canecaccia.com
1) Bellini Virtus Gorle - Basket Ome 01
16 Febbraio ore 18:10
LIVE STREMING HD (multicamera)
Link diretto Live streaming
Link canale canecacciaTV
2) Nessun Streaming
xxx
xxx
Link diretto Live streaming
Link canale canecacciaTV
Bergamo 27/01/2019
BUZZI PIERCARLO, premiato da canecaccia.com quale miglior realizzatore (20 punti) dell'incontro tra BLUOROBICA BERGAMO - SESA SUSTINENTE. Il premio "ROBOT DA CUCINA" è stato offerto dal nostro sponsor BLACK + DECKER

Robot Compatto da cucina offerto da BLACK + DECKER al migliore marcatore
dell'incontro  PERSICO SERIANA BASKET - BASKET OME 01  ripreso da canecaccia.com in LIVE STREAMING

Video On Demand
AgriBertocchi Orzi - Urania

AgriBertocchi Orzi - Urania

06/01/2019 23:18




Pre Sesa vs Lumezzane, Zecchini: “Lumezzane squadra costruita per la Serie B”

E' andato in scena ieri sera, a Radio 5.9, il pre Sesa Sustinente vs Lumezzane a Minors Takeover. Il coach Zecchini e la guardia Marco Cerniz, hanno commentato il momento delicato dei "falchi". Spazio anche agli ospiti: la parola al coach di Lumezzane Alessandro Crotti.
PAOLO ZECCHINI (Coach Sesa): "A Lissone abbiamo patito troppo la fisicità degli avversari. Non ci aspettavamo di vincere in scioltezza ma una sconfitta del genere non può essere accettabile. Ora serve voltare pagina davvero, senza più esitazioni. Ci aspetta una gara, casalinga, contro Lumezzane: una squadra forte, che merita l’attuale posizione in classifica e che ci costringerà ad una gara di attenzione massima. Sarà un banco di prova importante, dal punto di vista della prestazione, in vista dei play out. Siamo in una condizione non facile di classifica: ci serve ritrovare forza, smalto e convinzione. Tutte caratteristiche che solo vincendo le partite sono ritrovabili".
MARCO CERNIZ (Guardia Sesa): "Lissone ci ha dato una severa lezione, tenendoci sotto i 50 punti e vincendo molti contrasti, specialmente dal punto di vista fisico. Sustinente è una bellissima piazza, io sono felicissimo della mia scelta e i miei compagni di squadra mi stanno dando una grande mano per inserirmi il prima possibile. Ho una gran voglia di togliermi una soddisfazione e centrare la salvezza con questa maglia. Il percorso verso i play out ci pone sul cammino la gara contro il Lumezzane. Loro sono una squadra lunga, completa e ben allenata. Noi dovremo limitare al massimo gli errori ed andare alla ricerca dei tiri migliori possibili per potercela giocare. "
ALESSANDRO CROTTI (Lumezzane Basket): "Non stiamo attraversando un momento molto brillante ma siamo reduci da due buone prestazioni contro Prevalle e Romano. A Sustinente mi aspetto una partita non semplice, che, se non interpretiamo correttamente, potrebbe rivelarsi una trappola. Il pacchetto lunghi del Sesa è di prim’ordine e penso sarà lì che si giocherà la partita. Il Sustinente è una squadra viva che vorrà togliersi una soddisfazione davanti al proprio pubblico prima della “bagarre” play out".


Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

15/02/2019 11:02

C Silver IV Giornata di ritorno - Provvedimenti Disciplinari

GIRONE A
645 PAOLO VENCATO (E' PIU' BASKET CASALMAGGIORE) PAOLO VENCATO deplorazione per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [art. 33,1/1a RG]a fine partita
645 DAVIDE MARCHINI (E' PIU' BASKET CASALMAGGIORE) DAVIDE MARCHINI squalifica tesserato per 1 gara per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 33,1/1b RG,art. 21,5a RG]a fine partita
640 BOTTANUCO BASKET ammenda di Euro 80.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG rec.]
640 ALESSANDRO MARCHESI (BOTTANUCO BASKET) ALESSANDRO MARCHESI squalifica tesserato per 1 gara per aver usato espressione blasfema durante la gara [art. 34 RG]
GIRONE B
883 DI. PO. VIMERCATE ammenda di Euro 50.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri [art. 27,4a RG rec.]
883 EBRO BASKET ammenda di Euro 30.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri [art. 27,4a RG]
879 FABRIZIO BULZONI (Allianz Bank Financial Advisors ROVELLO) FABRIZIO BULZONI squalifica tesserato per 1 gara per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri e per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri [art. 33,1/1a RG,art. 33,1/1b RG]a fine partita
GIRONE C
1122 SAMUEL ALBERTO PADELLI (ACCADEMIA BK ALTOM . SESSDA R L) SAMUEL ALBERTO PADELLI squalifica tesserato per 1 gara per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri [art. 33,1/1b RG]a fine partita
1121 LAZENI ABDEL KADER KAM (FLUIDOTECNICA AIRONI ROBBIO) LAZENI ABDEL KADER KAM squalifica tesserato per 2 gare per atti di violenza di tesserati nei confronti di altri tesserati, non in fase di gioco e per comportamento offensivo nei confronti di altri tesserati per fatti non attinenti al gioco [art. 33,3/2b RG,art. 33,3/1b RG]
1120 ANDREA GARDINI (CMT di TREVISAN GIAMPAOLO V. LUINO) ANDREA GARDINI squalifica tesserato per 1 gara per aver usato espressione blasfema durante la gara [art. 34 RG]
1120 GUARDAMAGNA PIETRO (PHOENIX IRIA) GUARDAMAGNA PIETRO inibizione determinata dal 11/02/2019 al 03/03/2019 per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 33,1/1b RG,art. 21,5a RG]reiterato, riconosciuto tra il pubblico dagli arbitri
1119 ALESSANDRO ROTONI (G.S. CASORATESE) ALESSANDRO ROTONI inibizione determinata dal 11/02/2019 al 19/02/2019 per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 32,3 RG,art. 21,5a RG]
Maurizio Tumi Tomasini
canecaccia.com

12/02/2019 19:56

La Virtus Cermenate si conferma bestia nera della iMO Robur Basket Saronno

Con quella di sabato, salgono a quattro le sconfitte stagionali della squadra di coach Massimo Bianchi (due con i rivali comaschi e due con Gazzada) e ora per conquistare il primo posto finale nel girone saranno necessarie tre vittorie nelle ultime tre partite di stagione regolare, non di meno importanti per la necessità di accumulare più punti possibili da portarsi alla poule promozione. Saronno deve fare a meno di Politi (reduce da una contusione all'anca) con Maiocco che gioca debilitato dall'influenza, mentre Cermenate recupera Brambilla da una distorsione alla caviglia. La partita comincia forte nel primo quarto e poi scorre in equilibrio sino alle battute finali quando a sparigliare le carte sono le triple scagliate da Guidi (6/7 da oltre l'arco nel match) e così si entra all'ultima azione con la Virtus in vantaggio di tre punti ma il possesso in mano alla iMO. Rimessa in zona d'attacco e primo tentativo da tre di Clementoni per la parità che va sul ferro, rimbalzo offensivo e secondo tentativo sempre per pareggiare di Gurioli ancora sul ferro; altro rimbalzo offensivo, ma Mariani (comunque sul ferro) tira a tempo scaduto. Come detto, molto del futuro della Robur dipenderà dalle prossime tre di stagione regolare: il calendario propone Milano3 in trasferta, Nerviano in casa e infine Busto fuori per chiudere. canecaccia.com

12/02/2019 19:55

POSAL SESTO - ENGINUX CALOLZIO 63-74 (19-12) (10-26) (18-16) (17-20)

Continua la marcia della Enginux Calolzio nel campionato di basket C Silver girone B, con l'ennesima vittoria sul campo non facile della Posal Sesto quarta in classifica con 11 vinte e 6 perse. Match con Posal che ha schiacciato Calolzio nel tempi iniziali ma che ha poi subito il rientro metodico dei Lecchesi che dopo aver ben inquadrato la partita hanno recuperato e poi gestito il finale.

Posal schiera in avvio Cogliati Clemente Cantarin Capaccioli e Gurioli opposti al
classico quintetto forte per Enginux con Zambelli Meroni Martino Floreano e Bonacina

Cronaca :
Partenza sugli scudi per Posal che costringe coach Mazzoleni ad un timeout dopo quattro e trenta di gioco sul 6-0 per i padroni di casa.
Rientro ancora in difficoltà per i Lecchesi che trovano il primo canestro con Meroni (20 pti a fine partita) che buca la retina dopo 6 minuti per l’11 a 2. Enginux serra le fila e l'equilibrio riappare ed il quarto scivola con i padroni di casa avanti di sette lunghezze 19-12
Ripartenza con Posal che piazza un mini break di quattro punti (23-12) ma Enginux risponde con un controbreak di 6 a 2 spingendo Posal al minuto (25-18) dopo tre di gioco. Enginux mostra i muscoli riducendo la distanza (26-22).
Qualche rotazione per coach Mazzoleni a tre e trenta da giocare sul 29-25 e Bonacina trova 2 punti sotto canestro che permette il primo vantaggio dei Lecchesi 29-30. Nei minuti a seguire Enginux ribalta la partita piazza un break di 8 lunghezze e chiude prima dell'intervallo lungo avanti di 7 lunghezze. 29-38.
Parte meglio Posal sulla immobilità ai rimbalzi sotto canestro di Carpe Diem e si porta a meno tre 37-40. Non riesce però l'intento di agganciare gli ospiti che con un poi break di 5 punti allunga 37-45 dopo 4 minuti.
Posal  si ferma e nei due minuti successivi Enginux aggiorna il break a 9 punti sul 37-49 con immediato time out dei padroni di casa con tre e quaranta da giocare.
Qualche leggerezza degli ospiti riportano Posal a otto lunghezze per il time out di Mazzoleni che non vuole rischiare nulla, sul 43-51 ed il quarto che indica sul tabellone 47-54.
Ultima frazione che vede Posal avvicinarsi sino ad un possesso pieno 56-59 a sei dal termine ma Ferrario con una bomba ripristina sei punti di distanza per il time out di Sesto a sei e venti da giocare. Ripresa del gioco ancora favorevole a Calolzio che allunga di otto lunghezze a  56-67 a tre dal termine con la partita ormai in controllo con gli ultimi tre minuti in perfetto pareggio per l'ennesimo referto rosa a favore dei Lecchesi sul finale di 63-74

POSAL SESTO :
Cogliati 14, Clemente 1, Cantarin 17, Capaccioli 12, Vignati, Gurioli 5, Vailati, Cappellotto 5, Nava ne, Fabbricotti 9. All. Rossi 

ENGINUX CALOLZIO :
Zambelli 8, Meroni 20, Floreano 6, Rusconi 11, Bonacina 4, Porro 6, Fontana 2, Ferrario 15, Butti 2, Garota, Cazzaniga, Pirovano. All. Mazzoleni  Ass. Cocco
canecaccia.com

12/02/2019 08:17

C Gold -- Commento al Girone Est dopo la 10^ di ritorno

La 10^ giornata di ritorno nel Girone Est della Serie CGold, regala svariati risultati inaspettati che muovono la classifica sia in vetta che in fondo. Cernusco 15 punti di Mercante) spacca drasticamente la classifica cogliendo l’importante vittoria casalinga contro il Sanse Basket (al quale non bastano i 22 di Bilotta) superato con il punteggio di 72-54.
Il Sesa cade nuovamente in maniera larga in casa di una Lissone che, sorpresa in avvio, coglie un’importante vittoria in chiave playoff. Il vero colpo di giornata è la vittoria casalinga della Pallacanestro Milano 1958 che, grazie anche ai 29 punti di Banic, piega la quotata Pizzighettone col punteggio di 73-69. Fra le più larghe affermazioni dello scorso turno va annoverato il pesante 62-91 con il quale Lumezzane (20 Gandoy) piega il Romano a domicilio. Una coraggiosa Blu Orobica Bergamo non riesce nell’impresa di fermare la capolista Piadena che, grazie al 71-90 (23 Tinsley) prosegue la sua corsa in vetta alla classifica. Vittorie nette infine per Soresina e Prevalle che proseguono a braccetto al secondo posto grazie ai due punti colti rispettivamente contro Gardonese ed Iseo.

Nel prossimo turno spicca il derby fra Sanse e Gilbertina mentre il Sesa ospita la quotata ed in salute Lumezzane al “Bruno Fattori”.


Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

11/02/2019 20:20

Sportlandia Tradate - Settimo Basket ASD 57 - 67 Parziali 20-8, 34-22, 42-41

Sportlandia Tradate : Ciapponi 14, Castiglioni G. 0, Balzaretti 3, Peruzzu 0, D’Amico 0, Zocchi 6, Costantini 4, Ciancolini 9, Macchi 10, Schembri 0, Morandi 11. All. Frontini  
Settimo Basket ASD : Marangoni 9, Benfenati, Cogliati, Acerni 10, Moia, Antonini, Secchi R. 4, Ciolina 7, Colombo 4, Ronca 10, Caselli, Rondena 23. All. Antonini    

Siamo in un periodo difficile e, sia chiaro, non lo prendiamo come scusa.
E' una situazione oggettiva in cui ci troviamo, in cui non abbiamo bisogno di ulteriori motivazioni, anzi.
Anzi: coach Marco Antonini si dice curioso prima della partita a Tradate.
Curioso di vedere come le motivazioni si trasformeranno durante la partita.
Curioso di vedere come gli Squids decidano di dare un calcio alle scuse e legittimare la propria posizione, la propria identità e dire: siamo qui nonostante tutto e questo ci legittima ulteriormente. Noi SIAMO questo.
La cronaca della partita è quella ormai tipica dei venerdì sera: partenza a rilento, questa volta un lentissimo 20 - 8 per Tradate a fine primo quarto.
Dalla palla a due fino al 25° minuto lo spartito è lo stesso: poca energia, poca produttività ed uno scarto di 10 punti a favore dei padroni di casa.
Ma poi finalmente qualcosa cambia, mangiamo punti ed in un attimo siamo li. Tradate tira il freno a mano, gli Squids si sbloccano e finiamo a prendere il controllo della partita.
Oltre alla vittoria ed all'ulteriore presa di posizione rispetto alla propria identità, la bella notizia è quella del ritorno in campo di Stefano Cogliati che non indossava il biancoverde dai playoff della scorsa stagione.

Ringraziamo i padroni di casa per l'ospitalità, noi ci vediamo domenica alle 18:30 al pala Squids per la partita con i Draghi di Gorla Maggiore
canecaccia.com

11/02/2019 20:04

Serie C Silver : E’ una Seriana spettacolo !

Serie C Silver   4° turno di ritorno: SERIANA - AGRATE  77 - 67 (31 - 42)
Seriana Basket: Bellazzi, Capelli 14, Orlandi 21, Bassi, Silva 7, Giorgini, Comerio 5, Borghi 16, Rovetta ne., Piantoni 2, Deligios 2, Giacchetta 10. All. Baroggi  /Medolago
Agrate Basket :  Sacchetti 4, Campana 10, Marelli 26, Pizzul 10, Moretti 1, Catalfamo 4, Rota 6, Pozzi 5, Taccone, Pelusi, Melzi ne, Macrì ne. All. Decio 
Parziali: 17-18, 14-24, 26-14, 20-11
Note: tiri da tre: Seriana 8/30 (Orlandi 5, Capelli 2, Comerio 1); Agrate 4/14 ( Marelli 2, Pozzi e Catalfamo 1) Tiri liberi: Seriana 21/29, Agrate 15/21 - usciti per cinque falli: Silva e Piantoni (Seriana), Moretti (Agrate)
MVP : Borghi (Seriana); Marelli (Agrate)
Vittoria importante e spettacolare per i nostri “REDS” nel quarto turno di ritorno del campionato C Silver 2018-2019 contro i brianzoli di Agrate, secondi con Asola in classifica, in un match equilibrato e ben giocato da entrambe le formazioni. Veniamo alla cronaca.
È Borghi (ex di turno) per i “REDS” ad aprire le marcature al quale replica con 11 p. ti consecutivi l’ottimo Marelli (26 p. ti alla fine per lui). Il primo 4° si chiude in assoluto equilibrio sul 17-18 per gli ospiti. Al 6’ minuto del secondo quarto gli ospiti provano ad allungare portandosi sul +8. La BB (Baroggi Band) accusa il colpo ed i brianzoli spinti da un incontenibile Marelli salgono a +12 (massimo vantaggio dell'incontro) per poi chiudere alla sirena di metà gara in vantaggio di undici punti (31-42).
Alla ripresa delle ostilità i “REDS” cambiano registro intensificando la pressione difensiva. Agrate fatica a trovare facili soluzioni in attacco e sono due triple consecutive di Orlandi e tre ottime giocate di Borghi a dare linfa vitale ai REDS che impattano al sesto minuto del 3° quarto con un 2/2 ai liberi di Silva (49-49). La partita sale d'intensità ed il terzo quarto si chiude con i Reds avanti di un punto grazie al canestro a fil di sirena di Piantoni dopo un  rimbalzo d'attacco (57-56).
Inizia l’ultimo quarto e dopo tre minuti di battaglia senza punti a referto per entrambe le squadre Seriana ingrana la quarta e piazza il break che risulterà decisivo.  Borghi, leone nel pitturato difensivo, recupera l'ennesimo pallone, lancia Comerio che pesca Silva in contropiede per il +3. Vantaggio che si raddoppia subito dopo con la bomba in transizione del rientrante Comerio, che capitalizza nel miglior modo possibile l'ennesima palla rubata dal gladiatore Borghi (62-56). Gli ospiti accusano il colpo, ora l’inerzia della partita è tutta dei “REDS”, ancora una tripla di Orlandi (5/9 da 3 p.ti) su assisti di Comerio e i reds raggiungono la doppia cifra di vantaggio (69-59) a 3’ dalla fine. Agrate non molla, inizia a calare l'ossigeno nelle riserve bianco-rosse, e gli ospiti si portano sul -5 (71-66) al 39’. Ci pensa Capelli a mettere i titoli di coda a una bellissima partita con una tripla dall'angolo su assist del furetto Orlandi che con un paio dei suoi magheggi in palleggio e una bellissima penetrazione apre in due la difesa avversaria offrendo al baby di Pedrengo (non scordiamocelo, classe 2000!!) il pallone giusto per chiudere la partita e mettere la ciliegina sulla torta alla sua ennesima concreta prestazione. Seriana vince un incontro difficile, una battaglia da playoff, contro una squadra concreta e organizzata, magistralmente orchestrata dal talento puro di Marelli (classe 97), ritrovando d'amblè le sue certezze mettendo in campo il cuore e la determinazione spesso mancate nelle partite precedenti; forza Reds il momento buio sembra alle spalle, incrociamo le dita, e ora e sempre ADOSS COI FERR!!!.
Ufficio Stampa Seriana BK
canecaccia.com

11/02/2019 20:01

Team 86 Villasanta - Rovello Porro 59 - 56 Parziali 20-13, 33-25, 44-42

VILLASANTA: Passoni L. ne, Moscatelli, Passoni M. 11, Castiglioni 1, Favalessa ne, Marchisio 7, Pagani 8, Meroni 6, Ruzzon 11, Gianella, Mantelli 12, Saini ne. All. Cogliati  
ROVELLO BASKET: Tomaselli 2, Romei G. 6, Castelli, Romei A.  6, Donega' ne, Barbisan 11, Rampoldi 2, Bosa 9, Terraneo 9, Pessina 2, Villa 9. All. Cilio

VILLASANTA – Vittoria contro la capolista! Dopo il successo contro Ebro, i ragazzi di coach Cogliati scendono in campo anche questa settimana con la determinazione e la consapevolezza di poterci provare anche contro l'ottima formazione di Rovello Porro, nonostante l’assenza di Mungiovì e con Favalessa fuori servizio. Il 7 a 0 iniziale è un primo forte segnale. Rovello fatica ad entrare in ritmo, tanto che anche le percentuali al tiro sono molto basse. I biancoblu dalla loro soprattutto nella prima metà del quarto trovano ottime soluzioni sia in area che dal perimetro e allungano fino al 15 a 5. Gli avversari hanno una prima reazione e riescono a riportarsi sul -5 cercando di non far scappare subito via Villasanta. Rovello ad inizio secondo quarto riesce a rifarsi sotto fino al -3, ma Ruzzon e Pagani riportano subito gli avversari sul -7. I comaschi cercano di svoltare l’inerzia della partita mettendosi in difesa a zona, ma Villasanta anche grazie all’ottimo apporto della panchina e dei più giovani riesce a riallungare prima dell’intervallo.
In apertura terzo quarto una tripla di Mantelli aumenta il divario che in pochi minuti raggiunge anche il +14 sul 41 a 27. I ragazzi di coach Cilio reagiscono ancora una volta e con un parziale di 10 a 0 si riportano a -4. Il terzo quarto finisce 44 a 42 e la partita è ancora aperta, tanto che in pochi secondi si arriva al 44 pari. Villasanta inizia a far fatica a fare canestro, la difesa a zona costringe i biancoblu a tiri perimetrali che non vanno a segno. A 4 minuti dalla fine ecco il primo sorpasso di Rovello. I biancoblu perdono Mantelli e Pagani per falli e devono affidarsi ai loro giovanissimi Marchisio (2000), Meroni (1999) e Gianella (2000). Ad un minuto e mezzo dalla fine Rovello è avanti di tre lunghezze, ma Meroni con una penetrazione mette a segno canestro e tiro libero e riporta i suoi sul 54 pari. Bosa firma il 56 sul tabellone per Rovello, ma ci pensano Marchisio prima e Meroni poi a chiudere definitivamente la partita sul 59 a 56.
“Sono molto contento, abbiamo preso molta consapevolezza e abbiamo trovato fiducia anche contro tutte le difese messe in campo dai nostri avversari – ha commentato coach Cogliati – Siamo stati bravi a reagire anche quando ci hanno riacciuffati sul finale. Davvero un’ottima prova”.
Settimana prossima si gioca a Basketown, bisogna riuscire a mantenere questa continuità.
canecaccia.com

11/02/2019 20:00

LISSONE vs SESA SUSTINENTE 74-47 (16-17; 39-28; 57-38)

LISSONE (MONZA) - Non basta un buon avvio di gara al Sesa per poter ritrovare il sapore di una vittoria. Il Lissone, lentamente ma in maniera inesorabile, si riorganizza ed infligge un pesantissimo passivo ai mantovani che mettono a referto solamente 47 punti.
Coach Zecchini opta per uno "starting five" composto da Piercarlo Buzzi, Luca Bordato e Marco Cerniz come guardie con il rientrante Leon Tomic ed il pivot Faccioli a completare il quintetto iniziale.
L'avvio di gara è in favore dei locali che nei primi 4' tentano la prima fuga sul 13-8. Il Sesa mette in campo Guerra e Doddi e la mossa ha la sua efficacia: i "falchi" prima colgono il pari e poi, dopo aver costretto Lissone al timeout, mettono la freccia effettuando il sorpasso, sul 16-17 che chiude il primo quarto. Nel secondo quarto Lissone fa le prove generali per fare sua la contesa allungando sul 26-17 (10-0) nei primi cinque minuti. Gli ingressi di Faccioli ed Albertini, ed il conseguente innalzamento del quintetto, non modificano l'incedere di un quarto che si chiude, dopo aver trovato il massimo svantaggio sul -13, sul 39-28 che manda le squadre negli spogliatoi.
Nella ripresa la difesa del Sesa inizia a lavorare solamente a corrente alternata e Lissone dilata progressivamente il proprio margine, approfittando di un Tomic nervoso ed impreciso, sino al +19 (57-38) che rende l'ultimo parziale nulla più che un laconico "garbage time".
Per il Sesa una sconfitta pesante che impedisce ai "falchi" di muovere la classifica. Prossimo impegno, casalingo, è previsto per Sabato 16 Febbraio, alle 21 al "Pala Susty" contro la terza forza della classe (Lumezzane).
TABELLINO

Lissone: Gatti 11, Meregalli 9, Collini 2, Riva 2, Meroni 18, Danelutti, Morandi, Aliprandi 13, Tedeschi 7, Ventura 6, Gardini 6. All. Grassi
Sesa: Doddi 4, Tomic 4, Cerniz 14, Ghidoli, Guerra 6, Buzzi 4, Bordato, Ferrari 2, Albertini, Faccioli 13. All. Zecchini - Boskovich
canecaccia.com

10/02/2019 23:17

L'Urania mette la quinta, Super Flavor d'autorità ad Ozzano, 61-92

Con un secondo tempo sontuoso la Super Flavor vendica la sconfitta dell'andata sbancando con autorità Ozzano. Dopo una prima parte di gara equilibrata, con Scanzi immenso nell'evitare la fuga degli emiliani, sale di colpi il muro difensivo Wildcats che scappano via sulle ali dell'asse Santolamazza-Paleari. Il finale è sul velluto con i colpi della staffa di Eliantonio per una vittoria che porta a 5 il numero di successi filati della truppa di coach Davide Villa.

SCANZI SUPERBO
Ottimo avvio difensivo dell'Urania che costringe ad alcune forzature Ozzano, dall'altra parte Scanzi colpisce per il primo mini break milanese, 1-5. Padroni di casa che insistono la loro zona press, letale nella sfida di andata, cercando di penetrare nell'area colorata ospite, tripla del sorpasso di Augsto, 6-5. Due falli prematuri per Piunti costringono subito al cambio coach Davide Villa, aggressivi i bolognesi a rimbalzo d'attacco che mandano già in bonus la Super Flavor, 8-5. E'sempre Scanzi l'unico a referto dopo i primi 6 minuti, il Rambo dell'Urania sigilla il nuovo parziale Wildcats, 11-20 alla prima sirena. Immediata risposta dei bolognesi in avvio di secondo periodo, Klyuchnyk domina in vernice, i sporcano le percentuali di Milano che non trova alternative a Scanzi in fase offensiva, sorpasso di Galassi, 21-20. Si scalda la partita con il tecnico alla panchina dei padroni di casa, Eliantonio sblocca i Wildcats mentre una magia di Paleari rimette la freccia, 24-25. Galassi e Ranocchi restano velenosi come nella sfida di andata, la bomba di Folli regala il massimo vantaggio alla Sinermatic, 35-31. L'esperienza di capitan Paleari ed una incursione mancina (con fallo subito) di Flash Simoncelli tengono a meno 3 la Super Flavor alla pausa lunga, 39-36 sulla sirena di Mastrangelo.

IL PROF & IL CAPITANO
Dopo la pausa lunga altra fiammata rabbiosa di Scanzi che produce il nuovo strappo Urania, 39-43. L'asse Eliantonio-Piunti inizia a lavorare ai fianchi la difesa emiliana, salgono i falli (terzo di Negri) in casa Wildcats, Dordei tiene li la Sinermatic, 44-47. Spreca qualche occasione per tentare l'allungo la Super Flavor ma finalmente iniziano a crescere le percentuali dal perimetro dopo due guizzi di Santolamazza, 51-58. Quarto fallo discutibile per Piunti in chiusura di terzo periodo, c'è il marchio di capitan Paleari nel più 9 alla penultima sirena, 55-64. In apertura di quarta frazione Santolamazza arma la mano di Negri per il primo margine in doppia cifra, 55-69.

SIGILLA ELIANTONIO
Si vola a più 17 ancora con super Scanzi nonostante la quarta penalità di Paleari, la difesa Super Flavor è per palati fini così i morbidi jumper di Eliantonio, 57-77. Milano amministra con sapienza dilagando nel finale, ancora Eliantonio per i sigilli reali che valgono la quinta in fila per la truppa di coach Davide Villa.
canecaccia.com

10/02/2019 23:14

Cral Dalmine - Manerbio Basket 79 - 68 Parziali 21-14, 36-31, 62-53

I nostri leoni portano a casa altri due preziosi punti contro una squadra che rispetto all’andata si è rinforzata parecchio con l’innesto di due giocatori provenienti dalla serie B (Dolzan e Stagnati), ma i nostri hanno giocato con grande attenzione in difesa e hanno scatenato le guardie (47 punti in totale), riuscendo ad arginare bene i forti esterni bresciani e attaccando con fantasia e precisione. A completare la bella prestazione un Fall finalmente sugli scudi. La crisi sembra passata, adesso si gioca come sappiamo fare, e i risultati si vedono! Servirà continuare così senza mollare un centimetro per la prossima trasferta di sabato ad Asola… il morale c’è, avanti così!!
Cral Dalmine : Vitali 14, Castelletti 13, Zambelli 15, Lodovici 7, Iabichella 3, Dadda 2, Ndiaye 4, Bonfanti, Fall 18, Ravasio, Quisi n.e., Colombo 3. Allen. Maffioletti, vice Lardo.
Manerbio : Dolzan 16, Permon 19, Corona 13, Miglio 2, Guzzoni 9, M.Mombelli n.e., D.Mombelli n.e., Guindani, Sandri 3, Stagnati, Nyonse 4, Pisacane 2. Allen. Marchetti.
Parziali: 21-14, 15-17, 26-22, 17-15
canecaccia.com

09/02/2019 08:39

Seriana BK : Ecco Deligios

Nuovo arrivo in casa Seriana, siamo lieti di annunciare l'arrivo di Emmanuele Deligios, guardia/ala di 1.90 cm classe 1990.

Dopo aver chiuso l'attività giovanile con Bluorobica, partecipando a numerose finali nazionali Lele inizia la sua carriera da senior nell'Excelsior in serie D.

Successivamente ha vestito le maglie di Virtus Bergamo in C Gold, Gorle in C Silver, San Pellegrino in serie D, e Robbiate sempre in C silver.

Ecco le prime parole di Lele una volta raggiunto l'accordo con i Reds: " sono veramente contento di poter giocare per Seriana. Era da qualche anno che desideravo far parte di questo gruppo e finalmente il momento e' arrivato.. Speriamo vada tutto per il meglio e grazie alla Società  per avermi dato questa splendida occasione...
Ben arrivato Lele ! da tutta la Seriana Basket
Ufficio Stampa Seriana Basket ‘75
canecaccia.com

07/02/2019 12:51

C Silver Provvedimenti Disciplinari Terza Giornata di Ritorno

GIRONE A
ILLESO

GIRONE B
877 GIOVANNI ROSSI (P.O.S.A.L. SESTO) GIOVANNI ROSSI squalifica tesserato per 1 gara per aver usato espressione blasfema durante la gara [art. 34 RG]
874 Allianz Bank Financial Advisors ROVELLO ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie [art. 40,1a RG]
871 ANDREA VACCA (BOCCONI SPORT TEAM) ANDREA VACCA deplorazione per comportamento irriguardoso nei confronti degli arbitri [art. 33,1/1a RG]
GIRONE C
1116 MARCO COPPO (ALTRIMEDIA VIRTUS OLONA) MARCO COPPO squalifica tesserato per 1 gara per aver usato espressione blasfema durante la gara [art. 34 RG]
1115 ECOABITARE MARNATESE ammenda di Euro 120.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per minacce collettive e frequenti [art. 27,4b RG ,art. 27,5bd RG]
Maurizio Tumi Tomasini
canecaccia.com

05/02/2019 13:37

SPORTING MILANO3 BASKET vs OVERNET PUNTOEBASKET NERVIANO 75-74

Usciamo dal Pala Basiglio sconfitti e con tanto amaro in bocca per aver visto letteralmente sgusciare via un match del quale siamo stati al comando, con distacchi anche importanti (+15 il massimo gap), per ben trentotto minuti.
Pesano molto, nel computo finale, i numerosi errori dalla lunetta (8/20, contro il 23/31 dei padroni di casa).

Il primo canestro dell’incontro è nostro e porta la firma di Priuli, Milano3 risponde con Giocondo, quindi infiliamo un parziale di 8-0 (Nuclich 4, Colnago 3, Panaccione) interrotto dai due punti di Tandoi (4-10 a 5:51’).
Mettiamo dunque a segno un nuovo parziale, questa volta di 4-0 (Panaccione), che costringe coach Pugliese a chiamare time-out; il primo quarto, infine, si chiude sul punteggio di 15-26.
Il secondo periodo si apre con il canestro di Giocondo, dall’altra parte Nuclich realizza una bella tripla allo scadere dei 24’’.
La “bomba” di Zennaro, a 6:12’, ci porta sul +14 (22-36) e viene seguita da un nuovo minuto di sospensione biancorosso.
Al rientro in campo subiamo la tripla di Alberto Cappellari (ex di turno), cui Nuclich risponde subito in egual modo.
I nostri avversari risalgono poi fino al -7, ma la penetrazione vincente di Colnago ci permette di andare a riposo con un margine di nove punti (38-47).
La terza frazione di gioco inizia con il botta e risposta dall’arco tra Colnago e Iacono, in seguito toccheremo il massimo vantaggio del match (45-60 a 4:12’ con tripla di Panaccione).
I milanesi riescono a ridurre leggermente il gap, fissando così il punteggio sul 53-64 a 10’ dal termine.
L’ultimo quarto si tramuta ben presto in un incubo: i padroni di casa, a caccia di un’insperata rimonta, iniziano a metterci sistematicamente “le mani addosso” (con gli arbitri che non fanno nulla per impedirlo o, quantomeno, limitarlo), la nostra produzione offensiva si limita ad appena dieci punti (a fronte dei ventidue di fattura milanese) ed i biancorossi, trascinati dal talento dei propri interpreti (Colombo su tutti, miglior marcatore dell’incontro con 18 pt.), riescono nell’impensabile: al suono dela sirena, il tabellone recita 75-74.

Grazie a questo rocambolesco successo, la formazione di coach Pugliese ci scalza dal terzo posto ed ottiene altri due punti preziosi in vista della Poule Promozione; nostro compito, ora, sarà quello di allontanare la delusione e preparare al meglio l’importante sfida di Domenica, in occasione della quale arriverà al Pala Da Vinci l’agguerrita Valceresio, compagine in lotta per conquistare un posto tra le prime otto.
Accorrete numerosi!

Ufficio stampa Overnet Puntoebasket Nerviano

canecaccia.com

05/02/2019 13:34

ASD Basket Nibionno - Edilcasa Civatese 69 - 74 Parziali 8-23, 34-35, 58-55

ASD Basket Nibionno :  Carsana, Borghesi, Gaddi, Tramarin 10, Corbetta 27, Panzeri 5, Bonfanti 9, Frigerio 7, Brambilla 11, Moltrasio, Gnecchi, Corti, All. Re 
Edilcasa Civatese :  Castagna D. 33, Valsecchi 13, Corti 10, Galli 7, Castelnuovo 4, Negri 3, Capovilla 2, Consonni 2, Bosso 0, Castelletti 0, Brusadelli, Castagna P. All. Brusadelli 

Partita difficile per la civatese che porta a casa la vittoria.
La partita parte molto bene per l'Edilcasa mettendo a segno un parziale di 23 a 8.
Nel secondo e terzo quarto le cose si complicano la reazione di nibionno è decisa e mette a dura prova i civatesi permettendo all avversario di agguantare prima il pareggio poi il sorpasso sulla sirena.
Nell'ultima frazione l'Edilcasa reagisce e ritrova l'efficacia in attacco che  porterà  alla vittoria finale.

Coach Brusadelli:

"Dopo un ottimo primo quarto abbiamo staccato la spina e nei due quarti centrali della partita abbiamo subito troppo senza avere una reazione emotiva.Finalmente nel quarto quarto la difesa ha fatto il suo e la ritrovata efficacia in attacco ci ha permesso di vincere una partita molto complicata."
canecaccia.com

03/02/2019 23:10

Ebro Basket - Team 86 Villasanta 56 - 59 Parziali 9-19, 26-31, 38-47

Ebro Basket :  Ardizzone 3, Borroni 17, Gionso 2, Fontana 3, Binaghi 14, Sallustio, Martini 13, Piva 4, Cima, Vignoli 13. All. Derivo 
Team 86 Villasanta :  Passoni L. ne, Moscatelli ne, Passoni M. 10, Castiglioni 10, Favalessa 0, Marchisio 0, Mungiovì 5, Pagani 10, Meroni 6, Ruzzon 11, Gianella ne, Mantelli 7. All. Cogliati 

MILANO – Due punti pesantissimi! Dopo lo scontro di andata finito all’over time con la vittoria di Ebro, questa volta Villasanta scende in campo determinata a ribaltare il risultato.
Nei primi minuti è però Ebro ad aprire la partita con un 5 a 0 iniziale, ma Villasanta risponde subito riallacciando lo svantaggio e trovando ottime difese, che costringono gli avversari a sprecare occasioni offensive.
Negli ultimi tre minuti del quarto Villasanta mette la testa avanti prima con un assist di Mungiovì per Mantelli e poi trovando 6 punti consecutivi di Pagani. La prima frazione di gioco finisce sul +10.
Ebro però non sta a guardare e mette a segno un altro parziale di 5-0. Questa volta è Castiglioni a rispondere al tentativo di rientro avversario. Il play villasantese firma 10 dei 12 punti biancoblu del secondo quarto. I milanesi però negli ultimi possessi riescono a trovare canestri importanti e vanno negli spogliatoi con sole 5 lunghezze di differenza.
Il terzo quarto vede i biancoblu allungare due volte e Ebro continuare a reagire e rifarsi sotto. I villasantesi ad apertura di quarto trovano due efficaci contropiedi con Passoni e Ruzzon e allungano fino a +10. Ma a tre minuti dalla fine di nuovo un parziale dei milanesi li riporta a -5. Villasanta però nell’ultimo minuto trova ancora due efficaci conclusioni e chiude a +9. I ragazzi di Cogliati sembra non riescano mai a dare la zampata finale per chiudere la partita, lasciando la possibilità ai padroni di casa di rifarsi sempre sotto.
Anche ad inizio ultimo quarto i biancoblu allungano trovando il +12 con una tripla di Ruzzon. Ma di nuovo Ebro non molla. Villasanta spreca qualche possibilità offensiva mentre i milanesi sfruttano sotto canestro la loro fisicità riportandosi a -4 a due minuti dalla fine. Ad un minuto esatto dalla sirena il tabellone segna 56 a 57. Binaghi si conquista due tiri liberi, ma lo 0/2 permette ai biancoblu di riavere il pallone tra le mani. Dall’altra parte del campo la freddezza in lunetta di Passoni riporta Villasanta sul +3. Si giocano altri due possessi veloci, ma nessuno trova la via del canestro. Ebro torna in lunetta ma un altro 0/2 è la condanna definitiva e Villasanta può festeggiare i due punti conquistati!
“Volevamo fortemente questa vittoria e l’abbiamo ottenuta – ha commentato coach Cogliati – Non è stata una partita semplice, purtroppo non siamo mai riusciti a chiuderla e l’abbiamo portata fino agli ultimi possessi finali”.
Settimana prossima tra le mura del PalaVilla altra difficile sfida contro la capolista Rovello Porro.
canecaccia.com

03/02/2019 23:11

Sesa BK Sustinente - Gilbertina Soresina 53 - 62 Parziali 10-20, 25-36, 38-51

SUSTINENTE (MN) - Il Sesa, nonostante la pesante assenza per squalifica di Leon Tomic, va ad un passo dall'impresa di fermare la Gilbertina di Roberto Chiagic, davanti al proprio pubblico. Una sconfitta, arrivata al termine di una gara combattuta e vissuta a punteggio basso, che deve armare ora i "falchi" a quattro ultime battaglie di regular season prima che incombano i play out.
IL MATCH - Coach Zecchini opta per uno "starting five" basso composto da Capitan Buzzi, Marco Cerniz, Francesco Doddi, Luca Bordato e "Cico" Faccioli.
L'avvio di gara vede molti errori del Sesa, specialmente da sotto canestro, che spalancano il primo allungo degli ospiti sul 10-20 che chiude il primo quarto. Nel secondo quarto il Sesa reagisce e, dopo un break di 7-3, che porta il punteggio sul 17-23, costringe coach Castellani (Soresina) al suo primo timeout. Al rientro in campo gli ospiti tornano ad essere ordinati in attacco e il divario si torna a consolidare sulle dieci lunghezze sino al 25-36 che chiude il primo tempo.
L'approccio al secondo tempo non è dei migliori per un Sesa, corto nelle rotazioni e costretto a rincorrere. Ne approfitta la Gilbertina che dopo 4' guida, in allungo, con il punteggio di 32-43. Dopo 10' di schermaglie a punteggio relativamente basso, il terzo quarto va in archivio sul 38-51. Come spesso accade ultimamente, la rabbia dei "falchi" si scatena, tardiva, nell'ultimo quarto. Negli ultimi 10 giri di lancette infatti il Sesa, avvantaggiato anche dal doppio tecnico al cremonese Roljc, ricuce sino al -5 sul 51-56. Il Pala Susty spera nella clamorosa ripresa che viene stoppata dall'esperienza degli ospiti che, serrando nuovamente i ranghi in difesa, chiudono alla sirena conclusiva sul 53-62.
Gara "gagliarda" per i "falchi" attesi ora dall'importante trasferta in casa di Lissone (9 Febbraio alle ore 21) con un Tomic in più.
TABELLINO
Sesa Sustinente vs Gilbertina Soresina 53-62 (10-20; 25-36; 38-51)
Sesa: Doddi 2, Cerniz 12, Ghidoli 2, Guerra 4, Bordato 7, Ferrari n.e., Albertini 9, Faccioli 15. All. Zecchini-Boskovich
Soresina: Pala n.e, Roljc 11, Del Sorbo 13, Cazzaniga 6, Martinelli 3, Massari 7, Tolasi 2, Chiacig 4, Rapoccio 2, Pena n.e, Knezevic 4, Magnet 10. All. Castellani
canecaccia.com

03/02/2019 23:13

SERIE C GOLD SCONFITTA INTERNA PER IL GORLA CONTRO SARONNO

TEAM ABC GORLA CANTU’ 64
ROBUR BASKET SARONNO 69

(14-20, 31-37, 49-56)


Team ABC Gorla Cantù: Procida 9, Lanzi 5, Ronchetti, Molteni 9, Cucchiaro 6, Novati 2, Di Giuliomaria 16, Pifferi, Pedalà 2, Nasini 15, Gatti, Boev ne. All. Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea.

Robur Basket Saronno: Politi 12, Turatti ne, Ukaegbu 2, Clementoni 9, Maiocco 7, Gurioli 14, Tresso 7, Pigliafreddo 3, Mariani 10, Tosi 2, Leva 3. All. Bianchi, Vice All. Crugnola.


Il Team ABC ospita tra le mura amiche la capolista Robur Basket Saronno, primo appuntamento di una settimana ricca di impegni (Mercoledì 6 la gara in casa contro Gazzada). I ragazzi di Coach Visciglia non si lasciano sopraffare dalla corazzata varesina, che rimane sempre davanti nel corso della gara, ma deve più volte faticare per scappare davvero dai canturini e giocare con tranquillità.

Inizio in salita per i padroni di casa, che devono subito fare i conti con la precisione in attacco di Clementoni, Politi e Gurioli, e riescono a rimanere in scia solo grazie a Di Giuliomaria e Molteni (3-9 al 4’). Mariani capitalizza il gioco da 2+1, Clementoni ruba palla e finalizza il contropiede, quindi il canestro di Mariani fa volare Saronno sul +13. Pedalà e Cucchiaro provano a dare la sveglia ai compagni di squadra, Maiocco realizza da sotto, poi la bomba di Di Giuliomaria e il successivo canestro fissano il punteggio sul 12-18 all’8’. Ukaegbu non sbaglia in tap-in, Nasini corre quindi a canestro per chiudere il primo periodo sul 14-20.

La seconda frazione si apre con Molteni che consegna in rete l’assist di Ronchetti e con la tripla di Nasini che sigla il -1 interno. Mariani fa 2/2 dalla lunetta, Tosi allunga dall’area, ma Molteni replica dalla distanza per l’ennesimo riavvicinamento canturino. Gurioli è preciso ai liberi, Tresso segna cinque punti consecutivi e porta i suoi 22-31 al 17’; Di Giuliomaria fa 2+1, Pigliafreddo sigla tre tiri dalla linea della carità, ma anche Di Giuliomaria è preciso ai liberi. Sul finale, il contropiede di Novati, la bomba di Maiocco e il tiro sulla sirena di Procida mandano tutti negli spogliatoi sul punteggio di 31-37.

Al rientro in campo, sono il canestro di Procida e la bomba di Clementoni a riaprire le danze; Politi sfrutta il giro in lunetta, Cucchiaro segna in arresto e tiro, poi Politi replica da sotto per il 35-44 al 24’. Cucchiaro e Mariani si rispondono dalle due parti del campo, Maiocco mette solo uno dei due liberi a disposizione, Di Giuliomaria realizza da sotto e Gurioli dall’area per il +10 esterno. Politi e Gurioli allungano il vantaggio in favore degli ospiti, e tocca a Di Giuliomaria e Nasini sbloccare il digiuno dei biancorossi, che guadagnano il -9 al 29’. La bomba di Leva nell’ultimo minuto trova la pronta risposta di Molteni e Nasini dall’arco, che tengono il Gorla ben agganciata 49-56 al 30’.

Tresso apre l’ultima frazione, ma Lanzi replica immediatamente con la bomba del -6 interno; Politi e Nasini realizzano dall’area, Di Giuliomaria e Mariani segnano solo uno dei due liberi a disposizione, quindi il canestro di Politi e i due liberi di Gurioli riportano Saronno in vantaggio 55-65 al 36’. Procida realizza da sotto, Gurioli replica immediatamente dall’altra parte del campo, poi Lanzi e Procida tengono i biancorossi a -5; ma il divario è troppo perché il Gorla lo possa colmare, e le triple di Molteni e Pifferi non ne vogliono sapere di entrare, regalando quindi la vittoria alla Robur con il punteggio finale di 64-69.
canecaccia.com

03/02/2019 00:03

C SILVER, Cral Dalmine si aggiudica il derby di ritorno con Bellini Virtus Gorle

Una vittoria contro pronostico, che ci da ossigeno dopo una serie di sconfitte, e ci fa ben sperare per le prossime sfide. Una vittoria in rimonta, dopo un primo tempo dove non eravamo riusciti a trovare il bandolo della matassa. Una vittoria voluta con convinzione e ottenuta con il gioco di squadra.
La partenza era stata buona, con un break all'inizio che ci portava fino sul 8-15. Time out per Gorle, zona press su tutto il campo, e in un amen siamo 15-15, per finire il periodo 18-17 per i padroni di casa. Nel secondo quarto Gorle continua a colpire con Masper, Tontini e Locatelli, mentre noi fatichiamo troppo in attacco con soluzioni forzate: si va al riposo sul 40-32 solo grazie ad un canestro di Iabichella negli ultimi secondi.
Nella ripresa, dopo un inizio ancora traballante, dove Cannavale e Masper portano il vantaggio in doppia cifra (37-47), punto dopo punto e stringendo le maglie in difesa riusciamo a recuperare (Zambelli, Fall e Dadda sugli scudi), chiudendo addirittura avanti (53-57).
Nell' ultimo quarto manteniamo la grinta e la concentrazione del terzo, anche se con fasi alterne: 74-65 al 35.mo, poi 76-74 due minuti dopo, poi nuovo allungo dei nostri con 4 tiri liberi di Zambelli. Chiudiamo con un tiro libero di Dadda su fallo intenzionale di Tontini, festa grande per tutti dopo il fischio finale...
MVP sicuramente Zambelli e Dadda (22 punti per Lucio, 19 per Davide con parecchi tap-in in schiacciata), bene Iabichella e i lunghi Ndiaye e Fall, Castelletti inesauribile in difesa; utili Vitali, Bonfanti, Quisi e Ravasio.  Per Gorle i più brillanti sono Masper, Tontini e Locatelli. Assenze importanti per entrambe le squadre (Montagnosi per Gorle, influenzato; Lodovici per noi, ancora squalificato).
Cral Dalmine : Vitali 5, Castelletti 8, Zambelli 22. Mindu n.e., Iabichella 10, Dadda 19, Ndiaye 5, Bonfanti 3, Fall 7, Ravasio, Quisi 2, Colombo. Allen. Maffioletti, vice Lardo
Gorle: Galbiati 6, Parsani 4, Cannavale 10, Masper 17, Tontini 17, Locatelli 15, Beretta 2, Poloni, Turani 3, Milesi n.e., Carrara n.e. Allen.Minali.
Parziali: 18-17, 22-15, 13-25, 21-24
canecaccia.com

03/02/2019 00:01

URANIA POKER DA SPETTACOLO, CESENA TRAVOLTA AL PALAISEO, 85-51

Spettacolo da standing ovation per la Super Flavor che cala il poker maramaldeggiando contro la capolista Cesena. Gara perfetta dei Wildcats che afferrano subito la partita grazie ad una difesa extralusso. Al resto pensano un attacco sinfonico, spaziature illuminanti che producono quattro uomini in doppia cifra guidati da Scanzi (18 con 4/5 da tre) e dalla coppia Negri (14 punti) e Piunti (doppia doppia da 12 punti e 14 rimbalzi).

MORDE SCANZI
Inizio rabbioso dei Wildcats che mordono in difesa, lavoro che regala possessi puliti anche in attacco dove Scanzi e Piunti colpiscono, 7-0. Aggressività che non scende da parte della Super Flavor, stordita la capolista subisce la transizione dei padroni di casa, a referto Piatti, 12-3. Vola sino al più 12 Milano con un altro siluro di un indemoniato Scanzi che però incappa nella seconda penalità. Iniziano le rotazioni da entrambe le parti, l'Amadori si affida al totem Brkic, l'Urania risponde con Negri subito tonico, 21-7 timbrato da Piunti. Il centro marchigiano fa lievitare ancora il margine dei padroni di casa, accelerazione di Simoncelli per un finale di primo quarto da spettacolo per la Super Flavor, 26-13. Dagnello e Brkic danno la scossa agli ospiti, il canestro in avvicinamento di Sacchettini dona il meno 10 ai romagnoli, 29-19.
SANTABARBARA WILDCATS
Sale l'intensità difensiva degli ospiti ma la Super Flavor non molla, capitan Paleari regala un canestro ed un assist da urlo, 35-22. I tabelloni nemici di inizio torneo si trasformano in preziosi alleati nella nuova fuga dei padroni di casa, Scanzi e Simoncelli per il volo Urania, 41-24. L'Amadori rientra ancora una volta sfruttando il talento di Brkic, oltre a qualche generosa chiamata arbitrale, 41-31. Dopo la pausa lunga torna sotto la doppia cifra di svantaggio con il guizzo di Battisti, immediata la replica milanese con le mani setose di Eliantonio, 49-36.
URANIA DA SOGNO
Si riaccende il forno a microonde di Scanzi che dilata di nuovo il margine dei padroni di casa, spaziature sinfoniche che regalano ad Eliantonio e Negri fanno esplodere il PalaIseo, 60-38. E' delirio Super Flavor con la santabarbara biancodorata che salta di nuovo dopo la bomba di Simoncelli per un paradisiaco più 25, 65-40. Dominio Wildcats che non accenna a terminare, Negri è lucido e spietato, si tocca anche il più 30 prima della penultima sirena, 70-42. Nel quarto finale Milano dimostra di non voler spegnere i motori, gran difesa collettiva di tutta la squadra di coach Davide Villa che da spazio giustamente a tutta la panchina nel comodo finale, 85-51. 
canecaccia.com

02/02/2019 23:58

C SILVER - Seriana BK si aggiudica l’anticipo con Viadana

Convincente affermazione casalinga per i nostri “REDS” nell’anticipo di venerdì valido per il terzo turno di ritorno del campionato di serie C silver contro i virgiliani di Viadana. Ma andiamo per gradi.
Inizio molto contratto per entrambe le formazioni che consapevoli dell’importanza dell’incontro, faticano a trovare la via del canestro. È Viadana a tentare il primo allungo dopo 5 minuti portandosi sul +5, ma sono una tripla di Capelli ed una schiacciata in transizione di Silva a dare la svolta alla partita che permettono ai ragazzi di chiudere il primo quarto in vantaggio (17-15). Nel secondo quarto una difesa asfissiante dei nostri Reds impedisce agli ospiti di rientrare in partita mentre la BB (Baroggi Band) muove bene la palla in attacco giocando in velocità e con buone soluzioni di tiro andando al riposo lungo sul 41-29.
Alla ripresa del gioco Seriana tiene alta la concentrazione anche contro la difesa a zona schierata dagli ospiti, che nulla possono con le alte percentuali al tiro da 3 dei Reds (14/28 da 3 pt.) e buone giocate di squadra chiudendo il terzo quarto 62-41. Nell’ultimo quarto gli ospiti sembrano non crederci più e la partita si conclude senza più sussulti con una meritata vittoria per 81-59.
Da segnalare l’ottima prestazione individuale di Thomas Capelli ( 22 pt. Con 5/6 da 3), Rugge Colombo ( 12 pt. Con 3/3 da 2 e 2/3 da 3 e 8 rimbalzi ) ma soprattutto il rientro effettivo di Ale Comerio (con una tripla delle sue) dopo il lunghissimo stop. Forza Reds “adoss coi fer”.

Ufficio Stampa Seriana BK
canecaccia.com

02/02/2019 23:56

US Dil. Indipendente - GS BK Paderno Dugnano 77 - 67 Parziali 25-16, 44-37, 62-48

US Dil. Indipendente :  Arrigoni, Chittaro, Trebbi 1, Rossi 14, Ferloni 4, Del Pero 16, Prato 2, Rovelli 5, Rimoldi, Ronchetti 14, Losa 21. All. Biraghi 
GS BK Paderno Dugnano : Robboni, Antonelli 6, Pruni 5, Galli 14, Lazzarin 8, Danesi 7, Brambilla 9, Masoli, Roselli 12, Andolina, Toffoli 6. All. Croci   

Paderno D. – La Novacaritas batte Paderno Dugnano al termine di una partita sempre in controllo che ha rischiato però di complicare nel finale.
La partenza è favorevole agli ospiti, 0 – 5 dopo due minuti, poi Appiano entra in partita e, grazie ad un primo quarto strepitoso di Losa, 13 punti senza errori, allunga fino al +9 di fine periodo.
Nella seconda frazione i padroni di casa mantengono il vantaggio fino alla pausa lunga.
Il terzo quarto vede un ulteriore allungo appianese, 54 – 37 al 22’, e la partita sembra in controllo alla fine del periodo.
Ultimo quarto però con Appiano che non segna per quasi 7 minuti e Paderno può rientrare fino al -2 sul 64 – 62 a tre minuti dalla fine.
Nel finale la Novacaritas riallunga grazie all’esperienza di Del Pero e Losa ed alla freschezza del classe 2001 Ronchetti ancora autore di una grande prova.
Per Appiano i migliori sono i tre già citati oltre a Rossi nel secondo tempo.
Tra le fila di Paderno i migliori sono Galli e Roselli.
canecaccia.com

02/02/2019 16:35

SBT Treviglio - Autovittani Pescate, Seconda Giornata di Ritorno

La partita sospesa per rottura canestro, sarà recuperata il 13 marzo 2019 ore 21:15 presso la palestra Gatti di Treviglio canecaccia.com

02/02/2019 08:24

Pre Sesa vs Soresina, Zecchini: “Recuperiamo Guerra, senza paura contro una corazzata!

E' andato in scena ieri sera, a Radio 5.9, il pre Blu Orobica Bergamo vs Sesa Sustinente a Minors Takeover. Il coach Zecchini ed il lungo Andrea Albertini hanno commentato il momento delicato dei "falchi". Spazio anche agli ospiti: la parola al coach di Soresina Stefano Freschi.
PAOLO ZECCHINI (Coach Sesa): "L'approccio senza giustificazioni del primo quarto ci è costato la vittoria a Bergamo. Io ed il mio collaboratore Boskovich ci sentiamo responsabili per quanto accaduto ma siamo motivatissimi a cancellare, con una bella prestazione contro Soresina, quanto accaduto lo scorso weekend. In settimana abbiamo lavorato bene, sia dal punto di vista tattico che mentale e nonostante saremo ancora privi di Tomic, proveremo ad approcciare meglio la gara contro la Gilbertina. I nostri prossimi avversari sono una squadra forte, anzi fortissima, che arriva terribilmente in fiducia dopo le brillanti vittorie colte nelle ultime due giornate. Mancherà Tomic ma recupereremo Guerra, assenza pesantissima per noi a Bergamo".
ANDREA ALBERTINI (PIVOT Sesa): "L'ultimo turno per noi si è rivelato molto complicato. Senza Tomic (assente per squalifica) e Guerra (per il concomitante impegno con la Pompea) la gara è stata immediatamente in salita e, complice il nostro approccio molle, abbiamo preso un pesantissimo break nei primi 10' che ha compromesso la gara. Contro Soresina ci servirà metter in campo una reazione importante per prepararci mentalmente al meglio per i play out. "
STEFANO FRESCHI (Gilbertina Soresina): "Siamo reduci da due vittorie importanti che ci hanno avvicinato nettamente al raggiungimento di una buonissima posizione in chiave play off. A Sustinente sarà importante dimostrare continuità con la voglia di non interrompere la nostra striscia positiva. Il Sesa è una squadra in difficoltà, che ha pagato molto il salto di categoria, ma ha le armi per fare bene e proverà, davanti al proprio pubblico, a ritrovare la giusta direzione in chiave play off. Il nostro quarto posto ci soddisfa ma non ci basta: le difficoltà, avute dopo le dimissioni del nostro coach, sono passate e vogliamo concludere la stagione alla grande".

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

01/02/2019 08:57




 
 
 
 
Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved