in campo; De Fabritiis con 11,5 pp e 4,7 rimbalzi in 28’; Papa con 11,2 pp e 7,3 rimbalzi in 30’; Carpanzano con 10,3 pp e 2,6 assist in 25’; Battisti  con 10,1 pp e 3,8 assist in 20’.
Guardando le statistiche del campioniato diversi giocatori Tigers sono posizionati tra i migliori.
Tra i migliori rimbalzisti del campionato, al vertice troviamo il nostro Andrea Bassani  con 11,6 a partita, seguito da Crosato (Padova) 10,1 rimbalzi mentre Papa si trova al 5 posto.  Tra i rimbalzisti offensivi lo stesso Crosato guida la graduatoria con 3,6 davanti a Bassani con 3,2 che e’ incalzato proprio da Francesco Papa a 2,9 dei Tigers Forli.
Nella specialita’ dei giocatori che recuperano piu’ palle troviamo ben due giocatori dei Tigers:  Papa al 4 posto con 1,9 palle  e Battisti con 1,6 al 10° posto.
Tra i nostri avversari troviamo anche Sacchettini che tira col 62,2% dal campo ed e’ il terzo giocatore piu’ preciso di tutto il torneo.
Anche nella TOP 10 della classifica del miglior rendimento di valutazione troviamo il nostro Andrea Bassani che con 334 punti e 16,5 media partita si trova all’ottava posizione mentre il solito Papa e’ al 16° posto e Sacchettini in 18° posizione.
Come vedete tanti buoni motivi per non perdersi questo incontro che offrira’ molti spunti tecnici ed agonostici garantendoci una grande partita dall’esito molto incerto ed entusiasmante.
Ancora una volta per i ragazzi della Gordon sara’ importante avere sugli spalti quella spinta che in molte occasioni ha fatto la differenza

Appuntamento Sabato 10 Febbraio ore 21,00 al PalaRavasio
Forza NPO GORDON
Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE”
Addetto Stampa 
canecaccia.com

08/02/2018 11:15

20. GIORNATA SERIE A2 OLD WILD WEST BERGAMO-ASSIGECO PIACENZA 86-79 D.T.S.

Bergamo torna al successo di quasi due mesi di astinenza, battendo a domicilio l’Assigeco Piacenza col punteggio di 86-79, dopo un tempo supplementare. Una partita vibrante quella del PalaNorda, che ha regalato colpi di scena soprattutto negli ultimi 14” dei tempi regolamentari, quando Piacenza ha trovato con Sanguinetti la tripla del pareggio e Guyton ha sbagliato il canestro della vittoria. Poi nel supplementare gli uomini di Ciocca hanno sempre tenuto il vantaggio, sfruttando le triple di Mascherpa e Fattori, decisivi con i loro canestri. Una vittoria che dà
morale ai gialloneri, e fa anche classifica: ora Bergamo raggiunge Orzinuovi a quota 8 punti, lasciandosi alle spalle Roseto. Prossimo match ancora in casa, lunedì 12 febbraio alle ore 21.00 contro la lanciatissima Termoforgia Jesi.
L’avvio di gara è equilibrato (3-5 al 3’), con le squadre che impiegano qualche azione per sciogliersi; Hollis mette il primo canestro “casalingo” per il sorpasso Bergamo, anche se Piacenza è viva e sa replicare con Reati ed Infante (8- 14 al 6’). Hollis inanella cinque punti consecutivi per tenere Bergamo in linea di galleggiamento, e sul finire del quarto è Sergio che fissa il 16-18 in favore di Piacenza dopo in primi 10’.
Bergamo scatta bene nel secondo quarto, e riesce a rimettere il naso avanti complice un fallo antisportivo fischiato a Formenti (22-18 al 12’), Piacenza reagisce con Reati e Passera, ma deve subire l’ennesima tripla di Ferri (27-25 al 15’), a cui fa seguito quella di Mascherpa dall’angolo per il +5 interno al 16’. Bergamo mette in campo tanta energia in questo frangente, e con Fattori, Sergio e Solano i gialloneri arrivano alla doppia cifra di vantaggio (38-28 al 18’), e tengono la testa avanti chiudendo il primo tempo 43-38 con le triple di Fattori e Sanguinetti a fil di sirena. Piacenza la mette sulla grinta e recupera lo svantaggio grazie alla buona difesa (45-47 al 24’), che crea un parziale di 0-9 obbligando coach Ciocca al time-out. Fattori prosegue nel suo buon momento con la tripla del contro-sorpasso,
Hollis riappare ma Infante replica con la stessa moneta per tenere il march in equilibrio (50-51 al 28’). Dopo un canestro di Oxilia la partita si anima, con Sanna che schiaccia il -1 e Oxilia che dalla lunetta chiude il periodo con Piacenza avanti 52-56.
Hollis dà subito il -2 a Bergamo, per accendere un finale di partita che si gioca molto anche sui nervi. Oxilia colpisce dall’arco (54-59 al 32’), Bergamo risponde con Sanna e Bozzetto per il nuovo -1, che diventa +1 con Fattori (60-59 al 34’). Guyton e Mascherpa timbrano il cartellino, Sanna si vede fischiato un fallo antisportivo da cui Piacenza lucra solo un libero di Passera, poi Mascherpa fa esplodere il PalaNorda con la tripla dall’angolo del +2 Bergamo. Lo stesso numero 8 segna ancora dall’arco per il +5 Bergamo (68-63 al 38’), Fattori risponde alla grande ad una tripla di Oxilia in entrata agli ultimi 2’ di gioco. Sanguinetti fa -3 dalla lunetta, Infante fa -1 a 27”, poi inizia la girandola dalla lunetta, con Ferri che realizza un 2/2 a 14” dalla fine (73-70). Piacenza si gioca l’ultimo time-out, Sanguinetti segna la tripla del 73-73 e sulla rimessa arriva l’incredibile palla persa da Bergamo, ma Guyton non capitalizza la chanche, mandando le squadre al supplementare.
Bergamo tiene i nervi saldi, Hollis manda avanti i gialloneri che trovano i canestri vincenti di Mascherpa e Fattori, con Ferri e Solano che dalla lunetta sigillano il risultato: vince Bergamo 86-79, e al PalaNorda è festa per il pubblico accorso.
Bergamo-Assigeco Piacenza 86-79 (16-18, 43-38, 52-56, 73-73)
Bergamo: Ferri 9 (0/1, 2/4), Solano 6 (1/2, 1/5), Sanna 6 (3/3, 0/3), Fattori 19 (3/6, 4/6), Hollis 14 (4/8, 2/3); Sergio 12 (2/4, 1/6), Bozzetto 3 (0/2), Mascherpa 17 (1/4, 4/6), Cazzolato n.e., Bedini n.e., Magni n.e., Crimeni n.e.. All. Ciocca
Assigeco Piacenza: Guyton 12 (3/7, 1/6), Sanguinetti 14 (0/2, 4/9), Reati 13 (2/3, 3/5), Alredge 5 (2/4, 0/1), Infante 15 (7/9); Amoroso (0/6), Oxilia 14 (2/4, 2/3), Passera 6 (1/4, 1/1), Formenti (0/1 da tre), Diouf n.e., Livelli n.e., Seye n.e.. All. Zanchi
Tiri liberi: Bergamo 16/21, Assigeco Piacenza 12/20
Rimbalzi: Bergamo 32 (Hollis 10), Assigeco Piacenza 35 (Infante 9)
Assist: Bergamo 10 (Ferri 5), Assigeco Piacenza 10 (Guyton 4)
Usciti per 5 falli: Alredge (Assigeco Piacenza)
Spettatori: 1000
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com

08/02/2018 11:12

LA REKICO SBANCA ANCHE IL FLAMINIO GRAZIE ALLA LEGGE DELL'EX

NTS Informatica 71
Rekico                 75
(13-19; 38-37; 50-59)
RIMINI: Signorini 16, Dolzan ne, Toniato 2, Tartaglia ne, Myers 7, Busetto 5, Sipala 8, Tiberti 26, Moffa, Caroli 2, Foiera 5. All.: Maghelli.
FAENZA: Aromando 18, Perin 16, Silimbani, Petrini ne, Benedetti 3, Venucci 12, Iattoni, Pagani 4, Milosevic ne, Chiappelli 12, Brighi 10. All.: Regazzi.
ARBITRI: Balducci – De Biase
USCITO PER FALLI: Sipala

Supportata da quasi duecento tifosi, la Rekico sbanca anche il Flaminio di Rimini continuando a volare. La quinta vittoria consecutiva, le permette di restare agganciata a Lecco al quarto posto e domenica ci sarà proprio lo scontro diretto al PalaCattani. Contro la NTS Informatica sono gli ex Perin e Brighi ad essere decisivi, ma è stata tutta la squadra ad aver giocato al meglio, non risentendo della fatica della battaglia di domenica scorsa contro Piacenza.
La Rekico parte forte e colpisce in contropiede, guadagnando ad inizio secondo periodo il vantaggio in doppia cifra sul 25-15. L'inerzia passa però nelle mani riminesi, quando la temperatura in campo inizia a salire e la squadra di Maghelli mostra maggiore fisicità sotto canestro, affidandosi ad un ottimo Tiberti, autore di 26 punti. Un break di 10-0 permette il sorpasso dei padroni di casa, avanti all'intervallo 38-37 grazie al canestro di Foiera allo scadere. Al rientro in campo, i Raggisolaris cercano un pronto riscatto e con un immarcabile Aromando, autore di 10 punti nel periodo, riconquistano un vantaggio intorno ai dieci punti, riuscendo poi a mantenerlo fino alla fine, grazie ai tiri da tre e ai rimbalzi catturati, che non permettono mai ai Crabs di rifarsi sotto. Tutto fila liscio fino a 32'' con il punteggio che vede i faentini avanti 73-67. Al rientro dal time out, Chiappelli commette fallo su Tiberti che segna canestro e libero aggiuntivo (70-73) poi a 11'' Venucci ha i liberi per chiudere i conti, ma li sbaglia entrambi. Il play non può far altro che commettere fallo sistematico mandando in lunetta Busetto a 8''. Il riminese segna il primo (71-73) e sbaglia volutamente il secondo sperando in un rimbalzo dei compagni, ma Foiera commette “fallo di invasione”. Tutto è nelle mani di Perin che non fallisce il match ball, firmando un 2/2 con cui chiude i giochi.
PROSSIMO TURNO La Rekico ritornerà in campo domenica 11 febbraio alle 18 nel match casalingo contro la Gimar Lecco.

Per maggiori informazioni
Luca Del Favero
Capo ufficio stampa Rekico Raggisolaris Faenza
canecaccia.com

08/02/2018 11:09

OLEGGIO MAGIC BASKET 21^ GIORNATA DI CAMPIONATO A SANGIORGIO FATALE IL PRIMO QUARTO

Un fatale primo quarto trascinato fino all’ultima sirena. Nella 21^ giornata di campionato, sesta del girone di ritorno, l’Oleggio Magic Basket cede in casa della Sangiorgese 80-66. Un inseguimento partito quasi subito con gli Squali a toccare anche le 25 lunghezze di svantaggio.
Sangiorgio in campo con Tassinari, Scali, Antonietti, Rossi e Lenti, Mamy con Shaq Hidalgo, Marusic, De Vita, Gallazzi e Colombo. Sono i padroni di casa a dettare subito le regole e coach Passera dopo due minuti e due canestri di Shaq e Gallazzi chiama time out (11-4). Al rientro è il capitano ad andare subito a segno, poi però gli viene fischiato un antisportivo (saranno in tutto tre per gli Squali a fine gara) e Sangiorgio ne approfitta per riallungare (18-6); è Marusic a muovere ancora la retina a due minuti dalla fine, ma i primi dieci minuti finiscono qui per i biancorossi che faticano anche in difesa e nel recuperare palle preziose (24-8). La scossa arriva da Lo Biondo che centra due triple consecutive (27-14), Lenti sotto canestro si prende falli ed è cecchino dalla lunetta, in più Tassinari si prende il fallo su un tiro da tre e scappa (33-14). Altra fiammata con Marusic dall’arco e Shaq (33- 19) e coach Quilici che richiama subito i suoi. Scali e Tassinari allungano ancora, gli Squali continuano a faticare in difesa, i rimbalzi sono quasi tutti dei padroni di casa e in più ci si mette anche il canestro che non ne vuole sapere. E’ il capitano a provare a dare ossigeno e anche con lui la palla gira più volte sul ferro prima di entrare (40-23). Allo scadere è Shaq servito da Gallazzi a centrare una tripla dall’arco (43-26).
Alla ripresa i padroni di casa sbagliano qualche colpo, gli Squali hanno più volte occasione di accorciare, ma i canestri non entrano e anche Gallazzi fa 0/2 dalla lunetta. E’ ancora Sangiorgio a fare “centro” con Antonietti e Lenti (47-26). Calzavara a metà dalla lunetta, Shaq li mette tutti e due e Lo Biondo in contropiede (52-29). Penny prova a sbloccare da tre, ma 20 secondi dopo Antonietti fa lo stesso e gli Squali toccano il massimo svantaggio (57-32). Shaq ci prova, Canavesi prima spara da tre e poi va in lunetta, ancora Shaq dalla stessa linea e Colombo al ferro: un parziale di 0-10 che accende una luca in casa biancorossa (57-42). Canavesi ancora dalla lunetta, ma la svolta non arriva ufficiostampa@oleggiobasket.org e Sangiorgio in attacco fa quasi ciò che vuole. Canavesi ancora da tre, ma arriva un altro piccolo
parziale (65-47) e poi ancora Falconi (73-51). Nel finale i padroni di casa gestiscono il vantaggio e coach Passera fa ruotare i suoi. Gli ultimi canestri sono di Shaq e Calzavara (80-66).
Ltc Sangiorgese – Oleggio Magic Basket: 80-66 (24-8; 43-26; 57-42)
Sangiorgio: Tassinari 14, Scali 11, Frison, Antonietti 14, Lenti 16, Rossi 5, Bernardi, Bianchi 10, Falconi 8, Toso 2, Battilana, Dushi, All. Quilici.
Oleggio: Hidalgo S. 20, Hidalgo P. 8, Marotto, De Vita, Calzavara 6, Marusic 7, Colombo 2, Gallazzi 2, Corti, Canavesi 9, Lo Biondo 6. All. Passera.
Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

08/02/2018 11:08

Campionato Serie B – Girone B CENTO TROPPO FORTE, UNA BUONA OLGINATE RESTA IN PARTITA SOLO UN TEMPO

BALTUR CENTO - NPO GORDON: 91 – 72 (21-23; 46-41; 73-57)
Npo Gordon esce sconfitta dal PalaAhrcos di Cento al cospetto della capolista Baltur (20 vinte e 1 sola sconfitta), al termine di una prestazione discreta, ma che ha tenuto gli ospiti in partita solamente per un tempo. Nella ripresa le individualità dei padroni di casa, al servizio di un gioco corale ai limiti della perfezione, hanno inflitto una lezione, forse troppo severa per quello che si è visto in campo, ad Olginate.
Pronti via, Olginate prova a mettere il turbo con i canestri di Cardellini e Tagliabue, ma Cento non fa una piega e rintuzza ogni tentativo di fuga ospite senza troppi patemi, trascinata da Rizzitiello e Vico che, entrato dalla panchina, comincia da subito a creare non pochi grattacapi alla difesa ospite.
Nel secondo quarto la contesa si infiamma, diventando un botta e risposta tra le due squadre che si rispondono colpo su colpo. Vico continua la sua lezione di pallacanestro, spalleggiato da Benfatto che sale definitivamente in cattedra, ma per Olginate Colnago piazza un micidiale ¾ da tre che tiene in partita i suoi.
Al rientro dagli spogliatoi però, scocca di colpo la mezzanotte per la Cenerentola Olginate. Cento dà un giro di vite in difesa e Npo comincia a faticare a trovare la via del canestro, mentre in attacco i padroni di casa non mancano un colpo e in men che non si dica il divario comincia a dilatarsi fino al -16 del trentesimo.
Coach Galli decide di giocarsi il tutto per tutto nell’ultimo quarto schierando i suoi a zona, ma Vico e compagni non hanno problemi a bucare la difesa a ripetizione, attaccandola con pazienza ed andando a trovare ogni volta la miglior soluzione possibile. Il finale è pura accademia, con coach Benedetto che può concedere minuti sul parquet a tutti i suoi effettivi e con il centro Adama Ba a deliziare i presenti con tre poderose schiacciate.
Certamente non erano questi i punti che Olginate doveva a tutti i costi portare a casa, anche se rimane un po’ di rammarico per non aver saputo ripetere nella ripresa quanto di bello era stato fatto vedere nei primi 20 minuti di gioco. Ora la Npo Gordon è attesa da una importante sfida casalinga contro Forlì. Bisognerà cercare a tutti i costi di ripetere l’impresa dell’andata; una vittoria sarebbe un vero toccasana sia per la classifica che per il morale.
Tabellini:
NPO GORDON : Siberna 10, Tagliabue 19, Todeschini 4, Bassani A. 9, Cardellini 9, Colnago 20, Seck 1, Rota ne, Maver, Butta ne, Marinò ne. All. Galli A.

BALTUR CENTO: Rizzitiello 15, Benfatto 14, Vico 21, Piunti 4, Mastrangelo 2, Ba 9, Chiera 9, Cantone, Pasqualin 4, D’Alessandro 12, Graziani 1, Manzi. All. Benedetto
Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE”
Addetto Stampa
canecaccia.com

08/02/2018 11:05

Per la quinta giornata di ritorno della C Silver, i falchi di coach della Chiesa ospitano, venerdì 9 alle 21, PalaSusty con diretta su Radio 5.9, la VirtusGorle

La compagine bergamasca era partita quest'anno con tante ambizioni ingaggiando due stranieri di spessore come la guardia svedese Widell e l'americano giramondo di passaporto inglese Manifold.
L'andamento della stagione per ora non sta confortando le ambizioni degli orobici che, pur avendo una posizione di buona classifica sino a poche giornate fa (a lungo terzi), ora stanno accusando un calo di rendimento piuttosto evidente. L'uscita della forte ala Boccafurni, due giornate orsono accasandosi ad Iseo, ha minato le potenzialità di una squadra che già non sempre era stata protagonista di un rendimento convincente da parte dei due stranieri. Gorle ha la particolarità comunque, piuttosto unica nel suo genere: quella di esprimersi meglio "on the road" che tra le mura amiche. In trasferta ha ottenuto 6 vittorie e sole 3 sconfitte. Una squadra quindi da prendere con le molle, facendo molta attenzione sia ai due stranieri, che mettono 27 ppg, la giovane e promettente ala Santinelli e l'esperta guardia Parsani, che ha visto crescere minutaggio e punti (27 nell'ultima sconfitta con Dalmine) dopo l'uscita di Boccafurni.
Dal canto suo, il Sesa affronta questo match consapevole che le prossime due partite (Gorle appunto e la trasferta a Lumezzane) potrebbe decidersi molto del proprio destino playoff. Il responsabile tecnico Zecchini confida che “Il vittorioso supplementare di Bottanuco ci ha dato molta gioia e fiducia in noi stessi, ma non possiamo nascondere che dobbiamo migliorare in difesa e nella gestione dell'attacco organizzato. A Bottanuco i momenti di gioco migliori li abbiamo avuti nel primo tempo quando con un quinteto piccolo abbiamo corso bene in transizione e sviluppando quello che dovrebbe essere il nostro gioco naturale: dobbiamo far diventare tutto ciò una costante, sbagliando anche meno i tiri aperti che la nostra transizione ci concede. Ma dobbiamo avere fiducia nel nostro gioco”.

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

07/02/2018 12:03

ATLANTIS PUNTOEBASKET NERVIANO vs LE BOCCE CASA GIOVENTÙ ERBA 74-56

Prosegue spedito il nostro cammino in quest’ottimo girone di ritorno: anche Erba è costretta ad arrendersi al Pala Da Vinci, al termine di una gara contraddistinta da equilibrio fino all’accelerazione decisiva impressa dai ragazzi nel terzo periodo.

La squadra di coach Testa si presenta all’appuntamento estremamente motivata (si tratta dell’ultima chance per agganciare l’ottavo posto), ma i nostri ragazzi sono bravi a non farsi sorprendere: Priuli lotta con successo sotto canestro, Corno è efficace al tiro ed il tabellone recita 11-4 a 6:17’.
Erba accorcia grazie ai punti trovati da vari interpreti (tra i quali spicca Colombo), prima che Gatto e Guidi riportino a 7 le lunghezze di vantaggio (17-10 a 2:55’).
Il finale di quarto sorride agli ospiti, che al suono della sirena sono sotto di un solo punto (18-17).
Il parziale di 0-4 in apertura di secondo periodo consente ad Erba di effettuare il sorpasso, prima che i sei punti consecutivi di Priuli e la tripla di Corno ci riportino avanti (27-21 a 7:11’).
Due realizzazioni dall’arco di Ceppi valgono l’aggancio ospite, seguono quindi due punti a testa per Nuclich e Corno ed un viaggio in lunetta sfruttato a pieno da Brambilla (31-29 a 3:50’).
Allunghiamo nuovamente con Guidi e Corno, ai quali Erba replica con il 2/2 ai liberi di Smaniotto prima che i canestri in sospensione di Guidi da una parte e Colombo dall’altra mandino le squadre a riposo sul punteggio di 38-33.
La terza frazione di gioco, come anticipato, costituisce l’autentico spartiacque del match: la nostra difesa è pressoché impenetrabile (anche gli ospiti ci mettono del loro fallendo alcune semplici esecuzioni) e l’attacco sforna la bellezza di 21 punti equamente distribuiti tra i vari elementi che calcano il parquet nell’arco di quei dieci minuti da incorniciare.
Il +19 di fine quarto (59-40) si rivelerà gap impossibile da colmare per Erba, che nell’ultima frazione di gioco precipita prima a -24 (65-41 a 7:55’) e poi, con un ammirevole scatto d’orgoglio, risale fino a -13 (66-53 a 4:40’).
Negli ultimi minuti, tuttavia, riusciamo ad incrementare di nuovo il nostro vantaggio il nostro vantaggio (grazie anche alla seconda tripla in Serie C del giovane Bonissi): al suono dell’ultima sirena, il tabellone luminoso riporta un eloquente 74-56.

Ennesima vittoria in un girone di ritorno ricco di soddisfazioni, buona prova dinnanzi ad un avversario mai arrendevole, al termine della quale portiamo tre giocatori in doppia cifra (Priuli, miglior marcatore nostrano con 13 punti, capace anche di catturare 12 rimbalzi per una brillante gara da “doppia-doppia”, Corno e Guidi con 12), oltre a registrare il valido contributo di Gotti (8 punti ed 8 rimbalzi), la sostanziosa prestazione di Gatto in cabina di regia (7 pt., 6 rimbalzi e 6 assist) ed il buon approccio del classe ‘99 Nebuloni (3 punti e ben 7 rimbalzi in poco meno di 8:00’ di gioco, con i 4 falli commessi che sono specchio dell’irruenza, ancora da imparare a gestire, di un ragazzo che ha tanta voglia di mettersi in mostra).
Ora, certi di esserci assicurati un posto nella pool-promozione per la fase successiva, potremo affrontare le ultime tre giornate con maggiore serenità, oltre all’ovvia ambizione di chiudere la regular season conquistando un piazzamento fino a qualche tempo fa impensabile (il quinto e sesto posto, occupati rispettivamente da Cermenate e Milano3, distano due sole lunghezze...).
Concentrati e determinati, fino alla fine: forza ragazzi, noi ci crediamo!

Ufficio stampa Atlantis Puntoebasket Nerviano.

canecaccia.com

06/02/2018 19:11

C Gold XXIII Giornata - Provvedimenti Disciplinari

GIRONE A
498 EVOLUT ROMANO BASKET perdita gara 0-20 per violazione delle disposizioni relative all'iscrizione a referto di atleti Over [iscritto a referto atleta colpito da squalifica. Commutazione non operabile in quanto atleta già colpito da precedente provvedimentodi squalifica all'interno del corrente Anno Sportivo][art. 49,3 RE Gare]
498 ALESSANDRO CARRERA (EVOLUT ROMANO BASKET) ALESSANDRO CARRERA squalifica tesserato per 1 gara per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [da comunicato del 29/1/2018] [art. 32,3 RG rec.,art. 21,5a RG]
501 NILOX AGRATE CSA AGRATE BRIANZA ammenda di Euro 180.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per minacce collettive e frequenti [art. 27,4b RG rec.,art. 27,5bd RG]
502 GALVI LISSONE ammenda di Euro 90.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG.]
 GIRONE B
656 I.M.O. ROBUR SARONNO ammenda di Euro 150.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
656 GIACOMO MARIANI (I.M.O. ROBUR SARONNO)GIACOMO MARIANI deplorazione per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [art. 33,1/1a RG.]
658 MICHEL DEJACE (I DOLCI SAPORI 7 LAGHI GAZZADA) MICHEL DEJACE squalifica tesserato per 1 gara per atti di violenza di tesserati nei confronti di altri tesserati, in fase di gioco [art. 33,3/2a RG]
 
Maurizio Tumi Tomasini
canecaccia.com

06/02/2018 19:09

C Silver XIX Giornata - Provvedimenti Disciplinari

GIRONE A
823 MECH PRESS SRL LESMO 2004 ammenda di Euro 300.00 per violazione delle disposizioni in tema di efficienza dei campi di gioco [doccia spogliatoio arbitri fredda][art. 38,1c RG rec.]
 GIRONE B
1064 ABA LEGNANO ammenda di Euro 300.00 per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie, con recidiva specifica e diffida [ritardata messa a disposizione attrezzatura. Diffida a non reiterare la violazione][art. 40,1c RG rec.]
1064 POL. DAVERIO ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
1065 BIONICS BUCCINASCO ammenda di Euro 80.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
1068 HYDROTHERM s.r.l. BUSTO ARSIZIO ammenda di Euro 80.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
1068 DORIA SERV. AMBIENTALI BOFFALORESE ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
1068 FEDERICO DE FRANCO (DORIA SERV. AMBIENTALI BOFFALORESE) FEDERICO DE FRANCO squalifica tesserato per 3 gare per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione e per comportamenti non regolamentari espressi platealmente e/o in modo violento, posti in essere da tesserati durante lo svolgimento di una gara e per non aver immediatamente abbandonato il terreno di gioco, dopo essere stato espulso [prolungato] [art. 32,3 RG,art. 35,1c RG,art. 36 RG]
 GIRONE C
1304 BASKET OME 01 ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie [sirena 24" e fine periodo non udibili] [art. 40,1a RG]
1304 RICCARDO PICCINELLI (LADY LEAF LIONS DEL CHIESE) RICCARDO PICCINELLI squalifica tesserato per 1 gara per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri [a fine partita] [art. 33,1/1b RG ]
1304 GIOVANNI RAVERA (LADY LEAFLIONS DEL CHIESE) Dir. GIOVANNI RAVERA inibizione determinata dal 05/02/2018 al 16/02/2018 per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri [a fine partita] e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 33,1/1b RG.,art. 21,5a RG]
1305 NEGRINI PALL. QUISTELLO 1996 ammenda di Euro 80.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
1307 BOTTANUCO BASKET ammenda di Euro 100.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
1307 FILIPPO TAGLIABUE (BOTTANUCO BASKET) FILIPPO TAGLIABUE squalifica tesserato per 2 gare per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri e per aver usato espressione blasfema durante la gara [a fine partita] [art. 33,1/1b RG,art. 34 RG]
Maurizio Tumi Tomasini
canecaccia.com

06/02/2018 13:11

Saronno - iMO Robur Basket alla caccia del terzo posto per avere un calendario migliore in poule promozione

Cerro già ultima e condannata alla poule salvezza e conseguentemente ai playout: con queste premesse si è giocato sabato il sonnacchioso derby al PalaRonchi. Novità in casa Saronno la presenza di Giacomo Mariani, guardia all'esordio in maglia iMO dopo aver recuperato dall'operazione di pulizia al ginocchio di settembre. Per Cerro invece tante troppe assenze: fuori De Tomasi e Rossetti, Pastori non è in grado di offrire troppi minuti, mentre Cassano e Puglisi sono assenti per problemi lavorativi. Ritmi molto bassi in avvio con Saronno che tutto sommato controlla e sfrutta la maggior stazza dei suoi giocatori per prendere il primo vantaggio della gara. Cerro però non demorde e il primo quarto si chiude a quota 16 per entrambe. Saronno risponde con un nuovo break per salire a +6, massimo vantaggio della gara, ma ancora una volta Cerro con la costanza delle formichine e le idee di coach Roberto Legramandi raccimola punti qua e là e rumina fino al 25-31 con la bomba di Beretta al 18'. I padroni di casa, che si sono concessi più di un giro di riposo in difesa, rimettono a posto le cose con le iniziative di Gurioli e il primo tempo finisce 33-31. Ancora la iMO sembra poter prendere in mano la gara ma ancora una volta in doppia cifra di vantaggio lascia spazio agli avversari che ricuciono sino al 57-50 con la bomba di Trentini sulla sirena del 30'. Sotto ma con la forza dei nervi, Cerro si affida a Trentini, Girardin e Marranzano. Il primo dà rimbalzi, punti e stoppate, il secondo segna da lontano, mentre il terzo, il capitano di Cerro, in campo 40 minuti filati, a 8'20'' dalla fine segna l'arresto e tiro della parità a quota 57. Saronno finalmente si scuote e infila un parzialone di 28-8 per chiudere il match: protagonisti sono Degrada e Leva con le rubate e le triple. Vittoria importante, sì, ma dal punteggio certamente più ampio di quanto si è visto in campo. La iMO in ciabatte dovrà mettersi le scarpe nelle prossime tre partite per centrare l'obbiettivo del terzo posto: il calendario propone la trasferta di Gallarate, poi in casa con Cermenate ed infine l'ultima di stagione regolare ad Erba. canecaccia.com

05/02/2018 18:51

Evolut Romano Basket - Corona Platina Piadena 78 - 92 Parziali 21-23, 42-49, 59-73

Evolut Romano Basket :  Ferri 10, Buzzini 9, Chiarello 11, Carrara 5, Mazzanti 9, Rottoli ne, Macchi ne, Deleidi 8, Benassi 9, Ferrari ne, Turelli 5, Carrera 12. All. Maioli  
Corona Platina Piadena :  Delibasic 4, Lugic 15, Lorenzetti 10, Olivieri 19, Mascadri 15, Labovic ne, Belluco 3, Palac 7, Rakic K. ne, Boninsegna 0, Marenzi 9, Tinto 10. All. Mazzali
Romano non riesce, tra le mura amiche del palaFacchetti,  ad avere ragione di Piadena. Troppa la differenza di kg e cm tra le due squadre e coach Mazzali, dopo 2 sconfitte subite da difese a zona mette il rimedio e si porta a casa la partita nonostante i locali abbiano tentato la difesa mal digerita dagli ospiti.
Sul campo coach Maioli schiera Ferri, Buzzini, Chiarello, Carrara e Mazzanti ai quali Mazzali risponde con Delibasic, Lugic, Lorenzetti, Olivieri e Mascadri. 
Il primo quarto vede le 2 squadre correre, con Romano che subito si mette a Zona sulla difesa, ma Piadena risponde coi suoi lunghi Lorenzetti e Olivieri ( miglior marcatore con 19 punti ), un problema per la difesa di casa, che col suo tonnellaggio, e con l arbitro che non conosce la regola dei 3 secondi in area,  semina il panico tra i pariruolo nostrani. Si segna molto in effetti, forse troppo, per Romano sono Buzzini, Turelli, Chiarello e Mazzanti che cercano di rispondere ai cremonesi, le squadre si scambiano la testa ed arrivano alla prima sirena 21 a 23 per gli ospiti.
Anche il secondo quarto è sulla falsariga del primo, con Piadena che scappa via subito ma poi viene pian piano rintuzzata negli attacchi da Romano. Sono Deleidi e Ferri che ricuciono mentre per Piadena è sempre Olivieri che, piantato in area, fa la voce grossa con tutti e mette a segno prima della pausa lunga 15 dei suoi 19 punti. al 15" minuto le squadre sono sul 37 a 40 e si chiude il secondo periodo sul 42 a 49 per gli ospiti. Si segna ancora troppo.
Il terzo quarto è sempre il tallone d' Achille per i cinghiali mannari ed anche questo non fa differenza. Piadena con gli stranieri trova la via del canestro, Romano risponde con Benassi, Chiarello e Carrara ma questo non basta ad arginare i cremonesi che sembra abbiano più energie da mettere in campo, e suona la sirena del 30" minuto col tabellone che segna 59 a 73
L'ultimo quarto Romano cerca di trovare risorse dai suoi giocatori, ma la fisicità di Piadena non permette l'aggancio. Dopo 5 minuti i cinghiali mannari arrivano anche a meno 7, ma Mascadri e Tinto ricacciano indietro i locali, che mollano il manubrio forse molto prima del traguardo e, di fatto, togliendosi dalla volata,  cosi si arriva alla conclusione con il risultato di 78 a 92.
Con la vittoria delle dirette concorrenti, Pall Mi e Gardone, Romano esce momentaneamente dalla prima parte della classifica, quella che porta ai playoff. Non basta fare il compitino per avere la sufficienza, bisogna dare molto di più, tutti! Ora rimangono 3 partite, 3 finali, nelle quali bisogna tirar fuori la voglia di vincere. Vincerne 2 potrebbe non bastare a rientrare nelle 8. Se sulla carta la trasferta di Manerbio di sabato " potrebbe" sembrare alla portata bisogna fare risultato anche in quelle future. Mollare Mai!!
FORZA CINGHIALI MANNARI
Ufficio Stampa Romano Basket

canecaccia.com

05/02/2018 17:51

ITAL CONTROL METERS VILLASANTA 82 BASKETOWN MILANO 72

VILLASANTA: Fajoui ne, Passoni M. 7, Moscatelli 12, Mungiovì 12, Carolo 7, Favalessa F. 12, Barazzetta ne, Vivian ne, Malberti 14, Grillo 16, Favalessa M. 4, El Shaarawi ne, All. Silvestri
BASKETOWN: Botto T. 9, Belli 19, Colombo 8, Iosca M. 14, Pacella, Botto F. 3, Catania, Mazzi 2, Iosca A. 11, Rota 2, Valgiovio, Stasi 2, All. Papale 
 
 
PROGRESSIONE: 21-22, 43-36, 58-55
 
VILLASANTA – Altri due punti conquistati! Grande vittoria quella dell’Ital Control Meters sul parquet di casa. Partita affrontata senza Pagani, influenzato, e ancora senza Saini. Un match importante anche a livello di classifica: Villasanta è infatti riuscita ad accorciare le distanze dalla squadra milanese, portandosi a -2, ma cosa ancor più importante, è stato ribaltato il risultato dell’andata (la partita era finita con un vantaggio di 9 punti per Basketown).  
Gara molto dura dal punto di vista fisico, fin dai primi minuti, al punto che i ragazzi di coach Silvestri spendono il primo quarto cercando di adattarsi all’intensità fisica degli avversari. I primi 10 minuti terminano sul 21 a 22 per i milanesi, ma i biancoblu non si fanno sorprendere e mettono a segno un buon secondo quarto.
Al rientro dagli spogliatoi Basketown prova più volte a rifarsi sotto, ma Villasanta riesce a concretizzare bene in attacco e a riallungare.
La partita si decide negli ultimi dieci minuti. I biancoblu si distraggono nei primi minuti e gli avversari ne approfittano per riportarsi a +2. Ci pensano Grillo e Mungiovì a spaccare la partita e a strappare il foglio rosa della vittoria.
“Sono molto contento, una buona prestazione di squadra, tanto che in cinque sono andati in doppia cifra!” ha commentato coach Silvestri “Una vittoria che vale ancor di più: aver ribaltato il risultato è fondamentale in un campionato come il nostro!”.
Settimana prossima si gioca sul campo della capolista Ebro, sperando di replicare l’ottima prestazione dell’andata, chiusa con una sconfitta, ma con una rimonta incredibile e con mezza squadra in infermeria.

canecaccia.com

05/02/2018 17:42

OLEGGIO MAGIC BASKET 20^ GIORNATA DI CAMPIONATO A MILANO BATTAGLIA DA “SUPPLEMENTARE”!

Squali lottatori fino al 45esimo minuto di gioco. Perché contro la corazzata non è bastato un tempo regolamentare. Nella 20^ giornata di campionato, quinta del girone di ritorno, l’Oleggio Magic Basket cede all’Urania Milano di un solo possesso e dopo un tempo supplementare 85-82. Partita intensa, gli Squali ritrovano in difesa la loro forza in attacco fanno il possibile.
Milano in campo con Santolamazza, Negri, Laudoni, Eliantonio e Paleari; Mamy con Shaq Hidalgo, De Vita, Marusic, Gallazzi e Colombo. Paleari il primo a referto, De Vita risponde, Gallazzi in contropiede provoca subito il time out di casa (2-4). Gli Squali provano a scappare con Marusic da tre, Laudoni sta lì, Marusic ancora dalla lunga (4-10). Gallazzi e Shaq da lunetta (6-14), poi inizia la rimonta con Santolamazza (15-16). Gallazzi, De Vita da tre e Colombo firmano uno 0-7 che vale il 15- 21, ancora il capitano da tre, ultimo tiro è di Laudoni (20-25). Shaq allunga, gli Squali iniziano a fare i conti coi falli (Marusic tre). Ferrarese accorcia (26-28), Gallazzi dà ossigeno con gioco da tre punti e poi è botta e risposta di triple (29-34). I padroni di casa stanno “addosso”, Eliantonio in 1vs1 con Lo Biondo accorcia e Ferrarese mette per la prima volta naso avanti (37-36). Coach Passera richiama i suoi, al rientro Milano serra ancor di più la difesa, ma Colombo va a segno. Paleari da solo a canestro e Eliantonio (41-38), il capitano dalla lunga pareggia, all’intervallo avanti Milano 43-42.
Dagli spogliatoi è ancora il capitano a sparare da tre, Eliantonio impatta; parte il botta e risposta da tutte e due le parti, Eliantonio con palla in mano sotto canestro è una garanzia per i padroni di casa, ma la difesa biancorossa è solida con un “fastidioso” De Vita che accorcia anche da tre (53-50).
Laudoni e Eliantonio tentano la fuga e arriva il time out ospite (57-50). Marusic fa voce grossa vicino al ferro (57-54), Laudoni da tre, ma Penny prima va a segno dall’area, poi infila i liberi e poi ancora serve il capitano che si appende al ferro (60-60). Santolamazza ai liberi: 62-60. Colombo ai liberi impatta, Shaq penetra e arriva subito il time out di casa (62-64). Gli ultimi dieci minuti sono spettacolo per le persone in tribuna. Paleari a metà dalla lunetta, Santolamazza da tre e dal pitturato (68-64), Marusic accorcia e Colombo risponde a Eliantonio (70-68). Negri va da tre, ma Marusic dà stessa moneta (73-71). Paleari ancora scappa sul 77-71 con due minuti di scarsi sul ufficiostampa@oleggiobasket.org tabellone. La rimonta biancorossa è splendida: prima Marusic, poi Penny spara da tre servito dal capitano (77-76). Paleari in lunetta sbaglia il secondo ma rilancia subito e sbaglia, la coppia Hidalgo consegna il supplementare: 78-78.
Come prima la frazione di gioco si apre con il capitano da tre (78-81), ma Santolamazza dà i primi segnali della sua chirurgia dalla lunetta (80-81). Ancora Gallazzi, va a vuoto, ma De Vita recupera un rimbalzo prezioso che dà un libero a Shaq, poi Paleari dalla stessa linea (82-82). La palla scotta da entrambe le parti, Shaq sbaglia, Milano corre ma perde palla, gli Squali sbagliano un tiro, errore anche dall’altra parte, fischiati passi a Gallazzi, poi Santolamazza torna in lunetta con 42 secondi (84-82). Il capitano si prende il tiro da tre che non entra, Santolamazza a metà dalla lunetta: 85-82.
Urania Milano – Oleggio Magic Basket: 85-82 (20-25; 43-42; 62-60; 78-78)
Milano: Santolamazza 19, Ferrarese 7, Albique ne, Paleari 16, Scroccaro, Eliantonio 22, Renzel ne, Negri 10, Sergio, Sedazzari ne, Laudoni 11. All. Villa.
Oleggio: Hidalgo S. 7, Hidalgo P. 11, Marotto, Barcarolo ne, De Vita 8, Calzavara, Marusic 21, Colombo 8, Gallazzi 27, Lo Biondo. All. Passera.
Elena Mittino
Responsabile Ufficio Stampa
Mamy OMB
canecaccia.com

05/02/2018 09:20

Campionato Serie B – Girone B GORDON: E’ CONCENTRATA FINO ALLA FINE -- NPO GORDON – Green Palermo: 71-65 (21-15; 37-32; 48-48)

La Gordon risolve nel migliore dei modi una partita  delicatissima con una vittoria che allontana definitivamente proprio i siciliani che vanno ad 8 punti dietro e scontro diretto a favore ma soprattutto si rimane alla pare di Bernareggio ed in scia delle altre formazioni con cui dovremo fare i conti al termine del campionato. Una vittoria che serve anche per il morale e l’autostima per poter continuare a lavorare con una maggior serenita’.
Per la Green Palermo invece e’ una mazzata che, dopo la vittoria con Alto Sebino si trova al penultimo posto a 10 lunghezze dall’ultimo posto valido per la salvezza con sole 10 partite da giocare.
L’incontro inizia con coach Galli che rinuncia a Tagliabue nel quintetto (fermo in settimana) ed inserisce il giovane talentuoso Dessi’ con Cardellini, Todeschini, Siberna, Bassani mentre i siciliani rispondono col doppio play Montanari – Gullo, Lombardo G., Venturelli, Cecchetti.
Si parte e Palermo in 57” e’ gia’ sul 5-0 che fa tremare tutto il pubblicom ma e’ proprio Dessi’ che ricambia la fiducia di coach Galli mettendo 5 punti nel successivo minuto rinfrancando la NPO che non si ferma piu’ fino al 6’ mettendo a segno una sventola di 16-0 che stordisce gli avversari. Al rientro del timeout ospite Cardellini mette la tripla del massimo vantaggio dell’incontro sul 19-7 del 7’. A questo punto i lecchesi abusa con le esecuzioni dall’arco e Palermo ne approfitta e con le due triple di Lombardo A e Venturelli e l’appoggio di Strotz al primo riposo si arriva sul 21-15.
Sul campo si percepisce molta tensione e le esecuzioni al tiro perdono precisione con NPO che riesce a mantenere la testa avanti sempre di 5 fino a quando un buon Seck e Colnago mettono il 5-0 del 30-20 e nuovo allungo al 14’. Palermo rosicchia qualcosa rimanendo sempre sul -6 fino al 18’ quando,  Cecchetti prima e Lombardo A. poi tornano ad un possesso sul 34-32. L’ultimo possesso e’ di Olginate con Cardellini che con tutta la sua esperienze trova lo spazio per una velenosa tripla del 37-32 prima della sirena del riposo lungo.
La terza frazione inizia con gli attacchi che sparano a vuoto ma dopo 2’ e’ Montanari che spara da 3 per il 37-35. Ma sul fronte lecchese c’e’ Bassani che mette una tripla pesantissima nel momento piu’ critico  a cui segue il canestro diSiberna per un nuovo allungo 46-39 del 23’.
A questo punto Palermo si mette a zona e la Gordon perde il filo del gioco offensino e fino al 30’ segna solo due punti con Todeschini subendo il rientro del Green sul 48 pari del 27’. Fortunatamente fino al termine della frazione anche Palermo si blocca ed il tabellone rimane fermo sul pareggio.
Nell’ultima frazione Olginate continua a condurre di un possesso nonostante non riesca a sfruttare un antisportivo di Lombardo G su Siberna in contropiede e dal mancato allungo arriva la tripla proprio dello stesso Lombardo che sigla il primo sorpasso del 33’ sul 53-55.
Gordon reagisce con 3’ di ottima difesa e attacchi in velocita’ con  Bassani (14 punti e 17 rimbalzi alla fine) e Colnago che segnano due triple per il 59-55 e timeout siciliano.
I padroni di casa sembra essere in grado di gestire l’incontro e con la tripla di Todeschini del 37’ per il 66-59 l’incontro sembra segnato. Ma Cecchetti e  Venturelli segnano due giochi da tre punti riportandosi sul 68-65 con 20” da giocare.
Palermo decide di giocare la carta del fallo sistematico che non produce piu’ nulla perche’ Cardellini (17 Punti e 21 di valutazione) e Colnago sono freddissimi dalla lunetta portando tanta serinita’ in casa Gordon per un foglio rosa meritato ma molto sudato .
Adesso ci sara’ una settimana con turno infrasettimanale nella tana dell’imbattibile Cento e poi sabato prossimo altra battaglia al PalaRavasio contro i Tigers Forli.

Tabellini:
NPO GORDON:  Siberna 10, Todeschini 9, Tagliabue 6, Rota ne, Colnago 8,  Bassani 14, Marinò ne, Butta ne,  Maver, Seck 2, Dessi 5, Cardellini 17,  All. Galli.
GREEN PALERMO:  Gullo 2, Nicosia ne, Chakir, Strotz 8, Lombardo G 9, Cecchetti 16, Genovese ne, Montanari 5, Lombardo A 15, Venturelli 10. All. Marco Verderosa.
Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE”
Addetto Stampa 
canecaccia.com

04/02/2018 23:05

19. GIORNATA SERIE A2 OLD WILD WEST -- ALMA PALLACANESTRO TRIESTE-BERGAMO 85-76

Bergamo cede solo all’ultimo contro la capolista Trieste, al termine di una prova maiuscola di squadra per abnegazione ed intelligenza. Il finale dell’Alma Arena, 85-76, consegna la vittoria ai biancorossi dai casa, che hanno dovuto mettere in campo tutte le loro forze per avere la meglio sui gialloneri; per Bergamo da segnalare i 22 punti di Hollis e i 19 di Solano. Prossimo impegno per gli uomini di Ciocca la sfida interna contro l’Assigeco Piacenza, in programma mercoledì 7 febbraio 2018: la prima di tre gare molto importanti per la classifica.
Bergamo esce dai blocchi di partenza decisa, due triple di Sergio e Hollis danno il primo vantaggio (5-6 al 2’), ma quando si azionano i padroni di casa arriva il primo mini-break a firma Janelidze e Bowers (11-6 al 4’). Bergamo risponde con Hollis e Fattori per la parità a quota 11, e lo stesso numero 30 infila l’ottavo punto personale nei primi 6’ di gioco per il 13-14 Bergamo, obbligando Dalmasson a time-out. Si gioca su buoni ritmi, i gialloneri sono in partita, e Ferri chiude il primo quarto con la tripla del 21-21.
Sanna e Fattori rimettono Bergamo avanti in apertura del secondo quarto, ma le triple di Fernandez e Bowers danno la scossa ai padroni di casa (30-25 al 13’); Ciocca richiama in campo Hollis, Mascherpa entra nel match con una tripla allo scadere dei 24”, e con Fattori tiene Bergamo a contatto. Trieste inizia a far girare il proprio motore coi giri giusti e piazza un altro parziale corroborato dai colpi di Janelidze (38-33 al 17’), anche se i gialloneri non cedono di un passo. Solano e Hollis inchiodano due triple per il nuovo sorpasso sul 38-39, e con i liberi di Ferri
Bergamo chiude il primo tempo avanti 40-44, grazie al 9/13 dall’arco di squadra.
È Solano che inaugura il secondo tempo col jumper del +6, Trieste replica con Bowers e Janelidze (44-46 al 23’), accendendo decisamente la sfida. Bergamo resta avanti con Bozzetto e Fattori, mettendo in campo un’aggressività che annebbia la vista agli attacchi di Trieste; Solano mette la bomba del 50-55, Mascherpa e Green incendiano il finale di frazione, con Bergamo che tiene la testa avanti al 30’ col punteggio di 55-57.
Dopo il canestro di Sanna, è Green che si carica sulle spalle i suoi con 5 punti filati per il sorpasso interno (62-59 al 32’). Ciocca richiama i suoi, Hollis impatta con una gioco da tre punti e dalla lunetta ridà vantaggio a Bergamo (64- 66 al 34’); si entra negli ultimi 5’ sul 68-68, Janelidze sigla il +2 interno, ma dopo il pareggio di Hollis arriva il gioco da quattro punti di Cavaliero per il boato dell’Alma Arena (74-70 al 37’); è la giocata che spacca la partita, Bowers dalla media fa +6, che diventa +7 con Janelidze. Bergamo prova l’ultimo sforzo ma il contropiede di Bowers,
quando inizia l’ultimo minuto, dà il +9 che condanna i gialloneri dopo una prova superlativa. Finisce 85-76 in favore di Trieste.
Alma Pallacanestro Trieste-Bergamo 85-76 (21-21, 40-44, 55-57)
Alma Pallacanestro Trieste: Fernandez 10 (1/3, 2/4), Baldasso 3 (0/1, 1/2), Green 18 (6/11, 2/5), Bowers 20 (6/8, 2/4), Janelidze 18 (6/7, 2/4); Cavaliero 6 (0/3, 1/3), Cittadini 5 (1/3), Loschi 5 (1/1, 1/2), Prandin (0/1, 0/2), Coronica n.e., Deangeli n.e., Schina n.e.. All. Dalmasson
Bergamo: Ferri 9 (1/1, 1/3), Solano 19 (5/12, 2/6), Sergio 3 (0/1, 1/1), Fattori 10 (2/5, 2/4), Hollis 22 (4/10, 3/5); Sanna 4 (1/2), Bozzetto 4 (1/1), Mascherpa 5 (1/2, 1/2), Cazzolato (0/1 da tre), Bedini n.e., Augeri n.e., Crimeni n.e.. All. Ciocca
Tiri liberi: Alma Pallacanestro Trieste 10/12, Bergamo 16/17
Rimbalzi: Alma Pallacanestro Trieste 30 (Green, Bowers 8), Bergamo 32 (Hollis 8)
Assist: Alma Pallacanestro Trieste 20 (Fernandez 9), Bergamo 11 (Ferri, Hollis 3)
Usciti per 5 falli: Nessuno
Spettatori: 5000
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com

04/02/2018 23:01

REKICO DA SOGNO: RIMONTA 24 PUNTI IN 10 MINUTI A PIACENZA E VINCE ALL’OVERTIME

Rekico  87
Bakery 81 dts
(25-25; 37-53; 51-72; 75-75)

FAENZA: Aromando 17, Neri ne, Perin 15, Silimbani 1, Petrini ne, Benedetti 4, Venucci 17, Pagani 6, Milosevic ne, Chiappelli 18, Brighi 9, Samorì ne. All.: Regazzi.
PIACENZA: Bracchi ne, Rombaldoni 13, Liberati 2, Stanic 22, Bruno 10, Perego 11, Pederzini 15, Guaccio 3, Birindelli 6, Libè ne. All.: Coppeta.
ARBITRI: Tammari e Napolitano
USCITO PER FALLI: Perin

Non ci sono parole e aggettivi per descrivere quello che ha fatto la Rekico contro Piacenza. Sotto di 24 punti ad inizio quarto periodo, i Raggisolaris reagiscono da grandissima squadra, trovando la parità a 1’38’’ dalla fine e fallendo addirittura due volte il tiro della vittoria. Una festa soltanto rimandata, perché poi all’overtime arriva un successo incredibile e meritatissimo che lancia i faentini verso l’altissima classifica: il secondo posto dista soltanto quattro punti. Una prestazione ancora più da incorniciare se si pensa che coach Regazzi ha dovuto fare a meno di Iattoni, fermo per un problema alla caviglia. Applausi a scena aperta per la Rekico dunque, da parte di un PalaCattani caldissimo che si è sempre fatto sentire anche nei momenti più difficili.

Primo tempo dai due volti per la Rekico, dove concede troppo in difesa e sbaglia molte conclusioni in attacco. Aromando è l’unico a trovare la via del canestro segnando 17 punti nei primi venti minuti, ma neanche lui può nulla quando la Bakery spinge sull’acceleratore alzando i ritmi e prendendo in mano l’inerzia. Pederzini e Perego colpiscono da ogni posizione e all’intervallo gli ospiti conducono 53-37. La Rekico riordina le idee e reagisce portandosi sul 50-56 con una tripla di Perin, ma la Bakery impiega pochi minuti a ritornare avanti in doppia cifra. Rombaldoni orchestra i giochi e arriva un 16-1 di parziale per il 72-51 di fine terzo periodo. Un risultato che diventa ancora più pesante quando Stanic esordisce nell’ultimo periodo con la tripla del 75-51. Tutto finito? Non con la Rekico. La difesa a zona manda in tilt la Bakery e l’attacco manfredo inizia a girare a meraviglia. Tutti i giocatori sono protagonisti, ma la scena la guadagna soprattutto Chiappelli autore di 18 punti con 17 rimbalzi. Sono proprio due suoi liberi a regalare la parità (75-75) a 1’38’’ dalla fine. Piacenza con Rombaldoni fallisce la tripla della possibile vittoria, imitato poi da Venucci e da Brighi. Si decide tutto all’overtime, dove la Rekico è perfetta. Venucci spara due triple, Benedetti realizza il piazzato e a 2’37’’ i faentini sono avanti 83-77. Stanic è l’unica arma di Piacenza, ma ormai Faenza vede la linea del traguardo ad un passo e a firmare il capolavoro sono Venucci e Benedetti dalla lunetta, facendo esplodere di gioia il PalaCattani.

PROSSIMO TURNO
La Rekico ritornerà in campo mercoledì 7 alle 20.30 nel derby in casa della NTS Informatica Rimini, terzo e ultimo turno infrasettimanale della stagione, mentre domenica 11 alle 18 ospiterà la Gimar Lecco.
Per maggiori informazioni
Luca Del Favero
Capo ufficio stampa Rekico Raggisolaris Faenza
canecaccia.com

04/02/2018 22:56

MAZZOLENI PIZZIGHETTONE 87-67 ARGOMM ISEO (16-16; 13-13; 31-23; 27-17)

Basket Team 1995 Pizzighettone: Foti 18, Roberti 8, Pedrini 15, Baggi, Bertuzzi 8, Terpstra ne, Manini 10, Casali 10, Presentazi 5, Gerli 13, Baldrighi, Bolzoni ne. All.: G. Sabbia.

Basket Iseo
: Ghitti 2, Leone ne, Permon 6, Baroni 9, Furlanis 14, Boccafurni 16, Tedoldi 4, Arici 6, Azzola ne, Pelizzari, Veronesi 10, Alibrandi. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: S. Scarparo di Mariano Comense (CO) e S. Gusmeroli di Cantello (VA).

Note – Parziali: 16-14; 29-27, 60-50 e 87-67. Tiri da due: Basket Team 1995 Pizzighettone 18/36 - Basket Iseo 22/42. Tiri da tre: Basket Team 1995 Pizzighettone 09/26 - Basket Iseo 04/18. Tiri liberi: Basket Team 1995 Pizzighettone 24/28 - Basket Iseo 11/13. Rimbalzi: Basket Team 1995 Pizzighettone 39 - Basket Iseo 31. Assist: Basket Team 1995 Pizzighettone 23 - Basket Iseo 19. Palle perse/recuperate: Basket Team 1995 Pizzighettone 10/02 - Basket Iseo 12/04. Stoppate fatte: Basket Team 1995 Pizzighettone 00 - Basket Iseo 02. Falli commessi: Basket Team 1995 Pizzighettone 17 - Basket Iseo 28. Uscito per falli Veronesi (BI) al 34’51” (72-58). Fallo tecnico a Gerli (BP) al 27’32” (48-43) e a coach Mazzoli (BI) al 30’09” (60-50). Fallo antisportivo a Foti (BP) al 31’46” (66-52). Spettatori presenti 200 circa.

Il Basket Iseo prolunga il digiuno lontano dal PalAntonietti con la sconfitta (87-67) sul parquet del Basket Team 1995 Pizzighettone. I gialloblu sono incerottati (in panchina ma inutilizzabili Azzola e Leone, mentre in tribuna c’è Franzoni) ma nei primi due periodi caratterizzati dalle basse percentuali al tiro tengono botta alla squadra di casa, al minuto ventotto la sfida è ancora aperta ma il 9-2 della Mazzoleni è lo strappo decisivo a cui i ragazzi di coach Mazzoli non hanno più la forza di replicare. Alla palla a due l’Argomm si schiera con Arici, Furlanis, Tedoldi, Veronesi e Baroni mentre coach Sabbia propone Foti, Casali, Manini, Pedrini e Gerli. Manini e Pedrini per l’immediato 4-0 dei grifoni, all’01’25” ci sono i primi punti gialloblu con Arici. Gerli con un altro 4-0 che ha però il potere di svegliare il Basket Iseo: Furlanis da tre e Veronesi due volte da sotto al 04’21” portano infatti avanti i gialloblu (8-9). Il parziale sebino prosegue con Boccafurni che completa la stoppata in difesa con l’entrata dall’altra parte del parquet. Il punteggio si cristallizza per quasi tre minuti, Casali e Roberti riaccendono la sfida per il controsorpasso (12-11) del 07’47”. A Furlanis replica Pedrini che fallisce l’aggiuntivo così l’1/2 di Baroni vale il 14-14 quando mancano pochi secondi alla fine del primo quarto. Al minuto dieci si arriva però sul 16-14 grazie al 2/2 di Casali. La seconda frazione si apre con la rubata di Ghitti che nel veloce contropiede trova il pareggio. Dopo il 18-16 di Pedrini c’è un nuovo parziale Argomm con Permon (tripla su brillante assist di Ghitti), Boccafurni e Veronesi per il nuovo massimo vantaggio iseano (18-23 del 23’30”). La Mazzoleni sembra in difficoltà ma Foti estrae dal cilindro una incredibile tripla allo scadere dei 24” che ridà fiducia ed entusiasmo ai rivieraschi, Tedoldi prova a tenere avanti i suoi ma Bertuzzi e Foti impattano sul 25-25 del 16’48”. Gli attacchi si fermano di nuovo fino a due minuti dal lungo riposo quando Bertuzzi regala il nuovo vantaggio ai biancoblu, con le due squadre in bonus sono i liberi a muovere il punteggio e dopo il 2/2 di Baroni c’è un altro 2/2 quello di Casali  che manda le due squadre negli spogliatoi con il Basket Team 1995 avanti 29 a 27.

Si riparte con Bertuzzi per Manini da una parte e Boccafurni per Tedoldi dall’altra poi gli stessi uomini della palla a due. La partita ora è su ritmi velocissimi e la mano è calda su entrambi i fronti, doppio Gerli per la Mazzoleni mentre Arici, Boccafurni e Baroni per il 33-33 del 21’41”. La tripla frontale di Pedrini e quella fortunosa di Foti che infila la retina dopo aver rimbalzato sul ferro spezzano l’equilibrio, arriva anche il 2+1 di Gerli e la squadra di casa prova a forzare i tempi (42-37 del 24’20”). L’Argomm trova giocate importanti da Boccafurni ma l’ala in maglia numero undici non basta per fermare una Mazzoleni straripante in attacco, Foti e Pedrini allungano e sui liberi (per il quarto fallo di Veronesi) del lungo di casa si materializza il 48-41. Dopo il time out di coach Mazzoli c’è un sussulto del Basket Iseo, Boccafurni da sotto poi il libero di Furlanis concesso per il tecnico a Gerli. Dalla successiva rimessa ecco un altro canestro di Boccafurni e i gialloblu sono distanti un solo possesso (48-46). Foti trova l’ennesima incredibile tripla, Arici risponde dalla lunetta per il 51-48 quando mancano due minuti alla fine del terzo quarto. Dalla lunetta segnano Manini e Bertuzzi mentre per l’Argomm c’è Baroni, gli ultimi secondi sono quelli della svolta perché prima arriva la tripla di Roberti da quasi dieci metri poi con mezzo secondo a disposizione su rimessa dal fondo Presentazi firma il 60-50. Ultimi dieci minuti che si aprono con il tecnico a Mazzoli, dopo il libero di Roberti c’è il canestro di Manini. Boccafurni continua a crederci ma arriva la tripla di Presentazi, alla fine mancano più di otto minuti ma il Basket Iseo è forzatamente a corto di energie oltretutto il Basket Team 1995 Pizzighettone è consapevole che la vittoria è fondamentale per l’approdo nella Poule Promozione e non sbaglia più nulla. L’antisportivo a Foti interrompe il monologo locale, la zona gialloblu è bucata da Casali che dall’angolo risulta infallibile e a metà quarto il canestro di Baroni vale il 72-60. Margini per provare il clamoroso recupero ci sarebbero però la tripla di Foti del 36’25” sa di sentenza con largo anticipo (77-62). Infatti il distacco aumenta, dalla lunetta c’è un botta e risposta che va bene alla Mazzoleni. Dopo il canestro in avvitamento di Tedoldi proprio sulla sirena c’è il 2/2 di Roberti che sancisce il meritato successo per 87-67 de grifoni. Sconfitta per il Basket Iseo che perde anche il secondo posto in classifica e soprattutto vede sfumare due punti utili per la seconda fase, sabato prossimo al PalAntonietti arriva la Pallacanestro Lissone con la speranza di rivedere tra i protagonisti Leone e Azzola.
canecaccia.com

04/02/2018 22:55

Edilcasa Civatese - Pol. ARS Rovagnate 65 - 50 Parziali 15-14, 36-30, 54-45

Edilcasa Civatese :  Panzeri 18, Castagna D. 13, Valsecchi 10, Capovilla 8, Bosso 5, Corti 5, Galli 4, Negri L. 2, Castagna P. 0, Galli 5, Corti 4, Panzeri 3, Negri A. 0, Brusadelli 0, Castelnuovo. All. Brusadelli M.- Brusadelli A. 
Pol. ARS Rovagnate :  Sala 14, Kaho 10, Ravasi 8, Romanato 5, Ripamonti 4, Combi 4, Crevenna 3, Beretta 2. All. Barbieri   
Dopo la vittoria di Mandello su Vercurago di venerdì scorso, l’Edilcasa ha l’opportunità di conquistare il secondo posto in classifica in solitaria, staccando proprio i coguari.
Al Palacivitz deve però battere l’Ars Rovagnate, squadra capace di giocarsela con tutti a viso aperto nonostante la posizione occupata in classifica: i brianzoli schierano subito la zona in difesa che utilizzeranno per tutto il match, Civate fatica al tiro da fuori ma segna buoni canestri in contropiede e sfrutta i molti rimbalzi in attacco. Primo quarto 15-14 per Civate. Nella seconda frazione (36-30) l’Edilcasa prova a fuggire colpendo la zona di Rovagnate che resiste, aggrappandosi in attacco a Ravasi e Kaho.
Al rientro dagli spogliatoi la partita è equilibrata e solo sul finale della terza frazione i padroni di casa riescono ad allungare sul +10 con una tripla di Panzeri e due di Valsecchi (54-45).
Nell’ultimo periodo i grigiorossi, spinti dai propri tifosi, legittimano il successo chiudendo sul 65-49.

Brusadelli commenta: “Giocare tutta la partita contro una difesa a zona non è mai semplice ma l’abbiamo attaccata bene. Godiamoci il secondo posto in solitaria ma siamo consapevoli che dobbiamo ancora migliorare molto”.
canecaccia.com

04/02/2018 22:54

ASD Bedizzole Basket - A. Dil. Basket Casalmaggiore 58 - 98 Parziali 9-21, 18-46, 37-65

ASD Bedizzole Basket :   Cavazzana 3, Chen 14, Iacovelli 5, Zorat  25, Vassalli 4, Lonati 1, Peschiera 2, Taddeolini 4. All. Pasini
A. Dil. Basket Casalmaggiore :   Lombardi 8, Cavalieri 8, Antozzi 18, Parizzi F., Grazzi 2, Silocchi 3, Zani 12, Marchini 9, Osuru 10, Parziizi R. 18, Donzelli 4, Pisacane 6. All. Vencato - Setti

L'E'Più torna dalla trasferta del sabato sera in terra bresciana con 2 punti che alla vigilia erano sulla carta facilmente pronosticabili, senza nulla togliere agli avversari che si son battuti con orgoglio e determinazione. 
Casalmaggiore parte subito forte e questo le permette di prendere subito un buon margine che alla prima sirena vale il +12, 9-21. Il ritmo e la recisione dei Thunder non cala e a metà del secondo parziale tocca il +16, 15-31. Il vantaggio permette ai coach di ruotare i ragazzi dando respiro ai "vecchi": la sostanza non cambia e anzi la forbice si allarga per il 18-46 dell'intervallo. La partita ormai è saldamente nelle mani di Casalmaggiore che nonostante il vantaggio ragguardevole non abbassa la concentrazione e anzi continua a macinare gioco e canestri. Da segnalare l'ottima prova dei vari Zani, Cavaliere, Donzelli e Osuru che partita dopo partita si stanno guadagnando spazio in vista del rush finale.
canecaccia.com

04/02/2018 17:09

Ussa NOVA Sconfitta dalla capolista

La USSA regge solo fino all'intervallo lungo contro i. Milanesi dell'Ebro , che guidano la classifica. Infatti grazie alle conclusioni da 3 punti di Ventura e alle incursioni di Meroni Nova regge fino al ventesimo andando al riposo sul 30 a 24 in vantaggio. Purtroppo la ripresa è stata tutta una altra partita. Nova segna la miseria di 13 punti in due quarti e milano dilaga fino al punteggio finale di 65 a 43. Preoccupa la mancanza di reazione della USSA come preoccupano gli infortuni di Mariani e Ventura , usciti anzitempo dalla partita .
  
 
Ebro Milano -Ussa Nova Milanese -     65 - 43 Parziali  12-16, 24-30, 44-38, 65-43
Ussa Nova Milanese : Maccan 4 Beretta 2, d'apolito 7, velez, mariani 4, Meroni 10, colombo, Ventura 14, ravasi , Pandolfi, torchio 2, pozzi.  All. Cogliati   

canecaccia.com

03/02/2018 22:06

ASD River Basket - Ombriano Basket 2004 51 - 68 Parziali 22-20, 35-38, 43-58

ASD River Basket :   Ghidotti, Bonetti, Vattaioni 1, Avaldi 2, Brunelli S. 4, Guindani 3, Fattori S., Fattori A. 8, Pedretti, Piscioli 23, Brunelli A. 7, Bettera 3. All. Minotti
Ombriano Basket 2004 : Bissi 1, Gritti 8, Manenti 15, Gamba 7, Guarnieri 15, Salinelli 3, Nodari 4, Basso Ricci, Tiramani 9, Guglielmetto 6. All. Bergamaschi  

Arbitri: Fais e Di Rienzo.
Note: usciti per falli Tiramani e S. Brunelli. Fallo tecnico a Piscioli a alla panchian Orzi; fallo antisportivo a Tiramani e Gamba.
MVP: Manenti-Guarnieri

ORZINUOVI - Un Ombriano lanciato dal successo di Ospitaletto non si fa pregare e bissa il raid esterno in suolo bresciano, battendo nettamente un Orzinuovi attaccato a questo match nella speranza di allontanarsi dalle scomode posizioni playout. Il 51-68 finale non ammette repliche, con i ragazzi di Bergamaschi apparsi più quadrati e superiori in ogni situazione. Solo un monumentale Piscioli (22 alla fine), come di consueto, ha retto l'urto nel primo tempo, portando avanti i suoi al 10' e rintuzzando, con la tripla di Bettera, sul 35-38 di metà gara. Già nel secondo periodo, ad ogni modo, si è potuta notare la superiorità dei rossoneri, con Guarnieri prima, Manenti poi e infine Guglielmetto, a siglare il più 3 esterno.
Nella ripresa la zona ordinata dal coach cremasco e un gioco di squadra apparso fluido nonostante qualche palla persa di troppo, ha consentito a Ombriano di mettere la gara in ghiaccio con il 43-58 del 30', grazie alla tripla di Tiramani, alla solidità di Gritti e alla buona vena di capitan Guarnieri. Il periodo conclusivo non ha poi avito storia, con gli ospiti a controllare agevolmente, sempre con una abbondante doppia cifra di vantaggio e consolidando quindi il solitario quinto posto in classifica.
Al PalaCremonesi, in successione, faranno visita al quintetto cremasco le mantovane Bancole (per vendicare la sconfitta dell'andata) e la quasi imbattibile capolista San Pio, due impegni probanti per la sorprendete compagine ombrianese.
canecaccia.com

03/02/2018 12:06

Vittoria Sesa in casa di Bottanuco dopo un overtime

Coach Della Chiesa sceglie un quintetto iniziale composto da Mantovani in cabina di playmaking, Doddi e Zanini in guardia: Steccanella e Tomic a lottare sotto alle plance.
L'avvio non è folgorante, almeno non per i "falchi" che, scesi in campo senza la giusta cattiveria, vengono immediatamente distanziati dai locali guidati dal tiratore Bosio, che volano sul 14-7. Il Bottanuco sembra spinto anche dal nuovo coach Puopoli.Tale divario rimane invariato anche alla prima sirena, sul 21-13 con Bottanuco trascinata dai 12 punti di Bosio. Per Sustinente polveri bagnate dalla distanza con un timido 1/6 al tiro. L'approccio al secondo quarto è ancor più gelido: Bottanuco approfitta della difesa leggera degli ospiti ed allunga sul +14, 28-14 provando l'allungo definitivo. Coach Della Chiesa prova la carta di Filic play e Mantovani guardia, con la squadra piccola contemporaneamente sul parquet: la mossa ha l'effetto desiderato ed il Sesa, con un clamoroso parziale di 2-15, riaggancia i locali sul 30-29. La gara prende definitivamente i binari dell'equilibrio con le squadre che vanno al riposo sul 43-37 per Bottanuco.
Nella ripresa coach Della Chiesa prova a buttarla sui muscoli con Tomic, Zanini, Ronzani ed Albertini in campo dal 1''. La mossa non pare dare i suoi frutti con i "falchi" ancora intenti a litigare col ferro agevolando la corsa dei padroni di casa che chiudono il terzo quarto avanti di 9, sul 56-47. Nell'ultimo e decisivo quarto il Sesa tira fuori tutta la grinta del quale è dotato e, attraverso una difesa finalmente "maschia" ed una ritrovata precisione al tiro (2 triple di Doddi ed una di Mantovani), ritrova il contatto sul 60-56. La gara si infiamma e Sustinente mette la freccia a 47'' dalla sirena conclusiva. Il Sesa ci crede ed a soli 2'' dalla fine si trova sopra sul 67-69 con un solo possesso avversario da difendere. Tuttavia i locali escono rinfrancati dal time out conclusivo e trovano, con un canestro sulla sirena dall'alto coefficiente di difficoltà di Cogliati in penetrazione, la maniera per prolungare la contesa all'overtime. A decidere la gara sono gli errori dalla lunetta di Bottanuco che nell'ultimo minuto fa 1/4 a cronometro fermo e spiana la strada alla festa dei "falchi" che vincono col punteggio di 75-78.
Da salvare nel Sustinente la grande volontà di tutta la squadra, che non molla mai, ma meccanismi difensivi da rivedere.
Vittoria comunque pesante che, complici le inaspettate sconfitte di Quistello ed Asola, contro Lumezzane ed Ome, permette al Sustinente di consolidare la propria posizione play off.
TABELLINO
Bottanuco vs Sesa Sustinente 75-78 OT (21-13; 43-37; 56-47, 69-69)
Bottanuco: Marchesi, Cogliati 16, Pozzoni n.e, Pisoni 9, Sala, Agostinelli 5, Brosio 21, Porcello 10, Seratoni 2, Tagliabue 12, Carrara.   All. Puopolo
Sesa: Buzzi 7, Tomic 15, Filic 3, Zanini 8, Doddi 11, Ronzani 5, Steccanella 7, Mantovani 17, Albertini 5, Nizzola n.e, Marchiori n.e. All. Della Chiesa

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

03/02/2018 12:03

Pallacanestro Cabiate - US Dil. Indipendente 72 - 95 Parziali 13-24, 33-55, 56-76

Pallacanestro Cabiate :  Gafforelli 10, Bianchi, Tagliabue, Pigoli, Gianotti 10. Orsenigo 7. Frigerio 8, Bucossi 11, Rho, Caiati, Caggio 18, Spreafico 8. All. Allievi 
US Dil. Indipendente :  Chittaro 8, Gorni 9, Rossi 16, Ferloni 5, Bottinelli 12, Rovelli 22, Felizietti 9, Campeggi 4, Rimoldi 8, Belloni 2. All. Delfinetti   

Cabiate
Continua la striscia vincente della Novacaritas che vince a Cabiate al termine di una gara quasi perfetta chiusa con 112 di valutazione.
L’inizio è equilibrato con vantaggi alterni fino a metà del primo quarto, poi Appiano piazza il primo allungo chiudendo il periodo avanti di 11 sul 13 a 24.
Nel secondo parziale la Novacaritas chiude la pratica segnando 31 punti grazie ad uno straordinario Rovelli, autore di 14 punti nel quarto, chiuderà la gara con 6 su 6 da tre, arrivando alla pausa lunga sopra di 22 sul 33 a 55.
Nel secondo tempo Appiano gestisce bene la gara mantenendo sempre vantaggi di sicurezza mai sotto i 14 punti.
Ottma prova di squadra di Appiano con cenni di merito, oltre al già citato Rovelli, per Rossi e Bottinelli.
Per Cabiate il migliore è Caggio.
canecaccia.com

03/02/2018 11:59

Vince ancora la Gilbertina. Lo fa con estrema scioltezza dimostrando ancora una volta di essere una grandissima squadra

che sa quanto vale e quanto ancora può migliorare.
Tutti a referto i ragazzi di coach Paolo Castellani che opta per un quintetto con Fausto Martinelli e Gabriel Olagundoye a sostegno dei soliti Enrico Massari, Davide Giudici e il rientrante Capitano Cristiano Masper.
Per gli ospiti invece lo starting five è composto da Orlandi, Zappa, Rovetta, Colombo e Piantoni.
E´ brutto l´avvio di gara, con entrambe le squadre che sparacchiano a vuoto, senza riuscire a trovare il bersaglio.
Quando però il ghiaccio si rompe con un canestro di Masper, si capisce subito che sarà un monologo gialloverde.
Troppo evidente la differenza tecnica e fisica dei padroni di casa che sfruttano le rotazioni in maniera perfetta, al contrario della squadra della Val Seriana che gioca tutta la gara in sette giocatori.
un bel canestro di Mathias Manara e una tripla di Davide Giudici, le note da sottolineare nel primo quarto che si conclude sul 17-11 per la Gilbertina.
Il divario aumenta nel secondo quarto. Una palla rubata da Andrea Pala che tra l´ovazione del pubblico di casa si invola in contropiede a segnare due preziosissimi punti, dà infatti il via al primo sostanziale break della partita che vede i soresinesi avanti di 12 lunghezze già a metà quarto (32-20). C´è il tempo per tre ottimi canestri di Fabio Guzzoni, una tripla di Enrico Massari e il dominio sotto le plance del Capitano. Gli ospiti ci provano solo dalla distanza. Sono bravi Colombo, Capelli e Orlandi a trovare le triple, ma sono tantissimi gli errori al tiro.
Il 38-29 con cui si chiude il secondo quarto è un risultato piuttosto bugiardo. La Gilbertina, per la mole di gioco avrebbe certamente meritato un divario maggiore.
Il terzo quarto vede la Gilbertina piazzare un break immediato di 11-2 che porta i gialloverdi sul 49-31 con Francesco Tolasi autore di un bellissimo canestro da tre punti dall´angolo e una penetrazione nel traffico molto intensa. Anche Fausto Martinelli si fa sentire dalla lunga distanza, mentre chi domina, con 8 punti di fila è sempre il Top Player Cristiano Masper. Bravo Orlandi , con due triple di fila a limitare il passivo del terzo periodo al -19 (60-41)
Ormai è showtime per la Gilbe che, davanti ai bambini del Gilbe & BCA Minibasket si diverte a bersagliare il canestro avversario con Fabio Guzzoni e Ivan Ivanyuk.
E´ ancora Orlandi, per gli avversari, a limitare con altre tre triple (saranno sei alla fine per lui) un passivo che altrimenti sarebbe stato enorme.
Da segnalare l´ottima gara difensiva di Gabriel Olagundoye, Mathias Manara, Francesco Tolasi e Alessandro Ricco´.

Venerdì si andrà a Sarezzo, in casa dell´unica squadra contro cui gli uomini del Presidente Davide Pala hanno perso tra le mura amiche.
Ci si attende un riscatto... soprattutto per restare lassù, dove è lecito continuare a sognare

_________________________________________________________________

Gilbertina Farmacia Segalini Soresina - Persico Seriana Basket = 82-66 (17-11; 38-29; 60-41)

Gilbertina: Pala 2, Martinelli 7, Massari 11, Tolasi 7, Guzzoni 15, Olagundoye 2, Giudici 5, Manara 2, Masper 20, Riccó 4, Ivanyuk 7. All. Castellani

Seriana: Capelli 5, Orlandi 19, Bassi ne, Silva 11, Zappa 7, Finazzi, Scaini ne, Rovetta, Colombo 14, Piantoni 10, Ricci, Giacchetta ne. All. Baroggi


canecaccia.com

03/02/2018 09:15

Sesa Sustinente, vittoria all'overtime in casa di una battagliera Bottanuco

Bottanuco Basket - Sesa BK Sustinente     75 - 78     Parziali  21-13, 43-37, 57-47, 69-69, D1ts
Bottanuco Basket :   Marchesi, Cogliati 16, Pozzoni n.e, Pisoni 9, Sala, Agostinelli 5, Brosio 21, Porcello 10, Seratoni 2, Tagliabue 10, Carrara.   All. Puopolo
Sesa BK Sustinente :   Buzzi 7, Tomic 15, Filic 3, Zanini 8, Doddi 11, Ronzani 5, Steccanella 7, Mantovani 17, Albertini 5, Nizzola n.e, Marchiori n.e. All. Della Chiesa

Il Sesa torna immediatamente alla vittoria, dopo la cocente sconfitta interna nel derby contro Viadana, e lo fa soffrendo in casa del Bottanuco. 
Coach Della Chiesa sceglie un quintetto iniziale composto da Mantovani in cabina di playmaking, Doddi e Zanini in guardia: Steccanella e Tomic a lottare sotto alle plance. 
L'avvio non è folgorante, almeno non per i "falchi" che, scesi in campo senza la giusta cattiveria, vengono immediatamente distanziati dai locali, guidati dal tiratore Bosio, che volano sul 14-7. Il Bottanuco sembra spinto anche dal cambio di panchina col nuovo coach Puopoli. Al posto di Malvestiti. Il divario rimane invariato anche alla prima sirena, sul 21-13 con Bottanuco trascinata dai 12 punti di Bosio. Per Sustinente polveri bagnate dalla distanza con un timido 1/6 al tiro. L'approccio al secondo quarto è ancor più gelido: Bottanuco approfitta della difesa leggera degli ospiti ed allunga sul +14, 28-14 provando l'allungo definitivo. Coach Della Chiesa prova la carta di Filic play e Mantovani guardia, con la squadra piccola contemporaneamente sul parquet: la mossa ha l'effetto desiderato ed il Sesa, con un improvviso parziale di 2-15 fatto di recuperi e velocità, riaggancia i locali sul 28-29. La gara prende definitivamente i binari dell'equilibrio con le squadre che vanno al riposo sul 43-37 per Bottanuco. 


Nella ripresa coach Della Chiesa prova a buttarla sui muscoli con Tomic, Zanini, Ronzani ed Albertini in campo dal primo minuto. La mossa non pare dare i suoi frutti, con i "falchi" ancora intenti a litigare col ferro e con la buona prova sotto le plance di Tagliabue per i locali, agevolando la corsa dei padroni di casa che chiudono il terzo quarto avanti di 9, sul 56-47. Nell'ultimo e decisivo quarto il Sesa tira fuori tutta la grinta della quale è dotato e, attraverso una difesa finalmente aggressiva ed una ritrovata precisione al tiro (2 triple di Doddi ed una di Mantovani), ritrova il contatto sul 60-56. La gara si infiamma, Mantovani sforna triple (finirà con 5/10 dalla lunga) e Sustinente mette la freccia a 47'' dalla sirena conclusiva. Il Sesa ci crede ed a soli 2'' dalla fine si trova sopra sul 67-69 con rimessa offensiva per Bottanuco. Tuttavia i locali escono rinfrancati dal time out conclusivo e trovano, con un canestro sulla sirena dall'alto coefficiente di difficoltà dell'ottimo Cogliati in penetrazione, la maniera per prolungare la contesa all'overtime. A decidere la gara sono gli errori dalla lunetta di Bottanuco che nell'ultimo minuto fa 1/4 a cronometro fermo e spiana la strada alla festa dei "falchi" che vincono col punteggio di 75-78. 
Da salvare nel Sustinente la grande volontà di tutta la squadra, che non molla mai, ma meccanismi difensivi da rivedere.
Per Bottanuco, il trio Tagliabue-Cogliati-Bosio ha retto tutta la partita.

Vittoria comunque pesante per i falchi che, complici le inaspettate sconfitte di Quistello ed Asola, contro Lumezzane ed Ome, permette al Sustinente di consolidare la propria posizione play off. 
canecaccia.com

03/02/2018 09:11

Rovello Porro - Team ABC Cantù 57 - 75 Parziali 18-32, 34-48, 44-60 NULLA DA FARE PER ROVELLO CONTRO LA CORAZZATA GORLA CANTÙ

Rovello Porro :   Tomaselli 2, Mascheroni 2, Lanzi 13, Castelli, Domei 4, Donegà 8, Barbisan 12, Bosa 10, Martinoni ne, Terraneo, Villa 6, Galbusera ne. All. Cilio
Team ABC Cantù :   Tremolada 4, Carpani 11, Ronchetti 10, Molteni M. 3, Molteni T., Ruzzon, Di Giuliomaria 20, Pifferi 6, Castelli ne, Pedalà 17, Borsani ne, Olgiati 4. All. Borghi, Vice All. Alberio 

40’ per riscattare la brutta gara dell’andata e confermare il primato in classifica: questo l’obiettivo del Team ABC Cantù nella gara di questa sera. Target decisamente centrato, con i biancorossi che si portano a casa una vittoria importante e meritata, al termine di una gara molto combattuta e ben gestita fin dai primi minuti, quando i canturini raggranellano un consistente vantaggio che conservano con cura fino al fischio conclusivo.

Avvio di gara favorevole ai padroni di casa, che sfruttano la precisione dalla distanza di Villa e Lanzi per portarsi subito sul 8-4 interno; ma la caparbietà è l’arma dei canturini, che guidati da uno scoppiettante Di Giuliomaria (7 punti in 3’) agganciano a -1 e sorpassano al 4’ grazie alla tripla di Carpani (8-10). Carpani segna da sotto, Pedalà consegna a canestro il contropiede innescato da Di Giuliomaria, ma Rovello rimane in scia con Lanzi e Bosa; è quindi il giovane Ronchetti a realizzare i cinque punti consecutivi che permettono al Gorla di andare +6 al 7’ (13-19). Pedalà aumenta ulteriormente il divario, Romei segna dall’altro lato del campo, quindi i biancorossi siglano un break mortifero di 0-11, filotto che viene interrotto solo dalla tripla di Barbisan e dal suono della sirena, che fissano il punteggio al 10’ sul 18-32.

La seconda frazione si apre con l’arresto e tiro di Pedalà e la bomba di Carpani per il +19 esterno; i padroni di casa sono però duri a morire, e provano ad avvicinarsi con i cinque punti di Lanzi e Bosa. Tremolada non sbaglia dalla distanza, Bosa realizza il gioco da 2+1, quindi Olgiati infila due canestri consecutivi per il 27-45 al 17’. Di Giuliomaria fa 1/2 ai liberi, Barbisan replica con un canestro dall’arco e i quattro punti di Donegà e Barbisan consentono alla Allianz Bank di rientrare a -12 con 46” ancora da giocare. Tremolada è poi bravo a capitalizzare il giro in lunetta, mandando tutti negli spogliatoi sul risultato di 34-48.

Si rientra in campo, con Lanzi che non sbaglia i liberi a disposizione e Pedalà e Pifferi che rispondono per il 36-53 al 24’. Lanzi e Di Giuliomaria si sfidano a tutto campo, poi le due compagini continuano a fronteggiarsi con grande equilibrio, mantenendo le distanze pressoché invariate fino alla fine della frazione (44-60).

Comincia quindi l’ultimo quarto: Pifferi replica dall’arco al canestro di Tomaselli, quindi Ronchetti aumenta a 19 le lunghezze di vantaggio del Gorla (46-65 al 34’). Bosa segna da sotto e non sbaglia il libero aggiuntivo, Ronchetti è un cecchino dalla distanza, Villa fa 2/2 in lunetta, Molteni Marco insacca una tripla e poi impacchetta per Pedalà l’assist del +22 canturino (51-73 al 37’). A questo punto per Rovello non c’è proprio più nulla da fare, e nonostante alcune belle giocate, i padroni di casa sono costretti ad arrendersi alla grande prova del Team ABC, che chiude il match sul punteggio di 57-75.

Questo il commento di Coach Borghi a corredo dell’ottima prestazione dei suoi giocatori: “Siamo stati veramente bravi in difesa, riuscendo a complicare e ridurre al minimo le soluzioni al tiro da fuori che da sempre Rovello predilige. Siamo anche stati molto concreti nel cercare dentro l’area i nostri lunghi, che sono riusciti ad aprire il campo e a servire bene i nostri esterni, costruendo un primo quarto numericamente importante, arricchito da percentuali altissime e da una difesa orgogliosa. Tenere queste percentuali a Rovello non è facile, e quindi siamo molto contenti del risultato, ma mai paghi e soddisfatti: siamo nel girone di ritorno, e le squadre hanno ormai definito i loro obiettivi, iniziando a combattere senza guardare in faccia nessuno. Noi dobbiamo ovviamente adeguarci, mettendo in campo ad ogni gara tutte le energie che abbiamo.”
canecaccia.com

03/02/2018 00:38

ll Winter Garden Hotel di Grassobbio ha ospitato oggi 31 gennaio 2018 la conferenza stampa di presentazione di Damian Hollis: il nuovo acquisto del Bergamo Basket

che vestirà la maglia giallonera fino alla fine della stagione.
Il Presidente di Bergamo, Massimo Lentsch, ha esordito esprimendo <<Soddisfazione per l'arrivo di Damian, che darà una svolta importante dal punto di vista tecnico. Non sarà tutto sulle sue spalle poiché c'è un gruppo molto compatto che affronterà il resto del campionato con grande entusiasmo. Da parte della Società c'è la ferma volontà di rimanere in questa prestigiosa vetrina quale è la Serie A2.>> Il General Manager Ferencz Bartocci: <<Ringrazio il Presidente Lentsch e tutti i soci, Marco Bonassi, Maurizio Giacometti e Sergio Zonca per aver
consentito di portare un giocatore importante come Hollis in questa squadra, dove oggi tutti sono chiamati ancor di più alla massima responsabilità tenendo in mente l'obiettivo di restare in A2. Tutti daranno anche più del 100%, non lesineremo energie per raggiungere il nostro scopo.>> Di seguito il Direttore Sportivo Stefano di Prampero: <<La scelta di Damian è prettamente tecnica. Un giocatore con molti punti in mano, che può giocare sia da “4” che da “5”, di grande esperienza e leadership, che riuscirà a darci quel qualcosa in più
soprattutto nei finali di gara, quando serve il talento per mandare in porto la partita.>>
Infine spazio alle parole del protagonista, Damian Hollis: <<Sono molto contento di essere a Bergamo, ed aiuterò la squadra in questo obiettivo di mantenere la categoria. Ho già avuto buone sensazioni dopo la prima partita e i primi allenamenti con la squadra, ed ho già apprezzato i compagni e lo staff tecnico, che mi stanno dando una grossa mano per ambientarmi il più in fretta possibile. Farò il possibile per entrare quanto prima neigiochi e nella chimica di squadra, e dare il mio contributo a questa squadra, a cominciare dalla prossima
trasferta a Trieste.>>
La Società ringrazia per l'ospitalità la direttrice del Winter Garden Hotel Claudia Muscio e tutto ilpersonale per la gentile collaborazione.
CONTATTI:
VITTORIO MILESI - UFFICIOSTAMPA@BB14.IT
canecaccia.com

01/02/2018 10:04




 
 
 
 
Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved