canecaccia.com


LIBERTAS CERNUSCO - BT MAZZOLENI PIZZIGHETTONE


Sustinente in crisi: sconfitta anche ad Iseo per i “falchi”

Sustinente in crisi: sconfitta anche ad Iseo per i “falchi”

ISEO (BS) - Sconfitta pesante per il Sesa Sustinente che, anche in casa di Iseo, non riesce a strappare punti cedendo per 66-55.
La sconfitta di Iseo, avvenuta dopo una gara a tratti imbarazzante, disputata fra i due peggiori attacchi della C Gold, testimonia lo stato di crisi deilla squadra di coach della Chisea. Dopo una settimana passata a leccarsi le ferite della brutta sconfitta interna con Sansebasket, era lecito attendersi un Sesa arrembante sin dall’inizio. Invece la partenza dei falchi, che scelgono un quintetto con Filic, Tomic, Bordato, Faccioli e Buzzi è timida, ed il primo quarto scorre caratterizzato da una lunga serie di errori da sotto  e dall’inizio di una guerra col canestro che alla fine della partita sarà testimoniata dallo 0/18 (un record) da tre punti.
La fine del primo quarto è 20-7 per Iseo, che fa il suo compitino, sorretta da Marko Dalovic ma  distribuendo omogeneamente i punti (Rimbalzi 19-5 per Iseo). Il secondo quarto vede una riscossa dei mantovani, che vincono il parziale 22-15, con Tomic che lotta, coadiuvato da un Bordato da 7 punti nel quarto. Alla fine del primo tempo il punteggio vede, sul 35-29, avanti i padroni di casa, con la sensazione che basti poco per poter rientrare davvero in partita. Il secondo tempo vede purtroppo rientrare in campo la copia della squadra del primo quarto e quella del secondo. Un maggior equilibrio sotto i tabelloni (13-11 i rimbalzi nel periodo per Sustinente) è vanificato dalle percentuali in attacco, davvero incredibili: 0% da tre e il 27% da due. Un triste garbage time risulta l'ultimo periodo, che permette a Doddi di palesare la sua presenza in campo. Tutto il reparto piccoli del Sustinente, in triste continuità con le ultime partite, non fa sentire la propria presenza. Non sfruttato nemmeno un arbitraggio che ha mandato ben 30 volte in lunetta il Sesa.
All'orizzonte una settimana nella quale, la squadra e lo staff tecnico, dovranno riflettere sull’atteggiamento in campo e su ciò che si vuole da ogni singolo giocatore, così come ogni elemento della rosa dovrà fare un "mea culpa". Il campionato è lungo e c’è tempo per recuperare: quello che è certo è che segnando meno di 60 punti a partita è difficile andare da qualsiasi parte.
Domenica arriva la Gardonese, una partita da vincere assolutamente.
TABELLINO
Basket Iseo vs Sesa Sustinente 66-55 (20-7; 35-29; 52-40)

Iseo: Valenti n.e, Ghitti 2, Baroni 2, Marelli 8, Furlanis 10, Dalovic 8, Franzoni 12, Tedoldi 6, Pellizzari n.e, Veronesi 7, Mori 11, Medeghini n.e. All. Mazzoli 
Sesa: Doddi 6, Tomic 18, Filic 8, Ghidoli, Guerra, Buzzi 2, Lanza n.e, Bordato 8, Ferrari n.e, Albertini n.e, Faccioli 9, Monzardo 4. All. Della Chiesa
Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

21/10/2018 13:25

A. Dil. Basket Casalmaggiore - Lic Verolanuova 61 - 81 Parziali 14-27, 28-53, 46-64

A. Dil. Basket Casalmaggiore - Lic Verolanuova     61 - 81    Parziali  14-27, 28-53, 46-64

A. Dil. Basket Casalmaggiore :  Fontana 9, Cavaliere, Zerbini 6, Antozzi 8, Fornari 4, Pirolo 2, Basola 4, Zani, Donzelli 3, Osuru 11, Frilli 14. All. Vencato (nella foto)     
Lic Verolanuova :  Patroni 7, Deme 17, Morello 4, Apollonio 10, Assoni 15, Muzzio 1, Salvini 5, Boninsegna 3, Ferrari 6, Hnini 2, Rossi 3, Faini 8. All. Speranzini    

Nessuno uscito per falli, tecnico a Vencato

Un'altra sconfitta per i Thunder Casalmaggiore sul campo di casa, se così si vuol dire, di Gussola. Un'altra sconfitta maturata per un atteggiamento remissivo soprattutto in fase difensiva che ha permesso soprattutto ai lunghi bresciani, Deme e Assoni, di attaccare agevolmente il canestro scavando da subito un solco che si è poi rivelato incolmabile. Non si possono nemmeno trovare alibi come l'assenza forzata di Marchini (toglierà il gesso alla mano in settimana) e di Flisi (fuori purtroppo per tutta la stagione per la rottura del crociato) e delle condizioni precarie di Pirolo per colpa di un'infiammazione al tallone; e nemmeno di un arbitraggio a dir poco imbarazzante (nel primo quarto) che ha tolto fin da subito quella parvenza di voglia e di determinazione ai biancoblu. Fondamentale è invertire subito la rotta e iniziare a tirare fuori gli attributi come hanno dimostrato di avere Donzelli e Osuru, i due under casalaschi.
canecaccia.com

21/10/2018 13:24

URANIA RIPRESA DA SBALLO, TRAVOLTA LUGO

URANIA RIPRESA DA SBALLO, TRAVOLTA LUGO

Un terzo quarto da urlo basta, ed avanza, ai Wildcats per liquidare nella ripresa l'ostacolo Lugo. Assai poco scintillante la Super Flavor nella prima frazione, tanti errori e poca lucidità che producono un secondo quarto opaco ed impreciso. Wildcats finalmente da battaglia nella ripresa: Scanzi, Negri e Piunti artigliano, ispirati da Simoncelli, il match con un break torrenziale. Rotto l'equilibrio il secondo tempo è totalmente sul velluto, cinque in doppia cifra per gli uomini di coach Davide Villa che regalano anche brani di grande spettacolo.

BUON AVVIO
Scanzi e Piunti mostrano subito il lato migliore di Urania in avvio, 4-0 dopo due comode conclusioni interne. Reagisce subito Lugo che trova la prima tripla di serata con Brighi, 6-5. Quasi immacolato i percorso offensivo biancodorato, Negri ed Eliantonio regalano punti d'autore nel break Superflavor, 16-8. Ritmo alto in cui prova ad esaltarsi Simoncelli, Lugo cerca con insistenza le conclusioni perimetrali con alterna fortuna, c'è il primo vantaggio in doppia cifra con il tap-in di Santolamazza.

REAZIONE LUGO
Coach Galetti chiede maggiore aggressività alla sua truppa, Galassi il più intraprendente tra i verdi ospiti, 20-16. Meno brillante l'attacco dei padroni di casa, ci pensa ancora un ottimo Negri a tenere a distanza i romagnoli alla prima sirena, 24-18. Non molla Lugo, senza paura Lucarelli e compagni che operano subito l'aggancio grazie a sei punti filati dell'esterno ospite, 24-24. Soffre a rimbalzo la Super Flavor che concede troppi secondi possessi, si sblocca finalmente Simoncelli, da un antisportivo subito da Santolamazza il nuovo mini allungo milanese, 31-26. Lavorano bene i lunghi ospiti sui pariruolo Wildcats, anticipi e fisicità che sporcano spesso le ricezioni in vernice. Secondo fallo prematuro sia per Paleari che per Piunti, raggiunti anche da Santolamazza, 33-28 al 14'. Polveri bagnate da entrambe le parti in un momento della sfida non indimenticabile. Errori in serie da cui esce meglio l'Orva che trova il meno 2 con Farabegoli dall'angolo, 33-31. Rottura prolungata per Milano che sbaglia anche conclusioni inusuali, coach Villa chiama un timeout per scuotere i suoi. Eliantonio interrompe il digiuno biancodorato, il più 5 all'intervallo arriva grazie ad un buzzer beater di Scanzi, 40-35.
SCANZI E NEGRI MATTATORI
Dopo l'intervallo subito fiammata della coppia Piunti-Eliantonio, entrambi in doppia cifra, la penetrazione di Simoncelli certifica il più 11, 46-35. Scanzi e Negri si uniscono al party, è festival Urania, si vola a più 19, 54-35. Si batte con orgoglio l'Orva ma Negri è una sentenza dall'arco, si scollina oltre il ventello con la morbida conclusione di Piunti, 59-37.

SPEED SUPER FLAVOR
Ora è turbo Super Flavor, al volante Simoncelli con Scanzi ancora da mattatore, Lugo accusa il colpo e va sostanzialmente al tappeto. Solido il contributo di Albique e Sedazzari mentre Scanzi ci prende gusto con i buzzer beater, 69-44 alla penultima sirena.

FESTA PER RASHED
Ultimo quarto amministrato con maestria da Santolamazza e compagni. Nel finale ci sono minuti, e gloria, anche per Rashed: due triple per il classe 2002 che festeggia i primi punti in carriera in B, per il tripudio del PalaIseo.

Tabellini:
Coelsanus Varese- Montecatiniterme Basketball 86-69 (15-12, 35-26, 59-41, 86-69)
Varese : Dal Ben, Planezio 19 (3/6, 4/7), Assui 3 (3/4 liberi), Mercante 17 (5/7, 2/4),
Ferrarese 13 (1/4, 3/8), Maruca 12 (1/1, 3/6), Trentini, Rosignoli ne, Caruso 2 (2/2 liberi), Passerini 12 (1/2, 3/4), Mottini, Ivanaj 8 (2/3, 1/3). All. Vescovi.
Montecatiniterme : Meini 10 (2/3, 2/3), Giorgi 4 (1/2), Migliori 22 (5/11, 0/3), Ciervo 2 (1/1), Cipriani, Maresca 6 (3/5), Bolis 7 (2/4), Galli 6 (2/3), Moretti 8 (4/11), Zanini 4 (2/2). All. Tonfoni.

Davide D'Aversa
Responsabile Marketing e Comunicazione Urania Basket Milano
canecaccia.com

21/10/2018 13:02

GS BK Paderno Dugnano - US Dil. Indipendente 63 - 68 Parziali 14-17, 30-37, 53-52

GS BK Paderno Dugnano - US Dil. Indipendente     63 - 68    Parziali  14-17, 30-37, 53-52

GS BK Paderno Dugnano :  Pruni 15, Antonelli ne, Meja ne, Galli 8, Lazzarin 8, Robboni, Ribatti 10, Andolina 3, Toffoli 4, Bollani ne, Roselli 11, Brambilla 4.  All. Croci
US Dil. Indipendente : Arrigoni 3, Chittaro 7, Trebbi 2, Rossi 13, Ferloni 7, Del Pero 10, Bottinelli 16 (nella foto), Rovelli ne, Rimoldi ne, Losa 10. All. Biraghi   

Paderno D. – La Novacaritas vince a Paderno Dugnano, su un campo che sarà duro per molti, e continua la sua striscia vincente.
Appiano conduce praticamente tutta la gara, a parte il sorpasso di Paderno a fine terzo quarto, anche se con vantaggi minimi.
I padroni di casa si dimostrano squadra tosta che non molla mai.
Il massimo vantaggio appianese è sul +9 a metà terzo quarto, ma i padroni di casa recuperano fino al sorpasso di fine quarto con la tripla di Ribatti allo scadere.
Nell’ultimo quarto la Novacaritas risorpassa grazie alle triple di Arrigoni e Losa e, nel finale, al 4 su 4 ai liberi sempre di Losa, portando a casa un meritato foglio rosa.
Per Appiano MVP il solito Bottinelli ben coadiuvato da Del Pero, Rossi e Losa, soprattutto nel finale.
Tra le fila di Paderno il migliore è Pruni.
canecaccia.com

20/10/2018 11:34

Basket Cesano Seveso - GS Villaguardia ASD 77 - 40 Parziali 16-10, 38-16, 65-29

Basket Cesano Seveso - GS Villaguardia ASD     77 - 40    Parziali  16-10, 38-16, 65-29

Basket Cesano Seveso :  Ricci 13, Mascia 6, Prussiani 13, Cipolla 11, Caglio 8, Cesana 2, Picelli 6, Gianotti, Franchi 7, Martin 8, Rota 3. All. Maisto 
GS Villaguardia ASD :  Bedetti 3, Bianco 6, Tassan 3, Veronelli 7, Volontè 4, Corti 2, Mastromonaco, Belloni 13 (nella foto), Gatti, Moraca 2. All. Brenna  

Trasferta difficile per la EW BM sul campo di Seveso, gli ospiti riescono a stare in partita nel primo quarto ma nel secondo periodo i padroni di casa prendono il controllo della partita e lascia solo pochi punti al GSV. Al rientro dall'intervallo lungo gli ospiti provano a mettere maggior pressione ai giocatori del BCS ma le buone cose costruite in attacco svaniscono in altrettanti banali errori difensivi. L'ultima frazione a giochi ormai chiusi è più combattuta e vedo le squadre eguagliato.
canecaccia.com

20/10/2018 00:21

Iseo – Sustinente: trasferta in un momento delicato per i “Falchi”

Iseo – Sustinente: trasferta in un momento delicato per i “Falchi”

La partita della V giornata di C Gold Lombardia, Girone Est (sabato, ore 21, palestra IIS di Iseo) si presenta come "molto delicata" per i ragazzi di coach della Chiesa.
E' in programma infatti uno scontro con una squadra che, reduce nonostante le due sconfitte nelle prime due giornate, ha poi inanellato altrettante vittorie consecutive, contro Sansebasket e Lissone, ritrovando lo smalto della scorsa stagione, nella quale riuscì a giungere sino all’ultimo atto dei playoffs per la serie B "cozzando" contro la corazzata Juvi Cremona. Perso il capitano Leone, passato a Piadena, e Boccafurni, a Bergamo, Iseo ha inserito nel roster Marko Dalovic, ala dalla mano più che buona, e gli esperti play Marelli (da Gardonese) e Mori, visto due anni fa ad Asola in C Silver. Rimasti gli alfieri della squadra, la guardia Furlanis e l’ala Franzoni. Una squadra quindi da prendere con le molle che parte con i favori del pronostico, dato il match casalingo.
Il Sesa, viceversa, arriva a questo match con due sconfitte consecutive. A pesare soprattutto la sconfitta casalinga contro Sansebasket, maturata nell’ultimo quarto con un imprevisto parziale di 12-0 per i cremonesi, che ha ribaltato le sorti di un match, giocato comunque con una bassa qualità di gioco difensivo ed offensivo dai ragazzi di coach della Chiesa. Il Sesa, in generale è apparso abbastanza slegato tra i reparti: su questo fattore è possibile che abbia inciso la fatica della poca distanza temporale dalla partita, giocata meno di 48 ore prima, a Soresina contro Pizzighettone. E’ naturale tuttavia che, una categoria importante come la C Gold, ponga problemi di “crescita” da parte della squadra e dello staff tecnico. In questa settimana coach Della Chiesa ha lavorato duramente sui meccanismi difensivi, che solo a tratti hanno funzionato sino ad ora e contro il Sanse hanno permesso troppi tiri facili, attaccando il ferro. E’ tutta la squadra comunque che deve crescere come intensità agonistica, concentrazione e capacità realizzativa. Il Sesa è infatti ad oggi la peggior squadra del campionato dal punto di vista offensivo, con soli 63 punti di media per gara.
Sarà importante dunque l’atteggiamento mentale con il quale i sustinentesi scenderanno in campo a Iseo: la convinzione nei propri mezzi è il primo passo per migliorare: la squadra di Della Chiesa e Ferrari non è tecnicamente inferiore alla maggior parte delle compagini inserite nel girone est.
Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

19/10/2018 10:14

La società ASD Sportiva Basket Sondrio è vicina a Fabio Panzeri

La società ASD Sportiva Basket Sondrio è vicina a Fabio Panzeri

e ribadisce la propria solidarietà ed il proprio dispiacere in riferimento all'infortunio che lo ha visto protagonista nel corso dell'ultima partita di campionato.
Pubblichiamo il video dello sfortunato episodio che ha visto Fabio e Pietro entrare in contatto durante l'azione di gioco.
Purtroppo in tanti hanno commentato in modo superficiale l'accaduto senza averlo potuto osservare di persona, insultando e demonizzando un ragazzo che ama questo meraviglioso sport.
Lasciamo a tutti voi, che amate il basket come lo amiamo noi, ogni giudizio di merito.
Forza Fabio, ci spiace davvero, ma sappiamo che tornerai presto in campo per continuare a giocare con il coraggio e la determinazione che hai mostrato domenica sera a Sondrio
canecaccia.com

17/10/2018 08:53

Nervianese 1919 - Virtus Cermenate 70 - 52 Parziali 11-13, 31-32, 49-41

Nervianese 1919 - Virtus Cermenate     70 - 52     Parziali  11-13, 31-32, 49-41

Nervianese 1919 : Panaccione 4, Nuclich 20 (nella foto), Nebuloni 4, Colnago 10 , Priuli 5, Fornara 10, Lo Biondo 6, Viganò 0, Bandera ne, Croci ne, Frontini 8, Zennaro 3. All. Garetto
Virtus Cermenate :  Broggi 1, Brambilla 11, Anzivino 7, Guidi 3, Scuratti 11, Bianchi 2, Banfi 0, Pellizzoni 17, Moscatelli ne, Squarcina 0, Romano 0, Gennari ne. All. Mazzali 

Terza vittoria consecutiva per Nerviano: dopo un primo tempo decisamente poco spettacolare ed assai equilibrato, nella ripresa gli ospiti vengono letteralmente surclassati dai nostri ragazzi.

Tante imprecisioni da entrambe le parti, che, unite al buon approccio delle difese, spiegano il punteggio di 11-13 col quale si chiude il primo quarto.
Nel secondo periodo aumenta il numero di canestri, ma non si spezza l’equilibrio: rosicchiamo un punticino e le squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di 31-32.
La prima realizzazione della terza frazione di gioco arriva dopo oltre tre minuti e porta la firma di Nuclich, cui Cermenate risponde immediatamente con Brambilla.
Due triple consecutive dello stesso Nuclich ci regalano il +5, piccolo antipasto del ben più consistente vantaggio che andremo ad accumulare di lì in avanti; sospinti dall’energia a rimbalzo di Priuli (alla fine saranno 9, equamente distribuiti), ci portiamo sul +8 quando mancano 10’ al termine (49-41).
L’ultimo quarto si apre con un parziale neroverde di 8-0, quindi il distacco tra le due compagini aumenta progressivamente, sino a toccare il +23 (67-44); gli ospiti, nel finale, riducono lievemente il gap, con la sfida che va in archivio sul 70-52.
Prestazione sontuosa di Nuclich, miglior marcatore dell’incontro con 20 punti, in doppia cifra anche Colnago (10 punti + 8 rimbalzi) e Fornara (10), prova di sostanza per Frontini (8 punti ed altrettanti rimbalzi) ed il sopra citato Priuli.

Prossimo avversario, domenica alle 18:00 al Pala Da Vinci, sarà Gallarate, formazione ancora a secco di vittorie ma, non per questo, da sottovalutare.



canecaccia.com

16/10/2018 17:46

C Silver , Provvedimenti disciplinari terza giornata

C Silver , Provvedimenti disciplinari terza giornata

GIRONE A
518 ALBERTO DECIO (NILOX AGRATE BRIANZA) ALBERTO DECIO deplorazione per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione [art. 32,3 RG]
517 VIADANA BASKET ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie [art. 40,1a RG]
517 ROBERTO PIANTONI (PERSICO SERIANA BK 75) ROBERTO PIANTONI squalifica tesserato per 1 gara per comportamento minaccioso e/o intimidatorio e/o violento a livello di tentativo [art. 33,2/1e RG]
517 ALESSIO FRISULLO (VIADANA BASKET) ALESSIO FRISULLO squalifica tesserato per 1 gara per comportamento minaccioso e/o intimidatorio e/o violento a livello di tentativo [art. 33,2/1e RG]
511 VIRTUS BRESCIA ammenda di Euro 150.00 per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie (sirena 24" non udibile) [art. 40,1a RG rec.]
511 VIRTUS BRESCIA ammonizione per violazione delle norme relative alle caratteristiche del campo di gioco, sopravvenute rispetto alla omologazione dello stesso campo (assenza di passaggio protetto)[art. 38,1d RG]
GIRONE B
756 VIRTUS ISOLA BERGAMO ammonizione per utilizzo di un marchio di sponsorizzazione non autorizzato [art. 38,1a RG]
756 VIRTUS ISOLA BERGAMO ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie (display 24" non funzionante)[art. 40,1a RG]
GIRONE C
994 PHOENIX IRIA ammenda di Euro 60.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG]

canecaccia.com

16/10/2018 12:07

C Gold Provvedimenti Disciplinari Quarta Giornata

C Gold Provvedimenti Disciplinari Quarta Giornata

GIRONE OVEST
172 SAFCO Engineering GALLARATE ammenda di Euro 90.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG]
172 LUCA CIARDIELLO  ( SAFCO Engineering GALLARATE) LUCA CIARDIELLO squalifica tesserato per 1 gara per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione e per tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 32,3 RG,art. 21,5a RG]
172 FEDERICO SASSI (SAFCO Engineering GALLARATE) FEDERICO SASSI deplorazione per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione [art. 32,3 RG]
 GIRONE EST
327 BLU OROBICA ammenda di Euro 450.00 per ritardato arrivo dell'ambulanza dotata di defibrillatore o del defibrillatore o dell'addetto al defibrillatore [art. 38,1bb RG]

canecaccia.com

15/10/2018 12:07

Robur Saronno - 7 Laqhi Gazzada Schianno 77 - 81 Parziali 24-15, 43-35, 64-54

Robur Saronno - 7 Laqhi Gazzada Schianno     77 - 81      Parziali  24-15, 43-35, 64-54

Robur Saronno :  Pigliafreddo ne, Politi 16, Dhaoui ne, Tresso 2, Clementoni 12, Cassano, Ukaegbu 4, Gurioli 25, Tosi, Mariani 11, Maiocco 7, Leva. All. Bianchi
7 Laqhi Gazzada Schianno : Tonani ne, Bolzonella 21, Zanasca ne, Santambrogio 6, Valli ne, Somaschini E. ne, Somaschini T. 3, Gorla 13, Matteucci 11, Menezes 22, Bialkowski 2, Trentini 3. All. Biffi  

Saronno - Davanti ed in totale controllo della partita per più di 30 minuti, la iMO Robur Basket Saronno subisce la rimonta di Gazzada ad inizio quarto quarto e lascia il passo ai rivali varesini nello scontro diretto del quarto turno di Serie C Gold. Al PalaRonchi sabato sera si è vista una partita bellissima, con tantissimi protagonisti di altra categoria che hanno messo in campo tutto il loro talento per rendere il match appassionante e di alto livello. Il primo quarto della iMO di coach Massimo Bianchi è da incorniciare: Clementoni e Gurioli sfondano gli argini e Gazzada è messa alla corda sino al 24-15 del 10'. I problemi cominciano dai falli di Clementoni; costretto ad inseguire Bolzonella in giro per il campo ed a subirne la difesa, presto l'ex PallMilano è fuori dal match. Con il secondo quintetto Saronno subisce il primo parziale negativo della partita (11-2) ed è 26-25 al 12'. Poi gradatamente rientrano in campo i titolari e la Robur ritrova un vantaggio rassicurante sino al 64-54 del 30'. Gurioli è l'assoluto protagonista sino a questo punto, 25 punti per lui alla fine con 5/7 da tre. Dall'altra parte tengono in piedi la baracca le sortite di un Menezes da 22 punti e 8/11 al tiro. Ad inizio quarto quarto, con Bolzonella fuori per acciacchi e dieci punti da recuperare, il Sette Laghi le prova tutte e con un'indomita pressione a tutto campo ricuce lo strappo e va avanti sul 66-67 con Menezes al 33'. L'inerzia è completamente cambiata e la squadra di coach Renato Biffi (un ex) scappa via agevolmente sfruttando il black-out prolungato di Saronno. Matteucci di fatto la chiude con la bomba del 68-77 del 36'. Nel finale la Robur prova a riavvicinarsi (73-77 a 1'55' dalla fine), ma Gazzada riesce a mantenere freddezza dalla lunetta e sempre più di un possesso di vantaggio; e la controrimonta saronnese sfuma. 77-81 il finale. Prima sconfitta per la iMO di coach Massimo Bianchi nel primo vero scontro diretto di questa stagione fortunatamente ancora lunghissima: c'è tutto il tempo per rifarsi. Magari già a partire dalla partita di sabato (ore 21.30 alla Polivalente di Malnate) contro una Valceresio che capolista solitaria e unica squadra imbattuta in campionato.
canecaccia.com

15/10/2018 16:55

Team 86 Villasanta - Ebro Basket 66 - 68 Parziali 11-17, 20-26, 43-37, 57-57, D1ts

Team 86 Villasanta - Ebro Basket     66 - 68    Parziali  11-17, 20-26, 43-37, 57-57, D1ts

VILLASANTA: Passoni L. ne ,  Moscatelli ne, Passoni M., Castiglioni, Favalessa, Marchisio ne,  Mungiovì 11, Pagani 14, Meroni 6, Ruzzon 22 (nella foto), Gianella ne,  Mantelli 13. All. Cogliati  
EBRO BASKET: Ardizzone 6, Galletta 14, Borroni 4, Gionso ne, Fontana, Ramacciotti ne, Binaghi, Martini 8, Piva 4, Penazzi ne, Vignoli 13, Merlati 19. All. Derivo

VILLASANTA – Vittoria svanita! Trascinati ai supplementari con la vittoria quasi in tasca, i biancoblu sono costretti a cedere i due punti in classifica a Ebro. 
Un primo quarto da dimenticare per i ragazzi di coach Cogliati. Tiri forzati, poca rotazione di palla e avversari che prendono il largo trovando agilmente buone soluzioni. Stessa storia nella seconda frazione di gioco: pochi canestri segnati e poco gioco di squadra in fase offensiva. Nell’intervallo lungo si va negli spogliatoi sul 20 a 26, la partita potrebbe essere compromessa ma i villasantesi tornano in campo con un’altra faccia e con tutt’altra intenzione. Si ribalta la partita mettendo a referto 23 punti e giocando finalmente una bella pallacanestro. Le triple di Ruzzon portano morale e il quarto finisce sul +6. Negli ultimi minuti un po’ di nebbia scende di nuovo sul PalaVilla e dalla schiacciata del +5 di Pagani si arriva in 40 secondi ai supplementari.
L’impatto dei supplementari è molto duro e in pochi secondi Ebro si porta sul +8. I biancoblu reagiscono ancora una volta, ma qualche errore di troppo è di nuovo fatale.
“Dobbiamo lavorare ancora, se guardo le cose positive abbiamo reagito bene e lo abbiamo fatto più volte” ha commentato coach Cogliati “Non dobbiamo giocare come abbiamo fatto nei primi due quarti, senza gioco di squadra e poco determinati”.
Tra cinque giorni si torna in campo contro Rovello Porro, bisognerà lottare fin dal primo minuto!
canecaccia.com

15/10/2018 10:37

BUONA ANCHE LA TERZA PER ENGINUX CALOLZIO

BUONA ANCHE LA TERZA PER ENGINUX CALOLZIO

Carpe Diem Calolzio - Posal Sesto San Giovanni     57 - 47    Parziali  9-11, 24-22, 41-31  
Carpe Diem Calolzio :  Butti 7, Zambelli 9,  Meroni 13 (nella foto), Pirovano ne, Cazzaniga ne, Ferrario 4, Fontana 8, Rusconi 11, Garota 2, Porro 2, Floreano 1, Bonacina. All. Mazzoleni Ass. Cocco  
Posal Sesto San Giovanni :   Cogliati 11, Cantarin 11, Capaccioli 7, Cappellotto 4, Fabbricotti 1, Gurioli 0, Vettore 9, Angiolini 4, Vailati 0, Nava n.e.. Negretto n.e.. Vignati n.e. All. Rossi

Fra le mura amiche i calolziesi staccano il terzo referto rosa del campionato. Dopo una prima parte della partita da festival degli errori, i ragazzi di coach Mazzoleni fanno valere la loro intensità difensiva ed una precisione al tiro migliore dei sestesi.
Cronaca :
Carpe Diem inizia schierando nel quintetto-base : Zambelli, Meroni L, Rusconi, Floreano e Porro. Le squadre sono imballatissime, il punteggio al quinto di gioco è da minibasket  (2-4), segue una fiammata dei sestesi che grazie ad una tripla di Capaccioli e due punti di Vettore si portano sul 7 a 11, che Garota ridimensiona : 9 a 11 alla fine del quarto.
Il secondo periodo inizia con Sesto maggiormente determinato e preciso, al quinto minuto il tabellone segna 13 a 19, grazie ai canestri di Cogliati e Vettore (4/4 ai liberi). Pronta risposta dei calolziesi che porta Carpe Diem in vantaggio grazie a Meroni (6 punti) e Butti (5 punti).
Alla pausa lunga il punteggio è fissato sul 24 a 22. Partita non sicuramente entusiasmante.
Si ritorna sul parquet per il terzo quarto e Calolzio pare prendere il largo (29 a 24 al 3’ di gioco) grazie a Zambelli. Sesto appare distratto e nervoso, Fontana ne approfitta con 8 punti nel periodo portando il vantaggio di Calolzio in doppia cifra : 41 a 31 alla fine del terzo quarto.
Nell’ultimo quarto l’inerzia pare continuare per i ragazzi di coach Mazzoleni che si porta dopo 2 minuti sul +12 con un Meroni precisissimo. Sesto tenta una reazione si porta sul -8 (48-40) grazie alle iniziative dell’ottimo Cogliati. Calolzio resta in controllo, una tripla di Rusconi ed un gioco da tre dell’ala lecchese spegne le velleità dei milanesi che si affidano con scarso successo al fallo sistematico. Alla sirena finale il risultato è fissato sul 57 a 47 nel tripudio del pubblico calolziese.
canecaccia.com

15/10/2018 10:33

Prima sconfitta casalinga per i ragazzi del Team ABC, che contro Cislago faticano a trovare il loro ritmo di gioco e si vedono sfilare per un solo punto la vittoria.

Prima sconfitta casalinga per i ragazzi del Team ABC, che contro Cislago faticano a trovare il loro ritmo di gioco e si vedono sfilare per un solo punto la vittoria.

Partita che comincia all’insegna dell’equilibrio, con Gatti e Pedalà a segnare per Cantù e Tonella e D’Ambrosio a tenere gli ospiti in scia. Il 2+1 di Di Giuliomaria e il libero di Carpani portano il Gorla al +4 di metà frazione; Tomba realizza in arresto e tiro, Procida non sbaglia i liberi a disposizione, poi i tre punti di Hamadi e il canestro di Tomba consentono a Cislago di effettuare il sorpasso al 9’ (10-11). Di Giuliomaria e Boev collezionano 3 punti dalla lunetta, anche Tomba è preciso ai liberi; Pifferi sgancia la bomba del +3 interno, ma l’arresto e tiro di Secco allo scadere riporta a una sola distanza lo svantaggio della Cistellum (16-15).
Si ricomincia con i 4 punti di Boev e Di Giuliomaria; Galati risponde in arresto e tiro, poi Di Giuliomaria finalizza il libero ottenuto a causa del tecnico alla panchina gialloviola. Il 2+1 di Hamadi riporta Cislago a -1, quindi il contropiede di Freri regala ai suoi il vantaggio al 16’ (21-22). Pedalà segna da sotto, Di Giuliomaria fa 1/2, ma Hamadi riporta tutto in parità. Pedalà capitalizza l’assist di Di Giuliomaria, ma le due triple di Galati e Tonella negli ultimi secondi mandano le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 26-30.
La bomba di Hamadi riapre i giochi, Di Giuliomaria realizza da sotto, poi Dushi fa 2+1 per il +8 esterno. Carpani si alza dalla distanza, Hamadi ripaga con la stessa moneta, poi segna ancora per il 31-42 al 23’. La tripla di Gatti va a segno, così come quella di Pifferi nell’azione successiva, riportando Cantù a -5 al 25’. Tonella segna solo uno dei due liberi a disposizione, Pedalà realizza da sotto e Carpani finalizza il contropiede del 41-43. Tomba non sbaglia da sotto, Di Giuliomaria fa 2+1, ma Tonella e Freri tengono i gialloviola sempre davanti al 28’ (44-49). Il libero di Di Giuliomaria riavvicina il Gorla, Hamadi realizza da sotto, quindi Novati sgancia la bomba del 48-51 al 30’.
La tripla di Novati al 31’ rimette la situazione in equilibrio, ma Hamadi dall’arco riporta i suoi davanti. Le due squadre si confrontano ad armi pari, con gli ospiti che rimangono sempre a +3 al 33’; i due punti di Carpani e il tiro di Procida dall’angolo sanciscono poi il sorpasso canturino (62-60). Galati e Hamadi fanno 1/2 ai liberi, quindi Carpani suona la carica per i biancorossi, facendoli volare 67-62 al 36’. D’Ambrosio e Hamadi sono precisi ai liberi per il -1 esterno, poi il gancio di Dushi permette a Cislago di mettere nuovamente il naso avanti. La super tripla di Gatti segna il 70-68 per i biancorossi, ma dall’altra parte c’è subito pronto Tomba con una bomba che scotta; è ancora lui a siglare il canestro del +3 con un solo minuto da giocare. Di Giuliomaria realizza da sotto, poi si fa scappare la palla del possibile vantaggio e la vittoria va sul fil di lana agli ospiti di Cislago, con il risultato finale di 72-73.

canecaccia.com

15/10/2018 00:14

LA REKICO SUPERA PADOVA IN UN FINALE AL FOTOFONISH.....continua

LA REKICO SUPERA PADOVA IN UN FINALE AL FOTOFONISH.....continua



canecaccia.com

14/10/2018 23:48

A. Dil. Sportiva Basket - Edilcasa Civatese 60 - 70 Parziali 15-14, 29-36, 45-48

A. Dil. Sportiva Basket - Edilcasa Civatese     60 - 70     Parziali  15-14, 29-36, 45-48

A. Dil. Sportiva Basket :   Campagni 5, Dal Molin 4, Hu  8, Pentchev 12, Benvenuti 16, Orsi 1, Bazzi 0, Baggi 0, Stefanelli 6, Bravo 0, Greco 0, De Buglio 8. All. Caponetti
Edilcasa Civatese :  Castagna 26 (nella foto), Panzeri 9, Galli 8, Consonni 8, Valsecchi 6, Corti 5, Negri 4, Bosso 3, Castelletti 1, P. Catstagna 0, Brusadelli, Castelnuovo. All. Marco Brusadelli  

Civate espugna Sondrio dopo 2quarti giocati punto a punto allunga sul Final e del 2quarto.Nel terzo quarto una tripla allo scadere riporta sondrio al meno tre.
Nell' ultima frazione civate torna a più sei ma grazie ad una serie interminabile di tiri liberi sondrio torna a più 6.
A sette dalla fine controparUale torna al più  sei e finisce a più 10.
Una partita caratterizzata da un gioco volutamente sporco e duro da parte dei giocatori di sondrio.
Civate ha combattuto ma si ritrova con Fabio Panzeri al pronto soccorso dopo un contatto oltre il regolamento e il concepibile.
Commento coach:
Oggi non parlo della partita.C'era da combattere fisicamente e una squadra piccola come la nostra l'ha fatto.Però che ogni trasferta a Sondrio debba finire con dei giocatori al pronto soccorso è intollerabile.
Panzeri è probabilmente con una costola rotta e le risposte avute da arbitri e avversari sono state "Non è colpa si nessuno".
canecaccia.com

14/10/2018 23:36

Cral Dalmine - Bellini Virtus Gorle 74 - 67 Parziali 17-17, 33-32, 53-48

Cral Dalmine - Bellini Virtus Gorle     74 - 67  Parziali 17-17, 33-32, 53-48

Cral Dalmine :  Rodari 3, Vitali 13, Castelletti 5, Ubiali, Lodovici 8, Mindu n.e., Iabichella 15 (nella foto), Dadda 11, Ndiaye 4, Fall 15, Quisi n.e., Colombo. All. Maffioletti 
Bellini Virtus Gorle :   Montagnosi 16, Galbiati 11, Parsani 17, Cannavale 6, Turani 3, Locatelli 6, Beretta, Poloni, Masper 8, Milesi n.e., Savoldi n.e., Carrara n.e. All. Calvo

Una vittoria tanto sofferta quanto gradita, che arriva come una ciliegina sulla torta a completare un sabato dove tutte le nostre squadre, dalle giovanili alla seconda divisione ed infine alla serie C hanno vinto.  Grande soddisfazione da parte di tutti con una bella cornice di pubblico: i nostri bambini del minibasket erano l’uomo in più in campo grazie al loro tifo caloroso. Nell’intervallo è stato anche inaugurato un bel dipinto di Oliviero Passera dedicato alla nostra squadra di basket… festa completa!!
La cronaca: partiamo forte con un 11-2 che parla chiaro sulle nostre intenzioni; purtroppo una sfilza di palle perse permette a Masper e compagni di raggiungerci sul 17 pari alla prima sirena. Più equilibrato il secondo periodo, con Fall che sale in cattedra per Dalmine, ma i nostri avversari rimangono attaccati. Dopo il riposo entriamo in campo più convinti: ancora Khadim Fall in evidenza con una sequenza incredibile di stoppate (saranno 9 alla fine) che mette in crisi i lunghi di Gorle: Masper perde la pazienza e commette due falli antisportivi nel giro di pochi minuti con il conseguente allontanamento dal campo. Sembrerebbe che la partita giri a favore nostro, ma invece Montagnosi e Parsani si caricano sulle spalle la squadra e Gorle rimonta, fino a sorpassarci verso la fine del terzo tempo: un ulteriore allungo dei nostri, capitanati da un Iabichella in grande spolvero, ci permette di mantenere 5 punti alla terza sirena. Il quarto periodo ci vede sempre avanti di qualche punto fino verso la fine: qui un allungo sembra portarci alla vittoria, ma le triple di Montagnosi e Turani da distanza siderale riaprono miracolosamente la partita – solo grazie a testa e cuore riusciamo ancora a tenerci a distanza: i tiri liberi di Iabichella chiudono definitivamente i giochi e l’urlo di gioia dei nostri ragazzi riempie la palestra… è vinta!!
MVP a parimerito Iabichella e Fall: 15 punti a testa, statistiche ottime e tanta sostanza. Per Gorle i due ex-XXL Montagnosi e Galbiati sono i migliori in campo insieme a Parsani.
Prossimo appuntamento in trasferta a Manerbio sabato 20 Ottobre: avanti così ragazzi !!!
canecaccia.com

14/10/2018 11:33

Bottanuco Basket - A. Dil. Basket Casalmaggiore 70 - 57 Parziali 22-17, 40-35, 49-46

Bottanuco Basket - A. Dil. Basket Casalmaggiore     70 - 57    Parziali   22-17, 40-35, 49-46

Bottanuco Basket :  Marchesi, Zanchetta 7, Cogliati 2, De Gaetano 2, Pisoni 7, Benassi 20, Sala 6, Del Ben, Ghislandi 14, Carrara 5, Veber 7. All. Redaelli  
A. Dil. Basket Casalmaggiore :  Fontana 3, Zerbini 17, Antozzi 8, Fornari 9, Pirolo 11, Basola 3, Donzelli, Osuru 4, Frilli 2, Cavaliere. All. Vencato (nella foto)- Setti   

I Thunder cedono alla distanza alla distanza nella trasferta di Bottanuco dopo una partita che i ragazzi di coach Vencato e Setti hanno giocato con intensità e cuore fino a che le energie non sono mancate. Già in emergenza per le assenze forzate di Marchini e Flisi (purtroppo per lui la risonanza ha evidenziato la rottura del crociato anteriore - Dado mola mia - ) l'E'Più ha dovuto forzatamente fare a meno di Frilli da metà gara: nel tentativo di interferire a canestro commette un fallo sanzionato con antisportivo e mentre si trova a terra batte sul parquet le mani più per prendersela con se stesso che con il fischio degli arbitri, ma di questo avviso non sono i giudici in campo che sanzionano il gesto col tecnico e conseguente espulsione. Con Fontana poi gravato da 4 falli la seconda parte di gara si gioca con gli uomini contati. Ma nonostante tutto Casalmaggiore non molla di un centimetro e spinta in attacco da Zerbini e con Osuru e Pirolo a lottare su ogni rimbalzo i bianco blu a 5 minuti dalla fine sono sul 54 pari. La zona bergamasca imbriglia però Casalmaggiore e la precisione al tiro di Benassi, accompagnata dall'energia dei casalaschi ormai in riserva, decretano la resa finale.
canecaccia.com

14/10/2018 01:06

US Dil. Indipendente - Basket Figino Serenza 60 - 54 Parziali 16-13, 31-29, 45-40

US Dil. Indipendente - Basket Figino Serenza     60 - 54     Parziali  16-13, 31-29, 45-40

US Dil. Indipendente : Arrigoni 3,  Chittaro 6, Trebbi, Rossi 6, Ferloni 2, Del Pero 14, Bottinelli 21, Rovelli ne, Losa 8, Rossetti ne, Bottani ne. All. Biraghi  
Basket Figino Serenza :  Minotti 5, Ferraioli 2, Bernardi 13, Gabba 11, Bargna  5, Gazzola 5, Arnanoldi 6, Marzorati, Colombo, Minotti 7. All. Orsi  

Appiano Gentile – Vittoria più complicata del previsto quella della Novacaritas su un  combattivo Figino che ha lottato fino in fondo restando sempre in scia e non permettendo mai ai padroni di casa di effettuare l’allungo decisivo.
Dopo un inizio favorevole agli ospiti, subito 0 a 4, Appiano conduce per tutta la gara anche che con scarti minimi, massimo 5/6 punti.  
Si va all’intervallo lungo con i muli sopra di 2.
Nel terzo periodo c’è il massimo vantaggio appianese sul +10, 45 a 35, al 28’ ma Figino, con 5 a 0 di parziale chiude la frazione sotto di 5.
Ultimo quarto con la Novacaritas che controlla la gara anche se non può mai abbassare la guardia di fronte ad una Legnomarket che si dimostra all’altezza.
Tra le fila appianesi i migliori sono Bottinelli, MVP della gara, e Del Pero.
Per Figino il migliore è Bernardi
canecaccia.com

13/10/2018 15:56

GS Villaguardia ASD - Pall. Master Carate 50 - 81 Parziali 17-15, 34-34, 37-63

GS Villaguardia ASD - Pall. Master Carate     50 - 81      Parziali 17-15, 34-34, 37-63

GS Villaguardia ASD :   Bedetti 3, Bianco 2, Ricco, Tassan 2, Veronelli 7, Volontè 6, Corti 8, Giussani, Livio, Mastromonaco 3, Belloni 7, Gatti 12 (nella foto). All. Brenna
Pall. Master Carate :   Passero 9, Villa 9, Colombo 4, Galbiati P. 7, Galbiati A. 4, Oliva 11, Molteni 4, Gussoni 3, Carrara 16, Giuffre 10, Caglio 4. All. Antonini 

La partita inizia con ritmi molto alti, velocità e intensità da entrambe le squadre, la gara è piacevole e fa vedere una squadra di casa in grado di giocarsela contro una più esperta Carate, tanto che a fine secondo quarto il punteggio è di parità. Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti alzano la linea di pressione e i ragazzi di coach Brenna non riesco a trovare quella velocità che li ha contraddistinti nel primo tempo, la maggior esperienza è precisione al tiro ha permesso a Carate di chiudere la partita nel giro di 10 minuti con un parziale di 29 a 3 che non lascia scampo ai padroni di casa. L’ultima frazione parte con un sussulto della EW BM che prova a riproporre il suo gioco recuperando diversi punti ma alla distanza il punteggio si stabilizza intorno ai trenta punti fino al 50 a 81 finale. Buoni segnali da Villaguardia che fanno guardare con ottimismo.
canecaccia.com

13/10/2018 15:43

Pro Vigevano Basket - Show Camp Basketschool 73 - 61 Parziali 14-14, 35-32, 52-48

Pro Vigevano Basket - Show Camp Basketschool     73 - 61     Parziali  14-14, 35-32, 52-48

Pro Vigevano: Gibertoni Alb 21 (nella foto), Mokhonko 10, Menarini 7, ,Sala 7, Bagliani 7, Gibertoni An 3, Gramegna, Diciocia 18, Albino ne, Urga ne. All. Gibertoni D., vice Fogagnolo.
CBC Corbetta: Passerini ne, Gorlezza ne, Cagner 14, Maltagliati 2, Parini 5, Meda 8, Carnevale 16, Beppato 2, Varliero 4, Banfi 10, Castiglioni. All. Annese, vice Berri.

Arbitri: Sigg. Invernizzi e Spinello
Note: usciti per 5 falli Varliero (C) al 34’, Beppato (C) al 37’, Menarini (P) al 40’. Tiri liberi Pro 10/21, Corbetta 10/15.

VIGEVANO – La Pro si aggiudica con una prova di carattere una partita molto ostica, ma avvincente, in equilibrio per 32’, ma anche in seguito mai scontata. I padroni di casa devono fare a meno del pivot Zanelli per febbre, ma nelle difficoltà i ragazzi di Gibertoni raddoppiano gli sforzi, e grazie soprattutto a due lottatori come Mokhonko e Diciocia e ad un ispirato Alberto Gibertoni al tiro da tre, riescono a dare lo strappo decisivo negli ultimi 8 minuti.
La partita si apre con una tripla di Sala, seguito da un canestro di Menarini per il 5-0 del 2’. Corbetta arriva subito al pareggio con Meda, e si va avanti con sorpassi e controsorpassi, con le squadre che appaiono nervose e imprecise, ma molto reattive sul piano agonistico. Il finale di quarto vede un logico pareggio, 14-14.
Nel secondo quarto gli ospiti mettono la testa avanti con Beppato, ma Alberto Gibertoni infila la prima tripla di una lunga serie, e Bagliani porta la Pro sul 19-16 al 13’. Al 14’ Corbetta sorpassa, ma viene ricacciata indietro da un’altra tripla di Alb. Gibertoni. Si continua a segnare in modo alternato, è la volta del fratello Andrea a mettere la bomba del 25-22 del 16’, e la Pro tenta la fuga, arriva a + 4 (28-24 al 17’), + 5 con la tripla di Diciocia al 18’ (31-26), ma Corbetta non si fa staccare, anche dopo la tripla di Menarini sul 35 a 29, recupera con tre punti di Cagner prima del riposo lungo (35-32).
Nella terza frazione i padroni di casa sembrano accusare la stanchezza, con Mokhonko che accusa problemi fisici: Proprio lui sarà però uno dei protagonisti sotto canestro, dimostrando abnegazione e spirito di sacrificio. Dopo il 39-34 del 22’, Corbetta mette a segno un parziale di 8-0 che preoccupa non poco coach Gibertoni (39-42 al 25’, 40-44 al 26’), ma la Freeshop trova le forze per reagire con Diciocia, Mokhonko, Sala e Alb. Gibertoni (due triple), e la partita si capovolge (52-44 al 28’). Corbetta recupera qualcosa con l’ottimo Carnevale e il quarto si chiude sul 52-48.
In due minuti gli ospiti arrivano al pareggio, ma i padroni di casa sono ispirati sul tiro da tre e con tre bombe, due del solito Alb. Gibertoni e una di Bagliani, arrivano a +9, 63-52 al 35’. Cagner ricuce tre punti, ma Diciocia e Mokhonko sono scatenati e rendono la Pro irraggiungibile con il +10 del 37’. Corbetta è ormai sfiduciata e l’inerzia è tutta dei vigevanesi, che arrivano anche sul +15, e chiudere la gara sul 73-61.
canecaccia.com

13/10/2018 01:42

Quarta Giornata C Gold il Sesa ospita la Sansebasket

Quarta Giornata C Gold il Sesa ospita la Sansebasket

Per la quarta giornata di andata del Girone Est C Gold Lombardia, Sansebasket Cremona torna al Palasusty (sabato, ore 21) dopo aver già lottato con i “falchi” nella finale del “Memorial Paolo Tabarelli”.
Una partita fra due squadre che hanno entrambe fame di punti: i “falchi” per riprendersi dalla netta sconfitta subita giovedì contro Pizzighettone, i “men in Green” per muovere una classifica che, dopo tre giornate, li vede ancora al palo, pur avendo perso giovedì in casa contro Iseo al termine di una gara lottata per tutti i 40’. I “verdi” cremonesi sono squadra molto giovane, che sta avendo buone cose dal lungo Sanogo (15 punti di media nelle prime tre gare), un ragazzo approdato a Cremona dopo aver girato molte squadre, che fa molto affidamento sul gruppo di guardie Bilotta-Trunic-Bodini-Ariazzi. Sanse non sembra attrezzatissima nel settore lunghi, reparto che peraltro ha creato qualche problema anche in casa Sesa nell’ultima uscita. Pare dunque una partita importante ed incerta per ambedue le squadre, che hanno l’obbligo della vittoria per non staccarsi troppo dal treno che lotta per i playoff.
Con il turno infrasettimanale di giovedì, la settimana è stata molto impegnativa per tutt’e due le formazioni: sarà fondamentale il recupero fisico per evitare improvvisi cali di tensione. I ragazzi di Della Chiesa hanno evidenziato (peraltro contro una delle squadre più attrezzate del torneo) a Soresina contro Pizzi alcuni problemi nel gioco interno, nella copertura a rimbalzo difensivo e arrivando spesso in ritardo sull’ottima circolazione di palla avversaria. Sansebasket è una squadra già affrontata e battuta (nonostante il grande equilibrio) nel torneo di Settembre, giornata vide una grande prestazione di Leon Tomic (peraltro anche di Damiano Bilotta dall’altra parte). Sarà fondamentale, andando a caccia dei due punti, poter far affidamento sull’apporto del pubblico del PalaSusty, chiamato a sostenere i propri beniamini.

“Indubbiamente questa è una partita importante per noi, per capire anche a che punto siamo. La squadra e buona parte dei nostri giocatori è nuova della categoria, e quindi è logico che contro squadre attrezzate ed esperte facciamo fatica, siamo ancora in fase di apprendimento. Però a Soresina contro Pizzighettone non mi è piaciuto l’atteggiamento generale della squadra, troppo arrendevole fin dall’inizio. Anche nell’approccio alle partite dobbiamo migliorare, siamo tecnicamente una buona squadra, ma la pallacanestro non è fatta solo di aspetti tecnici o atletici, su questo dobbiamo lavorare” questo il pensiero di coach Nicola Della Chiesa.

Qualche problemino fisico al termine della gara contro Pizzighettone per Riccardo Faccioli, che nonostante tutto ci sarà. Ancora assente Andrea Albertini, i cui postumi dell’infortunio all’adduttore si fano ancora sentire.

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

12/10/2018 16:06

Sustinente sconfitto a Soresina dal Pizzighettone, Terza Giornata C Gold

Sustinente sconfitto a Soresina dal Pizzighettone, Terza Giornata C Gold

SORESINA (CR)- I "falchi" incappano in una netta sconfitta contro Pizzighettone nella trasferta infrasettimanale a Soresina (85-62).
Unica attenuante possibile il fatto che è difficile affrontare una partita infrasettimanale, in orario serale, dopo una lunga trasferta di quasi due ore di auto. Per il resto, la squadra di coach Della Chiesa ha affrontato questa partita con un approccio troppo arrendevole, rimanendo surclassata ai rimbalzi dai cremonesi (40-25), cosa che ha permesso agli avversari di giocare in tranquillità permettendosi vari secondi tiri. Pizzighettone si dimostra una squadra di ottimo livello, molto affiatata caratterizzata da una buona circolazione di palla.
Il Sesa parte con uno "starting five" composto da Filic, Tomic, Bordato, Faccioli e Buzzi. Nel primo quarto è un precisissimo Filic (4/4 dall'arco a tenere vivi i falchi, almeno fino a che Lugic, il 2,07 serbo letale da fuori, non riesce a scavare il primo solco sul 26-19 di fine periodo. Nel secondo quarto i "falchi" ci mettono orgoglio e, dopo essersi staccati sino al -14, recuperano nel finale chiudendo a -7, lasciando ampie speranze di rimonta ai tifosi mantovani in tribuna. L'inizio del terzo quarto scava però subito il solco a favore di "Pizzi", che non trema neanche di fronte alla variante difensiva (1-3-1) mantovana, trovando ottimi tiri dagli angoli alternati al "penetra e scarica" in area. La differenza di 19 punti alla fine del terzo quarto rende l'ultimo periodo in lungo "garbage time", nel quale Leon Tomic, abbastanza assente oggi in attacco, insieme a Monzardo vanno ad aggiustare le statistiche personali.
Nulla di male in questa sconfitta: si torna in campo già sabato contro Sansebasket al PalaSusty per a caccia dell'immediato riscatto. Questo match ricorda a capitan Buzzi e compagni che la categoria esige sempre la massima concentrazione, in ogni momento, più applicazione in difesa e anche maggiore pericolosità in attacco specialmente sotto il canestro avversario: 62 punti segnati di media nelle prime tre partite rendono tutto più difficile. Forza falchi!
TABELLINO
Pizzighettone vs Sesa Sustinente 85-62 (26-19; 16-16; 24-12)
Mazzoleni Pizzighettone: Foti 9, Roversi 2, Pedrini 18, Bertuzzi 14, Severgnini, Terpstra ne, Montanari 4, Casali 11, Cipelletti ne, Lugic 19, Gerli 6, Baldrighi 2. All. re Giubertoni. Rimbalzi: 45. Tiri liberi: 13/18.
Sesa Sustinente: Doddi, Tomic 17, Filic 15, Ghidoli, Guerra, Buzzi 5, Bordato 9, Ferrari ne, Albertini ne, Faccioli 9, Monzardo 7. All. re Della Chiesa. Rimbalzi 25. Tiri liberi: 10/14.

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

12/10/2018 10:13

SanseBasket Cremona - Argomm Basket Iseo 58 - 61 Parziali 22-23, 34-37, 46-49

SanseBasket Cremona - Argomm Basket Iseo     58 - 61     Parziali  22-23, 34-37, 46-49

Sansebasket Cremona: Sanogo 20, Feraboli ne, F. Cocchi 2, Bilotta 6, Trunic 7, Ariazzi 3, Bodini 8, Diop Gaye 5, Garini, Labovic,  Baggi, Strautmanis 7. All.: G. Baiardo.
Basket Iseo: Valenti ne, Ghitti 2, Baroni 13, Marelli 10, Furlanis 9, Dalovic 11 (nella foto), Franzoni 7, Tedoldi 4, Pelizzari ne, Veronesi 4, Mori 1. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: M. Rossini di Manerbio (BS) e M. Giazzi di Castiglione delle Stiviere (MN).

Note – Parziali: 22-23; 34-37; 46-49 e 58-61. Tiri da due: Sansebasket Cremona 16/43 - Basket Iseo 18/37. Tiri da tre: Sansebasket Cremona 07/25 - Basket Iseo 03/20. Tiri liberi: Sansebasket Cremona 05/11 - Basket Iseo 16/28. Rimbalzi: Sansebasket Cremona 43 - Basket Iseo 45. Assist: Sansebasket Cremona 17 - Basket Iseo 11. Palle perse/recuperate: Sansebasket Cremona 14/10 - Basket Iseo 15/06. Stoppate fatte: Sansebasket Cremona 01 - Basket Iseo 02. Falli fatti: Sansebasket Cremona 23 - Basket Iseo 18. Nessun giocatore uscito per falli. Fallo tecnico a coach Mazzoli (BI) al 13’05” (25-26), alla panchina della Sansebasket Cremona al 28’02” (43-47) e a Baroni (BI) al 32’14” (48-51). Spettatori presenti 200 circa.
Il Basket Iseo ottiene i primi due punti della stagione grazie al successo in trasferta (58-61) sul parquet della Sansebasket Cremona. I gialloblu non offrono una grande prestazione con l’attacco che ha incredibilmente faticato oltremisura, nel sofferto finale le pessime percentuali dalla lunetta rischiano di costare la vittoria ma la tripla cremonese per il supplementare fortunatamente non ha infilato la retina.  L’Argomm alla palla a due si schiera con il solito quintetto di queste prime giornate di campionato: Marelli, Furlanis, Dalovic, Franzoni e Baroni mentre coach Baiardo risponde con Bilotta, Trunic, Bodini, Diop Gaye e Sanogo. Si parte subito con Marelli e l’immediata replica di Bodini che non infila l’aggiuntivo per fallo di Furlanis. All’inizio si segna tantissimo due volte Sanogo per l’Impresa Tedeschi mentre Furlanis e Dalovic per gli ospiti (06-06 dopo nemmeno due minuti di gioco). Sono sempre Furlanis e Dalovic a colpire, questa volta dalla lunga distanza, e il Basket Iseo prova ad allungare (08-14 del 04’28”).  Ma la squadra di casa reagisce e con i canestri di Sanogo, nei primi venti minuti un dilemma per la difesa sebina, nel pitturato e Ariazzi da tre si arriva al 15-15 del 06’20”. L’attacco gialloblu fino a questo momento prolifico si ferma e i cremonesi mettono la freccia con Diop Gaye, coach Mazzoli non ci sta e chiama time out. Dalla lunetta Veronesi riporta avanti i sebini ma la difesa non trova continuità e la Sansebasket Cremona va a più tre con Cocchi e Strautmanis. Però è del Basket Iseo lo sprint finale che chiude avanti il primo quarto 23 a 22 con i canestri di Furlanis e Ghitti. I primi punti del secondo periodo arrivano da una persa iseana con tripla sull’altro fronte di Trunic. Veronesi e Dalovic per il controsorpasso ma ora si segna col contagocce e arriva anche il tecnico a coach Mazzoli, il libero di Bilotta vale il 26-26 al 13’05”. L’Impresa Tedeschi esaurisce alla svelta il bonus falli e dalla lunetta il Basket Iseo trova il più tre (28-31) poco dopo metà quarto. Però i biancoverdi cremonesi non mollano e lo scatenato Sanogo riporta avanti la squadra di coach Baiardo (34-33 a poco più di due minuti dal lungo riposo). L’ultima parte del quarto è tutta gialloblu, i punti nel pitturato di Tedoldi e di Baroni mandano le due squadre negli spogliatoi con il Basket Iseo avanti 37 a 34.
Alla ripresa troviamo Tedoldi per Dalovic (che ha due falli sul groppone) poi gli stessi uomini della palla a due. Il Basket Iseo spreca tanto in attacco e nei primi tre minuti del periodo non trova la via del canestro, la Sansebasket Cremona pur non facendo molto di più torna a meno uno con Diop Gaye. Due canestri di Marelli per il più cinque Argomm al 23’30” (36-41), quando arriva la tripla di Bodini tutto sembra da rifare ma Tedoldi e Franzoni costringono al time out coach Baiardo sul 39-46 del 25’35”. Rispetto alla prima parte dell’incontro l’Impresa Tedeschi produce molto dalla lunga distanza e la partita resta in equilibrio (43-47 del 27’50” dopo l’1/2 di Bilotta). Il tecnico alla panchina di casa non è sfruttato dai gialloblu, infatti dopo il libero di Dalovic c’è il fallo in attacco fischiato a Baroni. Il Basket Iseo sbaglia tantissimo anche a gioco fermo, da tre viaggi in lunetta arriva solo un punto con Veronesi. Al trentesimo si arriva così con l’Argomm avanti sempre solamente di tre lunghezze come a metà partita (46-49). Gli ultimi dieci minuti sono una saga dell’orrore, si parte con il tecnico a Baroni al 32’14” ed il Basket Iseo incapace di scrollarsi di dosso la Sansebasket Cremona. Con una tripla Trunic impatta sul 53-53 a metà quarto, la partita si fa nervosa e una sequela incredibile di errori su entrambi i fronti tra palle perse, falli e altro ancora porta in dote un solo canestro per parte (Baroni e Strautmanis). Al 38’01” Trunic fa 1/2 per il vantaggio Impresa Tedeschi (56-55), Baroni fa 2/2 ma c’è Sanogo per il controsorpasso a poco più di un minuto dalla fine. Marelli raccoglie un rimbalzo offensivo e infila il canestro del più uno Argomm, la Sansebasket Cremona sbaglia in attacco e si affida al fallo sistematico. Sia Mori che Dalovic fanno 1/2 e Sanogo ha la tripla del pareggio che però non va a segno. Alla sirena festeggiano i gialloblu che sbancano il PalaSpettacolo (nome beffardo per quanto visto in campo!) per 61 a 58. Finalmente si muove la classifica anche se c’è ancora tanto da lavorare per trovare la forma migliore e una coesione di squadra che ancora manca. Tra due giorni si torna di nuovo in campo, alle 21:00 al PalAntonietti arriva la Pallacanestro Lissone che si trova a quattro punti.
canecaccia.com

12/10/2018 11:08

Robur Saronno - Casa Gioventù Erba 80 - 67 Parziali 22-16, 47-36, 59-49

Robur Saronno - Casa Gioventù Erba     80 - 67    Parziali  22-16, 47-36, 59-49

Robur Saronno :  Politi 4, Clementoni 28, Gurioli 17, Mariani 4, Maiocco 6, Turatti 0, Cassano 3, Tresso 6, Dhaoui 0, Leva 4, Tosi 4, Ukaegbu 4. All. Bianchi 
Casa Gioventù Erba :  Ceppi 16, Rigamonti 8, Malberti 14, Colombo T. 17, Meroni 4, Esposito 0, Banchelli 5, Corti 0, Valsecchi 3, Citterio 0, Albenga 0, Sironi 0. All. Testa      

Saronno - La iMO Robur Basket Saronno finalmente al completo ha giocato mercoledì sera il terzo turno del campionato di Serie C Gold in casa con la Pallacanestro Le Bocce Erba per rimanere in testa alla classifica e imbattuta. Vittoria 80-67 e traguardo raggiunto, con un sontuoso primo quarto ed una ripresa che aggiusta le titubanze di un secondo periodo affrontato con fin troppa rilassatezza. Pronti via e subito Clementoni e Gurioli cominciano a mettere a ferro e fuoco il canestro avversario: nel primo quarto la Robur segna tre triple, le stesse di tutta la partita con Opera, e prende 11 punti di vantaggio sul 27-16. Nei secondi dieci minuti, le corpose rotazioni gestite da coach Massimo Bianchi riportano Erba a contatto (35-34 al 27' con la bomba di Ceppi), ma, una volta tornati in campo un paio di titolari, Saronno scappa di nuovo. Al 20' è 47-36 e al 30', dopo l'ennesima sfuriata di Clementoni (per lui 28 alla fine con 6/8 da tre ed una prova ai limiti della perfezione), 69-49. Erba non demorde e prova a riavvicinarsi nell'ultimo quarto, quando per la iMO vanno in campo i giovani, ma Bianchi inserisce per gli ultimi minuti tre veterani e porta a casa agevolmente la terza vittoria in campionato. La classifica sorridere, ma sarà da difendere nel primo scontro diretto della stagione, sabato ancora al PalaRonchi, con Gazzada. Oltre ad essere un derby varesino, una partita in cui di solito ne succedono di tutti i colori e la riedizione della semifinale dell'anno scorso, è anche la sfida tra due delle favorite del girone e quindi punti importantissimi e pesantissimi in ottica poule promozione e playoff. Si gioca alle 21.
canecaccia.com

11/10/2018 16:17

SERIE C GOLD - A GALLARATE IL GORLA FATICA, POI INGRANA E VINCE 63-81

SERIE C GOLD - A GALLARATE IL GORLA FATICA, POI INGRANA E VINCE 63-81

SAFCO ENGINEERING GALLARATE 63
TEAM ABC GORLA CANTU’ 81

(16-15, 40-32, 49-57)

Safco Engineering Gallarate: Battilana 3, Bellotti 4, Croci 9, Fogato 7, Calzavara 14, Ciardiello 5, Tognati, Picotti 4, Fedrigo 3, Moraghi 14, Mosele. All. Sassi, Vice All. Pozzati. 

Team ABC Gorla Cantù: Procida, Carpani 2, Arienti, Ronchetti 4, Cucchiaro 6, Novati 11, Di Giuliomaria 28, Pifferi 14, Pedalà 8, Caglio, Gatti 8, Boev. All Visciglia, Vice All. Pozzoli, Deandrea. 

Partita dal doppio volto quella dei ragazzi di Coach Visciglia. Dopo un inizio con il freno a mano tirato e il fiatone per la rincorsa, il Team ABC comincia a giocare davvero al 25’, mettendo in campo i suoi numerosi talenti per tornare a casa con un meritato risultato positivo.

Partenza in salita per i canturini, che subiscono l’avvio bomba dei padroni di casa (6-0 al 3’). Il 2+1 di Di Giuliomaria sblocca l’empasse esterno, ma Croci in penetrazione tiene ben davanti i suoi al 5’ (8-3). Pedalà realizza in arresto e tiro, Ciardiello sgancia una tripla dall’angolo, quindi il giro in lunetta di Ronchetti e il canestro da sotto di Novati riportano i biancorossi a -2 all’8 (11-9). Calzavara e Cucchiaro sono precisi ai liberi, poi dalle mani di Novati escono i due punti del pareggio a pochi secondi dal termine della frazione; i liberi di Di Giuliomaria, Ciardiello e Fogato chiudono quindi i primi 10’ sul punteggio di 16-15.

Il secondo periodo inizia con la tripla di Battilana, che trova la pronta risposta di Pedalà; dall’altra parte del campo, Calzavara segna e non coglie l’opportunità del libero aggiuntivo, quindi il 2+1 di Di Giuliomaria accorcia il divario di una sola lunghezza (21-20 al 13’). Fogato e Croci sfruttano la lunetta, Pedalà replica da sotto, poi i numerosi viaggi in lunetta tengon4 Gallarate ben davanti al 16’ (22-34). Pifferi si alza dalla distanza, Moraghi segna da sotto, poi i padroni di casa allungano grazie ai canestri di Calzavara e Croci (+13). Di Giuliomaria sotto canestro e Novati dall’angolo tentano il riavvicinamento poco prima della sirena, ma si va negli spogliatoi con i varesini ancora avanti 40-32. 

La bomba di Gatti e il gancio di Novati inaugurano la terza frazione; Calzavara realizza dalla distanza, ma Gatti replica ancora con la stessa moneta, tenendo il Gorla attaccato a -3. Fogato non sbaglia in arresto e tiro, ma il Team ABC è pronta a sferrare l’attacco decisivo, e grazie a un break di 0-13 firmato da tutta la squadra, i canturini pareggiano e poi si portano in vantaggio 45-53 al 28’. Picotti interrompe il digiuno dei padroni di casa, Di Giuliomaria e Cucchiaro fanno 2/2 ai liberi, poi Bellotti realizza da 2 per il 57-49 di fine periodo.

Gli ultimi 10’ cominciano con il Gorla ancora prolifico, che sfrutta le maglie larghe difensive di Gallarate per continuare ad essere concreta in attacco (53-63 al 32’). I padroni di casa non possono fare nulla contro una inarrestabile Cantù, che con un sapiente gioco di squadra aumenta pian piano il vantaggio fino ad arrivare al 63-81 conclusivo. 
 

canecaccia.com

11/10/2018 16:07

Opera Basket Club - Nervianese 1919 61 - 65 Parziali 19-20, 33-33, 39-57

Opera Basket Club - Nervianese 1919     61 - 65    Parziali  19-20, 33-33, 39-57

Opera Basket Club :  Fontana 2, Digianvittorio 11, Spirolazzi 13, Vercesi 4, Iurato 21, Vitelli 0, De Francesco 3, Cazzaniga 0, Rao 0, Chiesa 4, Pastori 3. All. Celè 
Nervianese 1919 :  Panaccione 9, Nuclich 5, Nebuloni 10, Colnago 24 (nella foto), Priuli 6, Croci ne, Fornara 4, Lo Biondo 4, Viganò 0, Frontini 0, Zennaro 3, Bandera 0. All. Garetto  

Il turno infrasettimanale ci regala la seconda vittoria consecutiva in campionato: due punti conquistati grazie ad una clamorosa accelerazione nel terzo periodo che ha scavato un solco rivelatosi decisivo per le sorti dell’incontro, fino a quel momento estremamente equilibrato.
Primo quarto che ci vede costantemente in vantaggio, senza mai riuscire, però, a distanziare i nostri avversari in maniera significativa (+6 il massimo distacco); i padroni di casa sono bravi a mantenersi a stretto contatto, con i primi 10’ che si chiudono sul punteggio di 19-20.
Nel secondo periodo fatichiamo a trovare la via del canestro con continuità, gli uomini di coach Celè fanno appena meglio, ma tanto basta ad impattare e mandare le squadre negli spogliatoi col risultato di 33-33.
Miglior marcatore della prima metà di gara, per Opera, è Iurato con 12 punti, mentre tra le nostre fila spiccano i nomi di Colnago e Nebuloni (rispettivamente 8 e 7 punti); ottime le nostre percentuali dalla lunetta (12/13, 92%).
La terza frazione di gioco, come anticipato, segna la svolta del match: alziamo notevolmente il ritmo, la nostra difesa è pressoché impenetrabile, gli attacchi rapidi ed efficaci... parziale di 24-6, avversari travolti e +18 a 10’ dal termine (39-57)!
L’ultimo quarto, dunque, sembra essere una pura formalità: la reazione orgogliosa di Opera, tuttavia, insieme alla nostra più che rivedibile gestione, fa sì che il gap accumulato in precedenza si assottigli sempre più, fino alla tripla degli “Spartani” sulla sirena che fissa il punteggio sul 61-65.
Miglior marcatore dell’incontro è Colnago con 24 punti accompagnati da 5 assist, in doppia cifra anche Nebuloni (10 punti con 7 rimbalzi).

Prossimo avversario, domenica alle 18:00 al Pala Da Vinci, sarà Cermenate, beffata in casa da Busto Arsizio nell’ultimo turno (72-73).
Ufficio stampa Atlantis Puntoebasket Nerviano.
canecaccia.com

11/10/2018 16:02

C Silver Provvedimenti Disciplinari Seconda Giornata

C Silver Provvedimenti Disciplinari Seconda Giornata

GIRONE A
510 ALBERTO DECIO (NILOX AGRATE BRIANZA) ALBERTO DECIO squalifica tesserato per 1 gara per aver usato espressione blasfema durante la gara [art. 34 RG]
503 OLD SOCKS S. MARTINO ammonizione per utilizzo di un marchio di sponsorizzazione non autorizzato [art. 38,1a RG]
GIRONE B
747 EBRO BASKET ammonizione per violazione delle norme relative alle caratteristiche del campo di gioco, sopravvenute rispetto alla omologazione dello stesso campo [art. 38,1d RG]
744 MATTEO BARTESAGHI (MIA NUOVO B. GROANE 2005) MATTEO BARTESAGHI squalifica tesserato per 2 gare per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione e per non aver immediatamente abbandonato il terreno di gioco, dopo essere stato espulso e per  tenuto conto dell'aggravante relativa alla carica di capitano della squadra, dirigente di società o addetto agli arbitri rivestita [art. 32,3 RG,art. 36 RG,art. 21,5a RG]
743 BASKETOWN MILANO ammonizione per violazione delle norme relative alle caratteristiche del campo di gioco, sopravvenute rispetto alla omologazione dello stesso campo [art. 38,1d RG]
GIRONE C
988 GIORGIO MAPELLI (ALTRIMEDIA VIRTUS OLONA) GIORGIO MAPELLI deplorazione per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione [art. 32,3 RG]

canecaccia.com

11/10/2018 15:52

C Gold Provvedimenti Disciplinari Seconda Giornata

C Gold Provvedimenti Disciplinari Seconda Giornata

GOLD OVEST
163 ATLANTIS NERVIANO NERVIANESE 1919 ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie [art. 40,1a RG]
 GOLD EST
323 VIRTUS LUMEZZANE ammonizione per utilizzo di un marchio di sponsorizzazione non autorizzato [art. 38,1a RG]
321 EVOLUT ROMANO LOMBARDO ammenda di Euro 90.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG]
321 MAZZOLENI B. TEAM 1995 PIZZIGHETTONE ammenda di Euro 90.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri e per minacce collettive e sporadiche [art. 27,4a RG rec.,art. 27,5bc RG]
321 EMANUELE GERLI (MAZZOLENI B. TEAM 1995 PIZZIGHETTONE) E ANUELE GERLI deplorazione per comportamenti non regolamentari espressi platealmente e/o in modo violento, posti in essere da tesserati durante lo svolgimento di una gara [art. 35,1c RG]
320 GILBERTINA SEZ. BASKET ammenda di Euro 180.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per minacce collettive e frequenti [art. 27,4b RG rec.,art. 27,5bd RG]

canecaccia.com

11/10/2018 15:54

Sesa in casa del Pizzighettone nel turno infrasettimanale

Sesa in casa del Pizzighettone nel turno infrasettimanale

Prima trasferta infrasettimanale per il Sesa Sustinente che, giovedì 11 Ottobre alle ore 21, sarà di scena in casa del Pizzighettone.
Una compagine che ha mostrato due volti nei primi 80’ di campionato: dopo aver nettamente dominato la prima partita casalinga con Iseo, guidata dai 27 punti dall’ala forte (207 cm) serba ventenne Lazar Lugic, dal forte play Foti (16) e dall’ala Gerli (17), la compagine cremonese è stata dominata (64-54) da Romano nella seconda giornata. Una gara nella quale sono brillate solamente le stelle di Pedrini e della guardia Bertuzzi. Quello che è certo è che i “falchi” saranno di scena sul campo di una squadra esperta della categoria, giunta al 4° anno di C Gold e rinforzata quest’anno dall’arrivo di Fabio Montanari, talentuosa ala in doppio tesseramento da Piacenza. Una partita che il Sesa affronterà a mente sgombra, dopo la bella prova di Milano che è coincisa con la prima vittoria in C Gold.
Il punto di coach Della Chiesa: “Stiamo lavorando molto sulla difesa, più dello scorso anno, e ci sono momenti in cui la difesa di squadra riesce a creare molti problemi agli avversari. Ma dobbiamo ancora lavorare per trovare continuità, a Milano siamo dovuti andare a -18 per reagire: abbiamo vinto, ma questi sforzi potrebbero costarci caro nel proseguo del campionato. Non dobbiamo però dimenticare di essere una neopromossa, sembra un campionato in cui ogni partita sarà una lotta all’ultimo pallone”.
La vittoria in terra “meneghina” ha visto il ritorno a grandi livelli di Leon Tomic e del capitano Piercarlo Buzzi, al rientro dopo il forte attacco febbrile. Sempre costante, ad alti livelli invece, “Cico” Faccioli: davvero un leader in campo.
Un altro tema importante sarà assorbire la fatica di una settimana di “superlavoro” che vedrà i mantovani in campo tre volte in appena sette giorni: sabato trasferta a Milano, lunedì e martedì allenamento, giovedì trasferta a Pizzighettone, venerdì allenamento di rifinitura e sabato match in casa contro Sansebasket.
Forza Falchi!

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

09/10/2018 15:55

Nervianese 1919 - Casa Gioventù Erba 78 - 73 Parziali 19-20, 32-35, 57-60

Nervianese 1919 - Casa Gioventù Erba     78 - 73     Parziali  19-20, 32-35, 57-60

Nervianese 1919 : Panaccione 12, Nuclich 5, Nebuloni 5, Colnago 12, Priuli 14 (nella foto), Fornara 7, Lo Biondo 3, Viganò 0, Frontini 5, Zennaro 13, Bandera 2, Croci ne. All. Garetto  
Casa Gioventù Erba : Ceppi 14, Rigamonti 12, Corti 2, Malberti 25, Colombo T. 7, Esposito 0, Banchelli 11, Valsecchi 0, Citterio ne, Albenga 2, Sironi 0, Meroni 0. All. Testa 

Il debutto casalingo della stagione, in un Pala Da Vinci gremito di tifosi, porta con sé un successo tanto pesante quanto sofferto: Erba, a lungo in vantaggio, si rivela avversario assai ostico, piegato solo nel finale grazie alla grande determinazione e freddezza dei nostri ragazzi.
Il primo periodo già anticipa l’estremo equilibrio che caratterizzerà l’intera partita: le due squadre trovano la via del canestro con relativa facilità ma, al suono della sirena, sono gli ospiti a condurre per 20-19.
In avvio di secondo quarto infiliamo un parziale di 9-0 che ci porta sul 30-25, ma in seguito incassiamo il “contro-break” di Erba (10-2) che consente agli uomini di coach Testa di trovarsi in vantaggio all’intervallo lungo (32-35).
Dopo la penuria di punti della precedente frazione di gioco, nel terzo periodo le due squadre tornano a segnare con continuità: 25-25 il parziale, con gli ospiti che, dopo aver raggiunto anche il massimo distacco dell’incontro (36-43), si trovano sul +3 a 10’ dal termine (57-60).
Quarto quarto, dunque, decisivo: in un susseguirsi di sorpassi e contro sorpassi, le due formazioni si ritrovano appaiate a quota 70 quando mancano poco meno di tre minuti alla fine.
Panaccione e Priuli mantengono i nervi ben saldi e sono perfetti dalla lunetta (rispettivamente 6/6 e 2/2 nelle fasi finali di gioco), la fortunosa tripla di Malberti (prova “monstre” la sua, con 25 punti e 10 rimbalzi all’attivo) per il momentaneo 76-73 rappresenta soltanto uno spauracchio, la vittoria è nostra: 78-73 recita il tabellone luminoso.
Ottima prestazione di Priuli (“doppia doppia” da 14 punti e 10 rimbalzi), Panaccione è di ghiaccio nel momento decisivo (12 punti con 8/9 ai liberi), da sottolineare anche il contributo di Colnago (12 punti con 4/9 da 3) nella prima parte di gara e quello di Zennaro (13 punti e 3 palle recuperate nei 16’ spesi sul parquet) nella seconda.

Prossimo avversario, in occasione del turno infrasettimanale, sarà Opera, sconfitta a domicilio nell’ultima giornata da Saronno (54-63).
Ufficio stampa Atlantis Puntoebasket Nerviano.=
canecaccia.com

09/10/2018 18:41

Opera Basket Club - Robur Saronno 54 - 63 Parziali 17-12, 28-26, 43-42

Opera Basket Club - Robur Saronno     54 - 63     Parziali  17-12, 28-26, 43-42

Opera Basket Club :  Fontana 5, Digianvittorio 7, Iurato 8, Spirolazzi 13, Vercesi 13, Vitelli 2, De Francesco 4, Cazzaniga ne, Rao ne, Chiesa 2, Pastori ne. All. Celè 
Robur Saronno :  Politi 14, Clementoni 11, Gurioli 4, Mariani 23 (nella foto), Maiocco 0, Turatti 0, Leva 3, Pigliafreddo ne, Ukaegbu 0, Tresso 6, Cassano ne, Tosi 2. All. Bianchi 
Saronno - Di rimonta, nel quarto quarto, su un campo da sempre indigesto, la iMO Robur Basket Saronno vince la seconda partita sue due giocate del campionato di Serie C Gold 2018/2019. Dopo essere stata sotto, mai di tanto ma praticamente per tutta la partita, nel periodo decisivo la squadra di coach Massimo Bianchi mette la freccia e sorpassa: grandi protagonisti dell'ultimo parziale sono Giacomo Mariani (per lui partita da mvp con 23 punti di cui 8 negli ultimi dieci minuti, 7/9 al tiro, 3 triple, 6 rimbalzi e 4 assist) e Matteo Clementoni, che segna 7 dei suoi 11 punti complessivi nel periodo finale. Nel quarto quarto la iMO batte Opera 21-11 e chiude la contesa sul 54-63 finale. Saronno ha ben imparato la lezione degli anni scorsi e cerca i servizi vicino a canestro più che le conclusioni dalla distanza su un campo infido come quello di Opera, portando a casa un buon 47% da dentro l'area ed una vittoria pesantissima che tiene la Robur in testa a punteggio pieno con Mortara e Valceresio. Da oggi comincia una settimana lunga e difficile per Saronno: mercoledì alle 21 si giocherà l'infrasettimanale con Erba al PalaRonchi (0 punti in classifica e tanta voglia di rifarsi), mentre sabato (sempre al PalaRonchi, sempre alle 21) ci sarà il derby varesino con Gazzada, scontro diretto per le parti alte della classifica con la squadra dell'ex giocatore ed allenatore saronnese Renato Biffi.
Diego Marturano - Ufficio Stampa Robur Basket Saronno

canecaccia.com

08/10/2018 21:13

Coelsanus Varese – Witt Acqua S. Bernardo Alba 88-90 d.t.s. (25-26, 43-45, 57-58, 77-77)

Coelsanus Varese – Witt Acqua S. Bernardo Alba 88-90 d.t.s. (25-26, 43-45, 57-58, 77-77)

Esordio amaro per la Robur et Fides Coelsanus che nella prima giornata di campionato di sabato 6 ottobre cede contro la Witt Acqua S. Bernardo di Alba per 88 a 90, dopo un tempo supplementare, una partita intensa e combattuta fino all'ultimo secondo.
Ottimo primo quarto per Varese che parte in quarta infilando nei primi cinque minuti di gioco ben 5 bombe con Passerini (3/3), Mercante ed Ivanaj. Assalto che prosegue con il duo Planezio-Ferrarese e ancora con la mano infuocata di Passerini che mette la sua quarta tripla e sigla il 23 a 10 per la Coelsanus al 6° minuto.
In casa piemontese è Dell’Agnello a fare la differenza e a tenere viva Alba andando a canestro facilmente da sotto e con un paio di triple di squadra che fanno rientrare il punteggio e la portano a +1 (26-25) a fine del quarto.
Alla ripresa del gioco è ancora Alba a mettere in difficoltà Varese che non riesce a tenere a freno il n.77 (Dell’Agnello) e fatica inoltre a trovare il canestro (+7 Alba al 4° minuto).
A 2 minuti e 30 dal termine Varese perde una pedina importante come Planezio pescato in fallo tecnico per simulazione di sfondamento che sommato ad un antisportivo del primo quarto lo manda a riposo forzato.
Quattro liberi di Ferrarese e un canestro da fuori di Ivanaj avvicinano ancora la Coelsanus alla Witt che chiude però il quarto ancora sopra di due (45 - 43).
Nel terzo periodo si vede un po’ di stanchezza in entrambe le squadre che faticano di più a costruire azioni efficaci e alzano invece l’intensità difensiva. Molti canestri infatti arrivano da liberi a gioco fermo. Alba ancora avanti di una lunghezze a fine tempo con canestro di Maruca da tre che accorcia le distanze (58-57).
Nell'ultimo quarto la gara è ancora caratterizzata da continui ribaltamenti di fronte:
se da un lato Varese colpisce con le bombe di Maruca e Passerini sotto l'attenta regia di Ferrarese, Alba segue a ruota con l'incontenibile Dell'Agnello supportato da un ottimo Danna e dall’esterno Terenzi.
L'epilogo finale vede Varese avanti di 3 punti a 37’’ dal termine con palla in mano per sigillare la vittoria. La Coelsanus perde incredibilmente palla e Alba tenta l'ultimo assalto con un primo tiro da tre uscito, conquistando il successivo rimbalzo e andando stavolta a segno da tre con Danna che trova così il pareggio.
L'ultima palla in mano a Varese si infrange di poco fuori dal ferro con un tiro di Passerini che manda perciò le squadre ai supplementari
Si continua con lo stesso ritmo anche all’overtime con Maruca e Ivanaj che bucano dall’angolo il canestro avversario con due triple nei primi due minuti di gioco e Alba sempre vicina con Dell’Agnello e Danna.
A un minuto scarso dal termine Varese è sotto di un punto (86-85) con palla in mano agli avversari che vanno a +3 dopo un fallo in attacco di Ivanaj. E’ ancora Passerini però a riportare le squadre in parità con un’altra tripla (88 - 88) a 12 sec dalla sirena.
Non si fa attendere la risposta della Witt con Dell’Agnello (36 per lui a referto con 14/19 da due) che va troppo facilmente a canestro e riporta avanti di due lunghezze Alba.
L’ultima palla in mano Robur pesa come un macigno, soprattutto perchè ci sono solo 5 secondi scarsi per andare a canestro. Ci prova Mercante con un tiro dall’angolo che si ferma però sul tabellone. Alba riesce ad espugnare il Campus per 90 a 88 nella prima di campionato e si dimostra la “bestia nera” della Coelsanus.
Le parole di coach Vescovi non nascondono l’amarezza per questa partita che “Poteva essere chiusa nei tempi regolamentari ma abbiamo peccato di un po’ di ingenuità. Anche l’assenza di un giocatore importante come Planezio ci ha condizionati nei giochi, a volte poco lucidi. Dobbiamo lavorare ancora per migliorare la difesa e per restare concentrati in momenti cruciali come quelli visti stasera”.
canecaccia.com

08/10/2018 21:16

Serie CGold: il riepilogo della seconda giornata

Serie CGold: il riepilogo della seconda giornata


Rolijc!!  E’ nel segno della guardia serba la seconda giornata della Serie C Gold del girone Lombardo.
Il campionato, sino ad ora, ci trasmette una grande incertezza, ben esemplificata dalle 9 vittorie esterne su 14 partite giocate. L' impresa della giornata, oltretutto in rimonta, è quella di Soresina che, sotto per tre quarti contro Prevalle, in una sfida tra ambiziose neopromosse, porta a casa un'insperata vittoria. Sotto di 13 al primo quarto e di 8 alla terza sirena, la "gilbertina" aggancia il supplementare e, grazie ai 38 della guardia serba ed i soli 2, ma fondamentali, di uno degli immortali di Atene 94 Chiacig, porta a casa una vittoria di prestigio.
Stessa storia per Sustinente a Milano contro Milano 1958: sotto di 18 a metà terzo quarto, vince 66-61 con un monumentale Tomic che ne mette a referto ben 13 nell’ultimo quarto. Altre vittorie esterne della favorita Lumezzane ad Iseo con 26 della fedelissima guardia Caramatt, e della Gardonese, che sbanca Cernusco con i 23 di Di Dio (omen nomen). Piadena, altra favoritissima, ne rifila 41 a Sanse Cremona in un derby senza storia, e Pizzighettone, reduce da un chiaro successo nella prima giornata, viene sconfitta più che nettamente da Romano. Lissone sfrutta il calendario favorevole delle prime due giornate, regolando Bluorobica, e resta a punteggio pieno. Necessario il ricorso alla terza giornata per decifrare un girone così denso di soprese, con Piadena e Lumezzane che, tuttavia, confermano di avere qualcosa in più.
Giovedì e venerdì turno infrasettimanale: spiccano Soresina-Piadena, altro derby cremonese per verificare le ambizioni della Gilbertina, Pizzighettone-Sustinente (prova di maturità per entrambe le formazioni) e Lissone-Prevalle, per capire la vera statura dei brianzoli.

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

08/10/2018 12:51

Osl Garbagnate - Settimo Basket ASD 74 - 62 Parziali 13-18, 33-29, 56-42

Osl Garbagnate - Settimo Basket ASD     74 - 62     Parziali  13-18, 33-29, 56-42

Osl Garbagnate :  Battaglino NE, Ripamonti 8, Allegri 26, Riboli 17, Miceli 0, Milani 0, Maina 15, Santimone 8, Barella 0, Bonadeo 0, Coli ne, Cantale 0. All. Moretto 
Settimo Basket ASD :  Benfenati 0, Marangoni 13 (nella foto), Antonini 0, Riccardo Secchi 0, Acerni 10, Mandelli 10, Moia 2, Caselli 0, Ciolina 8, Ronca 4, Grassi 2, Daverio 13. All. Antonini 

23 - 13 - Basterebbe il parziale del terzo quarto per spiegare l'andamento di una partita combattuta fino in fondo, ma che ha pagato profondamente il parziale subito nel quarto dopo la ripresa.
Rispetto allo scorso anno sono cambiate diverse cose, in primis lo staff tecnico e di conseguenza la pallacanestro messa in campo.
Una pallacanestro profondamente diversa rispetto a interpretata dalla scorsa guida tecnica.
Va da sè che alcuni concetti avranno bisogno di tempo per essere assorbiti.
E' di questo parere Chicco Rondena - assente ieri - che afferma e ribadisce: "Abbiamo bisogno di 3/4 mesi per conoscerci bene e diventare una squadra con un'identità ed automatismi. Ho però visto molte note positive: abbiamo un'identità di squadra e non molliamo mai. Non vedo l'ora di tornare in campo!"
Coach Marco Antonini - al suo ritorno come capo allenatore dopo anni di assenza dal parquet - commenta così: "Garbagnate è una squadra ottima, con elementi di esperienza ed alcune individualità di livello superiore. Noi abbiamo pagato la frenesia e il fatto che in alcuni momenti, vedi il terzo quarto, non abbiamo mai fatto canestro. Complimenti a loro e a coach Moretto per la vittoria".
Gli Squids ospiteranno Cassano Magnago domenica alle 18:30 al pala Squids in via Pertini 9 a Settimo Milanese
canecaccia.com

08/10/2018 12:46

1. GIORNATA SERIE A2 OLD WILD WEST GIVOVA SCAFATI-BERGAMO 58-60

1. GIORNATA SERIE A2 OLD WILD WEST GIVOVA SCAFATI-BERGAMO 58-60


Inizia col botto la stagione di Bergamo. Gli uomini di coach Dell’Agnello sbancano il PalaMangano di Scafati con il punteggio di 58-60 al termine di una gara molto fisica e combattuta; Sergio e compagni si portano a casa i primi due punti in classifica grazie ad una robusta prova collettiva, coronata dal canestro di Benvenuti allo scadere su pregevole assist di Roderick. Una vittoria pesante su un parquet complicato come quello campano, che permette a Bergamo di cominciare con il piede giusto questo campionato di Serie A2. Domenica prossima esordio casalingo: alle ore 12.00 sfida alla Virtus Roma al Palazzetto dello Sport di Bergamo, contro un’altra delle contendenti alla promozione in Serie A.
Ritmi compassati in avvio di gara, con Bergamo che guadagna il primo vantaggio grazie ai liberi di Sergio e Fattori, mentre dall’altra parte Thomas è il referente offensivo di Scafati e accende il match con un paio di canestri dalla media (4-3 al 4’). Scafati prende margine con Tommasini e Rossato, obbligando coach Dell’Agnello al time-out, e con la girandola di cambi i campani spingono il primo vantaggio importante del match (14-5 al 7’); si fa vedere Roderick con un paio di ottime penetrazioni, permettendo a Bergamo di mettersi in ritmo, nonostante le basse percentuali al tiro (18-11 al 10’). Scafati riprende la marcia quando torna sul parquet Thomas (11 punti in 12’) ma Bergamo dà segnali incoraggianti con Sergio, Fattori e Roderick (27-21 al 15’), riuscendo a rientrare pienamente nel match grazie ad un’ottima difesa. Zugno in cabina di regia detta i tempi dell’attacco giallonero, Fattori imbuca un paio di triple che tengono Bergamo a contatto all’intervallo lungo (35-30 al 20’).
Bergamo c’è in avvio di ripresa, mostra i muscoli e tiene benissimo in difesa contro la fisicità dei campani (37-34 al 23’); Roderick arriva alla doppia-doppia con estrema facilità, Taylor mette energia a tutto campo, piazza un paio di recuperi e infiamma la sfida (42-42 al 26’). I gialloneri ribattono colpo su colpo, Scafati allunga di misura con Thomas e Ammannato in chiusura di periodo, ma la gara resta in equilibrio in vista degli ultimi 10’ (48-44 al 30’). Bergamo trova risorse da un più che positivo Zugno e da Benvenuti, sorpassa con Fattori (50-51 al 34’), poi è ancora Benvenuti che risponde a Romeo, quando si entra negli ultimi 4’ in totale parità a quota 53. Il lungo bergamasco è un fattore nel pitturato, Sergio spara la tripla del +3 giallonero in entrata degli ultimi 2’ di gioco, Scafati prova ad allungare la difesa e torna a -1 con Goodwin, e sull’ultimo possesso Ammannato va in lunetta coi liberi del potenziale sorpasso. Il capitano scafatese fa 1/2, con 11 secondi sul cronometro Bergamo ha la palla per vincere, Roderick attira il raddoppio della difesa di casa e pesca Benvenuti, che da sotto infila il più facile dei lay-up per il boato giallonero ed il 58-60 finale.
Givova Scafati-Bergamo 58-60 (18-11, 35-30, 48-44)
Givova Scafati: Tommasini 11 (1/3, 3/7), Rossato 6 (2/3), Thomas 17 (7/10, 1/4), Ammannato 7 (3/5, 0/1), Goodwin 4 (2/8); Contento (0/3, 0/4), Italiano 6 (2/4, 0/3), Romeo 5 (1/1, 1/2), Sgobba 2 (0/1 da tre), Esposito n.e., Zaccaro n.e.. All. Calvani
Bergamo: Taylor 8 (4/7, 0/4), Roderick 15 (5/8, 0/2), Sergio 7 (0/2, 2/4), Fattori 10 (2/3, 2/7), Benvenuti 11 (4/5, 1/1); Zucca 2 (1/3, 0/2), Casella 2 (1/4, 0/4), Zugno 5 (1/2, 0/2), Bedini n.e., Marelli n.e.. All. Dell’Agnello
Tiri liberi: Givova Scafati 7/10, Bergamo 9/11
Rimbalzi: Givova Scafati 38 (Goodwin 11), Bergamo 40 (Roderick 12)
Assist: Givova Scafati 11 (Goodwin 3), Bergamo 14 (Roderick, Taylor 5)
Usciti per 5 falli: nessuno
Spettatori: 1000
canecaccia.com

07/10/2018 23:08

ARGOMM ISEO 75-83 IDROSANITARIA BONOMI LUMEZZANE (19-17; 17-21; 19-19; 20-26).....continua

ARGOMM ISEO 75-83 IDROSANITARIA BONOMI LUMEZZANE (19-17; 17-21; 19-19; 20-26).....continua



canecaccia.com

07/10/2018 18:00

UNA REKICO DA APPLAUSI SBANCA ORZINUOVI ALL'OVERTIME

UNA REKICO DA APPLAUSI SBANCA ORZINUOVI ALL'OVERTIME

Agribertocchi 73
Rekico            75 dopo un supplementare
(21-17; 41-30; 58-37; 67-67)

ORZINUOVI: Tassinari, Labovic ne, Peroni 3, Siberna 13, Varaschin 14, Kekovic ne, Turel 11, Galmarini 8, Bianchi 11, Barbarotto ne, Pipitone 2, Timperi 11. All.: Salieri.
FAENZA: Fumagalli 3, Gay 21, Costanzelli 2, Silimbani 4, Casagrande 3, Venucci 20, Zampa 2, Petrucci 9, Chiappelli 11, Petrini ne. All.: Friso.
ARBITRI: Zancolò - Roiaz
Note. Uscito per falli: Chiappelli

La Rekico scrive sul campo di Orzinuovi una indimenticabile pagina della propria storia. Davanti a 50 rumorosissimi tifosi faentini, sbanca il campo lombardo dopo un supplementare, recuperando ben 21 punti nell'ultimo quarto, grazie ad una grande prova del collettivo dove si è vista tutta la grinta del gruppo. Il campionato non poteva iniziare nella maniera migliore.

Per parlare del match bisogna partire dai primi trenta minuti, dove i Raggisolaris giocano decisamente sottotono. Tanti errori al tiro e una difesa poco attenta, permettono ad Orzinuovi di prendere subito il largo sul 20-8, raggiunta poi sul 20-17 a fine primo quarto. Questo sarà il copione della gara fino a 30' con l'Agribertocchi che ha l'inerzia del match e Faenza che prova a recuperare il gap, venendo però sempre spinta indietro, ogni volta che prova ad avvicinarsi l'avversario. Nel terzo periodo arriva poi il momento più nero, e dopo aver toccato il -23 (32-55) al 30' il tabellone vede i manfredi sotto: 37-58. Poi però il cuore Rekico fa saltare il banco.

Gay segna sette punti nei primi 55'', primo tassello di un break di 15-0 che riapre i giochi sul 52-58. Orzinuovi prova a reagire raggiungendo il 67-59 al 37' e ancora una volta i faentini sono perfetti e con il canestro di Veucci a 4'' dalla fine trova la parità: 67-67. Bianchi ha nelle mani il canestro della vittoria, ma lo fallisce e così si arriva al supplementare. Ancora una volta le cose si mettono male per Faenza: perde Chiappelli e si ritrova sotto 72-68. La voglia di piazzare il colpo grosso in casa di una delle favorite del girone è però troppo grande e riordina velocemente le idee. A 1'20'' dalla fine Silimbani segna dalla lunetta il primo vantaggio faentino del match (73-72) poi ci pensa Gay con un perfetto 2/2 per il 75-72 a 16'' dalla sirena. La guardia, protagonista con 21 punti, potrebbe chiudere i conti a 5'' dalla fine sempre dalla lunetta sul 75-73, ma fallisce entrambi i liberi. La difesa faentina ostacola i giocatori di Orzinuovi a rimbalzo e così arriva la palla a Tassinari a fil di sirena, e il playmaker non può far altro che provare da metà campo il tiro della disperazione non mandandolo a bersaglio. La Rekico può così esultare.

PROSSIMO TURNO La Rekico ritornerà in campo domenica 14 ottobre alle 18 al PalaCattani contro l'Antenore Energia Padova, primo match casalingo della stagione.

Per maggiori informazioni
Luca Del Favero
Capo ufficio stampa Rekico Raggisolaris Faenza
Mail: addettostampa@raggisolaris.it
canecaccia.com

07/10/2018 22:41

Edilcasa Civatese - Basket Caravaggio 69 - 62 Parziali 14-16, 31-32, 44-42, 58-58, D1ts

Edilcasa Civatese - Basket Caravaggio     69 - 62    Parziali  14-16, 31-32, 44-42, 58-58, D1ts

Edilcasa Civatese :  Castagna 28 (nella foto), Corti 15, Castelnuovo 9, Consonni 7, Panzeri 7, Valsecchi 2, Galli 1, Bosso 0, Castagna P., Maggi, Negri ne All. Marco Brusadelli 
Basket Caravaggio :  Soliveri 15, Verri 14, Turco 10, Ciani 10, Manzoni 5, Mandelli 4, Coti Zelati 2, Legramandi 2. All. Colombo  

Buona la prima tra le mura amiche del palacivitz per l'EDILCASA CIVATESE.
Partita sul filo del rasoio combattuta da entrambi i lati.
Civatese sotto di nove riesce a rientrare in partita grazie ad una ottima  prestazione di Castagna(28 punti per lui).
Nel supplementare civate allunga e chiude la partita.
Commento coach:
Vittoria importante.la prima non è mai facile e noi cercavamo risposte sul nostro livello dopo la perdita di un giocatore fondamentale come Luca Negri.C'è tanto da lavorare ma il punto di partenza è  buono.
Vittoria sofferta che ci serviva.
canecaccia.com

07/10/2018 21:09

Persico Seriana Basket - A. Dil. Basket Casalmaggiore 68 - 58 Parziali 18-9, 41-23, 54-39

Persico Seriana Basket - A. Dil. Basket Casalmaggiore     68 - 58     Parziali  18-9, 41-23, 54-39

Persico Seriana Basket :  Bellazzi 1, Capelli 5, Orlandi 6, Bassi 7, Silva 7, Giorgini 3, Zappa 12, Rovetta 6, Colombo 11, Piantoni, Scaini, Giacchetta 10. All. Baroggi 
A. Dil. Basket Casalmaggiore :  Fontana 21 (nella foto), Zerbini 5, Antozzi 2, Fornari 8, Pirolo 10, Basola, Donzelli, Osuru, Frilli 12. All. Vencato - Setti  

Casalmaggiore esce sconfitta dalla trasferta di Alzano Lombardo; una sconfitta nata da una partenza sotto tono che ha permesso a Seriana di prendere fin da subito un vantaggio che dopo appena 3 minuti di gioco era già di 3 punti. Disattenzioni difensive e poca lucidità in attacco lasciano i bergamaschi liberi di amministrare e di allungare ulteriormente chiudendo il primo quarto avanti per 18-9. Frilli in apertura di secondo parziale prova a dare una scossa ai suoi, prima segnando il canestro del -7 e poi innescando Fontana, ma Seriana ribatte con Bassi e Silva riportandosi in doppia cifra. Casalmaggiore sembra essersi però risvegliata ed ha addirittura la possibilità di andare sul -6, ma la tripla di Zerbini si infrange sul ferro e sul ribaltamento Colombo punisce da 3. La luce torna a spegnersi e in 2 minuti il vantaggio per i padroni di casa arriva a 18 punti; 41-23 a metà gara. La gara è praticamente compromessa nonostante Fontana provi a rimettere in partita l'E'Più, ma anche stavolta la palla del possibile riavvicinamento viene sprecata e sempre Seriana ne approfitta per riallungare. Nonostante Casalmaggiore provi il tutto per tutto, complice anche una rosa corta e alcuni giocatori ancora in ritardo di condizione, non riesce ad impensierire i bergamaschi che portano a casa la partita senza particolari affanni.
canecaccia.com

07/10/2018 14:16

ASD Morbegno 70 - Carpe Diem Calolzio 52 - 53 Parziali 15-14, 22-30, 38-39

ASD Morbegno 70 - Carpe Diem Calolzio     52 - 53     Parziali 15-14, 22-30, 38-39

ASD Morbegno 70 :  Ronconi, Molteni, Bomgio 7, Lucchina 8, Ciceri, Broggi, Feloy 6, Tarabini 7, Ronconi 7, Favero 15, Maspero 2, Mezzera. All. Ronconi 
Carpe Diem Calolzio : Butti 6, Zambelli 2,  Meroni 7, Pirovano, Cazzaniga, Ferrario 7, Fontana, Rusconi 15, Garota, Porro 2, Floreano 12 Bonacina 2 All. Mazzoleni (nella foto) Ass. Cocco    

In un convulso finale i calolziesi fanno bottino pieno in Valtellina. Dopo aver dominato la prima parte della partita i ragazzi di coach Mazzoleni si fanno raggiungere e superare all’inizio dell’ultimo quarto dando vita ad un testa a testa che si trascina fino agli ultimi secondi della gara.
Cronaca :
Carpe Diem inizia schierando il solito quintetto-base : Zambelli, Meroni L, Rusconi, Floreano e Bonacina. I calolziesi partono in scioltezza (0-4) dopo un minuto di gioco con Meroni e Bonacina.  Al quinto di gioco il punteggio è di 7 a 10. I morbegnesi cominciano a stringere le maglie in difesa e con un parziale di 8 a 0 si portano in vantaggio di cinque lunghezze al nono munuto di gioco (15-10). Ci pensa Butti con quattro punti filati a riportare sotto Calolzio che chiude il primo quarto sotto di 1 (15-14).
Il secondo quarto è caratterizzato da un Carpe Diem più attento in difesa e più preciso in attacco . Dopo una tripla di tabella di Favero (migliore dei suoi)  che porta i valtellinesi sul +4 (20-16) del secondo minuto di gioco, un parziale di 12-0 siglato da Rusconi (3 punti), Ferrario (5 punti) e Porro porta i ragazzi di Coach Mazzoleni sul +8 che sarà il differenziale alla fine del secondo quarto: 22 a 30.
Si ritorna sul parquet per il terzo quarto e Calolzio pare dilagare (27 a 39 al 5’ di gioco). Morbegno non ci sta, allunga la difesa che diventa asfissiante e Enginux resta all’asciutto per i restanti cinque minuti. Lucchina trascina i suoi (8 punti per lui in questo parziale) e inverte il trend della partita. Il quarto finisce sul 38 a 39.
Nell’ultimo quarto l’inerzia pare continuare per Morbegno che si porta dopo 4 minuti sul +5 grazie anche ad un tecnico affibiato alla panchina per una debole protesta su uno svarione arbitrale che inverte una rimessa dal fondo. Rusconi con una tripla riavvicina Calolzio che impatta con due punti di Ferrario a a 5’ dal termine (46 pari). Si arriva all’ultimo minuto con un testa a testa che mette a prova le coronarie . A 30’’ dal termine Meroni ruba palla e si invola solo soletto in contropiede siglando il + 1. L’azione successiva di Morbegno è farraginosa : Ronconi è ben controllato alla difesa sulla linea di fondo, scadono i 24 secondi e in mezzo allo stupore generale l’arbitro fischia un fallo a 3’’ dal termine. In lunetta il play-guardia morbegnese sbaglia entrambi i tiri ed il liberatorio rimbalzo di Meroni chiude la partita.
canecaccia.com

07/10/2018 12:30

Fortitudo Busnago - Team 86 Villasanta 80 - 51 Parziali 23-12, 46-25, 66-45

Fortitudo Busnago - Team 86 Villasanta     80 - 51     Parziali   23-12, 46-25, 66-45

VILLASANTA: Passoni L., Moscatelli, Passoni M. 12, Favalessa 3, Marchisio 3, Mungiovì 8, Pagani 5, Meroni 2, Ruzzon 15 (nella foto), Gianella, Mantelli 3, All. Cogliati
FORTITUDO BUSNAGO: Magni, Ravasio 2, Mazzoleni 11, Formentini 12, Farinatti 10, Danelli 3, Milan 8, Brioschi 20, Bucchi, Cacciani 6, Corna 8, Tamagnone, All. Galli
PROGRESSIONE: 23-12, 46-25, 66-45
BUSNAGO – Un venerdì nero per i biancoblu! Dopo la vittoria contro la giovane Milano 3, i ragazzi di coach Cogliati si trovano questa settimana a dover affrontare la compatta ed esperta formazione di Busnago. La trasferta del venerdì sera si trasforma in un incubo. I biancoblu non riescono a uscire dalla morsa degli avversari, che con una forte pressione difensiva mettono in difficoltà la circolazione di palla dei villasantesi, costretti a scelte forzate e a brutti tiri. Già all’intervallo lungo il tabellone segna -20. Al rientro dagli spogliatoi i biancoblu hanno una reazione sul -27 e riescono a chiudere il quarto su un parziale di 20 pari. Ma gli 1vs1 subiti e la poca pressione messa in campo dall’Ital Control Meters lascia spazio agli avversari per riportarsi di nuovo a +30.
“Loro senza dubbio ci hanno messo in difficoltà, il risultato parla” ha commentato coach Cogliati “Dall’altra parte noi non siamo stati in grado di aumentare la pressione, permettendogli troppo in fase offensiva”.
canecaccia.com

06/10/2018 23:21

Novacaritas Onlus Appiano – Olimpia Cadorago 83–54, Parziali: 22-18, 40-31, 62-45

Novacaritas Onlus Appiano – Olimpia Cadorago  83–54, Parziali:  22-18, 40-31, 62-45

Appiano: Arrigoni 6, Chittaro 15, Trebbi 1, Gorni 7, Ferloni 6, Del Pero 13, Bottinelli 10, Rovelli 4, Felizietti 3, Rimoldi, Losa 18, Bottani. All. Biraghi (nella foto)
Cadorago: Dominioni 4, Beretta 11, Broggi 6, Corti 5, Colmegna, Trebbi 11, Cipriano 2, Sorbara, Bloise 11, Terreni 2, Clerici, Meroni 2. All. Serafini 

Appiano Gentile –La rinnovata Novacaritas, inizia bene la nuova stagione battendo Cadorago, nel derby, al temine di una gara che l’ha vista sempre condurre nel punteggio.
Parte bene Appiano, subito 7 a 0 dopo due minuti, ma l’Olimpia rimane in scia per tutto il primo quarto chiuso sul 22 a 18.
Nel secondo periodo i muli cercano l’allungo arrivando fino al +12 sul 38 a 26 a tre minuti dal riposo ma Cadorago tiene e si arriva alla pausa lunga sul +9 per i padroni di casa.
Nella terza frazione c’è l’ulteriore allungo appianese con il vantaggio che aumenta progressivamente fino al +29 finale.
Buona prova complessiva per i ragazzi del nuovo coach Biraghi con un cenno di merito per i nuovi Losa, MVP della gara, Del Pero e Trebbi.
Buona prova anche per Arrigoni al rientro dopo un anno di assenza per problemi fisici.
Tra le fila Olimpia si distingue il trio Beretta, Trebbi e Bloise.
canecaccia.com

06/10/2018 12:10

A. Dil. Basket Biassono - GS Villaguardia ASD 77 - 42 Parziali 21-6, 45-16, 58-33

A. Dil. Basket Biassono - GS Villaguardia ASD     77 - 42    Parziali  21-6, 45-16, 58-33

A. Dil. Basket Biassono :  Pirola 7, Pirovano 7, Deluca 14, D.Arosio 6, Foschini 6, Fossati 6, L.Arosio 5, Giraldo 2, Parlato 13, Tremolada 1, Saccardi 8, Angelici 2 . All.  Riboldi 
GS Villaguardia ASD :  Bianco, Tassan 2, Veronelli 6, Volontè 4, Prato 9, Corti 3, Giussani 3, Livio 3, Mastromonaco, Belloni 12, Gatti, Moraca. All.  Brenna  (nella foto)

Non è stata fortunata l’inaugurazione della nuova stagione per il GSV Villaguardia che fatica fun da subito per imporsi sulla pallacanestro Biassono. Match che finisce 77-42 per i padroni di casa che rimangono sempre in controllo della partita. Complice l’inesperienza di una Villaguardia di soli Under che fatica ad imporsi. Dopo i primi due quarti da dimenticare, buona intensità dal rientro degli spogliatoi con i giocatori che prendono un po’ di coraggio e cercano di diminuire la differenza punti. Coach Brenna riconosce le difficoltà ma può contare sulla forza di un buon gruppo che ha voglia di crescere.
canecaccia.com

06/10/2018 10:22

CM Basket84 Cassina de Pecchi - Vismara Hoosiers 48 - 63 Parziali 11-15, 25-36, 35-49

CM Basket84 Cassina de Pecchi - Vismara Hoosiers     48 - 63    Parziali    11-15, 25-36, 35-49

Cassina: Alessandrini 1, Brambilla 11, Ramundo 5 ,Criscione, Raspanti 5, Andena, Costa, Pazzaglia, Cicala 4, Draghetti 4, Marchesi 5, Cozzi 13. All. Ricci (nella foto)
Vismara: Di Mauro 5, Colombo 10, Bozzini 1, Meleri 4, Filipponi, Bagnoli 2, Sasso 17, Di Puglia 6, Chiani 8, Re 4, Kerat 6, Maschio. All. Maligno

Davanti ad una numerosa cornice di pubblico ,il CM Basket84 ,paga l’emozione dell’esordio in serie D, cedendo il passo ai Milanesi del Vismara, compagine ben allenata e rodata da numerosi campionati di categoria. 1° quarto, l’inizio è equilibrato con Cozzi ,per le Bees, a fare la voce grossa sotto canestro ,compensando le polveri bagnate degli esterni di coach Ricci(1 su 17 nel tiro pesante al termine)che compensa i veloci contropiede di Sasso e compagni. Il mini allungo operato dagli ospiti nei 60 secondi finali regala 4 unti di vantaggio al 10°(11-15) 2° quarto, continua l’anemia offensiva dei locali che riescono comunque a rimanere a contatto(19-20 al 14°) prima di un parziale i 0-9 regali ai biancorossi ospiti il primo vantaggio in doppia cifra(19-29 ) . Prova a reagire il CM riportandosi a - 7(24-31) al 18° senza però riuscire ad evitare un nuovo allungo site sulla sirena(25-36). 3° quarto, sono Brambilla e il giovane Draghetti a provare a scuotere l’attacco dei gialloblu, ma Vismara non ha cali di concentrazione e mantiene pressoché inalterato il vantaggio, addirittura dilatandolo nei secondi finali.4° quarto, la serata no al tiro dei Cassinesi (anche un poco positivo 13/27 al tiro libero) impedisce di assistere ad un finale equilibrato e, dopo aver toccato anche il - 19(39-58) è solo grazie al fatturato del giovanissimo Ramundo ( classe 2002) che le api riescono a chiudere sul- 15 finale. Non riesce quindi l’impresa di bagnare con una vittoria ,il debutto in serie D del CMBasket 84 del presidente Molinaro, ma nessun dramma in casa Bees ,il rodaggio nella categoria superiore seppur da mettere in preventivo, potrebbe rivelarsi più breve del previsto.
canecaccia.com

06/10/2018 08:04

Cral Dalmine - S. Pio X Mantova 68 - 67 Parziali 21-22, 38-38, 56-55

Cral Dalmine - S. Pio X Mantova     68 - 67     Parziali  21-22, 38-38, 56-55

Cral Dalmine :  Rodari 3, Vitali 9, Castelletti 4, Ubiali, Lodovici 8, Iabichella 2, Dadda 18, Ndiaye 10, Fall 12, Quisi, Colombo 2. All. Maffioletti, vice Lardo   
S. Pio X Mantova :  Altimani 16, Spagnolo n.e., Salardi 2, Padovani, Mantovani 5, Montresor 7, Prunestì 3, Simeoni 11, Sacchi, Mauceri 23. All. Tosetti, vice Lesignoli   

Una partita tiratissima, punto a punto per 40 minuti, con i nostri ragazzi che portano a casa la prima vittoria della nuova stagione con il cuore e con tanta, tanta grinta. Gli avversari sono di tutto rispetto: un roster con tantissimi punti nelle mani e fisicità notevole; un fuoriclasse come Mauceri (ex-Quistello) e ranghi completi in tutti i ruoli.  Ma dopo il primo break di S.Pio X, che nel secondo quarto riesce a staccarsi di qualche lunghezza (mai nessuna delle due squadre arriva ad un vantaggio in doppia cifra), la reazione dei nostri fa chiudere in parità (38-38) grazie ad una tripla di Davide Dadda (il migliore in campo).  Nella ripresa sembra che Dalmine riesca a rosicchiare un piccolo vantaggio, ma non è mai oltre i due possessi, poi le giocate di Altimani e la tripla di Mauceri sulla sirena riportano i mantovani a -1. Gli ultimi 10 minuti sono equilibratissimi: sempre punto a punto fino a un minuto dalla fine: qui sul 65-65 Vitali azzecca la tripla e porta i nostri sul +3. Due tiri liberi di Mantovani riportano gli avversari ad un solo punto, ma siamo noi in attacco: Ndiaye sbaglia un canestro quasi fatto e adesso, con 20 secondi sul cronometro la palla è in mano loro… una difesa stoica dei nostri ragazzi riesce ad arginare gli avversari e a regalarci la gioia di vincere davanti al nostro pubblico!
MVP sicuramente Davide Dadda (nella foto): 18 punti (86% da due e 40% da tre), uno spettacolare alley-oop su assist di Iabichella e tanta sostanza in difesa. Bene anche Vitali (chiamato al difficile ruolo di non far sentire la mancanza di Zambelli, infortunatosi nei giorni scorsi), Ndiaye, Fall  e Lodovici. Tutti hanno dato qualcosa stasera… unica nota negativa l’arbitraggio: pensate che a due minuti dalla fine il conto dei falli era 20-6 a nostro sfavore… ma abbiamo vinto lo stesso e questo è quello che conta, per la classifica e per il morale. Adesso belli carichi per il derby di Sabato 13 Ottobre, sempre in casa alle 21:15 (attenzione, Sabato, non Venerdì) contro Gorle. Vi aspettiamo!
canecaccia.com

06/10/2018 01:02

Sustinente impegnata in casa della Pallacanestro Milano 1958

Sustinente impegnata in casa della Pallacanestro Milano 1958

Seconda giornata in calendario per la Serie C Gold Lombarda, ed i ragazzi di Della Chiesa e Ferrari sbarcano a Brugherio, "cintura" milanese, per "incrociare le spade" contro la Pallacanestro Milano 1958 (sabato 6, ore 21,15, Palazzetto Paolo VI). I "meneghini" sono un pezzo di storia del basket nazionale, con un passato importante in serie A, passando per varie denominazioni, fra le quali "Onestà", "Mobilquattro", "Xerox" ed "Amaro Isolabella".
Dopo essere diventata anche la prima squadra di Milano, il Milano 1958 scende nel limbo per poi risalire sino alla serie C Gold, un paio di anni fa. Un giocatore su tutti come simbolo di questa squadra: il mitico sceriffo “Chuck” Jura, l’unico a vincere in serie A contemporaneamente la classifica di miglior rimbalzista e miglior marcatore.
Contro questo pezzo di storia del basket italiano, arriva il Sesa, che si troverà al cospetto di una squadra ambiziosa, arrivata al primo turno dei playoff nella passata stagione.
IL ROSTER AVVERSARIO: Il quintetto di coach Petitti si basa sul centro (210 cm) Ramenghi, con vari campionati di B sulle spalle, sull’esperta ala Bazzoli, l’altra ala Saini ed il "golden boy Cattaneo, forte play, un classe 2000 già resosi protagonista.
Nella prima giornata, i milanesi hanno tentato il clamoroso colpo in casa del Lumezzane: una delle favorite del girone, perdendo soltanto agli ultimi possessi. Una squadra ambiziosa dunque, che troverà un Sesa sconfitto sì nella prima di campionato, ma autore di un ottimo esordio nella categoria e che ritroverà, seppure ancora debilitato, il capitano Buzzi.
“Siamo consapevoli che sarà una partita difficile ed in cui richiamo di essere intimoriti dal contesto” ci confida il presidente Zecchini “però pensiamo di essere in crescita e puntiamo a giocarcela fino in fondo”.

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

06/10/2018 01:03

NPO SI RINFORZA - ARRIVA MIRKO CARELLA

NPO SI RINFORZA - ARRIVA MIRKO CARELLA

NPO GORDON torna a sorpresa sul mercato e a poche ore dall’inizio del campionato di Serie B allunga le proprie rotazioni tra le ali/guardie con l’ingaggio dell’ala Mirko Carella classe ‘98 . Nato a Genova ma cresciuto a Cesena, il giovane neo-acquisto NPO ha militato con la maglia della prestigiosa società Virtus Bologna sin dall’Under 15. Nelle partite rilevate con le giovanili della Virtus viaggia a 7.3 punti di media, con una stagione da 10.2 punti a gara nella competitiva Under 18 Eccellenza (2015/2016): nel corso della sua esperienza giovanile strappa anche delle convocazioni in raduno con la nazionale Under 17, a dimostrazione della gran considerazione del prospetto virtussino nello staff Azzurro. Nella stagione 2016/2017 Mirko partecipa stabilmente agli allenamenti dell’A2 Virtus, ma si vede anche in C Gold con la Polisportiva Pontevecchio, con cui disputa esclusivamente le partite: numeri discreti per lui, 7 punti di media con un best di 16 contro Montecchio Arena e sei partite comodamente sopra la doppia cifra.
Nell’ultima stagione ha esordito in A2 con la Bondi’ Ferrara disputando i Play Off, trovando anche alcuni scampoli di partita e facendo tanta esperienza allenandosi con giocatori di alto livello.
Mirko, da ieri fresco ventenne e’ pronto per una esperienza di primo livello in Serie B e trova in Olginate il palcoscenico perfetto per buttarsi subito nel basket giocato.
Il commento di Coach Meneguzzo: Abbiamo deciso di inserire Mirko per aumentare la nostra consistenza nel reparto delle guardie andando ad ampliare le nostre soluzioni di gioco Un entusiasta Mirko Carella commenta cosi’ il suo arrivo: “Anche se ho perso la prima parte di preparazione sono estremamente felice di essermi aggregato a questo gruppo ed in particolar modo ringrazio coach Meneguzzo che, dopo solo due giorni di allenamenti, mi ha dato fiducia e ha creduto in cio’ che potro’ dare alla NPO. Spero di migliorarmi il piu’ possibile per essere utile alla squadra soprattutto per dimenticare le difficolta’ dell’ultima stagione”
Benvenuto Mirko
Addetto Stampa NPO
Il CUORE NPO BATTE SEMPRE FORTE FORTE”
canecaccia.com

04/10/2018 23:21

Sesa Sustinente - Quattro nuovi sponsor per la prima squadra

Sesa Sustinente - Quattro nuovi sponsor per la prima squadra

Dopo il grande coinvolgimento dell'intero paese di Sustinente per le "Finals" dell'anno scorso culminate con la promozione in C Gold, la comunità sustinentese (ma non solo!) e le sue imprese si stringono sempre più attorno al Sesa ed ai suoi atleti.

Le realtà imprenditoriali che hanno deciso di supportare concretamente i "falchi" nell'avventura della nuova categoria sono:
AF Car Service di Fornari Claudio & Renzo;
Farmacia Guidotti delle dottoresse Chiara ed Elisa Guidotti;
Angel Bar & Pizza di via Breda
"Extra muros" segnialiamo nuovi supporter, come Sicurtecnica di Bottosso Davide (di San Giorgio di Mantova).

A questi imprenditori che hanno deciso di partecipare alla nuova avventura dei Falchi in serie C Gold A.D. Basket Sustinente dà il più caloroso benvenuto, ringraziandoli per la scelta e il supporto dimostratoci.
Vivranno una grande stagione insieme al Basket Sustinente!

Ufficio Stampa
Wildcom Italia per Sesa Basket Sustinente
canecaccia.com

03/10/2018 16:22

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI - C SILVER PRIMA GIORNATA

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI - C SILVER PRIMA GIORNATA

GIRONE A
496 VIRTUS BRESCIA ammonizione per mancanza, rilevante irregolarità o guasto delle attrezzature obbligatorie [art. 40,1a RG]sirena 24'' non udibile
 GIRONE B
 
ILLESO
 
GIRONE C
 
ILLESO

canecaccia.com

03/10/2018 15:47

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI - C GOLD PRIMA GIORNATA

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI - C GOLD PRIMA GIORNATA

OVEST
161 GORLA TEAM ABC CANTU' ammenda di Euro 45.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri [art. 27,4a RG]
160 ROBUR BASKET SARONNO ammenda di Euro 90.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG]
160 ROBUR BASKET SARONNO ammonizione per utilizzo di un marchio di sponsorizzazione non autorizzato [art. 38,1a RG]
159 EXPO INOX S.P.A. MORTARA ammenda di Euro 45.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri [art. 27,4a RG]
159 ATLANTIS NERVIANO NERVIANESE 1919 ammenda di Euro 90.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri [art. 27,4b RG]
EST
313 BLU OROBICA ammonizione per utilizzo di un marchio di sponsorizzazione non autorizzato [art. 38,1a RG]
313 EVOLUT ROMANO LOMBARDO ammonizione per utilizzo di un marchio di sponsorizzazione non autorizzato [art. 38,1a RG]
canecaccia.com

03/10/2018 16:58

SERIE C SILVER MASCHILE ITAL CONTROL METERS VILLASANTA 78 MILANO 3 BASIGLIO 49

 SERIE C SILVER MASCHILE  ITAL CONTROL METERS VILLASANTA 78  MILANO 3 BASIGLIO  49

VILLASANTA: Passoni L. 0,  Moscatelli 8, Passoni M. 11 (nella foto), Favalessa 6, Marchisio 0,  Mungiovì 8, Pagani 13, Meroni 8, Ruzzon 12, Gianella 3,  Mantelli 9. All. Cogliati   All. Cogliati
MILANO 3: Abellera 2, Cinquepalmi 19, Valdameri, Delos 3, Cassol 4, Valeri 3, Garbanelli 6, Gremmo, El Rawi 4, Ferrari 2, Delos Reyes 2, Migliavacca 4, All. Savini
SERIE C SILVER MASCHILE  ITAL CONTROL METERS VILLASANTA 78  MILANO 3 BASIGLIO  49



PROGRESSIONE: 20-12, 48-27, 66-46
VILLASANTA – Ottimo inizio! L’Ital Control Meters risponde “presente” alla prima chiamata di stagione. Nonostante una preseason non brillante, contro la giovane formazione di Milano 3 i ragazzi guidati da coach Cogliati hanno dimostrato determinazione e carattere. Roster non al completo per i biancoblu che devono fare a meno di Castiglioni, fuori per un problema muscolare.
Nei primi due quarti quasi cinquanta punti messi a referto e un ottimo basket con alte percentuali al tiro e buone soluzioni offensive. Già nel secondo quarto si apre il divario di venti punti che rimarrà invariato per quasi tutta la partita.
Dopo l'intervallo la squadra ospite prova a rifarsi sotto, ma l’esperienza e il talento offensivo di Pagani riportano il Team 86 di nuovo a +20 in pochi minuti. La frenesia avversaria crea un po’ di nervosismo, ma con sangue freddo e lucidità si inizia l’ultimo quarto sul 66 a 46.
“I primi due quarti abbiamo giocato una buona pallacanestro, passandoci la palla e trovando ottime soluzioni” ha commentato coach Cogliati “Sono contento anche della reazione avuta nel terzo quarto, siamo riusciti a tirarci fuori bene e a ritornare ai nostri ritmi”.
La partita finisce sul 78 a 49: primi due punti messi in cassaforte. Settimana prossima sfida in trasferta sul difficile campo di Busnago, una prova importante per i biancoblu.
canecaccia.com

01/10/2018 17:50

Seppur pesantemente rimaneggiata, la iMO Robur Basket Saronno comincia con il piede giusto il campionato di Serie C Gold, stagione 2018/2019

Seppur pesantemente rimaneggiata, la iMO Robur Basket Saronno comincia con il piede giusto il campionato di Serie C Gold, stagione 2018/2019

Indisponibili per infortunio Mariani, Maiocco e Ukaegbu, si aggiungono ai problemi anche gli acciacchi di Politi che lo limitano di molto nel minutaggio. Il peso dell'attacco per Saronno passa dunque tutto nelle mani di Clementoni e Gurioli che rispondono con 50 punti dei totali 67 segnati dalla squadra di casa. Coach Massimo Bianchi concede tantissimi minuti agli under e porta a casa una vittoria che, per le condizioni in cui è arrivata, non può che far bene al gruppo. Eppure Cislago è partita meglio e si è fatta valere con il suo giovanissimo asse play-pivot, Tomba-Dushi. La squadra di Enrico Ferrari manda tutto il quintetto in doppia cifra e va avanti anche sul +7 ad inizio secondo quarto con la bomba di Tonella. Il Cistellum spadroneggia a rimbalzo offensivo con Dushi, sino all'entrata in campo di Tosi che all'esordio in maglia Robur ed in C Gold colleziona 10 carambole ed un "più" in pagella. La iMO vince le difficoltà e si riporta in parità, per una situazione di equilibrio che durerà fino a quarto periodo inoltrato. La differenza la fanno ovviamente Clementoni e Gurioli: Saronno, grazie ad un canestro di Politi - rientrato per gli ultimi minuti -, tocca il +9 sul 59-50 del 35'. Nel finale, complici un paio di errori dalla lunetta dei padroni di casa, Cislago, pur rallentata dai problemi di falli di Hamadi e Saibene e dall'infortunio alla caviglia di Tonella, torna comunque sotto con un parziale di 14-6 suggellato dalla bomba di Tomba per il -1. Sul 65-64 a 4 secondi dalla fine, va in lunetta Gurioli per dare il pieno possesso di vantaggio ai suoi e sul successivo tiro da tre per impattare il match Tonella dall'angolo va lungo. Così la iMO Robur Basket Saronno porta a casa la prima vittoria stagionale. Prossima partita domenica 7 ottobre alle 18 sul campo di Opera, già incontrata e battuta al Trofeo Mariotti poche settimane fa.

canecaccia.com

01/10/2018 17:04

BASKET C SILVER DEBUTTO POSITIVO PER ENGINUX CALOLZIO 57-52 (14-9) (7-20) (18-11) (18-12)

BASKET C SILVER DEBUTTO POSITIVO PER ENGINUX CALOLZIO 57-52   (14-9) (7-20) (18-11) (18-12)

Domenica 30 settembre alle 18 presso il palazzetto di Olginate, Carpe Diem Calolzio ha toccato la prima palla a spicchi della nuova stagione C Silver contro la Di.Po Vimercate.
La squadra del Presidente Brini si presenta rinnovata nello staff tecnico con coach Mazzoleni alla guida, assistito da Cocco.
La compagine sul campo vede alcuni innesti che vanno a rinnovare il supporto al quintetto base con Bonacina nel comparto lunghi, in arrivo da Busnago e Zambelli da Morbegno in regia. Tra i nuovi inserimenti anche Garota e Ferrario il primo un giovane a cui dare fiducia ed il secondo pedina con esperienza. Confermati Meroni, Floreano, Rusconi, Butti, Porro ed i giovani Fontana e Cazzaniga . Completano il roster il giovane Pirovano Mattia e Galluccio delle giovanili Bluceleste.
Cronaca :
Carpe Diem schiera Zambelli, Meroni L, Rusconi, Floreano e Bonacina opposti per gli ospiti Viganò, Formenti, Tremolada, Urso e Gomma.
Inizio di match in sostanziale equilibrio con le squadre in fase di studio sino a poco prima del riposo breve quando i Lecchesi prendono un piccolo vantaggio con un canestro pesante di Zambelli, che aveva già aperto le danze da tre ad inizio match, portando i Lecchesi a chiudere il periodo sul più 5, 14/ 9.
Rientro dal primo intervallo corto con i Lecchesi che danno l’impressione di voler ulteriormente allungare con un canestro di Rusconi, per il massimo vantaggio di sette lunghezze 16/9. La Di.Po non si perde d’animo piazzando un mini break di 4 punti, viatico per il sorpasso che arriva dopo un canestro dalla lunga distanza per il 17 a 19 per gli ospiti che sfruttano il buon momento per portarsi sul 19 a 23 a 2 e quaranta dal termine. Momento di evidente difficoltà per i Lecchesi, costretti al time out per arginare  la Di. po che diventa padrone del match chiudendo 21 a 29 prima dell’intervallo lungo.
Enginux deve trovare l’alchimia per rientrare in partita sfruttando la pausa per riordinare i tasselli.
Si ritorna sul parquet per il terzo quarto ancora sotto tono e con due palle perse i padroni di casa affondano di 10 punti sul  21 a 31. Gli ospiti non approfittano per trovare ulteriore vantaggio e dopo 4 minuti a referto ci sono solo due punti per parte.
Ripartono i canestri ma appannaggio della Di. po che piazza una tripla ed un canestro dal pitturato portando gli ospiti sul più 13 a 4 dal termine con il tabellone che indica 23 a 36. La partita è ancora lunga Enginux ci crede e
Meroni suona la carica piazzando un 5 a 0 per il 28/36. I Lecchesi alzano il ritmo, la fiducia aiuta e prima Ferrario da due, ancora Meroni da tre e Rusconi ancora da due annullano il grosso divario per il meno 2  a due minuti dalla fine del tempo.
Immediato time out Di. po ma Meroni in gran spolvero sigla il pareggio 37/37, per il finale di tempo 39/40.
Ultimo quarto con tutto da rifare per entrambe le compagini; Enginux tiene alto il ritmo ancora con Meroni per il sorpasso 42/40. Carpe Diem è un treno in corsa e piazza un break di quattro lunghezze per il più 5 46/41 con oltre 7 ancora da giocare. Ritmo elevato che trova i Lecchesi a loro agio sulla velocità che sfruttano qualche palla rubata per allungare di ulteriori 6 punti per il più 10 52/42. Sembra facile ma gli ospiti  rispondono con un controbreak di 6 punti 52/48 a cui ribatte Meroni con una bomba per il 55/48 e time out Calolzio a poco più di due dal termine.
Scorre il tempo ed a 40 secondi dalla fine un piccolo sussulto con Di.Po che trova una tripla con fallo subito insaccando 4 punti, costringendo al time out Mazzoleni sul 55  52. Brividi che fanno ricordare la scorsa stagione ma una buona giocata in velocità porta Zambelli alla retina per il più 5 assicurando il referto rosa ai Lecchesi 57/52.

Match piacevole e ricco di emozioni con diversi ribaltamenti di fronte  che hanno assicurato agli spettatori presenti suspance e divertimento con la soddisfazione finale intascata dai tifosi lecchesi ed  al Presidente Brini.

ENGINUX CALOLZIO :
Butti 4 Zambelli 14 Meroni 16 Pirovano, Cazzaniga, Ferrario 6 Fontana 3 Rusconi 6 Garota, Porro 2 Floreano 2 Bonacina 4
All. Mazzoleni Ass. Cocco

Di. Po Vimercate :
Carzaniga M  3 Viganò 12 Carzaniga T 5
Formenti 7 Sala, Colombo, Conca 3 Tremolada 7 Urso, Monguzzi 4 Gabaldi 2 Gomma 8
All. Tassi Ass. Moschini
canecaccia.com

01/10/2018 12:30




 
 
 
 
Copyright 2017 canecaccia.com
All Rights Reserved